Sei sulla pagina 1di 23

a g g ior n a t o a lle 1 2 :1 8 di Lu n ed 2 3 Set t em br e 2 0 1 3

Accedi | Abbonamenti

Home

Blog

Video

Documenti

eBook

Shop

Abbonamenti

Misfatto

Zona Euro

Servizi

Sostenitori
Sport & Miliardi Scienza

Cer ca n el sit o

Politica & Palazzo Diritti Cronaca

Giustizia & Impunit Mondo

Media & Regime Societ

Economia & Lobby Cultura

Lavoro & Precari

Ambiente & Veleni

Donne di Fatto Versiliana

Cervelli in fuga

Scuola

Tecno

Piacere Quotidiano

Emilia Romagna

Motori

Germ ania, Merkel v ince m a il Parlam ento v a a sinistra. Sv olta nelle politiche Ue?

Elezioni Germ ania 2 01 3 : Cdu al 4 1 ,5%, Spd al 2 5,7 %. Fallim ento Fdp

Germ ania, in Europa solo Berlino pu truccare i conti sul debito

Sei in: Il Fatto Quotidiano > Zonaeuro > Germania, la ri...

Germania, la ricchezza dai lavoratori alle imprese. Cos nasce la locomotiva


La ricetta tedesca per passare da "grande malata" a traino d'Europa: comprimere i salari per favorire le esportazioni. L'ex cancelliere Gerhard Schrder ha creato sette milioni di "mini-job", contratti iperflessibili con stipendi da 450 euro netti. E Berlino ha mandato in crisi i partner dell'Eurozona
di Marco Palombi | 23 set t embre 2013 Commenti (265)

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

Segui il Fatto Quotidiano

Pi inform azioni su: Angela Merkel , Eurozona , Germania , Precariato.


Tw eet 53 17 C onsiglia 509 Invia 121 Share Share Share More

La Germania ha fatto le riforme, ha saputo tenere i conti in ordine, la locomotiva dEuropa. In Germania un operaio guadagna il doppio del suo collega italiano. Nella mitopoiesi europea del nuovo millennio, la nazione che Angela Merkel si appresta a governare per altri cinque anni divenuta una sorta di Eldorado in cui i fannulloni mediterranei dovrebbero specchiarsi per impararne le straordinarie virt. Quanto ai conti pubblici non tutto come sembra (per il Fmi il Pil far solo +0,3% questanno). Allinizio dellepoca delleuro, Berlino era la grande malata dEuropa. La reazione al declino stata improntata a un unico obiettivo: comprimere i salari per spingere le esportazioni. Ha spiegato Roland Berger , uno dei consulenti economici di Angela Merkel: Le riforme tedesche hanno avuto successo: iniziate nel 2003 con una liberalizzazione del mercato del lavoro e un aumento degli stipendi reali inferiore allincremento della produttivit. Poi seguito il taglio dei costi del sistema sociale (sanit, sussidio di disoccupazione, ndr), laumento dellet pensionabile a 67 anni, la creazione di un segmento di bassi salari. Nel frattempo la Germania ha ridotto le imposte allindustria ma aumentato quelle indirette. Risultato: Fra il 2000 e il 2010 i costi del lavoro per unit di prodotto in Germania sono aumentati del 3,9%, in Italia del 32,5%. I costi dei prodotti tedeschi cos sono diminuiti del 18,2 % rispetto agli altri Paesi delleuro. Strana locomotiva. La politica scelta da Berlino ha un nome: si chiama beggar thy neighbour , open in browser PRO version Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

di Redazione Il Fatto Quotidiano

Versiliana 2013, Il confronto: da Mussolini a B. con Paolo Mieli e Michele Santoro. Rivedi il live

di Redazione Il Fatto Quotidiano

Versiliana 2013, rivedi il live Fuori Onda: chi c dietro la Tv con Gubitosi (Rai) e Nieri (Mediaset)

A nnunci Immobiliari Su Im m obiliare .it trovi oltre 800.000 annunci di case in ve ndita e in affitto. C e rca ora! A nnunci casa.it

pdfcrowd.com

Strana locomotiva. La politica scelta da Berlino ha un nome: si chiama beggar thy neighbour , frega il tuo vicino. La compressione dei salari tedeschi ha segnato la vittoria della Germania non tanto nei confronti di concorrenti tipo Cina (con la quale la bilancia commerciale resta negativa), ma verso i partner dellEurozona: nonostante la crescita asfittica di Italia, Spagna, Francia, negli anni pre-crisi il saldo tedesco nei confronti di questi paesi pi che triplicato (dall8,44 al 26,03%), mentre crollavano i consumi privati e gli investimenti. Questa politica ha mandato in deficit i Paesi periferici causando la crisi dellEurozona. Lo sostiene, tra gli altri, lIlo , listituto Onu che si occupa di lavoro: Laumento delle esportazioni tedesche ormai identificato come la causa strutturale dei recenti problemi dellarea euro. La svolta tedesca. Agenda 2010 le riforme del lavoro di Schrder firmate da Peter Hartz, gi capo del personale in Volkswagen ha comportato per la Germania un trasferimento di ricchezza dai lavoratori alla rendita e alle imprese. Scrive lOcse: La diseguaglianza dei redditi in Germania salita rapidamente dal 2000 in poi. Secondo una ricerca della Conferenza Nazionale sulla Povert (Nak) presentata nel dicembre scorso, il 10% della popolazione tedesca possiede oggi il 53% della ricchezza, nel 1998 era il 45% e nel 2003 il 49%. Il patrimonio delle classi medie, negli stessi anni, diminuito dal 52 al 46%, mentre nel 2010 met della popolazione si divideva appena l1% della ricchezza. Strano per una nazione che tra il 2007 e il 2012 ha visto crescere il patrla ricchimonio nazionale di 1.400 miliardi di euro. Mini-job per tutti. Gerhard Schrder si vantato dei risultati di Agenda 2010: nel 2003 avevamo oltre cinque milioni di disoccupati, ha detto, ora meno di 3 e abbiamo creato 2,6 milioni di posti di lavoro. Vero, ma anche no. Rispondendo a una interrogazione di Die Linke proprio questanno, il ministero del Lavoro ha rivelato quanto segue: dal 2000 al 2011 le ore di lavoro sono aumentate soltanto dello 0,3 per cento, mentre i posti di lavoro a tempo indeterminato sono diminuiti di 1,8 milioni di unit. Non stato creato alcun nuovo lavoro, si solo diviso in un altro modo quello che cera: Schrder ha infatti regalato ai tedeschi i mini jobs, contratti iperflessibili da circa 20 ore settimanali con uno stipendio di 450 euro netti, cui vanno aggiunti meno di 150 euro di contributi. Con questa cifra non si vive e allora lo Stato tedesco contribuisce allaffitto, alle spese di trasporto, alla scuola dei figli, in un massiccio trasferimento di risorse che tiene il mini-lavoratore tedesco appena sopra la linea di galleggiamento. E rappresenta, di fatto, un aiuto di Stato indiretto alle imprese costato almeno un centinaio di miliardi in dieci anni. I mini jobs, al momento,

