Sei sulla pagina 1di 4

Luglio - Agosto - Settembre 2007

8
Sport

? sono aperte presso la nostra ripartizione sportiva, le adesioni per lo


svolgimento di un torneo di calcio tra le categorie amatoriali: giovani,
adulti, veterani. Tutti coloro che intendono parteciparvi possono attingere
DI CAUDIO
BOLLETTINO E RASSEGNA STAMPA DI ATTIVITÀ SOCIO CULTURALE DELLA
ADRIATICO
ulteriori informazioni telefonando al nostro coordinatore sportivo ABRUZZO
CH F
Termoli

Claudio nei consueti orari. Associazione Culturale Romana Agnone


R
E
N
TA
AQ N

I Figli del Sannio C


A
R
E
Trivento
Larino I

C
Isernia I
N
Via Roberto dè Nobili 13 Sc.f int.2 FR I FG
Campobasso

LAZIO

PUGLIA
PENTRI

( Piazza Ricoldo da Montecroce, 6) LT MA Vena

mostre 00154 Roma Tel. e Fax 06/51.22.028


T E
SE
Sannio Alifano
Boiano

S. Croce del
Sannio
Alife

e-mail: sannio.rm@virgilio.it CE C
AU
Morcone

?di pitture; cell. 349 3901856


D
I

I
NI

PIN
Benevento

?mostre di ceramiche; AV

IR
Redazione - Stampa e Spedizione in Sede CAMPANIA

?mostre di sculture; ...” Esisteva uno spirito che teneva uniti tutti sotto uno stretto vincolo di amore, di comprensione, di amicizia.
... possedeva una sua vita interiore ed io che cominciato ad amarlo, ormai gli appartenevo, ero una dei suoi figli”.
Eugenia Grimani - da “Sangue nostro disperso”-

gite sociali “ Quando diventi uno scout….. prelati. L'immenso ambiente assolutamente

