Sei sulla pagina 1di 19

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONI a PATTUGLIA RICOGNITIVA

Ed. 01 REV. 5 del 01.04.12

1
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

INDICE ANALITICO
TITOLO I Articolo 1 PRINCIPI ...........pag. 4 Principi Generali .....pag. 4

TITOLO II TIPOLOGIA, COMPOSIZIONE E SPECIFICHE DELLA PTG RICOGNITIVA Articolo 2 Pattuglia Ricognitiva Articolo 2.1 Specifiche per le Pattuglie Incursori Articolo 2.2 Esfiltrazione anticipata e gestione ritiri per infortuni Articolo 2.3 Regole dIngaggio per le Pattuglie Incursori Articolo 2.4 Gestione delle Penalit TITOLO III DESCRIZIONE SETTORI E TIPOLOGIA OBBIETTIVI Articolo 3 Settori presenti sullObbiettivo Articolo 3.1 Tipologia degli Obbiettivi Articolo 3.2 Descrizione della Tipologia

............................................pag. 6

TITOLO IV MODALITA PER INIZIO E FINE ATTACCO DEGLI OBBIETTIVI ...............pag. 7 Articolo 4 Area Temporale Articolo 4 .1 Finestra dAttacco Articolo 4 .2 Validit e Richiesta della Finestra d Attacco Articolo 4 .3 Penalit del Fuori Finestra Articolo 4 .4 Termine dellOperativit da parte della pattuglia Incursori sugli Obj. TITOLO V MOVIMENTO E COPORTAMENTO DIFENSORI OBBIETTIVO Articolo 5.1 Operatori presenti sugli Obbiettivi Articolo 5.2 Movimento e comportamento dei Difensori Obbiettivo Articolo 5.3 Specifiche dei Difensori Obbiettivo .................................... pag. 7

TITOLO VI CONTROINTERDIZIONE, COMPOSIZIONE, MOVIMENTO E COMPORTAMENTO pag. 8 Articolo 6 La Controinterdizione Articolo 6.1 Riconoscimento e movimento della Controinterdizione Articolo 6.2 Atteggiamento e regole dIngaggio TITOLO VII COMPORTAMENTO DEI GIOCATORI COLPITI Articolo 7 Il Colpito .................pag. 9

TITOLO VIII NORME GENERALI DELLE MANIFESTAZIONI A PATTUGLIA .... pag. 9 Articolo 8 Norme Generali Articolo 8.1 Uso di Strutture e Ubicazione Obbiettivi Articolo 8.2 Durata delle Manifestazioni e Esfiltrazione TITOLO IX FASCE IDENTIFICATIVE ..................................................pag. 10 Articolo 9 Specifiche per le Fasce Identificative. TITOLO X ATTREZZATURA DEGLI ATLETI .......pag. 10 Articolo 10 Equipaggiamento dei giocatori (Incursori, Difensori Obbiettivo e Controinterdizione) Articolo 10.1 Uso delle Protezioni di Sicurezza Articolo 10.2 Condizioni duso e trasporto delle ASG Articolo 10.3 Caratteristiche delle asg usate in gioco TITOLO XI FASE PRE-MANIFESTAZIONE E MODALITA TEST ASG ............pag. 11 Articolo 11 Registrazione e identificazione degli Atleti Articolo 11.1 Test ASG Articolo 11.2 Briefing pre-gara e inizio Manifestazione TITOLO XII COMPITI E DOCUMENTI UFFICIALI DELLO STAFF ARBITRALE .....pag. 12 Articolo 12 Giudizio Arbitrale Articolo 12.1 Compiti Articolo 12.2 Tabella Punti Obbiettivo e Tabelle Arbitrali Note e Contestazioni TITOLO XIII GESTIONE CONTROVERSIE ............................................................................ pag.13 Articolo 13 Reclami e Contestazioni

2
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

TITOLO XIV MONITORAGGIO E CONSERVAZIONE DEI PUNTEGGI ................pag. 14 Articolo 14 Tabelle Punti Obbiettivo, Schede Punti Incursori e Tagliandi Obbiettivo Articolo 14.1 Specifica delle Tabelle Punti Obbiettivo e Tagliandi Obbiettivo Articolo 14.2 Distribuzione e assegnazione Punti positivi sulla Tabella Punti Obbiettivo Articolo 14.3 Specifica sulle Schede Punti Incursori TITOLO XV GESTIONE ESFILTRAZIONE, DEBRIEFING E ATTRIBUZIONE PUNTEGGI ...pag 15 Articolo 15 Modalit della Gestione dellEsfiltrazione a fine missione Articolo 15.1 Modalit della Gestione del Punteggio e del Debriefing di fine missione TITOLO XVI PUNTEGGI NEGATIVI .......pag. 16 Articolo 16 Punteggi Negativi TITOLO XVII PUNTEGGI POSITIVI ........pag. 16 Articolo 17 Punteggi Positivi TITOLO XVIII ISCRIZIONE, QUOTE E PUNTEGGI DEL CAMPIONATO REGIONALE .pag. 16 Articolo 18 Iscrizione e partecipazione al Campionato Agonistico Articolo 18.1 Svolgimento del Campionato Regionale Articolo 18.2 Iscrizione alle Tappe Articolo 18.3 Quote discrizione Articolo 18.4 Punteggi acquisiti per la Classifica Regionale TITOLO XIX FASI FINALI DEL CAMPINATO NAZIONALE Articolo 19 Accesso Semifinali e Finali Nazionali Articolo 19.1 Organizzazione Semifinali e Finali Nazionali Articolo 19.2 Arbitri e Aiuti Arbitrali nelle Finali Nazionali TITOLO XX Articolo 20 ......pag. 17

COMPITI DELLORGANIZZAZIONE IN UNA MANIFESTAZIONE AGONISTICA .. .pag. 18 Principi generali organizzativi

TITOLO XXI CESSIONE E PASSAGGI DI ATLETI NEL CAMPIONATO REGIONALE ...pag. 19 Articolo 21 Prestito di Atleti Articolo 20.1 Passaggio di Atleti per labbandono della Associazione di appartenenza o cessazione dellattivit TITOLO XXII PRESTITI DI ATLETI NELLE SEMIFINALI E FINALI NAZIONALI Articolo 22 Prestiti di Atleti nelle fasi finali nazionali .......pag 19

TITOLO XXIII NORME GENERALI ..pag.19 Articolo 23 Ricognizioni pre-gara nellAO

Modulistica Ufficiale scaricabile sul sito www.asnwg.it : pag. 19

Registrazione Atleti e prova asg Tabella Punti Obbiettivo Scheda Punti Incursori Tabella Arbitrale Note e Contestazioni Obbiettivo Tabella Arbitrale Note e Contestazioni Controinterdizione Tagliandi Obbiettivo per Pattuglie Incursori Modulo Recon

3
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

TITOLO I - PRINCIPI Art. 1 : Principi Generali lett. a. Il softair un gioco basato sulla fiducia e la correttezza dei partecipanti, mancando queste caratteristiche fondamentali ed il rispetto per lavversario se ne tradiscono i valori e viene a mancare la caratteristica che contraddistingue un vero evento sportivo. lett. b. : Il softair una simulazione non violenta di unazione tattica, dove ogni contatto fisico violento teso a far valere le proprie ragioni nei confronti dello staff arbitrale o di altri giocatori con luso della forza, non ammesso e sar punito con limmediata espulsione dellatleta dallarea di gioco. lett. c. : Per Area Operativa (AO) si intende la porzione di terreno segnalata dallorganizzazione sulla carta topografica consegnata alle pattuglie partecipanti ed utilizzata per la manifestazione. lett. d. : Punto di Fuoco : si intende il punto da cui un operatore ingaggia un avversario. lett. e. : Ingaggio : scontro a fuoco con repliche ad aria compressa denominate asg. lett. f.: Ingaggio Positivo: scontro a fuoco, dove almeno un (1) operatore (Interdizione,Difensori Obbiettivo o Controinterdizione) rimasto colpito. lett. g. : Aiuto Cartografico : si intende un aiuto o uninformazione di qualsiasi tipo, che la pattuglia Incursori richiede allorganizzazione o che lorganizzazione passa alla pattuglia Incursori, per poter proseguire e svolgere la missione affidata. Il richiedere o il passare linformazione o laiuto, assegner un punteggio negativo. Art. 16 lett. k lett. h. : Ora Ufficiale della Manifestazione : per il corretto svolgimento delle manifestazioni sar utilizzata come ora ufficiale di gara lora solare UTC+1 dalla fine di Ottobre alla fine di Marzo e lora legale UTC+2 dalla fine di Marzo alla fine di Ottobre. TITOLO II - TIPOLOGIA, COMPOSIZIONE E SPECIFICHE DELLA PATTUGLIA RICOGNITIVA Art. 2 : Pattuglia ricognitiva lett. a. : La Pattuglia Ricognitiva formata da operatori denominati Incursori, raccoglie informazioni tramite losservazione, agisce furtivamente in aree controllate da forze avversarie preponderanti, evitando il combattimento tranne che per autodifesa e per colpire Obj. necessari al compimento della missione assegnata. lett. b. : In questo tipo di manifestazioni le pattuglie Incursori sinfiltrano nellAO nelle modalit pi opportune ed eque scelte dallorganizzazione. Il tempo di missione deve essere uguale per tutti e la navigazione allinterno dellAO libera. Art. 2.1 : Specifiche per le Pattuglie Incursori lett. a. : La pattuglia Incursori per partecipare e iniziare una manifestazione dovr essere composta da un massimo di otto (8) giocatori e un minimo di quattro (4). lett. b. : Il numero minimo di Incursori , per rendere valido lattacco ad un Obj con tipologia A-D-E di numero tre (3) operatori. lett. c. : Per particolari tipologie di esecuzione dellObj. con tipologia E si potr prevedere che lattacco o lazione sia svolta anche da solo numero due (2) operatori. E compito dellorganizzazione specificare per tutti gli Obj. di tipo E presenti nellOpord quanti operatori sono necessari, questo andr ripetuto anche in fase di briefing pre-gara . lett. d. : Durante una manifestazione nella fase diurna o notturna, la pattuglia di Incursori o parte di essa, che senza nessun tipo di accorgimento difensivo areale a protezione, permette alla Controinterdizione di sorprenderli, si vedr assegnare la penalit di Scoperta del Bivacco. Art. 16 lett. j lett. e. : Se dopo la sua infiltrazione la pattuglia Incursori decide di nascondere del materiale nellAO, da recuperare per usufruirne in seguito, se trovato dalla Controinterdizione, verr requisito e portato allorganizzazione che lo custodir fino a fine manifestazione. Se la pattuglia Incursori ne vorr rientrare in possesso durante lo svolgimento della manifestazione, dovr contattare lorganizzazione che si occuper di organizzare la consegna, ma si vedr assegnare la penalit di Scoperta del Bivacco. Art. 16 lett. j. lett. f. : Per motivi di sicurezza, la pattuglia Incursori in AO non potr frazionarsi in team con meno di due (2) unit, e dovr agire con una distanza massima tra gli operatori che permetta agli stessi dessere visibili tra loro ad occhio nudo. Operatori della pattuglia Incursori trovati nellAO senza il compagno, comporteranno lattribuzione di punti negativi. Art. 16 lett. m lett. g. : Il comportamento dellIncursore dovr essere civile e improntato al rispetto dellavversario, dello staff Arbitrale e delle decisioni da loro prese, il mancato rispetto di questa norma verr sanzionato con punti negativi. Art. 16 lett. g .Nei casi di infrazione pi gravi si potr anche passare alla squalifica delloperatore. lett. h. : Ha la facolt di parlare con lo Staff Arbitrale, il Capo Pattuglia o un responsabile di essa in caso di sua assenza, rivolgendosi sempre con modi civili e rispettosi, pena lassegnazione di punti penalit. Art. 16 lett. f lett. i. : La Pattuglia Incursori, potr spostarsi solo a piedi, il contravvenire a questa regola assegner la squalifica, se lorganizzazione prevede altre modalit dovr renderlo noto e specificarlo nellOpord. lett. j. : Luso di fumogeni o di altro materiale pirotecnico, se non autorizzato o messo a disposizione dellorganizzazione, severamente vietato. Il contravvenire a questa regola far squalificare la pattuglia. lett. k. : Laccendere fuochi nellAO, se non autorizzato dallorganizzazione, vietato . Il contravvenire a questa regola far squalificare la pattuglia.

