Sei sulla pagina 1di 24

COMUNE DI GAETA

Provincia di Latina
V Dipartimento - Servizio alla Persona
(Servizi Sociali Cultura Pubblica Istruzione Turismo e Sport)

COPIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 294/V DEL 29/11/2013

OGGETTO: Verbale nr. 7/2013 della G. di F. Rimborso parziale ingiunzione di pagamento con contestuale rateizzazione. IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO Visto il processo verbale di contestazione di violazioni amministrative nr. 7/2013 della Guardia di Finanza Gruppo di Formia 1 Nucleo Operativo Sezione Operativa Volante, redatto in data 23 settembre 2013 a carico di Buonaugurio Libera nata il 28.01.1982 a Formia (LT) e residente a Gaeta in Via Cuostile III trav dx nr. 1; Dato atto che il suddetto processo verbale il risultato della richiesta di questo Comune che, con nota prot. 3443 del 22.01.2013, ha richiesto al suddetto Reparto di eseguire un controllo di carattere reddituale nei confronti dei soggetti beneficiari del servizio di inserimento allAsilo Nido Comunale, per lanno scolastico 2012/2013, al fine di verificare la veridicit dei dati dichiarati sulla domanda di iscrizione e sul modello di dichiarazione sostitutiva unica, attestati nellindicatore della Situazione Economica Equivalente, presentata a questo Comune, in data 06 giugno 2012 prot. 24746; Dato atto, altres, che a seguito dellapposita attivit di verifica e controllo, con il precitato processo verbale si rileva che i dati dichiarati nella domanda di iscrizione allasilo nido di Gaeta e nella attestazione ISEE sono risultati difformi da quanto realmente accertato con riferimento a tali irregolarit si rappresenta che la giurisprudenza della Corte dei Cassazione ora stabilmente orientata a ritenere che la indebita percezione di erogazioni pubbliche di natura assistenziale ottenuta attraverso semplici dichiarazioni mendaci, , integri il delitto di cui allart. 316 ter c.p. nel caso in cui la somma indebitamente percepita dagli utenti sulla base della falsa autocertificazione risulti inferiore ad . 3.999,96, si configura lipotesi di cui al secondo comma del citato art. 316 ter c.p. con la conseguenza che applicabile la sanzione amministrativa e non quella penale; Rilevato che, con la contestazione formale dellinfrazione, linteressato ha avuto conoscenza dellinizio del procedimento, per lapplicazione a suo carico delle sanzioni, che la legge annette a quella determinata infrazione e, in tal modo, stato messo in grado di parteciparvi (C. di S. sez. V n. 6557 del 27/04/2004);

Richiamato il verbale citato, da intendersi recepito ed integralmente trascritto nel presente provvedimento, ma non allegato, in quanto gi sottoscritto dallinteressato, con cui viene determinato in . 4.176,90 (quattromilacentosettantasei/90) la somma da corrispondere; Visto la richiesta prodotta dalla Sig.ra Buonaugurio Libera, Prot. n. 39199 del 04/10/2013 finalizzata alla rateizzazione della somma di 4.176,90, con dichiarazione di disagio per la discontinuit lavorativa del coniuge e lo stato di disoccupazione in cui versa linteressata; Considerato che il rapporto tra sanzione complessiva e reddito mensile ( 1.821,00/ 4.176,90), comporta limpossibilit del pagamento dellintera somma in ununica soluzione, per non gravare ulteriormente sulla situazione di disagio dichiarato; Ritenuto, pertanto, di dover rateizzare limporto dovuto, accogliendo listanza della Sig.ra Buonaugurio Libera, Prot. n. 39199 del 04/10/2013, pari ad 4.176,90, in 12 rate mensili da 348,07 ciascuna, tenedo conto che la 1 rata deve essere versata inderogabilmente entro il giorno 23/11/2013, ai sensi dellart. 26 della Legge 24.11.1981, n. 689, mentre le seguenti dovranno essere versate entro lo stesso giorno del mese successivo; Considerato che la Sig.ra Buonaugurio Libera ha provveduto a rimborsare al Comune di Gaeta - Servizio di Tesoreria, le prime quattro rate, pari ad 1.392,30, con bonifico bancario del 15.11.2013, rinviando il pagamento della restante somma di 2.784,60; Ritenuto, pertanto, per i motivi di cui in narrativa, di dover accertare la somma complessiva di 1.392,30, previsti in entrata al capitolo 424.04 cod. 3.01.0.500 del PEG 2013, avente per oggetto: Violazione Regolamenti Comunali ordinanze sindacali sociali sport scuola turismo; VISTO il vigente Testo Unico degli Enti Locali- Decreto Legislativo N 267 del 18.08.2000 che, all'art. 109, comma 2, si richiama alle disposizioni dell'art. 107 del capo III del medesimo decreto, individuando nel responsabile del servizio il soggetto idoneo all'adozione degli atti d'impegno di spesa; Dato atto della necessit di acquisire: - il visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria della spesa, ai sensi dellart.151, comma 4, del D.Lgs.vo n. 267/2000; - il visto attestante la copertura monetaria allart. 9 Legge 102/2009; Visto l'art. 107 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267 che disciplina le funzioni e responsabilit della dirigenza degli Enti Locali; Visto l'art. 183 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267; Vista la Delibera di Consiglio comunale n 48 del 21/05/2013 con la quale stato approvato il Bilancio Preventivo 2013; Visto la Deliberazione di Giunta comunale n245 del 03/07/2013 con la quale stato approvato il Piano Esecutivo di Gestione 2013; Vista la Delibera di Consiglio comunale n 99 del 27/11/2013, avente per oggetto: Assestamento di Bilancio comunale 2013;
2

DETERMINA - la premessa costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; - di dare atto che la Sig.ra Buonaugurio Libera ha provveduto, in esecuzione del verbale nr. 7/2013 della Guardia di Finanza Gruppo di Formia 1 Nucleo Operativo Sezione Operativa Volante, redatto in data 23 settembre 2013, a rimborsare al Comune di Gaeta - Servizio di Tesoreria, con bonifico bancario del 15.11.2013, le prime quattro rate pari ad 1.392,30, rinviando il pagamento della restante somma di 2.784,60; - di accertare in entrata la somma di 1.392,30 al capitolo di entrata 424.04 cod. 3.01.0.500 del PEG 2013, avente per oggetto: Violazione Regolamenti Comunali ordinanze sindacali sociali sport scuola - turismo; - di rilasciare il visto di compatibilit monetaria attestante la compatibilit del pagamento della suddetta spesa con le regole di finanza pubblica ora vigenti - art. 9 comma 1 lettera a) punto 2 Legge n 102/2009; - di trasmettere la presente determinazione al Dirigente del III Dipartimento Bilancio e Finanza per lapposizione del visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria ai sensi dellart 151 comma 4 del D.lgs. n 267/2000 e del visto di copertura monetaria ai sensi dell art. 9 Legge n 102/2009; - di dare atto che la presente determinazione diverr esecutiva con lapposizione del visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria della spesa, come disposto dallart.151, comma 4, del D.Lgs. 267/2000. IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO F.to (Antonio Zangrillo Gallinaro) ___________________________________

