Sei sulla pagina 1di 3

A proposito di uno dei film che vedremo il 1 ottobre ....

Leggi le domande seguenti e poi rispondi alle domande poste a lato della locandina:

1. Qual è il titolo del film?


........................................
........................................

2. Chi è il regista del film?


........................................
........................................

3. Chi sono gli attori principali del


film?
........................................
........................................

4. Dove sono i personaggi nella


locandina?
........................................
........................................

5. Secondo voi, chi sono i


personaggi della locandina?
........................................
........................................

6.Che cosa vediamo in fondo alla


locandina?
........................................
........................................

Leggi il credit del film e completa la presentazione:

Credit del film

Cast : Ahmed Hafiene, Valentina Lodovini, Giuseppe Battiston, Natalino Balasso, Stefano
Scandaletti, Fabrizio Bentivoglio, Dario Cantarelli, Roberto Citran, Nicoletta Maragno, Ivano
Marescotti
Regia: Carlo Mazzacurati
Sceneggiatura :Doriana Leondeff, Carlo Mazzacurati, Claudio Piersanti
Scenografia: Giancarlo Basili
Durata: 01:46:00
Data di uscita: Sabato 20 Ottobre 2007
Genere: Drammatico

Per una presentazione del film:

Il film che stiamo per vedere intitolato ..................................................................................; è un film del regista italiano
............................................................. E’ uscito sugli schermi italiani ......................................................, è un film

La_giusta_distanza_lavoro_preparazione Page 1/3


........................................... Il regista ha anche curato la ...................................................... cioé ha immaginato la storia del
film. Giancarlo Basili ne ha fatto la ........................................... cioé ha immaginato gli scenari.

CANDIDATO AL DAVID DI DONATELLO 2008 PER: MIGLIOR FILM, REGIA, SCENEGGIATURA, ATTRICE PROTAGONISTA, ATTORE
NON PROTAGONISTA (AHMED HAFIENE), FOTOGRAFIA, MONTAGGIO, FONICO DI PRESA DIRETTA E DAVID GIOVANI. -
NASTRO D'ARGENTO 2008 A DORIANA LEONDEFF E CARLO MAZZACURATI PER IL MIGLIOR SOGGETTO. GIUSEPPE
BATTISTON ERA STATO CANDIDATO COME MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA.

Descrivi le immagini seguenti (aiutati con le domande):

Descrivi la ragazza.
Dove siamo?

Chi sono i due personaggi? Che cosa sta facendo l’uomo? Che cosa fa Che cosa sta facendo il personaggio? Descrivilo.
la donna?

Che cosa stanno facendo i due personaggi? Che cosa sembra


dire il personaggio sulla sinistra?
Dove sono i due personaggi? Che cosa stanno facendo?

Dove sono? Quale personaggio riconosci? Che cosa vedi? Chi c’è sullo sfondo? A che cosa assistiamo?

La_giusta_distanza_lavoro_preparazione Page 2/3


Qui di fianco gli attori e il regista alla
presentazione del film. Quali attori/personaggi
riconosci?

Spettatori come voi hanno visto il film “La giusta distanza”. Ecco alcune delle recnesioni di spettatori che hanno

visto il film. Indicate con la faccina se il film è piaciuto, con la faccina se lo spettatore è stato

indifferente, e con la faccina se il film non è piaciuto.

1) Di Marco Fassari 2) Di Kim


Ho trovato il film molto buono e ben recitato da tutti. Quando vogliamo Una finestra aperta su un paesino del Polesine con le vite degli abitanti, i
sappiamo fare buon cinema. Bravo Carlo !! loro problemi, i dubbi, le aspirazioni. Un affresco corale e intelligente
http://trovacinema.repubblica.it/film/pubblico/la-giusta-distanza/333209 della nostra società, un bel film! Se amate gli effetti speciali, i supereroi,
non andate a vederlo: non li trovereste.
http://trovacinema.repubblica.it/film/pubblico/la-giusta-
distanza/333209
3) Di Nickoftime 4) Di Chiara
Dobbiamo dire con tutta onesta' che il film del regista veneto non si Un film insolito di grande atmosfera, attori bravi e quasi tutti
sottrae ai difetti del cinema italiano, per quella sua voglia di piacere a tutti sconosciuti, a parte Bentivoglio e Battiston, delineano una umanità
costi, per il suo essere fino in fondo un film politicamente corretto, per cechoviana spersa nella nebbia. Scarto noir al finale, azzardo narrativo
l'incapacita' di rinunciare ad un buonismo che livella qualsiasi diversita' che rende il film ancora più libero e inconsueto. Da vedere.
artistica. http://trovacinema.repubblica.it/film/pubblico/la-giusta-
http://icinemaniaci.blogspot.com/2007/12/la-giusta-distanza.html distanza/333209

5) Di Francé 6) Di Francescodebelvis
...e si rimane attaccati fino all'ultimo fotogramma:piu di cosi'! Film che La giusta distanza" ripropone invece quel cinema nato così già vecchio
coinvolge sempre piu' fino all'evento temuto che non vi svelero'. Ci si sente sulla carta che procede per clichè e finti graffi d'anima: fughe di anime
come risucchiati in quel paesaggio freddo, sterile come a volte puo' solitarie, nebbia in Val Padana e il lento scorrere del Po che procede di
diventare il cuore della gente devastato dalle notizie di cronaca nera. pari passo col lento scorrere della'apparente tranquilla vita di provincia
http://trovacinema.repubblica.it/film/pubblico/la-giusta-distanza/333209 del basso Veneto.
http://www.film.tv.it/opinioni.php/film/opinione/299930/la-giusta-
distanza-2007/
7) Di Mosez 8) Di Melaverde
Mah, mi ha un po' deluso. Non mi sono piaciuti alcuni personaggi. Il La prima parte del film mi è piaciuta molto, alcuni personaggi minori
ragazzo giornalista, un po' troppo serio e troppo sicuro di sè. La maestra, sono bravissimi e mai banali, molto bello è anche il modo in cui,
troppo felice e pronta a fare amicizia con tutti; dopo 5 minuti di film non progressivamente, conosciamo tutti i personaggi e assistiamo alla
vedevo l'ora che la facessero fuori. Buoni invece i ruoli secondari, Natalino trasformazione del loro rapporto, mentre i pregiudizi e gli stereotipi,
Balasso, Battiston, Bentivoglio, Hassan, lo scemo del villaggio. Un po' anche razziali, cadono facendo largo alle persone con le loro differenze.
melensa la parte centrale, quella della storia fra la maestra e il tunisino, Peccato che proprio l'arrivo del "giallo" faccia calare l'interesse, un pò
banale e noiosa. In generale non l'ho trovato molto plausibile e questa è la scontato nella sua evoluzione;
pecca più grave. http://www.film.tv.it/opinioni.php/film/opinione/300124/la-giusta-
http://www.film.tv.it/opinioni.php/film/opinione/308786/la-giusta- distanza-2007/
distanza-2007/

sDopo aver visto il film, scrivi tu la tua recensione:


..............................................................................................................................................................
..............................................................................................................................................................
..............................................................................................................................................................
..............................................................................................................................................................

La_giusta_distanza_lavoro_preparazione Page 3/3