Sei sulla pagina 1di 8

L’analisi del comportamento

delle imprese
(prima parte)

Lezione 7
L’analisi del comportamento delle
imprese

Struttura
del
settore

Comportament
o
delle imprese

Risultati
L’analisi del comportamento
Oggetto dell’analisi: il comportamento delle
imprese e la relazione tra struttura
comportamenti e risultati reddituali

Economia Economia
aziendale industrial
e

Singola Intero settore


strategia o gruppi
aziendale d’imprese

L’analisi sarà rivolta esclusivamente ai


comportamenti strategici (le azioni
intraprese), non alla strategia che
dovrebbe determinarli
L’analisi per gruppi strategici
(1)

Identificare poche tipologie di


comportamento strategico adottate dalle
imprese di un settore

Gruppo strategico: gruppo di imprese del


settore caratterizzato dal fatto di adottare
un comportamento strategico simile
all’interno del mercato
L’analisi per gruppi strategici
(2)
Considerazioni preliminari all’analisi
per gruppi strategici:

 settore sufficientemente grande in


termini di numero d’imprese
(altrimenti un’analisi delle singole
strategie aziendali è più appropriata)

 settore definito in modo da


contenere imprese sostanzialmente
omogenee
L’analisi per gruppi strategici
(3)
Principali implicazioni
economiche:
 differente grado di profittabilità dei gruppi
(mantenuto attraverso le barriere alla
mobilità)
evidenza empirica limitata (non esiste
una relazione biunivoca comportamenti-
risultati)
 maggiore competizione all’interno del
gruppo
in alcuni settori (in declino) si registra
una maggiore rivalità inter-gruppo
cambiamenti di
ambiente/tecnologia/prezzi/… influenzano in
modo simile le imprese di un gruppo
 la configurazione interna di un gruppo può
L’analisi per gruppi strategici
(4)
L’omogeneità del comportamento
strategico può essere misurata in base a
diverse variabili (dimensioni strategiche) :
 scelta del livello di prezzo;
 scelta della qualità;
 uso dei canali di distribuzione;
 tecnologia utilizzata;
 strategia finanziaria;
 ….
L’analisi per gruppi strategici
(5)
Una possibile classificazione degli approcci
per rilevare l’omogeneità del
comportamento strategico (Pitt e Thomas)
 essenzialista (top down): misura la
similitudine sulla base di due varabili
strategiche ritenute quelle maggiormente
rilevanti
 longitudinale (storico): le varabili
strategiche (poche o molte) sono quelle
rimaste costanti per un lungo periodo (3-5
anni)
 analista empirico (bottom up):
l’omogeneità è misurata su una pluralità
di dimensioni grazie a tecniche di analisi