Poste Italiane S.p.A. spediz. Con affrancatura ordinaria - stampe non periodiche - ROMA
…..lo sei per sempre!….” buio e silenzioso che percepivamo appena al di
?San Giovanni Rotondo (2 gg.); là della luce della cappella e la severità del
?Venezia (3 gg.); mistero della morte che ci circondava con
- omaggio ai cento anni dello scoutismo -
?Siena (1 g.); innumerevoli monumenti funebri di freddo
marmo ci intimoriva e contribuiva a rendere i
di Carmine Garofalo nostri propositi ed i nostri ideali di una intensità
( Presidente dell'Associazione) senza pari. La suggestione che provavamo era
passeggiate altissima.
Il giorno seguente pronunciammo la promessa
?alla scoperta dei luoghi storici di Roma (gruppi max 15 persone ogni 15 gg. in domeniche alterne); le cui parole se pur fin d'allora mi sembrassero
importanti non potevo immaginare
diventassero il riferimento e la guida morale di
tutta la mia vita. La promessa pronunciata allora
teatro era la seguente:
“Con l'aiuto di Dio prometto sul mio onore di
?realizzazione di un laboratorio teatrale; compiere il mio dovere verso Dio e verso la
Patria, di aiutare gli altri in ogni circostanza, di
osservare la legge degli scout ( vedi il più forte
aiuta il più debole)”.
Portosannio
“...una fievole luce che... appena rischiarava...”
è il titolo della nostra bacheca nella quale compaiono tutte le opportunità di lavoro e le offerte di Ricordo che numerosi anni fa per Sommario
vendita o richieste d'acquisto formulate dai nostri conterranei, pertanto, prima di acquistare un'auto, diventare esploratore mi sottoposi al rito della
un appartamento, affittare un locale è opportuno consultare la nostra bacheca e quando non fosse promessa. Il sabato prima della cerimonia ci fu la p.2 Rubrica delle
disponibile quanto richiesto ci si potrà sempre rivolgere ai nostri negozi convenzionati. Un veglia d'armi. curiosità
avvertimento Attenzione … tra fratelli non ci si inganna. La vita è bella
Consisteva nello stare per due ore dalle otto alle p.5-6
orario dieci di sera chiusi nella cappella dell'Altissimo Il 12 ottobre
Se siete a conoscenza di iniziative Associazione Culturale Romana sarà una bella
dalle 9:00 alle 12:30 dalle 16:00 alle 18:30 in quella che era una grande Basilica romana, p.3
socio-culturali-ricreative per uso intelligente I Figli del Sannio soli, in silenzio per meditare sulle parole che giornata per noi
Lunedì
del tempo libero comunicatecelo!!! Via Roberto dè Nobili 13 Sc.f int.2
Martedì avremmo pronunciato il giorno successivo. Vita Associativa p.7-8
altrettanto se volete esprimervi su temi ( Piazza Ricoldo da Montecroce, 6)
Mercoledì Stavamo in tre o quattro ragazzi di appena tredici
più svariati mettetevi in contatto con 00154 Roma Tel. e Fax 06/51.22.028
Giovedì anni, nell'immensa Basilica con una fievole luce p.4 Arte di casa nostra
noi.. Troverete spazio tra queste pagine. e-mail: sannio.rm@virgilio.it
Venerdì che appena rischiarava le tombe di antichi santi e
cell. 349 3901856
2 7
Sembrano semplici parole ma se sono sottoposte ad una attenta analisi sostengono dei principi e dei Vita Associativa
valori formidabili ed inalienabili per l'uomo.
Si parte dall'aiuto di Dio, per sottolineare che ogni umana impresa o proposito non è attuabile senza il
Suo aiuto. Si richiamano i principi fondamentali della persona quali l'Onore ed il Dovere. Essi sono
rivolti verso Dio e verso la Patria: due riferimenti essenziali e fondamentali dell'uomo. Ma tutto
questo che potrebbe avere anche un senso retorico e assolutistico trova l'elevazione morale e
cristiana, nell'impegno di aiutare gli altri più deboli in ogni circostanza.
Importante
Sarebbe un miracolo se tutti gli uomini pronunciassero questa promessa ed avessero il coraggio di
mantenerla, lascerebbero, come diceva lord Baden Pawell, fondatore degli scout, il mondo un pò Il giorno 12 ottobre p.v. in Campidoglio presso la Sala del
migliore di come lo hanno trovato. Carroccio alle ore 17, alla presenza del Signor Sindaco di Roma
E se questa fosse la promessa richiesta ai nostri politici, con l'obbligo di mantenerla non On.le Walter Veltroni ed Alte Personalità Civili e Religiose si terrà la
diventerebbe migliore la qualità della vita per tutti? cerimonia per il conferimento del titolo ai soci onorari.
Vi esorto, pertanto, di orientarvi nella scelta delle persone che dovranno rappresentarci Nell'occasione oltre alla stesura di un rapporto storico sociale sui fatti e
politicamente nell'individuazione di quelle che possono avere le qualità morali sopra indicate e sulle motivazioni dell'emigrazione della nostra Comunità a Roma che è
dimostrino affidabilità nel mantenere gli impegni che dovranno assumersi. avvenuta con particolare rilevanza tra gli anni 1950/1970, verrà
conferita la nomina di Presidente Onorario della nostra Associazione a
S.E. il Signor Prefetto Dr. Enrico Marinelli , nato ad Agnone e residente
nella nostra città da oltre trenta anni.
Divulga ai tuoi figli la nostra Ci aspettiamo pertanto la massima partecipazione a questo atteso e
presenza: significativo incontro.
ANCHE
IL FIGLIO DI UN SANNITA
Rubrica delle curiosità:
È UN
“FIGLIO DEL SANNIO” Vita Associativa

