Sei sulla pagina 1di 66

S.S. LAZIO S.p.A.

RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 31 DICEMBRE 2012

Sede Legale: Via S. Cornelia, 1000 00060 Formello (Roma) Capitale Sociale: Euro 40.643.346,60 i.v. Iscr. al Registro delle Imprese e Codice Fiscale: 80109710584 Partita IVA: 02124651007

S.S. LAZIO S.P.A.


INDICE Organi Sociali e Societ di Revisione 3

PARTE I: BILANCIO CONSOLIDATO SEMESTRALE ABBREVIATO GRUPPO S.S. LAZIO Relazione intermedia sulla gestione Prospetti Contabili Note al bilancio semestrale abbreviato 4 24 35

PARTE II: Prospetto delle movimentazioni dei diritti Pluriennali alle prestazioni dei calciatori Attestazione Dirigente preposto 61

63

ORGANI SOCIALI
CONSIGLIO DI SORVEGLIANZA
Dal 28 ottobre 2010 sino allapprovazione del bilancio 2012/2013 Presidente Vice Presidente Consiglieri Corrado Caruso Alberto Incollingo Fabio Bassan Vincenzo Sanguigni Massimo Silvano

CONSIGLIO DI GESTIONE
Dal 28 ottobre 2010 sino allapprovazione del bilancio 2012/2013 Presidente Consiglieri Claudio LOTITO Marco MOSCHINI

SOCIETA DI REVISIONE:

PRICEWATERHOUSECOOPERS (*)

(*) nominata dallassemblea degli azionisti per gli esercizi 2009/2010 2017/2018

PARTE I: RELAZIONE INTERMEDIA SULLA GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2012 Signori Azionisti, il Gruppo Lazio chiude il semestre con un risultato netto negativo di Euro 6,56 milioni. Tale andamento dovuto principalmente alla volont di non accettare offerte di acquisto importanti per non indebolire la squadra proseguendo, nel contempo, il rafforzamento del tasso tecnico del Team nel breve medio periodo, cos da potere migliorare i risultati sportivi delle stagioni precedenti, in parte gi ottenuti con la qualificazione per la finale 2012/2013 della Tim Cup ed il ritorno agli ottavi di finale della Europa Legaue; al rientro di giocatori ceduti temporaneamente nella stagione 2011/2012 per i quali le societ titolari del prestito non hanno esercitato i rispettivi diritti di riscatto; alle difficolt incontrate nella sessione estiva del calciomercato nel diminuire il numero di giocatori non rientranti nei piani tecnici della squadra, che nel semestre hanno pesato tra stipendi, indennit di buonuscita, oneri ed ammortamenti per Euro 12,20 milioni Le conseguenze sono state, pertanto, sia la mancanza di plusvalenze nette sulla cessione dei diritti alle prestazioni sportive sia maggiori costi retributivi dei tesserati della prima squadra. Il patrimonio netto al 31 dicembre 2012 risulta essere positivo per Euro 8,11 milioni. La posizione finanziaria netta risulta negativa per Euro 2,86 milioni. Risultati reddituali
Conto Economico Riclassificato fonte prospetti IAS
29, (29,4)

01/07/2012 31/12/2012 Euro/Ml % Valore della produzione


di cui non ricorrenti

01/07/2011 31/12/2011 Euro/Ml % 40,30


1,27

47,68
1,32

100,0% -97,5% 2,5% -21,6%

100,0% -97,3% 2,7% -27,1%

30;(30,3;,30,5)

Costi operativi
di cui non ricorrenti

(46,50)
(1,65)

(39,19)
(0,43)

31,32

Risultato operativo lordo Ammort. svalutazioni e accantonamenti


di cui non ricorrenti

1,17 (10,31)
0,00

1,11 (10,91)
0,08

29,4

Proventi da cessione definitive e temporanea contratti calciatori Risultato operativo netto dopo i proventi netti da cess. contratti calciat.

0,00

0,0%

9,34

23,2%

(9,13)

-19,2%

(0,46)

-1,2%

34 35;36

Proventi ed Oneri finanziari netti Utile lordo ante imposte Imposte sul reddito Utile (Perdita) netto

(1,86) (10,99) 4,43 (6,56)

-3,9% -23,0% 9,3% -13,7%

(1,25) (1,71) 4,17 2,46

-3,1% -4,2% 10,4% 6,1%

Il giro di affari consolidato, al netto dei proventi non ricorrenti, si attesta a Euro 46,36 milioni ed aumentato rispetto al medesimo periodo della stagione precedente di Euro 4

7,33 milioni. Tale incremento dovuto principalmente ai maggiori introiti rivenienti dalla partecipazione alla Europa League e dalla L.N.P.. Il fatturato al 31 dicembre 2012 costituito da ricavi da gare per Euro 4,88 milioni, diritti TV ed altre Concessioni per Euro 30,04 milioni, sponsorizzazioni, pubblicit, royalties per Euro 6,29 milioni ed altri ricavi e proventi per Euro 6,47 milioni. I costi sono aumentati di Euro 6,71 milioni rispetto al medesimo periodo della stagione precedente. La seguente tabella ne evidenzia la composizione (in Euro milioni):
Costi per il personale
di cui non ricorrenti

01/07/12 31/12/12 31,13


1,02

01/07/11 31/12/11 28,32


0,00

Diff.%le 9,91 41,98 18,76 (29,85) (7,00) 2,71 (199,63) (5,67) 13,40

Altri costi di gestione


di cui non ricorrenti

15,32
0,63

10,79
0,43

Sub totale Costi Operativi TFR Ammortamento diritti prestazioni Altri ammortamenti Accantonamenti e svalutazioni
di cui non ricorrenti

46,45 0,06 9,78 0,46 0,06


0,00

39,11 0,08 10,52 0,45 (0,06)


-0,08

Sub totale Ammor.ti ed Accantonamenti Totale costi

10,37 56,81

10,99 50,10

Lincremento del Costo del personale conseguenza del miglioramento qualitativo della rosa della prima squadra e delle difficolt incontrate nello sfoltire la rosa della prima squadra dei giocatori non consoni al progetto tecnico. La voce Altri Costi di gestione presenta un incremento dovuto principalmente allaumento dei costi di intermediazione dei diritti alle prestazioni sportive dei tesserati, di consulenza e di manutenzione del centro sportivo. Il decremento della voce Ammortamenti dei diritti alle prestazioni conseguenza dello scadere di contratti di tesserati. Gli Oneri finanziari Netti presentano un incremento dovuto principalmente allaumento del tasso di interesse legale riconosciuto sul debito tributario rateizzato. Nella seguente tabella sono evidenziati i proventi ed oneri non ricorrenti:
01/07/12 31/12/12 Proventi non ricorrenti:
Da transazioni con creditori Da altri

01/07/11 31/12/11 0,74 0,53 1,27 0,43 (0,08) 0,35

Diff.%le

Totale Oneri non ricorrenti:


Altri costi del personale Sopravvenienze passive Accantonamenti

0,67 0,65 1,32 1,02 0,63 0,00 1,65

(8,59) 22,00
4,22

0,00 47,25 (100,00)


374,47

Totale

Situazione patrimoniale finanziaria


fonte prospetti IAS
1;2;3;4;5;6;10 4;15;19;20;21;2 2;24;25;26;27;2 8

note

31/12/2012 Euro/Ml 115,21 % 1047,75% -939,17% -8,58% 100,00%

30/06/2012 Euro/Ml 123,19 (107,54) (0,95) 14,69 % 838,41% -731,95% -6,45% 100,00%

Immobilizzazioni Nette Circolante Netto Fondo TFR Capitale Investito Netto finanziato da:
1

(103,27) (0,94) 11,00

23

18

Patrimonio Netto Indebitamento Finanziario Netto Tot. Fonti di Finanziamento

8,11 2,89 11,00

73,75% 26,25% 100,00%

14,67 0,03 14,69

99,81% 0,19% 100,00%

17;24.1

Note
1) dal Circolante Netto sono stati riclassificati le disponibilit liquide e l'indebitamento bancario nella voce Indebitamento finanziario netto

2) L'indebitamento finanziario netto non include il Debito tributario verso l'Erario in quanto considerato nel Capitale Circolante Netto

Il capitale immobilizzato pari ad Euro 115,21 milioni con un decremento di Euro 7,98 milioni, rispetto al valore al 30 giugno 2012 che ammontava ad Euro 123,19 milioni; tale diminuzione dipesa principalmente dalla quota di ammortamento del periodo in parte mitigati dallacquisto dei diritti alle prestazioni sportive. Il valore dei diritti alle prestazioni sportive dei tesserati ammonta ad Euro 39,41 milioni, cos come indicato nella tabella allegata in appendice. La tabella seguente, in migliaia di Euro ed al lordo delle attualizzazioni, evidenzia per le principali operazioni di acquisto perfezionate nel periodo, il costo di acquisto, comprensivo di eventuali oneri accessori di diretta imputazione, ed eventuali plusvalenze e minusvalenze:
Calciatore Ciani Michael Ederson TOTALE Societ di provenienza Boudeaux Valore contrattuale 1.900 0 1.900 Et Anni contratto

29 27 -

3 5 -

Nel semestre non vi sono state cessioni definitive di prestazioni sportive. Lincremento dellattivo circolante, al netto delle disponibilit liquide, rispetto al 30 giugno 2012 pari ad Euro 4,94 milioni. Tale variazione dovuta principalmente allaumento dei crediti per imposte anticipate, per Euro 3,73 milioni, riferite alle perdite fiscali pregresse iscritte in base al principio di prudenza e tenuto conto della nuova normativa, che ne consente il recupero illimitato. Il Patrimonio Netto positivo per Euro 8,11 milioni.

I fondi ammontano ad Euro 16,12 milioni con un decremento rispetto al 30 giugno 2012 di Euro 1,57 milioni. La variazione dei fondi dovuta principalmente allo storno dellaccantonamento sul plusvalore della partecipazione in Cirio Lazio Immobiliare a seguito della vendita della relativa quota dalla controllante S.S. Lazio S.p.A alla controllata SS Lazio M&C. S.p.A. Limporto complessivo dei fondi costituito principalmente dalle imposte differite per Euro 14,08 milioni. Il fondo per benefici ai dipendenti (ex TFR) registra, rispetto al 30 giugno 2012 un decremento netto di Euro 0,05 milioni, dovuto a liquidazione effettuate nel periodo. Rispetto al 30 giugno 2012, i Debiti, al netto dellesposizione finanziaria, sono aumentati di Euro 2,24 milioni passando da Euro 141,66 milioni a Euro 143,90 milioni. La variazione dipesa principalmente dallincremento temporaneo dei risconti passivi a fronte di anticipazioni su servizi ceduti per Euro 12,17 milioni, e dei debiti verso tesserati ed intermediari per Euro 5,32 milioni in parte compensati dalla riduzione dei debiti commerciali per Euro 7,76 milioni dei debiti verso enti settore specifico per Euro 7,78 milioni. La posizione finanziaria netta risulta negativa per Euro 2,89 milioni con un decremento di Euro 2,86 milioni, rispetto al 30 giugno 2012, dovuto principalmente allaumento dei debiti verso altri finanziatori, causa, principalmente, il pagamento delle ultime quattro rate e riscatto del leasing sullimmobile di Via Valenziani. La posizione finanziaria si compone come segue:
(importi in migliaia di Euro) A. Cassa B. Banche D. Liquidit (A)+(B) E. Crediti finanziari correnti F. Debiti bancari correnti H. Altri debiti finanziari correnti: .verso altri finanziatori e diversi .verso soggetti correlati I. Debiti finanziari correnti (F)+(H) J. Posizione finanziaria corrente netta (I)+(E)+(D) K. Crediti finanziari non correnti O. Debiti finanziari non correnti P. Posizione finanziaria netta (O)+(K)+(J) 31/12/2012 14 9.287 9.301 0 0 (11.537) (650) (12.187) (2.886) 0 0 (2.886) 30/06/2012 13 10.147 10.160 0 0 (9.537) (650) (10.187) (27) 0 0 (27)

Le informazioni patrimoniali e finanziarie riportate nelle tabelle seguenti vengono indicate anche ai sensi della raccomandazione Consob n. 2080535 del 9 dicembre 2002.

INDICATORI DI SINTESI ROE NETTO ROE LORDO ROI ROS

01/07/11 30/06/12 -80,84% -135,50% -5,60% -19,16%

01/07/11 31/1211 18,98% -13,21% -0,29% -0,94%

INDICATORI DI SINTESI MARGINE PRIMARIO DI STRUTTURA (*) -in valore assoluto -in percentuale MARGINE SECONDARIO DI STRUTTURA (*) -in valore assoluto -in percentuale POSIZIONE (INDEBITAMENTO) FINANZIARIA NETTA (**) - componenti positive e negative a breve - componenti positive e negative a medio/lungo termine - Totale QUOZIENTE DI INDEBITAMENTO COMPLESSIVO QUOZIENTE DI INDEBITAMENTO FINANZIARIO MARGINE DI DISPONIBILITA -in valore assoluto -in percentuale CASH FLOW - variazione cash flow nel periodo VARIAZIONE CAPITALE CIRCOLANTE NETTO
(*) nel calcolo degli indici in oggetto non si tiene conto della voce "Attivit per imposte differite attive" e della voce "Crediti verso enti settore specifico" (**) nel calcolo dell'indice in oggetto non si tiene conto della voce "Debiti tributari" non correnti nei confronti dell'Erario

31/12/12

30/06/12

(107,10) 7,04% (19,26) 83,28% (2,89) (2,89) 2135,12% 35,59% (43,08) 49,50% (0,86) 4,27

(108,52) 11,90% (12,30) 90,01% (0,03) (0,03) 1162,55% 0,19% (35,10) 52,74% 5,24 (13,86)

Altre informazioni
PROSPETTO DI RACCORDO FRA BILANCIO SEPARATO DELLA CONTROLLANTE E BILANCIO CONSOLIDATO Euro/ml

Importi in Euro/milioni

Patrimonio Netto al 31/12/2012 72,96 (0,13) (95,35) (104,53) 7,88 0,00 127,29 0,00 8,11

Risultato economico al 31/12/2012 (10,61) 0,00 0,00 0,00 1,13 0,00 2,91 0,00 (6,56)

Bilancio separato della societ controllante Eliminazione degli effetti di operazioni compiute tra societ consolidate: capitale sociale controllate riserve sovrapprezo azioni plusvalenze da conferimento ramo d'azienda rettifica imposte differite dividendi Patrimonio Netto e risultato economico di spettanza del Gruppo di soc. controllate Patrimonio Netto e risultato economico di spettanza di terzi Bilancio consolidato

Personale ed organizzazione Si rimanda a quanto indicato nelle note al bilancio semestrale consolidato abbreviato. Presenze allo stadio Il numero complessivo di spettatori per le partite di campionato disputate in casa stato di 300.148 contro i 307.269 del medesimo periodo della passata stagione (-2,32%). In particolare il numero delle presenze degli abbonati diminuito da 170.630 a 157.690 e 8

gli spettatori paganti sono aumentati da 136.639 a 142.458. I corrispondenti incassi sono rappresentati nella seguente tabella (Euro Milioni):
2012/2013 N.ro partite disputate Abbonati Paganti Totale 9 1,52 3,46 4,97 2011/2012 9 1,61 3,58 5,19 Differenza 0,00 (0,09) (0,12) (0,22) Diff.%le 0,00 (5,77) (3,41) (4,14)

Coppa Italia: 2012/2013 N.ro partite disputate Numero spettatori (*) Incassi Totale
(*) compreso quota abbonati

2011/2012 0 0 0,00

Differenza 1,00 6.672 0,04

Diff.%le -

1 6.672 0,04

Coppe Europee: 2012/2013 N.ro partite disputate Numero spettatori Incassi Totale 4 54.336 0,91 2011/2012 4 60.113 1,01 Differenza 0,00 (5.777) (0,10) Diff.%le -

Altre gare: 2012/2013 N.ro partite disputate Numero spettatori Incassi Totale 1 1.577 0,02 2011/2012 1 4.271 0,05 Differenza 0,00 (2.694) (0,03) Diff.%le -

In complesso al 31 dicembre 2012 si sono rilevate 362.733 presenze contro le 371.653 del primo semestre della stagione 11/12 (-2,401%). Contenzioso Civile Il Gruppo Lazio parte, attiva e passiva, in alcuni procedimenti giudiziari di cognizione ordinaria e dingiunzione, aventi ad oggetto alcuni rapporti commerciali e, in particolare: rapporti con tesserati, ex dipendenti, procuratori, fornitori e consulenti. Trattandosi di procedimenti relativi a rapporti dei quali il Gruppo ha gi contabilizzato gli effetti economici e patrimoniali, la Societ ragionevolmente ritiene che allesito degli stessi non possano derivarle ulteriori passivit significative da iscrivere in bilancio. Problematiche di natura fiscale In merito ai pi importanti procedimenti in essere per ammontare economico si riportano quelli relativi alla Capogruppo S.S. Lazio S.p.A..

