Sei sulla pagina 1di 5

1/5

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA


procedura: aperta art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006
criterio: offerta del prezzo pi basso mediante ribasso sull'importo dei lavori posto a base di gara, ai sensi
dellarticolo 82, comma 2, lettera b), decreto legislativo n. 163 del 2006


PON FESR 2007-2013 - Asse II Qualit degli Ambienti Scolastici
Obiettivo C Ambienti per lApprendimento

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE
I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto
Denominazione ufficiale: Istituto Comprensivo Statale Marconi
Indirizzo postale: Via Ionio
Citt: Battipaglia CAP: 84091 Paese: Italia
Punti di
contatto:
Istituto Comprensivo Statale G. Marconi
Allattenzione di: dott. Michele Di Filippo
Telefono: + 39 0828371200
Fax: + 39 0828679927
Posta elettronica: saic8ad009@pec.istruzione.it
Indirizzi
internet:
Amm. aggiudicatrice: http://www.icmarconibattipaglia.gov.it
Profilo committente: http://www.icmarconibattipaglia.gov.it
Ulteriori informazioni sono disponibili presso i punti di contatto sopra indicati.
Il capitolato speciale dappalto e la documentazione complementare sono disponibili presso i punti di
contatto sopra indicati.
Le offerte vanno inviate a: Istituto Comprensivo Marconi Via Ionio 84091 Battipaglia (SA)
SEZIONE II: OGGETTO DELLAPPALTO (LAVORI)
II.1) Descrizione
II.1.1) Denominazione conferita allappalto dallamministrazione aggiudicatrice:
PON FESR 2007-2013 - Asse II Qualit degli Ambienti Scolastici - Obiettivo C Ambienti per
lApprendimento
Riqualificazione ed efficientamento energetico delledificio scolastico Calamandrei di via
Ionio
II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione: LAVORI ESECUZIONE
Sito o luogo principale dei lavori: Edificio scolastico Calamandrei di via Ionio Battipaglia (SA)
II.1.3) Lavviso riguarda: un appalto pubblico
II.1.5) Breve descrizione dellappalto:
Lappalto ha per oggetto lesecuzione di tutte le opere e forniture necessarie per la realizzazione di
2/5
Lavori di manutenzione straordinaria ed opere per il miglioramento termico e lefficientamento
energetico delledificio scolastico.
II.1.8) Divisione in lotti: no
II.1.9) Ammissibilit di varianti: no
II.2) Quantitativo o entit dellappalto
II.2.1) Quantitativo o entit totale (in euro, IVA esclusa)
a) 262.754,52 lavori soggetti a ribasso
b) 7.882,64 oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso
Categoria prevalente: OG1 (ai soli fini dellanalogia dei lavori e del certificato di esecuzione)
Valore Stimato, Iva esclusa: (solo in cifre) 270.637,16 Moneta: euro
II.2.2) Opzioni: no
II.3) Durata dellappalto o termine di esecuzione
Periodo in giorni: 90 (novanta) (naturali e consecutivi dal verbale di consegna)
SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO E TECNICO
III.1) Condizioni relative allappalto
III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste
a) per i concorrenti: garanzia provvisoria di 5.412,74 (euro cinquemila
quattrocentododici/74) (2% dellimporto dellappalto), art. 75 del d.lgs. n. 163 del 2006, mediante
cauzione con versamento in contanti in tesoreria o fideiussione conforme allo schema 1.1 approvato
con d.m. n. 123 del 2004, integrata dalla clausola esplicita di rinuncia all'eccezione di cui allarticolo
1957, comma 2, del codice civile;
b) per laggiudicatario: cauzione definitiva non inferiore al 10% dellimporto del contratto,
incrementabile in funzione dellofferta, art. 113 del d.lgs. n. 163 del 2006, mediante fideiussione
conforme allo schema 1.2 approvato con d.m. n. 123 del 2004, integrata dalla clausola esplicita di
rinuncia alleccezione di cui all'articolo 1957, comma 2, del codice civile;
c) per laggiudicatario: polizza assicurativa per rischi di esecuzione (C.A.R.) per un importo non
inferiore allimporto del contratto, divisa per partite come da Capitolato speciale, e per responsabilit
civile per danni a terzi (R.C.T.) per un importo di euro 500.000,00 art. 129, comma 1, d.lgs. n. 163
del 2006, conforme allo schema 2.3 approvato con d.m. n. 123 del 2004.
Importi della garanzia provvisoria di cui alla lettera a) e della cauzione definitiva di cui alla lettera b),
ridotti del 50% per concorrenti in possesso di certificazione del sistema di qualit serie europea ISO
9001:2000 oppure IS0 9001:2008, di cui allart. 75, comma 7, del d.lgs. n. 163 del 2006, in corso di
