Sei sulla pagina 1di 16

1

Cari concittadini,
la mia una candidatura che nasce come espressione di un progetto politico che
vede al centro della nostra azione i giovani come protagonisti di un percorso
politico che punta sullentusiasmo, la voglia di cambiamento e le capacit di giovani
caltabellottesi che, in un momento di pesante crisi occupazionale ed economica,
hanno scelto di restare in questo paese, di lottare e metterci la faccia con il cuore.
La lista civica LAlternativa un progetto politico che unisce cittadini di diversa
estrazione politica e culturale e che nasce sotto la spinta innovatrice di molti giovani
compaesani convinti che sia arrivato il momento di imprimere una svolta al modo di
fare politica e al modo di progettare il futuro del proprio paese. Obiettivo primario
quello di offrire ai cittadini caltabellottesi una vera alternativa rispetto alle vecchie
ed improduttive logiche politiche che hanno governato il nostro paese, puntando su
tutto ci che una impostazione giovane della politica pu portare in termini di
innovazione e apertura a nuove e moderne soluzioni ai tanti problemi presenti sul
territorio, per un governo capace di affrontare le emergenze, quali il lavoro,
lintegrazione sociale, la valorizzazione delle risorse umane, il deficit infrastrutturale,
nel massimo rispetto della legalit e per una Pubblica Amministrazione che si metta
veramente al servizio del cittadino. Tratti fondamentali del nostro programma
politico saranno la razionalizzazione delle risorse disponibili e lottimizzazione delle
risorse umane nonch leliminazione degli sprechi tramite una approfondita analisi
di spesa al fine di recuperare risorse economiche da investire nella valorizzazione del
territorio caltabellottese e nellofferta di servizi ai cittadini.
LAlternativa rappresenta un progetto molto coraggioso, ambizioso ed
impegnativo che si impernia sullenorme potenziale turistico, sociale e paesaggistico
che Caltabellotta e S. Anna gelosamente conservano e che preme per essere
valorizzato, cos da costituire una risorsa per i cittadini caltabellottesi ed una
fondamentale fonte di ripresa e sviluppo economico del nostro paese.


2

Come affermava il noto letterato vissuto nel 700 Wolfgang von Goethe,
Caltabellotta dal punto di vista paesaggistico cos affascinante che pochi altri paesi
potrebbero reggerne il confronto. Purtroppo negli ultimi anni il nostro paese, a
causa di politiche deficitarie e di una incuria generalizzata, ha visto man mano
rovinare il proprio patrimonio paesaggistico impedendo cos di sfruttarne al
massimo limmagine dal punto di vista turistico ed economico. di fondamentale
importanza, perci, strutturare un programma di interventi che mirino a migliorare
laspetto del nostro paese ed in particolare il decoro urbano, tutto ci a vantaggio
del turismo e delle attivit che su di esso fondano la propria economia, puntando su
elementi come natura, storia, arte, folklore e tradizione che di certo abbondano a
Caltabellotta e S.Anna.

Scerbatura e decoro urbano
Per limitare e risolvere in maniera definitiva la problematica relativa alla scerbatura
intendiamo agire nel modo seguente:
calendarizzare una serie di interventi periodici seguendo un ordine prioritario
dei siti stabilito in base alla rilevanza turistica;
stabilire una stretta collaborazione con gli allevatori disponibili a condurre i
propri animali al pascolo nelle aree di maggiore estensione attigue al paese;
Turismo