Irap Avvisi di accertamento del 23 luglio 2007 Il 23 luglio 2007 lAgenzia delle Entrate-Direzione Regionale del Lazio (Ufficio Roma 3), ha notificato alla Societ due avvisi di accertamento a seguito di una verifica iniziata il 19 marzo 2007, avente ad oggetto il controllo del trattamento tributario, ai fini IRAP, dei proventi ed oneri straordinari (segnatamente plusvalenze e minusvalenze) realizzati dalla S.S. Lazio S.p.A., sulla base dei contratti di prestazione sportiva dei calciatori, dalla stagione 02/03 alla stagione 04/05. Da tali avvisi sono emersi due rilievi, consistenti nel recupero di base imponibile IRAP per Euro 49,07 milioni, pari ad imposte per circa Euro 1,84 milioni. In data 8 giugno 2009, con sentenza depositata in data 15 luglio 2009, la Commissione Tributaria Provinciale di Roma ha respinto il ricorso contro gli avvisi di accertamento notificati in data 23 luglio 2007, trattandosi di questioni ancora prive di giurisprudenza consolidata. In data 22 ottobre 2010 stato presentato appello alla Commissione Tributaria Regionale, che, in data 17 maggio 2011, con sentenza depositata in data 22 giugno 2011, ha accolto il ricorso della S.S. Lazio S.p.A. ed ha annullato gli avvisi di accertamento sopra menzionati. In data 24 settembre 2012lAgenzia delle Entrate ha presentato ricorso in Cassazione; la societ si costituita proponendo controricorso per contestare le pretese dellAgenzia. Avviso di accertamento del 27 dicembre 2007 Il 27 dicembre 2007 lAgenzia delle Entrate-Direzione Regionale del Lazio (Ufficio Roma 1), ha notificato alla Societ un avviso di accertamento a seguito di una verifica iniziata il 10 luglio 2007, avente ad oggetto il controllo del trattamento tributario, ai fini IRAP, dei proventi ed oneri straordinari (segnatamente plusvalenze e minusvalenze) realizzati dalla S.S. Lazio S.p.A., sulla base dei contratti di prestazione sportiva dei calciatori della stagione 01/02. Da tale avviso emerso un rilievo, consistente nel recupero di base imponibile IRAP per Euro 46,82 milioni, pari ad imposte per circa Euro 1,91 milioni. In data 30 settembre 2010, con sentenza depositata in data 21 ottobre 2010 , la Commissione Tributaria Provinciale di Roma ha accolto il ricorso contro l'avviso di accertamento in oggetto, che ha annullato. In data 16 novembre 2011 lAgenzia delle Entrate ha presentato ricorso alla Commissione Tributaria Regionale di Roma, che, in data 18 aprile 2012, con sentenza depositata in data 21 maggio 2012, ha rigettato il ricorso ed ha annullato lavviso di accertamento sopra menzionato. Tale sentenza interamente favorevole alla SS Lazio S.p.A.. Sulla base: della sentenza della Commissione Tributaria Regionale del Lazio che ha accolto il ricorso della S.S. Lazio S.p.A. contro gli avvisi di accertamento del 23 luglio 2007;

10

della sentenza della Commissione Tributaria Regionale del Lazio che ha rigettato il ricorso dellAgenzia delle Entrate sullavviso di accertamento del 27 dicembre 2007; di apposito parere da parte di professionista; la Societ non ha provveduto ad effettuare accantonamenti.

Cartelle Esattoriali Irpef ed IVA Nel corso delle stagioni 2003/2004 e 2004/2005 sono state notificate tre cartelle esattoriali per un valore complessivo di Euro 148,81 milioni in relazione agli importi dovuti per Irpef (quota capitale, interessi e sanzioni) e IVA (quota capitale, interessi e sanzioni) relativi agli anni 2002, 2003, 2004 e 2005 (sino al 21 marzo 2005). Tali importi sono stati inseriti nella transazione tributaria e pertanto sono sospesi. Imposta di pubblicit In merito alla pretesa, da parte del Comune di Roma, dellimposta sulle esposizioni pubblicitarie allinterno dello stadio Olimpico per gli anni 2003, 2004, 2005 e 2006 solo per lannualit 2003 (Euro 0,12 milioni) stato rigettato il ricorso della SS Lazio S.p.A., tutte gli altri sono accolti direttamente in Commissione Tributaria Provinciale o successivamente in Commissione Tributaria Regionale In data 29 maggio 2012 S.S. Lazio S.p.A. ha presentato al Comune di Roma ed allAvvocatura di Stato istanza di sgravio per lannualit 2003 essendo le decisioni degli organi competenti contraddittorie tra loro e quindi oggetto di revocazione. In data 22 ottobre 2012 la societ ha ottenuto la sospensione richiesta. A fronte di ci la Societ non ha ritenuto di dovere effettuare accantonamenti.

Istanza di Transazione In data 20 maggio 2005 la S.S. Lazio S.p.A. ha sottoscritto con lAgenzia delle Entrate latto di transazione relativo alle imposte Irpef e Iva dovute a tutto il 31 dicembre 2004 e non versate dalle precedenti gestioni, pari a complessivi Euro 108,78 milioni, ai quali vanno aggiunti gli interessi legali (per un totale complessivo di oltre Euro 140 milioni) di cui alle cartelle del paragrafo precedente. La transazione ha previsto i seguenti termini di pagamento: una prima rata di Euro 5,67 milioni, pagata contestualmente alla sottoscrizione della transazione unitamente allulteriore importo di Euro 2,39 milioni, relativo alle addizionali regionali e comunali e sanzioni; n. 23 rate dellimporto di Euro 5,65 milioni cadauna, da pagarsi con cadenza annuale il 1 aprile di ogni anno a partire dal 2006 (si segnala che le prime sette rate sono state pagate entro i termini richiesti); una rata aggiuntiva unica di Euro 5,23 milioni gi pagata. Tutti gli importi delle rate sopra indicate sono inclusivi degli interessi nella misura legale e delle sanzioni, ove dovute. Si segnala che tali importi sono garantiti dalla cessione prosolvendo dei crediti rivenienti dagli incassi da biglietteria. Sulla base di quanto previsto dai piani societari la Societ in grado di far fronte agli impegni finanziari derivanti

11

dalla dilazione concessa dal fisco, come fino ad oggi vi ha fatto fronte, anche talvolta, in largo anticipo rispetto alle scadenze stabilite. Partecipazioni detenute da Amministratori, Consiglieri di Sorveglianza, Direttori Generali nelle societ del gruppo Ai sensi dellart. 79 del regolamento CONSOB in attuazione del D. Lgs. n. 58 del 24/02/98 pubblicato sul supplemento ordinario della G.U. 165 del 17/07/98, la tabella seguente elenca nominativamente le partecipazioni detenute direttamente o indirettamente nelle Societ.
Generalit Nr. Azioni Al 30/06/12 Claudio Lotito (indirettamente) Marco Moschini Corrado Caruso Alberto Incollingo Fabio Bassan Vincenzo Sanguigni Massimo Silvano Totale 45.408.929 0 0 0 0 0 0 45.408.929 0 0 Nr. Azioni acquistate Nr. Azioni vendute Nr. Azioni Al 31/12/12 45.408.929 0 0 0 0 0 0 45.408.929

Azioni proprie o di Societ controllanti Nel periodo le Societ non hanno acquistato n alienato azioni proprie o di Societ controllanti neanche per il tramite di societ fiduciarie o interposta persona. Al 31 dicembre 2012 le Societ non possiedono azioni proprie n azioni di Societ controllanti. Rapporti con le parti Correlate Si rimanda a quanto indicato nelle note esplicative. Informazioni ai sensi dellart. 2428, comma 2, numero 6-bis C.C. Si rimanda a quanto indicato nelle note esplicative. Privacy: misure di tutela e garanzia Le Societ del Gruppo hanno provveduto negli adempimenti previsti. Informazioni sulladesione ai codici di comportamento In riferimento alle informazioni di cui allart. 89 bis del Regolamento agli Emittenti si segnala che le stesse sono reperibili sul sito internet della Societ.

12

Fatti di rilievo verificatisi dopo il 31 dicembre 2012 Campagna trasferimenti Successivamente al 31 dicembre 2012 per la rosa della prima squadra: sono stati acquisiti i diritti alle prestazioni sportive di due giocatori a titolo definitivo, di cui uno sino al 30 giugno 2013, con unicamente un aumento di retribuzioni nel semestre per Euro 0,95 milioni; sono stati ceduti i diritti alle prestazioni sportive di tre giocatori a titolo definitivo, realizzando, per il secondo semestre una plusvalenza di Euro 0,21 milioni, minori ammortamenti per Euro 0,14 milioni ed un risparmio di retribuzione per Euro 2,23 milioni. sono stati ceduti i diritti alle prestazioni sportive di tre giocatori a titolo temporaneo per il secondo semestre , con un risparmio di retribuzioni per Euro 1,63 milioni e di costi di intermediazione per Euro 0,32 milioni. Pertanto complessivamente si realizzato un risparmio a valere nel secondo semestre di Euro 3,58 milioni. Coppa Italia In data 29 gennaio 2013 la prima squadra battendo la Juventus ha raggiunto la finale della competizione. Europa League In data 21 febbraio 2013 la prima squadra si qualificata per gli ottavi della competizione. Evoluzione prevedibile della gestione Il risultato conseguito nel primo semestre della stagione 2012/2013 risente in gran parte delle difficolt rivenienti dalla realizzazione del piano di sostanziale ristrutturazione della rosa della prima squadra che ha visto concreto avvio soltanto nel secondo semestre con la campagna invernale trasferimenti dei diritti alle prestazioni sportive generando i primi positivi risultati attesi. Il completamento di tale iniziativa, cui concorrono favorevolmente le scadenze contrattuali dei tesserati, unitamente alla realizzazione del programma aziendale gi avviato, consente la ragionevole attesa di conseguire gli obiettivi prefissati nel breve/medio periodo e di adempiere agli impegni finanziari assunti. RELAZIONESULGOVERNOSOCIETARIODELLAS.S.LAZIOS.P.A.E GLIASSETTIPROPRIETARI 1) INFORMAZIONI sugli ASSETTI PROPRIETARI (ex art. 123-bis, comma 1,TUF) alla data del 30/09/2012 a) Struttura del capitale sociale (ex art. 123-bis, comma 1, lettera a), TUF) Il capitale sociale della S.S. Lazio S.p.A. sottoscritto e versato alla ammonta ad Euro 40.643.346,60 suddiviso in n. 67.738.911 azioni ordinarie del valore nominale di euro

13

0,60 cadauna; non esistono titoli non negoziati su mercati regolamentati; non esistono altre categorie di azioni oltre a quelle ordinarie. b) restrizioni al trasferimento di titoli (ex art. 123-bis, comma 1, lettera b), TUF) non sono previste restrizioni al libero trasferimento di titoli. c) Partecipazioni rilevanti nel capitale (ex art. 123-bis, comma 1, lettera c), TUF) Non risultano altre partecipazioni rilevanti nel capitale oltre quelle oggetto delle comunicazioni ricevute ai sensi dellArt. 120 del TUF e, pertanto, lunico azionista titolare di una partecipazione superiore al 2% del capitale sociale LAZIO EVENTS S.r.l., titolare di n. 45.408.929 azioni ordinarie corrispondenti al 67,035% del capitale sociale. d) Titoli che conferiscono diritti speciali (ex art. 123-bis, comma 1, lettera d), TUF) Non esistono titoli che conferiscono diritti speciali di controllo; e) Partecipazione azionaria dei dipendenti: meccanismo di esercizio dei diritti di voto (ex art. 123-bis, comma 1, lettera d), TUF) Non esistono meccanismi di esercizio dei diritti di voto diversi da quelli statutariamente previsti neppure riservati a speciali categorie di azionisti quali i dipendenti; f) Restrizioni al diritto di voto (ex art. 123-bis, comma 1, lettera f), TUF) Non esistono restrizioni o limitazioni quantitative al diritto di voto n sussistono forme di diversificazione fra diritti di voto e diritti finanziari. g) Accordi tra azionisti (ex art. 123-bis, comma 1, lettera g), TUF) Non risultano comunicati alla Societ eventuali accordi ai sensi dell'articolo 122 del TUF. h) Clausole di change of control (ex art. 123-bis, comma 1, lettera h), TUF) e disposizioni statutarie in materia di OPA (ex artt. 104, comma 1-ter 104-bis comma1) Non esistono accordi significativi dei quali la societ o sue controllate siano parti e che acquistano efficacia, sono modificati o si estinguono in caso di cambiamento di controllo della societ, fatta eccezione per il Contratto di Sponsorizzazione in essere tra la S.S. LAZIO MARKETING & COMMUNICATION S.p.A. e la MACRON S.p.A. nel quale contenuta una clausola che riconosce alla MACRON la facolt di risolvere anticipatamente il contratto nel caso di significativa variazione nella propriet della Concedente ossia cessione da parte dellazionista di riferimento di un pacchetto di azioni superiore al 35%. i) Deleghe ad aumentare il capitale sociale e autorizzazioni allacquisto di azioni proprie (ex art. 123-bis, comma 1, lettera m), TUF) Non esistono deleghe rilasciate per gli aumenti di capitale ai sensi dell' articolo 2443 del codice civile n autorizzazioni all'acquisto di azioni proprie. l) Attivit di direzione e coordinamento (ex art. 2497 e ss. c.c.) La S.S. Lazio S.p.A. soggetta ad attivit di direzione e coordinamento di LAZIO EVENTS S.r.l.. ************

14

Si precisa che: - le informazioni richieste dallarticolo 123-bis, comma primo, lettera i) (gli accordi tra le societ e gli amministratori . che prevedono indennit in caso di dimissioni o licenziamento senza giusta causa o se il loro rapporto di lavoro cessa a seguito di unofferta pubblica di acquisto) sono contenute nella relazione sulla remunerazione che sar pubblicata ai sensi dellart. 123-ter del TUF e, in ogni caso, non esistono accordi tra la societ e i componenti del consiglio di gestione e/o di sorveglianza, che prevedono indennit in caso di dimissioni o licenziamento senza giusta causa o se il loro rapporto di lavoro cessa a seguito di un'offerta pubblica di acquisto; - le informazioni richieste dallarticolo 123-bis, comma primo, lettera l) (le norme applicabili alla nomina e alla sostituzione degli amministratori ..nonch alla modifica dello statuto, se diverse da quelle legislative e regolamentari applicabili in via suppletiva) sono contenute nella relazione sulla remunerazione che sar pubblicata ai sensi dellart. 123-ter del TUF e, in ogni caso, la nomina e la sostituzione degli amministratori e dei componenti del consiglio di sorveglianza, nonch le modifiche dello statuto sono regolate conformemente alle norme legislative e regolamentari applicabili in via suppletiva. *********************** 2. COMPLIANCE (ex art. 123-bis, comma 2, lettera a) TUF) A seguito della introduzione del sistema dualistico (intervenuta per effetto delle modifiche statutarie adottate con delibera dellAssemblea Straordinaria del 13 ottobre 2004), in data 30 novembre 2004 stato istituito un Consiglio di Gestione (organo amministrativo) e un Consiglio di Sorveglianza (organo di controllo), le cui competenze e funzioni sono rispettivamente fissate dalla legge e dalle vigenti norme statutarie. Il Consiglio di Sorveglianza, con delibera in data 14 febbraio 2005, si attribuito nella sua collegialit i compiti riservati al Comitato per il Controllo Interno e al Comitato per la remunerazione degli Amministratori. La Societ, con delibera da ultimo del Consiglio di Gestione del 18 settembre 2012, ha aggiornato la formulazione del proprio Codice di Autodisciplina (gi approvato dal Consiglio di Sorveglianza del 9 ottobre 2008) in ottemperanza alle raccomandazioni emanate dal Comitato per la Corporate Governance nel marzo 2010 in quanto compatibili con il Sistema Dualistico e con la struttura di governance adottata dalla Societ. Con particolare riferimento alle raccomandazioni in materia di remunerazione degli amministratori e dei dirigenti con responsabilit strategiche emanate dal Comitato per la Corporate Governance nel marzo 2010 e operative a partire dallesercizio sociale iniziato nel 2011, la S.S. LAZIO S.p.A. rinvia a quanto sar illustrato e contenuto nella relazione sulla remunerazione ex art. 123-ter del TUF che sar pubblicata nei termini di cui alla medesima disposizione, precisando che in ragione della chiusura dellesercizio al 30 giugno di ogni anno, gli adempimenti dellEmittente vengono posti in essere non con riferimento alla data del 31 dicembre ma del 30 giugno. In riferimento, infine, alle modifiche al Codice di Autodisciplina approvate dal Comitato per la Corporate Governance nel dicembre 2011, si ribadisce che in ragione della chiusura dellesercizio sociale al 30 giugno di ogni anno e, pertanto, la Societ provveder a dare attuazione ai relativi adeguamenti per quanto applicabili in ragione

15

del sistema di governance e della struttura societaria adottata - al termine dellesercizio 2012-2013 (rif. Principi guida e regime transitorio). Il Codice di autodisciplina, nella sua vigente formulazione, stabilisce: - i poteri e le competenze del Consiglio di Gestione e del suo Presidente; - le modalit ed i termini con i quali i componenti muniti di deleghe riferiscono al Consiglio; - la periodicit con cui devono tenersi le riunioni del Consiglio; - il ruolo del Consiglio di Sorveglianza e del suo Presidente; - i poteri e le competenze del Presidente del Consiglio di Gestione; - una normativa volta a regolamentare il trattamento di informazioni sensibili e riservate da parte dei componenti degli organi amministrativi e dei dirigenti della Societ; - il ruolo del Consiglio di Sorveglianza in relazione al sistema di controllo interno; - la procedura applicabile per le operazioni con parti correlate; - listituzione del registro delle persone aventi accesso alle informazioni indicate allart. 114, comma 1 del TUF. Il Consiglio di Gestione, nella medesima seduta del 18 settembre 2012, ha confermato il Codice di Comportamento in Materia di Internal Dealing formulato da ultimo in data 9 ottobre 2008 in linea con il Regolamento di Borsa Italiana. Il Codice di Comportamento in Materia di Internal Dealing diretto a disciplinare, con efficacia cogente, gli obblighi di comportamento, di informativa, nonch di comunicazione nei confronti del mercato, inerenti alle operazioni effettuate per proprio conto dalle Persone Rilevanti sugli strumenti finanziari emessi di S.S. Lazio o dalle sue controllate. Le modifiche apportate allattuale versione rispetto al Codice previgente sono limitate alla individuazione delle Persone Rilevanti; in particolare, il vigente Codice individua come tali: i. ii. iii. iv. i componenti del Consiglio di Gestione, i componenti del Consiglio di Sorveglianza, i Dirigenti della S.S. LAZIO; il Responsabile Tecnico, lAllenatore in Seconda della Prima Squadra della S.S. LAZIO, il Direttore Sportivo e il Segretario Generale; gli Amministratori e i Sindaci delle Societ controllate dalla S.S. LAZIO; le persone, fisiche e/o giuridiche, iscritte nel Registro delle persone aventi accesso alle informazioni privilegiate istituito ai sensi dellart. 115-bis del D.Lgs. 58/1998 e successive modificazioni ed integrazioni.

