Sei sulla pagina 1di 3

Famiglia Mater Dei

Pedagogia delle " Piccole Cose"


Un Pensiero al Giorno della Serva di Dio Maria Bordoni
Fondatrice dell'Opera Mater Dei
- Ogni giorno vivi nel tuo ambiente il Pensiero scegliendo i tuoi propositi; in particolare nella
famiglia con tua moglie o tuo marito, per costruire e rafforzare lunione e larmonia coniugale.
- Offri nell'Eucaristia, al momento dell'offertorio, per le mani di Maria, le piccole cose
compiute con amore e starai collaborando con l'opera di salvezza del suo Figlio es!.
Dal 19 al 25 e!!raio
"l Pensiero di o##i Propositi
19 Ori con #enerosit$ e #ioia a
Dio i t%oi piccoli sacriici
&%otidiani' non dispre((arli,
non giudicarli secondo lo spirito
del mondo, ma raccoglili come
gemme preziose.
Oggi, guardando Ges e Maria, e con il loro aiuto, mi propongo di dare
un valore trascendente ai piccoli sacrifici c"e la vita #uotidiana mi
ric"iede. Per esempio:
-oggi orir) con amore lo sor(o di are !ene il *io lavoro,
specialmente nelle cose che pi mi costano;
-oggi orir) con amore il cedere alle *ie idee' alle *ie opinioni'
sen(a arlo notare, per migliorare il mio rapporto con gli altri; ecc.
20 +erc,ia*o di pi- il Si#nore'
pensia*olo vicino. e pensassi
sul serio che il Si#nore / con *e
e *i ai%ta' non do!rei
preoccuparmi di nulla. 011
$erc"er% il &ignore nella preg"iera per alimentare la mia "iducia in
#ui e sentirlo !icino in ogni momento. Per esempio:
-oggi conse#ner) al Si#nore t%tte le diicolt$, una per una e,
conidando nel s%o ai%to' conserver) la pace;
-oggi cerc,er) di vivere la *ia #iornata alla presen(a del Si#nore,
dialo#ando con 2%i nel *io c%ore sulle mie gioie e preoccupazioni:
nel cammino a casa, nei miei la!ori, nel riposo, ecc.
21 Parla di *eno e riletti di pi- e
tro!erai "acilitata la !ia della
per"ezione3
$ontemplando l%atteggiamento della &ergine Maria e con il suo
aiuto, oggi mi propongo di:
-essere *oderato nel parlare: non perdere il tempo parlando di
cose !ane n' pi del necessario;
-essere pr%dente nel parlare4 pregare un%(!e Maria prima di
parlare )uando mi sento toccato in una con!ersazione o )uando
de!o risol!ere un pro*lema; ecc.
22 5icordati c,e sei n%lla e
*iseria. $on!inciti di )uesta
!erit+ non per a!!ilirti ma per
glori"icare !eramente ,io,
aspettando tutto da #ui e
riconoscendo c,e t%tto / dato da
2%i per la S%a ininita
*isericordia.
Oggi, con l-aiuto di Ges e di Maria, riconoscer% con umilt' la mia
piccolezza, la mia miseria, e c"e tutte le mie #ualit' e talenti mi
vengono da (io. Per esempio, oggi mi propongo di:
-accettare i *iei li*iti "isici, intellettuali, personali, ecc., che
scopro durante il giorno: li conse#ner) al Si#nore conidando del
s%o ai%to;
-rin#ra(iare a Dio per t%tto ci) c,e *i riesce !ene, riconoscendo
che tutte le cose *uone mi !engono da #ui; ecc.
2. 6on #i%dicare neanc,e nelle pi-
piccole cose il t%o prossi*o.
/uando ti capitasse la tentazione di
"are ci0, tieni "orte la tua !olont+ e
#%arda !ene te stesso' la t%a
*iseria e cos7 ti vincerai. 021
$on l-aiuto di Ges e di Maria, mi propongo di correggere i miei
giudizi sugli altri considerando i miei errori e miserie. Per esempio:
-se mi sento o""eso per un gesto o parola, non attri!%ir) cattive
inten(ioni, ma piuttosto, pensando ai *iei *olti errori, sc%ser)'
special*ente c,i *i riesce pi- diicile;
-con l-aiuto di Ges, eserciter0 la mia !olont+ per s%perare piccoli
risenti*enti' sc%sando e avvicinando*i con aetto all'altro; ecc.
