Sei sulla pagina 1di 9

COMUNE DI CAPOLIVERI (LIVORNO)

CANTIERE NAVALE GOLFO DI MOLA

PROGETTO DI PROLUNGAMENTO DIGA FRANGIFLUTTI NEL GOLFO DI MOLA

Calcoli per il dimensionamen o delle opere mari ime

Modimar S.r.l. Via Monte Zebio 40 00195 ROMA

Pro!e is a Prof.Ing.Leo oldo !ran"o Colla"ora ori #ott.Ing. Paolo $ontini #ott.Ing. %ian"arlo Milana #ott.Ing. #a&ide Saltari

INDICE
#$PREME%%E$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$& '$VERIFIC(E DI %TA)ILITA* DELL* OPERA A GETTATA $$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$+ '.1 ()$L*O......................................................................................................................................4 '.' !IL+RI ........................................................................................................................................4 '., MA(+*LLA+*..............................................................................................................................5 '.4 -*RMA AL PI*#* #*LLA MA(+*LLA+A....................................................................................... $$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$,

'

#$ PREME%%E I "al"oli /tati"i ri ortati nella re/ente rela0ione /ono /tati e/eg1iti 1tili00ando le "on/1ete metodologie della S"ien0a delle $o/tr10ioni2 nel ri/ etto delle (ormati&e &igenti in materia2 ed in arti"olare3 Legge 5 (o&embre 19.1 n.10453 6Norme per la disciplina delle opere di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a str tt ra metallica!" #. M. 14 !ebbraio 199'3 #Norme tecnic$e per il calcolo, l%esec zione ed il colla do delle str tt re in cemento armato, normale e precompresso e per le str tt re metallic$e! e relati&a "ir"olare ill1/trati&a del '4 %i1gno 199, n.,.4057S+$8 #. M. 9 %ennaio 19953 #Norme tecnic$e per il calcolo, l%esec zione ed il colla do delle str tt re in cemento armato, normale e precompresso e per le str tt re metallic$e! e relati&a "ir"olare ill1/trati&a del 15 Ottobre 1995 n.'5'. #. M. 11 Mar0o 19443 #Norme tecnic$e rig ardanti le indagini s i terreni, la sta&ilit' dei pendii nat rali e delle scarpate, i criteri generali e le prescrizioni per la progettazione, l%esec zione ed il colla do delle opere di sostegno delle terre e delle (ondazioni!) Le /tr1tt1re in ".a. /ono /tate &erifi"ate "on il metodo delle ten/ioni ammi//ibili2 "o/9 "ome re&i/to dalla #. M. 9 %ennaio 19952 dalla #. M. 14 !ebbraio 199' e relati&e "ir"olari a li"ati&e. La re/ente rela0ione rig1arda il dimen/ionamento reliminare delle /e0ioni ti o del molo :diga; di /o rafl1tto. Per il dimen/ionamento delle an"=e rin"i ali "om onenti geometri"o</tr1tt1rali /i /ono a//1nte le "ondi0ioni meteomarine di rogetto :onde2 maree; determinate nello St1dio Meteomarino2 tenendo "onto delle reali e/igen0e "o/tr1tti&e ed ambientali :o""orre e&itare "=e le o ere im edi/"ano il libero ri"ir"olo dell>a"?1a nella baia;.

'$ VERIFIC(E DI %TA)ILITA* DELL* OPERA A GETTATA *)+ N cleo Il "or o "entrale dell@o era a gettata A "o/tit1ito da to1t&enant di "a&a2 o//ia materiale la ideo di e00at1ra a//ortita "on e/o &ariabile tra 0.1 e 400 Bg. +ale grada0ione "onferi/"e al n1"leo il ri"=ie/to grado di im ermeabilitC2 1tili00ando il materiale iD E o&eroE otten1to dalla "a&a. La /ommitC del n1"leo /i tro&a alla ?1ota "o/tante di F0.'0 m /.l.m.m. al fine di "on/entire l@e/e"10ione dell@o era "on me00i terre/tri. La larg=e00a del n1"leo in /ommitC A dettata da e/igen0e f1n0ionali oltre "=e idra1li"=e :rid10ione delle ermea0ioni; ed A /1ffi"iente a ermettere il a//aggio alternato /ia degli a1tome00i adibiti alla fornit1ra del to1t&enant del n1"leo e dei ma//i delle mantellate "=e della gr1 di o/a in o era dei ma//i /te//i. *)* Filtri Per e&itare il /ifonamento del n1"leo rima del o/i0ionamento della mantellata A ne"e//ario inter orre almeno 1no /trato filtro "o/tit1ito da ma//i nat1rali di e/o ari a "ir"a 1710 del e/o dei ma//i /o&ra/tanti. (el "a/o in e/ame /ono re&i/ti /trati in ma//i nat1rali "on grada0ioni &ariabili2 /e"ondo le "ategorie teori"=e indi"ate nella tabella 12 re/"elte "on il "riterio di 1na age&ole /ele0ione in "a&a e limitata /o&ra o/i0ione delle "la//i. Lo / e//ore dello /trato filtro A =a 1n &alore minimo ri"a&ato "on la /eg1ente form1la3 S G n B : P 7 m;0.,,, :1;