Oggetto di comunicazione sono le operazioni su strumenti finanziari emessi da S.S. Lazio compiute, nellambito di ciascun trimestre, il cui ammontare sia pari o superiore ad Euro 30.000, nonch le operazioni significative, sempre aventi ad oggetto strumenti finanziari emessi da S.S. Lazio, il cui ammontare sia uguale o superiore ad Euro 150.000.

16

E stato inoltre previsto un black out period durante il quale le Persone Rilevanti devono astenersi dal compimento delle sopra menzionate operazioni. *********************** 3. ORGANI SOCIALI e FUNZIONI 3.1) Modalit di nomina e composizione del Consiglio di Gestione e del Consiglio di Sorveglianza La nomina e la sostituzione dei componenti del Consiglio di Gestione e del Consiglio di Sorveglianza regolata dalle vigenti disposizioni normative, regolamentari e statutarie. 3.2) Composizione degli organi di amministrazione e controllo CONSIGLIO DI GESTIONE (nominato dal Consiglio di Sorveglianza del 28/10/2010) Presidente Dott. Claudio Lotito Consigliere con deleghe Dott. Marco Moschini CONSIGLIO DI SORVEGLIANZA (nominato dallAssemblea Ordinaria del 28/10/2010) Presidente Prof. Corrado Caruso Vice Presidente Prof. Alberto Incollingo Consigliere Prof. Fabio Bassan Consigliere Prof. Vincenzo Sanguigni Consigliere Dott. Massimo Silvano 3.3) Poteri attribuiti al Consiglio di gestione (rif. Delibera del 28/10/2010) Conformemente a quanto disposto dagli articoli 18, 19 e 22 dello Statuto Sociale, con deliberazione del Consiglio di Gestione intervenuta in data 28 ottobre 2010, alla data del presente documento risultano attribuiti agli organi sociali i seguenti poteri: A) Al Presidente del Consiglio di Gestione, dott. Claudio Lotito: tutti i poteri del Consiglio come da Statuto, ad eccezione di quelli non delegabili per legge o per lo stesso Statuto, come appresso specificati in via esemplificativa e non esaustiva: 1) promuovere e sostenere -ovvero resistere a- azioni, domande (anche riconvenzionali) e istanze giudiziarie in materia civile (ivi incluse a titolo esemplificativo in materia lavoristica, fallimentare nonch di natura esecutiva e conservativa), penali ed amministrative (ivi incluse a titolo esemplificativo quelle di natura tributaria e davanti allamministrazione finanziaria), per ogni ordine e grado di giurisdizione e anche per giudizi di revocazione, di cassazione e di costituzionalit, sia come attore sia come convenuto, e comunque rappresentare la Societ dinanzi a qualsiasi Autorit Giudiziaria (ivi inclusi gli Organi della giustizia sportiva), in qualsiasi stato e grado, in tutti i giudizi e/o procedimenti sia attivi e/o passivi, ed innanzi a Collegi di arbitri e/o arbitratori, nazionali e internazionali, di qualsiasi natura, con qualsiasi potere, ivi incluso a titolo esemplificativo di conciliare

17

e transigere e/o compromettere le singole controversie, rinunciare e/o accettare rinunce sia allazione che agli atti del giudizio, di rispondere allinterrogatorio libero o formale su fatti di causa, di deferire e/o riferire giuramenti; con facolt di farsi sostituire da procuratori per lesercizio dei poteri conferitigli; 2) nominare e revocare avvocati, procuratori alle liti, consulenti tecnici in qualsiasi giudizio e/o procedimento, anche esecutivo, in ogni stato e grado, dinanzi allAutorit Giudiziaria sia ordinaria che speciale, nazionale e regionale, comunque a qualsiasi Autorit Giudiziaria ed a quella arbitrale nazionale ed internazionale di qualsiasi natura (ivi inclusi gli arbitraggi); nominare avvocati e procuratori per la costituzione di parte civile in processi penali; nominare arbitri in Collegi nazionali ed internazionali di qualsiasi natura; nominare periti o arbitratori; eleggere domicilio; rappresentare la Societ nei rapporti con il C.O.N.I., la F.I.G.C., la L.N.P., la U.E.F.A., la F.I.F.A. e altre organizzazioni e autorit sportive nazionali ed estere e compiere presso tali organi ogni atto ed operazione, ivi inclusi quelli necessari ad ottenere concessioni, licenze ed altri atti autorizzativi in genere, stipulare e sottoscrivere disciplinari, convenzioni, atti di sottomissione o qualsiasi altro atto preparatorio di detti provvedimenti o relativo ad altri rapporti tra la Societ ed i soggetti sopra elencati e provvedere a tutti gli adempimenti relativi; rappresentare la Societ in tutte le sue relazioni con gli uffici fiscali, finanziari e amministrativi dello Stato Italiano e di Stati esteri, con le Regioni, le Province ed i Comuni, con la Commissione Nazionale per le Societ e la Borsa (CONSOB), con la Borsa Italiana S.p.A., ivi inclusa la facolt di dichiarare redditi, presentare dichiarazioni ed istanze, fare reclami e ricorsi contro qualsiasi provvedimento degli uffici ed Autorit di cui sopra e firmare i relativi documenti; rappresentare la Societ per gli affari relativi allamministrazione del personale avanti il Ministero delle Attivit Produttive, il Ministero del Welfare, gli Ispettorati e gli Uffici (e/o le Direzioni Provinciali) del Lavoro ed ogni altro ufficio pubblico, gli Istituti previdenziali, gli organi e le organizzazioni di categoria e sindacali, nonch le Commissioni di Conciliazione, trattare e comporre innanzi ai predetti organi le vertenze in via transattiva; rappresentare la Societ, dando corso ad ogni adempimento ed eseguendo ogni operazione compresa la costituzione e lo svincolo di depositi cauzionali, presso il Debito Pubblico, la Cassa Depositi e Prestiti, le Tesorerie, le Intendenze di Finanza e qualsiasi altro ufficio, Ente ed Amministrazione pubblica o privata, comprese quelle comunali, provinciali, regionali, statali, gli uffici delle Imposte e del Registro, gli Uffici Ferroviari, Doganali, gli uffici UTIF, lamministrazione postale; compiere ogni operazione finanziaria, compreso factoring e leasing, presso banche, intermediari finanziari e enti finanziari in genere, con facolt di aprire e gestire conti, costituire depositi, firmare assegni, disposizioni e

3)

4)

5)

6)

7)

18

quietanze, aprire cassette di sicurezza ritirandone il contenuto; trattare e definire le operazioni di mutuo, di apertura di credito e di affidamento in genere, nonch effettuare ogni altra operazione finanziaria che abbia l'effetto di creare un debito di natura finanziaria a carico della Societ, determinando i tassi di interesse ed ogni altra pattuizione accessoria, nei limiti dei fidi concessi alla Societ; 8) 9) consentire iscrizioni, riduzioni e cancellazioni ipotecarie, procedere a trascrizioni e/o annotazioni di qualsiasi natura; stipulare, modificare e risolvere fideiussioni con banche ed altri enti finanziatori a garanzia di obbligazioni assunte o da assumere verso terzi da parte della Societ e/o da parte di Societ controllate direttamente o indirettamente, e comunque rilasciare garanzie sui beni sociali entro lo stesso limite; esigere, riscuotere, girare per lincasso e per lo sconto, protestare: effetti cambiari, vaglia bancari, postali e telegrafici, assegni (circolari e bancari), chques, buoni, mandati, e qualunque altro titolo negoziabile; disporre il trasferimento di fondi su conti correnti della Societ da Banca a Banca; acquistare, permutare, vendere beni mobili in genere, espletando tutte le relative formalit; assumere dirigenti, quadri, impiegati, intermedi ed operai e stipulare i relativi contratti individuali di lavoro; coordinare e dirigere i rapporti con il personale, modificare e risolvere anche in via transattiva i relativi contratti individuali di lavoro; intimare licenziamenti individuali per giusta causa e/o giustificato motivo oggettivo o soggettivo anche nei confronti dei Dirigenti. Quanto ai Dirigenti di massimo livello questi potranno essere assunti e licenziati (ovvero si potr procedere alla risoluzione del rapporto) solo previa delibera del Comitato Esecutivo; stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole opportune, nessuna esclusa, i contratti aventi ad oggetto prestazioni di natura professionistico/sportiva in genere, quali a titolo esemplificativo l'acquisto e la cessione di diritti di propriet sportiva, l'acquisto e la cessione di contratti di cui all'art. 5 della Legge 23 marzo 1981 n. 91 e successive modifiche introdotte dal D.L. 485/96 convertito con Legge 586/96, la determinazione dell'indennit di preparazione e promozione dovute alla Societ e che quest'ultima debba riconoscere ai sensi dell'art. 6 della Legge 23 marzo 1981 n. 91 e successive modifiche introdotte dal D.L. 485/96 convertito con Legge 586/96; stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole opportune, nessuna esclusa, contratti economici, anche pluriennali, con calciatori professionisti, allenatori per la prima squadra, per il settore giovanile ed altri tesserati; procedere alla sottoscrizione (anche in sede di costituzione) di partecipazioni societarie, acquistare e vendere azioni, quote ed obbligazioni, anche

10)

11) 12) 13)

14)

15)

16)

19

convertibili, emesse da altre Societ e compiere ogni operazione relativa a dette partecipazioni; 17) 18) rappresentare la Societ in assemblee di altre societ, persone giuridiche, associazioni, fondazioni o comunque organismi partecipati dalla Societ; stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole opportune, nessuna esclusa, contratti di prestazione di opera intellettuale, consulenza professionale, contratti di lavoro (anche autonomo o subordinato) e di appalto in genere; stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole opportune, nessuna esclusa, i contratti inerenti la normale gestione della Societ, di seguito indicati a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo:
compravendita e fornitura di qualsiasi prodotto relativo all'attivit della Societ;

19)

compravendita, permuta e leasing di beni mobili in genere, compresi automezzi ed altri mezzi di trasporto; noleggio, spedizione, trasporto, deposito e comodato; locazioni attive e passive; comodato; somministrazione; 20) stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole opportune, nessuna esclusa, contratti di sponsorizzazione, promo-pubblicitari, licensing, franchising, ricerche di mercato, acquisizione e vendita di diritti televisivi, ed in genere contratti relativi allattivit pubblicitaria e promozionale della Societ e alle ricerche di mercato; definire, anche transigendo, la liquidazione di danni e sinistri, anche sportivi, designando a tal fine periti, medici, e legali, questi ultimi anche per attivit stragiudiziali; sottoscrivere certificati attestanti compensi corrisposti ai lavoratori dipendenti e le ritenute operate in genere dalla Societ ai sensi di legge; eseguire le deliberazioni del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo e sottoporre a detti organi tutte le proposte che riterr utili nellinteresse della Societ. nellambito dei poteri allo stesso conferiti potr rilasciare procure e mandati in genere, anche di intermediazione in materia di prestazioni di natura professionistico-sportiva, per singoli atti e categorie di atti ai dipendenti della Societ e/o a terzi;

21)

22) 23)

24)

B) Al Consigliere di Gestione, dott. Marco Moschini, sino a revoca, ed in caso di assenza, impedimento o qualunque altra impossibilit fisica o giuridica del Presidente, i seguenti poteri, attribuendo al medesimo, sino a revoca, la delega per i rapporti con le organizzazioni ed autorit sportive nazionali ed estere anche in forma disgiunta con il Presidente e, segnatamente, i seguenti poteri:

20

1) rappresentare la societ nei rapporti con il CONI, la FIGC, la LNP, la UEFA, la FIFA e altre organizzazioni e autorit sportive nazionali ed estere e compiere presso tali organi ogni atto ed operazione, ivi inclusi quelli necessari ad ottenere concessioni,licenze ed altri atti autorizzativi in genere, stipulare e sottoscrivere disciplinari, convenzioni, atti di sottomissione o qualsiasi altro atto preparatorio di detti provvedimenti o relativo ad altri rapporti tra la societ ed i soggetti sopra elencati e provvedere a tutti gli adempimenti necessari; 2) stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole opportune, nessuna esclusa, i contratti aventi ad oggetto prestazioni di natura professionistico/sportiva in genere, quali, a titolo esemplificativo, lacquisto e la cessione dei diritti di propriet sportiva, lacquisto e la cessione dei contratti di cui allart. 5 L.91/81 e successive modifiche introdotte dal DL 485/96, convertito nella L.586/96, la determinazione delle indennit di preparazione e promozione dovute alla societ e che questultima debba riconoscere ai sensi dellart. 6 L.91/81 e successive modificazioni; 3) stipulare, modificare e risolvere, determinandone tutte le clausole opportune, nessuna esclusa, contratti economici, anche pluriennali, con calciatori professionisti, allenatori per la prima squadra, per il settore giovanile ed altri tesserati; 4) eseguire le deliberazioni del Consiglio di gestione nelle materie di cui alla presente delega e sottoporre a detto organo tutte le proposte che riterr utili nellinteresse della societ; 5) nellambito dei poteri allo stesso conferiti, potr rilasciare procure e mandati in genere, anche di intermediazione in materia di prestazioni di natuta professionistica/sportiva, per singoli atti e categorie di atti ai dipendenti della societ e/o a terzi. C) Restano riservati al Consiglio di Gestione i seguenti poteri, oltre a tutti i poteri non delegabili per legge e per statuto i seguenti poteri: determinazione dei bilanci preventivi, anche infrannuali di periodo, annuali e pluriennali; predisposizione del piano industriale della Societ; predisposizione dellorganigramma societario.

Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari. Il Consiglio di Gestione, previo parere obbligatorio del Consiglio di Sorveglianza, conformemente a quanto previsto dal vigente articolo 23 bis dello statuto sociale ha confermato in data 28 ottobre 2010 il Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari. *********************** 4. TRATTAMENTO DELLE INFORMAZIONI SOCIETARIE La Societ ha adottato idonee procedure volte alla gestione interna e alla comunicazione allesterno dei documenti ed informazioni riguardanti lEmittente, con particolare riferimento alle informazioni privilegiate.

21

La Societ ha adottato idonee procedure di informativa finanziaria, anche consolidata. *********************** 5. COMITATI Al Consiglio di Sorveglianza, con delibera del medesimo organo in data 14 febbraio 2005, sono attribuite nella sua collegialit le funzioni e i compiti riservati al Comitato per il Controllo Interno e al Comitato per la remunerazione degli Amministratori. *********************** 6. SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO Il Consiglio di Gestione ha nominato quale Preposto al sistema di controllo interno il responsabile della funzione di Internal Audit. AllUnit Organizzativa Internal Audit sono attribuite le funzioni di monitoraggio e verifica del corretto funzionamento del sistema di controllo interno. Tale attivit viene eseguita attraverso la realizzazione, nellambito del proprio programma annuale, di interventi di internal auditing, finalizzati a verificare ladeguatezza e loperativit del Sistema di Controllo Interno, il rispetto della normativa di legge, delle procedure e disposizioni interne. Il Preposto, nello svolgimento del proprio incarico, ha completa autonomia e non ha vincoli gerarchici, riferisce periodicamente al Presidente del Consiglio di Gestione ed al Consiglio di Sorveglianza sulla propria attivit. Con delibera del Consiglio di Gestione del 30 novembre 2010, la S.S. Lazio S.p.A. ha adottato la Procedura per le operazioni con Parti Correlate in ottemperanza alle prescrizioni di cui allarticolo 2391-bis del codice civile e del Regolamento operazioni con parti correlate adottato con delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010, come modificato dalla delibera Consob n. 17389 del 23 giugno 2010 (in seguito Regolamento), tenuto conto delle indicazioni e dei chiarimenti forniti dalla Consob con comunicazione n. DEM/10078683 del 24 settembre 2010. *********************** 7. REMUNERAZIONE DEGLI AMMINISTRATORI Per le informazioni della persente Sezione si rinvia alla relazione sulla remunerazione pubblicata ai sensi dellart. 123-ter del TUF. *********************** 8. DIRIGENTE PREPOSTO CONTABILI SOCIETARI ALLA REDAZIONE DEI DOCUMENTI

Il Consiglio di Gestione, previo parere obbligatorio del Consiglio di Sorveglianza, conformemente a quanto previsto dal vigente articolo 23 bis dello statuto sociale ha confermato in data 28 ottobre 2010 il Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari in persona del Dott. Marco Cavaliere, Direttore Amministrativo della Societ. I requisiti di professionalit e le modalit di nomina della figura professionale in questione sono indicati nel richiamato art. 23-bis dello Statuto Sociale dellEmittente.

