Sei sulla pagina 1di 4

pro manuscripto Anno VIII - Aprile 2005 - n.

4
apparizioni mariane a Fatima. Le sue zi: a metà degli anni Cinquanta, lasciato l’in-
sofferenze iniziarono immediatamente segnamento in seminario, abbracciò quello
dopo la prima manifestazione della Ver- nelle scuole medie superiori. Per dieci anni,
gine. Ella divenne il principale bersaglio dal 1954 al 1964, fu docente al Liceo classico
delle critiche da parte di familiari ed «Berchet» di Milano. Nacquero e si diffusero
amici al punto da temere di dover torna- proprio in questo periodo le esperienze di
re ancora alla Cova da Iria per i succes- Comunione e Liberazione (CL) e di Gioventù
sivi appuntamenti con Maria; fu lei a Studentesca (GS), movimenti fortemente Bollettino Mensile della Parrocchia Cuore Immacolato di Maria - Silvi Marina
parlare direttamente con la Regina del desiderati da don Luigi che, con il suo cari- www.gioiaesperanza.it
Cielo; fu lei ad organizzare la resistenza sma, seppe mostrare ai giovani il valore del
alle lusinghe e alle minacce delle autori- cristianesimo come incontro, come affezione
tà; fu lei ad assistere amorevolmente i totale a Cristo, Dio fatto uomo. Dal ‘64 al ‘90
cugini in punto di morte e a diffondere, tenne la cattedra di Introduzione alla Teolo-
rimasta sola, il culto al Cuore Immacola- gia presso l’Università Cattolica del Sacro
to. Venne allontanata da Fatima nel Cuore di Milano; gli ultimi, intensi anni di vita
1921 perché si riteneva che la sua pre- sono un susseguirsi di approvazioni importan-
senza nella città potesse ostacolare l'im- ti, di premi, di soddisfazioni: prime fra tutte la
,OJLRUQR$SULOH
DOOHRUHqPRUWR
parzialità delle indagini intraprese per nomina a Monsignore con il titolo di Prelato
accertare la validità delle apparizioni. d’onore di Sua Santità, e il riconoscimento, da
Entrata nel convento delle Sorelle Car- parte del Pontificio Consiglio per i Laici, dell’ *LRYDQQL3DROR,,
melitane di Coimbra, vi è rimasta fino
alla morte, avvenuta il 13 febbraio scor-
esperienza dei Memores Domini, un’ associa-
zione laicale che riunisce persone di CL con-
ƒ3DSD,
so. Nel corso degli anni, la Vergine è sacrate a Dio nella verginità. Giussani si è
tornata più volte a far visita alla sua spento nella sua abitazione di Milano il 22 Vescovo di Roma,
serva, rassicurandola costantemente e febbraio di quest’ anno. Purtroppo, riassume- Vicario di Gesù Cristo,
rivelandole numerose devozioni. Luigi re in così poco spazio tutti i momenti signifi- Successore del Principe degli
Giussani nacque nel 1922 a Desio, un cativi che hanno intessuto le vicende di suor
paese nei dintorni di Milano. Da sua Lucia e don Luigi, è riduttivo. L’ essenziale è Apostoli,
madre, Angela, ricevette la prima quoti- non dimenticare mai che si può vivere così Sommo Pontefice della Chiesa
diana introduzione alla fede. Da suo intensamente, così meravigliosamente, solo Universale,
padre Beniamino, intagliatore in legno e nella consapevolezza che Gesù, con la Sua Patriarca dell’Occidente,
restauratore, ricevette invece l’invito resurrezione, ha sconfitto la morte ed ora
Primate d’Italia,
costante a chiedersi il perché, la ragione abita in mezzo a noi nella Santissima Eucari-
delle cose. Giovanissimo, entrò nel se- stia. Ci accompagnino in questi giorni di gra- Arcivescovo e Metropolita della
minario diocesano di Milano, dove pro- zia le parole della liturgia, “andate e portate a Provincia Romana,
seguì gli studi, com- tutti la gioia del Signore Risorto”, e l’ Sovrano dello Stato della Città
pletati poi presso la immagine dei santi del nostro tempo, del Vaticano,
Facoltà teologica di con un pensiero costantemente rivolto
Venegono. Quest i al Santo Padre. Ora ci è chiesto di SERVO DEI SERVI DI DIO.