VISTO DEL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO V Visto di compatibilit monetaria attestante la compatibilit del pagamento della suddetta spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, ai sensi dellart. 9, 1 comma, lettera a) punto 2) L. 102/2009. Gaeta, 29/11/2013 IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO F.to (Antonio Zangrillo Gallinaro)

VISTO DEL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE Visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria, ai sensi dellart.151, comma 4, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n267. Gaeta, 05/12/2013 IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE F.to (Dott.ssa M. Veronica Gallinaro) _________________________________

Capitolo di entrata 424.04 cod. 3.01.0.500

accertamento n

781/2013

1.392,30

Visto di copertura monetaria attestante la copertura del pagamento della suddetta spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, ai sensi dellart. 9, 1 comma, lettera a) punto 2) L. 102/2009. Gaeta, 05/12/2013 X POSITIVO NEGATIVO

IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE F.to (Dott.ssa M. Veronica Gallinaro) _____________________________________

Su attestazione del messo comunale si certifica che copia conforme alloriginale della presente determinazione viene affissa allalbo pretorio a partire dal giorno _______________ per 10 giorni consecutivi. Il Messo Comunale

Copia conforme alloriginale della presente determinazione viene trasmessa a: Giunta Comunale Ragioneria Segreteria Albo online l

E' copia conforme all'originale che si rilascia in carta semplice per uso amministrativo. Gaeta, _____________ L'Istruttore Amministrativo F.to (dott.ssa Maria Elena Di Costanzo) ______________________

COMUNE DI GAETA
Provincia di Latina
V Dipartimento - Servizio alla Persona
(Servizi Sociali Cultura Pubblica Istruzione Turismo e Sport)

COPIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 294/V DEL 29/11/2013

OGGETTO: Verbale nr. 7/2013 della G. di F. Rimborso parziale ingiunzione di pagamento con contestuale rateizzazione. IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO Visto il processo verbale di contestazione di violazioni amministrative nr. 7/2013 della Guardia di Finanza Gruppo di Formia 1 Nucleo Operativo Sezione Operativa Volante, redatto in data 23 settembre 2013 a carico di Buonaugurio Libera nata il 28.01.1982 a Formia (LT) e residente a Gaeta in Via Cuostile III trav dx nr. 1; Dato atto che il suddetto processo verbale il risultato della richiesta di questo Comune che, con nota prot. 3443 del 22.01.2013, ha richiesto al suddetto Reparto di eseguire un controllo di carattere reddituale nei confronti dei soggetti beneficiari del servizio di inserimento allAsilo Nido Comunale, per lanno scolastico 2012/2013, al fine di verificare la veridicit dei dati dichiarati sulla domanda di iscrizione e sul modello di dichiarazione sostitutiva unica, attestati nellindicatore della Situazione Economica Equivalente, presentata a questo Comune, in data 06 giugno 2012 prot. 24746; Dato atto, altres, che a seguito dellapposita attivit di verifica e controllo, con il precitato processo verbale si rileva che i dati dichiarati nella domanda di iscrizione allasilo nido di Gaeta e nella attestazione ISEE sono risultati difformi da quanto realmente accertato con riferimento a tali irregolarit si rappresenta che la giurisprudenza della Corte dei Cassazione ora stabilmente orientata a ritenere che la indebita percezione di erogazioni pubbliche di natura assistenziale ottenuta attraverso semplici dichiarazioni mendaci, , integri il delitto di cui allart. 316 ter c.p. nel caso in cui la somma indebitamente percepita dagli utenti sulla base della falsa autocertificazione risulti inferiore ad . 3.999,96, si configura lipotesi di cui al secondo comma del citato art. 316 ter c.p. con la conseguenza che applicabile la sanzione amministrativa e non quella penale; Rilevato che, con la contestazione formale dellinfrazione, linteressato ha avuto conoscenza dellinizio del procedimento, per lapplicazione a suo carico delle sanzioni, che la legge annette a quella determinata infrazione e, in tal modo, stato messo in grado di parteciparvi (C. di S. sez. V n. 6557 del 27/04/2004);

Richiamato il verbale citato, da intendersi recepito ed integralmente trascritto nel presente provvedimento, ma non allegato, in quanto gi sottoscritto dallinteressato, con cui viene determinato in . 4.176,90 (quattromilacentosettantasei/90) la somma da corrispondere; Visto la richiesta prodotta dalla Sig.ra Buonaugurio Libera, Prot. n. 39199 del 04/10/2013 finalizzata alla rateizzazione della somma di 4.176,90, con dichiarazione di disagio per la discontinuit lavorativa del coniuge e lo stato di disoccupazione in cui versa linteressata; Considerato che il rapporto tra sanzione complessiva e reddito mensile ( 1.821,00/ 4.176,90), comporta limpossibilit del pagamento dellintera somma in ununica soluzione, per non gravare ulteriormente sulla situazione di disagio dichiarato; Ritenuto, pertanto, di dover rateizzare limporto dovuto, accogliendo listanza della Sig.ra Buonaugurio Libera, Prot. n. 39199 del 04/10/2013, pari ad 4.176,90, in 12 rate mensili da 348,07 ciascuna, tenedo conto che la 1 rata deve essere versata inderogabilmente entro il giorno 23/11/2013, ai sensi dellart. 26 della Legge 24.11.1981, n. 689, mentre le seguenti dovranno essere versate entro lo stesso giorno del mese successivo; Considerato che la Sig.ra Buonaugurio Libera ha provveduto a rimborsare al Comune di Gaeta - Servizio di Tesoreria, le prime quattro rate, pari ad 1.392,30, con bonifico bancario del 15.11.2013, rinviando il pagamento della restante somma di 2.784,60; Ritenuto, pertanto, per i motivi di cui in narrativa, di dover accertare la somma complessiva di 1.392,30, previsti in entrata al capitolo 424.04 cod. 3.01.0.500 del PEG 2013, avente per oggetto: Violazione Regolamenti Comunali ordinanze sindacali sociali sport scuola turismo; VISTO il vigente Testo Unico degli Enti Locali- Decreto Legislativo N 267 del 18.08.2000 che, all'art. 109, comma 2, si richiama alle disposizioni dell'art. 107 del capo III del medesimo decreto, individuando nel responsabile del servizio il soggetto idoneo all'adozione degli atti d'impegno di spesa; Dato atto della necessit di acquisire: - il visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria della spesa, ai sensi dellart.151, comma 4, del D.Lgs.vo n. 267/2000; - il visto attestante la copertura monetaria allart. 9 Legge 102/2009; Visto l'art. 107 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267 che disciplina le funzioni e responsabilit della dirigenza degli Enti Locali; Visto l'art. 183 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267; Vista la Delibera di Consiglio comunale n 48 del 21/05/2013 con la quale stato approvato il Bilancio Preventivo 2013; Visto la Deliberazione di Giunta comunale n245 del 03/07/2013 con la quale stato approvato il Piano Esecutivo di Gestione 2013; Vista la Delibera di Consiglio comunale n 99 del 27/11/2013, avente per oggetto: Assestamento di Bilancio comunale 2013;
2

