Sei sulla pagina 1di 1

250 g spaghetti di soia

500 g code di gamberi


1 carota grande
1 porro
1 zucchina
1/2 peperone (facoltativo)
2 uova
maizena
salsa di soia
olio di arachidi
dado granulare vegetale
Preparazione:
1. Sbucciate le code di gamberi ed incidete le schiene con un coltello, per togl
iere il filo nero.
2. Mettetele in una ciotola a marinare con 2 cucchiai di salsa di soia e una leg
gera spolverata di maizena (o farina).
3. Nel wok (o padella antiaderente) mettete 1 cucchiaio di olio di arachidi e fa
te sfrigolare, sbattete leggermente
le 2 uova con un pizzico di sale e fate una sottile frittata, che poi spaccheret
e col cucchiaio in tanti piccoli pezzi
che lascerete rosolare bene a modo.
4. Mettete la frittata in una ciotola e tenete al caldo.
5. Mondate le verdure, tagliatele a striscioline e saltatele nel wok con 2 o 3 c
ucchiai di olio di arachidi e bagnate
con poca salsa di soia.
6. Lasciate stufare leggermente e mettetele da parte, in una ciotola.
7. La stessa cosa va fatta con i gamberi, da saltare nel wok con olio di arachid
i e una spolverata di dado
granulare vegetale. importante dare solo una scottata ai gamberi, altrimenti div
erranno duri.
8. Gli spaghetti di soia si preparano portando l acqua a ebollizione, si immergono
gli spaghetti e si spegne il fuoco.
9. Si lasciano a mollo per 5 minuti circa e poi si scolano sotto acqua corrente
fredda.
10. Si buttano poi nel wok dove si trovano ancora i gamberi e si salta tutto a f
iamma viva, aggiungendo le verdure
e la frittata, e salsa di soia a piacere. Servite gli spaghetti fumanti.
Note: Cottura a vapore
Un aspetto interessante della cucina cinese la cottura a vapore. Rappresenta la
tecnica di cottura pi sana,
d largo spazio alle verdure di stagione, consente una buona digeribilit unita a un
senso di saziet e leggerezza.
La cottura a vapore viene effettuata con il wok o su una pentola d acqua tenuta in
ebollizione, su cui vengono
inseriti i cestelli di bamb. I cestelli, dotati di un fondo intrecciato e colloca
ti sul wok, possono essere sovrapposti,
ponendo in basso gli alimenti che richiedono una cottura pi lunga, come la carne,
al centro il pesce e per ultime
verdure e frutta. Gli alimenti possono essere posti su piatti o avvolti in fogli
e aromatiche; il vapore che sale
attraverso l intreccio del bamb permette la cottura di grandi quantit di alimenti co
ntemporaneamente, evitando
l aggiunta di grassi e mantenendo il sapore e la consistenza dei cibi.
Con questo sistema il cibo, sottoposto al calore umido, cuoce a temperature rela
tivamente basse. Senza il contatto
diretto dell alimento con l acqua, si riduce l effetto solubilizzante su vitamine e sa
li minerali e si mantengono
pressoch inalterati i profumi e gli aromi. La cottura a vapore viene soprattutto
adottata per paste ripiene, fagottini,
ma anche per verdure, pesce, pane e dolci.