furono per lui anni imitarne l’ esempio, di essere come lui
importantissimi nel che, senza voce, tra le innumerevoli Questa, magari insieme a parole di
corso dei quali scoprì sofferenze, continua a cantare “questo circostanza, di servizi giornalistici e
il valore della sua è il giorno che ha fatto il Signore: televisivi ecc.., poteva essere una notizia importante, come si conviene quando
vocazione nella Chie- rallegriamoci ed esultiamo”, continua muore un Capo di Stato o un personaggio importante della vita pubblica o dello
sa. Dopo l’ ordinazio- ad insegnarci cos’ è la vita, continua a spettacolo o della politica e chi più ne ha ne metta, destinata a durare qualche
ne sacerdotale, don servire la Chiesa, restando il segno più
giorno per poi essere dimenticata e passare in breve tempo nell’oblio, ma “ Que-
Giussani si dedicò eloquente della vittoria di Cristo che,
immediatamente all’ con il sacrificio della croce, ci ha ria- sto chiasso Roma non lo dimenticherà mai” come disse lui stesso nel 2000 ai
educazione dei ragaz- perto le porte del Paradiso. giovani di tutto il mondo riuniti a Roma per il Giubileo. Il “chiasso” provocato in
questi 27 anni da Giovanni Paolo II sua volontà, ricca di fede, di mettere a pato. Come sacerdote dell' Arcidiocesi di
7(67,021,'(//$
5(6855(=,21(
non lo potrà dimenticare mai, non frutto nella sua vita fino alla fine i doni Cracovia avevo sperimentato che cosa
solo Roma, ma il mondo intero! dello Spirito Santo: 6DSLHQ fosse la fraterna comunione del presbiterio
Per cercare di comprendere dob- ]D,QWHOOHWWR &RQVLJOLR)RUWH]]D - il Concilio ha aperto una nuova dimensio-
In questo mese di aprile, la Chiesa, rivestita
6FLHQ]D3LHWj7LPRUHGL'LR, perchè
ne di questa esperienza. Quante persone
biamo dare alcuni elementi per va- della gloria di Cristo, vive la gioia del tempo
dovrei qui elencare! Probabilmente il Si-
lutare la immensa mole del suo “coloro che erano non popolo ora sono di Pasqua ed è chiamata a rendere testi-
gnore Dio ha chiamato a Sè la maggioran-
lavoro apostolico: durante il suo diventati popolo grazie al Sangue di Gesù monianza della resurrezione del Signore.
za di esse - quanto a coloro che ancora si
Pontificato, oltre agli innumerevoli Cristo”; quello che abbiamo visto in tutto Ecco perché ho pensato di parlarvi di due
trovano da questa parte, le parole di que-
“santi” (l’ ho messo tra virgolette perché
discorsi, Papa Giovanni Paolo II ha il mondo in questi anni e, a Roma, in sto testamento li ricordino, tutti e dapper-
questi giorni non era una ³)ROODRXQD
ufficialmente ancora non sono tali), che
scritto 14 Encicliche, 15 Esortazioni tutto, dovunque si trovino. Nel corso di più
0DVVD´PDXQ3RSROR. I giornali han-
nella loro esistenza hanno saputo vivere da
apostoliche, 11 Costituzioni aposto- di vent' anni da cui svolgo il servizio Petrino
risorti, sperimentando la veridicità del mes-
liche e 45 Lettere apostoliche; ha no parlato di esodo, e questo è stato il "in medio Ecclesiae" ho sperimentato la
saggio cristiano e quella “salute” frutto della
benevola e quanto mai feconda collabora-
fatto 104 viaggi apostolici nel mon- camminare a Roma di un popolo per arri- redenzione, che Gesù donò ai suoi discepo-
zione di tanti Cardinali, Arcivescovi e Ve-
do, 146 visite pastorali in Italia e, vare alla Basilica di San Pietro: uscire li. Lo scorso febbraio, suor Maria Lucia e
