Sei sulla pagina 1di 38

Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente

Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it


158
CAPITOLO 3 CARATTERIZZAZIONE DELLE ZONE

3. 1 PRIMA ZONIZZAZIONE a sensi del D. Lgs. n. 351/99

In ottemperanza allart.5 del dlgs n.351/99, la regione, laddove non siano disponibili misure rappresentative dei livelli
degli inquinanti, dovr provvedere ad effettuare,una valutazione della qualit dellaria ambiente ed individuare le zone in
cui i livelli superano i valori limite (artt. 7, 8 e 9).
Le zone o gli agglomerati cos individuati dovranno dotarsi, per la valutazione della qualit dellaria, di una rete di
monitoraggio o secondo i casi potranno avvalersi di altri metodi di stima.
Il dlgs 351/99 ha individuato per i vari inquinanti, due soglie di valutazione (inferiore e superiore) che delimitano 3
fasce di concentrazioni da confrontare con le medie annuali delle concentrazioni rilevate; da tale confronto potr
individuarsi la tecnica di valutazione della qualit dellaria da impiegare nellarea cui i dati si riferiscono:
In particolare se:

Il livello dellinquinante maggiore della soglia
di valut azione superiore
La valutazione della qualit dellaria dovr essere effettuata
mediante monitoraggio in continuo
Il livello dellinquinante minore della soglia di
valutazione inferiore
La valutazione della qualit dellaria potr essere effettuata tecniche
modellistiche;
Il livello dellinquinante compreso tra le due
soglie di valutazione
La valutazione della qualit dellaria potr essere effettuata
combinando le due tecniche precedenti

Occorre sottolineare a questo punto che, ai sensi del dlgs 351/99, per effettuare la verifica di eventuali superamenti
della soglie di valutazione richiesta una disponibilit di dati relativi agli ultimi 5 anni.
E noto che la Sicilia, ancora, non dotata di una Rete regionale per il rilevamento dellinquinamento atmosferico e
pertanto non stato possibile effettuare una valutazione globale della qualit dellaria sullintera regione.
Sono per presenti in Sicilia , come ampiamente descritto nei paragrafi precedenti, 4 reti provinciali (Agrigento,
Siracusa, Messina e Caltanissetta), 2 comunali (Palermo e Catania) e alcune reti private (ENEL, AGIP, CIPA, Italcementi)
di cui quelle presenti nella provincia di Siracusa sono interconnesse alla rete pubblica.
Pertanto, da una analisi dei dati prodotti dalle reti pubbliche, dopo elaborazione agli standard del DM 60, stato
possibile effettuare, per alcune aree di territorio, la zonizzazione di cui agli artt. 7, .8 e 9 del dlgs n.351/99.
In questo caso, per la determinazione della distribuzione spaziale delle concentrazioni stata essere utilizzata la
combinazione misura + interpretazione.
Si assunto, allora, che la rete coprisse e fosse rappresentativa dellintero territorio preso in esame (nel nostro caso il
territorio provinciale oppure quella parte del territorio provinciale per cui si ritenuto che la rete fosse rappresentativa).
La tecnica su esposta stata impiegata per la mappatura degli inquinanti in particolari aree a rischio e per la
individuazione di eventuali superamenti dei valori limite ai fine della zonizzazione di cui agli artt. 7, 8 e 9 del dlgs
n.351/99.
Per le aree non coperte da reti di rilevamento e dove non sono disponibili misure rappresentative dei livelli di
inquinanti, stato necessario effettuare la zonizzazione ricorrendo ad altri metodi (es. metodi di misura indicativi basati
sulluso di mezzi mobili, autorizzazioni, inventario delle emissioni.).
Poich, come gi precedentemente accennato, non si dispongono di dati su tutta la regione, si sono adottati i seguenti
criteri per effettuare una prima zonizzazione.
In primo luogo sono state prese in considerazione le Aree a Elevato Rischio Ambientale di Siracusa, Caltanissetta e
Milazzo.
Le tre aree sono, peraltro, coperte da reti di rilevamento pubbliche (provincia, ARPA (rete Envireg). Occorre rilevare
la rete della provincia di Messina negli ultimi anni stata spesso non operante.
Nelle stesse aree sono presenti alcune reti private di cui stato, in prima approssimazione, tenuto conto dei dati forniti
(ENEL, EdiPower, AGIP, CIPA).
Sono state altres prese in considerazione anche alcune aree ad elevata concentrazione industriale.
In prima approssimazione sono state prese in considerazione:

