Sei sulla pagina 1di 30

PREFAZIONE

QUEL RESPIRO CHE ESCE DAL TUO SGUARDO un verso di una


nota poesia di Alda Merini, la poetessa che precede, nei passi, la poesia di
Marina Liberati. E oltremodo un modello esistenziale che, avendo molti
punti di contatti con la poetessa di Ariccia, sembra aver sperimentato un
esercizio di vita vissuta appartenente agli stessi mondi, mondi squarciati
da luci taglienti, improvvise, come lampi a cui, inesorabilmente segue il
tuono cupo di una contropartita infarcita di un amore incompleto, non
maturato fino alla sua naturale vitalit; un amore che accompagna le
delusioni, le speranze, le giustificazioni di una vita apparentemente non
vissuta appieno. Ma chi pu dire di aver vissuto appieno una vita? Questa
la vita ed la vita, lesistenza tormentata, sofferta, combattuta,
abbracciata di Marina Liberati che attraverso i suoi versi, gettati con la
stessa veemenza di una bestemmia emozionalmente e improvvisamente
maturata, vergano lo spazio bianco della sua quotidianeit.
Sono versi, versi come respiri, che nello sguardo e dallo sguardo agitano i
lampi di un animo destinato a combattere contro se stesso.

Antonio Dal Muto

POESIE

Ti
E' notte!
Il ricordo
In certi angoli
Solitudine
Orizzonti
Nuda
Il tempo
Riflessione
Silenti Pensieri
E poi
Coloro Colori
Sera
Addio
La fanciulla
Mani
Scrivo di te Stanotte
Riflessioni
Piove
Riflessioni
E gi! Il domani
Amo
Riflessione
Cosa faresti?
Striature
Non fuggo
Oltre il mio buio
Pensiero
Anima
Delusione
Torno bambina
Ogni mattina
Cosa rimane?

Ti...

Ti ascolto
come si ascolta il vento...
Ti guardo
come si guardano le nuvole...
Ti accarezzo
come si accarezza il buio...
Ti respiro
come si trattiene il fiato...
Ti ricordo
come si ricordano giorni vuoti...
Ti sorrido
come si sorride a un lamento...
Ti dimentico
come si dimentica un rumore mancato.

E' notte!

Schiarito dalle stelle


non buio il cielo,
che ha il sapore
tra la sua luce mille
di antico vissuto.
Illusioni di un amore,
mai esistito eppure reale,
mai vissuto ma presente.
Chiudo gli occhi.
Riesco a vederti.
Dio!
Quanto voglia avrei
di non chiuderli.
I sogni chiusi
in un cassetto
la radio che sussura piano
una canzone d'amore.

Il ricordo

...solo un sogno,
un'emozione...
una nuvola...
un alito di vento
che sfiora l'eco dei
miei passi
nella remota sera...

In certi angoli
In me, i ricordi.
hanno il verso di giorni ormai lontani
sopravvivono, albergano,
passati... andati.
Come nuvole che
lente passano compiacenti,
trasportate dal vento,
i ricordi
si
espandono,
tra profonde e malinconiche pieghe
tra sogni e illusioni,
angariando gli oscuri angoli
dove annidati,
sono essi sospesi.
...e oggi son tornati.

Solitudine...
... ascoltare il gioco infinito delle emozioni immobile in un vuoto di tempo
che scivola tra le dita, il rimpianto che diventa abitudine tanto da non
poterlo raccontare a nessuno. Allora piango tutte le assenze che non sono
riuscita a trattenere...

Orizzonti
Confusa...
pi che mai.
Ho disteso
i miei ingannevoli orizzonti...
Che sorpresa
non averli mai del tutto abbracciati!
Adesso non so pi cosa fare...
Li affido, cos, al vento
per farli trasportare e
seminare in un cuore da scaldare .

Nuda

Nuda
l'anima
mia
attraversa
i tuoi silenzi.

Il tempo

Ancora una volta


il tempo
non mi ha aspettato.
Non aspetta mai
il tempo
non potr cos rintracciare,
riconoscere,
i miei passi perduti.
Dietro me.
Solo la nostalgia.
Na sento
di aver dimenticato,
lasciato qualcosa
dietro di me.

"I miei pensieri scappano come le parole e tra un pensiero e l'altro mi


riposo sognando. Vorrei raccontarmi... raccontare i giorni vuoti, a
perdere... e non dimenticarmi in questo tempo senza tempo...

Silenti Pensieri
Silenzio... chiusi gli occhi...
essenza... di me...
L'amore,
nelle pagine lasciate in bianco,
sussurra dal cuore.
Tutto quello che rimane
di te... di me... di noi,
solo parole che...
si sfiorano mute... vuote...
Suoni inventati
dismessi,
abbandonato l ascoltare...
Ricordi come ritratti
senza corpo senza odore...
sbiaditi dal tempo
in affanni che
si trasformano in sospiri
Dipinti dal silenzio
sulla tela del buio.

E poi
...e poi,
dei sospiri,
dei sussurri
e
dei baci,
che ci rimane?
Un quasi niente
stretto in un pugno
di malinconia.