4
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

lett. l. : E vietato lasciare antecedentemente alla manifestazione qualsiasi tipo di materiale nell AO, che verr usato, durante lo svolgimento della missione, se ci dovesse avvenire si proceder direttamente alla squalifica. lett. m. : Se nella carta dellAO lorganizzazione ha evidenziato porzioni di terreno ritenute pericolose o interdette al passaggio, le pattuglie Incursori per motivi di sicurezza si dovranno tenere distanti cento (100) metri calcolati sul terreno, il trasgredire a questa regola comporter la squalifica della pattuglia, indipendentemente da quanti operatori vi sono transitati. lett. n. : Nessun aiuto esterno potr essere dato alle pattuglie partecipanti se non previsto dallorganizzazione nellOpord, se ci dovesse avvenire si proceder direttamente alla squalifica. lett. o. : Durante lo svolgimento della missione, le pattuglie Incursori non potranno aiutarsi tra loro o passarsi informazioni, se ci dovesse avvenire si proceder direttamente alla squalifica delle pattuglie coinvolte. Art. 2.2 : Esfiltrazione anticipata e gestione ritiri per infortuni lett. a. : Lesfiltrazione anticipata dovuta a infortuni od altro, di qualsiasi operatore deve essere immediatamente comunicata allorganizzazione sul Canale radio di Emergenza (se irreperibile mandare un sms per dare lora certa) affinch loperatore possa essere recuperato dallorganizzazione. Gli operatori che non esfiltrano con tale modalit saranno considerati come ancora in gioco e se intercettati si vedranno attribuire la relativa penalit. Art. 16 lett. m. lett. b. : Gli operatori, esfiltrati anticipatamente e recuperati dallorganizzazione, dovranno consegnare al personale dellorganizzazione incaricato del recupero, tutto il materiale valido che possa attribuire del punteggio alla loro pattuglia come: - Tagliandi Obbiettivo, Scheda Punti Incursori, Materiale recuperato sugli Obj., Moduli Recon, Way point, ecc. ecc. lett. c. : Lorganizzazione, ricevuto il materiale, provveder esclusivamente al conteggio dei punti negativi riportati sulla Scheda Punti Incursori e scriver su tutto il materiale consegnato ANNULLATO PER RITIRO, per non confonderlo con il materiale che verr consegnato in seguito allesfiltrazione dagli operatori ancora in gioco. lett. d. : Tutto il materiale verr inserito nella scatola materiali e sul tappo della scatola verr scritto orario e numero degli operatori ritirati. Art. 2.3 : Regole dIngaggio per le Pattuglie Incursori lett. a. : La pattuglia Incursori si deve ritenere agganciata dalla Controinterdizione, quando uno (1) operatore, sia esso degli Incursori o della Controinterdizione, sia rimasto colpito (ingaggio positivo). Se questo non accade la pattuglia Incursori pu disimpegnarsi dandosi alla fuga, altrimenti dovr portare a termine lingaggio. lett. b. : La pattuglia di Incursori dal momento che ha riportato un ingaggio positivo con la Controinterdizione, potr ridurre del 50% la penalit Art. 16 lett. h, se riuscir ad eliminare tutti gli operatori che formano la pattuglia di Controinterdizione. lett. c. : Nel caso in cui durante lingaggio si presentino situazioni di stallo lArbitro presente dar a suo insindacabile giudizio un tempo di fine ingaggio che potr variare dai 3 ai 5 minuti trascorso il quale decreter il fine ingaggio ( tre fischi brevi ) e riporter nella Scheda Punti Incursori il relativo risultato. lett. d. : Lingaggio positivo, allinterno della Zona di Rispetto, da parte della Controinterdizione, senza che la Pattuglia Incursori abbia in atto una Finestra dAttacco validamente aperta, far assegnare agli Incursori la penalit del Fuori Finestra. Art. 16 lett. a lett. e. : Se la pattuglia Incursori ha lingaggio con i Difensori Obbiettivo in atto o la Finestra di Attacco validamente aperta e viene ingaggiata dalla Controinterdizione, lo staff Arbitrale fermando lingaggio ( tre fischi brevi ) proceder ad assegnare lObj. conquistato con il massimo del punteggio, comprensivo delle eventuali prove aggiuntive se presenti. lett. f. : Se la pattuglia Incursori ha lingaggio con i Difensori Obbiettivo in atto o la Finestra di Attacco validamente aperta e viene disturbata dalla presenza inattesa di unaltra pattuglia, che si presenta nellArea Obbiettivo o in prossimit di essa, lo staff Arbitrale fermando lingaggio ( tre fischi brevi ) proceder ad assegnare lObj. conquistato con il massimo del punteggio, comprensivo delle eventuali prove aggiuntive se presenti alla pattuglia che aveva validamente aperta la Finestra dAttacco e alla pattuglia Incursori che ha disturbato lazione assegner la penalit di Fuori Finestra. Art. 16 lett. a Art. 2.4 : Gestione delle Penalit lett. a. : In tutti quei casi dove la pattuglia Incursori, infrangendo il Regolamento, incorrer nella penalit della squalifica, sar esclusa dalla Classifica. Nel Campionato Regionale per la stesura della classifica Regionale di fine Campionato la prova effettuata verr conteggiata per lattribuzione del Punteggio medio con punteggio pari a 0 (zero). Art. 18.3 lett. a. lett. b. : La penalit di Non Classificato vedi Art. 3 lett. f. del Regolamento per la Gestione delle Fasce Identificative Ed. 01 Rev. 02 del 17.07.10 o la Non presentazione dopo regolare iscrizione alla manifestazione, escluder la pattuglia dalla classifica, conteggiando per come presente alla manifestazione, per lattribuzione del Punteggio medio nella stesura della classifica Regionale di fine Campionato. Art. 18.3 lett. a.

5
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

TITOLO III - DESCRIZIONE SETTORI E TIPOLOGIA DEGL I OBBIETTIVI Art. 3 : Settori presenti sullObbiettivo lett. a. : Vengano identificati negli Obbiettivi numero due (2) settori ben distinti e con caratteristiche diverse lArea Obbiettivo e la Zona di Rispetto. lett. b. : Area Obbiettivo uno spazio al cui interno si muovono liberamente i Difensori Obbiettivo, partendo dal centro dell Obj con un raggio di trenta (30) mt. Il raggio calcolato da non intendersi in linea d aria ma sul terreno. lett. c. : Zona di Rispetto lo spazio esterno allArea Obj. per un raggio di 120 mt. calcolato sul terreno e non in linea daria. La Zona di Rispetto, interdetta alle pattuglie di Controinterdizione, salvo quando la Controinterdizione in maniera certa e inequivocabile durante lo svolgimento del suo compito messa in allerta da rumori o da avvistamenti di uno o pi Incursori presenti al suo interno Art. 6.2 lett. d. lett. d. : La Controinterdizione pu muoversi liberamente esternamente alla Zona di Rispetto.

Art. 3.1 : Tipologia degli Obbiettivi lett. a. : Vengono identificati 5 tipologie di Obj. diversi, ma da tenere presente che potranno essere presenti, durante lo svolgimento della manifestazione, obbiettivi che racchiudano pi tipologie: - Obj. Tipo A Obbiettivo controllato da Difensori Obbiettivo. - Obj. Tipo B Punto di passaggio denominato way point. - Obj. Tipo C Obbiettivo da ricognire. - Obj. Tipo D Obbiettivo in movimento. - Obj. Tipo E Oggetto da recuperare, depositare o azione da compiere. Art. 3.2 : Descrizione della Tipologia lett. a. : Obj Tipo A : Obj. controllato da Difensori Obbiettivo pronti a ingaggiare con lasg leventuale presenza o lavvicinamento di operatori ostili. Per questa tipologia di Obj. prevista la richiesta della Finestra dAttacco. lett. b. : Obj Tipo B: Punto di passaggio segnalato da cartello con sigle alfanumeriche fini e se stesse, affisso su un palo o strutture presenti in AO. Lorganizzazione provveder ad indicare nellOpord come le ptg. Incursori dovranno presentare al debriefing di fine missione le sigle riportate su di essi. Se previsti durante le ore notturne dovranno essere individuabili tramite la presenza di una segnalazione luminosa, il cui funzionamento dovr essere verificato costantemente. Per questa tipologia di Obj. non prevista la richiesta della Finestra dAttacco. lett. c. : Obj Tipo C : Obj. da ricognire a distanza, tramite uso di binocoli o altro. E compito dellorganizzazione posizionare questo tipo di obbiettivi, in zone di terreno adeguate e con ampia visibilit intorno ad essi . Allinterno della tipologia si distinguono due (2) tipi di obbiettivo: Tipo C1 Bersagli perimetrali: in questo tipo di Obj. vengano posizionati lungo il suo perimetro massimo quattro (4) cartelli. Su ogni cartello verr scritta una sigla di dimensioni adeguate per essere ricognita a distanza e il cartello dovr avere una dimensione minima di larghezza ottanta ( 80 ) cm lato questo da appoggiare in terra e altezza minima cento ( 100 ) cm. Le pattuglie Incursori, dovranno annotare le sigle nel modulo Recon fornito dallorganizzazione con la loro posizione cardinale. Se le misure dei cartelli non saranno conformi le pattuglie Incursori potranno contestare lObj. invalidando la prova. Per questa tipologia di Obj. non prevista la richiesta della Finestra dAttacco. Tipo C2 Report a seguito dacquisizione: in questo tipo di Obj. si dovr eseguire una dettagliata ricognizione. Sar compito dellorganizzazione fornire un apposito modulo, in cui sono specificate le osservazioni e la descrizione che le pattuglie Incursori devono effettuare per lassegnazione del punteggio. Per questa tipologia di Obj. non prevista la richiesta della Finestra dAttacco. lett. d. : Obj Tipo D : Obj. in movimento rappresentato da un fuoristrada o da altro mezzo, sar compito dellorganizzazione specificare nellOpord le caratteristiche dellObj. per la sua individuazione e le modalit con cui le pattuglie Incursori potranno acquisirne il punteggio. Per questa tipologia di Obj. prevista la richiesta della Finestra dAttacco. lett. e. : Obj Tipo E: Oggetto da recuperare, depositare o azione da compiere in un certo punto dellAO o in un obbiettivo. Il compimento dellazione o il recupero/deposito delloggetto potranno avvenire: - Senza che i Difensori Obbiettivo o la Controinterdizione si accorgano della loro presenza. - Dopo leliminazione totale o parziale dei Difensori Obbiettivo. - Dopo leliminazione totale o parziale della Controinterdizione.

