Sei sulla pagina 1di 31

indicazioni sulligiene delloperatore e sullarredamento di una sala massaggi

PRIMA DI ADDENTRARCI IN QUESTO ARGOMENTO SONO DOVEROSI ALCUNI CONCETTI DI IGIENE CHE SONO ALLA BASE DELLA FORMAZIONE DI UN OPERATORE SANITARIO QUALE VOI SARETE

L IGIENE (dal greco: sano, salutare, curativo; citato nel giuramento di Ippocrate)
E IL RAMO DELLA MEDICINA CHE TRATTA LE INTERAZIONI TRA LAMBIENTE E LA SALUTE UMANA. ELABORA CRITERI, ESIGENZE E MISURE RIGUARDANTI LO STATO AMBIENTALE E IL COMPORTAMENTO INDIVIDUALE E COLLETTIVO

LIGIENE HA COME SCOPO PRINCIPALE LA PREVENZIONE PRIMARIA ONDE EVITARE E COMBATTERE MALATTIE E PROMOZIONE DEL BENESSERE E DELLEFFICIENZA UMANA

LIGIENE E UNA SCIENZA CHE SI OCCUPA DELLA SALUTE, ESSA HA INFATTI COME OBIETTIVO IL MANTENIMENTO, IL POTENZIAMENTO E LA PROMOZIONE DELLA SALUTE DEL SINGOLO INDIVIDUO E DELLA COLLETTIVITA

LA SALUTE E UNA CONDIZIONE DINAMICA, CHE DIPENDE DALLA CAPACITA DELLINDIVIDUO DI TROVARE UNARMONIA NEL RAPPORTO CHE EGLI REALIZZA CON LAMBIENTE, DEL QUALE E PARTE INTEGRANTE

PER LESSERE UMANO LAMBIENTE NON E SOLO UN LUOGO FISICO IN CUI VIVE, NON E SOLO LAMBIENTE NATURALE, MA ANCHE IL CONTESTO SOCIALE, LINSIEME DI RAPPORTI CHE EGLI REALIZZA CON I SUOI SIMILI CHE LO CIRCONDANO: DUNQUE LINDIVIDUO SI MANTIENE IN SALUTE SE REALIZZA UN ARMONICO, EQUILIBRATO CONTESTO IN CUI E INSERITO

QUINDI POSSIAMO AFFERMARE CHE : La salute uno stato di benessere fisico, psichico e sociale conseguente al buon funzionamento dellorganismo e di tutte le sue parti, e dipende da un armonico equilibrato rapporto dellindividuo con il suo ambiente naturale e sociale.

NELLAMBITO LAVORATIVO MEDICO, LIGIENE CONSISTE NELLA DIFESA DA POSSIBILI GERMI PATOGENI, ATTUABILE CON MISURE DI DISINFEZIONE, STERILIZZAZIONE E SMALTIMENTO DI RIFIUTI SPECIALI PER EVITARE INFEZIONI

GERMI O AGENTI PATOGENI


VIRUS (dal latino virus che significa tossina, veleno) : parassita obbligato, per vivere e riprodursi hanno bisogno di cellule ospiti. Sono 100 volte pi piccoli di una cellula. BATTERI: sono ORGANISMI unicellulari (capaci di vita propria) di dimensioni da 0,2 a 30 micron. 1 micron 1/1000 di mm. A seconda della forma: bacilli (bastoncino), cocchi (a sfera), vibrioni (a virgola) ecc..

MICETI: funghi organismi pluricellulari capaci di vita propria

uni o

PROTOZOI: organismi unicellulari capaci di vita propria

DISINFEZIONE
LA DISINFEZIONE E UNA MISURA ATTA A RIDURRE TRAMITE UCCISIONE, INATTIVAZIONE OD ALLONTANAMENTO/DILUIZIONE, LA MAGGIOR QUANTITA DI MICRORGANISMI QUALI, BATTERI, VIRUS, FUNGHI, PROTOZOI, SPORE, AL FINE DI CONTROLLARE IL RISCHIO DI INFEZIONE PER PERSONE O DI CONTAMINAZIONE DI OGGETTI OD AMBIENTI

FORME DI DISINFEZIONE

DISINFEZIONE CON MEZZI FISICI Radiazioni solari (i raggi ultravioletti hanno azione battericida) Essiccamento (mediante evaporazione si provoca la morte del germe) Temperatura (>37C riduce la vitalita e > 45C comincia ad uccidere i germi)

DISINFEZIONE CHIMICA
con agenti disinfettanti quali: - Alcoli come propanolo, alcol isopropilico, etanolo - Aldeidi come formaldeide, glutaraldeide, glicossale - Fenoli e derivati come timolo, creosolo - Ossidanti come ozono, perossido di idrogeno, pemanganato di potassio - Alogeni come cloro, iodio, bromo e derivati (ipoclorito di sodio, ipoclorito di litio, iodofori.