Coloro... colori
Con l'inchiostro
dellamore
coloro il volto
che affolla
tutti i miei pensieri.
Sono tuoi gli occhi
che guardo
e non mi vedono,
tue le labbra
che ho riempito di baci,
tue le mani
che mhanno dato
mille carezze.
Ora aspetto
aspetto che i miei sospiri
siano alito di vita
per il tuo viso

e brezza di baci
sulle tue labbra.
Sera
E' scesa la sera,
la speranza
di un giorno migliore.
Laddio al giorno trascorso
regala il silenzio,
la pace
un altro giorno trascorso a combattere.
Passato.
Lunga la lotta,
ma immensa
la quiete della sera.
La serenit che mi
assale grande
e assaporo la
mia solitudine
in attesa di una nuova lotta.

Addio
Sussurra
un lento addio,
quel bacio che
nella notte si perse
nei pressi di uno spento lampione,
dove anche l'anima appare lontana...
Nel silenzio perse la sua voce.

La fanciulla

Ho guardato dentro
per trovarmi.
Per ritrovarmi.
Nella mia fragilit
oltre la sua insicurezza,
nascosta tra tutte le paure,
mascherate dal buio
dal silenzio e dalla solitudine,
ho visto una fanciulla.
Piangeva nella sua candida semplicit.
L'ho accarezzata
con la carezza di una madre,
lho baciata e consolata come una madre.
Lei mi ha sorriso e
proprio allora ho
riconosciuto il suo sorriso!
Il mio.
Quella fanciulla ero io
e laccolsi come una madre.

Mani...
Mani Aperte
che si aprono
a silenzi d'inchiostro
che nero scivola tra le dita.
Mani Aperte
per quell'amore
che non conosce tempo.
Mani Aperte
per pensieri che impietosi
offendono nella mente stanca.
Mani Aperte
che hanno smarrito
la strada della concretezza antica.
Senza affetti .
Mani Aperte
al centro di un vuoto.
Nel fondo della vita.
Mani Aperte
che scavano gelo
nato dai sospiri.
Mani aperte
che si chiudono
in un freddo quanto lento finire

Scrivo di te

Scrivo di te amore mio.


Amore fatto di parole,
di sogni ed illusioni.
Amore senza passato,
senza presente
senza futuro,
ma amore grande,
insostituibile,
che colmi per intero
coi tuoi silenzi
il vuoto della mia anima.
Ma non perdo la speranza.
Verr...
verr anche
il nostro tempo.
Vedo gi filtrare la luce
di quel nuovo giorno.
Ti sospiro
e... aspetto

Stanotte
Stanotte
ho portato a dormire
la mia tristezza
e...
dato sfogo a
tutte le lacrime che
m'inondavano gli occhi
e...
soffocavano l'anima.
Ho vinto con il sonno
la mia solitudine
e...
proprio allora ho sentito un
corpo vicino al mio.
Eri tu...
ho sentito il tuo calore,
mi avvolgeva
al tuo corpo
e...
una mano dolce e
delicata che asciugava
le mie lacrime.
I miei pensieri che prendono il volo,
sopra i miei lunghi silenzi...
oro che luccica nel pozzo dell'anima.
E con essi io mi rinnovo e rinasco,
forte di vita e di nuovi colori...
che palpitano al suono dolce di parole non dette.

Mie riflessioni...
E' di nuovo notte, questo il momento pi triste, si tirano le somme di
tutta la giornata, tutti, fuori e attorno a me, sono in privato
raccoglimento, come se pregassero. Percepisco per che non c' tanto
ordine intorno a me: si vede in ogni cosa la stanchezza di tante ore
vissute. L'acqua nella bottiglia che sul tavolo ha formato tante piccole
bolle... c' gente l fuori che si trascina vivendo fino alla morte. Tutto
pi difficile. Anche i fiori mi sembrano stanchi. Cosa sar domani? Del mio
domani?

Piove
E' forte il profumo
di terra bagnata.
Piove nei meandri
del mio cuore.
Con gli occhi
bagnati di dolore
inzuppo la mia anima
e ne aspiro lacre odore.
Aspetto di vederti
arrivare.

Riflessioni
"Inciampo nei versi dettati dal cuore affranto che silente piange e si
dispera col pensiero dell'addio

E' un brillare di pensieri quel tortuoso ruscello che mi attraversa l'anima,


fino a farmi male.
Quand'ero piccola cercavo qualcosa da capire, ora sono grande e cerco
qualcuno per parlare per capirmi.
La cosa che mi rende felice che lIo-fanciulla, con tutto il suo mondo
sono dentro me, immutati, anche se sepolti dai calcinacci dello svolgersi
ineluttabile della vita.

E' gi! Il domani...


Sono una sognatrice.
Non ho mai smesso
di credere e frugare il cielo,
dove, tremando il sospiro
prendono vita le mie emozioni,
Spezzano
il gelo della notte con il coro fuoco;
corrono
assieme ai miei sogni
gonfi di vento,
gonfi di favole d'amore,
gonfi di luce...
Navigano ignare
nell'aria abbandonandosi al tempo che scorre.
Taccio.
Non piango pi.
Chiudo
gli occhi alloggi,
per aprirli al domani.