DETERMINA - la premessa costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; - di dare atto che la Sig.ra Buonaugurio Libera ha provveduto, in esecuzione del verbale nr. 7/2013 della Guardia di Finanza Gruppo di Formia 1 Nucleo Operativo Sezione Operativa Volante, redatto in data 23 settembre 2013, a rimborsare al Comune di Gaeta - Servizio di Tesoreria, con bonifico bancario del 15.11.2013, le prime quattro rate pari ad 1.392,30, rinviando il pagamento della restante somma di 2.784,60; - di accertare in entrata la somma di 1.392,30 al capitolo di entrata 424.04 cod. 3.01.0.500 del PEG 2013, avente per oggetto: Violazione Regolamenti Comunali ordinanze sindacali sociali sport scuola - turismo; - di rilasciare il visto di compatibilit monetaria attestante la compatibilit del pagamento della suddetta spesa con le regole di finanza pubblica ora vigenti - art. 9 comma 1 lettera a) punto 2 Legge n 102/2009; - di trasmettere la presente determinazione al Dirigente del III Dipartimento Bilancio e Finanza per lapposizione del visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria ai sensi dellart 151 comma 4 del D.lgs. n 267/2000 e del visto di copertura monetaria ai sensi dell art. 9 Legge n 102/2009; - di dare atto che la presente determinazione diverr esecutiva con lapposizione del visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria della spesa, come disposto dallart.151, comma 4, del D.Lgs. 267/2000. IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO F.to (Antonio Zangrillo Gallinaro) ___________________________________

VISTO DEL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO V Visto di compatibilit monetaria attestante la compatibilit del pagamento della suddetta spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, ai sensi dellart. 9, 1 comma, lettera a) punto 2) L. 102/2009. Gaeta, 29/11/2013 IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO F.to (Antonio Zangrillo Gallinaro)

VISTO DEL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE Visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria, ai sensi dellart.151, comma 4, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n267. Gaeta, 05/12/2013 IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE F.to (Dott.ssa M. Veronica Gallinaro) _________________________________

Capitolo di entrata 424.04 cod. 3.01.0.500

accertamento n

781/2013

1.392,30

Visto di copertura monetaria attestante la copertura del pagamento della suddetta spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, ai sensi dellart. 9, 1 comma, lettera a) punto 2) L. 102/2009. Gaeta, 05/12/2013 X POSITIVO NEGATIVO

IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE F.to (Dott.ssa M. Veronica Gallinaro) _____________________________________

Su attestazione del messo comunale si certifica che copia conforme alloriginale della presente determinazione viene affissa allalbo pretorio a partire dal giorno _______________ per 10 giorni consecutivi. Il Messo Comunale

Copia conforme alloriginale della presente determinazione viene trasmessa a: Giunta Comunale Ragioneria Segreteria Albo online l

E' copia conforme all'originale che si rilascia in carta semplice per uso amministrativo. Gaeta, _____________ L'Istruttore Amministrativo F.to (dott.ssa Maria Elena Di Costanzo) ______________________

COMUNE DI GAETA
Provincia di Latina
V Dipartimento - Servizio alla Persona
(Servizi Sociali Cultura Pubblica Istruzione Turismo e Sport)

COPIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 294/V DEL 29/11/2013

OGGETTO: Verbale nr. 7/2013 della G. di F. Rimborso parziale ingiunzione di pagamento con contestuale rateizzazione. IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO Visto il processo verbale di contestazione di violazioni amministrative nr. 7/2013 della Guardia di Finanza Gruppo di Formia 1 Nucleo Operativo Sezione Operativa Volante, redatto in data 23 settembre 2013 a carico di Buonaugurio Libera nata il 28.01.1982 a Formia (LT) e residente a Gaeta in Via Cuostile III trav dx nr. 1; Dato atto che il suddetto processo verbale il risultato della richiesta di questo Comune che, con nota prot. 3443 del 22.01.2013, ha richiesto al suddetto Reparto di eseguire un controllo di carattere reddituale nei confronti dei soggetti beneficiari del servizio di inserimento allAsilo Nido Comunale, per lanno scolastico 2012/2013, al fine di verificare la veridicit dei dati dichiarati sulla domanda di iscrizione e sul modello di dichiarazione sostitutiva unica, attestati nellindicatore della Situazione Economica Equivalente, presentata a questo Comune, in data 06 giugno 2012 prot. 24746; Dato atto, altres, che a seguito dellapposita attivit di verifica e controllo, con il precitato processo verbale si rileva che i dati dichiarati nella domanda di iscrizione allasilo nido di Gaeta e nella attestazione ISEE sono risultati difformi da quanto realmente accertato con riferimento a tali irregolarit si rappresenta che la giurisprudenza della Corte dei Cassazione ora stabilmente orientata a ritenere che la indebita percezione di erogazioni pubbliche di natura assistenziale ottenuta attraverso semplici dichiarazioni mendaci, , integri il delitto di cui allart. 316 ter c.p. nel caso in cui la somma indebitamente percepita dagli utenti sulla base della falsa autocertificazione risulti inferiore ad . 3.999,96, si configura lipotesi di cui al secondo comma del citato art. 316 ter c.p. con la conseguenza che applicabile la sanzione amministrativa e non quella penale; Rilevato che, con la contestazione formale dellinfrazione, linteressato ha avuto conoscenza dellinizio del procedimento, per lapplicazione a suo carico delle sanzioni, che la legge annette a quella determinata infrazione e, in tal modo, stato messo in grado di parteciparvi (C. di S. sez. V n. 6557 del 27/04/2004);