700m ila im m obili sul portale n 1 in Italia. Trova subito la casa giusta pe r te ! Facile.it A ssicurazioni C onfronta 18 dive rse assicurazioni auto e risparm ia fino a 500 e uro!

Prodotti A pple a 17? Agli ute nti italiani uno sconto de l 80% grazie a un trucco

ASSICURAZIONE AUTO
Confronta 18 compagnie e risparmia 500
Contraente Km anno Maschio Fe m m ina

10.000

Video Consigliati
Report, Gabanelli al M5S: Con milioni di disoccupati, smettetela con gli Civati vs Biancofiore: Adesso mi incazzo, dici scemenze da tutta la sera Cacciari: Briatore? Un cafone megagalattico, lidea platonica del cafone

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

riguardano 7,3 milioni di persone , il 70% delle quali non ha alcun altro reddito, cui andrebbero aggiunti un milione di contrattini a termine e altri 1,4 milioni di lavoratori che guadagnano meno di quattro euro lora. I conti (non) tornano. Jrgen Borchert, presidente del VI tribunale sociale del Land Hessen a Darmstadt, ha denunciato i mini jobs alla Corte costituzionale : Quando uneconomia non riesce a garantire quanto basta per vivere alle persone che lavorano duramente, mentre una piccola fascia di persone ad alto reddito accumula ricchezze impensabili, siamo alla fine delleconomia sociale di mercato. LUniversit di Duisburg ha calcolato che la quantit di tedeschi sul fondo del mercato del lavoro passata dai 2,3 milioni del 1995 agli oltre 8 del 2010, il 23% dellintera forza lavoro. cos che lindice di disoccupazione scendeva facendo contenti i politici e i salari reali tedeschi (di quasi il 6% dal 2003 al 2008) e facendo contenti gli imprenditori. Questo dato pu essere anche chiamato crescita della produttivit, la stessa cosa che viene richiesto di fare a noi. da Il Fatto Quotidiano del 18 settembre 2013 Alberto Nagel, rottamatore delle grandi dinastie per garantire un futuro a Mediobanca
Speciale Ruby su Canale 5, lo spot con il vibratore durante la pubblicit
Powered by

Affari loro

Condividi questo articolo

121
Articoli sullo stesso argomento:
La recessione Ue frena la locomotiva tedesca che taglia le stime sulla crescita

Diventa indipendente. Investi ti tuoi risparmi da solo con l'aiuto di MoneyFarm


Sponsor 4WNet

Precari, il governo Letta vuole imitare il modello Schrder?

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

Euro, sette balle sui tedeschi

Italia, Francia e Germania tra salari e produttivit

Uno standard retributivo comune per salvare lEuropa

Potrebbero Interessarti anche

Ossessione per gli shorts delle adolescenti? Parliamone

La tentazione di Berlusconi: un discorso-bomba in aula per far cadere il governo

Berlusconi pu finire in carcere

Le Femen sono tornate. Questa volta per salvare lEgitto

Caso Ablyazov, kazaki & cazzari

Powered By

Loading the player ...

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

Articoli dello stesso autore

509
Mi piace Tw eet

3
Share

0
Commenti

Decadenza Berlusconi, quando al Pdl piaceva il decreto Severino Senatori a vita, Napolitano regala un futuro al governo Letta Decadenza di Berlusconi, aumentano gli scudi umani. Benedetti da Napolitano Governo Letta, Berlusconi tentato dalla rottura fa traballare le larghe intese Berlusconi, lalfabeto dellimpunit: ecco tutti i salvatori del Cavaliere Attilio Befera, il nuovo vicer del fisco italiano. Ora Pi informazioni su: Angela Merkel, Eurozona, Germania, Precariato,
Cerca nel Fatto

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

265 commenti Lascia un messaggio...


Pi recenti Comunit
un minuto fa

Massimiliano Monopoli

Per tutti: appena stato messo online qui sul Fatto un articolo come sempre illuminante di Alberto Bagnai.

Rispondi

Condividi

lucciolo71

2 minuti fa

"per il Fmi il Pil far solo +0,3% questanno" solo? 0,3% x 32600 (pil pro-capite tedesco) contro -1,8% x 25700 (pil pro-capite italiano) son buoni tutti a fare gli economisti senza calcolatrice.

Rispondi

Condividi

italiotamedio

3 minuti fa

Bah gl' micidiale che i crucchi gl'hanno fatto la genialata che gl'e' sempre stata nostra:popolino con sgobbo a buon prezzo e roba bona pei ricchi da esportare; via per tornare in gara bisogna dimezzare la manovalanza e l'impiegatizio specie nel pubblico e dimezzare gli stipendi, gl'e' l'unica per tornare in gara, ci penser Matteo quande pigliera' il governo

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com


saro45

Rispondi
4 minuti fa

Condividi

Il segreto della locomotiva d'Europa ve lo spiego io: il tasso di corruzione di tutti i politici, cittadini compresi bassissimo e invece in Italia altissimo e in Grecia ancora pi alto che da noi. Le mie sono semplici parole, quelle vostre sono parole, parole, parole, parole.