Amo
Amo le piccole cose
Amo la silenziosa pace
Amo il rumore dei tuoni
Amo il tempo che non passa mai
Amo i ricordi chiusi in un cassetto
Amo la gioia nei volti degli altri
Amo il suono della notte
Amo il cielo pieno di vita
Amo la vita...ma non questa vita.

Riflessione
Tutto arriva da solo, nasce, vive e muore. Tutto esistere.
E quando mi vedo piccola, insignificante, contrariata, proprio
allora mi sento pi viva: una formichina che deve lottare contro
i giganti per dare un senso alla sua vita, una piccola nuvola del
cielo o una goccia d'acqua di oceano. Ma il mio cuore grande
non vi sono angoli dimenticati di questo mondo. Panta rei

Cosa faresti
Penso a te...
intravedo il mio destino
precipitare nell'oblio.
Cosa faresti tu
al posto mio...
se scoprissi
che in ogni tuo pensiero
ci fossi io?
E se ti mancasse
il sole e l'aria che respiri
cosa faresti?
Affideresti lanima alloblio?
Eppure
io sono ancora qua...
eh...gi!
Striature di sogni
Tra striature
di sogni,
rivoli di stelle,
angoli di cielo,
l'anima mia
scivola
libera tra
echi di note
senza Tempo.

Non fuggo
Non fuggo,
sono gi lontana
dalle follie
perdute nel nulla.
Dalle parole,
mai dette, dal gusto
dolce amaro,
dimenticate sulla
soglia del presente,
sfuggenti come
un bacio clandestino.
Non parlo.
Non urlo.
Non sibilo.
Esprimo sensazioni
antiche o nuove,
nate e morte
nel crepuscolo
dell'anima.

Oltre il mio buio


Sono venuta a cercarti
sin oltre il buio
della mia anima,
oltre il nero
dei miei pensieri ancor pi neri.
E l ti ho trovato
smarrito, impaurito,
sconfortato.
Come un pensiero perso.
La tua vista ha acceso
il mio amore;
svanisce per incanto il buio.
Ti ho parlato
per consolarti,
ti ho accarezzato
per scaldarti il cuore,
dato pi di mille baci
per vederti sorridere.
Giuro amore che mai
pi ti lascer smarrito
oltre il mio buio:

Pensiero

La mia vita
fatta di parole
non dette e
non vissute,
sussurrate alla mia anima,
costruite e vissute nel silenzio della notte.
Tu sei la parola pi bella,
l'emozione che ogni notte
mi prende e mi porta nel mio
nulla fatto di sogni.
E' assillante il pensiero di te,
soffocante, ardente...
un pensiero che mi assale e
sconvolge l'intimo del mio essere donna.
Sei un pensiero cocente
nel freddo delle mie notti

Anima
Angoscia che mi scorge,
avvolge e travolge.
Bianca luminosa
mi appari.
Ti seguo tra la folla,
anima in balia
del vento.
Inciampo
in un'esplosione di sensi.
Spenta,
lenta e rassegnata,
ti raccolgo in
un abbraccio,
sopprimo la mia felicit
in una smorfia
di dolore.
Riecheggia muto
l'eco della mia voce,
strozzata nel sogno di un'esistenza
che vibra al canto
leggero di un addio

Delusione
Rabbia,
dolore,
delusione
di un'anima combattuta e sconfitta.
Pensieri divoranti,
che diventano
realt,
mi seguono.
Mute e amare lacrime,
tornano sui propri passi,
indietro,
ed un'altra notte
mi rincorre malinconica nel silenzio.

Torno bambina
Tra tutti i silenzi che ascolto solo quello della mia anima ha il suono
arrogante e stridente del vento che mi scompiglia i capelli... ma del canto
melodioso dell'amore. Mi tuffo, senza affanno, nei pensieri che scivolano
tra le mie dita, si librano, volteggiano, li rincorro... tremante mi offermo...
li perdo nel fondo dei miei occhi e... torno bambina.

Ogni mattina.

E cos, ogni mattina,


ricompongo i pezzi
della mia anima
fatta a straccio
dalla notte insonne,
il cui silenzio
rempiva la mia testa,
di ombre e di paure.
Tremante,
ho pensato di stringere
una mano,
di scaldare coi baci un viso.
E da sola,
per un istante,
sono stata lillusione di un profumo nell'aria.

Cosa rimane?
E mi chiedo: cosa rimasto di te
e del mio amore, vissuto
tranguciato col cuore e con la mente
nella realt dei miei sogni?
Cosa rimasto di tutte
quelle ore trascorse
in attesa di una parola,
un gesto,
con gli occhi pieni di pianto?
Solo il vuoto.
Il vuoto lasciato da
un sentimento irrisolto,
dalla disillusione di ci
che poteva essere
e... non stato.
Ecco cosa mi rimane di te.
Un cuore attonito
colmo di stupore
nellindifferenza di chi mi sfiora.

FINE