Sei sulla pagina 1di 7

Galileo Galilei nacque a Pisa il 15 febbraio 1564 il padre era fiorentino Vincenzo Galilei e la mamma Giulia degli Ammannati.

Nel 1574 la famiglia lascia Pisa e si trasferisce a Firenze. Nel 1581, Galileo si immatricola all'Universit di Pisa per studiare medicina, seguendo il desiderio del padre. Diventando cos un grande fisico, filosofo, astronomo e matematico italiano, padre della scienza moderna. Il suo nome associato ad importanti contributi in dinamica e in astronomia - fra cui il perfezionamento del telescopio, che gli permise importanti osservazioni astronomiche e introdusse il metodo scientifico (detto spesso metodo galileiano o metodo scientifico sperimentale). Di primaria importanza furono il suo ruolo nella rivoluzione astronomica e il suo sostegno al sistema eliocentrico e alle teorie copernicane. Sospettato di eresia e accusato di voler sovvertire la filosofia naturale aristotelica e le Sacre Scritture. Galileo Galilei, gi anziano e malato, viene chiamato a Roma nel 1633, dove viene processato e gli viene chiesto di abbandonare la Teoria Copernica. Viene imprigionato e minacciato di tortura. Viene costretto ad all'abiura delle sue concezioni astronomiche e viene condannato alla prigione a vita poi scont la pena nella sua villa a Firenze (Arcetri) Galileo Galilei mor l 8 gennaio 1642 a Arcetri.

Giovanni Keplero nacque il 27 dicembre del 1571 allinizi si chiamava Johannes Kepler. Giovanni Keplero fu un astronomo,matematico e musicista. Scopr le leggi che dimostrano il movimento dei pianeti e vengono chiamate le LEGGI di Keplero . Le basi per le sue scoperte astronomiche furono gettate nel 1609, quando pubblic Astronomia nova, in cui formul le sue prime due leggi. Le tre leggi di Keplero rappresentano un modello di descrizione del moto dei pianeti del sistema solare: 1) I pianeti percorrono orbite ellittiche di cui il Sole occupa uno dei 2 fuochi. 2) Un raggio vettore spazza aree uguali in tempi uguali. (Keplero concluse che questa legge derivi da una premessa errata, e cio che la velocit della Terra sia inversamente proporzionale alla sua distanza dal Sole. stabil che questa legge venne ricavata prima della legge delle orbite ellittiche. La legge esatta ed una semplice conseguenza della conservazione del momento angolare). 3) Il rapporto tra il quadrato del periodo di rivoluzione e il cubo del semiasse maggiore dell'orbita costante. Keplero eredit da Tycho Brahe una gran quantit dei pi precisi dati mai raccolti sulle posizioni dei pianeti. Il problema era dare loro un senso. I movimenti orbitali e gli altri pianeti sono visti dal punto vantaggioso della Terra, che orbita a sua volta intorno al Sole. Questo fa s che i pianeti sembrino muoversi disegnando strane curve. Keplero volle concentrarsi sull'orbita di Marte anche se prima avrebbe dovuto studiare accuratamente l'orbita della Terra. Con un colpo di genio us come linea di base il Sole e una delle due intersezioni dell'orbita di Marte con il piano dell'eclittica. Marte era particolarmente adatto allo scopo proprio perch la sua orbita ha la massima inclinazione con tale piano. Giovanni Keplero mor il 15 novembre 1630

Aristotele nacque nel 384/3 a.C. a Stagira, l'attuale Stavro, citt macedone nella penisola Calcidica, situata sulla costa nord-orientale della Grecia. Aristotele stato uno scienziato e filosofo greco antico, noto come il filosofo dellimmanenza. considerato uno dei pi innovativi e prolifici uomini di cultura del mondo antico. Intorno al 360 a.C. il giovane Aristotele scrive la sua prima opera intitolata Grillo o Sulla retorica; in reazione a una serie di scritti di elogio - composti da alcuni retori ateniesi, fra i quali Isocrate, per celebrare Grillo, figlio di Senofonte, morto nel 362 a.C. nella battaglia di Mantinea. Della produzione filosofica aristotelica pi matura ci sono giunti solo gli scritti composti per il suo insegnamento nel peripato, detti libri acroamatici o esoterici; oltre a questi, come esposto in precedenza, Aristotele aveva scritto e pubblicato, durante la sua precedente permanenza nell'Accademia di Platone, anche dei dialoghi destinati al pubblico, per questo motivo detti essoterici, che sono per pervenuti in frammenti. Questi dialoghi giovanili furono letti e discussi dai commentatori fino al VI secolo d.C.

Aristarco calcol la distanza della terra dal sole con una formula e considerando un triangolo il cui vertice corrisponde distanza Terra - Luna. C langolo sotto cui dalla terra sii vede la Luna ,c poi lipotenusa che sarebbe la distanza Terra Sole. Il medoto di Aristarco era esatto anche se sbagli le dimensioni della Terra ,Luna E Sole anche se gi si capiva che il sole era pi grande della Luna. fu un grande astronomo famoso per la sua teoria dei epicicli e per aver scoperto la differenza tra anno solare e siderale. Lanno siderale il percorso che impiega il sole a tornare al suo punto di partenza. Anche Giulio Cesare invent il calendario Giuliano che rimase in vigore fino allet moderna che prevedeva365 giorni e ogni quattro anni uno da 366 giorni. Ma nel 1582 papa Gregorio X||| cambi il calendario che presente anche nei tempi attuali. In astrologia fu il primo a precisare l'ordine delle corrispondenze tra i segni zodiacali e le singole parti del corpo umano; le sue scoperte astronomiche furono utilizzate dai contemporanei per allargare le basi teoriche e le possibilit pratiche dell'astrologia; nella sua epoca vennero compilati i primi temi di nativit allo scopo di svelare l'avvenire dei singoli individui.

