Sei sulla pagina 1di 8

Hard Disk Recording-Audio Digitale e Analogico

Esistono tante leggende e storie su come sia avvenuta la prima registrazione audio.
Tuttavia, Thomas Edison riconosciuto come il pioniere in questo campo: il 6 dicembre
1877 recitava la prima strofa della filastrocca Mary had a little lamb sul suo fonografo
che usava la carta stagnola.
Da allora, molti formati diversi sono stati creati per registrare e riprodurre laudio
come, ad esempio, il grammofono, la cassetta, il DAT, il MiniDisc ecc. Pi
recentemente, la registrazione digitale su disco rigido (hard disk recording) diventata
lo standard.

Segnali Analogici
Per ogni tipo di archiviazione, il segnale audio deve essere convertito in un segnale
elettrico. Il segnale elettrico dellaudio rappresenta le onde sonore. Con un segnale
analogico, una tensione continua viene trasmessa. Questo segnale elettrico pu essere
facilmente modulato e inciso su un disco di grammofono o memorizzato su un nastro
magnetico. Una qualit fisica del mezzo, come lintensit del campo magnetico o il
percorso del solco sul disco, direttamente corrispondente, o analoga, alle propriet
fisiche del suono originale.

Segnali Digitali
Registrare in digitale significa convertire un segnale analogico in un segnale digitale. Le
caratteristiche pi importanti di un segnale digitale sono la frequenza di
campionamento e la quantizzazione (detta anche risoluzione o profondit di bit). In
generale, la conversione da analogico a digitale consiste nelleffettuare misure
periodiche, o campioni, del livello del segnale audio e tradurre queste misurazioni in
una stringa di 0 e di 1.

Frequenza di Campionamento
La frequenza di campionamento descrive quante volte al secondo viene rilevato il
livello del segnale analogico. Pi alta la frequenza di campionamento, pi alta pu
essere la massima risposta in frequenza possibile. Una frequenza di campionamento di
44,1 kHz (in cui il segnale analogico viene campionato 44.100 volte al secondo) pu
rilevare frequenze audio fino a 22.050 Hz, la qualit di un CD. Delle frequenze di
campionamento pi basse consentono una qualit audio ridotta (spesso chiamata
speech quality - qualit sufficiente per il parlato) ma offrono la possibilit di
produrre file audio meno pesanti e velocit di scaricamento pi elevate.

Quantizzazione
La quantizzazione descrive il numero di bit digitali che vengono usati per rappresentare
ogni campione del livello del segnale audio. Lutilizzo di un numero superiore di bit
permette una rappresentazione pi accurata con una gamma dinamica pi estesa,
meno rumore e, conseguentemente, una qualit di registrazione superiore.
Per esempio, un campione da 8 bit consente di rappresentare il segnale audio con una

scala di misura divisa in 256 step discreti; se il livello reale del segnale si trova in un
punto tra uno step e il prossimo, il livello viene arrotondato allo step pi vicino e la
rappresentazione non accurata. Un campione da 16 bit (come si usa sui CD audio)
permette una risoluzione di 65.536 step discreti, sufficienti per ricreare una
rappresentazione del segnale molto precisa.
Luso di quantizzazioni pi elevate (es. 24 bit, che permette di usare una scala di
misure composta di 16 milioni di step, o anche 32 bit, che offre 4.295.967.296 step)
comporta la creazione di file audio molto pi pesanti che, conseguentemente,
richiedono tempi pi lunghi di scaricamento, e molta pi potenza di elaborazione e
memoria per lediting. Il segnale digitale che risulta dal campionamento pu essere
archiviato su diversi media, come CD, DAT o direttamente ad un disco rigido.

Hard Disk Recording: collegamenti


Prima di poter registrare un segnale digitale su un disco rigido, il segnale audio
analogico deve essere convertito in un segnale digitale. In questa sezione, si trovano
vari metodi per collegare un microfono ad un computer.