Richiamato il verbale citato, da intendersi recepito ed integralmente trascritto nel presente provvedimento, ma non allegato, in quanto gi sottoscritto dallinteressato, con cui viene determinato in . 4.176,90 (quattromilacentosettantasei/90) la somma da corrispondere; Visto la richiesta prodotta dalla Sig.ra Buonaugurio Libera, Prot. n. 39199 del 04/10/2013 finalizzata alla rateizzazione della somma di 4.176,90, con dichiarazione di disagio per la discontinuit lavorativa del coniuge e lo stato di disoccupazione in cui versa linteressata; Considerato che il rapporto tra sanzione complessiva e reddito mensile ( 1.821,00/ 4.176,90), comporta limpossibilit del pagamento dellintera somma in ununica soluzione, per non gravare ulteriormente sulla situazione di disagio dichiarato; Ritenuto, pertanto, di dover rateizzare limporto dovuto, accogliendo listanza della Sig.ra Buonaugurio Libera, Prot. n. 39199 del 04/10/2013, pari ad 4.176,90, in 12 rate mensili da 348,07 ciascuna, tenedo conto che la 1 rata deve essere versata inderogabilmente entro il giorno 23/11/2013, ai sensi dellart. 26 della Legge 24.11.1981, n. 689, mentre le seguenti dovranno essere versate entro lo stesso giorno del mese successivo; Considerato che la Sig.ra Buonaugurio Libera ha provveduto a rimborsare al Comune di Gaeta - Servizio di Tesoreria, le prime quattro rate, pari ad 1.392,30, con bonifico bancario del 15.11.2013, rinviando il pagamento della restante somma di 2.784,60; Ritenuto, pertanto, per i motivi di cui in narrativa, di dover accertare la somma complessiva di 1.392,30, previsti in entrata al capitolo 424.04 cod. 3.01.0.500 del PEG 2013, avente per oggetto: Violazione Regolamenti Comunali ordinanze sindacali sociali sport scuola turismo; VISTO il vigente Testo Unico degli Enti Locali- Decreto Legislativo N 267 del 18.08.2000 che, all'art. 109, comma 2, si richiama alle disposizioni dell'art. 107 del capo III del medesimo decreto, individuando nel responsabile del servizio il soggetto idoneo all'adozione degli atti d'impegno di spesa; Dato atto della necessit di acquisire: - il visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria della spesa, ai sensi dellart.151, comma 4, del D.Lgs.vo n. 267/2000; - il visto attestante la copertura monetaria allart. 9 Legge 102/2009; Visto l'art. 107 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267 che disciplina le funzioni e responsabilit della dirigenza degli Enti Locali; Visto l'art. 183 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267; Vista la Delibera di Consiglio comunale n 48 del 21/05/2013 con la quale stato approvato il Bilancio Preventivo 2013; Visto la Deliberazione di Giunta comunale n245 del 03/07/2013 con la quale stato approvato il Piano Esecutivo di Gestione 2013; Vista la Delibera di Consiglio comunale n 99 del 27/11/2013, avente per oggetto: Assestamento di Bilancio comunale 2013;
2

DETERMINA - la premessa costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; - di dare atto che la Sig.ra Buonaugurio Libera ha provveduto, in esecuzione del verbale nr. 7/2013 della Guardia di Finanza Gruppo di Formia 1 Nucleo Operativo Sezione Operativa Volante, redatto in data 23 settembre 2013, a rimborsare al Comune di Gaeta - Servizio di Tesoreria, con bonifico bancario del 15.11.2013, le prime quattro rate pari ad 1.392,30, rinviando il pagamento della restante somma di 2.784,60; - di accertare in entrata la somma di 1.392,30 al capitolo di entrata 424.04 cod. 3.01.0.500 del PEG 2013, avente per oggetto: Violazione Regolamenti Comunali ordinanze sindacali sociali sport scuola - turismo; - di rilasciare il visto di compatibilit monetaria attestante la compatibilit del pagamento della suddetta spesa con le regole di finanza pubblica ora vigenti - art. 9 comma 1 lettera a) punto 2 Legge n 102/2009; - di trasmettere la presente determinazione al Dirigente del III Dipartimento Bilancio e Finanza per lapposizione del visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria ai sensi dellart 151 comma 4 del D.lgs. n 267/2000 e del visto di copertura monetaria ai sensi dell art. 9 Legge n 102/2009; - di dare atto che la presente determinazione diverr esecutiva con lapposizione del visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria della spesa, come disposto dallart.151, comma 4, del D.Lgs. 267/2000. IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO F.to (Antonio Zangrillo Gallinaro) ___________________________________

VISTO DEL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO V Visto di compatibilit monetaria attestante la compatibilit del pagamento della suddetta spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, ai sensi dellart. 9, 1 comma, lettera a) punto 2) L. 102/2009. Gaeta, 29/11/2013 IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO F.to (Antonio Zangrillo Gallinaro)

VISTO DEL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE Visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria, ai sensi dellart.151, comma 4, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n267. Gaeta, 05/12/2013 IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE F.to (Dott.ssa M. Veronica Gallinaro) _________________________________

Capitolo di entrata 424.04 cod. 3.01.0.500

accertamento n

781/2013

1.392,30

Visto di copertura monetaria attestante la copertura del pagamento della suddetta spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, ai sensi dellart. 9, 1 comma, lettera a) punto 2) L. 102/2009. Gaeta, 05/12/2013 X POSITIVO NEGATIVO

IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE F.to (Dott.ssa M. Veronica Gallinaro) _____________________________________

Su attestazione del messo comunale si certifica che copia conforme alloriginale della presente determinazione viene affissa allalbo pretorio a partire dal giorno _______________ per 10 giorni consecutivi. Il Messo Comunale

Copia conforme alloriginale della presente determinazione viene trasmessa a: Giunta Comunale Ragioneria Segreteria Albo online l

E' copia conforme all'originale che si rilascia in carta semplice per uso amministrativo. Gaeta, _____________ L'Istruttore Amministrativo F.to (dott.ssa Maria Elena Di Costanzo) ______________________

COMUNE DI GAETA
Provincia di Latina
V Dipartimento - Servizio alla Persona
(Servizi Sociali Cultura Pubblica Istruzione Turismo e Sport)

COPIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 294/V DEL 29/11/2013

OGGETTO: Verbale nr. 7/2013 della G. di F. Rimborso parziale ingiunzione di pagamento con contestuale rateizzazione. IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO Visto il processo verbale di contestazione di violazioni amministrative nr. 7/2013 della Guardia di Finanza Gruppo di Formia 1 Nucleo Operativo Sezione Operativa Volante, redatto in data 23 settembre 2013 a carico di Buonaugurio Libera nata il 28.01.1982 a Formia (LT) e residente a Gaeta in Via Cuostile III trav dx nr. 1; Dato atto che il suddetto processo verbale il risultato della richiesta di questo Comune che, con nota prot. 3443 del 22.01.2013, ha richiesto al suddetto Reparto di eseguire un controllo di carattere reddituale nei confronti dei soggetti beneficiari del servizio di inserimento allAsilo Nido Comunale, per lanno scolastico 2012/2013, al fine di verificare la veridicit dei dati dichiarati sulla domanda di iscrizione e sul modello di dichiarazione sostitutiva unica, attestati nellindicatore della Situazione Economica Equivalente, presentata a questo Comune, in data 06 giugno 2012 prot. 24746; Dato atto, altres, che a seguito dellapposita attivit di verifica e controllo, con il precitato processo verbale si rileva che i dati dichiarati nella domanda di iscrizione allasilo nido di Gaeta e nella attestazione ISEE sono risultati difformi da quanto realmente accertato con riferimento a tali irregolarit si rappresenta che la giurisprudenza della Corte dei Cassazione ora stabilmente orientata a ritenere che la indebita percezione di erogazioni pubbliche di natura assistenziale ottenuta attraverso semplici dichiarazioni mendaci, , integri il delitto di cui allart. 316 ter c.p. nel caso in cui la somma indebitamente percepita dagli utenti sulla base della falsa autocertificazione risulti inferiore ad . 3.999,96, si configura lipotesi di cui al secondo comma del citato art. 316 ter c.p. con la conseguenza che applicabile la sanzione amministrativa e non quella penale; Rilevato che, con la contestazione formale dellinfrazione, linteressato ha avuto conoscenza dellinizio del procedimento, per lapplicazione a suo carico delle sanzioni, che la legge annette a quella determinata infrazione e, in tal modo, stato messo in grado di parteciparvi (C. di S. sez. V n. 6557 del 27/04/2004);

Richiamato il verbale citato, da intendersi recepito ed integralmente trascritto nel presente provvedimento, ma non allegato, in quanto gi sottoscritto dallinteressato, con cui viene determinato in . 4.176,90 (quattromilacentosettantasei/90) la somma da corrispondere; Visto la richiesta prodotta dalla Sig.ra Buonaugurio Libera, Prot. n. 39199 del 04/10/2013 finalizzata alla rateizzazione della somma di 4.176,90, con dichiarazione di disagio per la discontinuit lavorativa del coniuge e lo stato di disoccupazione in cui versa linteressata; Considerato che il rapporto tra sanzione complessiva e reddito mensile ( 1.821,00/ 4.176,90), comporta limpossibilit del pagamento dellintera somma in ununica soluzione, per non gravare ulteriormente sulla situazione di disagio dichiarato; Ritenuto, pertanto, di dover rateizzare limporto dovuto, accogliendo listanza della Sig.ra Buonaugurio Libera, Prot. n. 39199 del 04/10/2013, pari ad 4.176,90, in 12 rate mensili da 348,07 ciascuna, tenedo conto che la 1 rata deve essere versata inderogabilmente entro il giorno 23/11/2013, ai sensi dellart. 26 della Legge 24.11.1981, n. 689, mentre le seguenti dovranno essere versate entro lo stesso giorno del mese successivo; Considerato che la Sig.ra Buonaugurio Libera ha provveduto a rimborsare al Comune di Gaeta - Servizio di Tesoreria, le prime quattro rate, pari ad 1.392,30, con bonifico bancario del 15.11.2013, rinviando il pagamento della restante somma di 2.784,60; Ritenuto, pertanto, per i motivi di cui in narrativa, di dover accertare la somma complessiva di 1.392,30, previsti in entrata al capitolo 424.04 cod. 3.01.0.500 del PEG 2013, avente per oggetto: Violazione Regolamenti Comunali ordinanze sindacali sociali sport scuola turismo; VISTO il vigente Testo Unico degli Enti Locali- Decreto Legislativo N 267 del 18.08.2000 che, all'art. 109, comma 2, si richiama alle disposizioni dell'art. 107 del capo III del medesimo decreto, individuando nel responsabile del servizio il soggetto idoneo all'adozione degli atti d'impegno di spesa; Dato atto della necessit di acquisire: - il visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria della spesa, ai sensi dellart.151, comma 4, del D.Lgs.vo n. 267/2000; - il visto attestante la copertura monetaria allart. 9 Legge 102/2009; Visto l'art. 107 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267 che disciplina le funzioni e responsabilit della dirigenza degli Enti Locali; Visto l'art. 183 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267; Vista la Delibera di Consiglio comunale n 48 del 21/05/2013 con la quale stato approvato il Bilancio Preventivo 2013; Visto la Deliberazione di Giunta comunale n245 del 03/07/2013 con la quale stato approvato il Piano Esecutivo di Gestione 2013; Vista la Delibera di Consiglio comunale n 99 del 27/11/2013, avente per oggetto: Assestamento di Bilancio comunale 2013;
2

DETERMINA - la premessa costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; - di dare atto che la Sig.ra Buonaugurio Libera ha provveduto, in esecuzione del verbale nr. 7/2013 della Guardia di Finanza Gruppo di Formia 1 Nucleo Operativo Sezione Operativa Volante, redatto in data 23 settembre 2013, a rimborsare al Comune di Gaeta - Servizio di Tesoreria, con bonifico bancario del 15.11.2013, le prime quattro rate pari ad 1.392,30, rinviando il pagamento della restante somma di 2.784,60; - di accertare in entrata la somma di 1.392,30 al capitolo di entrata 424.04 cod. 3.01.0.500 del PEG 2013, avente per oggetto: Violazione Regolamenti Comunali ordinanze sindacali sociali sport scuola - turismo; - di rilasciare il visto di compatibilit monetaria attestante la compatibilit del pagamento della suddetta spesa con le regole di finanza pubblica ora vigenti - art. 9 comma 1 lettera a) punto 2 Legge n 102/2009; - di trasmettere la presente determinazione al Dirigente del III Dipartimento Bilancio e Finanza per lapposizione del visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria ai sensi dellart 151 comma 4 del D.lgs. n 267/2000 e del visto di copertura monetaria ai sensi dell art. 9 Legge n 102/2009; - di dare atto che la presente determinazione diverr esecutiva con lapposizione del visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria della spesa, come disposto dallart.151, comma 4, del D.Lgs. 267/2000. IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO F.to (Antonio Zangrillo Gallinaro) ___________________________________