scovi, tanti sacerdoti, tante persone consa-
come Vescovo di Roma ha visitato dalla schiavitù del peccato per entrare don Luigi Giussani hanno terminato la loro
crate - Fratelli e Sorelle - infine di tantissi-
317 parrocchie romane delle attuali nella terra promessa liberi, perché diven- esperienza terrena e
me persone laiche, nell' ambiente curiale,
333. Ha incontrato numerose per- tati figli di Dio grazie a Gesù Cristo mor- sono andati incontro
nel Vicariato della Diocesi di Roma, nonchè
al Signore che in
sonalità governative in 38 visite to sulla croce, “scandalo per i Giudei fuori di questi ambienti. Come non abbrac-
ogni istante della loro
ufficiali e in altre 738 udienze o stoltezza per i pagani” e Risorto per noi ciare con grata memoria tutti gli Episcopati
vita li aveva sempre
incontri con Capi di Stato e 246 uomini, per la nostra salvezza, per la nel mondo, con i quali mi sono incontrato
preceduti con il Suo
udienze e incontri con primi Mini- nostra liberazione. Giovanni Paolo II ar- nel succedersi delle visite "ad limina Apo-
amore, il Suo soste-
stolorum"! Come non ricordare anche tanti
stri. Nelle Udienze Generali del mato del suo “esercito”, la Croce di Cri- gno, la Sua provvi-
Fratelli cristiani - non cattolici! E il rabbino
mercoledì ( oltre 1160) ha incontra- sto, ha indicato a tutti gli uomini e donne denza. E oggi fa la
di Roma e così numerosi rappresentanti
to più di 17 milioni e 600 mila pelle- del mondo, come poter essere e diventa- stessa cosa con noi:
delle religioni non cristiane! E quanti rap-
grini, senza contare tutte le udienze re una vera FAMIGLIA UMANA: DIVEN- anche quando non ce
presentanti del mondo della cultura, della
speciali e le cerimonie religiose TANDO SANTI, YLYHQGRHPHWWHQGRLQ scienza, della politica, dei mezzi di comuni-
ne accorgiamo, Egli è
( più di 8 milioni di pellegrini solo SUDWLFD OH YLUW WHRORJDOL GHOOD IHGH cazione sociale! A misura che si avvicina il
presente, cammina al
GHOODVSHUDQ]DHGHOODFDULWj; nel suo
nostro fianco, si fa
nel corso del Grande Giubileo del limite della mia vita terrena ritorno con la
“divino viandante”
2000), nonché i milioni di fedeli pontificato ha proclamato 1338 Beati e memoria all' inizio, ai miei Genitori, al Fra-
della nostra esistenza. Se in questi giorni di
incontrati nel corso delle visite pa- 482 Santi, XQ3RSROR,O3RSROR6DQWR tello e alla Sorella (che non ho conosciuto,
festa guardiamo ancora al male che è nel
storali in Italia e nel mondo. GL 'LR 7ULRQIDQWH LQ FLHOR XQLWR DO perchè morì prima della mia nascita), alla
mondo con rassegnazione e sfiducia, se
SRSROR SHOOHJULQDQWH VXOOD WHUUD
parrocchia di Wadowice, dove sono stato
Da dove veniva a quest’uomo dubitiamo che la vittoria di Cristo sul pecca-
battezzato, a quella città del mio amore, ai
tanta forza e Autorevolezza? E che Guai a noi se dopo tutto questo ci voltia- to e sulla morte sia totale, se ci sembra che
coetanei, compagne e compagni della
cosa proponeva ai grandi e ai pic- nulla sia cambiato e come i discepoli di Em-
scuola elementare, del ginnasio, dell' uni-
coli della terra? Ai potenti e agli maus ce ne torniamo tristi alla nostra quoti-
versità, fino ai tempi dell' occupazione,
dianità, se chiediamo un segno per cui si
ultimi? LA SPERANZA e la CERTEZ- quando lavorai come operaio, e in seguito
possa davvero gioire, la risposta ce l’ abbia-