3
messa in posa di piante grasse (es. barba di giove) ai margini delle strade
principali, che impediscano la crescita della vegetazione selvaggia e fungono
da decoro;
sollecitare, presso le adeguate sedi della Regione Siciliana, ladozione dei
regolamenti che permettano di stipulare una convenzione con il corpo
forestale per utilizzare i lavoratori forestali nellopera di scerbatura e di
manutenzione del verde pubblico;
affidare gratuitamente aree verdi ad attivit private a condizione che queste
le curino ai fini di sfruttarle economicamente ed a fini pubblicitari.
Turismo e attivit produttive
Esse saranno al centro della nostra azione politica e dovranno rappresentare le basi
per lo sviluppo omogeneo del territorio. Pertanto lamministrazione svolger
unimportante azione di supporto agli operatori privati esistenti e a coloro che
intendono intraprendere una nuova attivit imprenditoriale.
La valorizzazione della sfera turistica sar uno dei punti chiave del nostro progetto.
Il turismo deve poter contare su una base di servizi ampiamente gestiti dal Comune
per poter sfruttare i molti siti strategici da adibire a percorsi turistici promuovendo
la pratica dellecoturismo.
Sono necessari una serie di elementi di base da promuovere a partire
dallaccoglienza:
Ufficio Turistico supportato dalla collaborazione delle associazioni di
categoria mettendo a disposizione guide e accompagnatori adeguatamente
formati;
segnaletica turistica adeguata multilingue;
recupero dei pannelli didattici sui vari monumenti, ormai andati persi a causa
del tempo e di atti vandalici;
aree camper che consentano una confortevole permanenza con dotazione
minima di servizi e la possibilit di effettuare il carico di acqua potabile e lo
scarico delle acque reflue;
installazione di fari, riflettori e fasci di luce che mettano in risalto le vette
che si ergono alle spalle di Caltabellotta, valorizzando il monte Castello detto
Pizzo in modo da renderlo visibile anche da lontano, lex chiesa di San
Benedetto e il monte delle nicchie;


4
binocoli panoramici con gettoniera nei luoghi pi elevati di Caltabellotta per
consentire ai visitatori di godere al meglio del panorama naturale offerto dal
nostro paese;
installazione di videocamere per la videosorveglianza dei luoghi di maggiore
interesse storico e turistico, per prevenirne la deturpazione. Tale progetto
potrebbe essere finanziato nellambito del P.O.N. sicurezza per lo sviluppo;
razionalizzare il sistema di sosta e parcheggio in modo da mantenere in
ordine soprattutto nel periodo estivo la viabilit urbana.
Progetto Chiese Aperte
Il progetto si prefigge lobiettivo di rendere fruibili, nei periodi di maggior flusso, le
chiese e i monumenti ai visitatori. Sar quindi interesse della prossima
amministrazione avviare delle collaborazioni con associazioni di categoria e le
scuole, attraverso progetti didattici (es. progetto apprendisti ciceroni). I volontari
cos individuati avranno il compito di fornire informazioni sulla storia dei
monumenti.


Riteniamo di fondamentale importanza pervenire ad uno
snellimento dellazione amministrativa e soprattutto
facilitare i rapporti tra amministrazione e cittadino al fine
di agevolare la governabilit e la semplicit di accesso ad
atti, documenti, richieste, ecc. Per fare ci intendiamo
puntare su un rinnovamento dellorganizzazione
amministrativa sviluppando una concreta politica di
E-Government che favorisca il cittadino, le imprese e le
varie associazioni, al fine di pervenire ad una Pubblica
Amministrazione efficace, efficiente e trasparente, che
guardi al futuro e ai moderni mezzi di comunicazione, perseguendo gli obiettivi di
semplificazione normativa ed amministrativa.

Crediamo che il tema della razionalizzazione delle risorse umane sia di
fondamentale importanza e pertanto riteniamo necessaria una riorganizzazione del
personale al fine di ottimizzare le risorse disponibili. Nostro obiettivo sar quello di
utilizzare la concertazione come elemento fondante dellazione amministrativa,
evitando sprechi nella spesa corrente, nella gestione dei servizi, nelluso dei mezzi e
Organizzazione , gestione e semplificazione amministrativa


5
delle strutture e nelle nomine di consulenti, facendo leva sulle naturali attitudini di
ognuno dei dipendenti.