STERILIZZAZIONE

LA STERILIZZAZIONE CONSISTE IN UN QUALSIASI PROCESSO CHIMICO O FISICO CHE PORTI ALLELIMINAZIONE DI OGNI FORMA MICROBICA VIVENTE, SIA PATOGENA CHE NON, COMPRESE LE SPORE E I FUNGHI

STERILIZZAZIONE CON PROCESSI FISICI: CALORE SECCO

STERILIZZAZIONE CON RADIAZIONI ULTRAVIOLETTE: I SISTEMI A RAGGI ULTRAVIOLETTI NON POSSONO ESSERE CONSIDERATI STERILIZZANTI, HANNO PRINCIPALMENTE UNA AZIONE BATTERIOSTATICA, MANTENIMENTO DI STERILITA (antisettico fisico)

STERILIZZAZIONE CON MEZZI CHIMICI:

LUNICO MEZZO CHIMICO ANCORA IN USO PER STERILIZZARE E LOSSIDO DI ETILENE O ETOSSIDO (EtO) USATO SOPRATTUTTO IN AMBITO OSPEDALIERO

LAMBIENTE
LAMBIENTE DOVE SI SVOLGE IL MASSAGGIO RAPPRESENTA SEMPRE UN ELEMENTO IMPORTANTE PER LA SUA BUONA RIUSCITA E LA SUA PREPARAZIONE NON DEVE ESSERE ASSOLUTAMENTE TRASCURATA

LAMBIENTE
IL LUOGO DOVE VIENE ESEGUITO IL MASSAGGIO DEVE ESSERE CONFORTEVOLE, PRIVO DI ELEMENTI DI DISTURBO, GRADEVOLE, RASSICURANTE, PULITO, TRANQUILLO, BEN AREATO ADEGUATAMENTE RISCALDATO SE INVERNO (24-26) O CON TEMPERATURA LEGGERMENTE FRESCA SE IN ESTATE

LAMBIENTE
LA SUPERFICIE SU CUI EFFETTUARE IL MASSAGGIO DEVE ESSERE COMODA, PIATTA SUFFICIENTEMENTE RIGIDA MA TALE DA CONSENTIRE A CHI RICEVE IL MASSAGGIO DI ASSUMERE UNA POSIZIONE RILASSATA

LAMBIENTE
NON E INDISPENSABILE AVERE A DISPOSIZIONE UN LETTINO PER MASSAGGI , SI PUO ESEGUIRE SEMPLICEMENTE E COMODAMENTE SDRAIATI A TERRA SU UN COMODO TAPPETO O DISTENDENDO UNA COPERTA IMBOTTITA, SOPRA CUI ANDRA DISTESO UN LENZUOLO, UN TELO O UN ASCIUGAMANO MORBIDO

LAMBIENTE
ANCHE IL COINVOLGIMENTO DEGLI ALTRI SENSI COME LOLFATTO, LA VISTA E LUDITO E IMPORTANTE, PER QUESTO IL MASSAGGIO DOVREBBE AVVENIRE PREFERIBILMENTE CON UNA LUCE MOLTO SOFFUSA, SOTTOFONDO DI MUSICA RILASSANTE, MENTRE PER QUANTO RIGUARDA LOLFATTO LUTILIZZO DI INCENSI CONTRIBUIRANNO A DARE QUEL GIUSTO TOCCO DI SENSUALITA

LABBIGLIAMENTO
LABBIGLIAMENTO DI CHI RICEVE IL MASSAGGIO DEVE ESSERE RIDOTTO AL MINIMO. LA PERSONA DA MASSAGGIARE E CERTAMENTE LIBERA DI TENERSI ADDOSSO UN COSTUME DA BAGNO, LINTIMO, O MAGARI LO SLIP MONOUSO

LABBIGLIAMENTO
ALTRI INDUMENTI (pantaloncini, magliette, ecc) SONO DECISAMENTE SCONSIGLIATI E FUORI LUOGO, COSI COME TENERSI ADDOSSO QUALSIASI OGGETTO CHE POSSA IN QUALCHE MODO RAPPRESENTARE UN OSTACOLO PER I MOVIMENTI DEL MASSAGGIATORE COME COLLANE, ANELLI, OROLOGI, BRACCIALETTI, ECC.

LABBIGLIAMENTO
LABBIGLIAMENTO DEL MASSAGGIATORE INVECE E DECISAMENTE CONSONO ALLATTIVITA CHE DEVE SVOLGERE OVVERO VESTITO ADEGUATAMENTE CON ABITI COMODI, PULITI E BIANCHI