6
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

Per questa tipologia di Obj. la Finestra dAttacco pu essere sia prevista che non prevista, per cui sar compito dellorganizzazione specificare nellOpord: - Presenza o non presenza della Finestra dAttacco. - Modalit di prelevamento o di deposito delloggetto o dellazione da compiere. - Numero degli Operatori necessari alle pattuglie Incursori per acquisire il punteggio. TITOLO IV MODALITA PER INIZIO E FINE ATTACCO DEGL I OBBIETTIVI Art. 4 : Area Temporale lett. a. : Si intende la porzione di tempo in cui lObj attivo e ingaggiabile dalle pattuglie Incursori. lett. b. : Potr essere attiva per tutta la durata della manifestazione o solo per una parte di essa. lett. c. : Lorganizzazione ha lobbligo di indicare quali Aree Temporali sono attive solo parzialmente durante lo svolgersi della manifestazione, per dare modo alle pattuglie Incursori di pianificare lattacco, nei giusti tempi. Art. 4.1: Finestra dAttacco lett. a. : L'ingaggio sugli Obj. viene regolato tramite la richiesta della porzione di tempo denominata Finestra dAttacco, nelle aree temporali attive indicate dallorganizzazione nellOpord. lett. b. : Potr avere o un orario dapertura e uno di chiusura o solamente un orario di chiusura. lett. c. : Potr essere assegnata direttamente sullOpord, oppure richiesta direttamente durante le fasi di gioco. lett. d. : Il tempo dapertura e chiusura, va da un minimo di cinque (5) minuti ad un massimo di venti (20) minuti, ma potr variare, se lorganizzazione lo riterr opportuno, facendone specifica nellOpord. lett. e. : Lo staff Arbitrale controller lorario del tempo dapertura della Finestra dAttacco sul gps. Il primo ingaggio positivo ( operatore colpito ) riscontrato tra le file dei Difensori Obbiettivo o della Pattuglia Incursori, dovr ricadere allinterno del periodo di tempo assegnato dallo staff Arbitrale nella Finestra dAttacco richiesta dalla pattuglia Incursori. lett. f. : Non vi sono finestre prestabilite, salvo particolari situazioni eventualmente descritte dallorganizzazione nellOpord. Art. 4.2 : Validit e Richiesta della Finestra dAttacco lett. a. : Per essere valida, deve essere richiesta in maniera che l' intera Finestra ( apertura e chiusura ) ricada nella Area Temporale attiva dellObj. lett. b. : I canali radio sui quali dovr essere richiesta saranno decisi e indicati dallorganizzazione nellOpord. lett. c. : Per dar modo alle pattuglie Incursori di sfruttare lelemento sorpresa, si potr assegnare un unico canale radio a tutte le pattuglie Incursori, gestito direttamente dallorganizzazione, questo metodo viene indicato con il nome di Finestre Centralizzate. lett. d. : Nel caso in cui si assegni un canale radio ad ogni Obj., la richiesta sar fatta da tutte le pattuglie Incursori direttamente allo staff Arbitrale presente sullObj. Sar compito dello staff Arbitrale evitare di mettere in allarme i Difensori Obbiettivo, per dar modo alle pattuglie Incursori di sfruttare lelemento sorpresa durante lo loro azione. Art. 4.3 : Penalit del Fuori Finestra lett. a. : Lattacco di un Obj. senza richiesta della Finestra dAttacco far assegnare la penalit del Fuori Finestra. lett. b. : Lo scadere della Finestra dAttacco senza che sia avvenuto un ingaggio far assegnare la penalit del Fuori Finestra. lett. c. : Lingaggio positivo, allinterno della Zona di Rispetto, da parte dei Difensori Obbiettivo senza che la pattuglia Incursori abbia in atto una Finestra dAttacco validamente aperta, far assegnare la penalit del Fuori Finestra. lett. d. : Lingaggio positivo, allinterno della Zona di Rispetto, da parte della Controinterdizione, senza che la pattuglia Incursori abbia in atto una Finestra d Attacco validamente aperta, far assegnare la penalit del Fuori Finestra. lett. e. : La presenza di uno o pi Incursori allinterno dellArea Obj. senza una Finestra Attacco validamente aperta, far assegnare dallo Staff Arbitrale la penalit del Fuori Finestra, anche se gli Incursori non sono stati ingaggiati o scoperti dai Difensori Obbiettivo. Art. 4.4 : Termine dellOperativit da parte della pattuglia Incursori sugli Obj. lett. a. : Se nellObj. sono presenti e attivi uno (1) o pi Difensori, loperativit della pattuglia Incursori sar da considerarsi terminata quando tutti i componenti non colpiti della pattuglia Incursori sono usciti dallArea Obj. simulando cos con la loro fuga, il termine dellazione. lett. b. : Se la pattuglia Incursori elimina tutti i Difensori Obbiettivo presenti su di esso, non ci sar necessit di portare tutti i componenti non colpiti della pattuglia esternamente allArea Obbiettivo, per simulare la loro fuga e con essa il termine dellazione. lett. c. : E compito dello staff Arbitrale segnalare il termine delloperativit della pattuglia Incursori con 3 fischi brevi.

7
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

TITOLO V MOVIMENTO E COPORTAMENTO DIFENSORI OBBI ETTIVO Art. 5 : Operatori presenti sugli Obbiettivi lett. a. : Vengono identificati con il nome di Difensori Obbiettivo quegli operatori che hanno il compito di controllare, difendere e colpire con lespulsione di bb dallasg, chi si avvicina ad un Obj., il loro numero non potr superare le 5 unit. lett. b. : Vengano identificati con il nome di Comparse Obbiettivo tutti gli operatori che sullObj. devono recitare una parte o svolgere un compito senza lespulsione di bb dallasg, non ci sono limiti di unit per il loro impiego. lett. c. : Sugli Obj. di tipologia A-D-E presenti in una manifestazione non potranno azionare in maniera attiva lasg ( con espulsione di bb ) pi di cinque (5) unit. Art. 5.1 : Movimento e Comportamento dei Difensori Obbiettivo lett. a. : Sugli Obj. di tipologia A-D-E i Difensori Obbiettivo, sorvegliano lObj. con un atteggiamento vigile ma non aggressivo, potranno muoversi liberamente in un raggio di 30 mt (da non intendersi in linea daria ma calcolati sul terreno) che come punto centrale ha il centro dellobbiettivo stesso. lett. b. : Quando ingaggiati i Difensori Obbiettivo dovranno avere un comportamento aggressivo e potranno muoversi entro e non oltre lArea Obbiettivo, cambiando posizione e sfruttando come reputano pi opportuno i possibili ripari se presenti. Nel caso un Difensore Obbiettivo uscisse dallArea Obj. dovr essere dichiarato colpito dallo staff Arbitrale. lett. c. : I Difensori Obbiettivo sugli Obj. Tipo di tipologia A-D-E se messi in allerta da avvistamenti certi e inequivocabili esterni allArea Obbiettivo, cambieranno immediatamente il loro atteggiamento da vigile ad aggressivo ed ingaggeranno, muovendosi liberamente oltre i trenta (30) mt entrando nella Zona di Rispetto. lett. d. : Sugli Obj. di tipologia C gli eventuali Difensori Obbiettivo se messi in allerta da avvistamenti certi e inequivocabili cambieranno immediatamente il loro atteggiamento da vigile ad aggressivo ed ingaggeranno, se lo ritengono opportuno, muovendosi liberamente oltre i trenta (30) mt. ed entrando nella Zona di Rispetto. Lingaggio se positivo, sar considerato come se effettuato dalla Controinterdizione e lObj potr essere nuovamente ricognito dopo aver fatto allontanare lIncursore. Art. 5.2 : Specifiche dei Difensori Obbiettivo lett. a. : I Difensori Obbiettivo devono avere a disposizione asg a sufficienza per il regolare svolgimento della manifestazione e garantire lo stesso volume di fuoco durante tutti i passaggi delle pattuglie Incursori. lett. b. : Si vieta a tutti i Difensori Obbiettivo di usare in un ingaggio la propria asg facendola esclusivamente sporgere dai ripari (tiro alla Libanese) e rimanendo con tutto il corpo protetto dietro di essi. Sar compito dello staff Arbitrale valutare se questo accade e nel caso questo accadesse dichiarer colpito il Difensore. lett. c. : Se un Difensore Obbiettivo non si dichiara colpito, ed colto in fragrante dallArbitro, sar immediatamente dichiarato colpito dallo staff Arbitrale insieme a tutti gli altri Difensori Obbiettivo, mentre la pattuglia Incursori dovr continuare la sua azione sullObj. se non terminata. Finita lazione degli Incursori, larbitro proceder allidentificazione personale del Difensore che ha commesso la penalit e avvertir lorganizzazione, che provveder alla sostituzione e al suo allontanamento dalla manifestazione. TITOLO VI - CONTROINTERDIZIONE, COMPOSIZIONE, MOVI MENTO E COMPORTAMENTO Art. 6 : La Controinterdizione lett. a. : Il controllo difensivo dellAO durante la manifestazione affidato a pattuglie di Controinterdizione. lett. b. : Possono essere composte di un numero indefinito di operatori. lett. c. : Possono disporre e muoversi con mezzi fuoristrada sia internamente allAO sia esternamente secondo le esigenze organizzative. lett. d. : I mezzi usati, dovranno essere segnalati tramite lapposizione di un dispositivo ottico, posto sugli sportelli anteriori dx e sx ed eventualmente sul cofano, lorganizzione provveder a indicarne colore e forma nellOpord. lett. e. : Non permesso lingaggio a e da mezzi, se non esplicitamente previsto, regolamentato e comunicato dallorganizzazione nellOpord. lett. f. : Se un operatore della Controinterdizione non si dichiara ed colto in fragrante dallArbitro, sar dichiarato immediatamente colpito insieme a tutti gli altri operatori della Controinterdizione e nessuna penalit sar assegnata alla pattuglia Incursori. L Arbitro avvertendo lorganizzazione, provveder alla sostituzione e allallontanamento delloperatore della Controinterdizione. Art. 6.1 Riconoscimento e movimento della Controinterdizione lett. a. : Ogni operatore, dovr essere riconoscibile tramite lesposizione di una fascia di colore bianco al braccio, in caso di pioggia dovr essere messa esternamente e visibile allaltezza delle spalle. lett. b. : La non esposizione della fascia bianca da parte delloperatore di Controinterdizione od il suo mal posizionamento comporter, lannullamento dellingaggio positivo con gli Incursori, se il responsabile della pattuglia Incursori sporger reclamo allo staff Arbitrale. lett. c. : Le pattuglie di Controinterdizione, si muoveranno principalmente su carrabili e sentieri di una certa importanza, o in zone dove lorganizzazione ritiene importante la loro vigilanza. Sar lorganizzazione che predisporr anticipatamente il loro movimento, segnalando direttamente sul terreno o consegnando delle carte topografiche con l area o il percorso a cui si dovranno attenere.