ZA che la FEDE in Gesù Cristo può alla parrocchia di Niegowic, a quella craco-
mo davanti: sono questi due anziani signori
cambiare e cambia l’uomo e i rap- viana di S. Floriano, alla pastorale degli
che hanno reso visibile la gioia della reden-
porti tra gli uomini “ NON ABBIATE accademici, all' ambiente... a tutti gli am-
zione, che hanno vissuto concretamente la
bienti... a Cracovia e a Roma... alle perso-
PAURA, APRITE, ANZI SPALANCA- forza rinnovatrice della Pasqua e che hanno
ne che in modo speciale mi sono state
TE LE PORTE A CRISTO… SOLO sperimentato la grazia della vita nuova in
affidate dal Signore. A tutti voglio dire
LUI HA PAROLE DI VI TA, SI’ DI Cristo. Lucia dos Santosnacque il 22 marzo
uno sola cosa: "Dio vi ricompensi". "In
VITA ETERNA”. La forza e l’autori- 1907; cugina di Francesco e Giacinta, visse
manus Tuas, Domine, commendo spiritum
tà di Giovanni Paolo I I è stata nella con loro la particolarissima esperienza delle
meum". La data è del 17 marzo 2000.
seguito quella di San Giovanni in Late- di compiere il servizio Petrino nella Chiesa, la mo indietro e ULPSLDQJLDPR OH FL
rano, poi di Santa Maria Maggiore - a Misericordia di Dio voglia prestarmi le forze SROOHGHOO¶(JLWWR
capodanno, e il giorno 19 gennaio la necessarie per questo servizio. Tanti e tante sarebbero ancora i
Porta della Basilica di San Paolo "fuori Come ogni anno durante gli esercizi spiri-
pensieri e le riflessioni da scrivere, ma
le mura". Quest’ultimo avvenimento, tuali ho letto il mio testamento del 6.III.1979.
concludiamo applicando a Giovanni
per via del suo carattere ecumenico, è Continuo a mantenere le disposizioni conte-
restato impresso nella memoria in mo- nute in esso. Quello che allora, e anche du- Paolo II quello che San Paolo diceva
do particolare. rante i successivi esercizi spirituali è stato di sé ai cristiani di Tessalonica, rite-
A misura che l' Anno Giubilare 2000 aggiunto costituisce un riflesso della difficile e nendo che quello che Paolo scrive sia
va avanti, di giorno in giorno si chiude tesa situazione generale, che ha marcato gli la perfetta sintesi del grande servizio
dietro di noi il secolo ventesimo e si anni ottanta. Dall' autunno dell' anno 1989 Pastorale di Giovanni Paolo II in que-
apre il secolo ventunesimo. Secondo i questa situazione è cambiata. L' ultimo decen- sti 27 anni: ³9RLVWHVVLLQIDWWLIUD
disegni della Provvidenza mi è stato nio del secolo passato è stato libero dalle WHOOL VDSHWH EHQH FKH OD QRVWUD
dato di vivere nel difficile secolo che se precedenti tensioni; ciò non significa che non
YHQXWDLQPH]]RDYRLQRQqVWDWD
YDQD «FRPH EHQ VDSHWH DEELD
ne sta andando nel passato, e ora nel- abbia portato con sè nuovi problemi e difficol-
PRDYXWRQHOQRVWUR'LRLOFRUDJ
l'anno in cui l'età della mia vita giunge tà. In modo particolare sia lode alla Provvi-
agli anni ottanta ("octogesima adve- denza Divina per questo, che il periodo della
niens"), bisogna domandarsi se non sia così detta "guerra fredda" è finito senza il JLR GL DQQXQ]LDUYL LO 9DQJHOR GL
il tempo di ripetere con il biblico Simeo- violento conflitto nucleare, di cui pesava sul 'LR LQ PH]]R D PROWH ORWWH ( LO
ne "Nunc dimittis". mondo il pericolo nel periodo precedente. QRVWURDSSHOORQRQqVWDWRPRVVR
Nel giorno del 13 maggio 1981, il Stando sulla soglia del terzo millennio "in GDYRORQWjGLLQJDQQRQpGDWRU