do&e3 nG' BG 1.05 m G '500 Hg7m, P

n1mero degli /trati "oeffi"iente di /trato di &alore er i ma//i nat1rali e/o / e"ifi"o della ro""ia e/o medio dei ma//i

+abella 1 < $la//i di ma//i nat1rali )/o (1"leo !iltro Mantellata Pe/o :Hg; 0.1 400 100 400 500 '000 S e//ore teori"o do II 0.40 1.50 io /trato :m;

*), Mantellate La mantellata e/terna A "o/tit1ita da 1n do io /trato di ma//i nat1rali "=e "o/tit1i/"ono 1na /tr1tt1ra rob1/ta ed a//i"1rano 1na b1ona di//i a0ione dell@energia del moto ondo/o2 oltre a ri/1ltare e/teti"amente referibili ai ma//i artifi"iali di "al"e/tr100o. La me//a in o era dei ma//i nat1rali do&rC e//ere effett1ata alla rinf1/a2 al fine di "o/tit1ire 1na /"ar ata fronte mare a&ente 1na enden0a di '3, ed 1na oro/itC di "ir"a il ,.J. Per il dimen/ionamento delle o ere a gettata /i A ro"ed1to ad 1na &erifi"a della /tabilitC dei ma//i adottati 1tili00ando /ia la "olla1data form1la di K1d/on "=e i iD moderni "riteri di Van #er Meer2 Si ri"orda "=e la rela0ione di K1d/on A e/ re//a da3 P G m K/,7:m7a1;, Bd "otg :) do&e 3 K/ G alte00a d@onda /ignifi"ati&a :in m; f1n0ione dell>alte00a dei fondali. P G e/o dei /ingoli ma//i :t; m G il e/o / e"ifi"o di &ol1me dei ma//i2 a//1nto ari a '25 t7m, er ?1elli nat1rali. a G e/o / e"ifi"o dell@a"?1a marina2 ari a 120, t7m, Bd G "oeffi"iente di /tabilitC di endente da n1mero/i arametri ?1ali il ti o di ma//o2 la enden0a2 il ti o di onda2 la er"ent1ale di danneggiamento a//1nta L 5J :G 4.0 er gli /"ogli "on onda non frangente;. G enden0a della /"ar ata /1ll@ori00ontale. La iD re"ente e "om leta rela0ione di Van #er Meer nella ?1ale il diametro nominale dei ma//i A legato alla alte00a /ignifi"ati&a dalle /eg1enti e/ re//ioni3 er onda frangente ti o l1nging : M m < M m" ;3
KS S = 5.' P 0.14 M N# n 50 (
0.'

0.5 m

er onda frangente ti o /1rging : M m > M m" ;3


KS S = 1.0 P 0.1, N # n 50 (
0.'

"ot M P m
5

"on K/ G alte00a d@onda /ignifi"ati&a in "orri/ onden0a della /tr1tt1ra2


M

G arametro di /1rf o n1mero di Iribarren er il erriodo medio

Mm=

tan ' K S ' g+m

+0G +m G eriodo d@onda medio :/; G enden0a della mantellata :O; ma//a relati&a del ma//o :m7 a ; <1

aG e/o / e"ifi"o dell@a"?1a marina :10.,0 H(7m,; mG e/o / e"ifi"o del ma//o :'5 H(7m, er i ma//i nat1rali;8 #n50G diametro nominale del ma//o2 #n50G :P507m;17, :m; P50G &alore del e/o "orri/ ondente al 50J nella "1r&a di di/trib10ione :Hg; P G "oeffi"iente di ermeabilitC della /tr1tt1ra :G 0.4 er /"ogliere "on&en0ionali; S G li&ello di danneggiamento amme//o2 SG A7#n50' :&. tab.'; A G area ero/a nella /e0ione ( G n1mero di onde :ti i"amente tra 1000 e .500;. Il arametro "riti"o di /1rf er aramenti ri idi :"ot L ,;A "al"olato "ome

m"

= 5.' P

0.,1

tan

1 P + 0.5

Mentre er enden0e lie&i :"ot Q,; A ari a3

M m" = ,.54 P 0.,1

1 P +0.5

Penden0a

Li&ello di danno S #anno ini0iale #anno intermedio #anno totale


5

#-#$. 13' 13, 134 135

' ' ' , ,

&/. 4<5 5<9 4<1' 4<1'

0 4 1' 1. 1.