Tolomeo abitava in Egitto e tra il 121 d.c. e il 141 d.c. si dedic alle osservazioni astronomiche nei pressi di Alessandria DEgitto. Tolomeo non fu solo un astronomo ma fu anche un importante matematico. Scrisse pure un libro chiamato geografie che forniva tutti i meridiani e paralleli che per presentava molti errori. A Tolomeo gli fu anche conferita limportante scoperta sugli epicicli che affermava che le stelle si muovessero in modo circolare. Tolomeo scrisse lalmagesto che riassumeva tutte le leggi dastronomia greche. Afferma inoltre che la terra rotonda, che la gravit diretta verso il suo centro e mise in dubbio che lequatore fosse perfettamente dritto. Sempre nel libro parla della lunghezza dell anno e dei moti del sole. Nel |V e V secolo d.c. tra le invasioni barbariche gli intellettuali diminuirono in quasi tutti i campi astronomici. Nelle abbazie venivano scritte le leggi molto importanti dellastronomia in un volume chiamato scienza del cielo. La sintesi dellalmagesto di Tolomeo si trova nella divina commedia di Dante. Tolomeo mor intorno al 178 d. C

Isaac Newton nacque il 4 gennaio del 1643.Londra, stato un matematico, fisico ed alchimista inglese. Citato anche come Isacco Newton, considerato una delle pi grandi menti di tutti i tempi. Universalmente noto soprattutto per il suo contributo alla meccanica classica noto agli scolari di tutto il

mondo l'aneddoto di "Newton e la mela" Isaac Newton contribu in maniera fondamentale a pi di una branca del sapere. Pubblic i Philosophiae Naturalis Principia Mathematica nel 1687, nella quale descrisse la legge di gravitazione universale e, attraverso le sue leggi del moto, cre i fondamenti per la meccanica classica. Newton inoltre condivise con Gottfried Wilhelm Leibniz la paternit dello sviluppo del calcolo differenziale o infinitesimale. Newton fu il primo a dimostrare che le leggi della natura governano il movimento della Terra e degli altri corpi celesti. Egli contribu alla Rivoluzione scientifica e al progresso della teoria eliocentrica. A Newton si deve anche la sistematizzazione matematica delle leggi di Keplero sul movimento dei pianeti. Oltre a dedurle matematicamente dalla soluzione del problema della dinamica applicata alla Forza di gravit (problema dei due corpi) ovvero dalle omonime equazioni di Newton, egli generalizz queste leggi intuendo che le orbite potevano essere non solo ellittiche, ma anche iperboliche e paraboliche. Isaac newton mor a Londra il 31 marzo del 1727.

Niccol Copernico nacque il 19 febbraio nel 1473 fu un prete e astronomo polacco famoso per aver portato all'affermazione la teoria eliocentrica. Fu anche un canonico, un giurista, un governatore, un astrologo ed un medico. Un dibattito storico-geografico, oggi considerato poco serio, si tradusse in un'aspra contesa circa la sua nazionalit. Copernico in genere considerato un polacco discendente da una famiglia di origini tedesche. La sua teoria propone il Sole al centro del sistema di orbite dei pianeti componenti il sistema solare - riprende quella greca

di Aristarco di Samo dell'eliocentrismo, la teoria opposta al geocentrismo, che voleva invece la Terra al centro del sistema. Merito suo non dunque l'idea, gi espressa dai greci, ma la sua rigorosa dimostrazione tramite procedimenti di carattere matematico. La teoria di Copernico non era per senza difetti, o almeno senza punti che in seguito si sarebbero rivelati fallaci, come per esempio l'indicazione di orbite circolari, anzich ellittiche - come oggi sappiamo - dei pianeti e degli epicicli. Questi errori rendevano i risultati concreti degli studi, come per esempio le previsioni delle effemeridi, non pi precise di quanto non fosse gi possibile ottenere col sistema Tolemaico. La teoria impression grandi scienziati come Galileo e Keplero, che sul suo modello svilupparono correzioni ed estensioni della teoria. Fu l'osservazione galileiana delle fasi di Venere a fornire il primo riscontro scientifico delle intuizioni copernicane. Copernico mor il 24 maggio 1543.

Giordano Bruno, nacque a Nola nel 1548 stato un filosofo, scrittore, e frate domenicano italiano. Tra i punti chiave della sua concezione filosofica, che fondeva materialismo antico, averroismo, lullismo, neoplatonismo, arti mnemoniche, influssi ebraici e cabalistici, la pluralit dei mondi, l'unit della sostanza, l'infinit dell'universo ed il rifiuto della transustanziazione. Con notevoli prestiti da Nicola Cusano. Giordano Bruno elabora una nuova teologia dove Dio intelletto creatore e ordinatore di tutto ci che in natura, ma egli nello stesso tempo Natura stessa divinizzata, in un'inscindibile unit panteistica di pensiero e materia. Per queste convinzioni, giudicate eretiche, fu condannato al rogo dall'Inquisizione della Chiesa romana. Giordano Bruno mor a Roma il 17 febbraio del 1600