La sensibilit e il senso civico di una comunit si
concretizzano nella dovuta attenzione alle esigenze dei
pi deboli, degli anziani, dei giovani, degli emarginati e
dei diversamente abili. Intendiamo avviare, sostenere,
coordinare azioni che concorrano allo sviluppo della
nostra comunit locale, all'inserimento dei cittadini pi svantaggiati, quindi
promuovere partecipazione e co-progettazione per una politica di interventi volti da
una parte alla promozione e salvaguardia di una migliore qualit della vita e
dall'altra a garantire per tutta la comunit caltabellottese un livello uniforme di
servizi e prestazioni essenziali. Proponiamo:
la costituzione di comitati cittadini con la previsione della figura dei delegati
di quartiere che possano, tramite unattivit consultiva e propositiva,
coadiuvare lamministrazione comunale nellindividuazione e nella soluzione
dei piccoli problemi di gestione e manutenzione dei quartieri a cui essi fanno
capo;
costituzione della consulta giovanile. Caltabellotta deve pensare al futuro dei
giovani creando tutte le condizioni affinch possano essere parte attiva e
propulsiva dellintera comunit, dando particolare attenzione agli adolescenti
che con unadeguata formazione potranno essere i continuatori di una politica
locale sana, generosa e responsabile. A tal fine si ritiene opportuno costituire
una consulta giovanile comunale che sappia coinvolgere e sostenere tutto il
mondo giovanile;
particolare attenzione alle problematiche dellinfanzia e adolescenza, di quei
minori considerati a rischio che vivono in condizioni svantaggiate, e ci in
stretta collaborazione tra amministrazione e servizi sociali;
creazione e valorizzazione di aree verdi per bambini allinterno del centro
abitato con la previsione dellimmediato ripristino dei parco giochi di S. Anna
e di Caltabellotta, e sfruttamento di finanziamenti e progetti per ludoteche,
laboratori e centri estivi per agevolare i genitori che lavorano;
La promozione di eventi finalizzata alla conoscenza e allo scambio
interculturale, tenendo conto della notevole presenza sul nostro territorio
della comunit rumena.



Welfare e politiche sociali


6
Internet point e wifi libero
Prevediamo la creazione di un internet point presso il palazzo comunale di S.Anna,
nonch linstallazione di ripetitori del segnale internet-wifi con connessione libera
che coprano le zone nevralgiche di Caltabellotta e S. Anna.

Servizio navetta
Proponiamo di mettere a disposizione degli anziani un servizio navetta/circolare che
colleghi le principali vie di Caltabellotta, offrendo altres un collegamento con altri
siti decentrati rispetto al centro storico, come il cimitero comunale.
Proponiamo inoltre che il servizio navetta colleghi Caltabellotta e S.Anna, per
almeno due giorni a settimana, permettendo ai cittadini della frazione,
impossibilitati agli spostamenti (es. anziani), di recarsi a Caltabellotta per poter
usufruire dei servizi offerti.



Riteniamo di particolare importanza coordinare e coadiuvare una collaborazione tra
le varie realt imprenditoriali e associative in modo da ottenere unazione efficace
che punti sulla forza dellunione e della solidariet tra i cittadini di Caltabellotta e
S.Anna.
Particolare attenzione rivolgeremo alle associazioni presenti nel comune di
Caltabellotta mettendo al servizio di esse un Sportello delle Associazioni,
cio un network di supporto alle attivit intraprese e con lobiettivo di
pianificare e sfruttare al massimo tutte le possibilit di ottenere dei progetti
finanziabili da fondi e bandi di concorso. Pensiamo che una stretta
collaborazione con le associazioni private possa costituire una fondamentale
risorsa da sfruttare in quanto queste, supportate e potenziate dalla attivit
coadiuvante dellAmministrazione comunale, possano divenirne un braccio
operativo.

Fondamentale, in tema di associazionismo, sar il coordinamento delle varie
aziende e attivit produttive per favorirne una cooperazione attiva nella
pubblicizzazione e fornitura dei prodotti tipici locali, potenziandone la
competitivit nel mercato, integrando questo punto con la creazione di un
portale web di promozione trattato nel seguito di questo programma.

Affidamento a privati di strutture comunali
Proponiamo inoltre, tramite modifica del regolamento comunale e apposite
convenzioni di concessione, di affidare, con gara dappalto, la gestione di strutture
culturali e/o turistiche ad associazioni ed enti privati che potranno, nel rispetto
delle finalit di utilizzo, sfruttare economicamente le strutture anzidette, cos da
Associazionismo


7
creare al contempo un servizio ed unoccasione lavorativa. Crediamo che
laffidamento a privati possa costituire un importante vantaggio nella gestione delle
strutture, perch gli stessi, incentivati da un riscontro economico, garantirebbero
una gestione economicamente proficua e una cura approfondita delle strutture
stesse. La soluzione prospettata, comporterebbe altres unentrata nel bilancio
comunale pari allammontare del canone annuale previsto nel relativo schema di
convenzione.



