Sei sulla pagina 1di 24

POLONIA

Polonia e polacchi
localizzazione superficie m.s.l.m.) capitale citt principali (Breslavia) (Stettino) linea di costa paesi confinanti: lingua ufficiale moneta popolazione (anno 2002) et media struttura etnica religione Europa Centrale 312.685 km2, 91% in pianura (<300 Warszawa (Varsavia) 1,6 mln abitanti d , Krakw (Cracovia), Wroc aw Pozna , Gda sk (Danzica), Szczecin 528 km Germania, Rep. Ceca, Rep.Slovacca, Ucraina, Belarus, Lituania, Fed.Russa polacco 1 zloty = 100 groszy 38,2 mln, di cui 62% vive in citt 35 anni, 56,2% sotto 40 anni det 98,7 % polacchi 95,0 % cattolici

ORDINAMENTO DELLO STATO


sistema politico potere legislativo repubblica parlamentare ultime elezioni: 25 settembre 2005 Parlamento, in carica 4 anni Sejm, camera 460 deputati elezioni proporzionali, soglia 5% Senat, 100 senatori elezioni maggioritarie (a) Governo con il Premier nominato dal Presidente, entro 14 gg. fiducia del Sejm (b) Presidente, (in carica 5 anni) eletto direttamente dai cittadini mix del sistema fancese e tedesco ONU, UE, NATO, OCSE, FMI, ...

potere esecutivo mix del sistema francese e tedesco

org. internazionali

STRUTTURA AMMINISTRATIVA
1. Unit territoriale max delegato del governo carica massima locale 2. Unit intermedia carica massima locale 3. Unit elementare carica max in aree rurali carica max in citt carica max in citt principali . Voivodato (16) regione Voivoda prefetto Marsza ek presidente regione Powiat provincia/contea Starosta presidente giunta prov. Gmina comune Wjt presidente giunta comun. Burmistrz sindaco Prezydent presidente

INDICATORI MACRO
PIL pro capite 2005 Zloty () livello PIL 2005 mld Zloty (mld ) Crescita PIL 2006 I-VI, % (previsione 2006) Crescita dei consumi 2006 I-III, % Disoccupazione 2006 IX, % (prev. 2006 XII) Inflazione 2005 X 2006 IX, % (prev. 2006) Tasso di sconto, % (fermo dal 28 feb 2006) cambio PLN/USD (20 novembre 2006) cambio PLN/EUR (20 novembre 2006) Salario mensile lordo, aziende, 2006 IX, Esportazioni 2006 I-IX (2005) mld Importazioni 2006 I-IX (2005) mld saldo 2006 I-IX (2005) mld IDE (mld USD, valore cumulativo, 2005) 25.361 (6.300) 967,7 (240) 5,5 (5,0) 4,9 15,2 (15,0) 1,2 (1,5) 4,00 2,9639 3,8083 665 63,3 (71,4) 71,2 (80,6) - 7,9 (-9,25) 92,5

PIL pro capite in a fine 2004


(ultimo dato disponibile)

media nazionale reg. Mazowsze (Varsavia) reg. l sk (Katowice) reg. Wielkopolska (Pozna ) reg. Dolny l sk (Wroc aw) reg. Pomorze (Gda sk) reg. Zachodniopom.(Stettino) reg. Lodz ( d ) reg. Ma opolska (Cracovia) ... ... ... reg. Lubelskie (Lublino)
6

5.685 8.022 (141%) 5.815 (123%) 5.456 (96%) 5.390 (95%) 5.131 (90%) 4.991 (88%) 4.780 (84%) 4.541 (80%) 3.682 (65%)

andamento del PIL polacco


indice % di crescita
2006 previsione per lintero anno
6 5 4 3 2 1 0 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006

Andamento salari mensili in Polonia


Salar
3000 2509 2500 2062 2000 1707 1500 1000 1000 500 0 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2001 2003 2004 2005 2006 IX 1061 1239 1924 2133 2201 2290 2627,53

le lordo in PLN

Costo del lavoro


Si stima che il costo del lavoro medio crescer in Polonia negli anni 2002-2007 da 3 euro per unora a circa 4,2 euro. Una rapida crescita della produttivit del lavoro equilibrer per questo fenomeno. La Polonia potr persino migliorare la propria competitivit nellEuropa Centrale visto che lincremento dei costi del lavoro in Ungheria e in Repubblica Ceca sar molto pi accentuato.

Scambi con lestero


La Polonia fa parte del Mercato Comune, pertanto non vi sono piu i problemi doganali e vigono tutte le norme di qualit simbolizzate dal marchio CE. La Polonia scambia con lUE il 75% delle transazioni commerciali internazionali. La Polonia ha un saldo commerciale negativo che per sistematicamente migliora. Le sue esportazioni sono in crescita e - nonostante lo zloty forte costituiscono il volano della congiuntura.