VISTO DEL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO V Visto di compatibilit monetaria attestante la compatibilit del pagamento della suddetta spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, ai sensi dellart. 9, 1 comma, lettera a) punto 2) L. 102/2009. Gaeta, 29/11/2013 IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO F.to (Antonio Zangrillo Gallinaro)

VISTO DEL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE Visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria, ai sensi dellart.151, comma 4, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n267. Gaeta, 05/12/2013 IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE F.to (Dott.ssa M. Veronica Gallinaro) _________________________________

Capitolo di entrata 424.04 cod. 3.01.0.500

accertamento n

781/2013

1.392,30

Visto di copertura monetaria attestante la copertura del pagamento della suddetta spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, ai sensi dellart. 9, 1 comma, lettera a) punto 2) L. 102/2009. Gaeta, 05/12/2013 X POSITIVO NEGATIVO

IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE F.to (Dott.ssa M. Veronica Gallinaro) _____________________________________

Su attestazione del messo comunale si certifica che copia conforme alloriginale della presente determinazione viene affissa allalbo pretorio a partire dal giorno _______________ per 10 giorni consecutivi. Il Messo Comunale

Copia conforme alloriginale della presente determinazione viene trasmessa a: Giunta Comunale Ragioneria Segreteria Albo online l

E' copia conforme all'originale che si rilascia in carta semplice per uso amministrativo. Gaeta, _____________ L'Istruttore Amministrativo F.to (dott.ssa Maria Elena Di Costanzo) ______________________

COMUNE DI GAETA
Provincia di Latina
V Dipartimento - Servizio alla Persona
(Servizi Sociali Cultura Pubblica Istruzione Turismo e Sport)

COPIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 294/V DEL 29/11/2013

OGGETTO: Verbale nr. 7/2013 della G. di F. Rimborso parziale ingiunzione di pagamento con contestuale rateizzazione. IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO Visto il processo verbale di contestazione di violazioni amministrative nr. 7/2013 della Guardia di Finanza Gruppo di Formia 1 Nucleo Operativo Sezione Operativa Volante, redatto in data 23 settembre 2013 a carico di Buonaugurio Libera nata il 28.01.1982 a Formia (LT) e residente a Gaeta in Via Cuostile III trav dx nr. 1; Dato atto che il suddetto processo verbale il risultato della richiesta di questo Comune che, con nota prot. 3443 del 22.01.2013, ha richiesto al suddetto Reparto di eseguire un controllo di carattere reddituale nei confronti dei soggetti beneficiari del servizio di inserimento allAsilo Nido Comunale, per lanno scolastico 2012/2013, al fine di verificare la veridicit dei dati dichiarati sulla domanda di iscrizione e sul modello di dichiarazione sostitutiva unica, attestati nellindicatore della Situazione Economica Equivalente, presentata a questo Comune, in data 06 giugno 2012 prot. 24746; Dato atto, altres, che a seguito dellapposita attivit di verifica e controllo, con il precitato processo verbale si rileva che i dati dichiarati nella domanda di iscrizione allasilo nido di Gaeta e nella attestazione ISEE sono risultati difformi da quanto realmente accertato con riferimento a tali irregolarit si rappresenta che la giurisprudenza della Corte dei Cassazione ora stabilmente orientata a ritenere che la indebita percezione di erogazioni pubbliche di natura assistenziale ottenuta attraverso semplici dichiarazioni mendaci, , integri il delitto di cui allart. 316 ter c.p. nel caso in cui la somma indebitamente percepita dagli utenti sulla base della falsa autocertificazione risulti inferiore ad . 3.999,96, si configura lipotesi di cui al secondo comma del citato art. 316 ter c.p. con la conseguenza che applicabile la sanzione amministrativa e non quella penale; Rilevato che, con la contestazione formale dellinfrazione, linteressato ha avuto conoscenza dellinizio del procedimento, per lapplicazione a suo carico delle sanzioni, che la legge annette a quella determinata infrazione e, in tal modo, stato messo in grado di parteciparvi (C. di S. sez. V n. 6557 del 27/04/2004);

Richiamato il verbale citato, da intendersi recepito ed integralmente trascritto nel presente provvedimento, ma non allegato, in quanto gi sottoscritto dallinteressato, con cui viene determinato in . 4.176,90 (quattromilacentosettantasei/90) la somma da corrispondere; Visto la richiesta prodotta dalla Sig.ra Buonaugurio Libera, Prot. n. 39199 del 04/10/2013 finalizzata alla rateizzazione della somma di 4.176,90, con dichiarazione di disagio per la discontinuit lavorativa del coniuge e lo stato di disoccupazione in cui versa linteressata; Considerato che il rapporto tra sanzione complessiva e reddito mensile ( 1.821,00/ 4.176,90), comporta limpossibilit del pagamento dellintera somma in ununica soluzione, per non gravare ulteriormente sulla situazione di disagio dichiarato; Ritenuto, pertanto, di dover rateizzare limporto dovuto, accogliendo listanza della Sig.ra Buonaugurio Libera, Prot. n. 39199 del 04/10/2013, pari ad 4.176,90, in 12 rate mensili da 348,07 ciascuna, tenedo conto che la 1 rata deve essere versata inderogabilmente entro il giorno 23/11/2013, ai sensi dellart. 26 della Legge 24.11.1981, n. 689, mentre le seguenti dovranno essere versate entro lo stesso giorno del mese successivo; Considerato che la Sig.ra Buonaugurio Libera ha provveduto a rimborsare al Comune di Gaeta - Servizio di Tesoreria, le prime quattro rate, pari ad 1.392,30, con bonifico bancario del 15.11.2013, rinviando il pagamento della restante somma di 2.784,60; Ritenuto, pertanto, per i motivi di cui in narrativa, di dover accertare la somma complessiva di 1.392,30, previsti in entrata al capitolo 424.04 cod. 3.01.0.500 del PEG 2013, avente per oggetto: Violazione Regolamenti Comunali ordinanze sindacali sociali sport scuola turismo; VISTO il vigente Testo Unico degli Enti Locali- Decreto Legislativo N 267 del 18.08.2000 che, all'art. 109, comma 2, si richiama alle disposizioni dell'art. 107 del capo III del medesimo decreto, individuando nel responsabile del servizio il soggetto idoneo all'adozione degli atti d'impegno di spesa; Dato atto della necessit di acquisire: - il visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria della spesa, ai sensi dellart.151, comma 4, del D.Lgs.vo n. 267/2000; - il visto attestante la copertura monetaria allart. 9 Legge 102/2009; Visto l'art. 107 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267 che disciplina le funzioni e responsabilit della dirigenza degli Enti Locali; Visto l'art. 183 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267; Vista la Delibera di Consiglio comunale n 48 del 21/05/2013 con la quale stato approvato il Bilancio Preventivo 2013; Visto la Deliberazione di Giunta comunale n245 del 03/07/2013 con la quale stato approvato il Piano Esecutivo di Gestione 2013; Vista la Delibera di Consiglio comunale n 99 del 27/11/2013, avente per oggetto: Assestamento di Bilancio comunale 2013;
2