Questa tematica riveste fondamentale importanza nel nostro
programma, essendo allevamento e agricoltura, due fattori
fondamentali per leconomia caltabellottese. Pertanto
intendiamo sviluppare un piano di lavoro concertato con i
rappresentanti delle categorie ed avviare in sintesi le seguenti iniziative:

Manutenzione e recupero dei bevai
Proponiamo un censimento dei vari bevai presenti sul territorio al fine di
programmarne un recupero di quelli non pi funzionanti e di curare la
manutenzione di quelli ancora funzionanti.

Mercato del contadino
Sono sempre pi richieste occasioni di incontro diretto tra produttori e consumatori.
A questo scopo programmiamo la creazione del Mercato del Contadino (in inglese
Farmer's Market), spazi per la vendita di prodotti alimentari gestiti direttamente
dagli imprenditori agricoli. Questi mercati, sulla base di altre esperienze consolidate,
rappresentano una realt sempre pi importante.

Contributo vaccinazione bestiame, finanziamenti per consorzi e cooperative
Saranno avviati piani di supporto per coloro che saranno interessati ad aderire ai
bandi regionali. Il settore zootecnico, nonostante le difficolt strutturali ed
economiche in cui versa lagricoltura siciliana, rappresenta ancora oggi un
importante settore produttivo capace di dare non solo redditi significativi, ma anche
occupazione. La Regione Siciliana per il rilancio del settore ha varato due piani: il
piano ovicaprino ed il piano zootecnico. Beneficiari saranno i singoli e gli associati e
saranno previsti aiuti finanziari in varia misure e a seconda della categoria di
riferimento.

Allevamento e agricoltura


8
Lamministrazione offrendo adeguato supporto alle piccole e medie imprese del
settore agricolo e dellallevamento sfrutter il collegamento con lassessorato
regionale dellagricoltura e avr il compito di reperire il materiale informativo e
ricercare eventuali opportunit di finanziamento per le imprese agricole, gli
allevamenti e le imprese di trasformazione di tale settore.
Quindi lamministrazione si impegner a promuovere e agevolare la formazione di
consorzi e associazioni che possano favorire lo sviluppo delle imprese del settore
agroalimentare del nostro comune, incrementando i loro ricavi con un supporto per
quanto riguarda il marketing e lagevolazione con un abbattimento dei costi di
produzione e gestione.

Promozione e pubblicizzazione olio di oliva e sagra dellolio
Lamministrazione si occuper di organizzare ogni anno delle
manifestazioni che mirino alla sponsorizzazione e
pubblicizzazione dellolio di oliva e degli altri prodotti tipici.
Sar organizzata, in concomitanza con il presepe vivente ,la
sagra dellolio, del formaggio e dei prodotti Caltabellottesi con
la collaborazione di tutti i produttori, invitando i rappresentanti di aziende di
distribuzione agroalimentari italiane ed estere e con la organizzazione di convegni e
corsi di formazione che possano agevolare lo sviluppo tecnico-aziendale delle
imprese del settore dellallevamento e dellagricoltura. Saranno attivate inoltre, di
concerto con le aziende interessate, le procedure per lottenimento delle etichette
di certificazione alimentare (IGP, DOP, BIO).

Creazione portale web per la commercializzazione dei prodotti tipici
Considerata la vertiginosa crescita dell e-commerce (acquisti
tramite internet), e la rapidit di divulgazione che questo mezzo di
comunicazione comporta, riteniamo sia opportuno creare un
portale web in cui sponsorizzare i prodotti tipici caltabellottesi cos
da agevolare la pubblicit per le singole aziende locali, che in tale
spazio potranno vendere i propri prodotti che rispettino gli standard di qualit
previsti dalla normativa in materia. Lamministrazione in tal senso si impegner a
sostenere i costi di creazione e gestione del portale, della pubblicizzazione dei
prodotti e dei costi promozionali per incentivare i visitatori allacquisto.