Rispondi

Condividi

marco1791

6 minuti fa

Tra i segreti della locomotiva Germania anche solo 18 (diciotto, non diciottomila) pensionati con pi di 2.800 euro mensili.
1

Rispondi
>

Condividi
marco1791 3 minuti fa

tombecker76

Era quello che stavo per menzionare al commento sotto che si riferiva alle pensioni d'oro italiche. E' un forum di buoi che danno del cornuto all'asino.

Rispondi
>

Condividi

Armorbaldo

marco1791 3 minuti fa

E secondo te bene o male?

Rispondi tombecker76

Condividi
>

Armorbaldo secondi fa

E' una cosa ottima, ma succede nella "cattifa Cermania", non nell'Italia dal "cuore grande accussi' ".

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com


Shaun

Rispondi

Condividi

6 minuti fa

Oh per fortuna c' qualcuno che si accorge dell'iniquit dei mini jobs!


Giroma 1

Rispondi
7 minuti fa

Condividi

Basterebbe la met del " Modello Grillo, per raggiungere un filo di seriet Tedesca. PS. Pensioni d'Oro/invalidit.

Rispondi

Condividi

sigmobile

10 minuti fa

C' qualcuno che vive da un po' di tempo in Germania (e che quindi abbia una vasta e approfondita conoscenza del paese) in grado di confermare o smentire il contenuto di tale articolo? La cosa migliore sarebbe far esprimere chi in Germania ci vive e ci lavora, visto che non c' niente di meglio delle testimonianze dirette.
1

Rispondi

Condividi
>

Daniele Gatti 4

sigmobile 9 minuti fa

Le testimonianze dirette sono aneddoti, l'articolo e' costruito a partire da statistiche ufficiali.

Rispondi
>

Condividi
Daniele Gatti 5 minuti fa

Armorbaldo

Perch tu ti fidi di ci che viene definito ufficiale?

Rispondi Idleproc
>

Condividi
Armorbaldo 2 minuti fa

Infatti la correzione dovrebbe essere negativa, come i dati sulla disoccupazione in US che

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

sono sottovalutati.


EnzaV

Rispondi

Condividi

13 minuti fa

che sia questo un richt morbido, ma egualmente efficace? il fatto che la germania la sta mettendo in .ulo a mezza europa! chi non ce la far, si suicider, cos non servono nemmeno i lager...
1 lupus

Rispondi

Condividi

14 minuti fa

C' qualcuno che ancora crede, o vuol far credere, alla favola che questa europa neoschiavista sia stata " inventata", informata a principi di solidariet, giustizia civile, redistribuzione equa della ricchezza prodotta da TUTTI i cittadini, rispetto della dignit degli stessi. Qualcuno ancora crede, o vuol far credere, che questa europa sia stata "studiata"per portare l'aiuto dei "forti" per agevolare i pi deboli ad un pi pronto progresso e accesso alla ricchezza. Qualcuno crede, o vuol far credere ancora che questa europa sia nata per dare uguale possibilit a tutti i cittadini di avere una chance dignitosa. E' troppo. Non basta la Grecia? Non bastano i milioni di poveri, vecchi e nuovi, sempre pi poveri e i ricchi (10%, mi dicono) sempre pi ricchi? Non bastano le umiliazioni, le fatiche, le sofferenze che nuove generazioni e non solo, devono sopportare ogni giorno? La ricchezza di tutti quelli che la producono enon sar certo la germania o l'europa a difendere questo sacrosanto principio di realt e giustizia sociale.
4

Rispondi

Condividi

Massimiliano Monopoli

18 minuti fa

Oh buongiorno, vi siete svegliati finalmente... Il Professor Alberto Bagnai scrive e dice queste cose sul blog Goofynomics dal 16 novembre 2011. Vi preparo un caff? PS dimenticavo: adesso con la Merkel al terzo mandato le cose peggioreranno, e il nostro governo di camerieri

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

dovr inchinarsi ancora di + In bocca al lupo a tutti


7

IL FATTO QUOTIDIANO TV

Rispondi
>

Condividi

Idleproc

Massimiliano Monopoli 6 minuti fa

"camerieri" un eufemismo.

Rispondi

Condividi
>

Francesco Lanciano

Massimiliano Monopoli 14 minuti fa

Vieni al compleanno? Ai camerieri chiediamogli di portarci da bere ;)


2

Rispondi

Condividi
>

Massimiliano Monopoli

Francesco Lanciano 5 minuti fa

purtroppo non riesco, mi sarebbe veramente piaciuto. Seguir in rete real time. Fate un cin cin anche per tutti quelli che non sono riusciti ad esserci.


hajime

Rispondi

Condividi

20 minuti fa

Consiglio di leggere il libro "Lui tornato" un'analisi spietata della Germania attuale, con le sue palesi contraddizioni.

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

Voglio dire ai giornali che oggi celebrano l'uomo forte teutonico, che dopo essere serviti alla causa di questa signora (Italiani, Greci, Berlusconi, tutti mafiosi e corrotti), vivremo timorosi, in attesa dei prossimi diktat? Mi aspetto da questi nuovi pacifisti germanici sulle guerre degli altri. Da questa nuova immensa Svizzera, neutrale coi nostri forzieri, che continui il percorso intrapreso, senza mai interrogarsi. Mi ricordo a proposito le parole di un amico. Attento agli Inglesi loro sono spietati quanto stupidi i tedeschi.
3

Rispondi

Condividi

settimocomandamento

20 minuti fa

eppure la meta preferita dagli italiani che scappano a gambe levate dal bel paese mhhhhhh....
1

Rispondi

Condividi
>

Massimiliano Monopoli

settimocomandamento 15 minuti fa

chiaro che la Germania sia la meta preferita, sono anni che i politici e i media ci "ricordano" quanto sia stata brava la Germania... (mors tua vita mea) wake up people...
1 gita

