Sei sulla pagina 1di 32

Management Sistemico

Vitale
I
Mario Calabrese
mario.calabrese@uniroma1.it
Lezione del 16 ottobre 2012

08/02/15

Lezione numero 3

Rappresentazioni del cervello


un sistema di controllo
un sistema televisivo
una enorme biblioteca
un sistema complesso di reazioni
chimiche
una misteriosa scatola nera
un sistema linguistico

Il paradosso del cervello


Il sistema pi coordinato ed intelligente che conosciamo non si
basa su un progetto predeterminato ed esplicito

Coesiste il carattere olografico e


quello di specializzazione
Una forte specializzazione pu
coesistere
con
una
marcata
diffusione funzionale
La casualit e la variazione possono
far emergere modelli strutturati
La ridondanza e la ripetizione sono in
grado di dar luogo a corsi di azioni
efficaci

Le teorie di Simon
Gli uomini:
1.

2.
3.

sono costretti ad agire sulla base di informazioni


incomplete relative ai possibili corsi di azione e alle
loro conseguenze
sono in grado di analizzare solo una quantit limitata
di alternative in ordine alle decisioni da prendere
non sono in grado di valutare opportunamente i
risultati delle singole azioni

Le organizzazioni sono una specie di


cervelli istituzionalizzati che
frammentano, routinizzano e
condizionano i processi decisionali allo
scopo di poterli gestire

Sistemi organizzativi o sistemi informativi?


Cliente al
supermercato
Emissione dello
scontrino
Analisi
finanziarie

Societ di
consulenza

Pagamento con
POS/Bancomat

Banca
cliente

Banca
azienda

Report di
vendita
Gestione
scorte e
inventari

Gestione
ordini di
acquisto

Aziende
fornitrici

Operatori
logistici

Learning organizations
E possibile progettare dei sistemi
organizzativi che siano capaci di
apprendere in maniera simile al
cervello?
Che
cosa
bisogna
fare
per
progettare simili sistemi complessi?

Il feedback negativo
I sistemi di feedback negativo gestiscono
processi di rilevazione dellerrore e di una
sua correzione in maniera automatica, di
modo che i movimenti che superino certi
limiti predeterminati in una direzione
mettono in moto movimenti nella
direzione
opposta
allo
scopo
di
mantenere il corso dazione desiderato
Nel feedback negativo il pi conduce al
meno ed il meno conduce al pi

I quattro principi
fondamentali della cibernetica
La teoria cibernetica della comunicazione e
dellapprendimento prevede che i sistemi adattivi
debbano essere in grado di:

1. percepire, monitorizzare e ricercare


aspetti significativi del loro ambiente
2. collegare linformazione cos raccolta alle
norme
operative
che
guidano
il
comportamento sistemico
3. individuare
eventuali
scostamenti
significativi da queste norme
4. mettere in atto delle azioni correttive
quando vengono rilevate delle deviazioni

La dimensione dellellisse rappresenta la valenza che le teorie hanno


nella soluzione di problemi derivanti dalla specifica area.

Rapporto tra
teorie e tipologie
08/02/15

Lezione numero 4

10

La dimensione dellellisse rappresenta la valenza dei fattori di


conoscenza nella soluzione di problemi derivanti dalla specifica area

Rapporto tra
variet informativa
e tipologie decisionali
08/02/15

Lezione numero 4

11

Il
principio
ispiratore
della
proposta,
convalidato dagli esempi che seguono, pu
essere riassunto con le parole di Berthoz:
Spesso le decisioni non sono prese in
funzione dellinteresse personale.
Intervengono altri valori umani importanti,
come le idee religiose o politiche, il sacrificio
per i figli, la legalit, la correttezza, la giustizia,
la compassione, la reciprocit, la fiducia.

Il ruolo delle
categorie valoriali
08/02/15

Lezione numero 4

12

Consideriamo il caso di due amici, il primo dei quali, Felice,


molto veloce nel calcolo mentale e ben acculturato su concetti di
fisica e di matematica, il secondo, Giocondo, molto meno
versato per gli studi, ma dedito allattivit fisica ed alla vita
allaria aperta. Giocondo e Felice decidono di concedersi una
vacanza in America, nel parco di Yellostown. Dopo alcuni giorni
di permanenza, Felice convince Giocondo ad avventurarsi in
unarea non aperta al pubblico, al fine di sperimentare emozioni
forti a diretto contatto con la natura. Dopo essersi inoltrati per
lintera mattinata nellimpervio territorio, i due amici scoprono di
essersi smarriti. Nel mentre sono in cerca della strada di ritorno,
si avvedono con angoscia che a circa un chilometro in linea
daria un famelico e grosso orso ha fiutato il loro odore. Felice
calcola immediatamente che, considerate la velocit dellorso e
la loro velocit massima possibile, non hanno via di scampo. Nel
giro di dieci minuti lorso li raggiunger e per loro sar finita.

Il ruolo delle
categorie valoriali
08/02/15

Lezione numero 4

13

Nel mentre prosegue ad alta voce nei suoi calcoli e


nelle sue catastrofiche previsioni, si accorge che
Giocondo, serafico, si seduto e si sta infilando le
scarpe da ginnastica al posto dei sandali. Sconcertato
gli dice: Che fai? Sei pazzo? Non capisci che lorso sta
gi correndo verso di noi ed di gran lunga pi veloce
e resistente anche dellessere umano primatista nei
cento metri? Giocondo, guardandolo con apparente
indifferenza, risponde: io non ho tutte le informazioni
che hai tu sulla velocit dellorso, del primatista dei
cento metri e della resistenza di entrambi, e non sono
capace di dirti quando ci raggiunger, quello che so, e
tanto mi basta, che debbo semplicemente correre pi
veloce di te!.

Il ruolo delle
categorie valoriali
08/02/15

Lezione numero 4

14

Il ponte degli U2
Gli U2 - noto complesso irlandese - stanno per esibirsi nella propria citt natale, Dublino.
Mancano solo 17 minuti all'inizio del concerto per per raggiungere il palco i musicisti
devono attraversare un ponte nella completa oscurit.
Hanno a disposizione una sola torcia elettrica. Essendo instabile, sul ponte possono andare
solo due persone per volta. La torcia indispensabile per attraversare il ponte quindi deve
essere riportata indietro.
Sapendo che ogni componente impiega tempi diversi ad attraversare il ponte:
Bono, 1 minuto
Edge, 2 minuti
Adam, 5 minuti
Larry, 10 minuti
Inoltre sapendo che:
la torcia non pu essere lanciata da una parte all'altra
se il ponte viene attraversato da due persone la velocit sar data dal pi lento

Sapete indicare il giusto ordine di attraversamento affinch tutti i membri del gruppo
siano dall'altra parte del ponte entro 17 minuti?

Il ruolo degli 15
schemi interpretativi
08/02/15

Lezione numero 4

Decisioni e illusioni

Decisioni e illusioni

Decisioni e illusioni

Decisioni e illusioni

Decisioni e illusioni

Donazione Organi

I moduli a confronto

Decisioni

Decisioni

24

Decisioni e relativit

Decisioni e relativit

Decisioni e relativit

Decisioni e relativit

Decisioni e relativit

29

Decisioni e relativit