Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.it http://twitter.

com/fiscoediritto

CORTE DI CASSAZIONE SENTENZA DEL 30 NOVEMBRE 2011, N. 25500 Svolgimento del processo Con sentenza 20.11.2006 n. 93 la 40A sez. della Commissione tributaria della regione Lazio in accoglimento dell'appello proposto dal Fallimento (X) s.r.l. ed in riforma della decisione di primo grado che aveva rigettato il ricorso del contribuente con il quale era stato impugnato il silenziorifiuto opposto dalla Amministrazione finanziaria alla istanza -presentata in data 29.3.2001 e rettificata in data 10.7.2003 - di rimborso dell'IVA versata in eccedenza per gli anni 1997-1998, condannava la Amministrazione finanziaria "al pagamento di quanto indebitamente percepito per IVA anni 1997 e 1998 al netto di quanto dovuto all'Erario dalla societ appellante per imposta interessi e sanzioni oltre interessi legali ed anatocistici. Avverso tale sentenza ha proposto ricorso per cassazione, affidandosi ad un unico motivo, la Agenzia delle Entrate con atto consegnato per la notifica in data 30.1.2006 all'Ufficiale giudiziario e notificato a sensi dell'art. 149 c.p.c. in data 8.2.2007 presso il domiciliatario eletto dal contribuente. Resiste con controricorso il Fallimento (X) s.r.l. eccependo in via pregiudiziale la inammissibilit del ricorso, nonch depositando memoria ex art. 378 c.p.c. ..

LA VERSIONE INTEGRALE E DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK: http://www.fiscoediritto.it/?page_id=8191


Tutto il materiale contenuto nel presente documento reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso. FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, cos come gratuito tutto il materiale presente. FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo sito contattaci a info@fiscoediritto.it