Il Microfono
Bilanciato: Generalmente, un microfono fornisce un segnale audio analogico. I
microfoni professionali incorporano connettori XLR in uscita, con tre piedini (pin) che
portano un segnale bilanciato. Uno dei piedini il contatto della massa e gli altri due
forniscono il segnale audio. Secondo lo standard, il pin 2 porta il segnale detto caldo,
con la polarit non-invertita, mentre il pin 3 porta il segnale freddo con la polarit
invertita. Il metodo del bilanciamento del segnale riduce la suscettivit della
connessione ad interferenze esterne e consente luso di cavi pi lunghi.
Sbilanciato: I microfoni entry-level spesso usano un cavo fisso con un connettore
jack sbilanciato da 6,3 mm o da 3,5 mm. Unuscita sbilanciata porta il segnale su un
singolo conduttore ed pi suscettibile ai disturbi provenienti dallesterno. Per questo
motivo, solo i collegamenti bilanciati vengono usati per i microfoni in applicazioni
professionali.

USB
Sempre pi microfoni sono disponibili con connessioni USB in uscita. Un microfono con
uscita USB essenzialmente un microfono con uninterfaccia audio USB incorporata
che converte il segnale analogico in un segnale digitale. Si pu collegare direttamente
al computer senza bisogno di uninterfaccia audio esterno. I microfoni USB, con
funzionalit plug-and-play, rappresentano un modo facile per iniziare a registrare in
casa o per creare i podcast. Ma, come si pu collegare un microfono senza uscita
digitale a un computer?

La Scheda Audio
Registrare laudio analogico sul disco rigido di un computer richiede una scheda audio.
Generalmente, tutti i computer portatili e la maggior parte dei computer ne
incorporano una. Parecchie schede audio interne non sono schermate dai disturbi

dovuti agli altri componenti del computer, come la ventola, il disco rigido o la
circuitazione del computer stesso. Questo significa che rumori e ronzii si possono
introdurre nellaudio.
Inoltre, le schede audio interne raramente includono connettori professionali per
microfoni, non dispongono di alimentazione phantom per i microfoni a condensatore, e
non sono in grado di fornire amplificazione o guadagno sufficiente per lavorare con
segnali con livelli bassi. Per questi motivi, si consiglia di usare una scheda audio o
interfaccia esterna che incorpora ingressi bilanciati su XLR e un preamplificatore
microfonico adeguato. Tali interfacce consentono di collegare direttamente un
microfono professionale e permettono una registrazione di elevata qualit con livelli di
rumore ridotti .
Schede audio di alta qualit con interfacce PCI sono disponibili per i computer desktop.
Per i computer portatili, la scelta migliore uninterfaccia esterna con uscita USB o
Firewire. Tali interfacce si possono collegare al computer in modo semplice e
dispongono di uno o due ingressi XLR per microfoni professionali e di un
preamplificatore microfonico.

La Latenza
La latenza il ritardo che si manifesta nel percorso del segnale dovuto al tempo
impiegato nel convertire il segnale da analogico a digitale (o viceversa) o per
l'elaborazione del segnale. Generalmente misurata in millisecondi (ms), la latenza pu
manifestarsi in diversi punti nel percorso del segnale... e pu davvero accumularsi
rapidamente, creando non pochi problemi.
Questo significa che il suono che si sente nel monitoraggio non in tempo reale. Una
latenza fino a 4 ms di solito non rilevante. Quando la latenza supera questa soglia, il
tempismo dei musicisti comincia a soffrire. Per esempio, se un cantante deve cantare
insieme al mix della band e c troppa latenza, entrer in ritardo. Le schede audio
interne standard generalmente hanno una latenza abbastanza lunga (200 ms e oltre).
Mentre la latenza non presenta un problema per il podcasting o voice-over,
inaccettabile per musicisti che devono registrare una canzone in multitracce. Le schede
audio e le interfacce di alta qualit hanno una latenza di 4 ms o meno.

Il Mixer
Una terza opzione lutilizzo di un mixer (o console di mixaggio). I mixer di formato
piccolo che dispongono di pochi ingressi XLR sono sufficienti per la registrazione in
casa. Le uscite di questi mixer offrono un guadagno abbastanza elevato per collegarsi
direttamente allingresso di linea del computer.
Le schede audio interne dei PC generalmente offrono una qualit audio accettabile
allingresso di linea per essere usate in combinazione con un mixer. Per, siccome i
mixer spesso dispongono di uscite bilanciate su connettori XLR e le schede audio
generalmente hanno ingressi sbilanciati, cavi o adattatori speciali diventano necessari.