9


Riguardo il settore sportivo proponiamo di portare avanti
il lavoro gi sviluppato con successo negli anni precedenti
da alcuni giovani caltabellottesi che sono riusciti con
grande impegno a rendere di nuovo fruibile il campo di
calcetto. Ma ci non basta, bisogna impiantare un
progetto organico per lo sport a Caltabellotta, che dia la
giusta importanza a quello che rappresenta un aspetto fondamentale nello sviluppo
dei giovani, nei rapporti sociali, nellaspetto culturale e spettacolare che esso
riveste. Vogliamo credere in un progetto - sport che possa inoltre creare degli
sbocchi lavorativi e delle opportunit di realizzazione personale, cosa che di fatto
succede in molte realt vicine. Questo per non potr mai essere realizzato se non
dopo un attento e completo piano di ristrutturazione degli impianti sportivi presenti
e la creazione di altri. Proponiamo i seguenti interventi:
Ristrutturazione e riapertura del campo di calcio Sirba, in rispetto della
normativa vigente sulla costruzione e adeguamento degli impianti sportivi,
avanzando lidea di un miglioramento costante della struttura anche riguardo
al fondo di gioco. Caltabellotta, in virt della propria posizione geografica,
con il clima tipico delle localit montane immerse nella natura e con una
siffatta struttura geomorfologica, potrebbe divenire meta privilegiata di
molte squadre professionistiche di calcio e/o altre discipline sportive che
ricercano luoghi simili per effettuare la preparazione fisica pre-stagionale;
predisposizione di tutte le condizioni per la formazione di una squadra di
calcio a 11 che partecipi al campionato di terza categoria;
ristrutturazione del campo di tennis di via Triocola, prevedendo anche un
eventuale cambio del fondo ed usi alternativi rendendolo come una struttura
polivalente in grado di ospitare anche altre attivit sportive come la pallavolo
ed altre discipline;
promozione di una manifestazione sportiva estiva denominata Mini
Olimpiadi Caltabellottesi che rappresenti unattivit ricreativa e
unattrattiva per linterland. La manifestazione accoglierebbe alcune tra le
principali discipline olimpiche di atletica leggera nelle varie categorie di
corsa, salto, lancio, ecc.;
Riproposizione della manifestazione Caltaciclando la cui prima edizione si
svolta nellottobre 2013, e che raduna molti appassionati di mountain bike,
Sport


10
rendendolo un evento annuale fisso da inserire nei calendari della relativa
federazione. In questa ottica, sar opportuno studiare e creare dei percorsi
ad hoc nel territorio caltabellottese, che presenta le caratteristiche
geomorfologiche ideali alla disciplina, e che possa attirare i ciclisti durante
lanno;
curare la realizzazione di singoli eventi sportivi (es. maratona, granfondo,
ecc.) che possano diventare eventi fissi per gli appassionati dei relativi sport,
e attirare partecipanti e visitatori dai comuni vicini;
Creazione di una manifestazione dedicata alla riproposizione dei giochi
antichi, come ad es. la corsa col carretto, il gioco delle fossette zzicchittuni,
circu e motucircu, ecc.


I fondi strutturali sono strumenti di intervento creati e gestiti
dall'Unione Europea per finanziare vari progetti di sviluppo,
perseguendo tre obiettivi: 1) riduzione delle disparit regionali;
2) aumento della competitivit e dell'occupazione; 3) sostegno
della cooperazione transfrontaliera. Nostra intenzione sar quella di sfruttare al
massimo i finanziamenti europei al fine di valorizzare le potenzialit e le peculiarit
del territorio caltabellottese. A questo proposito sar indispensabile mettere al
servizio della popolazione le figure dei "cacciatori di bandi", il cui scopo sar quello
di mantenere costantemente informati amministrazione e cittadini sui bandi che di
volta in volta verranno pubblicati, fornendo altres un adeguato supporto tecnico.



Per ridurre le distanze tra Pubblica Amministrazione e cittadini
sentiamo la necessit di ripensare e riorganizzare i luoghi della
partecipazione popolare, individuando nuove forme e nuovi
strumenti come il bilancio sociale e il bilancio partecipativo
costruendo, attraverso le nuove tecnologie telematiche, percorsi
innovativi di partecipazione rivolti alle nuove generazioni.