Roma…la sera…il Papa…. ed


“ er moccolo”. Quest'anno sono state programmate una serie di attività che verranno illustrate in maniera più ampia nei
prossimi numeri anticipiamo, comunque, in modo sintetico le iniziative cui si riferiscono:
di Anna Peciotti
solidarietà
a seguito di pressanti e svariate richieste pervenuteci dai nostri conterranei nasce nell'ambito della
Il 17 gennaio 1377, Gregorio XI entrò a nostra Associazione la sotto indicata ripartizione operativa nell'ottica di porsi come baluardo di
Roma reduce da Avignone per restituire salvaguardia per i propri associati mediante l'operato di liberi professionisti di comuni origini e di
provato valore e onestà; gli interessati per consulenze ed assistenze potranno rivolgersi presso la
a questa città la residenza Pontificia. Fra nostra Segreteria negli orari consueti.
gli applausi giunse di sera alla Basilica di
San Pietro, ove era aspettato da oltre ?A.R.CO.S. Assistenza Romana Comunità Sannita, il cui scopo è di fornire, una fattiva opera di
8.000 persone con altrettante torce di assistenza agli associati, oltre che a proteggerli da eventuali profittatori nelle situazioni in cui si è più
cera accese tra le mani. In tale epoca gli deboli e più inesperti. I settori di interesse sono i seguenti:
? Finanziario: richieste di mutui, fidi, leasing, prestiti personali, crediti speciali
abitanti di Roma non superavano le (mediocredito, artigiancassa, ecc.;) ecc. ;
17.000 persone. Pertanto se si eccettuano ? Legale: denuncie, ricorsi, recupero crediti, ecc.;
i vecchi, gli infermi, i bambini si può ? Assicurativo: polizze, denuncie di danni, ecc.;
benissimo dire che a Roma: ? Immobiliare: compravendita immobili, locazioni, estinzione mutui, ecc.;
? Amministrativo: licenze commerciali, ecc.;
“una... moccolata”
“tutti ressero er moccolo quella sera”. ? Fiscale: denuncie dei redditi, ricorsi, ecc;
? Visuree certificazioni: presso le conservatorie immobiliari, catasto, tribunale, prefettura,
comune, aci, ed altri pubblici uffici;
6 3
“ Ci sarà un errore “ disse L'Arcivescovo. …….è stata una bella giornata per noi…
San Pietro premuroso radiotelefonò al becchino di Faicchio per accertamenti. Il becchino constatò di aver …abbiamo espresso il desiderio di ripeterla
errato: l'ex impiegato di Banca era stato in vita un buon cristiano ed il suo curriculum era stato
scambiato con quello del politico da cui risultava che era manesco, bestemmiatore e truffatore. Quando il 12 Ottobre…..
però rischiò di affogare nel mare di Palinuro si ravvide : lui stesso diceva che la sua salvezza fu un
miracolo della Madonna.
Chiarito l'equivoco sostituì nella destinazione il bancario con il politico.
Questi non si disperò più di tanto quando entrò all'inferno, anzi si dette da fare aiutando i fuochisti (diavoli Il giorno che abbiamo incontrato il Dr. Enrico Marinelli subito abbiamo assaporato la larghezza della sua cultura, la
generosità dell' animo, la nobiltà dei sentimenti , doti che insieme all'esempio , al senso del dovere e all'amicizia sono
con le corna di buoi maremmani) ad alimentare le caldaie della pece. Nel suo intimo pensava che la pena state espresse anche da chi ha la fortuna
inflittagli non poteva essere eterna; in fin dei conti si era pentito del male commesso. Ebbe ragione….! di essergli accanto oggi o di averlo
Un giorno fu chiamato da San Pietro, che nel rileggere la sua storia pensò di rivedere anche la sentenza. incontrato nella sua lunga attività