8
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

lett. d. : Sugli Obj. Tipo C, la Controinterdizione pu transitare e/o sostare a tempo indefinito, se lo ritiene opportuno. lett. e. : La Controinterdizione potr transitare ma tassativamente non sostare su gli Obj. Tipo B. lett. f. : Se nella carta dellAO lorganizzazione ha evidenziato porzioni di terreno ritenute pericolose o interdette al passaggio, le pattuglie di Controinterdizione non potranno per motivi di sicurezza ne presidiarle e ne controllarle, ma si dovranno tenere distanti centocinquanta (150) metri (calcolati sul terreno ). Art. 6.2 Atteggiamento della Controinterdizione e Regole di ingaggio lett. a. : La Controinterdizione, durante tutto lo svolgersi della manifestazione avr un atteggiamento vigile ma non aggressivo, potr controllare incroci, muoversi lungo i percorsi indicati dallorganizzazione, tendere imboscate o compiere rastrellamenti con il consenso dellorganizzazione. lett. b. : La Controinterdizione, potr ritenere agganciata una pattuglia Incursori e portare a termine lingaggio quando uno (1) operatore (Incursori/Controinterdizione), e rimasto colpito (ingaggio positivo). lett. c. : Se durante il loro controllo in AO, messa in allerta da rumori o da avvistamenti, certi, cambier il suo atteggiamento da non aggressivo ad aggressivo e uscendo dal percorso o dalla zona assegnata, tenter di ingaggiare la pattuglia Incursori. lett. d. : Se durante il loro operato esternamente allArea di Rispetto intorno agli Obj. di tipologia A D E , messa in allerta da rumori o da avvistamenti certi ed inequivocabili, cambier il suo atteggiamento da non aggressivo ad aggressivo ed ingaggiando potr entrare nella Zona di Rispetto e potr portarsi fino allArea Obj. senza entravi. TITOLO VII COMPORTAMENTO DEI GIOCATORI COLPITI Art. 7 : Il colpito lett. a. : Un qualsiasi giocatore partecipante ad una manifestazione agonistica (dellInterdizione o della Controinterdizione o dei Difensori Obbiettivo) considerato colpito e quindi impossibilitato a proseguire nellazione, quando toccato da un pallino, che lo raggiunge in qualsiasi parte del corpo, buffetteria, attrezzatura o asg, anche se questo stato espulso da un asg amica (Blu su Blu). lett. b. : Nel momento in cui un giocatore toccato da un pallino (anche se da fuoco amico) si deve ritenere colpito e dichiararsi tale, gridando ad alta voce colpito. lett. c. : Dichiaratosi colpito loperatore alzando lasg sopra la testa con entrambe le mani, dovr ritirarsi ai margini dellarea dove avvenuto lingaggio o vicino allo staff Arbitrale, senza danneggiare con la sua presenza chi prosegue nellazione, i trasgressori incorreranno in penalit Art. 16 lett. g. lett. d. : Se durante un ingaggio lo staff Arbitrale in maniera certa e inequivocabile, vedr un operatore della pattuglia Incursori colpito non dichiararsi tale, considerer il giocatore un Highlander e lo penalizzer, con lattribuzione di punteggio negativo Art. 16 lett. b. lett. e. : La pattuglia Incursori verr squalificata dalla manifestazione se durante lo svolgimento della missione le verranno assegnati tre (3) penalit Highlander Art. 16 lett. c. lett. f. : Loperatore della pattuglia Incursori colpito, non deve in alcun modo comunicare informazioni ai compagni ancora in gioco, se ci accadesse lo staff Arbitrale sanzioner la pattuglia con la Squalifica delloperatore + la penalit di Comportamento antisportivo Art. 16 lett. g. lett. g. : Se durante la manifestazione due (2) pattuglie Incursori erroneamente si ingaggiano positivamente, laccaduto non produrr nessuna penalit e le pattuglie coinvolte continueranno la loro missione. TITOLO VIII NORME GENERALI MANIFESTAZIONI A PATTUG LIA RICOGNITIVA Art. 8 : Norme Generali lett. a. : LInfiltrazione o punto di partenza sar scelto o indicato come libero dallorganizzazione, lungo i margini dellAO o in una porzione di essa e comunicato nell Opord. lett. b. : Esfiltrazione o punto di fine missione saranno indicati dallorganizzazione sullOpord con una coordinata, un orario massimo e un orario minimo per rendere valido lo svolgimento della missione e il punteggio acquisito alla pattuglia Incursori. lett. c. : La mancata esfiltrazione comporter la squalifica della pattuglia Incursori e lesclusione dalla classifica. lett. d. : E tassativamente vietato lasciare qualsiasi tipo di rifiuto sul terreno di gioco come segno di civilt, educazione e rispetto dellambiente. lett. e. : Lorganizzazione fornir n 3 sacchi di immondizia, contrassegnati con lidentificativo della pattuglia Incursori. I sacchi di immondizia potranno essere lasciati presso gli Obj. allo staff Arbitrale, che provveder a smarcare sulla Scheda Punti Incursori, lavvenuta consegna. Successivamente in fase di debriefing, verranno verificate le relative corrispondenze. La non corrispondenza assegner la penalit di Comportamento Incivile Art. 16 lett. g. lett. f. : Non permessa luscita dallAO alle pattuglie Incursori per tutta la durata della manifestazione, pena la loro squalifica.

9
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

Art. 8.1 : Uso di Strutture e Ubicazione degli Obiettivi lett. a. : Se gi presenti sul terreno sotto forma di edifici o simili, potranno essere usate dallorganizzazione come Obj. o altro, tenendo presente che qualsiasi struttura usata deve essere sicura e agibile per non mettere a rischio lincolumit dei giocatori. lett. b. : Nel caso lorganizzazione usi un edificio come Obj. e per ragioni di operativit venga fatto luso di asg anche allinterno di esso e le distanze di ingaggio siano molto ravvicinate, si fa obbligo a tutti ( Incursori e Difensori Obbiettivo ) delluso esclusivo di unarma corta (pistola) azionata a colpo singolo o nel caso di asg azionata anchessa a colpo singolo. lett. c. : Le strutture artificiali costruite dall organizzazione, non dovranno avere pi di tre (3) lati chiusi, ed il lato aperto dovr avere un apertura uguale al lato maggiore chiuso. Ma potr variare, se lorganizzazione lo riterr opportuno, facendone specifica nellOpord. lett. d. : Nelle scenografie e nei ripari utilizzati, siano esse strutture murarie esistenti o costruite artificialmente o barriere naturali, non dovranno essere usati come punti di fuoco piccole aperture, crepe o pertugi. Lorganizzazione o lo staff Arbitrale far in modo di segnalare con fettuccia bianco/rossa i punti di fuoco non validi. lett. e. : Sar a discrezione dellorganizzazione comunicare nellOpord lubicazione parziale o totale di qualsiasi Obj. tramite coordinata o tramite identificazione di un settore nellAO. lett. f. : Lubicazione degli Obj. presenti nellAO, ma non segnalati nellOpord potr essere compiuta durante lo svolgimento della manifestazione tramite : - unazione ricognitiva eseguita liberamente, che ne permetta lindividuazione. - unazione suggerita nellOpord, che ne permetta lindividuazione. - il recupero di informazioni nell AO che ne permetta lindividuazione. lett. g. : Se lorganizzazione si rende conto che una pattuglia Incursori ha per caso o accidentalmente identificato uno o pi Obj. non segnalati nellOpord, si proceder allannullamento del punteggio assegnato. Art. 8.2 : Durata della manifestazione e Esfiltrazione lett. a. : Il gioco articolato sullo svolgimento di una missione per una durata variabile e stabilita di volta in volta dallorganizzazione a secondo delle caratteristiche del terreno e della lunghezza del percorso, ma non dovr essere comunque inferiore alle quattro (4) ore e superiore alle quarantacinque (45) ore complessive. lett. b. : Allo scadere del tempo di missione devono essere interrotte tutte le attivit di gioco, le pattuglie ancora nellAO devono in ogni caso raggiungere lesfiltrazione per rendere valida la gara e vedersi assegnato il punteggio. lett. c. : Il tempo di Esfiltrazione sar preso nella coordinata indicata dallorganizzazione, dopo che tutti gli operatori della pattuglia Incursori sono presenti (esclusi gli Incursori ritirati) e avranno consegnato tutto il materiale necessario per farsi assegnare il relativo punteggio. lett. d. : Nel caso lorario di Esfiltrazione, sia in eccesso, saranno attribuiti punti negativi. Art. 16 lett. l. TITOLO IX FASCE IDENTIFICATIVE Art. 9 : Specifiche per le Fasce Identificative lett. a. : Ad ogni pattuglia partecipante al Campionato Regionale saranno assegnate dieci (10) Fasce Identificative numerate progressivamente da zero 0 a nove 9 e contraddistinte da due (2) diversi colori, come stabilito dal Regolamento per la Gestione delle Fasce Identificative ED 1 Rev.n 2 del 17.07.10. Ogn i operatore della pattuglia dovr indossare al braccio una (1) delle dieci (10) fasce per poter partecipare alla Manifestazione. lett. b. : La pattuglia Incursori regolarmente iscritta alla manifestazione che per mala organizzazione, superficialit o dimenticanza si presenta con un numero di fasce Identificative tale da non poter far giocare il numero minimo di operatori, come disposto dallArt. 2.1 lett. a, potr partecipare alla Manifestazione con la penalit di Non Classificato come disposto dal Regolamento della Gestione delle Fasce Identificative Ed. 1 Rev. 2 del 17.07.10 Art .3 lett. e. lett. c. : La pattuglia dovr avere al seguito, durante lo svolgimento della manifestazione, anche le Fasce Identificative in esubero, in modo che gli operatori, in caso di smarrimento di una delle Fasce, possano immediatamente sostituirla con una di riserva e possano continuare nella loro operativit. lett. d. : Modalit di sostituzione della fascia: - Se loperatore che smarrisce la fascia nella condizione di sostituirla subito, potr riprendere il gioco; - Se loperatore che smarrisce la fascia non nella condizione di sostituirla dovr fermarsi e sospendersi temporaneamente dal gioco insieme al suo compagno, avvertire tempestivamente lorganizzazione (se irreperibile mandare un sms), e attendere che minimo due ( 2 ) operatori della sua pattuglia lo raggiungano con la fascia sostitutiva. lett. e. : Terminate le Fasce Identificative da sostituire, chi smarrisce la fascia dovr ritenersi escluso dalla manifestazione, dovr avvertire tempestivamente lorganizzazione (se irreperibile mandare un sms) ed attendere istruzioni per il suo recupero e per concordare leventuale modalit di rientro in pattuglia del suo compagno. lett. f. : Se durante lo svolgimento della manifestazione un operatore sar trovato senza Fascia Identificativa, e lorganizzazione non stata avvertita, la pattuglia sar penalizzata ai sensi dell Art. 16 lett. e. lett. g. : Se durante lo svolgimento della manifestazione un operatore sar trovato con la Fascia Identificativa non posizionata nel modo corretto o la sua visibilit mascherata o impedita, questo comporter lattribuzione di punti penalit. Art. 16 lett. e.