Rispondi

Condividi

27 minuti fa

Come italiano residente in Germania posso dire che a mio avviso lanalisi del corrispondente del Fatto esatta. La dimensione del mondo del lavoro in Germania mutata completamente. Nel precariato tedesco per usare la giusta frase di Marco Palombi si rimane solo a galla. Tutti quelli che sono costretti a sbarcare il lunario si ritroveranno verso let pensionabile a dover richiedere dei sussidi aggiuntivi. Infatti con i contributi che hanno versato ci sar solo una pensione di alcune centinaia di euro. Per concludere: Il popolo tedesco non un popolo rivoluzionario e non scende volentieri in piazza. C la tendenza ad accettare. Sta di fatto per, che c una maggioranza alla sinistra della Merkel! SPD+Linke+Verdi open in browser PRO version Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

Questo nonostante lo scandalo che ha travolto un paio di giorni prima delle elezioni il candidato dei verdi Jrgen Trittin al quale si rivendica la responsabilit di un programma dei verdi degli anni ottanta in cui si chiedeva (in caso di acconsentimento del minore) la cancellazione del paragrafo che punisce la pedofilia.
5

Rispondi

Condividi
>

Daniele Gatti 1 auleia

gita 13 minuti fa

Non esulterei troppo, i minijob li ha introdotti l'SPD.

>

Rispondi

Condividi

gita 20 minuti fa

se lei condivide l'analisi, perch i tedeschi hanno confermato la merkel? siamo tutti nella stessa barca ormai, si salvi chi pu, ed i soliti a salvarsi sono chi?

Rispondi Hesse
>

Condividi

auleia 17 minuti fa

Come dire: "se un italiano condivide l'analisi che B. un delinquente, perch stato rieletto con un terzo dei voti?".
2

Rispondi
>

Condividi

auleia

Hesse 15 minuti fa

si, non capisco.

Rispondi
>

Condividi

Francesco Lanciano

auleia 18 minuti fa

E come mai qui il PD prende ancora voti? Asimmetria informativa... Berlusconi stato l'unico ad opporsi al dominio franco tedesco, eppure l'abbiamo cacciato a calci nel sedere per rimetterci chi? Proprio i vassalli dell'impero tedesco: il PD... E ti chiedi come mai hanno riconfermato la Merkel? Ma dai...
open in browser PRO version
Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

Rispondi
>

Condividi

ppaul

Francesco Lanciano 8 minuti fa

berlusconi si opposto al dominio tedesco? berlusconi ha sempre e solo tirato acqua al suo mulino, il resto tutta propaganda (come adesso l'abolizione dell'imu, crede che l'abbia fatto per il bene degli italiani o per avere un cavallo da cavalcare in campagna elettorale?)...solo facciata, niente di pi...crede che alla merkel o ad hollande importasse qualcosa se berlusconi dava contro alla germania o minacciava l'uscita dall'euro? a livello internazionale pesava come il due di denari con briscola a coppe...d'altro canto stato al governo 11 anni, di tempo per discutere con francesi e tedeschi di politiche europee ne ha avuto, eppure...
2 Hesse 1 auleia

>

Rispondi

Condividi

Francesco Lanciano 16 minuti fa

"Opposto" un parolone.

>

Rispondi

Condividi

Francesco Lanciano 17 minuti fa

si me lo chiedo, in germania chi hanno avuto, bersani e berlusconi?


Armorbaldo
>

Rispondi

Condividi

gita 25 minuti fa

Forse questo piccolo scandalo qualche voto gliel'ha fatto guadagnare.


Alex66

Rispondi

Condividi

29 minuti fa

gi, la stessa cosa che viene chiesta a noi .. scommettiamo che riusciranno anche a farcela fare, ma si dimenticheranno tutta la parte del contributo statale alla vita delle persone ?
1

Rispondi

Condividi

lucignolo56

30 minuti fa

La Germania una nazione che vuole ancora conquistare le altre nazioni. Due guerre mondiali non sono bastate, ora ci riprova con l'economia. Guardate cos'hanno fatto a Greci...ma finiranno come le altre due volte.
open in browser PRO version
Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

Rispondi
>

Condividi
lucignolo56 28 minuti fa

Armorbaldo

E come l'ultima volta, nessun tedesco si sta accorgendo di niente..

Rispondi

Condividi
>

Francesco Lanciano

Armorbaldo 16 minuti fa

Ti sbagli. Ci sono diversi tedeschi che si interrogano sul da farsi, almeno a Berlino dove ho avuto modo di intervistare qualcuno. Ma il ruolo giocato dai media nel creare un'asimmetria d'informazione rimane centrale esattamente come qui in Italia: fino a qualche giorno fa le uniche notizie che leggevi sul FQ riguardavano i peli di gnocca di B...


cesco

Rispondi

Condividi

31 minuti fa

"frega il tuo vicino" siamo ancora lontani dal capire cos' questa unione europea. Una strana comunit in cui siamo tutti in concorrenza, giocando al ribasso, per caso?
5 alcar

Rispondi

Condividi

34 minuti fa

Ignorando i soliti faciloni che la criticano senza argomentare, mi sembra molto interessante, se veritiera, l'analisi da lei fatta. Se le cose stanno nei termini da lei descritti, saremmo dei veri e propri imbecilli a proseguire un'esperienza come quella dell'euro, che ha distrutto l'economia italiana esaltandone i preesistenti problemi strutturali, che ha portato un innalzamento dei prezzi del 100% e che non ci consente di poter pensare allo sviluppo. Preciso, pero, infine che, se non si taglia la spesa con decisione, non ci sar via d'uscita. Bisogna tagliare le province, le infinite poltrone di sottogoverno, le numerosissime auto blu, i consigli di amministrazione delle societ controllate dagli enti locali, i finanziamenti alle regioni, i privilegi e gli altissimi stipendi dei numerosissimi dipendenti open in browser PRO version Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

di camera, senato e quirinale, le spese della casta militare (ci sono pi generali che soldati!) e via di questo passo... ma chi lo far?


Zard0z

Rispondi
40 minuti fa

Condividi

Ma che ca*** sono ANNI CHE L'Italia fa lo stesso pagando sempre di meno i suoi lavoratori!!!!!! Non venite a raccontarci storie!!!! E' la produttivit tedesca ad essere salita innovando e ricercando, cosa che noi non facciamo quasi pi
4

F.Z.