giorno dell' attentato al Papa durante medio Ecclesiae", desidero ancora una volta ELGL PRWLYL Qp DEELDPR XVDWR
l'udienza generale in Piazza San Pietro, esprimere gratitudine allo Spirito Santo per il IURGH DOFXQD PD FRPH 'LR FL KD
la Divina Provvidenza mi ha salvato in grande dono del Concilio Vaticano II, al quale
WURYDWL GHJQL GL DIILGDUFL LO 9DQ
JHOR FRVu OR SUHGLFKLDPR QRQ
,/7(67$0(172
modo miracoloso dalla morte. Colui che insieme con l' intera Chiesa - e soprattutto con
FHUFDQGR GL SLDFHUH DJOL XRPLQL
è unico Signore della l'intero episcopato - mi sento

'(/3$3$72786
vita e della morte Lui debitore. Sono convinto che
stesso mi ha prolunga- ancora a lungo sarà dato alle PDD'LRFKHSURYDLQRVWULFXR
UL 0DL LQIDWWL DEELDPR SURQXQ
7886
to questa vita, in un nuove generazioni di attinge-
certo modo me l' ha re alle ricchezze che questo ]LDWR SDUROH GL DGXOD]LRQH FRPH
EHQ VDSHWH Qp DYXWR SHQVLHUL GL
$SULOH
donata di nuovo. Da Concilio del XX secolo ci ha
questo momento essa elargito. Come vescovo che FXSLGLJLD 'LR QH q WHVWLPRQH (
ancora di più appartie- ha partecipato all' evento QHSSXUH DEELDPR FHUFDWR OD JOR 
ne a Lui. Spero che conciliare dal primo all' ultimo
ULD XPDQD Qp GD YRL Qp GD DOWUL "Totus Tuus ego sum Nel Nome della San-
SXU SRWHQGR IDU YDOHUH OD QRVWUD
Egli mi aiuterà a rico- giorno, desidero affidare tissima Trinità. Amen". Inizia così il testo
DXWRULWj GL DSRVWROL GL &ULVWR ,Q
noscere fino a quando questo grande patrimonio a del testamento del papa Giovanni Paolo II
devo continuare que- tutti coloro che sono e saran-
YHFH VLDPR VWDWL DPRUHYROL LQ
in data 6 marzo 1979 con le aggiunte suc-
sto servizio, al quale no in futuro chiamati a rea-
PH]]RDYRLFRPHXQDPDGUHQX
cessive. "Vegliate, perchè non sapete in
mi ha chiamato nel lizzarlo. Per parte mia ringra- quale giorno il Signore vostro verrà" (cf. Mt
giorno 16 ottobre 197- zio l' eterno Pastore che mi WUH H KD FXUD GHOOH SURSULH FUHD 24, 42) - queste parole mi ricordano l' ulti-
8. Gli chiedo di volermi ha permesso di servire que- WXUH &RVu DIIH]LRQDWL D YRL D ma chiamata, che avverrà nel momento in
richiamare quando Egli sta grandissima causa nel YUHPPR GHVLGHUDWR GDUYL QRQ cui il Signore vorrà. Desidero seguirLo e
stesso vorrà. "Nella corso di tutti gli anni del mio VROR LO YDQJHOR GL 'LR PD OD QR desidero che tutto ciò che fa parte della
vita e nella morte ap- pontificato. "In medio Eccle-
VWUD VWHVVD YLWD SHUFKp FL VLHWH mia vita terrena mi prepari a questo mo-
GLYHQWDWLFDUL´ WV 
parteniamo al Signo- siae"... dai primi anni del mento. Non so quando esso verrà, ma
re... siamo del Signo- servizio vescovile - appunto come tutto, anche questo momento de-
re" (cf. Rm 14, 8). grazie al Concilio - mi è stato pongo nelle mani della Madre del mio Mae-
Spero anche che fino a dato di sperimentare la fra- don Vinicio stro: Totus Tuus. Nelle stesse mani mater-
quando mi sarà donato terna comunione dell' Episco- ne lascio tutto e Tutti coloro con i quali mi
ha collegato la mia vita e la mia vocazione. In queste mia vita terrena e il ministero pastorale. degli esercizi spirituali) si legge "Ancora -
Mani lascio soprattutto la Chiesa, e anche la mia Na- Nella vita e nella morte Totus Tuus me- per quanto riguarda l' espressione "Collegio
zione e tutta l' umanità. Ringrazio tutti. A tutti chiedo diante l' Immacolata. Accettando già ora Cardinalizio e i Connazionali": il "Collegio
