Sei sulla pagina 1di 65

Primo soccorso

Ferite

- Emorragie

Scuola M.lli A.M./Comando Aeroporto Viterbo


P.M. Sanit O.S.S. Alessandro Golino

Primo Soccorso
Ferite
Tappe
Definizione
Classificazione
Trattamento
Esercitazione Pratica

Primo Soccorso
Emorragie
Tappe
Definizione
Classificazione
Trattamento
Esercitazione Pratica

Primo Soccorso
FERITE
Definizione

Le ferite sono lesioni traumatiche che


interessano in maniera pi o meno
estesa e profonda i tessuti molli (cute,
sottocute, muscoli)

Primo Soccorso
FERITE
Definizione

Provocano una perdita ematica


(emorragia ) e costituiscono una
porta di ingresso per
microrganismi.

Primo Soccorso
FERITE
Definizione

Le ferite possono essere prodotte


da agenti vulneranti di vario tipo in
rapporto ai quali si possono
distinguere:

Primo Soccorso
FERITE
Classificazione

Ferite da taglio
Prodotte da oggetti affilati
I bordi della ferita si
presentano pi lunghi
che larghi,
pi o meno regolari

Primo Soccorso
FERITE
Classificazione

Ferite Punta
Prodotte da oggetti appuntiti
Il foro d'entrata pi piccolo di
quello dell'oggetto che l'ha
causata. Il sanguinamento
pu variare ma sempre
minore di quello delle
ferite da taglio.

Primo Soccorso
FERITE
Classificazione

Ferite Escoriate
Prodotte da un urto
tangenziale contro un
corpo ruvido.
Presentano una forma
irregolare.

Primo Soccorso
FERITE
Classificazione

Ferite Lacero-contuse
Prodotte da un corpo contundente.
Presentano margini
irregolari, contusi,
lacerati e sfrangiati
con ematomi
ed ecchimosi

Primo Soccorso
FERITE
Classificazione

Ferite da arma da fuoco


Prodotte dall'impatto di schegge o
proiettili (pallottole,
pallettoni o pallini).

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Lavare con soluzione fisiologica o


acqua pulita, disinfettare con acqua
ossigenata, coprire con garza sterile
ed
Eventualmente
fasciare.

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Lavare

le mani e se possibile indossare dei guanti.


Togliere/tagliare gli indumenti in prossimit della
ferita.
Lavare la ferita con acqua o soluzione fisiologica
sterile.
Disinfettare con acqua ossigenata (partendo dalla
lesione e portando eventuali residui di sporco verso la
periferia.
Rimuovere piccoli detriti (vetri, terriccio, pietrisco,
schegge) in prossimit della ferita.

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Coprire

con garza sterile e fasciare.


In situazioni di emergenza si possono
utilizzare fazzoletti, tovaglioli o strisce di
biancheria.
Non spostare la vittima a meno che sia
assolutamente necessario per questioni di
sicurezza.
Garantire la protezione termica (proteggerlo
dal caldo o dal freddo).
Valutare la chiamata al servizio di emergenza.

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Fasciatura
Fare

il primo giro leggermente obliquo, poi piegare


l'estremit che sporge sotto il secondo giro;

Avvolgere

la benda a spirale facendo in modo che


ogni giro si sovrapponga al precedente per due terzi
della sua larghezza;

Terminare

tagliando l'ultimo tratto di benda per la sua


lunghezza in modo da ottenere due capi che verranno
annodati con un doppio nodo o fermando l'estremit con
cerotto.

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Fasciatura

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Ferite penetranti
Ferite con una profondit tale da avere raggiunto
organi interni (cranio, torace o addome)

I corpi estranei conficcati non vanno


rimossi ma immobilizzati con garze,
bende e cerotti.
Se loggetto stato rimosso la ferita va gestita in
funzione del tipo e della gravit dell emorragia.

Non tentare di estrarli

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Ferite al Torace
Le ferite penetranti del torace possono
essere rapidamente mortali se interessano
il cuore o grossi vasi e possono portare
allasfissia se attraverso la ferita laria entra
liberamente nella gabbia toracica ad ogni
atto respiratorio (pneumotorace).