10

Commercio Estero ITALIA-MONDO, 2006 I-VII, mln


EXPORT Paesi 1 Germania 2 Francia 3 Stati Uniti 4 Spagna 5 Regno Unito 6 Svizzera 7 Belgio 8 Paesi Bassi 9 Austria 10 Turchia 11 Russia 12 Polonia 13 Grecia 14 Cina 15 Romania MONDO valori 24.761 22.645 14.491 13.820 11.406 7.489 5.228 4.577 4.543 3.908 3.877 3.810 3.723 3.264 3.137 187.922 variaz. 7,76 3,57 7,1 5,77 1,09 9,44 16,91 10,34 8,87 13,53 18,2 23,96 8,33 24,09 16,24 9,52 quota 13,2 12,1 7,7 7,4 6,1 4,0 2,8 2,4 2,4 2,1 2,1 2,0 2,0 1,7 1,7 100,0 valori 33.725 18.563 6.649 8.398 7.190 6.078 8.157 11.079 4.960 3.310 8.290 1.121 10.074 2.532 202.155 IMPORT variaz. 11,2 3,22 2,92 10,01 -0,02 12,05 1,48 11,95 19,48 34,43 25,88 34,73 23,2 3,82 14,86 quota 16,7 9,2 3,3 4,2 3,6 3,0 4,0 5,5 2,5 1,6 4,1 1,6 0,6 5,0 1,3 100,0
fonte: ISTAT

3.198 34,61

11

Interscambio Italia Polonia


Mln EURO Import polacco Export polacco 2001 2002 2003 2004 2005 2006 I-IX 4.713

4.633

4.885

5.124

5.619

5.668

2.175

2.389

2.724

3.647

4.358

4.048

Interscambio

6.809

7.275

7.848

9.266

10.026

8.761

Saldo Italia

2.458

2.496

2.400

1.972

1.311

665

fonte www.stat.gov.pl

12

Importazioni dallItalia per settori


2006 I-VII
3% 6% 2% 2% 2% 1%1% 3% 2%
Macchine e attrezzature Veicoli a motore e componenti Metalli e prodotti in metallo Chimica e farmaceutica Elettrotecnica, Elettronica, app.precisione Tessuti e abbigliamento Gomma e plastica Calzature e art. in pelle

26%

7% 8% 8% 12% 17%

Alimentari e bevande Energia Vetro, ceramica e mat.edili non-metal. Altre industrie manifatturiere Carta e cartotecnica Agricoltura e pesca Altri N.N.A.

fonte ISTAT data processed by ICE

13

Esportazioni verso lItalia per settori


2006 I-VII
Veicoli a motore e parti
3% 1%2% 3% 2% 5%

lettrotecnica, lettronica, app.precisione

3% 4%

Alimentari e bevande Metalli e prodotti in metallo Chimica e farmaceutica Macchine e attrezzature


50%

5% 6% 7% 9%

Tessuti e abbigliamento Gomma e plastica

nergia

Agricoltura e pesca Vetro, ceramica e mat.edili non-metal. Carta e cartotecnica Altri N.N.A.

fonte ISTAT data processed by ICE

14

Politica monetaria
La politica monetaria alla ricerca di un livello dei tassi dinteresse che da un lato freni linflazione, ma che dallaltro non costituisca una barriera allo sviluppo delle imprese e quindi alla crescita economica. Essendo calata linflazione a livelli bassissimi, negli ultimi 2 anni ci sono state diverse riduzioni dei tassi da parte della Banca Centrale della Polonia (p.e. tasso di sconto sceso dal 6,75% a fine 2002 al 4,00% a fine febbraio 2006). Visto lo zloty forte sono possibili ulteriori riduzioni.

15

Lavvento delleuro
Per il governo attuale entrata della Polonia nella zona euro non e una priorit, pertanto e prevista dopo il 2010 La Polonia sar probabilmente in grado di rispettare i criteri macroeconomici di Maastricht. Inflazione, tassi dinteresse, debito pubblico sono tutti sufficientemente moderati. C per il problema deficit che supera nettamente il 3% ammesso dallUE. La Banca Centrale polacca unistituzione realmente indipendente dal governo e lo dimostra

16

Cambio PLN/USD/EUR

US D 17

EU R

Riforme economiche
Al fine di raggiungere i livelli di crescita economica sperati dal governo, sono in atto diverse manovre mirate ad un miglioramento della competitivit del sistema economico della Polonia. Esse derivano dalla necessit di far fronte alla crescente concorrenza degli altri mercati emergenti limitrofi, nonch dal bisogno di accelerare la performance dellimprenditoria polacca. Anzi tutto trattasi del flat tax CIT (IRPEG) al 19% (sceso dal 28%), introdotto nel 2004.
18

Investimenti esteri
La Polonia ha raccolto pi investimenti esteri che qualunque altro paese dellArea. Lobiettivo sar ora la qualit degli IDE, pi di tipo green-field, pi di quelli mirati allutilizzo delle risorse umane polacche, giovani e ben istruite, pi manovre di reinvestimento dei profitti.

19

Andamento degli IDE in Polonia


(mln USD, valori cumulati)
92500 100000 84477 90000 72706 80000 70000 60000 50000 40000 20588 30000 20000 10000 0
9 19 5 9 19 6 9 19 7 9 19 8 9 19 9 0 20 0 0 20 1 0 20 2 0 20 3 0 20 4 0 20 5

65115 56834 49400 38910 30651 14027 6832

20

Maggiori eventi del 2004 2007


entrata nellUE consolidamento di crescita economica nuova ondata di investimenti stranieri valuta locale forte flat tax 19% per imprese quasi 60 mld di fondi strutturali UE per 2007-2013

21

Zone Economiche Speciali

22

Autostrade

23

Grazie per la vostra attenzione


ICE Polonia, Istituto nazionale per il Commercio Estero nome esteso Sezione per la Promozione degli Scambi dellAmbasciata dItalia nome esteso W oski Instytut Handlu Zagranicznego in polacco Sekcja Promocji Handlu Ambasady Republiki W oskiej indirizzo ul. Marsza kowska 72 postale 00-545 Warszawa PL contatto tel. (+48) 022.6280243 telecom fax (+48) 022.6280600 varsavia@varsavia.ice.it siti web www.italtrade.com/Polska (in polacco) www.ice.gov.it (in italiano) www.ice.gov.it/servizi (catalogo servizi dellIstituto) direttore Francesco Alfonsi

24