le zone ad alta concentrazione industriale ed in particolare quelle denominate Aree a elevato rischio industriale;
le zone che pur non portando questa denominazione presentano una considerevole presenza di impianti industriali
che per entit o per tipo di produzione rappresentano un potenziale rischio di inquinamento;
i territori dei comuni scarsamente popolati e con scarsa concentrazione industriale;

inoltre, occorre far notare che negli gli agglomerati sono stati inseriti anche i territori dei comuni confinanti con le
grosse aree metropolitane per i quali previsto o prevedibile uno sviluppo industriale o antropico in grado di produrre un
notevole inquinamento atmosferico.
Allinterno di tali zone sono stati individuati gli agglomerati cos come definiti dal D.lgs. 351/99.
Zonizzazione e cartografia
effettuate dai dott.ri Cammarata e
Genchi, con la collaborazione per
la grafica del dott. Mangano. Dalle
figure stata cancellata la firma
degli autori, vedi Allegato 6.
Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
159
Provincia di PALERMO:

Agglomerato A1: Palermo, Villabate, Altofonte, parte del Comune di Monreale (inquinamento dovuto principalmente
a traffico automobilistico)
Agglomerato A2: Termini Imprese (inquinamento dovuto principalmente a alla CTE ENEL)
Agglomerato A3: Isola delle Femmine, Capaci, Carini (inquinamento dovuto principalmente a traffico
automobilistico(A 29 ) a alla Cementeria ITALCEMENTI)
Agglomerato A4: Partinico (Distilleria Bertolino), Montelepre, Giardinello, Borgetto

Provincia di CALTANISSETTA:

Agglomerato R1: Butera, Gela, Niscemi (area a elevato rischio industriale);

Provincia di SIRACUSA:

Agglomerato R3: Priolo, Augusta, Melilli , Floridia, Solarino e Siracusa (area a elevato rischio industriale);

Provincia di Agrigento:

Agglomerato A5: Agrigento, Porto Empedocle (CTE ENEL, Cementeria), Canicatt

Provincia di MESSINA:

Agglomerato R3: Messina, Condr, Gualtieri Sicamin, Milazzo, Pace del Mela, San Filippo del Mela, Santa Lucia
del Mela, San Pier Niceto (area a elevato rischio industriale);

Provincia di CATANIA:

Agglomerato A6: Catania, Misterbianco, Motta S. Anastasia

Provincia di Ragusa:

Agglomerato A7: Ragusa (Polo Chimico e Cementeria)

Provincia di Trapani:

Agglomerato A8:Trapani, Custonaci (notevole presenza di cave di marmo), Castellammare, Alcamo (presenza di
cantine e distillerie)

Disponibilit dei dati

In merito alla disponibilit dei dati si rileva la non continuit temporale degli stessi (ovviamente ci si riferisce alle aree
coperte da Reti di rilevamento) e pertanto la non piena utilizzazione degli stessi (per esempio la Rete della provincia di
Messina non ha prodotto dati con regolarit negli ultimi anni).

Formato dei dati

A causa del lungo lasso di tempo intercorso tra lemanazione del dlgs 351/99 e uno dei decreti di attuazione dello
stesso (DM 60/2002), si in presenza di un periodo di transizione di circa 3 anni durante il quale i dati rilevati devono
essere trattati sia secondo quanto previsto dal dlgs 351 (valori limite, valori guida, livelli di attenzione e di allarme) sia
secondo quanto introdotto dal DM 60/2002.

Rappresentazione cartografica della zonizzazione

Una volta definite le zone sono state realizzate:

1. cartografia globale della Regione Siciliana con lindividuazione di tutte le zone;
2. cartografie relativamente alle nove province Regionali.

Si riportano di seguito le sopracitate elaborazioni cartografiche.
Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
160
Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
161


Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
162

Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
163

Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
164





Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
165




PROVINCIA DI PALERMO

Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
166







Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
167
Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
168

16
17
35
16
17
16
16
16
17
35
16
17
Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
179

2001 2002 2003
(5)
2004
(5)

Stazioni
> 70
g/m3
> 50
g/m3
> 65
g/m3
> 50
g/m3
> 60 g/m3 > 50 g/m3 > 55 g/m3
> 55
g/m3
Boccadifalco 3 10 13 19 13 125 23 22 12 9 17 13
Indipendenza 9 27 16 52 16 15 36 35 13 8 28 23
Giulio Cesare 11 59 28 94 43 41 104 102 45 37 66 58
Castelnuovo 25 93 30 72 30 29 69 68 41 35 59 53
Unit d'Italia 27 96 36 88 33 32 73 72 44 38 60 54
Torrelunga 9 28 11 18 8 7 18 17 8 6 11 9
Belgio 8 30 12 37 31 30 67 66 41 36 53 48
Di Blasi - - 33 77 50 47 107 104 47 42 72 67
TOTALE 92 343 179 457 224 213 497 486 251 211 366 325
Tab. 3.19 - PM
10
: Numero di superamenti del valore limite giornaliero per la protezione della salute umana (max 35
volte) ripartito per stazione