Rispondi
>

Condividi

Zard0z 23 minuti fa

si la crisi sta spingendo anche l'italia verso la precarizzazione del mercato del lavoro, inoltre la produttivit tedesca salita relativamente di pi proprio a causa della maggior domanda di prodotti tedeschi (minijob=Stipendi pi bassi=Prodotti pi competitivi) la legge di kaldor-verdoorn; vero che in rapporto al pil la spesa tedesca in R&S pi elevata, ma per anni l'italia stata portata a modello per le sue PMI ( e i distretti) che svolgevano attivit di R&S quotidianamente senza rientrare nelle statistiche ufficiali. La verit che la germania si sta arricchendo alle spalle dei suoi vicini, cosa legittima se non ci fossero i trattati europei che impongono la cooperazione.


MarcoPeverelli

Rispondi

Condividi

41 minuti fa

In pratica, la Germania sta meglio perch si accorta prima del processo di globalizzazione in atto, e ha adeguato il proprio mercato del lavoro (in pejus, naturalmente... c'erano alternative?) alle mutate condizioni. Noi invece abbiamo gli iper-garantiti del secolo scorso, e un sacco di nuovi poveri (ovvero, sotto la soglia di povert) in pi. Mi sembra evidente chi ha fatto meglio. Darwinismo: chi si adatta sopravvive.
4 1 Rispondi Condividi
>

Francesco Lanciano

MarcoPeverelli 32 minuti fa

Tu non hai nemmeno idea di ci che dici. Se non avesse aderito ad un trattato in cui viene costituita un'unione monetaria, sarebbe stata liberissima di fare quello che voleva: a cambi flessibili il cambio si sarebbe apprezzato, il nostro deprezzato e stai pur certo che nessuno avrebbe trainato il boom dell'export tedesco.
open in browser PRO version
Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

Invece, ha agito scoordinatamente pur facendo parte di un'UNIONE, perseguendo solo ed esclusivamente i propri fini. Noi non saremo perfetti, ma il loro un comportamento fortemente nazionalistico e scorretto nei confronti di altri paesi.
5

Rispondi

Condividi
>

MarcoPeverelli

Francesco Lanciano secondi fa

Quindi, la loro colpa stata di fare i loro interessi, pur all'interno di un Trattato. Rispetto alla nostra, di accorgerci con 30 anni di ritardo di cosa significasse davvero la globalizzazione, a me la loro sembra una virt. (i Trattati sono leggi e, come mi hanno insegnato, "il legislatore fa il tavolo sedia, e la sedia tavolo"; ma poi c' la realt, e nella realt, mangiare stando seduto sul tavolo e con il cibo disposto sulla sedia pi scomodo. spero di non spiegare la metafora in termini di permessi premio, produttivit e operai cinesi o brasiliani)

Rispondi
>

Condividi
Francesco Lanciano 26 minuti fa

Valentino Marano

oserei aggiungere: l'idea folle di ridurre il sud dell'Europa alla fame non mai cessata. Hanno solo cambiato tattica.
1

Rispondi

Condividi
>

tombecker76 1

Valentino Marano 22 minuti fa

Vittime sempre e comunque, vero?

Rispondi
>

Condividi

Daniele Gatti

tombecker76 11 minuti fa

Le classi lavoratrici (italiana e parzialmente anche tedesca) sono senz'altro vittime. Le classi dirigenti un po' meno, almeno finora. D'altronde i trattati contrari agli interessi nazionali qualcuno li ha firmati, evidentemente per tornaconto personale/di parte.

Rispondi
>

Condividi

tombecker76

Daniele Gatti 6 minuti fa

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

A me sembra che due paesi in cui le "classi dirigenti" si facciano (attraverso strategie diverse) ampiamente solo i capperi propri siano proprio quelle di Italia e UK, piu' che quella tedesca (che santa non sara' ma almeno li' hanno ancora tutti stipendi piu' che vivivbili). Sei d'accordo?

Rispondi
>

Condividi
tombecker76 15 minuti fa

Valentino Marano

No assolutamente! Mi hai frainteso! Nessun tipo di vittimismo la colpa sempre di chi permette simili follie.

Rispondi

Condividi
>

Francesco Lanciano

Valentino Marano 23 minuti fa

Ma la cosa bella l'assurdo cinismo di questa gente. Sarei curioso di vedere se fosse toccato a loro quello che sta subendo la Grecia o la Spagna. Facile fare i moralisti col culo degli altri.

Rispondi

Condividi

Carica altri commenti

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

prossimo.Come ogni anno da anni.

un'altra nazione se non si vive daltronde risaputo

Iscriviti

Add Disqus to your site

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

Ultime notizie dalle sezioni POLITICA & PALAZZO


Pd, Renzi: Il governo Letta sia di larghe vedute e non di piccoli interessi Visita alla Costituzione Governo, avanti con le larghe intese per scassinare la stanza 138

GIUSTIZIA & IMPUNIT


Politici, piccolo campionario dei cattivi maestri Escort, Berlusconi ai pm: Se ne avessi volute non serviva Tarantini, ma un tablet Anm, dura replica a Napolitano: Siamo responsabili, ma subiamo insulti

MEDIA & REGIME


Digitalia: viaggio nella palude digitale italiana Diritto dautore: ladri di post, la tentazione di rubare gli articoli altrui Macchianera Aw ards, ilfattoquotidiano.it premiato come miglior sito italiano 2013

ECONOMIA & LOBBY


Servizio sanitario nazionale sostenibile: la sanit elettiva utopia o realismo? Redditi, la disuguaglianza distributiva non disturba leconomia Da Tw itter a Instagram: clausole di accettazione da azzeccagarbugli

LAVORO & PRECARI


Lavoro uguale passione? La Silicon Valley si mette in discussione. E noi? Crisi, parliamone Riva Acciaio, governo studia soluzione per salvare gli operai (e gli affari del gruppo)

AMBIENTE & VELENI


Greenpeace, nave antitrivellazioni trattenuta nellArtico. Mosca: E pirateria A Venezia non servono grandi inchini Ilva, limpresa di Fabio Matacchiera pesa 26 tonnellate