validit.
III.1.2) Principali modalit di finanziamento e di pagamento
a) finanziamento interamente con fondi PON FESR 2007-2013 - Asse II Qualit degli Ambienti
Scolastici - Obiettivo C Ambienti per lApprendimento
b) nessuna anticipazione; pagamenti per stati di avanzamento ogni 60.000,00 (sessantamila/00), ai
sensi dellart. 29 del Capitolato speciale dappalto;
c) non si applica larticolo 133, comma 1-bis, del d.lgs. n. 163 del 2006;
d) corrispettivo interamente a misura ai sensi degli articoli 53, comma 4, periodi quarto e quinto, e 82,
comma 2, lettera a), del d.lgs. n. 163 del 2006, e dellart. 43, comma 6, del d.P.R. n. 207 del 2010;
e) il pagamento dei corrispettivi spettanti avverr ad avvenuto incasso dei Fondi PON FESR 2007-2013 -
Asse II Qualit degli Ambienti Scolastici - Obiettivo C Ambienti per lApprendimento. Limpresa
partecipando alla procedura di gara accetta, senza riserve, tale condizione in capo ad ogni eccezione per
eventuali ritardi nei pagamenti. Inoltre limpresa partecipando alla procedura rinuncia, sin dora, a
qualsiasi pretesa per interessi e/o oneri dovuti a ritardi non imputabili allIstituzione Scolastica.
III.1.3) Forma giuridica che dovr assumere il raggruppamento aggiudicatario dellappalto:
Tutte quelle previste dallordinamento.
3/5
III.1.4) Altre condizioni particolari cui soggetta la realizzazione dellappalto:
a) il Capitolato Generale dappalto approvato con d.m. n. 145 del 2000, e per come e per quanto non
diversamente disposto dal Capitolato Speciale dappalto, parte integrante del contratto;
b) prevista una penale giornaliera per il ritardo pari a 200,00 (duecento/00), ai sensi dellart. 23 del
Capitolato Speciale dappalto.
III.2) Condizioni di partecipazione
III.2.1) Situazione personale degli operatori, inclusi i requisiti relativi alliscrizione nellalbo
professionale o nel registro commerciale
Dichiarazioni sostitutive ai sensi del d.P.R. n. 445 del 2000, in conformit al disciplinare di gara, indicanti:
1) iscrizione alla C.C.I.A.A. o altro registro ufficiale per i concorrenti stabiliti in altri paesi della U.E.;
2) assenza delle cause di esclusione di cui allart. 38, comma 1, del d.lgs. n. 163 del 2006;
3) assenza di partecipazione plurima artt. 36, comma 5, e 37, comma 7, d.lgs. n. 163 del 2006.
III.2.2) Capacit economica e finanziaria: non richiesta
III.2.3) Capacit tecnica
Dichiarazione sostitutiva ai sensi del d.P.R. n. 445 del 2000, in conformit al disciplinare di gara, indicante:
a) il possesso dellattestazione S.O.A. di cui allarticolo art. 61 del d.P.R. 207 del 2010;
oppure, in alternativa:
il possesso dei requisiti di cui allart. 90 del d.P.R. 207 del 2010, come segue:
1) importo dei lavori eseguiti direttamente nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del
bando non inferiore allimporto dei lavori in appalto;
2) costo complessivo sostenuto per il personale dipendente non inferiore al 15% dellimporto dei lavori
di cui al precedente numero 1);
3) adeguata attrezzatura tecnica;
b) sono fatte salve le disposizioni in materia di raggruppamenti temporanei e consorzi ordinari ai sensi
dellart. 37, commi 1, 3, da 5 a 10 e da 12 a 19, d.lgs. n. 163 del 2006; mandataria minimo 40%, mandanti
minimo 10%;
c) lattestazione S.O.A. di cui alla lettera a) deve essere posseduta nella categoria OG1; i lavori di cui alla
stessa lettera a), numero 1), devono essere analoghi a quelli in gara e pertanto riconducibili alla
declaratoria della predetta categoria;
d) ammesso avvalimento ai sensi dellart. 49 del d.lgs. n. 163 del 2006.
III.2.4) Appalti riservati: no
SEZIONE IV: PROCEDURA
IV.1) Tipo di procedura
IV.1.1) Tipo di procedura: aperta
IV.2) Criteri di aggiudicazione
IV.2.1) Criterio di aggiudicazione: Prezzo pi basso
mediante ribasso percentuale sullimporto dei lavori posto a base di gara, ai sensi dellart. 82, comma 2,
lettera b), del d.lgs. n. 163 del 2006
IV.3) Informazioni di carattere amministrativo
IV.3.1) Numero di riferimento attribuito al dossier dallamministrazione aggiudicatrice:
C.U.P.: B21H12002210006 C.I.G. (SIMOG): 5705812902
IV.3.3) Condizioni per ottenere il capitolato doneri e la documentazione complementare
Allindirizzo internet http://www.icmarconibattipaglia.gov.it
Documenti a pagamento: no
IV.3.4) Termine ultimo per il ricevimento delle offerte:
Giorno: m me er rc co ol le ed d Data: 07 05 2014 Ora: 12 00