Anno
Giorno
2001 2002 2003 2004
Totale
luned 54 59 53 42 208
marted 37 90 72 53 252
mercoled 32 89 88 57 266
gioved 59 80 86 63 288
venerd 75 62 108 75 320
sabato 50 53 76 46 225
domenica 36 24 14 30 104
TOTALE 343 457 497 366 1663
Tab. 3.20 - PM
10
: Distribuzione settimanale del numero complessivo di superamenti del valore limite giornaliero
(50mg/m
3
)

Anno
Giorno
2001 2002 2003 2004
Totale
gennaio 33 36 25 17 111
febbraio 34 22 18 55 129
marzo 59 51 38 41 189
aprile 7 53 38 19 117
maggio 47 31 69 12 159
giugno 25 30 58 1 114
luglio 13 39 46 15 113
agosto 13 34 21 35 103
settembre 11 26 20 18 75
ottobre 51 39 67 80 237
novembre 44 50 70 34 198
dicembre 6 46 27 39 118
TOTALE 343 457 497 366 1663
Tab. 3.21 - PM
10
: Distribuzione annuale del numero complessivo di superamenti del valore limite giornaliero (50mg/m
3
)







5 i numeri in rosso indicano il numero di superamenti al netto degli eventi eccezionali
AMA, 5 Relazione,
pag. 279-280
35
16
17
35
Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
183
2001 2002 2003 2004
Stazioni
g/m3
Boccadifalco [14] 20 16 21
Indipendenza 68 92 88 93
Giulio Cesare 149 144 144 134
Castelnuovo 92 106 89 98
Unit d'Italia 82 104 97 85
Torrelunga 80 77 67 63
Belgio 96 106 87 83
Di Biasi - 148 163 164
Tab. 3.29 - NOx Concentrazione media annuale( valore limite per la protezione della vegetazione = 30 mg/m
3
)

Anno
ORE
2001 2002 2003 2004
TOTALE
1
2
3
4
5
6
7 1 1 2
8 12 6 2 3 23
9 14 20 11 4 49
10 6 27 10 9 52
11 8 19 10 4 41
12 1 3 1 4 9
13 1 1 1 3
14 1 1 1 3
15 1 1
16
17 1 1 2
18 1 1
19 1 1
20 1 1
21
22
23
24
TOTALE 43 76 40 29 188
Tab. 3.30- NO
2
: Distribuzione giornaliera del numero di superamenti del valore limite orario per la protezione della
salute umana(200 mg/m
3
)













Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
184
Anno
Giorno
2001 2002 2003 2004
TOTALE
Luned 4 11 3 18
Marted 3 16 6 10 35
Mercoled 10 14 11 3 38
Gioved 14 28 8 4 54
Venerd 7 6 12 10 35
Sabato 5 1 2 8
Domenica
TOTALE 43 76 40 29 188
Tab. 3.31 - NO
2
: Distribuzione settimanale del numero di superamenti del valore limite orario per la protezione della
salute umana(200 mg/m
3
)

Anno
Mese
2001 2002 2003 2004
TOTALE
Gennaio 7 7 2 16
Febbraio 4 4
Marzo 4 15 1 20
Aprile 6 7 10 23
Maggio 3 4 7
Giugno 4 3 7
Luglio 2 1 4 7
Agosto 4 3 2 9
Settembre 1 3 1 5
Ottobre 6 32 12 21 71
Novembre 3 7 4 14
Dicembre 3 1 1 5
TOTALE 43 76 40 29 188
Tab. 3.32 - NO
2
: Distribuzione mensile del numero di superamenti del valore limite orario per la protezione della salute
umana(200 mg/m
3
)

Tab. 3.33 NO
2
: Distribuzione settimanale del numero di superamenti del valore limite orario (200 mg/m
3
) ripartito per
stazione









