Sei sulla pagina 1di 19
Rassegna di fatti e decisioni prese da Organismi Nazionali ed Internazionali in difesa della salute

Rassegna di fatti e decisioni prese da Organismi Nazionali ed Internazionali in difesa della salute pubblica: attuazione del Principio di Precauzione

Rete NoElettrosmog Italia – Giorgio Cinciripini - 28.10.2010

Agency for Health Protection and Promotion (OAHPP) Ontario ( Canada ) ha esaminato la letteratura

Agency for Health Protection and Promotion (OAHPP) Ontario (Canada) ha esaminato la letteratura scientifica più recente (fino a settembre 2010) (Interphone) voluto da WHO, ha concluso che ci sono evidenze che un uso intensivo del telefono cellulare porti ad un incremento di tumori a cervello; per intensivo si intende un uso cumulativo

di 1640 ore !!! quindi pari ad es. 30’/giorno per 9 anni !!!

OAHPP invita le strutture governative (canadesi) di avviare

una revisione verso il basso dei limiti compatibilmente con

le necessità militari, industriali e sociali

Il National Research Programm Federale Svizzero, un programma di studio di quattro anni, condotto dal

Il National Research Programm Federale Svizzero, un programma di studio di quattro anni, condotto dal Swiss National Science Foundation ha concluso che non ci sono semplici risposte a semplici domande poste (sicurezza del campi elettromagnetici) (2011) ! In particolare hanno presentato forti preoccupazioni per la

esposizione dei feti e dei bambini in generale.

mantenere limiti più bassi rispetto a quelli standard (ICNIRP).

Il Federal Health Office ha stigmatizzato di proseguire e sviluppare di più gli studi sugli effetti a lungo termine

Come anche di

Russian Radiation Protection Agency (2008) dopo aver già nel 2007 ben stigmatizzato – in diretto

Russian Radiation Protection Agency (2008) dopo aver già nel 2007 ben stigmatizzato – in diretto contrasto delle conclusioni dell’ICNIRP – che i principali danni alla salute sono legati agli effetti NON TERMICI, ha dato segnali di allarme per la protezione dei ragazzi nei confronti delle RF e WiFi

Elettrosensibilità: è riconosciuta come disabilità in Svezia ( infatti l’Associazione degli Elettrosensibili fa

Elettrosensibilità: è riconosciuta come disabilità in Svezia (infatti

l’Associazione degli Elettrosensibili fa parte della Federazione per le Disabilità,

controparte con il Governo); è riportata (ICD-10: lista delle ‘malattie’ ex- WHO) ma anche in Classification of Occupationally Related Disorders redatto dal Nordic Council of Ministers

I sintomi includono: disturbi del sonno, dolori , nausea, disturbi della pelle, arrossamenti, acufeni, Si stima che il 3% della popolazione è affetta da questi disturbi in modo importante; una esposizione prolungata come nel caso di WiFi aumenta il danno

In Svezia le Istituzioni locali sono tenute a rispettare la line guida della Nazioni Unite “Standard Rules on the equalization of opportunities for people with disabilities” a dare agli elettrosensibili gli stessi diretti e servizi necessari per dare loro l'opportunità di vivere la loro vita analoga di tutte le altre persone.

Canada : OAHHP : riporta le conclusione di esperti incaricati dal Governo Canadese: esiste una

Canada: OAHHP: riporta le conclusione di esperti incaricati dal Governo Canadese: esiste una relazione tra fonti elettromagnetiche ed una alterazione della attività elettrica e la biochimica dei neurotrasmettitori

La “Canadian Human Rights Commission”, il “Americans with Disabilities Act” ed il Canadian Government riconoscono la elettrosensibilità

Spagna : Il Tribunale del Lavoro di Madrid (2011) ha riconosciuto l’elettrosensibilità come situazione invalidante

Spagna: Il Tribunale del Lavoro di Madrid (2011) ha riconosciuto l’elettrosensibilità come situazione invalidante per un insegnante di un college. Gli verrà riconosciuta una pensione al 100% del suo stipendio.