Uno dei vantaggi delluso di un mixer la possibilit di combinare i segnali di diversi


microfoni in un singolo segnale. Anche se si usa normalmente una traccia individuale
per ogni segnale - strumento o voce - un mixer pu aiutare a creare una registrazione
rapida e semplice su una singola traccia.

Applicazioni Pratiche
Registrare il parlato
Per la registrazione del parlato, specialmente nel caso del podcasting di alta qualit, si
seguono le stesse regole valide per la registrazione della voce cantata. Si possono
effettuare le registrazioni pi semplici (es. la voce fuori campo per i video delle
vacanze) con un microfono dinamico. Il suono non risulta cos naturale e nitido ma,
d'altra parte, la ripresa dei suoni del respiro viene ridotta.

Registrare la Voce
Un microfono a condensatore la scelta preferita per la voce (il canto) perch offre
una riproduzione della voce pi naturale e dettagliata. La scelta standard per la voce
un microfono a condensatore con diaframma largo. Generalmente ha un livello duscita
pi elevato, meno rumore intrinseco e una risposta migliore alle frequenze basse,
caratteristiche che consentono di ottenere unelevata fedelt del suono.
I suoni esplosivi dovuti al respiro o al fiato (spesso associati con le consonanti p, t,
d e b) possono essere molto fastidiosi nella registrazione finale. I filtri antivento o
anti-pop possono aiutare a ridurre questi suoni. Hanno leffetto collaterale di aiutare
lutente a mantenere una distanza costante dal microfono durante la registrazione. Si
trovano altre informazioni sui filtri anti-pop nella sezione 10. Mantenere una distanza
da 20 a 30 cm tra la bocca e il microfono. Questa distanza abbastanza ravvicinata
per minimizzare il rientro dei riflessi e del riverbero indesiderati dallambiente ma, allo
stesso tempo, sufficiente per minimizzare la ripresa dei rumori della bocca o del
respiro.
Ma avvicinarsi troppo non consigliabile. Mangiare il microfono riduce lintelligibilit.
Ricordarsi che anche un foglio di carta pu riflettere il suono e che queste riflessioni
degradano la qualit del suono. Perci, se si devono leggere i testi o gli spartiti da un
foglio, assicurarsi che i riflessi da questi non entrino nel microfono.
Ottenere la riproduzione pi naturale del suono non necessariamente la priorit pi
alta con la registrazione della voce - l'intelligibilit molto pi importante. Enfatizzare
le frequenze nella gamma tra 2 kHz e 4 kHz aiuta ad aumentare lintelligibilit, senza
alzare il volume della traccia. Le basse frequenze rendono pi caldo il suono della voce,
ma possono anche confondere il suono. Perci, attenuarle un buon metodo per
migliorare il suono.

Pianoforte
La ripresa del pianoforte molto impegnativa. Innanzitutto, lo strumento con la
gamma pi ampia di frequenze fondamentali - da 27,5 Hz a 4,2 kHz - con armoniche
che arrivano fino a 12 kHz. Daltra parte, ci sono delle possibilit infinite per il
posizionamento dei microfoni.
Sono disponibili diversi libri ed articoli che descrivono varie tecniche per riprendere un
pianoforte, mentre in questa guida possiamo solo toccare alcuni concetti di base.
Lunica cosa che hanno in comune i diversi metodi per il microfonaggio del pianoforte
il tipo di microfono impiegato. Solitamente, un microfono a condensatore con
diaframma piccolo la scelta idonea, meglio ancora una coppia di questi per ottenere
unimmagine stereofonica. Le frequenze basse vengono indirizzate con il pan alla
sinistra e le alte frequenze alla destra; questo lo stesso modo in cui il pianista sente
lo strumento. Il coperchio dovrebbe essere alzato per ottenere i risultati migliori.
Invece di usare solo i microfoni con caratteristica polare cardioide, sperimentare con
microfoni omnidirezionali, che generalmente hanno un suono pi naturale, per ottenere
risultati ancora pi piacevoli.
Un metodo standard per riprendere il pianoforte posizionare i microfoni tra 30 cm e
60 cm sopra le corde. Uno di questi viene puntato verso le corde basse e laltro verso
le corde alte. Pi vicino ai martelletti viene posizionato il microfono, pi attacco e
brillantezza vengono aggiunti al suono; ma aumenta anche la ripresa dei rumori
meccanici, come quello dei martelletti e degli smorzatori. In ogni caso, trovare i punti
ottimali e mantenere i microfoni in queste posizioni assolutamente fondamentale,
perch lo spostamento di un microfono anche di pochi centimetri pu cambiare il suono
in modo drastico.