Utilizzo fondi europei e bandi pubblici
Partecipazione amministrativa


11


Il territorio una risorsa fondamentale da valorizzare attraverso
unefficace salvaguardia e una sapiente trasformazione. In
materia di smaltimento di rifiuti riteniamo di fondamentale
importanza perseguire due obiettivi:
Immediata costituzione dellA.R.O. (Ambito di Raccolta
Ottimale) ad opera dellamministrazione comunale, in modo da
consentire la gestione diretta della raccolta dei rifiuti solidi, spazzamento e
conferimento in discarica;
ottimizzazione della raccolta differenziata dei rifiuti, portando avanti una
campagna di sensibilizzazione dei cittadini, sollecitandoli a comportamenti e
consumi virtuosi;
creazione di una campagna di promozione della raccolta differenziata che
preveda la distribuzione di tessere a punti: i cittadini che sceglieranno di
aderire all'iniziativa potranno raccogliere e consegnare carta e cartone, vetro,
plastica, barattoli in banda stagnata, lattine di alluminio, rifiuti organici, olii
vegetali, indumenti usati e piccoli elettrodomestici direttamente presso il
centro di raccolta beneficiando, di buoni e premi ovvero di uno sgravio sulla
bolletta.

Patto dei sindaci
Prevediamo, in seguito alladozione del Piano energetico
comunale, linstallazione sui tetti degli uffici pubblici di
pannelli fotovoltaici secondo le norme derivanti dal
Patto dei Sindaci a cui il comune di Caltabellotta ha gi
aderito, garantendo un risparmio economico sulla
bolletta comunale.

Crediamo inoltre che sia di fondamentale importanza incentivare la popolazione
alluso di fonti energetiche rinnovabili e pulite, creando una rete di supporto ai
privati (v. cacciatori di bandi) che volessero accedere ai finanziamenti in materia.





Raccolta dei rifiuti, ambiente ed energie rinnovabili


12


La lista civica LAlternativa ha come obiettivo quello di:
agevolare i giovani imprenditori che intendano avviare nuove attivit
commerciali;
potenziare le infrastrutture per migliorare trasporti e comunicazioni;
costituire gruppi di interesse economico per il commercio, lartigianato e
lindustria al fine di migliorare la comunicazione con lamministrazione
comunale;
regolamentare un piano di pubbliche affissioni, individuando aree strategiche
per la pubblicit delle attivit produttive.


E da anni ormai che gli aspetti culturali a Caltabellotta scontano enormi deficit di
attenzione e di risorse. Dobbiamo quindi tornare ad investire sulla cultura con interventi
mirati. Grande attenzione sar rivolta a:
Instaurare una stretta collaborazione con i dipartimenti
universitari ed in particolare con le facolt di Archeologia,
Filologia, Architettura, Ingegneria;
Costituire, allinterno della biblioteca comunale, un archivio
dedicato a testi e manuali universitari;
Valorizzare mostre e/o eventi artistici connessi al Museo
Civico;
Censire e catalogare i reperti e i libri antichi collegati a
Caltabellotta, nonch tutte le eredit materiali e immateriali;
Ricercare e sfruttare i bandi riguardanti il GAL (Gruppo Azione Locale) di cui fanno
parte diverse zone dellarea Sicana e in particolare Caltabellotta e S. Anna;
Avviare corsi di formazione per salvaguardare e tramandare lartigianato locale e le
tradizioni popolari.
Caltabellotta Citt presepe
Punteremo in maniera decisa sul rilancio della manifestazione
Caltabellotta Citt Presepe, convinti che la stessa possa essere
un importante strumento per un rilancio turistico e culturale. Il
progetto, gi sviluppato in maniera approfondita in altre sedi, si
fonda su alcuni punti:
costituzione di un ente/associazione/societ permanente,
detentore dei materiali necessari per la manifestazione, al
Commercio, piccole imprese, artigianato




Cultura e manifestazioni







13
quale sar affidata lorganizzazione stipulando uno schema di convenzione
pluriennale nel rispetto delle procedure di evidenza pubblica;
costituzione di un consiglio direttivo, composto da componenti pro-tempore elettivi
e nominativi, con poteri di rappresentanza, responsabilit giuridica ed economica;
costituzione di un consiglio di garanzia formato da alte personalit cittadine, con il
compito di certificare la buona gestione e la trasparenza, salvaguardando la
propriet e la ricchezza dellente nellinteresse della cittadinanza.

Pace di Caltabellotta
Riproporre lanniversario della ricorrenza storica della Pace di Caltabellotta attraverso
una manifestazione collegata ad eventi di carattere storico che valorizzino la cultura e le
tradizioni popolari autoctone dal rilevante valore culturale, di comprovato richiamo
turistico. Per la realizzazione della manifestazione saranno utilizzati i fondi regionali in
materia stanziati (Co.Co. iniziative a cofinanziamento competitivo).