22

Con la medesima delibera del 28 ottobre 2010, il Consiglio di Gestione ha conferito al Dott. Cavaliere i seguenti poteri e mezzi: Dotazione di personale, in numero sufficiente (sia internamente che ove necessario in outsourcing) e con le idonee qualifiche professionali, a coadiuvare opportunamente loperato del dirigente; Dotazione di strumenti di controllo di gestione anche informatici, sia hardware che software, per la societ e tutte le sue controllate, e disponibilit di mezzi finanziari in relazione ai necessari investimenti, mediante lutilizzo di un budget di cui dare rendicontazione. Legittimazione ad acquisire informazioni e notizie rilevanti per lassolvimento dei propri compiti, con la possibilit di verificarle e controllarle, sia allinterno della societ sia nelle lines gerarchiche inferiori da esso non direttamente dipendenti; Suggerimenti per la formulazione delle procedure aziendali che hanno impatto sul bilancio, sul bilancio consolidato, sui documenti soggetti ad attestazione; Suggerimenti per il disegno dei sistemi informativi che hanno impatto sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria; Possibilit di dialogare direttamente con gli organi amministrativi e di controllo, sia della societ che delle controllate il cui bilancio oggetto di consolidamento, inviare segnalazioni di problemi o anomalie, proporre soluzioni; *********************** 9. RAPPORTI CON GLI AZIONISTI La S.S. LAZIO S.p.A. ha istituito unapposita sezione nellambito del proprio sito Internet (www.sslazio.it sezione Investor Relator) nella quale sono messe a disposizione le informazioni concernenti lEmittente che rivestono rilievo per i propri azionisti. La S.S. LAZIO S.pA. ha nominato Investor Relator il Dott. Marco Cavaliere, Direttore Amministrativo della Societ. *********************** 10. ASSEMBLEE I meccanismi di funzionamento dell'assemblea degli azionisti, i suoi principali poteri, i diritti degli azionisti e le modalit del loro esercizio, sono conformi alle disposizioni legislative e regolamentari applicabili in via suppletiva. La Societ non ha adottato un regolamento assembleare.

23

BILANCIO SEMESTRALE CONSOLIDATO ABBREVIATO

24

STATO PATRIMONIALE

25

26

STATO PATRIMONIALE
valori in Euro/000

ATTIVO
ATTIVITA' NON CORRENTI Terreni e fabbricati Impianti, macchinari e altre attrezzature Impianti e macchinari Attrezzature industriali e commerciali Altri beni Diritti pluriennali prestazioni tesserati Altre attivit immateriali Concessioni, licenze, marchi e diritti simili Premi di preparazione Altre immobilizzazioni Partecipazioni in imprese collegate Altre Attivit finanziarie Crediti verso altri (ex immobilizzazioni finanziarie) Crediti commerciali Crediti verso enti settore specifico Verso clienti oltre l'anno Attivit per imposte differite attive Altre attivit non correnti Risconti attivi oltre l'anno TOTALE ATTIVITA' NON CORRENTI ATTIVITA' NON CORRENTI DESTINATE ALLA VENDITA Diritti pluriennali prestazioni tesserati ATTIVITA' CORRENTI Rimanenze Crediti commerciali Verso clienti entro l'anno Crediti verso parti correlate Verso imprese controllate Verso imprese collegate Crediti verso enti settore specifico Attivit finanziarie correnti Crediti tributari Crediti tributari per imposte correnti dirette Verso altri Altre attivit correnti Risconti attivi Disponibilit liquide e mezzi equivalenti Depositi bancari e postali Danaro e valori in cassa TOTALE ATTIVITA' CORRENTI 12 12.1 12.2 13 14 14.1 14.2 14.3 15 15.1 16 10 11 3.1 8 8.1 8.2 9 10 4.2 6 7 3 4 4.1 1 2

31/12/2012

30/06/2012

57.094,52 4.067,04 65,01 143,12 3.858,92 39.413,83 13.609,81 2,09 0,07 13.607,65 0,00 1.024,12 1.024,12 5.420,59 1.173,12 4.247,47 18.192,95 206,38 206,38 139.029,23

57.437,05 4.087,44 54,42 152,06 3.880,97 47.077,90 13.611,18 3,46 0,07 13.607,65 0,00 972,39 972,39 8.087,59 3.891,02 4.196,57 14.460,58 248,11 248,11 145.982,25

520,82 16.384,08 16.384,08 783,33 0,00 783,33 8.970,49 5.987,96 640,06 10,74 5.337,16 282,87 282,87 9.301,12 9.287,50 13,62 42.230,68

340,91 14.231,81 14.231,81 783,33 0,00 783,33 9.166,14 4.259,99 408,57 11,21 3.840,21 230,87 230,87 10.159,61 10.146,88 12,74 39.172,66

TOTALE ATTIVO

181.259,91

185.154,91

27

valori in Euro/000

PASSIVO
PATRIMONIO NETTO Capitale Sociale Riserve Riserva da soprapprezzo delle azioni Riserva legale Altre riserve Riserva da prima applicazione IAS Utile/Perdite portate a patrimonio netto Utili ( Perdite ) portati a nuovo Utile ( Perdita ) di esercizio TOTALE PATRIMONIO NETTO PASSIVITA' NON CORRENTI Debiti finanziari non correnti Altre passivit non correnti Debiti tributari Altri debiti Risconti passivi Debiti verso enti settore specifico Imposte differite passive Fondi per rischi e oneri non correnti Per imposte Altri fondi rischi Fondi per benefici ai dipendenti PASSIVITA' NON CORRENTI PASSIVITA' CORRENTI Debiti finanziari correnti Altre passivit correnti Debiti verso altri finanziatori Debiti vs. Istituti di Previd. e Sicurezza Sociale Altri debiti Risconti passivi Debiti verso enti settore specifico Debiti commerciali correnti Acconti Debiti verso fornitori entro l'anno Debiti finanziari correnti verso parti correlate Debiti verso societ collegate Debiti tributari Debiti tributari per imposte correnti dirette TOTALE PASSIVITA' CORRENTI 23 23.1 23.2 23.3 23.4 24 25 25.1 25.2 26 26.2 27 28 18 18.1 18.2 18.3 19 20 21 21.1 21.2 22 17

31/12/2012

30/06/2012

40.643,35 (34.489,26) 17.666,84 5.546,20 11.553,20 (69.213,89) (41,62) 8.511,10 (6.555,56) 8.109,62

40.643,35 (34.576,34) 17.666,84 5.517,18 11.495,15 (69.213,89) (41,62) 4.376,62 4.221,55 14.665,18

0,00 68.495,63 62.946,31 136,89 5.412,42 2.277,56 14.083,47 2.039,38 109,32 1.930,06 942,98 87.839,01

0,00 68.224,79 62.571,92 135,32 5.517,54 9.354,28 15.597,34 2.092,82 109,32 1.983,50 948,18 96.217,40

0,00 46.907,04 11.537,42 409,96 22.579,32 12.380,34 15.700,06 12.094,50 40,55 12.053,95 650,00 650,00 9.199,71 759,96 85.311,28

0,00 29.032,05 9.537,30 352,40 18.932,33 210,02 16.406,49 19.852,46 10.606,78 9.245,68 650,00 650,00 8.144,36 186,98 74.272,33

TOTALE PASSIVO

181.259,91

185.154,91

28

CONTO ECONOMICO

29

valori in Euro/000 01/07/2012 31/12/2012 RICAVI Ricavi da gare ricavi da gare in casa abbonamenti Diritti radiotelevisivi e proventi media -) televisivi -) percentuale diritti televisivi da squadre ospitanti -) televisivi da partecipazioni comp. U.E.F.A. -) da L.N.P. Ricavi da sponsorizzazione e pubblicit Sponsorizzazioni Proventi pubblicitari Canoni per licenze, marchi, brevetti Proventi da gestione diritti calciatori Cessione temporanea calciatori Plusvalenze da cessione dei diritti pluriennali alle prestazioni dei calciatori Altri proventi da gestione calciatori Altri ricavi -) da transazioni con creditori (non ricorrenti) -) da altri
-di cui non ricorrenti

01/07/2011 31/12/2011

29 29.1 4.881,66 3.441,27 1.440,40 29.2 30.043,29 23.734,10 0,00 4.541,12 1.768,08 29.3 6.291,76 541,53 4.336,91 1.413,32 29.4 646,86 626,71 0,88 19,26 29.5 4.958,45 672,16 3.887,89
646,48

5.611,66 4.009,16 1.602,50 24.258,12 22.185,12 0,00 2.073,00 0,00 6.906,97 2.375,95 4.194,79 336,22 11.029,64 1.664,04 9.336,26 29,34 1.705,27 735,35 934,72
529,89

Proventi vari Variazione delle rimanenze Ricavi da merchandising TOTALE RICAVI COSTI OPERATIVI Materie prime,sussidiarie,di consumo e di merci Personale Salari e stipendi Oneri sociali Trattamento di fine rapporto Altri costi
-di cui non ricorrenti

398,41 29.6 29.7 179,91 677,47 47.679,41 30 30.1 30.2 (2.169,90) (31.185,11) (29.165,22) (825,23) (58,99) (1.135,67)
(1.016,00)

35,20 (700,20) 822,80 49.634,26

(467,22) (28.402,96) (27.254,25) (855,81) (84,09) (208,81)


0,00

Oneri da gestione diritti calciatori Costi per Acquisizione temporanea prestazioni calciatori Minusvalenze da cessione diritti alle prestazioni dei calciatori Altri oneri da gestione calciatori Oneri per servizi esterni Costi per tesserati Costi specifici tecnici Costi per vitto,alloggio e locomozione Servizio biglietteria, controllo ingressi Spese assicurative Spese amministrative Spese per pubblicit e promozione Altri oneri Spese bancarie Per godimento di beni di terzi Spese varie organizzazione gare Tassa iscrizioni gare Oneri specifici verso squadre ospitanti: -) percentuale su incassi gare a squadra ospite Altri oneri di gestione Sopravvenienze passive (non ricorrenti) TOTALE COSTI OPERATIVI Ammortamenti e svalutazioni delle immobilizzazioni Amm. delle immobilizzazioni immateriali Amm. delle immobilizzazioni materiali Svalutaz. Delle immobilizzazioni Accantonamenti e altre svalutazioni Svalutaz. dei crediti dell'attivo circolante e dispon.liq. Accantonamenti per rischi
-di cui non ricorrenti

30.3

(117,97) 0,00 0,00 (117,97)

(72,09) (9,75) 0,00 (62,34) (7.485,62) (385,89) (3.850,81) (576,26) (498,63) (100,13) (2.668,33) (1.946,17) (393,77) (2.776,13) (593,96) (483,94) (62,08) (1.698,47) (1.477,27) (2.764,88) (116,13) (1.659,96) (230,67) (0,06) (17,50) (347,13) (633,53) (128,67) (1.666,34) (206,61) (2,63) 0,00 (330,41) (430,24) (39.192,77) (10.970,60) (9.786,81) (458,57) (50,52) (10.526,43) (443,24) (0,93) 64,18 (12,50) 0,00
0,00

30.4

(10.026,22)

30.5

(3.004,98)

(46.504,18) 31 (10.295,91)

32

(12,50)

(18,40) 82,58
82,58

RISULTATO OPERATIVO

(9.133,17)

(464,92)

30

valori in Euro/000 01/07/2012 31/12/2012 RISULTATO OPERATIVO (9.133,17) 01/07/2011 31/12/2011 (464,92)

Oneri finanziari netti e differenze cambio Utili e perdite su cambi a) utili b) perdite Totale utili e perdite su cambi da terzi da attualizzazione Totale Proventi da attivit di investimento Oneri finanziari verso terzi da attualizzazione Totale oneri finanziari RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE Imposte correnti Imposte differite e anticipate b) imposte differite c) imposte anticipate UTILE ( PERDITA ) DI ESERCIZIO

34

(1.855,48) 10,92 0,00 10,92 22,48 128,38 150,86 (1.456,96) (560,29) (2.017,26) (10.988,65)

(1.247,36) 0,00 (24,30) (24,30) 66,78 189,04 255,82 (762,45) (716,43) (1.478,88) (1.712,28) (706,07) 4.877,53 1.513,87 3.732,38 126,55 4.750,99 2.459,18

35 36

(813,17) 5.246,25

(6.555,56)

PROSPETTO DELL'UTILE COMPLESSIVO


UTILE ( PERDITA ) DI PERIODO ALTRE COMPONENTI DELL'UTILE COMPLESSIVO (6.555,56) 0,00 (6.555,56) 2.459,18 0,00 2.459,18

TOTALE UTILE COMPLESSIVO DEL PERIODO

31

PROSPETTO DEI MOVIMENTI DI PATRIMONIO NETTO

32

Riserve PROSPETTO VARIAZIONI PATRIMONIO NETTO Capitale Sociale Riserva Riserva da valutazione soprapprez Riserva partecipazi zo delle legale oni in azioni collegate 17.667 5.518 29 0 Riserva Utile/Perdite da prima portate a applicazio patrimonio ne IAS netto (69.214) (42) Utili ( Perdite ) portati a nuovo 4.377 4.135

in Euro migliaia Totale Utile ( Perdita ) di patrimonio esercizio netto 14.665 0 0 0 0 0 0 (6.556) 8.110

Altre riserve

Saldo al 30.06.12 Destinazione a nuovo dell'utile netto dell'esercizio 2010/2011 Copertura perdita Aumento del capitale sociale Variazione per applicazione IAS riclassifica Utile (perdita) partecipazioni valutate al PN Utile netto di esercizio Saldo al 31.12.12

40.643

11.494 58

4.222 (4.222)

40.643

17.667

5.547

11.552

(69.214)

(42)

8.512

(6.556) (6.556)

Azioni Utile per azione

67.738.911 (0,00)

in Euro migliaia Riserve PROSPETTO VARIAZIONI PATRIMONIO NETTO Capitale Sociale Riserva Riserva da valutazione soprapprez Riserva partecipazi zo delle legale oni in azioni collegate 17.667 5.484 0 0 Riserva Utile/perdite Utili(Perdite Utile(Perdit ) portati a a) di da prima portate a nuovo (*) esercizio applicazio patrimonio ne IAS (*) netto (69.157) (42) (5.468) 9.983 9.983 (9.983)

Altre riserve

Totale

Saldo al 30.06.11 Destinazione a nuovo dell'utile netto dell'esercizio precedente Copertura perdita Aumento del capitale sociale Variazione per applicazione IAS riclassifica Utile (perdita) partecipazioni valutate al PN Utile netto di periodo Saldo al 31.12.11

40.643

11.391 0

10.501 0 0 0 0 0 0

40.643

17.667

5.484

11.391

(69.157)

(42)

4.515

2.459 2.459

2.459 12.960

33

RENDICONTO FINANZIARIO

34

Rendiconto finanziario in Euro/000 RENDICONTO


31/12/12

RENDICONTO
31/12/11

UTILE (PERDITA) DI ESERCIZIO 31 Ammortamento costi diritti pluriennali prestazioni calciatori Ammortamento altre immobilizzazioni immateriali 31 Ammortamento immobilizzazioni materiali Variazione T.F.R. (*) Variazione Fondi per rischi e oneri ed imposte differite AUTOFINANZIAMENTO ECONOMICO (A) 10 Variazione rimanenze 8,1-13 Variazione crediti verso societ calcistiche 8,2-11 Variazione crediti verso clienti 14,1-14,2 Variazione crediti tributari Variazione crediti diversi 14,3 Variazione attivit finanziarie Variazione ratei e risconti attivi Totale (B) 19-24 Variazione debiti verso societ calcistiche 25 Variazione debiti commerciali Variazione debiti tributari 18,1-27-28 Variazione debiti diversi 18,2-23,2-23,3 Variazione ratei e risconti passivi 18,3-23,4 Totale (C) VARIAZIONI NELLE ATTIVIT E NELLE PASSIVIT CORRENTI (D= B-C) FLUSSO DI CASSA DELLA GESTIONE CORRENTE (E= A-D) Incremento (Decremento) netto diritti pluriennali prestazioni calciatori Incremento (Decremento) netto altre immobilizzazioni immateriali Incremento (Decremento) netto immobilizzazioni materiali Incremento (Decremento) netto immobilizzazioni finanziarie FLUSSO DI CASSA GENERATO DALL'ATTIVIT DI INVESTIMENTO (F) Obbligazioni ordinarie e convertibili Debiti verso soci per finanziamenti Debiti verso banche 23,1 Debiti verso altri finanziatori Debiti di natura finanziaria collegati a partecipazioni Apporti di capitale Distribuzione di utili FLUSSO DI CASSA GENERATO DALL'ATTIVIT FINANZIARIA (G) INCREMENTO (DECREMENTO) DISPONIBILITA' LIQUIDE (H= E-F+G) 16 Disponibilit liquide all'inizio del periodo 16 Disponibilit liquide alla fine del periodo SALDO A PAREGGIO

(6.555,56) 9.785,44 1,37 458,57 (5,20) (*) (5.299,69) (1.615,07) 179,91 (2.862,65) 2.110,54 231,02 0,00 1.496,95 52,00 1.207,77 (7.783,15) (7.757,96) 2.002,73 3.706,11 12.065,21 2.232,95 (1.025,18) (589,88) 2.121,36 0,00 95,64 51,73 (2.268,73) 0,00 0,00 0,00 2.001,12 0,00 0,00 0,00 2.001,12 (857,49) 10.159,61 9.301,12 (857,49)

2.459,18 10.521,39 5,04 443,24 62,49 (295,57) 13.195,78 (700,20) (1.249,58) 2.946,52 4.733,94 0,00 699,54 182,15 6.612,37 6.131,40 (1.364,19) (2.150,43) 2.864,55 15.241,74 20.723,08 (14.110,71) 27.306,49 17.411,57 (0,00) 29,06 5,09 (17.445,71) 0,00 0,00 (0,10) (9.898,70) 0,00 0,00 0,00 (9.898,80) (38,03) 4.924,26 4.886,23 (38,03)

35

NOTE AL BILANCIO SEMESTRALE CONSOLIDATO SEMESTRALE ABBREVIATO AL 31 DICEMBRE 2012 CRITERI DI VALUTAZIONE E NOTE ESPLICATIVE

Attivit del Gruppo S.S. Lazio S.p.A. Il Gruppo S.S. Lazio S.p.A. il gruppo controllato dalla societ Capogruppo S.S. Lazio S.p.A., quotata presso Borsa Italiana S.p.A. Il Gruppo opera nel settore del calcio professionistico e gestisce: le attivit tecnico-sportive e di gestione dei diritti di broadcasting relative allomonima squadra militante nel campionato italiano di Serie A le attivit pubblicitarie, di merchandising ed in generale di sfruttamento commerciale del marchio S.S. Lazio tramite, a far data dal 29 settembre 2006, la societ controllata Lazio Marketing & Communication S.p.A.; le attivit immobiliari tramite, a far data dal 28 giugno 2012, la controllata Cirio Lazio Immobiliare S.r.l. e dal 24 ottobre 2012 tramite la societ controllata Lazio Marketing & Communication S.p.A.. La sede legale e gli altri riferimenti anagrafici della Societ Capogruppo sono indicati nella prima pagina del presente documento.