DETERMINA - la premessa costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; - di dare atto che la Sig.ra Buonaugurio Libera ha provveduto, in esecuzione del verbale nr. 7/2013 della Guardia di Finanza Gruppo di Formia 1 Nucleo Operativo Sezione Operativa Volante, redatto in data 23 settembre 2013, a rimborsare al Comune di Gaeta - Servizio di Tesoreria, con bonifico bancario del 15.11.2013, le prime quattro rate pari ad 1.392,30, rinviando il pagamento della restante somma di 2.784,60; - di accertare in entrata la somma di 1.392,30 al capitolo di entrata 424.04 cod. 3.01.0.500 del PEG 2013, avente per oggetto: Violazione Regolamenti Comunali ordinanze sindacali sociali sport scuola - turismo; - di rilasciare il visto di compatibilit monetaria attestante la compatibilit del pagamento della suddetta spesa con le regole di finanza pubblica ora vigenti - art. 9 comma 1 lettera a) punto 2 Legge n 102/2009; - di trasmettere la presente determinazione al Dirigente del III Dipartimento Bilancio e Finanza per lapposizione del visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria ai sensi dellart 151 comma 4 del D.lgs. n 267/2000 e del visto di copertura monetaria ai sensi dell art. 9 Legge n 102/2009; - di dare atto che la presente determinazione diverr esecutiva con lapposizione del visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria della spesa, come disposto dallart.151, comma 4, del D.Lgs. 267/2000. IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO F.to (Antonio Zangrillo Gallinaro) ___________________________________

VISTO DEL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO V Visto di compatibilit monetaria attestante la compatibilit del pagamento della suddetta spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, ai sensi dellart. 9, 1 comma, lettera a) punto 2) L. 102/2009. Gaeta, 29/11/2013 IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO F.to (Antonio Zangrillo Gallinaro)

VISTO DEL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE Visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria, ai sensi dellart.151, comma 4, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n267. Gaeta, 05/12/2013 IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE F.to (Dott.ssa M. Veronica Gallinaro) _________________________________

Capitolo di entrata 424.04 cod. 3.01.0.500

accertamento n

781/2013

1.392,30

Visto di copertura monetaria attestante la copertura del pagamento della suddetta spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, ai sensi dellart. 9, 1 comma, lettera a) punto 2) L. 102/2009. Gaeta, 05/12/2013 X POSITIVO NEGATIVO

IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE F.to (Dott.ssa M. Veronica Gallinaro) _____________________________________

Su attestazione del messo comunale si certifica che copia conforme alloriginale della presente determinazione viene affissa allalbo pretorio a partire dal giorno _______________ per 10 giorni consecutivi. Il Messo Comunale

Copia conforme alloriginale della presente determinazione viene trasmessa a: Giunta Comunale Ragioneria Segreteria Albo online l

E' copia conforme all'originale che si rilascia in carta semplice per uso amministrativo. Gaeta, _____________ L'Istruttore Amministrativo F.to (dott.ssa Maria Elena Di Costanzo) ______________________

COMUNE DI GAETA
Provincia di Latina
V Dipartimento - Servizio alla Persona
(Servizi Sociali Cultura Pubblica Istruzione Turismo e Sport)

COPIA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 294/V DEL 29/11/2013

OGGETTO: Verbale nr. 7/2013 della G. di F. Rimborso parziale ingiunzione di pagamento con contestuale rateizzazione. IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO Visto il processo verbale di contestazione di violazioni amministrative nr. 7/2013 della Guardia di Finanza Gruppo di Formia 1 Nucleo Operativo Sezione Operativa Volante, redatto in data 23 settembre 2013 a carico di Buonaugurio Libera nata il 28.01.1982 a Formia (LT) e residente a Gaeta in Via Cuostile III trav dx nr. 1; Dato atto che il suddetto processo verbale il risultato della richiesta di questo Comune che, con nota prot. 3443 del 22.01.2013, ha richiesto al suddetto Reparto di eseguire un controllo di carattere reddituale nei confronti dei soggetti beneficiari del servizio di inserimento allAsilo Nido Comunale, per lanno scolastico 2012/2013, al fine di verificare la veridicit dei dati dichiarati sulla domanda di iscrizione e sul modello di dichiarazione sostitutiva unica, attestati nellindicatore della Situazione Economica Equivalente, presentata a questo Comune, in data 06 giugno 2012 prot. 24746; Dato atto, altres, che a seguito dellapposita attivit di verifica e controllo, con il precitato processo verbale si rileva che i dati dichiarati nella domanda di iscrizione allasilo nido di Gaeta e nella attestazione ISEE sono risultati difformi da quanto realmente accertato con riferimento a tali irregolarit si rappresenta che la giurisprudenza della Corte dei Cassazione ora stabilmente orientata a ritenere che la indebita percezione di erogazioni pubbliche di natura assistenziale ottenuta attraverso semplici dichiarazioni mendaci, , integri il delitto di cui allart. 316 ter c.p. nel caso in cui la somma indebitamente percepita dagli utenti sulla base della falsa autocertificazione risulti inferiore ad . 3.999,96, si configura lipotesi di cui al secondo comma del citato art. 316 ter c.p. con la conseguenza che applicabile la sanzione amministrativa e non quella penale; Rilevato che, con la contestazione formale dellinfrazione, linteressato ha avuto conoscenza dellinizio del procedimento, per lapplicazione a suo carico delle sanzioni, che la legge annette a quella determinata infrazione e, in tal modo, stato messo in grado di parteciparvi (C. di S. sez. V n. 6557 del 27/04/2004);