21 2l &olere di!ino ti tro!i se*pre
disposto nell-intimo del cuore a
pron%nciare il t%o s7 che
%nito a &%ello ininita*ente
#rande della Madre +eleste ti
"ar+ santo.
Oggi guardando Maria e col suo aiuto, mi propongo di esercitare la
mia volont', accettando con pazienza e serenit' tutte le piccole e
grandi circostanze positive e negative che mi si presentano. Per es.:
-accettare con serenit$ %n ca*!ia*ento del *io piano del giorno:
il ritardo in un appuntamento, la perdita di un oggetto, un aumento
di la!oro, ecc.;
-unire il mio 3si al Si di Maria di ronte a c,i *i do*anda
Se vuoi ricevere la Pedagogia delle Piccole Cose, invia il tuo nome e indirizzo di posta elettronica a: casacentral@operamaterdei.org
Famiglia Mater Dei
ai%to o appoggio, specialmente con chi mi riesce pi di""icile; ecc.
24
+,i si do*ina avr$ il volto sereno
e disteso, ama*ile e "iducioso. 081
Oggi mi propongo di invocare il )ome di es! ogni volta c"e non
possa dominare il mio carattere, il mio orgoglio, la mia superbia, la
mia vanit', il mio egoismo, per riuscire a vincermi con l'amore di
(io e conservare la pace e la serenit'. Per esempio:
-)uando l'i*pa(ien(a con i miei cari sta per uscire dir0 nel mio
cuore: Ges-' ai%ta*i;
-)uando mi !uole dominare l'e#ois*o, dir0: Ges-' ai%ta*i;
-)uando mi !ogliono dominare la triste((a' l9an#oscia o l9ansia,
dir0 con "ede: Ges-' ai%ta*i; ecc.
Solo con Dio possiamo vincere in noi il combatte contro il male
Per il resto, attingete forza nel Signore e nel vigore della sua potenza. Rivestitevi dell'armatura di Dio, per
poter resistere alle insidie del diavolo. Prendete perci l'armatura di Dio, perc! possiate resistere nel giorno
malvagio e restare in piedi dopo aver superato tutte le prove. State dun"ue #en fermi, cinti i fianci con la
verit$, rivestiti con la corazza della giustizia, e avendo come calzatura ai piedi lo zelo per propagare il
vangelo della pace. %enete sempre in mano lo scudo della fede, con il "uale potrete spegnere tutti i dardi
infuocati del maligno& prendete ance l'elmo della salvezza e la spada dello Spirito, cio' la parola di Dio.
Pregate inoltre incessantemente con ogni sorta di pregiere e di supplice nello Spirito, vigilando a "uesto
scopo con ogni perseveranza e pregando per tutti i santi.( )*fesini +, ,-.,,& ,/.,0.1
(1) Il Signore presente nella mia vita per condurmi alla salvezza: 23 disegni del Cuore di 4es5 durano di et$ in
et$ per strappare le anime dalla morte2 (Introito della Messa del S. Cuore). 6on si tratta solo del disegno di Dio per la
redenzione 7dell8umanit$9, ma dei disegni ce 4es5 a per ciascuno per strapparlo alla morte e ce sono sempre
vivi: ;ui ci a largamente aiutati e la Sua grazia ci a spinto in mille modi& nonostante la miseria, ci a circondato di
attenzioni: ;ui d$ a ognuno la grazia di potersi salvare se si cade per de#olezza, per miseria& ;ui cerca delle
occasioni per far comprendere la via giusta: . Se il Signore non mi avesse portato, dove sarei andata a finire< %ante
cose sono andate cos=, perc! mi trovassi nella necessit$ di vedere meglio. . Da cadute, da mancanze, magari da
torti ricevuti, ;ui trae il modo per ricavarne un #ene, per farmi strada, o per mandarmi da un'altra parte. * "uesta
considerazione ci porta a ringraziare il Signore.( >?R3? @ARDA63, vol. B, ,C.-+.,CDD.
(2) Riconosciamo la nostra miseria con umilt davanti a Dio e non giudicheremo acilmente gli altri!: 3l
cuore sia pulito e limpido come un cristallo& conosciamolo meglio possi#ile nella miseria e nella piccolezza, senza
spavento. 4uardiamoci in faccia cos= come si ': "uesta limpidezza ci aiuter$ a compatire gli altri.( Eol. /, -F.-/.,CDG.