Senza togliersi d'addosso la fuliggine, si precipitò di corsa dal vecchio Cancelliere. Entrando non ignorò lavorativa ieri .
la scritta “ Chi entra chiuda la porta.”, la chiuse con molto piacere. Quella stessa mattina San Pietro Non possiamo sottacerne un breve tratto.
aveva fatto riparare la campanella posta proprio su quella porta, e volle accertarsi del buon Il Dr. Enrico Marinelli, nato ad Agnone
funzionamento , per cui invitò nuovamente il politico ad andare fuori e suonare. (IS) , ha iniziato la carriera nella
Pubblica Sicurezza, con il grado di Vice
La campanella funzionava perfettamente. San Pietro avendo visto rientrare Garollo, gli chiese perché Commissario il 16 settembre 1956 ed è
non avesse chiuso la porta dopo essere uscito, d'altronde - l'indicazione, chi esce chiuda la porta, che ci sta a fare?- stato collocato in quiescenza, dopo oltre
“ Si, ho letto ma non l' ho chiusa perché … non volevo restare fuori! “ 43 anni di servizio, con il grado di
“ Eh, eh, tu sei furbo, sei un birbante…. approfitti della mia bontà”. Prefetto di 1^ classe.
San Pietro si prese la barba tra le mani, guardò il politico e sorridendo gli disse : “ Giacché ci sei …resta. Ad inizio di carriera, dopo una breve
I tuoi amici ti aspettano”. Il politico si prostrò e gli baciò i piedi. L'incontro con gli amici fu permanenza presso la questura di
commuovente; non ridevano ma piangevano d'allegrezza. I giorni passavano uno dopo l'altro nella felicità Alessandria, è stato trasferito per
luminosa del Paradiso. esigenze di servizio presso la Questura
L'ex impiegato di banca avendo notato che il frate era spesso triste, gli disse : di Foggia, ove nonostante la giovane età
professionale , ha ricoperto il delicato
“ Pensi ancora alla tua bionda…..? Il tuo era un amore incompreso….difficile….. impossibile ! “ incarico di Capo di Gabinetto.
Il frate rispose: “ Quell'amore….. non si scorda …. neppure in Paradiso! “. In quella sede per gli avvenimenti che
Sul lembo di una pagina del suo breviario aveva scritto “ Uno sguardo , un pensiero d'amore è…. l'infinito!.” hanno visto contrapposti fasce di
Ricorreva la festa di San Pietro. Un avvenimento annuale atteso con ansia come i bambini attendono popolazioni risalenti a simpatizzanti di
Babbo Natale e la Befana. In Paradiso si festeggiava la festa del suo Cancelliere con luminarie, suoni, partiti politici, organizzazioni sindacali
balletti, canti ecc. In quell'occasione fu proiettato il colosso cinematografico, girato dallo stesso e ricchi proprietari terrieri si è distinto
Alighieri, dal titolo “ La Divina Commedia” per il grande senso di responsabilità,
per le elevate doti umane e per il
Garollo, il frate, chiamò i due amici in disparte e sottovoce disse: “ Che direste di proporre a San Pietro di
profondo rispetto per le persone; qualità
aprire sulla terra un negozio e vendere il bene, la felicità e l'amore? “ Bellissima idea, brillante “ Giovanni Paolo II e “il Suo Generale” integrate da una grande capacità di
risposero gli amici. mediazione grazie alle quali, noncurante anche dei rischi per la sua carriera, cercò con ogni mezzo di stemperare tali conflittualità.
San Pietro stava soffiandosi il naso con un fazzoletto rosso grande più di un tovagliolo. L'Agostiniano si Trasferito a Roma ha ricoperto incarichi di grande responsabilità non ultimo quello di Dirigente del II Distretto di Polizia.
avvicinò a Lui e alzando l'indice della mano destra chiese: Promosso Questore nel 1983, fu destinato a Nettuno, quale Direttore dell'Istituto di Perfezionamento per ispettori di