10
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

TITOLO X ATTREZZATURE DEGLI ATLETI PARTECIPANTI Art. 10 : Equipaggiamento dei giocatori ( Incursori, Difensori Obbiettivo e Controinterdizione). lett. a. : Durante ogni fase di gioco consentito ai giocatori luso di una (1) sola replica ad aria compressa, sia essa lunga o corta. lett. b. : Non consentito durante lo svolgimento della missione sostituire, Gear Box o parti di esso e Gruppo Canna, il contravvenire a quanto sopra descritto decreter la squalifica del giocatore colto in fragrante. lett. c. : Non c nessun limite per il numero di repliche ad aria compressa da portarsi al seguito durante lo svolgimento della manifestazione. lett. d. : E ammesso luso ed il porto di lame consentite dalle vigenti leggi, ma viene sanzionato con la squalifica del giocatore luso ed il porto di lame proibite dalle vigenti leggi. lett. e. : E consentito luso di apparecchi radio trasmittenti. Ogni possessore civilmente e penalmente responsabile del proprio apparecchio, nel caso sia necessario avere delle autorizzazioni particolari che ne consentano lutilizzo. lett. f. : E consentito lutilizzo di binocoli, bussole, rilevatori di calore, sistemi di navigazione satellitare o di apparecchi per la visione notturna, purch autorizzati dalle leggi vigenti, tenendo presente che ogni possessore civilmente e penalmente responsabile del proprio apparecchio, nel caso sia necessario avere delle autorizzazioni particolari che ne autorizzano il possesso. lett. g. : Non ci sono limiti da parte dei giocatori al rifornimento dei pallini (bb) biodegradabili , salvo che lorganizzazione non comunichi nell Opord alle pattuglie partecipanti altre modalit. lett. h. : I giocatori devono utilizzare i caricatori originali dogni asg, o maggiorati dalla casa costruttrice e regolarmente in commercio pena la squalifica del giocatore colto in fragrante. lett. i. : Ogni giocatore libero di indossare labbigliamento che ritiene pi opportuno e consono in base alle caratteristiche del terreno e dellambiente circostante. lett. l. : Non si possano indossare, e dovranno nel caso essere rimossi dalle BDU, stemmi, mostrine e gradi che possano in qualche modo richiamare la gerarchia militare dellEsercito Italiano o di unaltra forza armata attuale o passata. Il contravvenire a questa regola impedir al giocatore laccesso alla manifestazione. Art. 10.1 : Uso protezione di sicurezza lett. a. : Tutti i giocatori e gli Arbitri stessi, dovranno obbligatoriamente indossare le protezioni di sicurezza per gli occhi, dallInfiltrazione fino allEsfiltrazione. E vivamente consigliato lutilizzo delle protezioni Bocca/Viso e nel caso di un loro mancato utilizzo, loperatore si assume in proprio ogni qualsiasi responsabilit, per eventuali danni che debba subire, mallevando lorganizzazione e lASNWG da ogni responsabilit in merito. lett. b. : Ai fini delle coperture assicurative chiunque non indossi la maschera integrale o le sostitutive protezioni, come occhiali balistici e paradenti, sar escluso da eventuali rimborsi in caso di infortunio. lett. c. : E compito degli Arbitri allontanare durante lo svolgersi della manifestazione con la penalit della squalifica, quei giocatori sorpresi senza la protezione obbligatoria per gli occhi. lett. d. : Qualora un giocatore sia trovato sprovvisto di protezioni da un giocatore avversario, questultimo, una volta dichiarato ad alta voce Sotto Tiro, dovr astenersi dallazionare lasg e loperatore sprovvisto di protezioni si dichiarer colpito. Sar compito dello staff Arbitrale provvedere alla squalifica delloperatore senza protezioni. Art. 10.2 : Condizioni duso e trasporto delle ASG lett. a. : Saranno identificate apposite aree al cui interno sar possibile provare le asg prima dellinizio della manifestazione e tutte le asg saranno tenute in sicura fino allinfiltrazione. lett. b. Nel caso in cui un operatore durante la manifestazione arrechi danni materiali a cose, persone o animali che niente hanno a che fare con la manifestazione, ne risponder personalmente civilmente e penalmente e lorganizzazione provveder alla sua squalifica. Art. 10.3 : Caratteristiche delle ASG usate in gioco lett. a. : E obbligatorio luso delle asg regolarmente autorizzate dalla Commissione Consuntiva del Ministero degli Interni, che al test crooning ad hop-up azzerato, misurano una velocit di uscita del pallino alla volata dellasg inferiore a un (1) Joule. VELOCITA' MASSIMA CONSENTITA MISURATA IN JOULE

Grammi BB Mt al secondo

0,20 99,49

lett. b. : Tutte le asg impegnate nella manifestazione, ( Controinterdizione, Difensori Obbiettivo e Incursori ), saranno testate prima dellinizio della manifestazione esclusivamente con pallini biodegradarli del peso di gr.0,20. lett. c. : Le asg dovranno essere idonee unicamente allutilizzo di pallini di 6 millimetri di diametro, prodotti con materiale biodegradabile. lett. d. : Le asg impegnate nella manifestazione potranno essere testate dallorganizzazione anche durante lo svolgersi della manifestazione o allesfiltrazione.

11
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

TITOLO XI FASE PRE-MANIFESTAZIONE E MODALITA TEST ASG Art. 11 : Registrazione e Identificazione degli Atleti lett. a. : Prima dellinizio della manifestazione, lorganizzazione provveder a controllare per ogni giocatore facente parte della pattuglia Incursori il suo regolare tesseramento e la sua identit. lett. b. : I capi pattuglia dei Club partecipanti alla manifestazione dovranno presentarsi dagli organizzatori con il modulo Registrazione Atleti debitamente compilato nelle parti di loro spettanza. lett. c. : Per motivi di sicurezza prima dellinfiltrazione dovranno essere, annotati dallorganizzazione i numeri telefonici di almeno due (2) responsabili della pattuglia Incursori, mentre lorganizzazione deve mettere a disposizione delle squadre partecipanti almeno due (2) telefoni cellulari per comunicazioni di estrema urgenza ed emergenza. Art. 11.1 : Test ASG lett. a. : Lorganizzazione della manifestazione dovr provvedere a segnalare nellOpord: - Orario del Test Ufficiale pre-gara per le asg usate dalle pattuglie di Controinterdizione e dei Difensori Obbiettivo - Orario del Test Ufficiale pre-gara per le asg usate dalle pattuglia Incursori - La marca dei pallini usati nel Test - La marca ed il tipo di strumento usato per la misurazione delle asg. lett. b. : Le asg saranno tutte testate da un incaricato dellorganizzazione con pallini biodegradabili del peso di grammi 0,20 che effettuer ad hop-up azzerato tre (3) tiri singoli, se uno ( 1 ) di questi superer i parametri imposti da questo Regolamento, lasg sar considerata Over Joule. lett. c. : Lincaricato al Test asg segnaler sul modulo Registrazione Atleti le asg con misurazioni maggiori di 95 metri al secondo e applicher su di esse una doppia fascetta, per farle individuare e ritestare allesfiltrazione con lo strumento e i pallini usati nel Test Ufficiale pre-gara. lett. d. : Alle asg Over Joule e quindi non in regola, non verr assegnata nessuna penalit nel Test Ufficiale pregara e sar custodita dallorganizzazione per tutta la durata della manifestazione per impedirne luso. Viene data la possibilit alla pattuglia Incursori di sostituirla con un'altra che dovr essere presentata al Test. lett. e. : Tutte le asg regolarmente testate saranno contrassegnate dallorganizzazione, nel caso una pattuglia Incursori si accorga di aver perso il contrassegno, per non incorrere in penalit, dovr immediatamente segnalarlo contattando lorganizzazione (se irreperibile mandare un sms) che provveder allapposizione del nuovo contrassegno. Art. 16 lett. n lett. f. : Nel caso la manifestazione inizi diverse ore dopo, le asg testate, dovranno essere depositate, divise per Team di appartenenza, in apposito luogo riparato e chiuso, fino allinizio della manifestazione. lett. g. : Lorganizzazione potr effettuare quanti Test Asg ritiene opportuno, dallinfiltrazione fino allesfiltrazione, tenendo presente che dovr sempre effettuarli con lo strumento e i pallini usati nel Test Ufficiale pre-gara. lett. h. : Se al Test a richiesta durante lo svolgimento della manifestazione, lasg di un (1) operatore della pattuglia Incursori risulta avere parametri superiori a quelli stabiliti dallArt. 10.3 lett. a, si vedr assegnare la penalit dell Art.16 lett. d e potr sostituire lasg solo se provvisto di unasg di scorta. Art. 11.2 : Briefing pre-gara e inizio Manifestazione lett. a. : Prima dellinizio della manifestazione lorganizzazione preveder ad eseguire un briefing ai componenti della pattuglia di Interdizione, per discutere i dati significativi della manifestazione che si apprestano ad iniziare. lett. b. : Lorario del briefing e gli operatori che vi potranno partecipare saranno indicati nellOpord, nel caso una o pi pattuglie Incursori si presentino in ritardo, lOrganizzazione potr ripetergli se lo ritiene opportuno e se possibile, la parte non ascoltata solo dopo aver terminato quello alle pattuglie presenti. lett. c. : Il briefing si dovr effettuare almeno unora prima dellinfiltrazione, salvo indicazioni diverse date dallorganizzazione nellOpord. lett. d. : La pattuglia Incursori che si presenta in ritardo allInfiltrazione, non ricever alcuna penalit, ma dovr terminare la missione assegnata nei tempi indicati dallorganizzazione nellOpord. TITOLO XII COMPITI E DOCUMENTI UFFICIALI DELLO ST AFF ARBITRALE Art. 12 : Giudizio Arbitrale lett. a. : Durante la fase di gioco, il giudizio valutativo finale degli arbitri insindacabile, le pattuglie Incursori in gara potranno solo fare reclamo esclusivamente nelle Tabelle Arbitrali Note e Contestazioni Obbiettivo e nelle Tabelle Arbitrali Note e Contestazioni Controinterdizione. Art. 12.1 : Compiti lett. a. : LOrganizzazione della manifestazione agonistica deve prevedere e provvedere al corpo arbitrale se non messo a disposizione dallASNWG e gli Arbitri dovranno essere riconoscibili tramite una pettorina a colori vivaci. lett. b. : Il compito di dichiarare colpito un giocatore, spetta solamente allArbitro sia sugli Obj. che sugli ingaggi con la Controinterdizione. lett. c. : E facolt dellArbitro se lo ritiene opportuno, sentire il parere del personale della Controinterdizione o dei Difensori Obbiettivo. lett. d. : Sugli Obj. con Difensori Obbiettivo, vi dovr essere minimo un ( 1 ) Arbitro non giocante, che avr la responsabilit dellObj e di tutto il personale presente su di esso. Sar suo compito avvertire con segnale acustico (fischio) :