perdono. Chiedo anche la preghiera, affinchè la Mise- questa morte, spero che il Cristo mi dia la Cardinalizio" non ha nessun obbligo di in-
ricordia di Dio si mostri più grande della mia debolez- grazia per l' ultimo passaggio, cioè la [ mia] terpellare su questo argomento "i Conna-
za e indegnità. Durante gli esercizi spirituali ho riletto Pasqua. Spero anche che la renda utile zionali"; può tuttavia farlo, se per qualche
il testamento del Santo Padre Paolo VI. Questa lettura anche per questa più importante causa motivo lo riterrà giusto". E la firma è una
mi ha spinto a scrivere il presente testamento. Non alla quale cerco di servire: la salvezza sigla "JPII". Si salta poi agli esercizi spiri-
lascio dietro di me alcuna proprietà di cui sia necessa- degli uomini, la salvaguardia della famiglia tuali dell'anno giubilare 2000 che si svolgo-
rio disporre. Quanto alle cose di uso quotidiano che umana, e in essa di tutte le nazioni e dei no dal 12 al 18 marzo.
mi servivano, chiedo di distribuirle come apparirà popoli (tra essi mi rivolgo anche in modo "Quando nel giorno 16 ottobre 1978 il
opportuno. Gli appunti personali siano bruciati. Chie- particolare alla mia Patria terrena), utile conclave dei cardinali scelse Giovanni Paolo
do che su questo vigili don Stanislao, che ringrazio per le persone che in modo particolare mi II, - vi si legge - il Primate della Polonia
per la collaborazione e l' aiuto così prolungato negli ha affidato, per la questione della Chiesa, Card. Stefan Wyszynski mi disse: "I l compi-
anni e così comprensivo. Tutti gli altri ringraziamenti per la gloria dello stesso Dio. Non deside- to del nuovo papa sarà di introdurre la
invece, li lascio nel cuore davanti a Dio stesso, perchè ro aggiungere niente a quello che ho scrit- Chiesa nel Terzo Millennio". Non so se ripe-
è difficile esprimerli. Per quanto riguarda il funerale, ognuno deve tener presente la to un anno fa - solo esprimere questa to esattamente la frase, ma almeno tale
ripeto le stesse disposizioni, che ha dato il Santo Pa- prospettiva della morte. E deve prontezza e contemporaneamente questa era il senso di ciò che allora sentii. Lo disse
dre Paolo VI. (qui nota al margine: il sepolcro nella esser pronto a presentarsi da- fiducia, alla quale i presenti esercizi spiri- l'
Uomo che è passato alla storia come Pri-
terra, non in un sarcofago, 13.3.92)."Apud Dominum vanti al Signore e al Giudice - e tuali di nuovo mi hanno disposto". Dopo la mate del Millennio. Un grande Primate.
misericordia et copiosa apud Eum redemptio". Segue contemporaneamente Redentore firma segue "Totus Tuus ego sum". Il 3 Sono stato testimone della sua missione,
la firma e la data e poi un' aggiunta del 5 marzo 1990: e Padre. Allora anche io prendo marzo 1982 si legge: "Nel corso degli e- del Suo totale affidamento. Delle Sue lotte:
"Dopo la morte chiedo Sante Messe e preghiere". Poi in considerazione questo conti- sercizi spirituali di quest'
anno ho letto (più della Sua vittoria. "La vittoria, quando av-
un foglio senza data: "Esprimo la più profonda fiducia nuamente, affidando quel mo- volte) il testo del testamento del verrà, sarà una vittoria mediante Maria" -
che, malgrado tutta la mia debolezza, il Signore mi mento decisivo alla Madre di 6.III.1979. Malgrado che tuttora lo consi- queste parole del suo Predecessore, il card.