“Posso?…Io….Noi…dobbiamo chiederle un favore, una grazia”. Polizia ove, grazie alle mature ed aggiornate capacità professionali ed organizzative che da sempre hanno connotato
Mandò giù un pò di saliva poi espose il progetto. San Pietro stette un pochino pensieroso poi disse: il suo iter di carriera, in breve riuscì, al passo coi tempi, a confermarle alle nuove esigenze della Polizia di Stato sorte
dopo la riforma del 1981.
“ Sta bene, vi accontento, perchè ciò che venderete sulla terra farà migliore gli uomini, d'altronde tu
Fu chiamato a Roma per assumere la onerosa responsabilità dell'Ispettorato Generale presso il Vaticano,
frate, quando eri là, predicavi la pace, il bene e la prosperità ” riscuotendo assoluta fiducia di quelle Autorità ed in particolare del Santo Padre Giovanni Paolo II, che volle
Un pomeriggio di una giornata primaverile, quando il sole declinava dietro il cupolone simile ad un riconoscergli con una sua visita ad Agnone suo paese natio, l'alto senso di stima e considerazione per l'encomiabile attività
piatto incandescente, due vecchietti passando per una strada dell'antico Borgo Pio videro un negozio. di servizio svolta presso la Santa Sede. Per gli alti meriti acquisiti, venne nominato prima Dirigente Generale della P.S.,
“ Guarda Rosina - disse il marito - ieri quel negozio non c'era, chissà cosa vendono, andiamo a domandare.” successivamente Prefetto di II classe e contestualmente coordinatore dei servizi di sicurezza presso il Vaticano.
Il negozio sembrava un giardino. Le pareti erano coperte di rose, garofani, buganvillee e da gelsomini Nel 1997 su proposta dell'allora Ministro dell'Interno On.le Giorgio Napolitano venne nominato Prefetto di I classe.
fioriti; il banco era fatto di nuvole azzurre e di raggi di sole. Il soffitto era il cielo. Il vecchietto spingendo E’ stato altresì insignito di numerosi riconoscimenti ed onorificenze, tra cui quelli di Commendatore del Sovrano
a fatica la carrozzina della sua compagna di viaggio si avvicinò a tre bianchi angioloni intenti a dipingere Militare Ordine di Malta, di Grand'Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana e, personalmente dal Santo Padre
Giovanni Paolo II che affettuosamente lo chiamava GENERALE, Cavaliere di Gran Croce di San Gregorio Magno.
qualcosa e chiese : “Scusate , cosa si vende in questo negozio?”
Oggi rivedendo questo suo curriculum lavorativo non ci può sfuggire quel suo bene innato, di cui è stato un grande
“ Lo stiamo scrivendo: vendiamo il bene, la felicità e l'amore.” elargitore proprio perché di persone in tutti questi anni ne ha incontrate tante.
“Oh! Esclamò il vecchietto, allora vogliamo comprare cento anni di felicità e cent'anni d'amore, Era nostra intenzione eleggere un Presidente Onorario che abbracciasse tutti noi con il solo sguardo: lo abbiamo trovato!
vero…..?- dando uno sfuggente sguardo alla vecchina - Quant'è il prezzo ?” Il 12 ottobre sarà una bella giornata per noi:
“Nulla…proprio nulla..” risposero i tre angioloni.
Il vecchietto preso dallo stupore si appoggiò allo stipite della porta per non cadere, poi…..accarezzò il “GRAZIE SANTO PADRE ! …..GRAZIE DI AVERCI PRESTATO…
viso della sua compagna e la baciò sulla fronte come la sera di quell'estate…. di tanti e tanti anni fa . ….. IL TUO GENERALE!…”
AL/cg
4 5
Arte di casa nostra La vita è bella!….
LA VIA DOLOROSA ….anche se è un film ….
"La vera forza ….. che spesso…...
….. fa piangere e rimpiangere.
Reduce dall'emigrazione,
fu costretto un cafone di un'Associazione
a portare la croce.