IV.3.6) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte: Italiano
4/5
IV.3.7) Periodo minimo durante il quale lofferente vincolato alla propria offerta
giorni: 180 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte)
IV.3.8) Modalit di apertura delle offerte
Giorno: gioved Data: 08 05 2014 Ora: 15 00

Luogo: Istituto Comprensivo Statale Marconi Presso ufficio del Dirigente Scolastico
Via Ionio - 80491 Battipaglia (SA)
Persone ammesse ad assistere allapertura delle offerte: s
Rappresentanti dei concorrenti, in numero massimo di n. 1 (una) persona per ciascuno; i soggetti
muniti di delega o procura, o dotati di rappresentanza legale o direttori tecnici dei concorrenti, come
risultanti dalla documentazione presentata, possono chiedere di verbalizzare le proprie osservazioni.
SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI
VI.1) Trattasi di un appalto periodico: no
VI.2) Appalto connesso ad un progetto/programma finanziato da fondi comunitari:
Fondi PON FESR 2007-2013 - Asse II Qualit degli Ambienti Scolastici - Obiettivo C Ambienti per
lApprendimento
VI.3) Informazioni complementari:
a) appalto indetto con determinazione a contrattare n. 1754 B/32 del 04.04.2014 (art. 55, comma 3, d.lgs.
n. 163 del 2006);
b) offerta di ribasso percentuale sullimporto dei lavori posto a base dasta al netto degli oneri per la
sicurezza;
c) esclusione automatica delle offerte anomale ai sensi dellart. 122, comma 9, d.lgs. n. 163 del 2006;
d) aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida

(art. 55, comma 4, d.lgs. n. 163 del 2006);
e) obbligo di indicazione delle parti di lavori che si intendono subappaltare; la Stazione appaltante non
provvede al pagamento diretto dei subappaltatori (art. 118, d.lgs. n. 163 del 2006);
f) obbligo per i raggruppamenti temporanei e consorzi ordinari di dichiarare limpegno a costituirsi e di
indicare le parti di lavori da affidare a ciascun operatore economico raggruppato o consorziato (art. 37,
commi 8 e 13, d.lgs. n. 163 del 2006);
g) obbligo per i consorzi stabili, qualora non eseguano i lavori in proprio, di indicare i consorziati esecutori
e, per questi ultimi, dichiarazioni possesso requisiti punto III.2.1) (art. 36, d.lgs. n. 163 del 2006);
h) obbligo per i consorzi di cooperative e di imprese artigiane di indicare i consorziati per i quali il
consorzio concorre e, per tali consorziati, dichiarazioni possesso requisiti punto III.2.1) (art. 37,
comma 7, d.lgs. n. 163 del 2006);
i) obbligo di dichiarazione di avere esaminato gli elaborati progettuali, di essersi recati sul luogo, di
conoscere e aver verificato tutte le condizioni, ai sensi dellart. 106, comma 2, del d.P.R. n. 207 del 2010;
l) sopralluogo in sito facoltativo, con le modalit previste dal disciplinare di gara;
m) indicazione del domicilio eletto per le comunicazioni; dellindirizzo di posta elettronica e/o del numero
di fax per le predette comunicazioni; (art. 79, comma 5-quinquies, d.lgs. n. 163 del 2006);
n) la Stazione appaltante si avvale della facolt di cui allart. 140, commi 1 e 2, d.lgs. n. 163 del 2006;
o) controversie contrattuali deferite allAutorit Giudiziaria del Foro di Salerno, con esplicita esclusione
dellaccordo bonario;
p) ogni informazione, specificazione, modalit di presentazione della documentazione per lammissione e
dellofferta, modalit di aggiudicazione, indicate nel disciplinare di gara, parte integrante e sostanziale
del presente bando;
q) documentazione progettuale completa e ogni altro documento complementare, compresi disciplinare di
gara e modelli per dichiarazioni (utilizzabili dai concorrenti), con accesso gratuito, libero, diretto e
completo allindirizzo internet http: http://www.icmarconibattipaglia.gov.it (art. 70, comma 9,
d.lgs. n. 163 del 2006);
r) lappalto soggiace alle prescrizioni di cui alle norme per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione della
criminalit organizzata, fissate nel protocollo dintesa stipulato in data 24/04/2009 tra il Comune di
Battipaglia e la Prefettura/U.T.G. di Salerno e che si intendono integralmente richiamate;
s) lappalto soggiace alle norme dellart. 3 della Legge 13 agosto 2010 e s.m.i. (Tracciabilit dei flussi
finanziari);
t) responsabile del procedimento: dott. prof. Michele Di Filippo.
VI.4) Procedure di ricorso
VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso
Denominazione ufficiale:
5/5
T.A.R. (Tribunale Amministrativo Regionale) per la Campania, Sezione di Salerno
Indirizzo postale: Largo S. Tommaso dAquino
Citt: Salerno C.A.P.: 84125 Paese: Italia Telefono: + 39 089226496
Organismo responsabile delle procedure di mediazione
Responsabile del procedimento di cui al punto VI.3, lettera t): dott. prof. Michele Di Filippo
VI.4.2) Presentazione di ricorso
Informazioni precise sui termini di presentazione del ricorso:
previa eventuale comunicazione di voler proporre ricorso giurisdizionale:
a) entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente bando per motivi che ostano alla partecipazione;
b) entro 30 giorni dalla conoscenza del provvedimento di esclusione;
c) entro 30 giorni dalla conoscenza del provvedimento di aggiudicazione.
VI.4.3) Servizio presso il quale sono disponibili informazioni sulla presentazione di ricorso
Responsabile del procedimento di cui al punto VI.3, lettera t).
VI.5) Data di pubblicazione del presente avviso allAlbo: 08 aprile 2014
VI.6) Altre pubblicazioni:
- Sito internet del Ministero delle Infrastrutture;
- Sito internet dellA.V.C.P.;
- Sito internet dellIstituzione Scolastica, nella sezione Bandi e concorsi;
- Sito internet del Comune di Battipaglia, nella sezione Bandi e concorsi;
- Manifesti murari.

Battipaglia, 08.04.2014

Il Responsabile Unico del Procedimento
Il Dirigente Scolastico
dott. prof. Michele Di Filippo