" Il pensiero dei ratelli# delle sorelle va corretto dalla considerazione della propria miseria e del proprio
nulla. Huesto, ance nella cercia della comunit$ 7e della famiglia9: correggere i pensieri di risentimento. Huanti
ce ne passano dentro durante il giornoI Se ci esaminiamo con calma e sincerit$, ne a##iamo in ogni giornata.
Jna piccola cosa, un atto, una parola, tutto pu essere motivo di risentimento. Correggerci dun"ue, guardando i
propri s#agli e miserie con sincerit$, e alla fine sapremo deplorarle o ance provare un senso di vergognaI 6on
lasciar pascolare le 2caprette nere2, #isogna allontanarleI S'intende ce, lasciate stare 7i risentimenti9, giungeranno
all'intimo del cuore ed ' pericoloso: Convincersi della miseria "uando si sta con altre, ' difficile, ma si pu: occorre
un abito umile.... %enersi al posto giusto, non mettersi sempre avanti, non risentirsi ogni momento per scioccezzuole.
Huando viviamo in "uesta forma di umilt$, tutto al di fuori ' pi5 facile.( >?R3? @ARDA63, vol. B, BC.-C.,CDD.
($) Invochiamo il %ome di &es' e riusciremo a dominarci: 6essuno pu resistere a Dio, al 6ome di 4es5,
Kiglio di Dio, Redentore del mondo& ogni creatura si piega al 6ome di 4es5I Se il 6ome di 4es5 ' cos= potente
sopra tutte le creature, non do##iamo noi approfittarne per il #ene delle nostre anime, per vincere le tene#re,
"uel "ualce cosa ce sa di cattivo e di demonio< Perc! non riusciamo a vincerci< perc!< Perc! non
sappiamo servirci del 6ome di 4es5 come la Ciesa c'insegna. Se al 6ome di 4es5 si piega ogni ginoccio )Cf.:
Filippesi B, ,-1, perc! non deve piegarsi in noi ogni cosa< ;a nostra fede in "uesto 6ome deve essere pi5
grande: dovremmo pronunciar;o pi5 spesso nel cuore e con le la##ra. ?##iamo provato a invocar;o sul nostro
orgoglio, "uando ci siamo accorte di cadere sempre per lo stesso ostacolo< ;'o invocato sul mio egoismo< Ci
meglio di ;ui ci pu addolcire nella durezza, nell'impazienza< Su tutte le nostre deficienze, pi5 ce stare coi
musi lungi a intristire sulle mancanze, sulle ricadute, perc! non proviamo "uesto rimedio ce ' al disopra di
ogni aiuto terreno< 6ominare il Suo 6ome ' ricorrere a ;ui& ' invocazione, ' pregiera. ProviamoI * allora
riusciremo ad avanzare nel cammino della perfezione. Cerciamo di dominare l'orgoglio, di a##assarlo, di
vincere la pigrizia, l'impazienza& ma in ce modo< ;a via pi5 giusta e sicura ' fidarsi di "uel Santo 6omeI Hui sta il
segreto da cui dipendono tante cose. 6essuno pu pi5 aiutarci, se non c'' 4es5.( >. @ARDA63, vol. F, ,,.-,.,CD0.
" (a nostra volont deve essere dominata dall)amore di Dio: 6on do##iamo scoraggiarci delle deficienze, ma
non do##iamo ammetterle, altrimenti si va indietro e non si com#atter$ per vincerle& occorre aver dentro il
desiderio al traguardo. Ci deve essere la volont$ ce muove e ce ' animata dall'amore: vi o gi$ altre volte
Se vuoi ricevere la Pedagogia delle Piccole Cose, invia il tuo nome e indirizzo di posta elettronica a: casacentral@operamaterdei.org
Famiglia Mater Dei
detto ce la rigidezza, nel piegarci, ci spezza. Ci sia dun"ue l'amore e la volont$ dominata dall'amore di Dio.(
>?R3? @ARDA63, vol. /, -+.,B.,CDG.
Se vuoi ricevere la Pedagogia delle Piccole Cose, invia il tuo nome e indirizzo di posta elettronica a: casacentral@operamaterdei.org