Teste rasate i crociferi.


è nella capacità di leggere di Nuccio Caregarlo

Occhi di pianto le donne.


Olocausto dietro olocausto.
e saper interpretare “ Hanno bussato, vai a vedere –disse San Pietro all'Arcangelo Gabriele- io non posso.” San Pietro infatti

Allora e sempre i segni dei tempi, stava facendosi un pediluvio. L' Arcangelo andò ad aprire la porta . Già sapeva che si trattava di tre
individui : li aveva visti dalla finestra
nei punti cardinali
si dividono i potenti
le vesti
per poterli così della stanza accanto. “ Siete in anticipo o
in ritardo? – disse l'Arcangelo ai tre –
perché a quest'ora non aspettiamo
degli straccioni crocifissi. continuamente adattare nessuno…. comunque, datemi le vostre
generalità, San Pietro deve controllare il
(Nicola Bagnoli)
alla realtà quotidiana” registro anagrafico”.
“Io sono Carmelo Garollo nato nella
valle tra l'Erbano e l'Acero …a Faicchio
il paese….”
“Il paese del vento che fischia” , lo
LA MALINCONIA DEGLI UOMINI interruppe l'Arcangelo.
“Lo sanno anche quassù ? non credevo -
quando rimani solo dentro un'idea disse Garollo – Allora ripeto: nato a
Faicchio cinquantaotto anni fa, ex
bancario”.
La malinconia ti assale a poco a poco, fino a quando ti senti stringere la gola quasi a soffocare, e vedi “Io sono Carmelo Garollo , nato a
il mondo tutto dall'altra parte che ti si contrappone. La tua anima somiglia tanto ad un bambino Faicchio il 15 settembre 1960, frate
impaurito, lasciato solo in una stanza buia e senza finestre, mentre sa che dall'altra parte del muro, c'è agostiniano del convento di Carpineto” .
un bambino diverso che sta giocando a pallone su un prato di primavera. La malinconia è di chi ha il “ Io – disse il terzo- sono Carmelo
cuore nell'anima, dentro una solitudine morale dove la vita e la morte sembrano uguali, quando tutti Garollo nato a Faicchio il 18 aprile Faicchio “il paese... del vento che fischia...”
noi, incapaci e senza voglia di ascoltare, prendiamo soltanto ciò che ci è comodo. La malinconia è 1974, politico cristiano di Nuove
dentro una casa di cartoni e stracci e le ombre intorno, voci oltre la siepe che non fanno rumore, ma tu Cronache “.
non puoi vederla né puoi sentirle, se ci passi davanti correndo. Troppo velocemente attraversiamo il “Accomodatevi in anticamera,- disse l'Arcangelo Gabriele- porto il registro con il vostro curriculum a
tempo che ci porta via le cose, ma quanta voglia c'è di sentirsi dire: mi fermo ad aspettare la tua idea. San Pietro.”
Nessuno può pensare di volare così in alto da trovarsi in cima all'universo, perché l'universo non ha L'Arcangelo ritornò poco dopo. “ In piedi,- disse- leggo la sentenza!” I tre erano già in piedi ansiosi.
cime. Così stasera ci rimane davvero poco. Quando la ragione delle proprie convinzioni si scontra “ Carmelo Garollo di anni 58 ex impiegato di Banca , all'Inferno.
con la brutalità degli arroganti, questi ultimi risultano quasi sempre vincenti, e allora più difficile ci Carmelo Garollo di anni 45 frate agostiniano in Paradiso.
appare vivere le proprie idee. Ma quanto più forte è la voglia di esserci, tanto più alto è il prezzo da Carmelo Garollo di anni 31 politico cristiano in Paradiso.”
pagare per essere noi, se ritieni davvero importante ciò che hai dentro, ciò che fai o hai fatto, ciò che “ Ma… ma …- intervenne l'ex impiegato di Banca- deve esserci un errore … non è possibile!”
“ Non si discutono le decisioni di San Pietro, lui sa quello che fa! , esclamò l'Arcangelo, chiudendo il
pensi, ciò che sogni, ciò che dici o soprattutto ciò che non dici, quando il silenzio è anche tolleranza.
gran librone.
Troverai sempre qualcuno pronto ad offrirti la razionalità fredda del giorno dopo, quale migliore
I tre omonimi, oltre ad essere parenti, erano amici per la pelle : quello che faceva uno, facevano gli altri.
risposta ai tuoi perché, ma dove non troverai mai la spontaneità di essere vero. A volte la razionalità è Una mattina di Aprile partirono diretti a Caccavone dove vivevano alcuni parenti: una vacanza di due
come un pozzo senz'acqua e non può dissetarti, così come quando arida è la terra, arido è tutto ciò che giorni : pilotava la sua nuova fiammante Ibiza Leon Garollo, il politico.
dentro ci vive. La malinconia è un pensiero che ti porta lontano, è non avere due ali per continuare a Ritornando a casa, forse per un colpo di sonno o perché l'asfalto era viscido di pioggia , l'auto sbandò
volare, è una storia ancora da vivere. La malinconia è salutare da un treno che parte qualcuno che non precipitando in un burrone. Morirono tutti e tre sul colpo.
hai voglia di lasciare, è guardare negli occhi un uomo deluso, è continuare ad aspettarti sapendo che Quando l'Arcivescovo Liocorno, direttore dell'inferno per meriti speciali, si vide davanti l'ex impiegato
non arrivi. Forse è per questo che la malinconia ci prende sempre la sera, pensando a ciò che oggi non di banca stravolto, tremante, provò un senso di disagio. Telefonò a San Pietro e gli disse che non si
è stato ma che forse sarà domani. capacitava come un'anima dimessa ed umile quale quella di Garollo, ex bancario, potesse essersi
(Nunzio Gambuti) meritato l'inferno: un'anima che democraticamente protestava dichiarando di non meritarsi la pena inflittagli.

Interessi correlati