12
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

- La completa eliminazione dei Difensori Obbiettivo (Fischio lungo) - La completa eliminazione degli Attaccanti (Fischio lungo) - Il termine dellingaggio sullObj. ( 3 Fischi brevi ) - Lo scadere della Finestra dAttacco ( 3 Fischi brevi ) - Una situazione pericolosa per la continuazione del gioco ( 3 Fischi lungi ) lett. e. : In ogni pattuglia di Controinterdizione presente nellAO lOrganizzazione deve provvedere e assegnare minimo numero uno ( 1 ) Arbitro non giocante che avr la responsabilit di giudicare tutti gli ingaggi. Sar suo compito avvertire con segnale acustico (fischio) : - La completa eliminazione della Controinterdizione (Fischio lungo) - La completa eliminazione degli Incursori (Fischio lungo ) - Il termine dellingaggio ( 3 Fischi brevi ) - Una situazione pericolosa per la continuazione del gioco ( 3 Fischi lungi ) lett. f. : Alla fine di ogni ingaggio sugli Obj. lArbitro provveder a marcare sulla Tabella Punti Obbiettivo loperativit della pattuglia Incursori, in base alle prove che dovranno svolgere e a punzonare la Scheda Punti Incursori le eventuali penalit riscontrate. Eseguite queste operazioni far firmare la Tabella Punti Obbiettivo al responsabile della pattuglia Incursori, in modo che poi non si possa dire che quanto rilevato non e accaduto e che la pattuglia non ne era a conoscenza. lett. g. : Alla fine di ogni ingaggio con la Controinterdizione lArbitro riporter il risultato punzonando la Scheda Punti Incursori, tenendo presente che la punzonatura sul V sta a significare la vittoria della pattuglia Incursori e la punzonatura sul P, sta a significare la perdita dellingaggio da parte della pattuglia Incursori. lett. h. : In ogni ingaggio lArbitro porr la sua attenzione per rilevare se un giocatore della pattuglia Incursori, colpito da un pallino non si dichiara tale. Quando accadr e ne sar inequivocabilmente certo, dichiarer il giocatore o i giocatori colpiti e li allontaner dallo scontro, in seguito annoter sulla Scheda Punti Incursori la penalit. Art.16 lett. b. lett. i. : In ogni ingaggio lArbitro porr la sua attenzione per rilevare se un giocatore della Controinterdizione o dei Difensori Obbiettivo, colpito da un pallino non si dichiara tale. Quando accadr e ne sar inequivocabilmente certo si comporter come indicato dagli Art. 5.2 lett. c, Art.6 lett. f. Art. 12.2: Tabella Punti Obbiettivo e Tabelle Arbitrali Note e Contestazioni lett. a. : Sono documenti ufficiali della manifestazione e devono essere compilate scrupolosamente dallo staff Arbitrale in ogni sua parte e riconsegnate al responsabile dellorganizzazione per il calcolo di punteggi e penalit. lett. b. : Il corpo arbitrale presente sugli Obj. avr a sua disposizione: - Tabella Punti Obbiettivo : da compilare per annotare loperativit complessiva della pattuglia Incursori. - Tagliandi Obbiettivo: da consegnare e punzonare alla pattuglia Incursori come riscontro delloperativit sullObj. - Tabella Arbitrale Note e Contestazioni Obj.:da compilare e dove vengano annotate eventuali contestazioni. - Punzonatore: per smarcare le Schede Punti Incursori e i Tagliandi Obbiettivo - Nastro bianco/rosso per eventuali segnalazioni da fare o per individuare zone pericolose - GPS: per la rilevazione ufficiale dellorario della manifestazione. - Fischio: per le segnalazioni acustiche previste dal Regolamento. lett. c. : Il corpo arbitrale presente al seguito della Controinterdizione avr a sua disposizione: - Tabella Arbitrale Note e Contestazioni Controinterdizione. - Punzonatore per smarcare le Schede Punti Incursori. - Nastro bianco/rosso per eventuali segnalazioni da fare o per individuare zone pericolose - GPS : per la rilevazione ufficiale dellorario di gara. - Fischio : per le segnalazioni acustiche previste dal Regolamento. lett. d. : E compito dellOrganizzazione fornire allo staff Arbitrale sia nelle manifestazioni Regionali che Nazionali, tutto il materiale necessario per poter svolgere il proprio compito e annotare correttamente quanto stato rilevato sugli Obj e negli ingaggi della Controinterdizione. TITOLO XIII GESTIONE DELLE CONTROVERSIE Art. 13 : Reclami e contestazioni lett. a. : Le contestazioni valide che verranno prese in considerazione, esaminate e discusse per una loro valutazione, saranno solo quelle riportate sulle Tabelle Arbitrali Note e Contestazioni firmate dallo staff Arbitrale e dal Responsabile della pattuglia Incursori. Qualsiasi altra contestazione sollevata ma non scritta antecedentemente sulle Tabelle Arbitrali Note e Contestazioni non verr presa in esame o discussa. lett. b. : Eventuali reclami per decisioni prese dallorganizzazione dopo lesame delle Tabelle Arbitrali Note e Contestazioni dovranno essere presentati tramite posta elettronica dallassociazione partecipante, allorganizzazione della manifestazione e al Presidente Regionale, entro ventiquattro (24) ore dalla lettura della classifica. La Commissione Regionale, valuter la contestazione e si dovr esprimere entro quindici (15) giorni dalla data di presentazione del ricorso. La classifica sar sospesa fino alla delibera di Commissione Regionale. lett. c. : Se la controversia non contemplata sul presente Regolamento, dovr essere richiesto il parere del Direttivo Nazionale. La classifica sar sospesa fino alla delibera del Direttivo Nazionale che dovr avvenire quindici (15) giorni dopo il ricevimento della comunicazione. lett. d. : Eventuali errori di addizione o trascrizione potranno essere contestati entro il terzo (3) giorno dalla data di svolgimento della manifestazione, tramite posta elettronica dalla associazione partecipante, allorganizzazione della manifestazione e al Presidente Regionale.

13
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

TITOLO XIV MONITORAGGIO E CONSERVAZIONE PUNTEGGI Art. 14. : Tabella Punti Obbiettivo, Schede Punti Incursori e Tagliandi Obbiettivo lett. a. : Prima dellinizio della manifestazione, lorganizzazione per il monitoraggio dei punteggi, deve provvedere a consegnare ad ogni Arbitro presente sullObj. una Tabella Punti Obbiettivo e i Tagliandi Obbiettivo, mentre alla pattuglia Incursori consegner obbligatoriamente quattro (4) Schede Punti Incursori lett. b. : Lorganizzazione ha il compito di plastificare le Schede Punti Incursori e i Tagliandi Obbiettivo per garantire la loro conservazione e lettura. Art.14.1 : Specifica sulle Tabella Punti Obbiettivo e Tagliandi Obbiettivo: lett. a. : Lorganizzazione dovr prevedere e compilare per ogni Obj. presente nella manifestazione una Tabella Punti Obbiettivo in base alle prove che la pattuglia Incursori deve sostenere e alloperativit richiesta su di esso dallOpord. TABELLA PUNTI OBBIETTIVO
FINESTRA TEAM INIZIO FINE F F D O E P M *NOME PROVA
SI NO

*NOME PROVA

*NOME PROVA
SI NO

*NOME PROVA
SI NO

FIRMA RESPONSABILE DEL TEAM

SI

NO

Su di essa saranno identificabili i seguenti campi: - Nome del Team, - Inizio e la Fine della Finestra assegnata - La penalit del Fuori Finestra ( sigla FF) - Il numero dei Difensori Obbiettivo Eliminati ( sigla DOE) - Il Punteggio Minimo (sigla PM) - Le Sigle che individuano le prove da compiere sullObj. - La Firma del responsabile della pattuglia Incursori. lett. b. : Lo staff Arbitrale, dopo che la pattuglia Incursori ha svolto la sua azione, provveder a scrivere sulla Tabella Punti Obbiettivo: - Il numero dei Difensori Obbiettivo eliminati - Smarcare lo svolgimento di ogni prova aggiuntiva da effettuare sullObj., indicando con SI lassegnazione del punteggio per la prova svolta correttamente e con NO il non aver svolto la prova aggiuntiva correttamente. - Far Firmare al responsabile della pattuglia Incursori il risultato riportato sulla Tabella Punti Obj. - Punzonare e rilasciare alla pattuglia Incursori il Tagliando Obbiettivo in cui stata riportata loperativit della pattuglia, in modo che lorganizzazione al debriefing di fine missione possa redigere il Punteggio Provvisorio. TAGLIANDO OBBIETTIVO da punzonare
OBJ Difensori Obj Eliminati 1 2 3 4 5 PM FF Nome Prova SI NO Nome Prova SI NO Nome Prova SI NO Nome Prova SI NO

Art. 14.2 : Distribuzione e assegnazione Punti positivi sulla Tabella Punti Obbiettivo lett. a. : Lorganizzazione assegner per ogni Obj. presente nella manifestazione un punteggio positivo, rispettando il range minimo e massimo riportato sul Regolamento e proporzionato in base: - alla difficolt. - alla presenza e al numero dei Difensori Obbiettivo con cui difeso. - allazione primaria da svolgere sullObj. - alle azioni secondarie da svolgere sullObj. lett. b. : E compito dellorganizzione decidere il valore complessivo da attribuire allObj. tenendo presente i range indicati all Art.17 Distribuzione Punti positivi alle Pattuglie di Incursori lett. c. : Ogni qual volta la pattuglia Incursori attacca unObj. nei modi e nella maniera indicata dallOpord, rispettandone la Finestra dAttacco e il Termine dellOperativit espresso nellArt.4.4 lett. a lett.b. a fine ingaggio, si vedr assegnare dallo staff Arbitrale: - il Punteggio Minimo. - il Punteggio Parziale dei singoli Difensori Obbiettivo eliminati - il Punteggio per eventuali Azioni Primarie e Secondarie da svolgere sullObj. indicate sulla Scheda Punti Obbiettivo con Nome Prova lett. d. : Leliminazione di ogni Difensore Obbiettivo far aggiudicare un Punteggio Parziale positivo dato dalla formula [ Punteggio Eliminazione Totale : N Totale Difensori Obbiettivo = Punteggio Parzial e singolo Difensore Obbiettivo ] lett. e. : Ogni qual volta la pattuglia Incursori attacca un Obj. nei modi e nella maniera indicata dallOpord e rispettandone la Finestra dAttacco, ed i suoi operatori vengano tutti eliminati dai Difensori Obbiettivo, si vedranno assegnare solamente il Punteggio Minimo Art.17 lett.c

14
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

lett. f. : Nel caso in cui la Difesa Obbiettivo venga eliminata parzialmente e la pattuglia Incursori tra le prove Primarie e Secondarie debba prelevare del materiale dallObj., il relativo punteggio verr assegnato esclusivamente se detto materiale al seguito di un operatore non colpito uscito dallArea Obbiettivo prima della chiusura della Finestra dAttacco. Art.14.3 : Specifica sulle Schede Punti Incursori e Tagliandi Obbiettivo: lett. a. : LOrganizzazione prima dellinizio della manifestazione deve provvedere a consegnare obbligatoriamente quattro (4) Schede plastificate per ogni pattuglia Incursori, indicanti lappellativo del Team. Le Schede Punti Incursori dovranno essere mostrate allo staff Arbitrale, per la punzonatura dei relativi punteggi. lett. b. : La pattuglia Incursori ha lobbligo e il compito di custodire durante lo svolgimento di tutta la missione le Schede Punti Incursori e di presentarle quando richiesto allo staff Arbitrale e consegnarla a fine missione allesfiltrazione. lett. c. : Nel caso in cui, una pattuglia Incursori o parte di essa, per imperizia e dimenticanza, si presenti allo staff Arbitrale senza la Scheda Punti Incursori, si vedr assegnare un punteggio negativo Art. 16 lett. p. LArbitro presente segnaler sulla Tabella Arbitrale Note e Contestazioni il punteggio che la pattuglia Incursori doveva ricevere sulla Scheda Punti Incursori pi la penalit per la Non presentazione della Scheda Punti Incursori allo staff Arbitrale lett. d. : Nel caso in cui la pattuglia Incursori o parte di essa, su di un Obj. o in un ingaggio con la Controinterdizione, si rifiuti di esibire la Scheda Punti Incursori, verr squalificata dalla manifestazione. Art. 16 lett. q. lett. e. : Se allesfiltrazione la pattuglia Incursori non riconsegna le quattro (4) Schede Punti Incursori ricevute allinfiltrazione e i Tagliandi Obbiettivo consegnati dallo Staff Arbitrale su ogni Obj., si vedr attribuire un punteggio negativo per ogni Scheda o Tagliando non riconsegnato Art. 16 lett. o. TITOLO XV GESTIONE ESFILTRAZIONE, DEBRIEFING E ATT RIBUZIONE PUNTEGGI Art. 15 : Modalit della Gestione dellEsfiltrazione di fine missione lett. a. : Lorganizzazione per non permettere aiuti e interferenze, raccoglier tutto il materiale necessario per poter effettuare il calcolo dei punteggi alle pattuglie Incursori nella Scatola Materiali. Lorganizzazione dopo aver inserito il materiale nella Scatola e averla chiusa provveder a indicare sul tappo della Scatola Materiali: - Identificativo della pattuglia Incursori - Numero degli Operatori ritirati durante la manifestazione - Numero degli Operatori esfiltrati nelle coordinate e nei tempi indicati dallOpord - Orario di Esfiltrazione lett. b. : La Scatola Materiali dovr contenere: - Tutto il materiale raccolto durante la missione e indicato dallorganizzazione nellOpord. - Tutte le Schede Punti Incursori consegnate dalla pattuglia allinfiltrazione. - Tutti i Tagliandi Obj. rilasciati dallo staff Arbitrale su ogni Obj. - Modulo Recon compilato dalla pattuglia Incursori. - Lista dei Way point. - Gli apparecchi fotografici, nel caso sia previsto scattare delle foto. lett. c. : Per un corretto calcolo del punteggio lorganizzazione si dovr attenere anche a quanto disposto dall Art. 2.2 lett. b., lett. c., lett. d., Esfiltrazione anticipata e gestione ritiri per infortuni. lett. d. : Lorganizzazione ritirato tutto il materiale,dovr consegnare alla pattuglia Incursori una ricevuta con la lista del materiale ricevuto, in modo da evitare qualsiasi problema nel caso di un suo smarrimento. lett. e. : Lorganizzazione una volta assegnato lorario di esfiltrazione e chiuso la scatola materiali, non ne permetter pi lapertura e non verr permesso a nessuno di aggiungere o modificarne il materiale contenuto in essa. Art. 15.1 : Modalit della Gestione del Punteggio e del Debriefing di fine missione lett. a. : Il punteggio finale della pattuglia di Incursori, sar stabilito dalla somma dei punteggi acquisiti, tolte le penalit accumulate, sul percorso di gioco dove si svolge la manifestazione lett. b. : Lorganizzazione chiamer le pattuglie Incursori al debriefing di fine missione, seguendo lorario di esfiltrazione indicato sulla Scatola Materiali. lett. c. : In sede di debriefing, lorganizzazione provveder a consegnare ad ogni pattuglia Incursori, la Lista dei Punteggi assegnati su tutti gli Obj. presenti nella manifestazione, in modo che i partecipanti possano verificare e controllare eventuali errori in fase di conteggio. lett. d. : Nel debriefing di fine missione, lorganizzazione, calcoler insieme alla pattuglia Incursori il Punteggio Provvisorio, esaminando il contenuto della Scatola, con il materiale consegnato allesfiltrazione e nel caso vi siano Contestazioni verbalizzate sulle Tabelle Arbitrali Note e Contestazioni il responsabile della pattuglia Incursori ne spiegher allorganizzazione, cause e motivi. lett. e. : Le contestazioni, verbalizzate sulle Tabelle Arbitrali Note e Contestazioni in cui sia necessario per la valutazione dellaccaduto la presenza dello staff Arbitrale, verranno definite e chiarite in presenza dellArbitro di competenza, insieme al responsabile della pattuglia Incursori o di un suo sostituto, in modo da chiarire e definire laccaduto.