concederà ogni grazia necessaria per affrontare se- Cristo e della Chiesa - alla Madre deri come provvisorio (non definitivo), lo August Hlond, soleva ripetere il Primate del
condo la Sua volontà qualsiasi compito, prova e soffe- della mia speranza. I tempi, nei lascio nella forma nella quale esiste. Non Millennio.
renza che vorrà richiedere dal Suo servo, nel corso quali viviamo, sono indicibilmen- cambio (per ora) niente, e neppure ag- In questo modo sono stato in qualche
della vita. Ho anche fiducia che non permetterà mai te difficili e inquieti. Difficile e giungo, per quanto riguarda le disposizioni maniera preparato al compito che il giorno
che, mediante qualche mio atteggiamento: parole, tesa è diventata anche la via in esso contenute. 16 ottobre 1978 si è presentato davanti a
opere o omissioni, possa tradire i miei obblighi in que- della Chiesa, prova caratteristica L'attentato alla mia vita il 13.V.1981 in me. Nel momento in cui scrivo queste pa-
sta santa Sede Petrina. di questi tempi - tanto per i Fe- qualche modo ha confermato l' esattezza role, l'Anno
"Anche durante questi esercizi spirituali - si legge deli, quanto per i Pastori. In delle parole scritte nel periodo degli eser- gi u bi l ar e
in data degli esercizi spirituali 24 febbraio-3 marzo alcuni Paesi (come p.e. in quello cizi spirituali del 1980 (24.II - 1.III) Tanto del 2000 è
1980 - ho riflettuto sulla verità del Sacerdozio di Cri- di cui ho letto durante gli esercizi più profondamente sento che mi trovo già una
sto nella prospettiva di quel Transito che per ognuno spirituali), la Chiesa si trova in totalmente nelle Mani di Dio - e resto con- realtà in
di noi è il momento della propria morte. Del congedo un periodo di persecuzione tale, tinuamente a disposizione del mio Signo- atto. La
da questo mondo - per nascere all' altro, al mondo da non essere inferiore a quelle re, affidandomi a Lui nella Sua Immacola- notte del
futuro, segno eloquente (aggiunto sopra: decisivo) è dei primi secoli, anzi li supera ta Madre (Totus Tuus)". E il 5 marzo 1982 24 dicem-
per noi la Risurrezione di Cristo. Ho letto dunque la per il grado della spietatezza e aggiunge "In connessione con l' ultima bre 1999 è
registrazione del mio testamento dell' ultimo anno, dell'odio. Sanguis martyrum - frase del mio testamento del 6.III 1979 (: stata aper-
fatta anch' essa durante gli esercizi spirituali - l' ho semen christianorum. E oltre "Sul luogo / il luogo cioè del funerale/ deci- ta la sim-
paragonata con il testamento del mio grande Prede- questo - tante persone scom- da il Collegio Cardinalizio e i Connaziona- bolica Por-
cessore e Padre Paolo VI, con quella sublime testimo- paiono innocentemente, anche li") - chiarisco che ho in mente: il metro- ta d el
nianza sulla morte di un cristiano e di un papa - e ho in questo Paese in cui viviamo... polita di Cracovia o il Consiglio Generale Gr an d e
rinnovato in me la coscienza delle questioni, alle quali Desidero ancora una volta dell'Episcopato della Polonia - al Collegio Gi u b i l e o
si riferisce la registrazione del 6.III. 1979 preparata totalmente affidarmi alla grazia Cardinalizio chiedo intanto di soddisfare in nella Basili-
da me (in modo piuttosto provvisorio). del Signore. Egli stesso deciderà quanto possibile le eventuali domande dei ca di San
Oggi desidero aggiungere ad essa solo questo, che quando e come devo finire la su elencati". Il 1 marzo 1985 (nel corso Pietro, in