Richiamato il verbale citato, da intendersi recepito ed integralmente trascritto nel presente provvedimento, ma non allegato, in quanto gi sottoscritto dallinteressato, con cui viene determinato in . 4.176,90 (quattromilacentosettantasei/90) la somma da corrispondere; Visto la richiesta prodotta dalla Sig.ra Buonaugurio Libera, Prot. n. 39199 del 04/10/2013 finalizzata alla rateizzazione della somma di 4.176,90, con dichiarazione di disagio per la discontinuit lavorativa del coniuge e lo stato di disoccupazione in cui versa linteressata; Considerato che il rapporto tra sanzione complessiva e reddito mensile ( 1.821,00/ 4.176,90), comporta limpossibilit del pagamento dellintera somma in ununica soluzione, per non gravare ulteriormente sulla situazione di disagio dichiarato; Ritenuto, pertanto, di dover rateizzare limporto dovuto, accogliendo listanza della Sig.ra Buonaugurio Libera, Prot. n. 39199 del 04/10/2013, pari ad 4.176,90, in 12 rate mensili da 348,07 ciascuna, tenedo conto che la 1 rata deve essere versata inderogabilmente entro il giorno 23/11/2013, ai sensi dellart. 26 della Legge 24.11.1981, n. 689, mentre le seguenti dovranno essere versate entro lo stesso giorno del mese successivo; Considerato che la Sig.ra Buonaugurio Libera ha provveduto a rimborsare al Comune di Gaeta - Servizio di Tesoreria, le prime quattro rate, pari ad 1.392,30, con bonifico bancario del 15.11.2013, rinviando il pagamento della restante somma di 2.784,60; Ritenuto, pertanto, per i motivi di cui in narrativa, di dover accertare la somma complessiva di 1.392,30, previsti in entrata al capitolo 424.04 cod. 3.01.0.500 del PEG 2013, avente per oggetto: Violazione Regolamenti Comunali ordinanze sindacali sociali sport scuola turismo; VISTO il vigente Testo Unico degli Enti Locali- Decreto Legislativo N 267 del 18.08.2000 che, all'art. 109, comma 2, si richiama alle disposizioni dell'art. 107 del capo III del medesimo decreto, individuando nel responsabile del servizio il soggetto idoneo all'adozione degli atti d'impegno di spesa; Dato atto della necessit di acquisire: - il visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria della spesa, ai sensi dellart.151, comma 4, del D.Lgs.vo n. 267/2000; - il visto attestante la copertura monetaria allart. 9 Legge 102/2009; Visto l'art. 107 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267 che disciplina le funzioni e responsabilit della dirigenza degli Enti Locali; Visto l'art. 183 del D.lgs. 18 agosto 2000 n. 267; Vista la Delibera di Consiglio comunale n 48 del 21/05/2013 con la quale stato approvato il Bilancio Preventivo 2013; Visto la Deliberazione di Giunta comunale n245 del 03/07/2013 con la quale stato approvato il Piano Esecutivo di Gestione 2013; Vista la Delibera di Consiglio comunale n 99 del 27/11/2013, avente per oggetto: Assestamento di Bilancio comunale 2013;
2

DETERMINA - la premessa costituisce parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; - di dare atto che la Sig.ra Buonaugurio Libera ha provveduto, in esecuzione del verbale nr. 7/2013 della Guardia di Finanza Gruppo di Formia 1 Nucleo Operativo Sezione Operativa Volante, redatto in data 23 settembre 2013, a rimborsare al Comune di Gaeta - Servizio di Tesoreria, con bonifico bancario del 15.11.2013, le prime quattro rate pari ad 1.392,30, rinviando il pagamento della restante somma di 2.784,60; - di accertare in entrata la somma di 1.392,30 al capitolo di entrata 424.04 cod. 3.01.0.500 del PEG 2013, avente per oggetto: Violazione Regolamenti Comunali ordinanze sindacali sociali sport scuola - turismo; - di rilasciare il visto di compatibilit monetaria attestante la compatibilit del pagamento della suddetta spesa con le regole di finanza pubblica ora vigenti - art. 9 comma 1 lettera a) punto 2 Legge n 102/2009; - di trasmettere la presente determinazione al Dirigente del III Dipartimento Bilancio e Finanza per lapposizione del visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria ai sensi dellart 151 comma 4 del D.lgs. n 267/2000 e del visto di copertura monetaria ai sensi dell art. 9 Legge n 102/2009; - di dare atto che la presente determinazione diverr esecutiva con lapposizione del visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria della spesa, come disposto dallart.151, comma 4, del D.Lgs. 267/2000. IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO F.to (Antonio Zangrillo Gallinaro) ___________________________________

VISTO DEL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO V Visto di compatibilit monetaria attestante la compatibilit del pagamento della suddetta spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, ai sensi dellart. 9, 1 comma, lettera a) punto 2) L. 102/2009. Gaeta, 29/11/2013 IL DIRIGENTE DEL V DIPARTIMENTO F.to (Antonio Zangrillo Gallinaro)

VISTO DEL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE Visto di regolarit contabile attestante la copertura finanziaria, ai sensi dellart.151, comma 4, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n267. Gaeta, 05/12/2013 IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE F.to (Dott.ssa M. Veronica Gallinaro) _________________________________

Capitolo di entrata 424.04 cod. 3.01.0.500

accertamento n

781/2013

1.392,30

Visto di copertura monetaria attestante la copertura del pagamento della suddetta spesa con gli stanziamenti di bilancio e con le regole di finanza pubblica, ai sensi dellart. 9, 1 comma, lettera a) punto 2) L. 102/2009. Gaeta, 05/12/2013 X POSITIVO NEGATIVO

IL DIRIGENTE DEL DIPARTIMENTO BILANCIO E FINANZE F.to (Dott.ssa M. Veronica Gallinaro) _____________________________________

Su attestazione del messo comunale si certifica che copia conforme alloriginale della presente determinazione viene affissa allalbo pretorio a partire dal giorno _______________ per 10 giorni consecutivi. Il Messo Comunale

Copia conforme alloriginale della presente determinazione viene trasmessa a: Giunta Comunale Ragioneria Segreteria Albo online l

E' copia conforme all'originale che si rilascia in carta semplice per uso amministrativo. Gaeta, _____________ L'Istruttore Amministrativo F.to (dott.ssa Maria Elena Di Costanzo) ______________________