SPORT & MILIARDI


Serie A, risultati e classifica La rivoluzione della Roma e il miracolo di don Raffa Europei basket 2013, lItalia torna brutto anatroccolo: fuori dai Mondiali Calcio, lultima partita di Carlo

DIRITTI
Canton Ticino, referendum sul burqa: vincono i s. Vietato il velo integrale Giornata della pace: speranze per la Siria. Chi risponder dei crimini? Legge Omotransfobia, le zone franche dove si tollera la discriminazione

CRONACA
Papa Francesco, le nuove nomine:

MONDO
Usa, tagliati aiuti a 4 milioni di poveri. Pi

CERVELLI IN FUGA
Analista allOnu. Insieme al contratto ho

SOCIET
Viaggi: Porto Alegre, arrivo e partenza

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

salta il pupillo di Bertone, Piacenza penitenziere Nuove Br, Rodot: Le mie parole falsificate. Querelo quotidiani e Alfano Papa Francesco a Cagliari: Senza lavoro non c dignit, serve solidariet

disuguaglianza nellAmerica di Obama Germania, in Europa solo Berlino pu truccare i conti sul debito Kenya, terzo giorno di assedio al centro commerciale: Le vittime sono 69

firmato un impegno a servire tutti i Paesi Oceanografo alle Haw aii. Qui la ricerca un investimento sul futuro Web manager a Stoccolma. Mi sono laureato tardi, ma qui mi hanno ascoltato

E non provare a ballare il valzer con mia figlia! Venezia non pu permettersi il rischioSchettino

SCUOLA
Scuola, questionario nellora di religione: Lomosessualit una colpa Stipendi docenti, lItalia nella fascia bassa Ue. Tra i peggiori per gli scatti di carriera Manutenzione inadeguata per 39% aule. Da famiglie aiuti in 390 milioni di euro

TERZA PAGINA
La moglie, il romanzo del Sessantotto indiano raccontato da Jhumpa Lahiri Lucca Film Festival 2013, il miracolo della cinefilia che resiste No Tav e CasaPound, quali miracoli pu fare la letteratura

TECNO
Suono, in Italia a bassa definizione iOS 7 Apple in uscita per iPhone e iPad. Dalle 19 parte il dow nload gratuito GTA 5, evento videoludico dellanno colmo di satira sociale

PIACERE QUOTIDIANO
Viaggi: alla scoperta della Svizzera autentica Weekend in Italia. CastellArquato, nel Piacentino, dove volava Lady Haw ke Pinot Nero Dalzocchio 2009: il vino del mese

MISFATTO
Se la legge sullomofobia omofobica Bunker paranoia Guard Rail Homo Calderolis: molto meno che razzismo Roma, il sindaco Marino: Pedonalizziamo Berlusconi Animali domestici 3 Zoro annuncia: Me candido alla segreteria der Pd, daje! Animali domestici 2 Alfano? No Alpitour? Ahiahiahiahiahiiii!!! Animali domestici

SATURNO
La guerra delle Falkland Scrittori migranti e scribacchini sedentari Ornaghi, perch LAquila non viene ricostruita? Lo sviluppo senza il Pil Il cantautore del dubbio Intervista a Paolo Benvegn Depressione, la seconda causa di morte nel 2020 Andrea Nacciarriti Un artista italiano sotto il sole della Cina Il fascino dei morti viventi Scrittori e amanti La coppia che trasforma il dissenso in arte

