Sei sulla pagina 1di 2

Alcune regole per iniziare bene l’anno scolastico e per….

continuare ancora meglio (2)

1. Ascolta la conversazione. Rispondi alle seguenti domande :

1. In quanto tempo ha imparato l’italiano Stefan?


2.Che lingue studia il collega italiano? Da quanto tempo?
3. Che difficoltà ha il collega italiano?
4. Che cosa pensa Stefan dell’apprendimento delle lingue straniere?

2. Le seguenti informazioni sono state tratte dall’”Opuscolo informativo della Commissione europea/
Direzione generale per l’istruzione e la cultura”. Purtroppo queste informazioni sono mischiate. Ritrova in
quale rubrica devono essere collocate:

a. memorizzate le frasi che vi servono più spesso – b. non cercate di imparare tutto in un colpo solo:
ponetevi degli obiettivi chiari e realistici – c. Cercate di trovare opportunità per comunicare per iscritto: e-
meil, cartoline, lettere – d. Ricordate che per capire l’essenziale del discorso non bisogna capire ogni singola
parola – e. Non abbiate paura di fare errori: potete gradualmente lavorare per ridurli – f. Leggere e ascoltare
è molto importante: più ascolterete, meglio parlerete – g. Cercate di parlare più che potete – h. Siate aperti
nei confronti di nuovi modi di imparare, nuovi metodi, nuove tecnologie; vi possono aiutare – i. Rivedete
regolarmente ciò che avete studiato.

Consigli pratici Scrivere

Leggere e ascoltare Parlare

2a. Scegli 4 informazioni. Per ogni informazione trova un esempio concreto che potrai applicare quest’anno.

3. Secondo te quali attività sono importanti per imparare una lingua straniera? Ricopia lo schema seguente e
completalo con le frasi poste fra parentesi esprimendo il tuo parere. Puoi evidentemente aggiungere altre
idee. Ritaglia lo schema, precisa il tuo nome e rendilo all’insegnante.

Ascoltare dialoghi autentici – leggere articoli di giornale – leggere testi letterari – leggere ad alta voce – fare
dettati – ascoltare canzoni, cantare – guardare video (film, programmi televisivi,...) – tradurre – scrivere testi
in classe – scrivere testi a casa – imparare vocaboli a memoria – giocare – parlare il più possibile – fare
esercizi di grammatica.

È utile e divertente È utile, ma per me difficile È utile ma noioso Non è utile

Sequence0_document2 date : ……. Page 1/1


Sequence0_document2 date : ……. Page 2/1