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Ferite al Torace
Valutare la sicurezza della scena.
Allertare il servizio di emergenza.
Lavare le mani e se possibile indossare dei guanti.
Togliere/tagliare gli indumenti in prossimit della ferita.
Coprire la ferita con garza sterile.
Sovrapporre a questa un foglio di plastica sigillandone i
bordi con cerotto su tre lati.
In mancanza di garza usare materiale di fortuna il pi
possibile pulito.

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Eseguire

una fasciatura compressiva (sfruttare


lespirazione).
Porre il ferito in posizione semiseduta o sdraiato sul
lato dellemitorace colpito.
Se incosciente, porlo in posizione di sicurezza sul
lato ferito e con lemitorace sano verso lalto, per
permettere unadeguata respirazione.
Non spostare la vittima a meno che sia
assolutamente necessario per questioni di sicurezza.
Garantire la protezione termica (proteggerlo dal
caldo o dal freddo).

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Ferite alladdome
Possono essere rapidamente mortali se
interessano gli organi interni o grossi vasi
sanguigni.
Da una lesione della parete addominale
inoltre possono eviscerare tratti di intestino
od organi addominali.

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Valutare

la sicurezza della scena.


Allertare i soccorsi.
Lavare le mani e se possibile indossare dei guanti .
Togliere/tagliare gli indumenti in prossimit della
ferita.
Coprire la ferita con garza sterile.
In mancanza di garza usare materiale di fortuna il
pi possibile pulito.

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Eseguire

una fasciatura moderatamente


compressiva.
Porre il ferito in posizione semiseduta o sdraiato
con gli arti inferiori semiflessi.
Se incosciente o vomita, porlo in posizione laterale
di sicurezza.
Non spostare la vittima a meno che sia
assolutamente necessario per questioni di
sicurezza.
Garantire la protezione termica caldo o dal freddo).

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Se

l'agente lesivo ancora in sede, non


rimuoverlo, e provvedere ad inglobarlo nella
fasciatura in modo da limitarne i movimenti.
Non tentare di riposizionare in addome
gli organi fuoriusciti ma ricoprirli con teli
sterili e inumiditi con soluzione fisiologica.
Non somministrare ne acqua ne cibo.

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Ferite alla testa


Le ferite penetranti alla testa possono
essere rapidamente mortali se interessano
il cervello o grossi vasi.
I casi meno gravi riguardano tagli/ferite
fratture delle ossa del cranio.

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Valutare

la sicurezza della scena.


Allertare i soccorsi.
Lavare le mani e se possibile indossare dei
guanti .
Coprire la ferita con garza sterile.
In mancanza di garza usare materiale di
fortuna il pi possibile pulito.
Eseguire una fasciatura moderatamente
compressiva (frattura ossa craniche).

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Porre

il ferito in posizione semiseduta.


Se incosciente, porlo in posizione laterale di
sicurezza.
Non spostare la vittima a meno che sia
assolutamente necessario per questioni di
sicurezza.
Garantire la protezione termica caldo o dal
freddo).
BLS in caso di assenza di respiro e circolo.

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Se

l'agente lesivo ancora in sede, non


rimuoverlo, e provvedere ad inglobarlo
nella fasciatura in modo da limitarne i
movimenti.
Focalizzare lo stato neurologico e riferire
ogni eventuale variazione.

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Ferite con corpi estranei /schegge

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Valutare

la chiamata al servizio di emergenza.


Lavare le mani e se possibile indossare dei guanti.
Togliere/tagliare gli indumenti in prossimit della
ferita.
Lavare la ferita con acqua o soluzione fisiologica
sterile.
Disinfettare con acqua ossigenata.
Rimuovere i detriti vetri, terriccio, pietrisco, schegge
se di piccole dimensioni.

Primo Soccorso
FERITE
Trattamento

Fasciatura

con ciambella per lasciare le


schegge in loco.

Coprire

con garza sterile e fasciare.


In situazioni di emergenza si possono utilizzare
fazzoletti, tovaglioli o strisce di biancheria.
Non spostare la vittima a meno che sia
assolutamente necessario per questioni di
sicurezza.
Garantire la protezione termica (proteggerlo
dal caldo o dal freddo).