Altri Strumenti
Qui abbiamo trattato brevemente gli strumenti che pi spesso sono utilizzati nella
registrazione in casa. In questa breve guida non possibile spiegare nel dettaglio le
tecniche di ripresa per ogni strumento. I microfoni a condensatore con diaframma
piccolo sono generalmente una buona scelta per altri strumenti. Comunque, il
posizionamento del microfono diverso per ogni strumento. Perci, sperimentare e
provare sono lunico percorso per ottenere il suono migliore per i propri gusti.
Registrare una band significa avere tracce e microfoni individuali per ogni strumento e
voce. Per ottenere il miglior risultato, ogni traccia di voce o di strumento dovrebbe
essere registrata in sequenza, una dopo laltra. Con questo metodo, si possono evitare
problemi come ad esempio il rientro della batteria sulla traccia della chitarra.
Riprendere la band completa con uno o due microfoni soltanto non d risultati di buona
qualit, ma un sistema da considerare quando si devono fermare velocemente delle
idee.

L'ambiente di registrazione
Quando le onde sonore attraversano una sala, il suono diretto viene rilevato da una
persona, cos come da un microfono; successivamente sono udibili i riflessi del suono
diretto dalle superfici come muri, pavimento e soffitto. Questo suono ambientale
fornisce unimpressione delle dimensioni della sala una sala piccola o grande? Un
auditorium? Un segnale audio senza riflessi o riverberazioni risulta innaturale, perch
non esiste in natura.
Ciononostante, lobiettivo registrare un segnale priva di suono dellambiente o di
riflessi che siano il parlato, il canto o degli strumenti. Quando un suono viene
registrato con il suono ambientale, questo non si pu rimuovere successivamente. Il
riverbero si dovrebbe aggiungere nella postproduzione, lasciando la possibilit di
scegliere il suono desiderato.
Che cosa significa questo per le registrazioni o per i podcast prodotti in casa? La linea
guida pi importante : pi vicino il microfono alla sorgente sonora, meno
suono dellambiente viene ripreso e pi elevato il livello del suono diretto.
Inoltre, si minimizza anche la ripresa dei rumori indesiderati come quelli della ventola
del computer o il monitoraggio della musica che esce dalle cuffie.
Lenfasi delle frequenze basse causata dalleffetto di prossimit va considerato quando
si posiziona un microfono molto vicino alla sorgente. Il microfono si dovrebbe sempre
puntare direttamente alla sorgente da riprendere perch il livello del segnale cala
quando il microfono viene puntato in altre direzioni. Il microfono non si deve
posizionare troppo vicino ad un muro. I riflessi dal muro rientrano nel microfono e
possono deteriorare la qualit del suono. Ricordarsi che anche dei semplici fogli di carta
possono riflettere il suono.
La sala o cabina per la registrazione dovrebbe essere il pi acusticamente morta
senza riflessi possibile. Questo significa evitare muri o pavimenti di cemento e
finestre. Una sala di forma quadrata con un pavimento piastrellato e pareti di cemento
sicuramente uno dei peggiori ambienti per la registrazione. Un tappeto o moquette
aiuta a ridurre i riflessi. Scaffali di libri, tendine alle finestre o tende pesanti aiutano a
"smorzare" la sala. Lespanso fonoassorbente certamente la soluzione migliore, ma
anche molto costosa. Un materasso sul muro o una pila di coperte in un angolo della
stanza un buon punto di partenza.
Ovviamente, le precedenti considerazioni si riferiscono ad un tipo di
registrazione non orientato alla ripresa di musica classica, dove invece
l'acustica dell'ambiente di registrazione (chiesa, sala da concerto, teatro o
auditorium) costituir parte integrante del suono che verr registrato.
Lo spazio dovrebbe essere il pi silenzioso possibile. I microfoni a condensatore ad
alta qualit rilevano anche i rumori pi piccoli. Il computer spesso una fonte di
disturbi nella registrazione domestica. Dovrebbe essere ovvia la scelta di una ventola