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

I blogger del fattoquotidiano.it


Mammamondo | Fattoinitalia | PRESSappoco | Il giro del mondo contromano | Superbonus | A A67 | Fulvio Abbate | Mario Agostinelli | Adriano Aiello | Giorgio Airaudo | Sonia Alfano | Francesco Aliberti | Luca Alessandrini | Salvatore Altiero | Fabio Amato | Ludovica Amici | Sandra Amurri | Andy | Andrea Aparo | Andrea Arata | Gianluca Arcopinto | Antonio Armano | Evy Arnesano | Maurizio Artale | Alberto Asquini | Cecilia Attanasio Ghezzi | Giovanni Avena | B Alberto Bagnai | Pierpaolo Balani | Natalino Balasso | Bruno Ballardini | Alessandra Ballerini | Fabio Balocco | Roberto Balzani | Alberto Mario Banti | Gianni Barbacetto | Mauro Barberis | Ugo Bardi | Franz Baraggino | Marcello Barison | Ivana Bartoletti | Francesca Barzini | Luca Baschenis Begnis | Alberto Bassi | Franco Bassi | Remo Bassini | Franco Battiato | Elisa Battistini | Oliviero Beha | Andrea Bellelli | Luca Bellucci | Paolo Berdini | Luigi Bernardi | Emiliano Bernardini | Andrea Bertaglio | Leonello Bertolucci | Giuseppe Bianchimani | Eleonora Bianchini | Vladimiro Bibolotti | Debora Billi | Giuseppe Bizzarri | Danila Blasi | Vittorio Boarini | Andrea Bocconi | Paolo Boggi | Michele Boldrin | Paolo Bolognesi | Luca Bonaccorsi | Maria Bonafede | Stefano Bonaga & Giancarlo Vitali Ambrogio | Caterina Bonvicini | Carlo Bordoni | Beatrice Borromeo | Salvatore Borsellino | Marina Boscaino | Marco Boschini | Matteo Bosco Bortolaso | Massimiliano Bottaro | Chiara Brambilla | Vincenzo Bran | Dario Bressanini | Vanna Brocca | Massimo Brugnone | Roberto Burdese | Carlo Buttaroni | C Giampiero Calap | Benny Calasanzio Borsellino | Manuela Campitelli | Salvatore Cannav | Cecilia Canziani | Arnaldo Capezzuto | Antonio Capitano | Antonello Caporale | Marco Cappato | Anna Caragnano | Nicol Carnimeo | Eleonora Carrano | Michele Carugi | Casa della Poesia | Lisa Casali | Mariano Casciano | Sergio Caserta | Luciano Casolari | Stefano Cassetti | Claudio Castrogiovanni | Francesco Cataluccio e Andrea Di Stefano | Giuseppe Catozzella | Elena Cattaneo | Giulio Cavalli | Massimo Cavallini | Matteo Cavezzali | Ivan Cavicchi | Caterina Cavina | Maurizio Cecconi | Ascanio Celestini | Davide Celli | Alessia Cerantola | Valerio Cesari | Adele Chiagano | Marco Chiani | Maurizio Chierici | Giulietto Chiesa | Paolo Ciccarelli | Davide Ciccarese | Ivan Cicconi | Fabio Ciconte | Mariano Cirino | Stefano Citati | Cittadinanzattiva | Sabina Ciuffini | Giancarlo Ciullo | Laura Cleri | Francesca Coin | Giampaolo Colletti | Barbara Collevecchio | Furio Colombo | Federica Colonna | Bruno Contigiani | Angela Corica | Alex Corlazzoli | Stefano Corradino | Pino Corrias | Gabriele Corsi | Giovanna Cosenza | Giancarlo Costa | Mario Cotelli | Angela Cotticelli | Roberta Covelli | Alberto Crepaldi | Marco Crescenzi | Medici con l'Africa CUAMM | Sabina Cuccaro | Maria Rosa Cutrufelli | Fondazione Condividere | D Bivacco di manipoli | Franca D'Agostini | Nando dalla Chiesa | Pier Paolo Dal Monte | Andrea D'Ambra | Nicola D'Angelo | Davide D'Antoni | Luca D'Auria | Pietro De Angelis | Luca De Carolis | Vincenzo De Cecco & Riccardo Cremona | Lorenzo De Cicco | Domenico De Felice | Luigi De Franco | Michele de Gennaro | Federico Del Giudice | Erminia della Frattina | Nanni Delbecchi | Luigi De Magistris | Mario De Maglie | Toni De Marchi | Pio d'Emilia | Titti De Simone | Dario De Toffoli | Tana de Zulueta | Eduardo Di Blasi | Donato Didonna | Enzo Di Frenna | Silvio Di Giorgio | Rita Di Giovacchino | Salvo Di Grazia | Fabio Di Iorio | Oliviero Diliberto | Massimo Donadi | Mirco Dondi | Silvia DOnghia | Maria Rita D'Orsogna | Michele Dotti | E econoNuestra | Michele Emiliano | F Federica Fabbretti | Luca Faccio | Alessandra Faiella | Federico Faloppa | Paolo Farinella | Erika Farris | Enrico Fedrighini | Emanuele Ferragina | Claudio Fava | Giovanni Favia | Ali Baba Faye | Lorenzo Fazio | Stefano Feltri | Silvia Ferrara | Paolo Ferrero | Alessandro Ferretti | Alessandro Ferrucci | Claudio Figini | Enrico Fierro | Marco Filoni | Diego Finelli | Domenico Finiguerra | Elisa Finocchiaro | Luca Fiorini | Robert Fisk | Paolo Flores d'Arcais | Jacopo Fo | Gianluca Foglia | Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi | Corrado Formigli | Corrado Fortuna | FQ Londra | FQ Parigi | FQ Zurigo | Sara Frangini | Emanuele Fucecchi | Lorenza Fumelli | Luigi Furini | G Maria Angela Gelati | Giovanna Gabrielli | Vania Lucia Gaito | Valeria Gandus | Enrica Garzilli | Sciltian Gastaldi | Antonietta M. Gatti | Filippo Gatti | Daniela Gaudenzi | Roberto Gava | PierGiorgio Gaw ronski | Gioacchino Genchi | Andrea Gentile | Veronica Gentili | Patrizia Gentilini | Vladimiro Giacch | Valentina Giannella | Fabiana Gianni | Pierluigi Giordano Cardone | Luciano Giovannetti | Beppe Giulietti | Iside Gjergji | Cristiano Godano | Peter Gomez | Cristiano Governa | Giampiero Gramaglia | Cristina Gramolini | Fabio Granata | Giancarlo Granero | Davide Grassi | Enrico Grazzini | Daniela Greco | Greenpeace | Gabriella Greison | Silvano Groppi | Mim Guardabene | Teresa Guccini | Rita Guma | H Shady Hamadi | Paolo Hutter | I Giovanni Iacomini | Domenico Iannacone | Rosaria Iardino | Marco Imperato | Giulia Innocenzi | ItaliaDallEstero | Italian Climate Netw ork | Vincenzo Iurillo | J Valerio Jalongo | Anna Jannello | K Kiave | Kerry Kennedy | Elena Kokkinomagoulos | Peter Kruger | L Fulvia Lakovic | Angela Lamboglia | David Lane | Monica Lanfranco | Luciano Lanza | Simona Lanzoni | Lavoce.info | Riccardo Lenzi | Cinzia Leone | Alessio Liberati | Marco Lillo | Manlio Lilli | Felice Lima | Emiliano Liuzzi | Giuseppe Lo Bianco | Pia Locatelli | Massimiliano Lombardo | Franco Fondriest e Luca Lombroso | Beppe Lopez | Cosimo Lor | Margherita Loy | Alberto Lucarelli | Carlo Lucarelli | Daria Lucca | Andrea Luciano | Maria Giovanna Luini | Giuseppe Lumia | Anna Luppi | Beatrice Luzzi | M Olivier Manchion | Melissa P. | Minzoparade | Eva Macali | Giovanna Maggiani Chelli | Luigi Maiello | Nando Mainardi | Alessandro Mannarino | Fiorella Mannoia | Paola Maola | Fabio Marcelli | Roberto Marchesi | Federico Marcon | Alessandro Marescotti | Ivano Marescotti | Wanda Marra | Edoardo Marraffa | Giuliano Marrucci | Gianni Marsilli | Fausto Martelli | Leonardo Martinelli | Germano Martucci | Maurizio Martucci | Antonella Mascali | Gianfranco Mascia | Danilo Masotti | Antonio Massari | Eleonora Massari | Federico Mastrogiovanni | Elio Matassi | Patrizia Mattioli | Trarco Mavaglio | Gian Luca Mazzella | Loris Mazzetti | Claudio Mazzini | Marcello Adriano Mazzola | Lorenzo Mazzoni | Mauro Meggiolaro | Giorgio Meletti | Eduardo Meligrana | Federico Mello | Chantal Meloni | Massimo Merighi & Tony Troja | Valeria Merola | Claudio Messora | Matteo Mingazzini | Francesca Moccia | Modena City Ramblers | Paolo Mondani | Tomaso Montanari | Luca Morino | Gianluca Morozzi | Emiliano Morrone | Enrico Muratore | N Loretta Napoleoni | Angela Napoli | Domenico Naso | Mario Natangelo | Antonio Nicita | Sara Nicoli | Giuseppe Notarbartolo di Sciara | Paolo Nori | Sergio Noto | Fabio Novembre | Riccardo Noury | Noisefromamerika | Nomadi Digitali | O Yamina Oudai Celso | Felice Occhigrossi | Paolo Ojetti | Marco Onado | Filippo Ongaro | Alessandro Oppes | Flavio Oreglio | Gloria Origgi | Riccardo Orioles | Ezio Orzes | P In cento parole | Andrea Lupi e Pierluigi Morena | Antonio Padellaro | Daniela Padoan | Maurizio Pallante | Maurizio Pallante e Andrea Bertaglio | Riccardo Pangallo | Chiara Paolin | Silvia Parmeggiani | Anna Maria Pasetti | Vittorio Pasteris | Donatella Pavan | Layla Pavone | Karma Peir Rubio | Pierfranco Pellizzetti | Flavia Perina | Bruno Perini | John Perkins | David Perluigi | Caterina Perniconi | Simone Perotti | Pino Petruzzelli | Fabio Picchi | Matteo Pioppi | Federica Piersimoni | Massimo Pillera | Paolo Pinzuti | Ruggero Piperno