15
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

lett. f. : Al rientro dello staff Arbitrale lorganizzazione si far consegnare tutte le Tabelle Punti Obbiettivo per verificare e controllare la corrispondenza dei Punteggi Provvisori assegnati alle pattuglie Incursori che sono stati conteggiati dai Tagliandi Obbiettivo. lett. g. : Le contestazioni, verbalizzate sulle Tabelle Arbitrali Note e Contestazioni in cui sia necessario per la valutazione dellaccaduto la presenza dello staff Arbitrale, verranno definite e chiarite in presenza dellArbitro di competenza, insieme al responsabile della pattuglia Incursori o di un suo sostituto, in modo da chiarire e definire laccaduto. lett. h. : Definite le contestazioni, sar stilato il Punteggio Definitivo e sar resa nota la Classifica Definitiva. lett. i. : In caso di parit di Punteggio Definitivo, lorganizzazione prender come parametro per la redazione della classifica finale, il tempo di esfiltrazione indicato sulla scatola materiali, calcolato sullultimo operatore che esfiltra nel punto indicato dallorganizzazione nellOpord. TITOLO XVI PUNTEGGI NEGATIVI Art. 16 Distribuzione Punti Negativi alle Pattuglie Incursori lett. a. : Fuori Finestra: Tanti punti negativi quanti erano quelli positivi previsti per lObj. Art. 4.3 lett. a, lett. b, lett. c, lett d, lett e lett. b. : Non dichiarato Highlander: 500 punti negativi Art. n 7 lett. d lett. c. : Somma di Penalit nella manifestazione: Squalifica per tre (3) Highlander Art. n 7 lett. e lett. d. : Over Joule nel Test durante la manifestazione: per ogni asg 700 punti negativi Art. 10.3 lett a Art.11.1 lett. g lett. e. : Manomissione o non esposizione Fascia Identificativa: 250 punti negativi Art.9 lett. f, lett. g. lett. f. : Interferenza sulle decisioni Arbitrali : 500 punti negativi. Art. 2 lett. h. lett. g. : Comportamento incivile e antisportivo: 500 punti negativi. Art. 2 lett. g, Art. 7 lett. c, lett .f Art.8 lett. e. lett. h. : Ingaggio con la Controinterdizione perso: 400 punti negativi. lett. i. : Ingaggio con la Controinterdizione vinta: 200 punti negativi. Art. 2.3 lett. b lett. j. : Scoperta del Bivacco : 500 punti negativi. Art. 2.1 lett. d lett. k. : Aiuto Cartografico : 300 punti negativi ogni singolo aiuto Art.1 lett. g lett. l. : Ritardo Esfiltrazione: 50 punti negativi ogni minuto, su esfiltrazione ultimo operatore Art. 8.2 lett. d lett. m. : Operatori non in coppia: 1000 punti negativi Art. 2.1 lett. f lett. n. : Marcatura ASG non presente: 250 punti negativi Art. 11.1 lett. e lett. o. : Mancanza Scheda Punti Incursori o Tagliando Obj. al debriefing: 2.000 punti negativi, ogni scheda o Tagliando Art. 14.3 lett. e lett. p. : Non presentazione Scheda Punti Incursori allo staff Arbitrale: 200 punti negativi Art. 14.3 lett. c lett. q. : Rifiuto presentazione Scheda Punti Incursori: Squalifica della Pattuglia di Incursori Art. 14.3 lett. d. TITOLO XVII PUNTEGGI POSITIVI Art. 17 : Distribuzione Punti positivi alle Pattuglie di Incursori lett. a. : Obj. Tipo A Punteggio per eliminazione totale dei Difensori Obbiettivo: da 150 a 250 punti positivi lett. b. :Obj. Tipo A Punteggio per eliminazione parziale dei Difensori Obbiettivo: in base al punteggio delleliminazione totale verr assegnato per ogni Difensore Obbiettivo colpito un punteggio parziale, determinato dalla formula [Punteggio Totale : N Totale Difensori Obbiettivo = Punteggio singolo Difensore Obbiettivo] lett. c. : Punteggio Minimo per Obj. Tipo A - D - E : 50 punti positivi lett. d. : Obj. Tipo B: 50 punti positivi per ogni wp correttamente riportato nelle modalit richieste in Opord. lett. e. : Bonus Obj. Tipo B : 150 punti positivi per aver riportato correttamente tutti i wp presenti nella manifestazione lett. f. : Obj. Tipo C. : da 200 a 500 punti positivi Obj. tipo C1 Bersagli perimetrali: si proceder al conteggio del punteggio in percentuale (%) - n 4 Bersagli riconosciuti 100% - n 3 Bersagli riconosciuti 75% - n 2 Bersagli riconosciuti 50% - n 1 Bersaglio riconosciuto 25% Obj. Tipo C2 Report di Acquisizione: conteggio del punteggio in percentuale (%) in base ad ogni singolo report lett. g. : Punteggi Obj. Tipo D : da 200 a 300 punti positivi lett. h. : Punteggi Obj. Tipo E : da 200 a 300 punti positivi TITOLO XVIII ISCRIZIONE, QUOTE E PUNTEGGI DEL CA MPIONATO REGIONALE Art. 18 : Iscrizione e partecipazione al Campionato Agonistico lett. a. : Possono partecipare alle tappe di campionato regionale tutte le associazioni iscritte allASNWG che hanno versato la quota di affiliazione al settore agonistico lett. b. : E data autonomia ai Direttivi Regionali la possibilit di accettare di far partecipare due (2) associazioni riunite in una sola pattuglia al Campionato Regionale, le necessit di accorpamento dovranno essere ampiamente motivate e approvate dal Consiglio Direttivo Regionale.

16
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

Art. 18.1 : Svolgimento del Campionato Regionale lett. a. : Il Campionato regionale si svolge nell arco di tempo di un biennio, e deve terminare per motivi organizzativi entro i primi 15 (quindici) giorni di Giugno. lett. b. : Le Tappe regionali dovranno essere organizzate possibilmente negli ultimi 15 (quindici) giorni del mese. lett. c. : Il Coefficiente di passaggio alle fasi finali del campionato nazionale viene calcolato in base al rapporto di una (1) squadra ogni sei (6) iscritte al campionato nazionale, (es. da 6 a 11 squadre = 1 promossa, da 14 a 17 squadre = 2 promosse ecc..). Calcolati sul totale degli iscritti al campionato al 31.12. dellanno precedente alle semifinali e finali nazionali. Art. 18.1 Iscrizione alle tappe: Le associazioni che intendono partecipare alla tappa del campionato regionale, dovranno comunicare la loro adesione entro e non oltre il decimo (10) giorno prima dellinizio della manifestazione. Per considerarsi definitivamente iscritti alla manifestazione si dovr saldare lintera quota di partecipazione entro e non oltre una settimana dalla data dellevento, salvo indicazioni diverse dellorganizzazione. Art. 18.2 Quote discrizione alle Tappe : Le quote da versare per la partecipazione alle Tappe del Campionato Regionale, saranno stabilite dal Direttivo Regionale di anno in anno, in base alla durata della manifestazione. Art. 18.3 : Punteggi acquisiti per la classifica Regionale: lett. a. : Ai fini del punteggio, per la classifica regionale o nazionale, per ogni manifestazione si applicheranno i seguenti valori: 1 Classificato 25,00 2 Classificato 22,00 3 Classificato 20,00 4 Classificato 18,00 5 Classificato 16,00 6 Classificato 15,00 A scalare -1 punto per ogni posizione in meno In caso dex equo si attribuir la media del posto in classifica ottenuto + quello subito successivo. La squadra seguente sar scalata di un posto per ogni squadra in ex equo. Esempio: 2 squadre al 3 posto: (20,00+18,00)/2 = 1 9,5 pt. cadauna e la squadra successiva inserita al 5 posto in classifica. lett. b. : AllAssociazione organizzatrice della manifestazione ed alle squadre in aiuto sar attribuito un punteggio pari alla media dei punteggi ottenuti nelle manifestazioni partecipate, arrotondato per difetto al valore inferiore esistente sulla tabella nellArt. 18.3 lett. a. Se lAssociazione ha al suo attivo solo lorganizzazione o laiuto ad una delle prove del campionato, le saranno attribuiti dufficio cinque (5) punti. lett. c. : Nel caso in cui unassociazione non si presenter con i propri operatori a dare laiuto necessario a chi organizza la manifestazione, come disposto dal calendario regionale di campionato, non gli sar attribuito in aggiunta il punteggio medio. lett. d. : In caso di parit di punteggio a fine campionato saranno valutati come titoli di merito per la definizione della classifica il numero dei primi posti ottenuti, poi i secondi posti ottenuti e cos via. In caso di successiva parit si attribuir un ex equo. TITOLO XIX FASI FINALI DEL CAMPIONATO NAZIONALE Art. 19 : Accesso alle Semifinali e Finali Nazionali lett. a. : Accedono direttamente alla finale nazionale, le associazioni che hanno raggiunto il miglior punteggio nella classifica regionale, nel caso in cui sia impossibilitata a partecipare acceder alla finale lassociazione regionale successiva. lett. b. : Accedono alla semifinale nazionale le associazioni che hanno raggiunto i migliori punteggi nella classifica Regionale in base al rapporto di una (1) associazione ogni sei (6) iscritte al campionato regionale, tenendo presente quanto riportato nellArt. 18.3 lett. a., mentre comitati con meno di sei (6) associazioni iscritte al campionato, faranno accedere alle finali , solo lassociazione prima classificata al campionato regionale lett. c. : Nella fase delle semifinali nazionali solo le prime tre (3) associazioni regionali che hanno raggiunto il miglior punteggio potranno accedere alla finale nazionale. lett. d. : I Comitati Regionali che provvederanno allorganizzazione di semifinali nazionali e/o finali nazionali potranno far accedere alla finale nazionale solo lassociazione che ha riportato il miglior punteggio nella classifica regionale, nel caso in cui sia impossibilitata a partecipare acceder alla Finale la successiva. lett. e. Si aggiudicher al titolo di Campione dItalia lassociazione che nella finale nazionale ha riportato il miglior punteggio. Art. 19.1 : Organizzazione delle Semifinali e Finali Nazionali lett. a. : Lassociazione o il comitato che organizzer semifinali e finali nazionali, dovr garantire gli standard di gara richiesti dellASNWG e presenti sul regolamento per un buon svolgimento delle stesse.