Musica
Riguardo lambito musicale proponiamo lo svolgimento di corsi
estivi musicali (C.E.M.) e master di specializzazione in
collaborazione con i conservatori regionali e le associazioni
bandistiche, puntando altres alla programmazione di stagioni
concertistiche.
Inoltre, particolare interesse sar prestato alla costituzione di una scuola di indirizzo
musicale in collaborazione con le associazioni bandistiche di Caltabellotta e S. Anna.



In merito alla delicatissima questione riguardante laffidamento a Girgenti Acque
S.P.A. del servizio idrico, il Comitato civico appositamente istituito a Caltabellotta ha
aderito con altri 12 comuni al Comitato Civico Acqua Pubblica. In attesa della
valutazione sullopportunit di adire le vie legali, del parere del commissario
generale e dellantitrust, in merito alla risoluzione per eccessiva onerosit, gravi
inadempienze, tariffe incongrue, disservizi, proponiamo nel frattempo di agire
richiedendo:
revisione e regolarizzazione delle tariffe;
revisione di clausole ritenute vessatorie.


Nostro obiettivo sar quello di tenere alta l'attenzione sulle
strutture sanitarie gi presenti e garantire agli utenti una maggiore
efficienza del servizio con particolare riguardo di tutti quei soggetti
non autosufficienti, quali anziani e portatori di handicap. Con il
Sanit e servizi





Girgenti acque







14
coinvolgimento delle associazioni di volontariato si cercher di incentivare l'assistenza
domiciliare e sar sfruttata la disponibilit delle associazioni ONLUS per la cura e
lorganizzazione di giornate di prevenzione delle malattie.

Casa di riposo
In merito alla delicata situazione della casa di riposo Rizzuti Caruso, sar indispensabile
ricostituire il Consiglio di Amministrazione e far venire meno il commissariamento che
grava in maniera pesante sulle casse comunali. Riteniamo sia indispensabile che
lamministrazione comunale continui a sostenere gli anziani bisognosi ricoverati presso la
casa di riposo, tramite il pagamento delle rette a carico del Comune, garantendo anche il
proseguimento dellattivit e loccupazione dei lavoratori.
La casa di riposo, qualificata come IPAB (Istituto di Pubblica Assistenza e Beneficenza),
continua di fatto ad essere disciplinata dalla legge Crispi del 1893, poich la Regione
Siciliana, ad oggi, non ha riformato la normativa per ladattamento alla legge quadro 328
del 2000 che riforma le IPAB. In tale direzione perci, la nuova amministrazione agir
pressando la Regione Siciliana ad effettuare la riforma.
Proponiamo quindi che la casa di riposo sia trasformata in Struttura di Servizi alle persone
che possa offrire assistenza, non solo agli anziani, ma anche ai giovani bisognosi, portatori
di handicap, famiglie disagiate.



Riguardo il settore dellurbanistica ci proponiamo di:
Sollecitare ed accelerare la procedura di approvazione del P.R.G. (Piano Regolatore
Generale);
Modificare il perimetro di spettanza del P.R.G in modo da adeguarlo al P.A.I. (Piano
di Assetto Idrogeologico);
Creare le condizioni per consentire a coloro che volessero intervenire sul prospetto,
o effettuare altre modifiche esterne (in osservanza del P.R.G.) di eseguire i lavori
senza dover sostenere i costi relativi al suolo pubblico e accelerando le procedure di
ottenimento delle autorizzazioni o concessione edilizie;
attuare tutte le procedure e sollecitare i piani di intervento per la conservazione del
centro storico;
promuovere un Piano Particolareggiato di Recupero.
Pensiamo inoltre di instaurare una stretta collaborazione con i dipartimenti universitari per
lo studio delle problematiche del territorio.