Luglio 2011 al Parlamento Belga viene presentata una proposta di legge per il riconosciemtno della

Luglio 2011 al Parlamento Belga viene presentata una proposta di legge per il riconosciemtno della elettrosensibilità come malattia e causa di inabilità

In diverse parti nel mondo le stazione di WiFi sono state rimosse dallo interno dei
In diverse parti nel mondo le stazione di WiFi sono state rimosse dallo interno dei
In diverse parti nel mondo le stazione di WiFi sono state rimosse dallo interno dei

In diverse parti nel mondo le stazione di WiFi sono state rimosse dallo interno dei palazzi, come:

Francia: French National Library (2008), ed altre 5 librarie parigine , ma anche la Università della Sorbona (Maggio 2009), nelle scuole elementari della City of Herouville St. Clair, il WiFi è stato in qualche modo bloccato anche per le centinaia di cause contro compagnie telefoniche in atto ; La cittadina di Hérouville-Saint-Clair ha abolito il wi-fi nelle scuole e posto dei limiti alle emissioni delle antenne di wi-fi e telefonia mobile (2011) Vancouver School Board (Canada); Palm Beach, Florida, Los Angeles, California (Los Angeles School District – Maggio 2009) - USA , and New Zealand hanno proibito la presenza di ripetitori di antenne vicino alle scuole , quindi ancor di più all’INTERNO delle stesse !

Parigi (ottobre 2011): il Comune ha sospeso l’accordo del 2003 con le società di telefonia

Parigi (ottobre 2011):

il Comune ha sospeso l’accordo del 2003 con le società di telefonia sulla localizzazione dei ripetitori ed antenne; nel luglio 2011 il Comune aveva richiesto una diminuzione dei livelli massimi a 0,6 V/m , senza arrivare ad un accordo.

Principio di precauzione:

L’obiettivo di questo principio è

la definizione dei

limiti di legge che debbono essere basati sulla salvaguardia contro I possibili rischi alla salute che non sono ancora stati scientificamente stabiliti.

Che il rischio non sia stabilito non può, quindi, essere utilizzato come scusa per non applicare il principio stesso !!!

Diverse compagnie di assicurazioni non assicurano le società di telecomunicazioni in quanto i rischi connessi sono ritenuti INCALCOLABILI. Es. la Austriaca AUVA (Luglio 2009) e Lloyds Insurance (Novembre 2010)

EUROPEAN ENVIRONMENT AGENCY (EEA) (Marzo 2008) I casi dell'asbesto, del benzene, dei bifenili policlorurati, del

EUROPEAN ENVIRONMENT AGENCY (EEA) (Marzo 2008) I casi dell'asbesto, del benzene, dei bifenili policlorurati, del tabacco, del piombo, ecc. insegnano che le esposizioni pericolose devono essere messe sotto controllo ancora prima che ci sia una evidenza convincente di danni a lungo termine e che sia chiarito il meccanismo biologico che produce i danni alla salute umana. Le "incertezze" utilizzate in passato nei casi in questione per ritardare gli interventi cautelativi non possono ripetersi oggi in un settore, come quello dei CEM, che ha un elevato peso sanitario, politico ed economico. Richiedere prove sempre più consistenti prima di intervenire per prevenire rischi gravi e già individuati può dare luogo a costi sanitari ed economici molto elevati, com'è avvenuto con l'asbesto, il piombo e il tabacco

Parlamento Europeo : nel 2009 ha votato (522 a favore 16 contrari) una risoluzione che

Parlamento Europeo: nel 2009 ha votato (522 a favore 16 contrari) una risoluzione che richiede norme più restrittive sui limiti di esposizione ai campi elettromagnetici , in quanto sono stati definiti in base ad una conoscenza

scientifica obsoleta. Nello stesso documento si dice estremamente

preoccupato

scientifici illustrano seri danni provocati da cellulari, antenne e ripetitori, Cordless, Wifi, WiMax, etc.

27.05.2011 – L'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa (PACE), si è incontrata a Kyiv in seduta plenaria e ha approvato una risoluzione per chiedere ai governi europei di "prendere misure ragionevoli" per ridurre l'esposizione ai campi elettromagnetici, soprattutto dalle radiofrequenze della telefonia mobile e "soprattutto l'esposizione dei bambini e dei giovani che sembrano essere più vulnerabili ai rischi di tumore"

dal documento Bionitiative report in cui oltre 1500 lavori

31.5.2011 l'Istituto IARC, emanazione del WHO, ha inserito le radiofrequenze nel gruppo 2B – possibili cancerogeni - in base ad un aumento di rischio per il glioma , un tumore maligno del cervello, associato a wireless ed all'uso del telefono cellulare

Ottobre 2011: La FDA (Food and Drug Administration USA) ha aggiornato la classificazione delle radiofrequenze in accordo con WHO/OMS/IARC !