17
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

lett. b. : Entro almeno dodici (12) mesi dallinizio di semifinali e finali nazionali, lassociazione o il comitato organizzatore dovr presentare, al direttivo nazionale, un programma specifico su cui saranno dettagliatamente illustrate e descritte: - AO destinata ad Ospitare la Manifestazione. - Linee guida della Manifestazione - Logistica per laccoglienza dei partecipanti alla Manifestazione. - Logistica per loperativit in AO - Risorse di personale, mezzi e strutture disponibili - Preventivo costi e spese di gestione per lorganizzazione della Manifestazione. lett. c. : Il Direttivo Nazionale dopo verifica di quanto richiesto nellArt. 19.1 lett. b si esprimer ufficialmente sullassegnazione della manifestazione nazionale tramite comunicazione scritta e firmata. lett. d. : Il Direttivo Nazionale o uno Staff Tecnico nominato da lui, ha il compito di vigilare sullorganizzazione delle manifestazioni nazionali, approvandone completamente loperato. Mancando tale approvazione, lassociazione o il comitato organizzatore dovr rivedere la sua posizione adeguandosi a quanto richiesto. lett. e. : Il Direttivo Nazionale ha la possibilit di revocare in qualsiasi momento lautorizzazione allassociazione o al comitato organizzativo, se a suo parere mancano i requisiti per garantire la buona riuscita della manifestazione. lett. d. : Le quote discrizione alle semifinali e finali saranno stabilite dal Direttivo Nazionale. Art. 19.2 : Arbitri e Aiuti Arbitrali nelle Finali Nazionali lett. a. : Nel caso in cui un comitato regionale organizzi la finale nazionale e vi partecipi la squadra della propria regione, tutto lo staff arbitrale sar fornito dagli altri comitati regionali e sugli Obj. dovranno essere presenti sugli Obj. minimo 2 arbitri non giocanti e con la controinterdizione 1 arbitro non giocante TITOLO XX COMPITI DELLORGANIZZAZIONE IN UNA MANIFESTAZIONE AGONISTICA Art. 20 : Principi Generali organizzativi lett. a. : LAssociazione organizzatrice o il comitato organizzatore hanno il compito di : Punto 1 Provvedere alla presenza in AO di un servizio di pronto soccorso munito di ambulanza; Punto 2 Richiedere e Ricevere dalle forze dellordine e da eventuali altri enti competenti, il nullosta per lo svolgimento della manifestazione; Punto 3 Apporre lungo il perimetro dellAO e sulle principali carrabili dei cartelli ben visibili indicanti i giorni e lora in cui si svolge la manifestazione; Punto 4 Controllare la regolare affiliazione e il regolare tesseramento degli atleti presenti nelle pattuglie Incursori iscritte alla manifestazione, nel caso ci fossero irregolarit, gli atleti irregolari non verranno fatti partecipare; Punto 5 Tenere un briefing con i responsabili delle pattuglie Incursori, almeno un (1) ora prima dellinizio gara; Punto 6 Rendere noto entro il quindicesimo (15) giorno prima dellinizio della manifestazione, tramite la pubblicazione su sito internet o invio mail o postale di - Carta topografica dellAO (CTR o IGM) con evidenziato il confine di gioco (se non presente si intender tutta laera in carta) ed eventuali porzioni di terreno ritenute pericolose o interdette al passaggio. - Orario del Test ASG - Orario Briefing - Orario Infiltrazione - Orario Esfiltrazione minimo e massimo - Canale Radio Emergenza - Le indicazioni di come arrivare al parcheggio della Manifestazione lett. b. : LAssociazione organizzatrice o il Comitato organizzatore hanno ampia libert su come e quando informare i partecipanti della dislocazione degli obbiettivi, sulla loro tipologia e su come poter acquisire il relativo punteggio durante lo svolgersi della gara. lett. c. : Lorganizzazione deve garantire la massima copertura radio possibile specialmente sugli Obj. eseguendo delle prove tecniche. lett. d. : Lorganizzazione dovr gestire lesfiltrazione anticipata e i ritiri per infortuni degli operatori delle pattuglie Incursori come indicato dallArt. 2.2 lett. b., lett. c., lett. d. lett. e. : Lorganizzazione dovr gestire lesfiltrazione di ogni pattuglia Incursori nei modi e nella maniera indicata allArt. 15 lett.a., lett.b., lett.c., lett.d., lett.e., Art. 15.1 lett.a., lett.b., lett.c., lett.d., lett.e., lett.f., lett.g., lett.h., lett.i. Al debriefing il responsabile della pattuglia Incursori far presente allorganizzazione se vi sono contestazioni annotate nelle Tabelle Arbitrali. lett. f. : Lorganizzazione della manifestazione viste e controllate tutte le Tabelle Punti Obbiettivo, le Schede Punti Incursori e le Tabelle Arbitrali Note e Contestazioni ha obbligo di rendere pubblica la classifica e i punteggi totalizzati da tutte le pattuglie entro e non oltre tre (3) ore dalla fine del debriefing con lultima pattuglia Incursori. Art. 20.1 : Ricorsi prima dellinizio della Manifestazione e Annullamento Manifestazione lett. a. : Linosservanza di una o pi regole menzionate nell Art. 20 lett. a. lett. b. lett. c. lett. d. lett. e. lett. f. potr comportare lannullamento della validit della manifestazione, se valutata lesiva al risultato finale.

18
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.

lett. b. : La richiesta di annullamento dovr essere presentata da almeno il 50% + 1 delle associazioni iscritte alla manifestazione, che dovranno presentare ricorso tramite mail al Presidente Regionale che l inoltrer alla Commissione Regionale se manifestazione Regionale oppure se Manifestazione Nazionale al Presidente Nazionale, che la inoltrer al Direttivo Nazionale. lett. c. : I ricorsi alle fasi pre-gioco dovranno essere presentati entro sette (7) giorni, dall inizio della manifestazione tramite posta elettronica dallassociazione partecipante, allorganizzazione della manifestazione e al Presidente Regionale. lett. d. : Laccettazione del ricorso di annullamento comporter ai fini delle classifiche regionali la non acquisizione di punteggio. Alla squadra organizzatrice sar assegnato, a fine campionato, un punteggio negativo pari alla media dei punteggi ottenuti nelle manifestazioni partecipate arrotondato per difetto al valore inferiore esistente sulla tabella di cui allArt. 19.1 lett. b lorganizzazione sar anche tenuta alla restituzione del 50% della quota discrizione alle squadre partecipanti. TITOLO XXI CESSIONE E PASSAGGI DI ATLETI NEL CAMPIONATO AGONISTICO Art. 21 : Prestito di atleti lett. a. : Il prestito di atleti regolato dal nullaosta dellassociazione di provenienza, per tutelare lAssociazione che ha provveduto alla crescita tecnica dellatleta e allesperienza trasmessa nel periodo dappartenenza alla stessa. Senza laccompagnamento del nullaosta dellassociazione di provenienza, latleta non potr essere prestato. lett. b. : Durante lo svolgimento del campionato agonistico, gli atleti potranno essere dati in prestito ad altra associazione per un periodo massimo di due (2) tappe per ogni anno solare. lett. c. : Il prestito dellatleta va comunicato via mail alla Segreteria Nazionale e al Direttivo Regionale allegando il nullaosta dellassociazione di provenienza e latleta dovr essere tesserato anche con la nuova associazione con cui parteciper al campionato, pena la squalifica dellassociazione dalle gare a cui ha preso parte. lett. d. : Il prestito di un atleta sar limitato ad una sola Societ per ogni anno solare e comporter il non poter pi gareggiare nelle file dellassociazione di provenienza per il campionato in corso. Art. 21.1 : Passaggio di atleti per labbandono dellAssociazione di appartenenza o cessazione di attivit lett. a. : Il passaggio di atleti regolato dal nullaosta dellassociazione di provenienza, per tutelare lAssociazione che ha provveduto alla crescita tecnica dellatleta e allesperienza trasmessa nel periodo dappartenenza alla stessa. lett. b. : Nel caso in cui latleta voglia svincolarsi dallassociazione dappartenenza, per cambio associazione o per la costituzione di una nuova associazione, dovr ottenere dalla associazione di appartenenza il nullaosta per poter partecipare a manifestazioni agonistiche facenti parte del Campionato Regionale e Nazionale. lett. c. : La mancanza del nullaosta non permetter allatleta di partecipare a manifestazioni agonistiche facenti parte del Campionato Regionale e Nazionale in corso e dovr attenderne la fine. lett. d. : Nel caso in cui, latleta ottenga il nullaosta dovr inviarlo via mail alla Segreteria Nazionale e al Direttivo Regionale e dovr essere tesserato anche con la nuova Associazione con cui parteciper al campionato, pena la squalifica dellassociazione dalle gare a cui ha preso parte. lett. e. : Se unAssociazione cessa la sua esistenza gli atleti rimasti disimpegnati a livello sportivo, saranno liberi di accordarsi con qualsiasi Associazione per il proseguimento della loro carriera sportiva. TITOLO XXII PRESTITI DI ATLETI PER SEMIFINALI E FINALI NAZIONALI Art. 22 : Prestiti di atleti nelle fasi finali nazionali lett. a. : Il prestito o i passaggi di Atleti, dovranno avvenire entro la fine del mese di Marzo dellanno in cui vengano disputati semifinale e finale. lett. b. : Sono esclusivamente ammessi prestiti di atleti, come indicati dall Art.21 lett. a., lett. b., lett. c., lett. d., lett. e. lett. c. : La Segreteria Nazionale prima dellinizio di Semifinali e Finali Nazionali provveder allAccreditamento di tutti gli atleti appartenenti alla pattuglia Incursori, che dovranno presentarsi ad essa provvisti di tessera ASNWG e documento di Identit per convalidare la loro partecipazione. Nel caso venissero riscontrate irregolarit latleta non sar ammesso a partecipare. TITOLO XXIII NORME GENERALI Art. 23 : Ricognizioni pre-gara dellAO lett. a. : Nelle Manifestazioni dei Campionati Regionali non possibile effettuare ricognizioni dellAO nelle settantadue (72) ore precedenti linfiltrazione, pena la squalifica . lett. b. : Nelle Manifestazioni Nazionali non possibile effettuare ricognizioni dellAO trenta (30) giorni precedenti linfiltrazione, pena la squalifica. Art. 23.1: Per quanto non espresso si rimanda al parere del Consiglio Direttivo Nazionale.

19
Regolamento Manifestazioni a Pattuglia Ricognitiva - Ed. 01 Rev. 05 del 01.04.12.