Sei sulla pagina 1di 3

Autostima Stai UP

I nostri dubbi sono traditori e ci fanno perdere il bene che potremmo ottenere. Perch abbiamo paura di tentare. William Shakespeare

William James, lo psicologo che per primo ha studiato lautostima, la definiva come il rapporto tra il s percepito e il s ideale. il valore che diamo a noi stessi rispetto alle nostre aspettative. Pi le due cose sono lontane, pi la nostra autostima bassa. Per questo non basta riuscire bene in determinati ambiti per valutarci positivamente, ma devessere un ambito importante per noi. Se, per esempio, sono molto bravo a cucinare, ma a questa cosa non do valore, la mia autostima non ne trarr vantaggio. Ma non tutto dipende esclusivamente da noi: lidea di s che si sviluppa dipende anche da come siamo trattati o visti dagli altri. Le persone che ci sono vicine diventano una sorta di specchio, e noi tendiamo a vederci come loro ci vedono e a giudicarci come loro ci giudicano. vero, per, anche il contrario: il modo in cui vediamo noi stessi influenza la visione che gli altri hanno di noi, come recita il famoso adagio Per piacere agli altri, bisogna innanzi tutto piacere a noi stessi.

Salute Il fiore di Bach dellautostima Tra i 38 fiori di Bach, ce n anche uno specifico per migliorare la propria autostima: il Larch. Indicato per chi ha una bassa stima di s, paura di fallire e soffre di complessi di inferiorit. Unessenza indicata quando si ha bisogno di una dose extra di sicurezza, quando si devono affrontare esami o momenti difficili della propria vita privata. I fiori di Bach infatti aiutano a bilanciare meglio le nostre energie, aiutando ad affrontare le sfide che si pongono in modo pi oggettivo e con unottica pi positiva. Scoprendo cos che molto spesso si hanno pi competenze e abilit di quanto non si pensasse. I fiori di Bach di assumono prendendo 4 gocce 4 volte al giorno. Al mattino, a digiuno, e alla sera prima di coricarsi, le altre due volte quando si preferisce durante la giornata.

Yoga pratico Sarvangasana

Disteso sulla schiena, inspira e solleva gambe e bacino. Sostieni il corpo con le mani appoggiate a terra. Poi abbassale verso le spalle: il petto tender ad avvicinarsi al mento e il tronco sar sempre pi perpendicolare al suolo. una posizione ricca di effetti positivi soprattutto sullumore, perch influisce sulle ghiandole endocrine come la tiroide, che lavora sui meccanismi che regolano il tono dellumore e aiuta la produzione di ormoni. Il sangue fluisce dalle vene al cuore senza sforzo grazie al capovolgimento, potenziandone lafflusso in tutto il corpo, migliorando le funzioni dei vari organi e apportando cos vigore ed elevando il tono dellumore.

Il diario Cinque azioni per mantenerla alta Questi semplici esercizi sono utili se, contemporaneamente, stai lavorando per aumentare il valore che ti dai anche a un livello pi profondo.

Cura il tuo aspetto. Sicuramente essere pi importante che apparire, ma curare il proprio aspetto fisico e il modo in cui ci vestiamo pu avere un impatto positivo. Quando ti senti gi, un po di esercizio fisico, una bella doccia e scegliere un abbigliamento che ti dona potranno aiutarti a sentirti subito meglio. Se stai dando troppo peso ai tuoi difetti, ripensa limmagine di te stesso che ti sei formato, per riequilibrare il peso dai pregi (spesso sottovalutati) e difetti. Se la tua autostima bassa, anche perch non sei riuscito a raggiungere alcuni degli obiettivi che ti eri dato, prova a definire meglio le azioni necessarie per concludere quanto prefissato. In poche parole, smettila di dare la colpa alla sfortuna, e impara a darti un solo obiettivo per volta e a costruire in maniera attenta il percorso migliore per portarlo a termine. Parla lentamente. Pu sembrare strano, ma parlare piano, senza correre, aiuta ad aumentare la propria autorevolezza, e di conseguenza lautostima. Ovviamente, senza esagerare! Scrivi un diario personale. Spesso ricordiamo bene i nostri fallimenti, ma tendiamo a dimenticare i successi. Tenere un diario aggiornato delle nostre esperienze positive e negative pu aiutarci ad avere unimmagine pi oggettiva di noi stessi.

Il buon senso Il valore che diamo a noi stessi, il valore dei soldi e i valori in cui crediamo. Queste tre forme di valore possono lavorare insieme. Come nel caso dellefficienza e risparmio energetico. Tenere tutti gli apparecchi elettrici sempre collegati causa, secondo uno studio del Politecnico di Milano, un

consumo pari all11% di tutta lenergia che viene consumata. E una spesa extra pari a 50/60 euro lanno per famiglia. Un modo semplice per risolvere questo problema comprare una ciabatta (le prese multiple) dotata di un interruttore che spegne contemporaneamente tutti gli apparecchi a essa collegata. In questo modo risparmiamo denaro, contribuiamo a una causa importante come il risparmio energetico e queste due cose contribuiranno sicuramente anche a migliorare la nostra autostima.