Ministero dell’Ambiente Israeliano si è espresso pubblicamente per denunciare la pericolosità sia del telefono

Ministero dell’Ambiente Israeliano si è espresso pubblicamente per denunciare la pericolosità sia del telefono cellulare (2008) , dando istruzioni per ridurne gli effetti dannosi che del WiFi in particolare nei confronti dei giovani (Luglio 2009) . Il Health and Environmental Protection ministries ha richiamato il Ministro delle Comunicazione di non procedere ad alcuna implementazione di telefonia 4G senza un’accurata verifica del rischio (2011)

Il Ministro Bavarese per l’Educazione e Cultura (Aprile 2007) nella relazione periodica al Parlamento Bavarese

Il Ministro Bavarese per l’Educazione e Cultura (Aprile 2007) nella relazione periodica al Parlamento Bavarese sullo sviluppo delle tecnologie informatiche nelle strutture scolastiche enfatizza quanto il Federal Office for Radiation Protection segnala: di utilizzare il meno possibile il WiFi, in presenza di una rete , dando istruzioni pratiche per ridurre il più possibile i danni derivanti dallo uso del WiFi Il Parlamento Bavarese (22.3.1007) ha emesso una raccomandazione alle Scuole di ritornare indietro alla connessione via cavo In ogni caso le famiglie sono state informate e responsabilizzate nelle decisioni se installare o meno WiFi nelle scuole. In una interrogazione parlamentare il Ministro per la Cultura, in accordo con quello della Salute, ha assicurato che eventuali segnalazioni di sintomi legati alla elettrosensibilità sarebbero stati trattati dalla struttura medica locale e riportata a livello centrale (31.3.2010) Il Dipartimento per la Istruzione di Francoforte ha deciso che in attesa di una certezza della sicurezza, il WiFi non deve essere sviluppato nelle scuole

Inseguito ad Interrogazione parlamentare Cantone Svizzero di Thurgau , il Governo (Aprile 2008) risponde come

Inseguito ad Interrogazione parlamentare Cantone Svizzero di Thurgau , il Governo (Aprile 2008) risponde come sia stato raccomandato alle scuole di utilizzare la connessione via cavo dando loro però capacità decisionale, allargata alla popolazione che deve essere informata; lo stasso Governo cantonale aggiunge come esso ha adottato delle linee guida protettive nei confronti dei propri impiegati, limitando l’elettrosmog.

L’ Ufficio federale dell’ambiente, delle foreste e del paesaggio (Svizzera) in una esaustiva nota rivolta alla popolazione (2005) indica ad es. di stazionare le basi dei cordless lontano dalla zona letto , come anche per il WiFi una attenzione massima alle distanze da tenere sia rispetto all’ Hotspot che dal computer portatile.

Dopo la introduzione di una normativa nella città di San Francisco (2010, USA) che impone

Dopo la introduzione di una normativa nella città di San Francisco (2010, USA) che impone ai produttori di telefonia cellulare di riportare nelle scatole di imballaggio dei ‘warning’ sulla sospetta pericolosità degli effetti non-termici legati alle radiofrequenza, È dientata operativa: entro il mese di ottobre 2011 i rivenditori dovranno affiggere dei poster, sticker ed altro che contenga le seguenti raccomandazioni:

Limitare l'uso dei cellulari da parte dei bambini Utilizzare auricolare, viva voce , oppure SMS Non attaccare il cellulare al corpo, quindi usare zainetti, porta cellulari, Non utilizzarlo in zone a bassa copertura, basso segnale Ridurre il numero e la durata delle telefonate

Giugno 2011 Il 'consiglio comunale' di Santa Monica in California (USA) alla luce della recente classificazione delle radiofrequenze tra i possibili agenti cancerogeni, ha chiesto agli enti federali una revisione dei limiti di esposizione

E se si vuole approfondire la tematica scientifica …

Abbiamo compresso in un documento pdf alcune raccolte di documentazione scientifica che relazionano effetti di CEM su organismi viventi:

è disponibile in

http://is.gd/PFugjA

NB sono 740 pagine di riferimenti a lavori …