Contenuto e forma Il bilancio consolidato semestrale abbreviato redatto secondo le disposizioni dello IAS 34 Bilanci Intermedi. Gli schemi di bilancio sono gli stessi adottati nel bilancio annuale chiuso al 30 giugno 2012. Le Note esplicative, in accordo con lo IAS 34, sono riportate in forma sintetica e non includono tutte le informazioni richieste in sede di bilancio annuale, essendo riferite esclusivamente a quelle componenti che, per importo, composizione o variazioni, risultano essenziali ai fini della comprensione della Situazione economica, patrimoniale e finanziaria della Societ. Pertanto, il presente bilancio consolidato semestrale abbreviato deve essere letto unitamente al bilancio annuale chiuso al 30 giugno 2012, al quale si fa esplicito rinvio. Nel bilancio consolidato semestrale abbreviato sono applicati gli stessi principi di consolidamento e gli stessi criteri di valutazione illustrati in sede di bilancio annuale chiuso al 30 giugno 2012, a cui si fa rinvio. Gli importi indicati nei prospetti contabili e nelle note esplicative sono espressi in Euro migliaia, se non diversamente indicato.

36

Il presente bilancio semestrale consolidato abbreviato chiuso al 31 dicembre 2012 assoggettato a revisione contabile limitata da parte della societ PricewaterhouseCoopers S.p.A.

Utilizzo di stime contabili Con riferimento alla descrizione di stime contabili si fa rinvio a quanto indicato nel bilancio annuale.

Principi contabili di recente emanazione Con riferimento alla descrizione dei principi contabili di recente emanazione si rinvia a quanto indicato nel bilancio annuale al 30 giugno 2012.

Altre Informazioni Informazioni ai sensi dellIFRS 7 e dellart. 2428, comma 2, numero 6-bis CC Di seguito vengono fornite le informazioni relative ai principali rischi finanziari cui esposto il Gruppo. -Garanzie Non vi sono attivit finanziarie date a garanzia per passivit o passivit finanziarie ad esclusione della cessione di crediti futuri rivenienti dal contratti Sky per lottenimento di anticipi da parte della Unicredit Factoring. -Inadempimenti di debiti finanziari Il Gruppo alla data del documento non ha inadempimenti per tale categoria di passivit finanziarie. -Accantonamento per perdite su crediti (./mln)
Crediti commerciali Crediti Attvit vs/enti finanziarie settore specifico 0,31 11,41 0,00 0,00 0,00 0,00 0,31 11,41

Saldo al 30/06/2012 Accantonamenti Utilizzi Saldo al 31/12/2012

4,48 0,02 0,00 4,50

Tipologia di rischi coperti: -Rischio di credito Il rischio di credito collegato alla solvibilit dei clienti.

37

Il Gruppo gestisce tale rischio sia interfacciandosi con una pluralit di operatori di alto profilo che non presentano, pertanto, rischi di solvibilit e sia mediante un monitoraggio mensile delle scadenze. Le tabelle seguenti evidenziano alcune informazioni quantitative.
Massima esposizione creditizia (/ml) al lordo svalutazione 31/12/12 30/06/12 Garanzie al 31/12/12 Altri strumenti di miglioramento nella gestione del credito

Crediti commerciali Crediti verso enti settore specifico Altre Attivit correnti Crediti verso parti correlate Totale Di cui scaduti Analisi dello scaduto (/ml) Entro 90gg -crediti commerciali -attvit finanziarie oltre 90gg -crediti commerciali -attvit finanziarie Totale Svalutazione crediti (/ml) Al 100% -crediti commerciali -crediti verso enti settore specifico -attivit finanziarie Al 50% -crediti commerciali -crediti verso enti settore specifico -attvit finanziarie Totale

25,12 10,67 17,40 1,27 54,46 0,97 31/12/12

23,24 13,06 15,67 2,26 54,23 2,70 30/06/12

No No No No

Garanzie al 31/12/12 No

Commenti

0,75

2,25

0,22 0,97 31/12/12

0,46 2,70 30/06/12

No

Garanzie al 31/12/12 No No No No No No No

Commenti

4,49 0,09 8,15 0,44 6,83 19,99

4,47 0,09 8,15 0,44 6,47 19,62

-Rischio di liquidit Il rischio di liquidit collegato alla difficolt di reperire fondi per far fronte agli impegni. La Societ gestisce tale rischio mediante il mantenimento di un adeguato livello di disponibilit liquide e lutilizzo costante di previsioni finanziarie di breve e medio periodo, al fine di pianificare i fabbisogni finanziari e, laddove necessario, ricorrere a finanziamenti di terzi o dismissioni di assets. La tabella seguenti evidenzia alcune informazioni quantitative.

38

Analisi delle scadenze (/ml) scaduto: -personale -intermediari -altre passivit -settore specifico -commerciali 01-365gg: -finanziari -istituti previdenza -personale -procuratori -altre passivit(*) -settore specifico -commerciali -parti correlate -tributari oltre 365gg: -tributari -procuratori -settore specifico -commerciali
(*) sono esclusi i risconti passivi

31/12/12

30/06/12

3,89 6,08 0,30 2,14 3,48 11,54 0,41 10,12 1,19 1,00 13,57 8,61 0,65 9,96 62,95 0,14 2,28 0,00

0,00 3,90 0,30 0,00 3,28 9,54 0,35 11,86 0,20 2,68 16,41 16,57 0,65 8,32 62,57 0,14 9,35 0,00

-Rischio di cambio La Societ non ha posizioni significative in valuta. -Rischio di tasso di interesse Il rischio di tasso di interesse dipende sia dal riconoscimento dello stesso che dalla sua variabilit con conseguente impatti sul cash flow. Tale rischio riguarda principalmente le seguenti fattispecie: debiti scaduti verso creditori diversi; rateizzazione del debito tributario con lAgenzia delle Entrate. Per i debiti scaduti verso creditori diversi, principalmente rivenienti dalle gestioni precedenti, il Gruppo provvede, ogni fine periodo, a contabilizzare gli effetti economici e patrimoniali derivanti da procedimenti giudiziari di cognizione ordinaria e dingiunzione. Per la rateizzazione del debito tributario con lAgenzia delle Entrate il Gruppo non ha provveduto a coprire il rischio interessi in quanto ritiene che, essendo stata negoziata al saggio legale, lo stesso non possa subire nel medio-lungo periodo oscillazioni significative. Accantonamenti, passivit e attivit potenziali In merito agli Accantonamenti, passivit ed attivit potenziali non appaiono rilevabili partite di certa significativit, stante anche loltremodo esteso periodo di riferimento, che possano consentire di fornire adeguatezza di stime relative agli effetti ed impegni connessi.

39

Rapporti con parti correlate Nel periodo il Gruppo ha intrattenuto rapporti con: la Roma Union Security, sostenendo un costo complessivo di Euro 0,19 milioni, riferito sostanzialmente al servizio di vigilanza del centro sportivo di Formello,; la Gasoltermica Laurentina, sostenendo un costo complessivo di Euro 1,022 milioni, relativo alla manutenzione del centro sportivo di Formello e la gestione del magazzino merci della SS Lazio Marketing; la Omnia Service, sostenendo un costo complessivo per Euro 0,01 milioni, per il servizio di catering in occasione delle partite di Europa League; la Linda, sostenendo un costo complessivo per Euro 0,16 milioni, per servizi di assistenza ai processi organizzativi e logistici aziendali; la Snam Sud sostenendo un costo complessivo per Euro 0,12 milioni, per servizi di assistenza ai sistemi informatici; la Bona Dea, sostenendo un costo complessivo per Euro 0,08 milioni, per servizi di assistenza alle procedure di amministrazione del personale; la U.S. Salernitana sostenendo un costo complessivo di Euro 0,40 milioni, per lutilizzo di diritti commerciali e pubblicitari. La seguente tabella, in Euro migliaia, riepiloga tutti i rapporti intercorsi:
Gruppo Ricavi Costi Crediti Debiti Entrate nel periodo Roma Union Security Gasoltermica Omnia Service Linda Snam sud Bona Dea US Salernitana Totale 4 4 191 1.023 8 164 123 83 400 1.992 992 84 42 82 47 1.247 1 440 97 334 8 4 4 Modalit di nel pagamen periodo to 279 2.489 403 3.171 RD RD RD RD RD RD RD Uscite

Si segnala che tali transazioni sono state perfezionate nel rispetto della correttezza sostanziale e procedurale ed a normali condizioni di mercato.

Informativa di settore segment informations Linformativa per settore di attivit e per area geografica presentata secondo quanto richiesto dallo IFRS 8 Informativa di settore. Lo schema primario di informativa costituito dai settori di attivit.

40

Ai fini gestionali il Gruppo S.S. Lazio organizzato su base Italia in tre aree operative principali: Area sportiva, Area commerciale ed Area Immobiliare. A partire dal settembre 2006, larea commerciale stata conferita in unapposita Societ controllata interamente dalla S.S. Lazio S.p.A. La nuova area Immobiliare conseguenza dellacquisto e successiva fusione per incorporazione del residuo 51% della Societ Cirio Lazio Immobiliare, la cui unica attivit consiste nella gestione di un immobile di circa 2.500 mq in via Valenziani (Roma). Ad integrazione delle informazioni ivi esposte, linformativa per settori esposta nelle seguenti tabelle.
INFORMAZIONI PER SETTORI DI ATTIVITA' E AREE GEOGRAFICHE AL 31/12/12 (*) in /000 RICAVI Sportivo 31/12/12 40.410 31/12/11 42.470 Commerciale 31/12/12 7.268 31/12/11 7.164 Immobiliare 31/12/12 0 31/12/11 Consolidato 31/12/12 47.678 0 0 47.679 31/12/11 49.634 0 49.634 in /000 RISULTATI Sportivo 31/12/12 (12.561) 31/12/11 (6.170) Commerciale 31/12/12 3.518 31/12/11 5.705 Immobiliare 31/12/12 (90) 31/12/11 Consolidato 31/12/12 (9.133) 0 (9.133) (1.856) 0 4.433 0 (6.556) 31/12/11 (465) 0 (465) (1.247) 0 4.172 2.460

Vendite a terzi Vendite intersettoriali Totale ricavi da attivit in funzionamento

40.410

42.470

7.268

7.164

Risultato del settore Costi comuni non allocati Utile operativo da attivit in funzionamento Proventi ed oneri finanziari Rettifiche di valore di attivit finanziarie Imposte sul reddito Utile da attivit in funzionamento

(12.561) (1.901)

(6.170) (1.333)

3.518 61

5.705 86

(90) (16)

4.994 (9.468)

5.220 (2.283)

(561) 3.018

(1.048) 4.743

0 (106)

ALTRE INFORMAZIONI Incrementi di immobilizzazioni Ammortamento imm.ni materiali e immateriali Svalutazioni imputate a conto economico

Sportivo 31/12/12 31/12/11 2.247 17.429 10.220 58 10.948 17

Commerciale 31/12/12 31/12/11 22 17 25 5 21 2

Immobiliare 31/12/12 31/12/11

in /000 Consolidato 31/12/12 31/12/11 2.269 17.446 10.245 63 10.969 19

ATTIVITA' Attivit di settore Partecipazioni in collegate Attivit non allocate Totale attivit

Sportivo 31/12/12 31/12/11 148.518 161.036 7.208 148.518 168.244

Commerciale 31/12/12 31/12/11 10.378 10.052

Immobiliare 31/12/12 31/12/11 22.364

10.378

10.052

22.364

in /000 Consolidato 31/12/12 31/12/11 181.260 171.088 0 7.208 0 0 181.260 178.296 in /000 Consolidato 31/12/12 31/12/11 8.110 12.960 173.150 165.337 0 0 181.260 178.296

PASSIVITA' Patrimonio netto Passivit di settore Passivit non allocate Totale passivit

Sportivo 31/12/12 31/12/11 (31.548) (24.320) 162.869 162.411 131.321 138.091

Commerciale 31/12/12 31/12/11 39.658 37.280 10.245 2.926 49.903 40.206

Immobiliare 31/12/12 31/12/11 36 36 0

(*) al netto dei rapporti infragruppo e delle rettifiche di consolidamento

41

INFORMAZIONI SULLO STATO PATRIMONIALE ATTIVITA NON CORRENTI 1. Terreni e fabbricati 1.1. Terreni e fabbricati Strumentali Tale voce ammonta ad Euro 35.170 migliaia con un decremento netto di Euro 338 migliaia rispetto al 30 giugno 2012. Le seguenti tabelle ne evidenziano la movimentazione:
in /000 Costo o valore rivalutato al 30 giugno 2012 Acquisti Differenze cambio Decrementi Cessioni Riclassificazione ad attivit detenute per la vendita Incrementi/(decrementi) per rivalutazione Al 31 dicembre 2012 Di cui: al costo a valore rivalutato Terreni e fabbricati 40.950 0 0 0 0 0 0 40.950 40.950 0 in /000 Ammortamenti cumulati Al 30 giugno 2012 Ammortamento dell'anno Svalutazioni per perdite Differenze cambio Eliminazioni per cessione Eliminazioni per rivalutazioni Attivit disponibile per la vendita Al 31 dicembre 2012 Terreni e fabbricati 5.413 388 0 0 0 0 0 5.801 in /000 Valore contabile netto Al 30 giugno 2012 Al 31 dicembre 2012 Terreni e fabbricati 35.537 35.170

La voce Terreni e Fabbricati rappresentata sostanzialmente dal valore del centro sportivo di Formello, che risulta essere gravato da ipoteca legale iscritta in data 31 marzo 2004 dal Concessionario del servizio della riscossione della Provincia di Roma. Tale 42

garanzia rimarr operativa sino alla definitiva esecuzione della transazione con lAgenzia delle Entrate.

1.2. Investimenti immobiliari La voce interamente riferita allimmobile sito in via Valenziani a Roma, riveniente dallacquisto e successiva fusione per incorporazione gestito della ex Cirio Lazio Immobiliare, per Euro 21.925 migliaia. Lasset stato iscritto al fair value, ai sensi dello IAS 40, determinato in base ad una apposita valutazione tecnica, con riferimento al mercato immobiliare. 2. Impianti, macchinari e altre attrezzature Il valore degli impianti, macchinari ed altre attrezzature ammonta ad Euro 4.067 migliaia e si decrementa, rispetto al 30 giugno 2012, di Euro 20 migliaia, per gli ammortamenti del periodo. Le seguenti tabelle ne evidenziano la movimentazione:
Costo o valore rivalutato Impianti e Attrezzature Migliorie di industriali e commerciali beni di terzi 739 1.436 14 0 Altri beni in /000 Totale

macchinari Al 30 giugno 2012 374 Incrementi 20 Dismissioni Cessioni Riclassificazione ad attivit detenute per la vendita Incrementi/(decrementi) per rivalutazione Al 31 dicembre 2012 394 Di cui: al costo 394 a valore rivalutato 0

6.084 16

753 753 0

1.436 1.436 0

6.100 6.100 0

8.633 50 0 0 0 0 8.683 8.683 0

Ammortamenti cumulati

Impianti e macchinari 320 9

Al 30 giugno 2012 Ammortamento dell'anno Svalutazioni per perdite Eliminazioni per cessioni Eliminazioni per rivalutazioni Attivit disponibili per la vendita Al 31 dicembre 2012

Attrezzature Migliorie di industriali e commerciali beni di terzi 587 1.436 23

Altri beni

in /000 Totale

2.203 38

329

610

1.436

2.241

4.546 70 0 0 0 0 4.616 in /000 Totale

Valore contabile

Impianti e macchinari 54 65

Al 30 giugno 2012 Al 31 dicembre 2012

Attrezzature Migliorie di industriali e commerciali beni di terzi 152 0 143 0

Altri beni

3.881 3.859

4.087 4.067

La voce migliorie di beni di terzi accoglie principalmente i costi addebitati dalla Coni Servizi S.p.A. per la quota di competenza della S.S. Lazio S.p.A. per gli oneri

43

straordinari relativi alladeguamento dello stadio Olimpico alle disposizioni previste dalle norme antiviolenza.