+abella '3 Li&elli di danno er mantellate in do

io /trato in f1n0ione della enden0a

I ri/1ltati delle &erifi"=e di /tabilitC delle mantellate2 determinate "on

rogramma di "al"olo

a1tomati"o2 /ono /tati ri ortati /ia nei tab1lati allegati "=e in forma /inteti"a nella tabella /eg1ente3 K1d/on Pe/o dei ma//i :H(; 94 Van der Meer 140

.Per ?1anto rig1arda la ?1ota di "re/ta /i 1R a//1mere in fa/e reliminare 1n &alore ari all>alte00a d>onda di rogetto :'.0 m; iD 1n /o&ral0o del li&ello marino ari a 0.5 m2 "o/9 da limitare ar0ialmente i /ormonti /en0a raggi1ngere ?1ote /1l mare antie/teti"=e. Per ?1anto rig1arda la te/tata A o maggiori dimen/ioni di/ onibili. *)- .erma al piede della mantellata Per le /e0ioni a&enti rofonditC di o/a /1 eriori ai , m2 o""orre dotare il iede delle mantellate di 1na berma a&ente la f1n0ione di /o/tenere le mantellate /te//e2 di roteggere i /otto/tanti /trati filtro ed il terreno /otto/tante dall>a0ione diretta del moto ondo/o. Il dimen/ionamento dei ma//i al iede A determinato rin"i almente dal 6tirante idri"oS al di /o ra della berma definita in f1n0ione dell>alte00a d>onda in"idente. Infatti all>a1mentare della rofonditC /i rid1"e l>a0ione idrodinami"a e di "on/eg1en0a il e/o dei ma//i ne"e//ario2 er garantirne la /tabilitC /otto l>a0ione del moto ondo/o. $ome regola generale il e/o dei ma//i "=e &anno a "o/tit1ire tali berme A dell>ordine di P710 ri/ etto al e/o P dei ma//i di mantellata e la rofonditC della /ommitC del do io /trato /ia "om1n?1e inferiore di 1n>alte00a d>onda /ignifi"ati&a /otto il li&ello medio marino er non /1bire gli effetti della ridi/"e/a dell>onda in "orri/ onden0a del "a&o ed e&itare il frangimento diretto.
.

ort1no addol"ire la enden0a delle /"ar ate :da '3, a 13'; er

a1mentare la /tabilitC e rid1rre la rifle//ione. *> an"=e "on/igliabile 1tili00are all>e/terno i ma//i di

La &erifi"a di /tabilitC del iede 1R e//ere effett1ata "on la form1la di %erding :199,;3
0.15 KS = = 0.'4 t + 1.5 ( od N# n 50 # n 50

do&e3 =t G rofonditC "re/ta (od G A il n1mero di danneggiamento : 0.5 ne//1n danno2 0.5 L (od ' leggero / ianamento2 4 6"olla//oS della berma al iede;. A//1mendo 1n "oeffi"iente di danneggiamento ari 1.02 er 1na rofonditC della berma di '.5 m2 /i ottiene 1n e/o medio di "ir"a .00 Bg.

Calcoli di s a"ili 1 man ella a in MA%%I NATURALI Verifica mantellata con la formula di Hudson (corpo diga) Altezza donda ...................................... H(m) = Peso specifico del materiale .................... #oefficiente di non danne$$iamento ....... Pendenza della mantellata ....................... Peso medio calcolato dei massi ............... +!mero strati ......................................... + = 2 ,pessore della mantellata ........................ -(m) = ".* 2.0 G(t/m3) = 2,60 %d = &.0 '/H = 3/2 P(t) = 0.()

Peso specifico dellac !a ...................... G(t/m3) = ",03

#oefficiente di spessore ..........................%del = ".0*

Verifica mantellata con la formula di Van Der Meer (corpo diga) Altezza donda ...................................... H(m) = 2.0 Peso specifico del materiale ................... G(t/m3) = 2,60 Peso specifico dellac !a ...................... G(t/m3) = ",03 Pendenza della mantellata ......................'/H = 3/2 Parametro di s!rf ................................... /psz = 3.32 +!mero di onde d!rante la mare$$iata .... +! = 3000 0i1ello di danne$$iamento ......................, = 3 #oefficiente di porosit2 .......................... Por = 0,& Periodo di zero crossin$ ......................... 3z (s) = 6.2 Peso medio calcolato dei massi ............... 4iametro nominale del masso ................. +!mero strati ......................................... + = 2 ,pessore della mantellata ........................ -(m) = ".63 P(t) = ".&0 4n*0(m) = 0.)"

#oefficiente di spessore ..........................%del = ".