silenziosa per il processore e di un alimentatore a basso rumore. Una scheda video a


raffreddamento passivo anche consigliabile. Un disco rigido disaccoppiato aiuta a
minimizzare le vibrazioni dello chassis e riduce anche il rumore. Se non si pu evitare il
rumore, assicurarsi di osservare le linee guida presentate sopra per allontanare il
microfono il pi possibile dal rumore e per evitare di puntare il microfono nella
direzione delle sorgenti di suoni indesiderati.

Dispositivi per la registrazione e il monitoraggio


Monitoraggio
Per poter registrare o mixare bene il suono, necessario essere in grado di ascoltare
ci che si ottiene. Quando si parla dei monitor nellaudio, ci si riferisce ad un sistema
che permette di ascoltare laudio mentre viene registrato o elaborato. Quando si prova
a cantare o suonare insieme alle tracce musicali, necessario ascoltarle tramite una
cuffia, degli auricolari o dei diffusori.
Con i diffusori, laudio dellascolto pu essere rilevato dal microfono per la
registrazione, causando un degrado della qualit dellaudio registrato. Per questo
motivo, il monitoraggio con i diffusori viene usato raramente durante la fase della
registrazione. In questapplicazione vengono generalmente usate delle cuffie di tipo
chiuso, poich la musica non sia udibile e non rientri nel microfono. Unalternativa alle
cuffie sono gli auricolari che vengono inseriti direttamente nelle orecchie e offrono il
migliore isolamento.
Quando si prova a cantare o suonare in sincronia con le tracce musicali preregistrate,
necessario ascoltarle in tempo reale, con poca o nessuna latenza. Qualche millisecondo
di latenza non rilevante, anche se potrebbe modificare leggermente la percezione
della tonalit. Una latenza superiore a dieci millisecondi ha un effetto notevole sul
senso del tempo e del ritmo. Per il monitoraggio in tempo reale, necessario prelevare
il segnale audio prima della sua conversione da analogico a digitale per poi mandarlo al
computer.

Registrazione
Esiste unampia variet di dispositivi per la registrazione e per il podcasting. Un
computer con un software per la registrazione la soluzione pi comune e pi flessibile
per la registrazione in casa. Per la registrazione mobile, sono disponibili vari apparecchi
alimentati a batterie, dai registratori monofonici analogici ai prodotti in grado di
effettuare la registrazione multitraccia in digitale. Registrare in analogico per
lelaborazione in digitale in postproduzione significa trasferire i segnali al computer, il
che pu richiedere molto tempo.
I dispositivi mobili digitali permettono un editing semplificato e il rapido trasferimento
dei file tramite interfacce USB o Firewire. La regolazione del guadagno un punto
critico con questi dispositivi. Con un apparecchio analogico, la distorsione compare

gradualmente con lincremento del guadagno e questo pu essere un effetto


desiderabile che fornisce un suono pi ricco quando viene usato con cautela. Un
segnale digitale che satura risulta immediatamente in un fastidioso rumore o
scricchiolio. Siccome questo rumore non pu essere rimosso nella postproduzione,
unadeguata riserva dinamica deve essere sempre mantenuta con i dispositivi per la
registrazione digitale.
Alcuni registratori digitali permettono allutente di registrare i file audio in formati MP3
e WAV. I file compressi MP3 richiedono molto meno spazio per il salvataggio e
larchiviazione, ma offrono una qualit inferiore del suono. I file WAV offrono di gran
lunga una migliore qualit audio ma richiedono molto pi spazio per larchiviazione e
molto pi tempo per caricarli o scaricarli in rete.