Arrotolare della stoffa


attorno
alla ferita e non su di
essa.
Poi applicare una
fasciatura.
Fasciare in modo da
bloccare loggetto
conficcato

Primo Soccorso
Arresto di emorragie

Primo Soccorso
Emorragia
Definizione

Fuoriuscita di Sangue dai vasi


sanguigni lesi

Primo Soccorso
Emorragia
Classificazione

A seconda dei vasi lesionati


Capillare
Venosa
Arteriosa
Mista

Primo Soccorso
Emorragia
Classificazione

Capillare
Il

sangue esce goccia a goccia.


Spesso cessa facendovi scorrere sopra acqua
fredda.
Sono

facili da gestire.

Primo Soccorso
Emorragia
Classificazione

Venosa
Il

sangue esce in modo continuo colando


dai bordi della ferita
Il colore del sangue e rosso scuro (non
ossigenato)

Primo Soccorso
Emorragia
Classificazione

Arteriosa
Il

sangue esce a zampilli, intermittenti, secondo


il battito cardiaco (colore rosso acceso)

Pu schizzare
con forza
anche a
distanza

Il dissanguamento pi o meno
rapido
(a seconda del calibro del vaso
leso)

Primo Soccorso
Emorragia
Classificazione

A seconda della sede .


Esterna
Interna
Esteriorizzata

Primo Soccorso
Emorragia
Definizione

Esterna
Quando sono visibili sia la ferita che il sangue
che ne fuoriesce

Primo Soccorso
Emorragia
Definizione

Interna
Quando ne la ferita ne il sangue sono
visibili

Primo Soccorso
Emorragia
Definizione

Interna
Sono difficili da notare;
(gonfiore e calore della regione)
Lintervento e spesso limitato;
Portano allo stato di shock.

Primo Soccorso
Emorragia
Definizione

Interna
Osso
approssimativi

ml

Costa

125

Radio o ulna
Omero
Tibia o perone

250/500
500/750
500/100

Primo Soccorso
Emorragia
Definizione

Esteriorizzata
Quando la ferita e interna, ma Il sangue
fuoriesce da orifizi naturali (naso, bocca,
orecchio, etc )

Epistassi

Metrorragia

naso
orecchio
polmonare
esofago-stomaco
vie urinarie
apparato genitale

femminile
Melena
Rettorragia

stomaco-intestino
colon-retto

Otorragia
Emottisi
Ematemesi
Ematuria

Primo Soccorso
Emorragia
Trattamento

Un primo trattamento = gestione


delle ferite
Lavare

le mani e se possibile
Togliere/tagliare gli indumenti ..
Lavare la ferita .
Disinfettare con ..

Primo Soccorso
Emorragia
Trattamento

Esercitare una pressione sul tampone e se


la ferita ad una gamba o ad un braccio,
far tenere larto sollevato rispetto al corpo
(se non vi sono fratture).

Primo Soccorso
Emorragia
Trattamento

Fasciatura

compressiva
Avvolgere il tampone con una benda
Fissare la benda con un nodo piatto
dalla parte opposta alla ferita,
e comunque non sulla ferita

Primo Soccorso
Emorragia
Trattamento

Se

lemorragia non si arresta, appoggiare


sulla fasciatura e sulla ferita un oggetto
rigido e bendarlo sopra la precedente
bendatura.
Fissare con nodo piatto.

Primo Soccorso
Emorragia
Trattamento

. nel caso di emorragia non controllabili


con le tecniche precedenti, si pu
aggiungere un laccio emostatico.

Primo Soccorso
Emorragia
Trattamento

. nel caso di emorragie massive o


amputazioni parziali o totali si applica come
primo intervento un tourniquet

Primo Soccorso
Emorragia
Trattamento

Laccio

tourniquet
DOVE?

A monte o a valle della ferita in base al tipo


di emorragia

Primo Soccorso
Emorragia
Trattamento

Rimuovere il tourniquet entro 2 ore e,


durante tale periodo, allentarlo per 2-3
minuti ogni mezzora.
(pu essere utile annotare lora)

Domande?