Sei sulla pagina 1di 1

http://it.bertha-dudde.

org/

Minare la Dottrina di Cristo

B.D. No. 0427


22 maggio 1938

a Vista del Signore va molto avanti, ed i fili del destino corrono tutti insieme nellEternit. Mettete lascia alla radice di un albero, e dovete inevitabilmente abbattere tutto lalbero, cos croller anche nello stesso modo tutto un edificio, se fate esplodere le mura delle fondamenta, e dove si lavora in continuazione di minare lEdificio di Dio, che la Dottrina di Cristo, l necessariamente deve sprofondare anche tutta lumanit, perch unicamente su questa Dottrina posa leterna Vita. Quello che il Signore e Maestro ha manifestato una volta chiaramente agli uomini, era il costante Comandamento di seguire tutti i Suoi Insegnamenti. Per il tempo del Suo Cammino sulla Terra innumerevoli Miracoli hanno accompagnato e sostenuto i Suoi Insegnamenti ed hanno dato ai miscredenti visibile conoscenza che lEntit di Dio e la Forza pi sublime Stessa si celava nellinvolucro umano di Ges e parlava attraverso questa agli uomini. Una cos imponente Opera, come gli Insegnamenti rivelati agli uomini tramite Ges, non poteva mai essere unopera duomo, la Forza divina delle Sue Parole, unite con il pi profondo Amore per gli uomini, testimoniava del fatto, che il Signore Stesso parlava agli uomini, ed una tale Opera, la Parola di Dio, che esisteva dallEternit e rimarr esistente nellEternit, devessere ora distrutta attraverso la volont duomo. Il mondo stesso andr piuttosto in pezzi, prima che lumanit compia questo. E dove si vuole comunque mettere mano e cercare di intraprendere lopera di distruzione, l ci si deruber da s del nervo della vita e ci si roviner lentamente nellanima e nel corpo. Perch allora agite del tutto arbitrariamente contro il Signore, e non dovreste soccombere? Come da falsi amici verrete consigliati da coloro che si credono autorizzati di agire in modo chiarificatore per questa vita terrena. Questi stessi sono cos egoisti oltre ogni misura, che anche in questo tendere cercano il proprio vantaggio, che loro stessi si arrogano di rilasciare delle leggi in un senso inconfondibile di calcolatori, che inoltre vogliono egoisticamente far comprendere agli uomini, che Dio Stesso non Si far pi riconoscere dagli esseri terreni, eccetto attraverso il visibile agire nella natura. Ma che il collegamento di Dio con gli uomini attraverso Ges Cristo era stato reso credibile solamente, affinch un popolo talmente impressionato spiritualmente venisse derubato della forza della propria volont e la forza dazione di questo popolo si indebolisse per tempi imprevedibili. Ma questa opinione rappresentata oggi non ammette nessuna Potenza illimitata, il popolo si terr piuttosto davanti agli occhi i Comandamenti di Dio, se crede, e vive severamente secondo questi. Ma questo sarebbe poi a svantaggio dei potenti terreni che vogliono dominare su tutto, ai quale verrebbe messo un certo limite al loro potere. Cos cercano di rappresentare ogni Opera divina come opera terrena dabbaglio, per combatterla. Secondo il Consiglio divino, la Dottrina divina deve tollerare questa concessione, per risorgere di nuovo purificata e con Forza rinnovata e di affermarsi maggiormente nei tempi futuri. E cos andr a fondo nel corpo e nellanima colui, che mette mano contro la Parola di Dio. Ma questa rimarr esistente in tutta lEternit. Amen

Bertha Dudde - B.D. br. 0427 - 1/1