3. Diritti pluriennali prestazioni tesserati Il valore dei diritti alle prestazioni sportive dei tesserati ammonta ad Euro 39.413 migliaia con un decremento, rispetto al 30 giugno 2012, di Euro 7.642 migliaia. Tale variazione principalmente imputabile gli ammortamenti di periodo in parte mitigato dallacquisto dei diritti alle prestazioni sportive del giocatore Ciani. La seguente tabella ne evidenzia la movimentazione:
Diritti pluriennali prestazioni tesserati Italiani (*) Stranieri (*) in E/000 Totale

Costo Al 1 luglio 2012 -diritti -costi di intermediazione Incrementi -diritti -costi di intermediazione Decrementi -diritti -costi di intermediazione Al 31 dicembre 2012 -diritti -costi di intermediazione Fondo Ammortamenti Al 1 luglio 2012 -diritti -costi di intermediazione Decrementi -diritti -costi di intermediazione Quota dell'esercizio -diritti -costi di intermediazione Al 31 dicembre 2012 -diritti -costi di intermediazione Valore netto contabile Al 1 luglio 2012 -diritti -costi di intermediazione Al 31 dicembre 2012 -diritti -costi di intermediazione 11.644 43 9.205 9.184 21 27.995 2.213 (15.586) (197) 2 2 0 (2.464) (2.442) (21) (18.245) (18.026) (219) (44.076) (2.805) (6.811) (510) (46.881) (62.102) (3.024) 0 0 (7.321) (9.253) (531) (65.126) (15.783) (37.265) (2.296) 0 2 0 (9.784) (39.561) (52.851) (2.493) 2 (55.344) 27.230 240 13 13 0 (33) (33) 0 27.450 27.210 240 72.071 5.019 0 0 77.089 99.281 5.259 1.623 538 0 (33) 0 104.539 27.470 70.448 4.481 2.160 1.636 538 (33) 74.929 97.678 4.721 2.173 102.399

11.687 33.183 2.185

35.369 44.827 2.228 30.208 37.179 2.234

47.055

39.413

Gli incrementi e i decrementi registrati nel corso del periodo derivano dai contratti di variazione di tesseramento depositati e ratificati dalla L.N.P. nel periodo luglio dicembre 2012. La tabella, in migliaia di Euro, in appendice evidenzia le operazioni di acquisto perfezionate nel periodo ed il costo di acquisto, comprensivo di eventuali oneri accessori di diretta imputazione.

44

4. Altre attivit immateriali 4.2 Altre immobilizzazioni Tale voce, pari a Euro 13.610 migliaia, comprende principalmente i costi sostenuti per lacquisto degli archivi storici della S.S. Lazio S.p.A., come descritto nel bilancio annuale chiuso al 30 giugno 2011, dalla RAI. Lasset in questione, del valore complessivo di Euro 13.608 migliaia, considerato unimmobilizzazione immateriale a vita utile indefinita.

8.1 Crediti verso societ del settore specifico I crediti verso enti-settore specifico sono pari a Euro 1.173 migliaia e si riferiscono unicamente a crediti verso societ calcistiche superiori ai 12 mesi. La tabella seguente divide tali crediti in funzione dellarea geografica del debitore:
Crediti verso societ settore specifico Verso Societ Calcistiche Italia Altri paesi UE Resto d'Europa Resto del Mondo Saldo al 31.12.2012

1.173

1.173

8.2 Crediti commerciali I crediti verso clienti ammontano ad Euro 4.247 migliaia e si incrementano di Euro 51 migliaia rispetto al 30 giugno 2012. Si riferiscono interamente alle fatture da emettere verso Infront Italy relative ai ricavi maturati al 30 giugno 2009 e 30 giugno 2010, opportunamente attualizzati, i cui incassi sono previsti nelle stagioni 2014/2015 e 2015/2016, come stabilito dallaccordo commerciale definitivo tra le parti.

9. Attivit per imposte differite attive Le attivit fiscali differite al 31 dicembre 2012 sono pari ad Euro 18.193 migliaia ed aumentano, rispetto al 30 giugno 2012, di Euro 3.732 migliaia. Tale variazione dovuta alliscrizione di imposte anticipate correlate a perdite fiscali pregresse, ritenute recuperabili. La tabella seguente, in Euro migliaia, evidenzia la composizione delle attivit fiscali differite.

45

Al 30 giugno 2012 (Addebito) a stato patrimoniale (Addebito) a conto economico Accredito a conto economico Al 31 dicembre 2012

Da Da perdite di Da variazioni variazioni esercizio fiscali IRES fiscali IRAP 9.011 5.452 (1) 3.732 12.743 5.452 (1)

in /000 Totale

14.461 3.732 18.193

La rilevazione delle attivit per imposte anticipate relative alle perdite fiscali stata effettuata nel limite dell'80% delle plusvalenze fiscali latenti e tenendo in considerazione anche i) la stabilit degli utili fiscali realizzati negli esercizi passati; ii) e la normativa fiscale che consente la loro recuperabilit lungo un orizzonte temporale illimitato. Si tenga presente infine che non si provveduto ad iscrivere alcuna attivit per imposte anticipate relativamente a perdite fiscali che al 30 giugno 2012 ammontavano a 29.261 migliaia di euro. Per il realizzo di tali ulteriori perdite fiscali concorreranno inoltre nei prossimi esercizi gli effetti della nuova normativa sul fair play finanziario e la realizzazione del progetto Stadio delle Aquile.

ATTIVITA CORRENTI 10. Rimanenze Il valore delle rimanenze di prodotti finiti pari a Euro 521 migliaia. La seguente tabella ne evidenzia la movimentazione:
Rimanenze Prodotti finiti al 30 giugno 2012 Variazione di periodo Prodotti finiti al 31 dicembre 2012 in /000 341 180 521

La variazione dovuta allacquisto di prodotti dal nuovo sponsor tecnico.

11. Crediti commerciali I crediti verso clienti ammontano ad Euro 16.384 migliaia con un incremento rispetto al 30 giugno 2012, di Euro 2.152 migliaia, dovuto principalmente allaumento dei clienti esteri per emissione di fatture per la partecipazione alla UEFA Cup. Le seguenti tabelle ne evidenziano la composizione per natura e per area geografica:

46

Crediti commerciali verso clienti entro l'anno - clienti nazionali - note di credito da emettere nazionali - clienti esteri - note di credito da emettere estere - client/fornitori a compensazione - fatture da emettere - crediti i contenzioso - fondo svalutazione crediti Totale

31.12.12 13.421 (498) 2.983 0 477 4.487 (4.487) 16.384

in /000 30.06.12 14.450 (500) 106 0 176 4.474 (4.474) 14.232


in /000 Saldo al 31.12.2012

Dettaglio fatture da emettere

Italia

Altri paesi UE

Resto d'Europa

Resto del Mondo

Fatture da emettere

472

477

Fra i crediti verso clienti nazionali i pi significativi sono quelli verso SKY Italia S.p.A. (Euro 4.500 migliaia) per la vendita dei diritti di trasmissione televisivi criptati; Reti Televisive Italiane (Euro 2.044 migliaia) per la vendita di diritti di trasmissione televisivi sul digitale terrestre e diritti commerciali; Infront Italy S.r.l (Euro 2.490 migliaia) per la vendita di diritti pubblicitari e Macron S.p.A. (Euro 826 migliaia) per la qualifica di sponsor tecnico della squadra Lazio; si segnala che tutti questi crediti alla data odierna risultano sostanzialmente incassati o da compensare. Fra i crediti verso clienti esteri i pi significativi sono quelli verso la UEFA per gli introiti rivenienti dalla partecipazione alla Europa League (Euro 2.901 migliaia). Fra i crediti in contenzioso, interamente coperti da apposito fondo, i pi significativi sono quelli verso General Lybian per il mancato pagamento di tre rate del contratto commerciale (Euro 750 migliaia) e verso Radio Dimensione Suono per Euro 620 migliaia.

12.2 Crediti imprese collegate I crediti verso imprese collegate ammontano ad Euro 783 migliaia, invariati rispetto al 30 giugno 2012. Tale ammontare riferito principalmente al residuo credito vantato verso la SDS-Societ Diritti Sportivi S.r.l. in liquidazione per Euro 783 migliaia. Tale importo stato trattenuto dal liquidatore della suddetta societ come garanzia a fronte di uneventuale condanna definitiva da parte delle autorit competenti per un avviso di accertamento notificato alla SDS-Societ Diritti Sportivi S.r.l. in liquidazione da parte dellAgenzia delle Entrate. A tal proposito, si segnala che la Commissione Tributaria Provinciale ha gi accolto il ricorso della societ, tuttavia gli uffici tributari competenti hanno provveduto a proporre impugnazione.

13. Crediti verso enti- settore specifico

47

I crediti verso enti-settore specifico ammontano, al 31 dicembre 2012, ad Euro 8.970 migliaia con un decremento, rispetto al saldo al 30 giugno 2012, di Euro 196 migliaia, e si riferiscono a crediti e quote di crediti entro i 12 mesi. La tabella seguente divide tali crediti in funzione della natura e dellarea geografica del debitore:
Crediti verso enti -settore specifico Verso Societ Calcistiche Verso L.N.P. Totale Italia 5.463 3.072 8.535 Altri paesi Resto UE d'Europa 435 435 0 0 Resto del Mondo in /000 Saldo al 31.12.2012 5.898 3.072 8.970

I crediti verso societ calcistiche sono principalmente rivenienti dalla campagna trasferimenti dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori. I crediti verso L.N.P. sono principalmente rivenienti dal saldo attivo del conto campionato.

14. Attivit finanziarie correnti 14.3 Crediti verso altri I crediti verso altri al 31 dicembre 2012 ammontano ad Euro 5.337 migliaia e si sono incrementati di Euro 1.497 migliaia rispetto a quelli al 30 giugno 2012, principalmente per gli anticipi a fornitori. La seguente tabella ne evidenzia la composizione:
Verso Altri Anticipi a fornitore Verso tesserati, dipendenti ed altri Altri Verso ex Gruppo Cirio Crediti in contenzioso Fondo svalutazione crediti Totale 31.12.12 1.699 233 198 3.208 1.051 (1.051) 5.337 in /000 30.06.12 249 147 236 3.208 1.051 (1.051) 3.659

15. Altre attivit correnti 15.1. Risconti attivi I risconti attivi si sono incrementati, rispetto al 30 giugno 2012, di Euro 52 migliaia, ed ammontano ad Euro 283 migliaia. Sono composti principalmente da costi non di competenza del periodo riguardanti il contratto RAI, per Euro 83 migliaia.

16. Disponibilit liquide e mezzi equivalenti Le disponibilit liquide al 31 dicembre 2012 ammontano ad euro 9.301 migliaia.

48

Si riferiscono per Euro 9.288 migliaia a depositi bancari e postali e per Euro 13 migliaia a denaro e assegni in cassa.

17. PATRIMONIO NETTO Il patrimonio netto al 31 dicembre 2012 positivo per un ammontare di Euro 8.110 migliaia, tenuto conto dellutile del periodo. Il capitale sociale interamente sottoscritto e versato pari ad Euro 40.643 migliaia ed suddiviso in numero 67.738.991 azioni ordinarie del valore nominale di Euro 0,6 cadauna. Il patrimonio netto altres composto dalle seguenti riserve: - riserva sovrapprezzo azioni per Euro 17.667 migliaia; - riserva legale per Euro 5.546 migliaia; - altre riserve per Euro 11.553 migliaia (comprensiva della riserva per scuole giovanili e per differenze di cambio); - riserva IAS da prima applicazione per Euro 69.214 migliaia; - utile/perdite portate patrimonio netto per Euro 42 migliaia; - utili a nuovo per Euro 8.511 migliaia. Per la composizione e le variazioni intervenute nel periodo si rinvia al prospetto delle variazioni del patrimonio netto.

PASSIVITA NON CORRENTI 18. Altre passivit non correnti 18.1. Debiti tributari I debiti tributari oltre i 12 mesi ammontano al 31 dicembre 2012 a Euro 62.946 migliaia. Tali debiti sono rivenienti dallaccordo transattivo sottoscritto, in data 20 maggio 2005, con lAgenzia delle Entrate relativo alle imposte Irpef e Iva dovute a tutto il 31 dicembre 2004 e non versate dalle precedenti gestioni pari a complessivi Euro 108,78 milioni, ai quali vanno aggiunti gli interessi legali (per un totale complessivo di oltre Euro 140 milioni). 18.2 Altri debiti Gli Altri debiti, oltre i 12 mesi, ammontano al 31 dicembre 2012 a Euro 137 migliaia e sono costituiti dai debiti verso intermediari sportivi relativi alla campagna trasferimenti 2010/2011. 18.3 Risconti passivi

49

I risconti passivi ammontano a Euro 5.412 migliaia e sono la parte oltre i 12 mesi dei ricavi relativi al contratto di cessione non esclusiva dei diritti di utilizzazione dellarchivio delle immagini di SS Lazio alla RAI, per la quota non di competenza del periodo.

19. Debiti verso societ settore specifico I debiti verso enti-settore specifico ammontano al 31 dicembre 2012 a Euro 2.278 migliaia e si riferiscono interamente a debiti verso societ calcistiche italiane ed estere con scadenza oltre i 12 mesi.
in /000 Debiti verso enti-settore specifico Debiti verso societ calcistiche Totale 31.12.2012 2.278 2.278 30.06.2012 9.354 9.354

20. Imposte differite passive Le passivit fiscali per imposte differite passive al 31 dicembre 2012 sono pari ad Euro 14.084 migliaia con un decremento di Euro 1.514 migliaia rispetto al 30 giugno 2012. La variazione principalmente riferita allo storno dellaccantonamento sul plusvalore della partecipazione in Cirio Lazio Immobiliare a seguito della vendita della relativa quota dalla controllante S.S. Lazio S.p.A alla controllata SS Lazio M&C. S.p.A. La composizione e le variazioni delle passivit fiscali differite sono illustrate nella seguente tabella.
Imposte differite passive Valutazione terreni e Al 30 giugno 2012 da societ incorporata Addebito a conto economico (Accredito) a conto economico Al 31 dicembre 2012 fabbricati 11.990 11.990 Valutazione partecipazioni Valutazione TFR in soc. collegate 1.406 21 (1.406) 0 21 Debiti tributari rateizzati 2.181 (108) 2.073 in /000 Totale

15.597 (1.514) 14.084

21. Fondi per rischi ed oneri non correnti 21.1. Per imposte Il Fondo oneri tributari futuri ammonta a Euro 109 migliaia al 31 dicembre 2012 e non ha subito variazioni rispetto al 30 giugno 2012.

50

21.2. Altri fondi rischi La voce Altri Fondi Rischi ammonta a Euro 1.930 migliaia al 31 dicembre 2012 e registra un decremento di Euro 54 migliaia per un parziale utilizzo. Tale voce contiene anche Euro 800 migliaia a fronte delleventuale esito negativo di contenziosi sportivi. 22. Fondi per benefici a dipendenti Il fondo per benefici ai dipendenti ammonta a Euro 943 migliaia e registra un decremento netto, rispetto al 30 giugno 2012, di Euro 5,20 migliaia. Il fondo adeguato a coprire quanto dovuto dalla societ per indennit di fine rapporto sulla base della vigente normativa di riferimento e dei relativi contratti di lavoro.

PASSIVIT CORRENTI 23. Altre passivit correnti 23.1. Debiti verso altri finanziatori I debiti verso altri finanziatori a breve ammontano, al 31 dicembre 2012, a Euro 11.537 migliaia, con un incremento di Euro 2.000 migliaia rispetto al 30 giugno 2012, dovuto principalmente al finanziamento della gestione corrente. Tale esposizione verso la Unicredit Factoring sui contratti per la cessione di diversi diritti televisivi futuri stipulati tramite la Lega Calcio. 23.3. Altri debiti Gli Altri debiti ammontano al 31 dicembre 2012 a Euro 22.579 migliaia e si incrementano di Euro 3.647 migliaia, rispetto al 30 giugno 2012 principalmente per i debiti verso tesserati ed intermediari. Le tabelle seguenti ne indicano la composizione:
Altre passivit correnti Altri debiti - verso tesserati e dipendenti - verso collaboratori - verso intermediari - verso Soci Lazio Country Club -altri Totale 31.12.12 14.005 4 7.272 21 1.277 22.579 in /000 30.06.12 11.857 1 4.096 21 2.957 18.932

Dettaglio
- verso tesserati e dipendenti

da compensi fissi
8.336

da compensi variabili
5.669

in /000 Saldo al 31.12.2012


14.005

51

in /000
Italia verso intermediari 1.902 Altri paesi UE 4.919 Resto d'Europa 331 Resto del Mondo 121 Saldo al 31.12.2012 7.272

I debiti verso tesserati sono principalmente costituiti: dagli stipendi di novembre e dicembre dei calciatori di prima squadra per Euro 6.069 migliaia; si segnala che alla data di approvazione del presente Bilancio Semestrale Consolidato Abbreviato tali importi risultano pagati; dei premi individuali e collettivi a tesserati pagabili entro il 30 settembre 2013, pari a Euro 5.582 migliaia; I debiti verso intermediari, ripartiti tra condizionati e non, sono principalmente relativi allattivit svolta dagli stessi in occasione delle operazioni di trasferimento dei diritti pluriennali alle prestazioni sportive.
Dettaglio
- verso intermediari i

Condizionati
4.883

Non condizionati
2.389

in /000 Saldo al 31.12.2012


7.272

Nei debiti verso altri, le voci pi significative sono rappresentate dai compensi verso ex Amministratori per Euro 765 migliaia.