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com

| Giuseppe Pipitone | Marco Pipitone | Januaria Piromallo | Alessio Pisan | Daniele Pitteri | Marco Politi | Andrea Pomella | Marco Ponti | Federico Pontiggia | Paola Porciello | Giorgio Porr | Mario Portanova | Augusto Pozzoli | Chiara Pracchi | Roberto Proia | Vito Puglia | Alberto Puliafito | Laura Puppato | Puntarella Rossa | Q Fabrizio Quattrini | Quattrogatti.info | R Pietro Raboni | Saverio Raimondo | Franca Rame | Umberto Rapetto | Lidia Ravera | Ranieri Razzante | Riccardo Realfonzo | Elisabetta Reguitti | Piero Ricca | Ugo Riccarelli | Aldo Ricci | Donata Righetti | Marco Righi | Valentina Rinaldi | Pasquale Rinaldis | Riccardo Rita | Sandra Rizza | Domenico Valter Rizzo | Alessandro Robecchi | Lorenzo Rocchi | Antonio Roccuzzo | Alessandro Roja | Lara Rongoni | Elena Rosselli | Claudia Rossi | Filippo Rossi | Raphael Rossi | Stefania Rossini | Marco Rovelli | Lele Rozza | Gisella Ruccia | Sandro Ruotolo | Pippo Russo | S Segnalati dalla Rete | Francesco Sylos Labini | Shooter Hates You | Nadia Somma | San Precario | Fabio Sabatini | Augusto Sainati | Achille Saletti | Ernesto Salvi | Mauro Sandrini | Ferruccio Sansa | Fulvio Sarzana | Fabio Scacciavillani | Luciano Scalettari | Andrea Scanzi | Giovanni Scardovi | Ludovica Scarpa | Marco Schiaffino | Barbara Schiavulli | Beppe Scienza | Guido Scorza | Andrea Segr | Roberto Serra | Debora Serracchiani | Alessandra Sestito | Massimiliano Sfregola | Vandana Shiva | Giorgio Simonelli | Leo Sisti | Cristina Sivieri Tagliabue | Tommaso Sodano | Caterina Soffici | Giovanni Soldini | Nadia Somma e Mario De Maglie | Stefano Soranna | Utente Sostenitore | Marina Sozzi | Francesco Spinazzola | Mario Staderini | Lo Stato Sociale | Bebo Storti | Simone Strozzi | Sud Sound System | Survival | Strozzateci Tutti | Suq Genova | T Ines Tabusso | Antonio Tanza | Daniel Tarozzi | Carlo Tecce | Paolo Tessadri | Tommaso Tessarolo | Bruno Tinti | Giorgio Todde | Veronica Tomassini | Fabrizio Tonello | Roberta Torre | Maurizio Torrealta | Oliviero Toscani | Flavio Tranquillo | Marco Travaglio | Sandro Trento | Giovanna Trinchella | Nello Trocchia | Marco Trotta | Silvia Truzzi | Luisa Turci | Davide Turrini | Tv Popolare | U Max Ulivieri | V Franco Vespignani & Eleonora Farneti | Andrea Valdambrini | Elena Valdini | Piero Valesio | Nicoletta Vallorani | Francesco Vatalaro | Gianni Vattimo | Davide Vecchi | Jody Vender | Horacio Verbitsky | Enrico Verga | Lello Voce | Eleonora Voltolina | Marco Vicari | Andrea Viola | Maurizio Viroli | Ascanio Vitale | Angela Vitaliano | W Matteo Winkler | WWF | Z Damiano Zito | Benedetto Zacchiroli | Lorella Zanardo | Paola Zanca | Nicola Zingaretti | Giovanni Ziccardi | Roberta Zunini |

Direttore testata online: Peter Gomez Negozio Abbonamenti | Libri e DVD Contatti Redazione | Ufficio Abbonamenti | Servizio tecnico | Comunicati stampa

Segui il Fatto Quotidiano

Editoriale il Fatto S.p.A. C.F. e P.IVA 10460121006 Termini e condizioni di utilizzo

Iscriviti alla newsletter

Server Dedicato Level iP | Credits: Marco Canestrari

open in browser PRO version

Are you a developer? Try out the HTML to PDF API

pdfcrowd.com