Una casa a Caltabellotta
Una delle problematiche che la prossima amministrazione dovr affrontare sar quella
dello spopolamento del nostro paese ed in particolare del centro storico. A tal fine
proponiamo un progetto che preveda dei bandi di acquisizione agevolata di immobili
Urbanistica







15
del centro storico. In seguito ad uno stanziamento annuale nel bilancio di previsione, il
comune acquister gli immobili che i privati volessero cedere, ci comportando altres un
sostanzioso sgravio fiscale riguardo ad imposte e tributi a carico del privato cedente. I costi
del trasferimento di propriet saranno completamente a carico del comune di
Caltabellotta.
Gli utilizzi degli immobili in tal modo acquistati saranno di vari tipi:
foresteria turistica;
uso proprio;
accoglienza;
cessione a terzi, sempre a titolo gratuito.
Lultimo punto, cio lipotesi di cessione a terzi, merita un approfondimento in quanto si
prevede che il terzo acquirente, a titolo gratuito o agevolato, dovr ristrutturare
limmobile entro un periodo fissato in 5 anni.
La soluzione cos prospettata, incentiverebbe lacquisto degli immobili siti nel centro
storico e la conseguente ristrutturazione contribuendo ad evitare lo spopolamento dello
stesso.

Creazione del portale web Immobiliare Caltabellotta
Sar creato, a tal proposito, un portale web per raccogliere e catalogare gli immobili
disabitati del centro storico. Le inserzioni, corredate da fotografie ed informazioni,
potranno essere utili al visitatore interessato allacquisto degli stessi.

Villa comunale di S.Anna
Obiettivo da realizzare in breve tempo, sar quello di completare i lavori presso la villa
comunale di S.Anna, prevedendo linstallazione di un cancello, lampioni, panchine e arredo
vario.

Manutenzione stradale
nostra intenzione quella di incrementare il controllo e gli interventi sulle strade di
Caltabellotta e S.Anna, inserendo in bilancio una voce che metta a disposizione del comune
dei materiali di pronto intervento per la riparazione di buche, crepe e fratture varie che
possano riguardare il manto stradale.
In merito ci prefiggiamo di:
rendere omogeneo il manto stradale;
rinnovo della segnaletica stradale verticale e orizzontale;
installazione dei cd. occhi di gatto lungo i margini delle strade a maggiore
percorrenza.
Viabilit rurale
Proporremo listituzione delle figure dei consorzi di contrada al fine di addivenire ad una
mirata progettazione ed accedere cos ai finanziamenti strutturali per la manutenzione
delle strade rurali, con la possibilit di creare dei nuovi cantieri di lavoro. I suddetti
finanziamenti risultano necessari vista la calante disponibilit dei cd. oneri di


16
urbanizzazione (proventi destinati alla manutenzione delle strade rurali) derivante dagli
stretti vincoli del P.R.G.

Mini cantieri
Intendiamo effettuare un censimento approfondito degli interventi urgenti di modesta
entit da effettuare in materia di viabilit, affidandoli in economia ad imprese locali,
tramite trattativa privata e nel rispetto delle ordinarie procedure di evidenza pubblica.

Cimitero Comunale
Provvederemo a strutturare una programmazione di ampliamento dei cimiteri comunali di
Caltabellotta e S. Anna, i quali necessitano di maggiori spazi e della costruzione di nuovi
loculi.



Considerata la scarsit di fondi disponibili nelle casse comunali, intendiamo strutturare un
programma di progettazione programmando la verifica e ricercando le coperture
finanziarie sia in bilancio che tramite il reperimento di fondi strutturali per la realizzazione
delle seguenti opere:
Ricostruzione del muro di cinta del monte Castello;
Lavori strutturali per la riapertura del monte Castello e predisposizione di tutte le
procedure per lottenimento del certificato di agibilit;
Risoluzione della controversia riguardante lEremo di San Pellegrino;
Restauro pitture bizantine della chiesa di S. Maria di Montevergine;
Individuazione dellarea e della copertura finanziaria per la costruzione di un campo
di calcetto nella frazione di S. Anna. Il progetto, potrebbe essere finanziato tramite
fondi strutturali o tramite laccesso ad un finanziamento della Cassa Depositi e
Prestiti.



Il programma di un gruppo libero e democratico non pu essere mai chiuso. Nelle pagine
precedenti si spesso parlato di partecipazione sociale nellattivit amministrativa e di
coesione tra classe dirigente e popolazione. Vogliamo concretizzare questi principi
lasciando aperto il nostro programma elettorale ed essendo pronti ad accogliere le
proposte che perverranno da tutti quei cittadini che vogliono contribuire alla rinascita di
Caltabellotta e S. Anna, tutti quei cittadini che pensano che sia arrivato il momento di
credere in una vera ALTERNATIVA.

Programmazione e progettazione





Programma aperto