23.4. Risconti passivi I risconti passivi ammontano a Euro 11.573 migliaia e sono dovuti unicamente al diverso periodo temporale considerato, semestrale rispetto allannuale. Principalmente limporto riferito: per Euro 1.413 migliaia alla vendita degli abbonamenti, per Euro 8.931 migliaia ai diritti televisivi per la stagione 2012/2013, per la quota non di competenza del periodo, per Euro 824 migliaia alla cessione temporanea dei diritti alle prestazioni sportive per la stagione 2012/2013, per la quota non di competenza del periodo. 24. Debiti verso enti settore specifico I debiti verso enti settore specifico entro i 12 mesi ammontano al 31 dicembre 2012 a Euro 15.700 migliaia e registrano, rispetto al 30 giugno 2012, un decremento di Euro 706 migliaia in virt dei pagamenti effettuati. Le tabelle seguenti ne indicano la composizione:
Debiti vs enti settore specifico Societ calcistiche Lega Totale 31.12.12 13.678 2.022 15.700 in /000 30.06.12 15.448 958 16.406
in /000 Saldo al 31.12.2012

Debiti vs societ calcistiche

Italia

Altri paesi UE

Resto d'Europa

Resto del Mondo

Societ calcistiche

5.666

40

7.971

13.678

52

I debiti verso societ calcistiche sono principalmente rivenienti dalla campagna trasferimenti dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori. I debiti verso L.N.P. sono principalmente rivenienti da costi di consulenza e di trasmissione segnale televisivo.

25. Debiti commerciali correnti 25.2. Debiti verso Fornitori entro lanno Tale voce accoglie i debiti in essere nei confronti di fornitori di beni e servizi. I debiti ammontano a Euro 12.054 migliaia e sono aumentati di Euro 2.808 migliaia rispetto al 30 giugno 2012. Le seguenti tabelle ne evidenziano la composizione:
Debiti verso fornitori entro l'anno Fornitori nazionali Fornitori esteri Fatture da ricevere Note credito da ricevere Totale 31.12.12 5.082 282 6.721 (31) 12.054 in /000 30.06.12 4.409 334 4.536 (33) 9.246
in /000 Saldo al 31.12.2012

Dettaglio fatture da ricevere

Italia

Altri paesi UE

Resto d'Europa

Resto del Mondo

Fatture da ricevere

6.634

67

20

6.721

Fra i debiti verso fornitori nazionali i pi significativi sono rappresentati da quelli verso Coni Servizi S.p.A. (Euro 442 migliaia) per il fitto dello Stadio Olimpico, Italverde S.r.l. (Euro 167 migliaia) per la manutenzione del verde del centro sportivo di Formello, Gasoltermica Laurentina (Euro 323 migliaia) per la fornitura di servizi di magazzinaggio e manutenzione del centro sportivo di Formello, e Macron S.p.A. (Euro 729 migliaia), per la fornitura di materiale sportivo. Tra le fatture da ricevere sono inclusi anche oneri a fronte di procedimenti giudiziari di cognizione ordinaria e dingiunzione (Euro 1.626 migliaia) e compensi dellattivit di consulenza ed assistenza legale ottenuta dalla Societ in esercizi precedenti al primo semestre 2004 (Euro 925 migliaia). 26.1. Debiti verso societ collegate Tali debiti sono accesi nei confronti della societ SDS-Societ Diritti Sportivi S.r.l. in liquidazione e sono infruttiferi di interessi. 27. Debiti tributari I debiti tributari ammontano al 31 dicembre 2012 a Euro 9.200 migliaia e registrano, rispetto al 30 giugno 2012, un incremento di Euro 1.056 migliaia, dovuto principalmente allaumento dellIRPEF rilevata su stipendi tesserati pagati a gennaio 2013, allaumento

53

degli interessi maturati nel semestre sulla transazione tributaria ed alla diminuzione del debito IVA.
Debiti tributari IRPEF lavoratori dipendenti IRPEF lavoratori autonomi e collaboratori IVA Debiti oggetto di transazione Interessi e sanzioni Altri Totale 31.12.12 4.082 38 404 4.213 438 26 9.200 in /000 30.06.12 2.816 48 1.519 3.258 476 27 8.144

Tale importo principalmente riferito a ritenute IRPEF operate sui redditi di lavoro dipendente, di lavoro autonomo e di collaborazione coordinata-continuativa e debiti IVA. 28. Debiti tributari per imposte correnti dirette I debiti tributari ammontano al 31 dicembre 2012 a Euro 760 migliaia e registrano, rispetto allesercizio chiuso al 30 giugno 2012, un incremento di Euro 573 migliaia. I Debiti tributari al 31 dicembre 2012 sono cosi suddivisi:
Debiti tributari per imposte correnti IRES IRAP Totale 31.12.12 760 760 in /000 30.06.12 187 187

Tale importo il saldo IRAP al 31 dicembre 2012 della controllante per Euro 695 migliaia e della controllata per Euro 65 migliaia; per la controllata gli acconti sono stati superiori al debito di imposta. Non vi sono debiti per IRES in quanto lutile fiscale stato compensato dalle perdite fiscali realizzate nel semestre.

54

INFORMAZIONI SUL CONTO ECONOMICO 29. RICAVI 29.1. Ricavi da gare Rispetto allo stesso periodo dellesercizio precedente i ricavi da gare sono diminuiti di Euro 730 migliaia. Tale decremento dipeso principalmente da minori ricavi da biglietteria. La composizione dei ricavi da gare illustrata nella seguente tabella:
Ricavi da gare Ricavi da gare in casa % su incassi gare da squadre ospitanti Abbonamenti Totale 31.12.12 3.441 0 1.440 4.882 31.12.11 4.009 0 1.603 5.612 in /000 % -14,16 0,00 -10,14 -13,01

29.2. Ricavi da diritti televisivi e proventi media Rispetto allo stesso periodo dellesercizio precedente i ricavi da diritti televisivi e proventi media sono aumentati di Euro 5.785 migliaia. Tale incremento dipeso principalmente dai maggiori introiti rivenienti dalla partecipazione alla Europa League e da introiti da parte della Lega Serie A, per diritti televisivi satellitari e digitali terrestri. La composizione illustrata nella seguente tabella:
Diritti televisivi e proventi media Televisivi % diritti televisivi da squadre ospitanti Televisivi da partecipazioni a comp. UEFA Da LNP Totale 31.12.12 23.734 0 4.541 1.768 30.043 31.12.11 22.185 0 2.073 0 24.258 in /000 % 6,98 0,00 0,00 0,00 23,85

29.3. Ricavi da sponsorizzazione e pubblicit Al 31 dicembre 2012 i ricavi da sponsorizzazione e pubblicit sono pari a Euro 6.292 migliaia con un decremento rispetto al 31 dicembre 2011 di Euro 615 migliaia. Tale variazione dipesa principalmente dai minori introiti riconosciuti dal nuovo sponsor tecnico. La composizione illustrata nella seguente tabella:
Ricavi da sponsorizzazioni e pubblicit Sponsorizzazioni Proventi Pubblicitari Canoni per licenze, marchi e brevetti Totale 31.12.12 542 4.337 1.413 6.292 31.12.11 2.376 4.195 336 6.907 in /000 % -77,21 3,38 320,63 -8,91

55

I ricavi per le sponsorizzazioni ammontano a Euro 542 migliaia e sono principalmente rappresentati dai ricavi derivanti dai contratti perfezionati con la Macron S.r.l, Euro 513 migliaia, per la qualifica di sponsor tecnico. I proventi pubblicitari ammontano ad Euro 4.337 migliaia e sono principalmente rappresentati dai proventi derivanti dal contratto stipulato con la Infront Italy S.r.l., per Euro 3.687 migliaia, con riferimento particolare alla cartellonistica allinterno dello stadio per le partite casalinghe. I canoni per licenza, marchi e brevetti ammontano ad Euro 1.412 migliaia e sono principalmente rappresentati dalle royalties derivanti dal contratto stipulato con la Macron S.p.A., per Euro 1.187 migliaia.

29.4. Ricavi da gestione diritti calciatori Al 31 dicembre 2012 i ricavi da gestione dei diritti calciatori sono pari a Euro 647 migliaia con un decremento rispetto al medesimo periodo della stagione precedente di Euro 10.382 migliaia. Tale variazione dipesa, principalmente, dalle minori plusvalenze generate dalle cessioni definitive dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori, al netto delleffetto di attualizzazione dei crediti. Le composizioni sono illustrate nelle seguente tabelle:
Proventi da gestione diritti calciatori Cessione temporanea calciatori Plusvalenze da cessione dei diritti pluriennali alle prestazioni dei calciatori Altri proventi da gestione calciatori Totale 31.12.12 627 1 19 647 31.12.11 1.664 9.336 29 11.029 in /000 % -62,34 -99,99 -33,59 -94,13

Le cessioni temporanee riguardano i giocatori Alfaro e Garrido.

29.5. Altri Ricavi Al 31 dicembre 2012 gli altri ricavi sono pari a Euro 4.958 migliaia con un incremento rispetto al medesimo periodo della stagione precedente di Euro 3.253 migliaia. Tale variazione dipesa principalmente dagli introiti rivenienti dalla Lega Calcio per la partecipazione alla Europa League della stagione 2011/2012. La composizione illustrata nella seguente tabella:
Altri ricavi Transazioni con creditori Da altri
-di cui non ricorrenti

31.12.12 672 3.888


646

31.12.11 735 935


530

in /000 % -8,55 315,82 1.038,30 190,82

Proventi vari Totale

398 4.958

35 1.705

29.6 Variazione delle rimanenze

56

Il valore delle rimanenze di prodotti finiti pari a Euro 521 migliaia. La seguente tabella ne evidenzia la movimentazione:
Rimanenze Prodotti finiti al 30 giugno 2012 Variazione di periodo Prodotti finiti al 31 dicembre 2012 in /000 341 180 521

La variazione dovuta allacquisto di prodotti dal nuovo sponsor tecnico.

30. COSTI OPERATIVI 30.1 Materie prime, sussidiarie, di consumo e merci Ammontano a Euro 2.170 migliaia. La voce comprende lacquisto di materiale sportivo destinato alla rivendita ed alla prima squadra. 30.2. Personale I costi per il personale, che al 31 dicembre 2011 ammontavano ad Euro 28.403 migliaia, sono aumentati di Euro 2.782 migliaia, e sono pari ad Euro 31.185 migliaia. Tale variazione principalmente dovuta allincremento: per Euro 1.979 migliaia, delle retribuzioni fisse in massima parte imputabile allingaggio di giocatori con stipendi alti ed al rientro di giocatori da cessioni temporanee; per Euro 925 migliaia, degli altri costi per il riconoscimento di indennit di buonuscita. Le tabelle seguenti illustrano la composizione degli oneri relativi al personale:
Personale Calciatori e tecnici - Compensi contrattuali calciatori - Quota variabile legata ai risultati sportivi - Compensi contrattuali allenatori e tecnici I squadra - Quota variabile legata ai risultati sportivi - Compensi contrattuali allenatori e tecnici sq. Minori - Oneri sociali - Trattamento di fine carriera - Altri Costi Sub Totale Personale di sede - Salari e stipendi - Oneri sociali -Trattamento di fine rapporto - Altri Costi Sub Totale Totale 31.12.12 21.391 5.582 1.028 100 357 469 146 1.092 30.165 707 211 59 44 1.021 31.185 31.12.11 19.412 5.271 1.187 311 381 513 136 167 27.378 692 207 84 42 1.025 28.403 in /000 % 10,19 5,90 -13,40 0,00 -6,30 -8,58 7,35 553,89 10,18 2,16 1,87 -29,42 4,04 -0,41 9,79

57

La struttura e il numero dei dipendenti si sono modificati come segue nel corso del periodo.
Personale in forza Calciatori Allenatori Altro personale tecnico Dirigenti Impiegati Operai Totale 31.12.12 49 47 22 2 32 7 159 31.12.11 47 58 14 2 31 7 159 % 4,26 -18,97 57,14 0,00 3,23 0,00 0,00

30.4. Oneri per servizi esterni I costi per servizi ammontano a Euro 10.026 migliaia e sono aumentati di Euro 2.540 migliaia rispetto al 31 dicembre 2011. Tale incremento principalmente conseguenza dei maggiori costi per intermediari sportivi, per consulenze e per interventi al centro sportivo di Formello. La loro composizione espressa dalla tabella seguente:
Oneri per servizi esterni Costi per tesserati Costi per attivit sportiva Costi specifici tecnici Costi per intemediazione tesserati Costi vitto, alloggio, locomozione gare Servizio biglietteria e controllo ingressi Spese assicurative Spese amministrative Spese per pubblicit e promozione Totale 31.12.12 386 0 409 3.442 576 499 100 2.668 1.946 10.026 31.12.11 394 0 370 2.406 594 484 62 1.698 1.477 7.486 in /000 % -2,06 0,00 10,49 43,06 -2,99 3,02 61,50 57,15 31,77 33,93

Dettaglio
Costi per intemediazione tesserati

condizionati
3.442

no condizionati
0

in /000 Saldo al 31.12.2012


3.442

I costi per tesserati, pari a Euro 386 migliaia, comprendono, principalmente, le spese sanitarie ed i costi per ritiro. I costi specifici tecnici, pari a Euro 409 migliaia, sono costituiti in prevalenza dagli oneri legati alle strutture sportive I costi per intermediazione sportiva, pari a Euro 3.442 migliaia, sono costituiti dalle consulenze tecnico sportive prestate in fase di acquisizione e vendita dei diritti alle prestazione sportive dei calciatori. I costi per vitto, alloggio e locomozione, pari a Euro 576 migliaia, sono relativi alle spese di trasferta della prima squadra e delle squadre giovanili. Le spese assicurative, pari a Euro 100 migliaia, si riferiscono principalmente ai premi pagati per assicurare il patrimonio calciatori e limmobile di Formello. Le spese amministrative, pari a Euro 2.668 migliaia, contengono, in gran parte, spese per consulenze, Euro 1.481 migliaia, principalmente verso la L.N.P. la fornitura di contenuti

58

per la rivista Lazio Style e per il canale televisivo e spese di manutenzione ordinaria e straordinaria di immobili, per Euro 1.026 migliaia. Le spese pubblicitarie, pari a Euro 1.946 migliaia, contengono, in gran parte, costi da riconoscere alla Lega Calcio per la produzione di contenuti, per Euro 479 migliaia, spese per inserzioni pubblicitarie, per Euro 576 migliaia, spese per manifestazioni allao stadio olimpico, per Euro 175 migliaia, spese di stampa per la rivista, per Euro 111 migliaia, e costi per la gestione delle attivit di stoccaggio e consegna della merce destinata alla rivendita, per Euro 105 migliaia.

30.5. Altri oneri Gli oneri diversi di gestione ammontano al 31 dicembre 2012 a Euro 3.005 migliaia, e si incrementano, rispetto al 31 dicembre 2011, di Euro 240 migliaia. La seguente tabella ne illustra la composizione:
Altri oneri Spese bancarie Per godimento di beni di terzi Spese varie organizzazione gare Tasse iscrizione gare Oneri specifici verso squadre ospitate: -% su incassi gare a squadre ospitate -% su diritti televisivi a squadre ospitate Altri oneri di gestione - oneri tributari indiretti - multe e danni - perdite su crediti Oneri straordinari Totale 31.12.12 116 1.660 231 0 17 0 248 99 0 634 3.005 31.12.11 129 1.666 207 3 0 0 85 245 0 430 2.765 in /000 % -9,98 -0,36 11,44 -98,00 0,00 0,00 191,92 -59,59 0,00 47,33 8,68

Gli oneri straordinari contengono in gran parte la quota di S.S. Lazio riconosciuta, tramite la Lega Calcio, alle squadre partecipanti alla Europa League della stagione 11/12, per Euro 375 migliaia.

31. Ammortamenti e svalutazioni delle immobilizzazioni Gli ammortamenti e svalutazioni delle immobilizzazioni sono pari a Euro 10.296 migliaia con un incremento di Euro 674 migliaia rispetto al 31 dicembre 2011, dovuto principalmente alla riduzione della quota di ammortamento sui diritti alle prestazioni sportive a seguito della campagna acquisti condotta nella stagione ed alla svalutazione di diritti. La seguente tabella ne illustra la composizione:
Ammortamenti e svalutazioni
Ammortamenti immobilizzazioni immateriali Ammortamenti immobilizzazioni immateriali Svalutazione delle immobilizzazioni Totale

31.12.12
9.787 459 51 10.296

31.12.11
10.526 443 1 10.970

in /000 %
-7,02 3,51 0,00 -6,14

59

Gli ammortamenti delle immobilizzazioni immateriali sono pari a Euro 9.787 migliaia e sono relativi principalmente, per Euro 9.785 migliaia, ai diritti pluriennali alle prestazioni sportive dei giocatori. Gli ammortamenti delle immobilizzazioni materiali sono pari a Euro 434 migliaia e sono relativi principalmente, per Euro 388 migliaia, allimmobile di Formello. La svalutazione delle immobilizzazioni rilevata al 31 dicembre 2012 riferita allo svincolo del calciatore Cinelli.