Boccadifalco Indipendenza
Giulio
Cesare
Castelnuovo Unit d'Italia Torrelunga Belgio Di Blasi
Giorno
2003 2004 2003 2004 2003 2004 2003 2004 2003 2004 2003 2004 2003 2004 2003 2004
luned 1 1 1
marted 1 1 1 3 3 2 1 1 2 1
mercoled 1 1 2 2 1 1 1 4 1
gioved 2 1 1 2 3 3
venerd 1 2 3 5 1 2 5 2 1
sabato 1 1
domenica
TOTALE 0 1 2 7 7 6 4 8 12 2 1 0 2 2 12 3
16
Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
187
Concentrazione media di 1 ora da non raggiungere pi di una volta al mese: 200??g/m3
Comune di Catania 0
Comune di Palermo 0
Provincia di Agrigento** -
Provincia di Caltanisetta 0
Provincia di Messina* 0
Provincia di Siracusa 8 (Melilli)
Fonte: Elaborazione ARPA Sicilia su dati forniti dagli Enti Gestori (2005)
* gennaio giugno 2004
** periodo di osservazione non rappresentativo (novembre dicembre 2004)
Tab. 3.39- Ozono (O
3
), numero di superamenti della soglia di attenzione (2004)

Superamenti del Valore bersaglio d'ozono per la protezione della salute umana registrati nell'anno
2004
Fonte Dei Dati: Questionari sulla Qualit dell'Aria relativi allanno 2004 inviati da Regioni e Province autonome,
secondo il formato della Decisione 2004/461/CE
Informazioni relative alle
zone
Informazioni relative alle stazioni Superamenti registrati
Nome
completo
della zona
Codice
della zona
Codice
EoI della
stazione
Codice della
stazione
locale
Provincia di
ubicazione
Tipo di
stazione
Numero di giorni
di superamento
per anno civile
(media su 3
anni)
Anno o
anni civili
presi in
considera
zione
Palermo,Vill
abate,
Bagheria,
Monreale,
Altofonte
IT19A1 1908202
PA
Boccadifalco
PALERMO S 89
2002-
2003-
2004
IT19R2 1908962 Melilli SIRACUSA U 49
2002-
2003-
2004
IT19R2
CIPA
Siracusa
Belvedere
69
2002-
2003-
2004
IT19R2
CIPA Melilli +
Meteo
35
2002-
2003-
2004
Siracusa,
Priolo,
Melilli,
Augusta,
Floridia,
Solarino
IT19R2
CIPA Melilli
Villasmundo
105
2002-
2003-
2004
Tab. 3.40- Superamenti del Valore bersaglio d'ozono per la protezione della salute umana registrati nell'anno 2004

Nel comune di Palermo stata effettuata unanalisi pi dettagliata dei dati come indicato nelle tabb. 3.41-3.46

Boccadifalco Castelnuovo
Soglia Limite
Valore
(mg/m3)
Intervallo di
mediazione dei
dati 2001 2002 2003 2004 2001 2002 2003 2004
Soglia di
Informazione
180 1ora 15 10 57 0 0 0 0 0
Soglia di Allarme 240 1 ora 0 2 2 0 0 0 0 0
Soglia di
Protezione della
salute
120 8 ore 63 96 139 31 0 0 0 0
Tab. 3.41- Ozono O
3
Numero di superamenti dei valori limiti ripartiti per anno e per stazione (D. L.vo 21/05/2004
n.183)



Annuario ARPA
2004, 2.72
AMA, 5 Relazione,
pag. 281-283
17
35
Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
188

Anno
Giorno
2001 2002 2003 2004
Totale
Luned 2 2
Marted 1 1 1 3
Mercoled 1 4 24 29
Gioved 3 1 17 18
Venerd 8 4 7 19
Sabato 2 7 9
Domenica 2 2
TOTALE 15 10 57 0 82
Tab. 3.42- Ozono: Distribuzione settimanale del numero di superamenti della soglia di informazione (180 mg/m3)

Anno
ORE
2001 2002 2003 2004
Totale
1 0
2 0
3 0
4 0
5 0
6 0
7 0
8 0
9 2 2
10 4 1 10 15
11 5 4 11 20
12 5 2 15 22
13 1 1 7 9
14 2 3 5
15 5 5
16 2 2
17 1 1
18 1 1
19 0
20 0
21 0
22 0
23 0
24 0
TOTALE
15 10 57 0 82
Tab. 3.43- Ozono: Distribuzione giornaliera del numero di superamenti della soglia di informazione (180 mg/m3)














Piano regionale di coordinamento per la tutela della qualit dellaria ambiente


Servizio 3 Tutela dallinquinamento atmosferico Tel. 091-7077585 e-mail: sanza@artasicilia.it
194