34. Oneri finanziari netti e differenze cambio Gli utili e perdite su cambi ammontano al 31 dicembre 2012 a Euro 11 migliaia. La tabella seguente ne evidenzia la composizione:
Utili e perdite su cambi Utili su cambi - realizzati - da valutazione Totale Utili Perdite - realizzati - da valutazione Totale Perdite Totale 31.12.12 0 11 11 0 0 0 11 31.12.11 0 0 0 0 24 24 (24) in /000 % 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 -145,83

I proventi finanziari al 31 dicembre 2012 ammontano a Euro 151 migliaia con un decremento di Euro 105 migliaia rispetto al 31 dicembre 2011. La tabella seguente ne evidenzia la composizione:
Proventi da attivt di investimento Da terzi Da Attualizzazione Totale 31.12.12 22 128 151 31.12.11 67 189 256 in /000 % -66,45 -32,08 -41,07

I proventi finanziari da terzi sono costituiti dagli interessi attivi maturati sulla liquidit giacente presso istituti bancari. Gli oneri finanziari ammontano al 31 dicembre 2012 a Euro 2.017 migliaia con un incremento di Euro 562 migliaia rispetto al 31 dicembre 2011. La variazione principalmente dovuta a maggiori oneri finanziari sul debito tributario rateizzato, causa aumento del tasso legale degli interessi passato dal 1,5% al 2,5%, e sui procedimenti giudiziari di cognizione ordinaria e dingiunzione. La tabella seguente ne evidenzia la composizione:
Oneri finanziari Verso terzi Da Attualizzazione Totale 31.12.12 1.457 560 2.017 31.12.11 762 716 1.478 in /000 % 91,20 -21,75 36,49

Gli oneri finanziari verso terzi sono costituiti principalmente da interessi passivi maturati sul debito tributario rateizzato, per Euro 923 migliaia.

60

35. Imposte correnti Evidenziano un saldo negativo di Euro 813 migliaia e comprendono il carico fiscale per IRES corrente della controllata (compensato con le perdite fiscali correnti della controllante nellambito del consolidato fiscale) e per IRAP di entrambe le societ. Si rileva inoltre che le imposte pagate nel corso del periodo, per acconti e saldo imposte anno precedente, ammontano a Euro 108 migliaia. 36. Imposte differite Evidenziano un saldo positivo di Euro 5.246 migliaia, principalmente riferito al rigiro delle imposte differite passive di periodo iscritte in anni precedenti ed allinserimento di nuove imposte anticipate, per il cui dettaglio si rimanda, rispettivamente, alle note di commento n. 9 e 20.

61

PROSPETTO DELLE MOVIMENTAZIONI DEI DIRITTI ALLE PRESTAZIONI PLURIENNALI DEI TESSERATI

62

CAMPAGNA TRASFERIMENTI Prospetto delle movimentazioni dei dirtti pluriennali alle prestazioni dei calciatori nell'esercizio 2012/2013 Nome Calciatore Durata Scadenza Contratto Contratto provenienza societ 1 ITALIANI Biava Giuseppe Biava Giuseppe Brocchi Christian Foggia Pasquale Rocchi Tommaso Stendardo Guglielmo Zauri Luciano Cinque Lorenzo Perpetuini Riccardo Cinelli Antonio Luciani Alessio Tuia Alessandro Mauri Stefano Floccari Sergio Sculli Giuseppe Sculli Giuseppe Marchetti federico TOTALE STRANIERI Scaloni Lionel Carrizo Juan Carrizo Juan Carrizo Juan Diakit Mobido Bizzarri Albano Andre Dias Andre Dias Matuzalem Francelino Zarate Mauro Barreto Gonzalo Stankevicious Marius Klose Miroslav Cavanda Luis Kozac Libor Kozac Libor Gonzalez Alvaro Garrido Javier Garrido Javier Hernanes Anderson Hernanes Anderson Ledesma Christian Ciani Michael Ciani Michael Alfaro Alfaro Radu Stefan Konko Abdoylay Cana Lorik ONazi ogeny Ederson Lulic Senad TOTALE ALTRI ITALIANI Ricci Manuel Ilari emiliano Di Mario Ales Sterpone Damiano Ruggiero Manolo De Domicis Valentino Fe Francesco Verdicchi Luigi TOTALE ALTRI ESTERI Tira Catalin Stefan Tira Catalin Stefan Dene salam Seyi Adeleke Emmanule Sani Vilkaitis Aurimas Milos Antic Milos Antic Strakosia Thomas Tounkara Mamadou Tounkara Mamadou Keita Balde Luque Quintero TOTALE 1 1 1 1 1 2 2 2 2 2 2 2 2 2 3 3 3 3 3 3 3 3 3 3 4 4 4 4 4 4 5 5 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2014 30/06/2014 30/06/2014 30/06/2014 30/06/2014 30/06/2014 30/06/2014 30/06/2014 30/06/2014 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2016 30/06/2016 30/06/2016 30/06/2016 30/06/2016 30/06/2016 30/06/2017 30/06/2017 16.07.2007 16/07/2008 16/07/2008 16/07/2008 17.07.2006 01/07/2009 01/02/2010 01/02/2010 23/07/2009 04/06/2009 26/05/2010 11/07/2011 01/07/2011 11/06/2007 10/07/2008 10/07/2008 29/07/2010 01/08/2010 01/08/2010 13/08/2010 13/08/2010 06.07.2006 27/08/2012 27/08/2012 06/01/2012 06/01/2012 28.01.2008 06/07/2011 20/07/2011 19/04/2011 01/07/2012 01/07/2011 River Plate River Plate Intermediazione Pescara Sao Paulo Intermediazione Real Zaragoza Danubio Fc Sampdoria Slezsky Intermediazione Defensor Manchester City Intermediazione Sao Paulo Intermediazione Lecce Bourdeaux Intermediazione Liverpool Montevideo Intermediazione D. Bucarest Genoa Young Boys 1,00 5.998.385,22 55.237,50 900.000,00 500.000,00 1,00 2.350.000,00 280.000,00 5.310.000,00 20.200.000,00 1.781.240,37 789.531,89 1,00 45.000,00 1.280.000,00 400.000,00 4.894.087,44 329.206,41 9.500.000,00 1.591.798,84 4.500.000,00 2.382.988,53 110.000,00 3.850.000,00 3.881.197,56 1,00 160.000,00 3.145.694,99 74.234.372,75 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 2 2 2 3 3 4 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2013 30/06/2014 30/06/2014 30/06/2014 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2016 01/02/2010 01/02/2010 29/08/2008 24.01.2007 31.08.2004 18.08.2005 18.07.2003 21/06/2012 21/06/2012 22/06/2012 22/06/2012 22/06/2012 06.07.2006 21/06/2010 24/06/2011 18/01/2011 05/07/2011 Genoa Intermediazione Ac Milan Milan Empoli Perugia Mantova Foggia Sassuolo Lumezzane Foligno Udinese Genoa Genoa Genoa Cagliari 800.000,00 240.000,00 1,00 3.000.000,00 4.000.000,00 1,00 1,00 167,58 1.000,00 60.000,00 200,00 3.480,77 3.000.000,00 8.351.356,88 2.927.025,22 500,00 5.049.363,46 27.433.096,91 2 destinazione societ 3

valori inizio periodo f.do ammort. 5,00 6,00 variazione valori di periodo acquisti cessioni 8,00 9,00 effetti economici di periodo svalutazioni minusvalenze Rettifica 11,00 12,00 fondo valori di fine periodo f.do amm.to netto 15 (6+10) 16 (14-15-11-12-9) varie anni contr. residui

data

data

lordo 4

netto 7,00

Amm.ti 10,00

plusvalenze 13,00

lordo 14 (5+8)

et

US SALERNITANA

657.586,81 197.277,35 2.661.784,00 3.724.285,28 2.618.471,32 4.172.820,34 740.236,10 162,56 1.000.450,17 15.773.073,94

142.413,19 42.722,65 1,00 338.216,00 275.714,72 1,00 1,00 167,58 1.000,00 60.000,00 200,00 3.480,77 381.528,68 4.178.536,54 2.186.789,12 337,44 4.048.913,29 11.660.022,97

862,64 172,53 1.000,00

2.035,17

71.597,84 21.478,69 170.037,16 138.614,82 167,58 137,36 30.164,84 27,47 2.480,77 95.906,25 1.050.373,88 366.467,41 56,55 508.546,69 2.456.057,31

1,00

68,68 29.340,66 413,74

29.341,66

482,42

800.000,00 240.000,00 1,00 3.000.000,00 4.000.000,00 1,00 30.659,34 3.000.000,00 8.351.356,88 2.927.025,22 500,00 5.049.363,46 27.398.906,90

729.184,65 218.756,05 2.831.821,17 3.862.900,10 30.164,84 2.714.377,57 5.223.194,23 1.106.703,51 219,11 1.508.996,86 18.226.318,06

70.815,35 21.243,95 1,00 168.178,83 137.099,90 1,00 494,50 285.622,43 3.128.162,65 1.820.321,71 280,89 3.540.366,60 9.172.588,84

36 36 37 30 36 32 35 22 23 24 23 23 33 32 32 32 30

1 1 1 2 2 3

4.785.452,04 41.399,77 718.011,18 443.932,09 1.314.914,52 156.670,64 3.157.138,10 12.113.362,54 890.010,59 258.326,10 45.000,00 816.255,26 255.080,11 1.909.157,09 128.085,88 3.657.126,82 612.780,02 3.641.001,98 256.204,02 11.826,51 2.565.202,41 767.287,82 59.908,68 628.794,45 39.232.928,64

1,00 1.212.933,18 13.837,73 181.988,82 56.067,91 1,00 1.035.085,48 123.329,36 2.152.861,90 8.086.637,46 891.229,78 531.205,79 1,00 463.744,74 144.919,89 2.984.930,35 201.120,53 5.842.873,18 979.018,82 858.998,02 2.126.784,51 98.173,49 1.284.797,59 3.113.909,74 1,00 100.091,32 2.516.900,54 35.001.444,11

1.500.000,00 400.000,00

1.900.000,00

609.798,82 6.956,88 91.494,38 28.187,99 260.193,19 31.001,75 539.690,04 2.032.767,38 224.031,66 133.531,13 77.715,46 24.286,03 500.221,84 33.704,26 979.162,81 164.066,34 143.952,97 182.256,51 48.601,74 267.125,80 12.330,67 161.371,59 391.109,51 12.571,55 252.934,37 7.209.064,67

1,00 5.998.385,22 55.237,50 900.000,00 500.000,00 1,00 2.350.000,00 280.000,00 5.310.000,00 20.200.000,00 1.781.240,37 789.531,89 1,00 45.000,00 1.280.000,00 400.000,00 4.894.087,44 329.206,41 9.500.000,00 1.591.798,84 4.500.000,00 1.500.000,00 400.000,00 2.382.988,53 110.000,00 3.850.000,00 3.881.197,56 1,00 160.000,00 1,00 3.145.694,99 76.134.373,75

5.395.250,87 48.356,65 809.505,56 472.120,08 1.575.107,71 187.672,39 3.696.828,14 14.146.129,92 1.114.042,25 391.857,23 45.000,00 893.970,73 279.366,14 2.409.378,94 161.790,15 4.636.289,64 776.846,36 3.784.954,94 182.256,51 48.601,74 523.329,82 24.157,18 2.726.574,00 1.158.397,33 72.480,22 881.728,82 46.441.993,31

1,00 603.134,35 6.880,85 90.494,44 27.879,92 1,00 774.892,29 92.327,61 1.613.171,86 6.053.870,08 667.198,12 397.674,66 1,00 386.029,27 120.633,86 2.484.708,50 167.416,26 4.863.710,36 814.952,48 715.045,06 1.317.743,49 351.398,26 1.859.658,71 85.842,82 1.123.426,00 2.722.800,23 1,00 87.519,78 1,00 2.263.966,17 29.692.380,44

35 29 29 29 26 36 34 34 33 26 21 32 35 22 24 24 29 28 28 28 28 31 29 29 25 25 27 29 30 21 27 27

1 1 1 1 1 1 1 1 1 2 2 2 2 2 2 2 2 2 2 3 3 3 3 3 3 4 4

1 1 3 3 3 3 4 4

30/06/2013 30/06/2013 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2016 30/06/2016

20/06/2012 20/06/2012 07/08/2012 07/08/2012 20/06/2012 20/06/2012

Savio Savio Savio Urbetevere Urbetevere Savio

8.000,00 6.000,00 2.000,00 8.000,00 5.000,00 8.000,00 37.000,00

8.000,00 160,00 2.000,00 72,40 33,99 54,38 10.320,77

5.840,00 7.927,60 4.966,01 7.945,62 26.679,23

8.000,00 5.000,00

13.000,00

2.936,04 1.328,53 1.105,01 690,63 623,73 997,98 7.681,93

8.000,00 6.000,00 2.000,00 8.000,00 8.000,00 5.000,00 5.000,00 8.000,00 50.000,00

8.000,00 3.096,04 2.000,00 1.400,92 1.105,01 690,63 657,73 1.052,36 18.002,70

2.903,96 6.599,08 6.894,99 4.309,37 4.342,27 6.947,64 31.997,30

23 19 22 17 17 17 17 16

2 2 2 2 3 3

1 1 2 2 2 3 3 3 3 3 3 3 3

30/06/2013 30/06/2013 30/06/2014 30/06/2014 30/06/2014 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015 30/06/2015

30/08/2010 30/08/2010 01/02/2010 01/05/2010 19/04/2011 07/04/2010 31/08/2012 31/08/2012 09/08/2012 28/08/2012 28/08/2012 26/09/2012 16/10/2012

Intermediazione Dinamo B. ACF Fiorentina Flyng Sports Intermediazione Grassppher Intermediazione centre de sports Intermediazione Intermediazione Intermediazione

5.000,00 30.000,00 50.000,00 250.000,00 160.000,00 250.000,00 745.000,00

3.231,88 19.391,30 36.130,04 129.848,78 59.908,68 115.411,00 363.921,69

1.768,12 10.608,70 1.362,18 120.151,22 100.091,32 134.589,00 368.570,53

200,00

100.000,00 40.000,00 1,00 22.500,00 27.500,00 50.000,00 20.000,00 260.001,00 200,00

888,92 5.333,49 1.162,18 30.202,85 25.160,32 22.554,75 11.810,26 4.724,10 2.714,77 3.318,05 4.766,63 112.636,32 -

5.000,00 30.000,00 250.000,00 160.000,00 250.000,00 100.000,00 40.000,00 1,00 22.500,00 27.500,00 50.000,00 20.000,00 955.001,00

4.120,80 24.724,80 160.051,63 85.068,99 137.965,75 11.810,26 4.724,10 2.714,77 3.318,05 4.766,63 439.265,79

879,20 5.275,20 89.948,37 74.931,01 112.034,25 88.189,74 35.275,90 1,00 19.785,23 24.181,95 45.233,37 20.000,00 515.735,21

19 19 20 22 21 20 19 19 18 17 17 18 19

1 1 2 2 2 2 2 2 2 2

TOTALI Fonte Prospetti IAS

102.449.469,66

55.380.245,04

47.056.716,84 3

2.173.001,00

2.235,17

9.785.440,23

29.341,66

482,42

104.538.281,65

65.125.579,87

39.412.701,78 3

ATTESTAZIONE DIRIGENTE PREPOSTO

Attestazione del bilancio intermedio consolidato ai sensi dellart. 81-ter del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche e integrazioni 1. I sottoscritti dott. Claudio Lotito e dott. Marco Cavaliere della S.S. Lazio S.p.A. attestano, tenuto anche conto di quanto previsto dallart. 154-bis, commi 3 e 4, del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58: ladeguatezza in relazione alle caratteristiche dellimpresa e leffettiva applicazione delle procedure amministrative e contabili per la formazione della relazione finanziaria semestrale consolidata abbreviata nel corso del periodo 01 luglio 2012 31 dicembre 2012. 2. Al riguardo non sono emersi aspetti di rilievo. 3. Si attesta, inoltre, che: 3.1)il bilancio semestrale consolidato abbreviato: a) redatto in conformit a ai Principi IAS/IFRS ed altres conforme al regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche (Regolamento Emittenti). Pi in particolare, in aderenza alla Delibera Consob n. 14990 del 14 aprile 2005 (che ha modificato gli articoli 81 e 82 del Regolamento Emittenti - adottato con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999 e succ. modifiche - per effetto dellentrata in vigore dei Principi IAS/IFRS), il Gruppo Lazio presenta il bilancio semestrale consolidato abbreviato in base al principio contabile internazionale IAS 34 applicabile per i bilanci intermedi, adottato secondo la procedura di cui al Reg. CE n. 1606/2002. b) corrisponde alle risultanze dei libri e delle scritture contabili; c) idoneo a fornire una rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale, economica e finanziaria dellemittente e dellinsieme delle imprese incluse nel consolidamento. 3.2)La relazione intermedia sulla gestione comprende unanalisi attendibile dei riferimenti agli eventi importanti che si sono verificati nei primi sei mesi dellesercizio e alla loro incidenza sul bilancio semestrale consolidato abbreviato, unitamente a una descrizione dei principali rischi e incertezze per i sei mesi restanti dellesercizio. La relazione intermedia sulla gestione comprende, altres, unanalisi attendibile delle informazioni sulle parti correlate Data 28 febbraio 2013

Il Presidente del Consiglio di Gestione

Firma dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari