Sei sulla pagina 1di 25

FINANZI@MAIL

Newsletter mensile di informazione sugli aiuti, i sostegni e i finanziamenti a soggetti


imprenditoriali e non del portale UfficiArredati.it

OTTOBRE 2008 ANNO 1 - NUMERO 8

redazione: Per motivi di spazio si segnalano solo alcuni dei bandi attivi, esaminando
i vari settori d’attività in quanto potenzialmente interfacciabili con i Centri
uffici.

Aiuti regionali e provinciali


1. ABRUZZO
In previsione dei Giochi del Mediterraneo 2009,
Agevolazioni, Uffici arredati e Consulenze la Regione Abruzzo ha inteso promuovere il marchio
i n u n c li c k "Abruzzo" a sostegno dei prodotti Mare, Montagna
estiva, Montagna invernale.
Il Programma prevede tra l'altro la concessione di
il tuo strumento manageriale full optionals! incentivi per:
Lecce Via di Porcigliano n. 58/A
info@ufficiesoluzioni.it
- Manifestazioni e iniziative di valorizzazione delle
tradizioni locali
- Programmi promozionali dei Consorzi Turistico-
distribuzione: Alberghieri.
Le domande per l'accesso ai benefici devono essere
inviate entro il 9 novembre 2008.
In particolare il bando per la valorizzazione delle
Modena Viale Virgilio n. 58/C tradizioni locali riguarda le iniziative proposte dalle
info@ufficiarredati.it
Amministrazioni pubbliche e dagli Enti privati per
l'ottenimento dei benefici previsti dalla L.R. 49/1975,
da realizzare entro il prossimo 31 dicembre 2008.
Tra queste, saranno ammesse le manifestazioni e gli
SONO SEMPRE DI PIU’ I LIBERI eventi che soddisfino ai criteri in termini di:
PROFESSIONISTI “PRIVI DI STABILE - Tradizione: le manifestazioni che si svolgono con
ORGANIZZAZIONE” CUI VENGONO
RESTITUITE LE SOMME PER IRAP continuità da almeno 5 anni;
PAGATA - Comunicazione: il soggetto proponente deve
dimostrare la realizzazione di attività di
comunicazione e di promozione a livello extra
regionale;
- Innovatività e/o capacità di richiamo: manifestazioni
non tradizionali ma che possano avere un impatto
VUOI RECUPERARE L’IRAP GIA’
VERSATA?
positivo sui media extra regionali.
I progetti verranno finanziati sulla base di una
I NS AVVOCATO E DOTTORE graduatoria di merito e del punteggio ottenuto dal
COMMERCIALISTA CURANO PER TUO
CONTO TUTTE LE FASI DELL’ITER DI progetto, determinato da una serie di indicatori di
RIMBORSO PRESENTANDO RICORSO, premialità, in dipendenza dei seguenti parametri:
FORTI DELLE RECENTI PRONUNCE
GIURISPRUDENZIALI!!
- Numerosità e rilevanza della compagine
proponente;
@ufficiesoluzioni.it
TEL. 331/4202996; info@ - Continuità dimostrabile del progetto;
- Ricadute extra-regionali dell'attività di
comunicazione;

1
n. 8 –2008
- Capacità di destagionalizzazione dell'attività
turistica;
N QUESTO NUMERO ALCUNI DEI BANDI - Caratteristiche di completezza, innovatività ed
ATTIVI SUI TERRITORI DI:
efficacia del progetto.
1. ABRUZZO
2. CALABRIA Il bando per i consorzi turistico-alberghieri prevede
3. CAMPANIA invece benefici per i programmi di investimento
4. EMILIA ROMAGNA
5. FRIULI VENEZIA GIULIA
riguardanti le attività promozionali volte a:
6. LAZIO - Incentivare lo svolgimento di specifiche attività di
7. LIGURIA rilievo nazionale;
8. LOMBARDIA
9. MARCHE - Realizzare di progetti volti a favorire
10. MOLISE l'internazionalizzazione delle PMI;
11. PIEMONTE - Realizzare attività di promozione commerciale
12. PROVINCIA AUTONOMA DI
BOLZANO all'estero del settore turistico, al fine di attrarre la
13. PUGLIA domanda estera ed incentivare i flussi turistici verso
14. SARDEGNA
15. TOSCANA
l'Abruzzo.
16. UMBRIA Saranno, naturalmente, privilegiate le azioni
17. VENETO promozionali volte all'attrazione della domanda estera
e quelle dirette nei mercati esteri indicati come
ED INOLTRE: "prioritari" o "nuove opportunità" nelle "Linee di
- AIUTI NAZIONALI sviluppo del turismo in Abruzzo per il triennio 2006-
- PREMI E ALTRE OPPORTUNITA’
2008 (Piano Triennale del Turismo)".
Possono accedere alle agevolazioni:
a) I consorzi e le società consortili a carattere
regionale, anche in forma cooperativa, costituiti da
imprese turistiche ed alberghiere, limitatamente alle
attività volte ad incrementare l'attività estera;
b) I consorzi e le società consortili a carattere
regionale, anche in forma cooperativa, costituiti da
PMI aventi come scopo esclusivo l'attrazione della
domanda estera e nel cui statuto sia espressamente
indicato lo scopo esclusivo dell'attività consortile.
Per poter presentare la domanda, i soggetti
interessati:
1. devono essere piccole e medie imprese, ai sensi
della normativa UE;
2. non devono distribuire gli avanzi di esercizio di
ogni genere e sotto qualsiasi forma alle imprese
consorziate (divieto che deve risultare nello statuto
del soggetto proponente);
3. devono essere costituiti in consorzio con un
numero di imprese non inferiore ad otto;
4. devono sottoscrivere interamente il fondo
consortile.
Con una dotazione finanziaria pari a 500.000 euro, il
bando prevede la concessione delle seguenti
agevolazioni:
- contributo nel limite massimo del 40% della spesa
ammessa, per i consorzi che alla data della domanda
risultino costituiti da più di 5 anni;
- ovvero, nel limite del 70% della spesa ammessa,
per i consorzi che alla data della domanda risultino
costituiti da non più di 5 anni.
In ogni caso il contributo non potrà superare il limite

2
n. 8 –2008
di € 77.468,53 per i consorzi aventi 24 soci, di
€ 103.291,38 per i consorzi aventi da 25 a 74 soci e
di € 154.937,07 per i consorzi composti da almeno 75
soci.
info@ufficiesoluzioni.it

2. CALABRIA
È stata pubblicata la versione aggiornata del
bando della Regione Calabria destinato alla
concessione di prestiti d’onore per avvio di iniziative
di autoimpiego, in forma di lavoro autonomo, con
priorità ai nuovi bacini di impiego e a quelle promosse
da donne.
Le maggiori novità rispetto al bando già pubblicato sul
B.U.R. 5 giugno 2008, n. 22 s. 1, sono le seguenti:
1) ridefinizione della somma massima di investimento
complessivo ammissibile (50.000 euro);
2) rimodulazione delle modalità di aiuto (75% a fondo
perduto 25% a tasso agevolato);
3) possibilità di partecipare alle iniziative anche per
alcune tipologie di disoccupati. Non è prevista
scadenza.
***********
Le aziende della provincia di Reggio Calabria
che intendano consentire ai propri addetti di
migliorare la conoscenza delle lingue straniere, al fine
di accrescere la competitività sui mercati esteri
possono partecipare al bando per i contributi a fondo
perduto dell’importo complessivo di € 20.000. La
domanda può essere inoltrata da tutte le imprese,
operanti in qualsiasi settore economico. Saranno
ammesse a contributo esclusivamente le seguenti
spese (al netto dell'Iva):
a) costi del personale docente e di iscrizione al corso;
b) spese di trasferta del personale docente e dei
destinatari della formazione;
c) altre spese correnti collegate come materiali,
forniture ecc.
Le spese dovranno essere riferite a corsi che si
svolgeranno nel periodo dal 31/7/2008 al
28/02/2009.
Il contributo sarà pari al 50% delle spese sostenute
dalle aziende richiedenti, fino ad un massimo di €
1.500,00 ad impresa.
Le domande di partecipazione potranno essere
presentate fino al 29.11.2008.
***********
Emanato un bando per il sostegno delle piccole
imprese della provincia di Reggio Calabria volte al
miglioramento dell'efficienza organizzativa e
gestionale, mediante l'utilizzo delle nuove tecnologie
di comunicazione e informatiche. A tal fine sono stati
messi a disposizione complessivamente € 20.000

3
n. 8 –2008
per: l'adozione e/o all'adeguamento strumentale e
tecnologico del sistema informativo dell'impresa, la
realizzazione di siti e sistemi web propri dell'azienda,
la realizzazione di progetti di e-commerce. La
domanda può essere presentata da tutte le imprese,
loro cooperative e consorzi operanti in qualsiasi
settore economico, fino al 29.11.2008.
***********
Al fine di prevenire e contrastare i fenomeni
criminosi, è stato istituito un "Fondo per la
sicurezza" per supportare gli investimenti in
sistemi di sicurezza in video innovativi. Il Fondo è
pari ad € 65.000,00. La domanda può essere
presentata da tutte le micro, piccole e medie
imprese, operanti nei settori industria, commercio,
artigianato e servizi con sede operativa in
Provincia di Reggio Calabria. Il contributo è a
fondo perduto nella misura del 40% (al netto
dell'IVA) delle spese sostenute per l'acquisto e
l'installazione di innovativi sistemi di sicurezza in
video, a colori e con memoria degli eventi collegati
o non collegati alle Forze dell'Ordine e/o istituti di
Vigilanza. La domanda può essere inoltrata fino al
29.11.2008.
info@ufficiesoluzioni.it

3. CAMPANIA
Al fine di promuovere la realizzazione di
interventi aziendali a garanzia della qualità e al
rispetto dell’ambiente vengono concessi contributi alle
piccole e medie imprese, della provincia di Avellino
nel settore manifatturiero ed in particolare della filiera
conciaria.
La somma stanziata per tale iniziativa ammonta a €
50.000.
Sono ammesse ai benefici del presente le piccole e
medie imprese nel settore manifatturiero:
- che abbiano sede legale e operativa nella
provincia di Avellino,
- che siano iscritte al registro delle imprese.
Il contributo accordato a ciascuna impresa richiedente
sarà pari al 50% delle spese sostenute fino ad un
massimo di € 5.000.
La domanda di contributo può essere presentata fino
al 15 novembre 2008.
***********
E’ stato emanato un bando della Regione
Campania per la selezione ed il riconoscimento di
organismi di consulenza privati in possesso dei
requisiti minimi di idoneità per l’erogazione di servizi
di consulenza a imprenditori agricoli e detentori di
aree forestali previsti dalla misura 1.1.4 «Utilizzo dei
servizi di consulenza» del P.S.R. Campania 2007-

4
n. 8 –2008
2013.
Possono richiedere il riconoscimento i soggetti privati,
costituiti in forma di società o di associazioni tra
professionisti, costituite con atto pubblico, che
operano nel campo della consulenza aziendale e
dispongono dei requisiti minimi previsti nel bando.
Al fine di garantire un’offerta di consulenza adeguata
alle diverse tipologie aziendali e produttive, saranno
costituiti due distinti elenchi regionali di organismi
riconosciuti, in relazione ai comparti delle aziende
destinatarie dei servizi di consulenza:
– produzioni vegetali;
– produzioni animali.
Ciascun organismo di consulenza potrà richiedere il
riconoscimento e l’iscrizione ad uno o ad entrambi gli
elenchi sopra indicati.
La domanda per il riconoscimento dell’idoneità
all’erogazione dei servizi di consulenza va presentata
fino al 31 ottobre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

4. EMILIA ROMAGNA
Sono state promosse da parte della Regione
Emilia Romagna, delle azioni tese ad aumentare la
partecipazione dei bambini e dei ragazzi, in particolar
modo quelli più sedentari, alle attività motorie e
sportive e a combattere la sedentarietà, che
rappresenta uno dei principali determinanti di
patologie croniche come l'obesità, il diabete, le
patologie cardiovascolari, i tumori.
Grazie a questo impegno condiviso, aumentano i fondi
stanziati per la promozione sportiva, passando da
300.000 euro stanziati nel 2007 a 480.000 euro nel
2008.
I soggetti interessati a presentare un progetto e a
richiedere i contributi regionali dovranno registrarsi
sul sito internet www.regione.emilia-romagna.it/sport
a partire dal 10 settembre, data della pubblicazione
sul B.U.R. della deliberazione G.R n.1247, e seguire
tutte le indicazioni che saranno fornite al momento
della registrazione e indicate nella stessa
deliberazione.
***********
Le imprese con sede legale e unità operativa
nella provincia di Ferrara possono accedere al
bando aperto il 6 ottobre 2008 e attivo fino ad
esaurimento delle risorse disponibili del POR
FESR 2007-2013. Il contributo riconoscibile è pari al
50% dell'importo complessivo delle spese ammesse
(al netto di IVA) sino ad un massimo di euro:
- 6.000,00 per le imprese in forma singola;
- 10.000,00 per i soggetti collettivi (Consorzi, società
consortili, ATI ecc.).

5
n. 8 –2008
Potranno comunque beneficiare del contributo le
proposte progettuali il cui costo minimo (spese
ammesse) sia pari o superiore a 3.000,00 euro.
(è in fase di valutazione la possibilità di prevedere che
il costo minimo -spese ammesse- degli interventi sia
pari o superiore a euro 1.500, anzichè a euro 3.000).
***********
E’ stato emanato un bando nell’ambito delle
iniziative promozionali volto a favorire lo sviluppo del
sistema economico locale attraverso l’erogazione di
contributi, favorendo l’adozione e lo sviluppo di
innovazioni di processo a carattere tecnologico,
organizzativo, gestionale, nelle relazioni in rete con
altri imprenditori e nei rapporti con altri clienti. La
somma stanziata per l’erogazione dei contributi
ammonta a € 30.000. Possono presentare la richiesta
per ottenere i contributi: le imprese e loro consorzi,
con sede legale e unità operativa nella provincia di
Ferrara.
Sono agevolabili iniziative volte a promuovere
l’introduzione di sistemi avanzati di gestione dei
processi organizzativi e gestionali interni, sia nei
confronti della clientela e del mercato sia, a monte,
nei confronti delle imprese fornitrici. Il contributo
riconoscibile è pari al 50% dell’importo complessivo
delle spese sostenute al netto dell’iva sino a un
massimo di € 3.000.
La domanda può essere presentata entro il 31 marzo
2009.
***********
Al fine di favorire lo sviluppo del sistema
economico locale è stato emanato un bando per il
miglioramento dell’efficienza energetica e la
qualificazione ambientale delle imprese della
provincia di Ferrara. Sono finanziabili: check up
energetici e diagnosi energetiche, dirette al risparmio
energetico ed all’utilizzo di fonti rinnovabili. Possono
presentare richiesta per ottenere i contributi: le
imprese e loro consorzi, con sede legale e unità
operativa nella provincia di Ferrara. Il contributo
riconoscibile è pari al 50% dell’importo complessivo
delle spese sostenute al netto dell’iva sino a un
massimo di € 1.500. Termine ultimo per la
presentazione della domanda è fissato al 31 ottobre
2008.
***********
Ancora contributi per le imprese della
provincia di Ferrara per l’acquisto e adozione dei
seguenti sevizi innovativi:
- Business Key,
- Telemaco Pay,
- PEC Legalmail.
Il bando è destinato alle imprese e loro consorzi in

6
n. 8 –2008
possesso dei seguenti requisiti al momento della
domanda: avere sede legale ed operativa nella
provincia di Ferrara.
E’ consentito presentare una sola domanda a valere
sul presente bando con termine ultimo fissato al 31
dicembre 2008.
***********
Nuovi aiuti per le imprese ferraresi per
favorire l’acquisto di: attrezzature per video-
sorveglianza, video-protezione, telecamere collegate
direttamente con le forze dell’ordine, impianti
antintrusione e antitaccheggio. Sono ammesse al
contributo le spese sostenute dal 30 giugno 2008 al
31 maggio 2009 per l’acquisto di tale attrezzatura
nuova di fabbrica, che dovranno essere installati nella
sede legale o operativa individuata dal richiedente e
situata nella provincia di Ferrara.
Il contributo riconoscibile è pari al 50% dell’importo
complessivo delle spese sostenute al netto dell’iva
sino ad un massimo di € 3.000.
Le domande potranno essere presentate fino al 31
marzo 2009.
***********
Allo scopo di incentivare gli interventi finalizzati
all’adeguamento dei processi e delle metodologie di
allevamento delle imprese agricole zootecniche della
provincia di Parma, nel quadro del progetto
straordinario Qualità del latte, è prevista la
concessione di contributi a favore tutte le imprese
agricole, operanti in provincia di Parma, costituite in
forma individuale, cooperativa o societaria, iscritte al
Registro imprese della Camera di Commercio, che
svolgano attività finalizzata alla produzione di latte
destinato alla trasformazione in formaggio
Parmigiano-Reggiano.
Gli interventi oggetto del contributo sono le
consulenze rese all’azienda agricola e i servizi
finalizzati al miglioramento del contenuto in cellule
somatiche rilevate trimestralmente in stalla. Le analisi
di laboratorio possono essere ammesse fino ad un
massimo del 30% della spesa complessiva
finanziabile. Non sono ammesse attività finalizzate
alla vendita, promozione e pubblicità di uno specifico
prodotto e mezzo tecnico quali ad esempio: mangimi,
farmaci veterinari, impianti di mungitura ed altri
mezzi tecnici di qualsiasi genere e natura.
La domanda può essere presentata dal 15 settembre
al 31 dicembre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

5. FRIULI VENEZIA GIULIA


La Regione Friuli V. G. ha approvato l’Avviso
per la presentazione di operazioni di alta formazione

7
n. 8 –2008
in apprendistato, un progetto sperimentale avviato
nell’ambito delle iniziative sostenute dal Fondo sociale
europeo.
Il progetto, finanziato nel 2008 con 450 mila euro,
prevede di acquisire un diploma o effettuare un
percorso di alta formazione attraverso
l’apprendistato. Sono interessati i lavoratori assunti
come apprendisti di più di 18 anni che non abbiano
ancora compiuto i 30 anni. Ciascuna operazione può
riguardare le seguenti tipologie di percorso:
a) percorsi progettati ad hoc per un gruppo di
apprendisti che intendono frequentare un percorso di
laurea o di master universitario;
b) percorsi di laurea o di master universitario già
presenti nell’offerta formativa, adeguati e riprogettati
per consentire l’inserimento individuale di apprendisti.
L’operazione pertanto deve riguardare la
strutturazione di un percorso personalizzato per gli
apprendisti inseriti;
c) percorsi IFTS già presenti nell’offerta formativa del
Polo Formativo IFTS, adeguati e riprogettati per
consentire l’inserimento individuale di apprendisti.
L’operazione deve riguardare la strutturazione di un
percorso personalizzato per gli apprendisti inseriti.
Le domande vanno presentate annualmente, dal 2008
al 2010, dal 1° settembre al 30 novembre.
info@ufficiesoluzioni.it

6. LAZIO
La Regione Lazio offre contributi agli esercizi
pubblici di somministrazione di alimenti e bevande
per adeguare i locali alle norme sulla tutela della
salute dei non fumatori.
Le domande di contributo dovranno essere presentate
improrogabilmente entro e non oltre il 31
dicembre 2008.
Il bando è aperto alle imprese esercenti l'attività di
somministrazione al pubblico di alimenti e bevande,
iscritte nel Registro camerale, per i locali situati nella
Regione Lazio. Le spese ammissibili riguardano opere
murarie per la realizzazione delle sale, impianti per il
trattamento dell'aria e per il riscaldamento,
cartellonistica.
I contributi sono concessi sulla base dell'ordine di
presentazione telematica delle domande.
info@ufficiesoluzioni.it

7. LIGURIA
La Regione Liguria ha approvato un nuovo
bando per il finanziamento della redazione dei
Progetti Colore, previsti dalla L.R. 5 agosto 1987,
n.25 e finalizzati ad ottenere, attraverso la
valorizzazione cromatica, la riqualificazione edilizia e

8
n. 8 –2008
ambientale degli spazi pubblici con specifico
riferimento ai prospetti degli edifici e degli altri
manufatti edilizi.
Con questo bando la Regione Liguria intende
supportare la valorizzazione delle peculiarità delle
caratteristiche architettoniche e ambientali
dell'entroterra ligure, e delle tradizioni storico-
culturali dei tessuti urbani presenti nei centri storici di
ambito vallivo, appenninico o montano. Possono
quindi partecipare soltanto le Amministrazioni
comunali liguri nel cui territorio non sono presenti
tratti costieri.
Le proposte delle Amministrazioni comunali devono
riguardare un solo ambito unitario di studio nel
proprio territorio, all'interno del quale tutti gli edifici e
gli altri manufatti edilizi (ponti, viadotti, muri di
sostegno, ecc.) siano sottoposti ad analisi e tutti gli
interventi siano regolamentati.
Tali proposte devono riguardare un ambito
individuato all'interno di centri storici, frazioni o
borghi caratterizzati da evidenti condizioni di
omogeneità e peculiarità che riguardano la morfologia
dei luoghi, lo sviluppo storicourbanistico del tessuto, i
caratteri architettonici e decorativi d'insieme, le
tecniche e i materiali impiegati.
Sulle disponibilità finanziarie, pari a Euro 150.000,00,
sono ammissibili a finanziamento le spese per la sola
redazione dei Progetti Colore nella misura massima
del 70% dell'effettivo costo documentato, con un
limite massimo di contributo per singolo progetto pari
a € 30.000,00.
Le domande di contributo possono essere inviate dal
10 novembre 2008 al 28 novembre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

8. LOMBARDIA
Pubblicato il bando finalizzato a sostenere la
competitività delle imprese di logistica e
movimentazione merci attraverso:
– la messa a disposizione di servizi avanzati e
l’aumento del contenuto di tecnologia dei servizi
prodotti;
– l’incentivazione all’utilizzo di tecnologie
infotelematiche innovative ed in particolare quelle
dell’informazione e della comunicazione (ICT, RFID);
– l’aggregazione delle imprese e la trasformazione in
imprese di trasporto e logistica.
I soggetti che possono presentare proposte
progettuali sono le micro, piccole e medie imprese,
anche artigiane, in forma singola o aggregata che
svolgono la loro attività prevalente nelle aree del
trasporto e movimentazione merci, stoccaggio e
attività connesse con sede legale o operativa in

9
n. 8 –2008
Regione Lombardia.
L’importo minimo delle spese ammissibili del progetto
non può essere inferiore a 150.000,00 euro.
L’agevolazione consiste in un contributo in conto
capitale nella misura massima del 40% delle spese
ammissibili del progetto fino ad un massimo di
250.000,00 euro, di cui il 30% a fondo perduto ed il
restante 70% a rimborso.
La domanda di partecipazione può essere presentata
fino al 4 novembre 2008.
***********
Si segnala un bando che propone obiettivi
essenziali e concreti per qualificare ed innovare la
rete distributiva di vicinato di tre comuni del territorio
pavese, accogliendo e facendo propri i principi guida
che fondano l’azione regionale nel sostegno al
comparto commerciale. Il presente bando intende
offrire alle imprese commerciali (PMI) contributi
economici per la realizzazione di interventi necessari
a riqualificare, valorizzare e rafforzare la qualità del
servizio offerto e consolidare la loro competitività.
Possono richiedere i benefici:
Micro, Piccole e Medie imprese commerciali con sede
operativa nei Comuni di Voghera, Rivanazzano e
Godiasco.
Sono ritenute ammissibili le spese, al netto di IVA e di
altre imposte e tasse, sostenute dal 7 novembre
2007, fino ad otto mesi dopo la data dell’eventuale
concessione del contributo.
Le spese ammesse dovranno essere correlate alle
tipologie di investimento qui di seguito indicate:
A. opere edili
b. impianti
c. arredi e attrezzature
d. tecnologia e innovazione
Il contributo può essere cumulato, per le stesse
spese, con altre agevolazioni pubbliche. Le domande
dovranno essere sottoscritte ed inviate, a partire dal
giorno 15 settembre 2008 ed entro il giorno 1
dicembre 2008.
***********
Per la provincia di Pavia è stato emanato un
bando per la promozione del sistema delle imprese
e/o dello sviluppo economico provinciale.
Possono richiedere i benefici gli enti pubblici, le
società a prevalente capitale pubblico e gli organismi
privati portatori di interessi diffusi per il sistema delle
imprese, quali le associazioni imprenditoriali e i
consorzi di imprese.
Le tipologie di interventi sostenibili possono
riguardare:
a) la partecipazione a fiere e mostre internazionali;
b) la promozione delle produzioni tipiche locali e del

10
n. 8 –2008
turismo;
c) la crescita della competitività e lo sviluppo
dell’imprenditoria locale, con particolare riguardo
all’impiego di nuove tecnologie ed all’acquisizione
delle relative competenze.
Sono ammissibili unicamente le spese dirette (al netto
di iva) imputabili all’iniziativa e documentabili
attraverso fatture quietanzate.
Sono escluse tutte le spese generali, amministrative,
di personale, finanziarie, fiscali, nonché le spese per
investimenti in beni ammortizzabili sostenute dal
beneficiario, anche se parzialmente attribuibili
all'iniziativa.
Per quanto riguarda le domande di contributo relative
a manifestazioni di carattere spiccatamente culturale,
il contributo è pari al 5% del costo totale dell’iniziativa
ed entro un tetto massimo di 10.000 Euro, solo nei
casi in cui il progetto evidenzi elementi di interesse ai
fini della promozione dell’economia e del sistema delle
imprese.
Per progetti relativi a manifestazioni ed eventi a
carattere locale, organizzati nell'ambito comunale a
scopo di promozione delle produzioni e delle risorse
dello specifico territorio, il contributo massimo
concedibile è pari a 7.500 Euro. Il termine ultimo per
la presentazione delle domande è il 31 dicembre
2008, ovvero un momento precedente nel caso di
esaurimento delle risorse disponibili.
***********
Ancora aiuti agli investimenti aziendali nel
settore dell’olivicoltura bresciana, con lo
stanziamento di un fondo di EURO 20.000,00.
Possono beneficiare dei contributi le piccole e medie
imprese agricole con fatturato inferiore ai 40 milioni
di Euro e meno di 250 dipendenti. Il contributo, non
cumulabile con altre forme di beneficio (contributi,
sovvenzioni, sgravi fiscali) dello Stato o di altri Enti
pubblici, per la medesima iniziativa, verrà erogato
nella misura del 40% della spesa ammissibile (al
netto di IVA), fino ad un massimo di EURO 5.000,00
per ogni impresa.
La spesa ammissibile, che dovrà avere un importo
minimo di Euro 1.500,00 (al netto di IVA), dovrà
essere sostenuta esclusivamente per l’acquisto di:
· attrezzature per la raccolta delle olive;
· attrezzature per la potatura degli olivi;
· macchine per il confezionamento dell’olio di oliva;
· contenitori per la conservazione dell’olio di oliva,
relativi sistemi di saturazione e impianti di filtrazione.
Il contributo ha carattere incentivante e sarà erogato
per gli investimenti effettuati fino al 31 ottobre
2008.
info@ufficiesoluzioni.it

11
n. 8 –2008
9. MARCHE
La Regione Marche ha approvato il bando a
valere sulla Misura 3.1.1 a) Interventi per
l'agriturismo cui possono accedere gli imprenditori
agricoli in possesso dei seguenti requisiti:
a) in possesso di Partita IVA;
b) iscritti al registro delle imprese, sezione
speciale imprese agricole, della Camera di
Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
(C.C.I.A.A.) territorialmente competenti;
c) essere in grado di dimostrare, attraverso
regolare atto o contratto, il possesso del fabbricato
e del fondo in cui viene realizzato l'investimento
oggetto di cofinanziamento, dalla data di
presentazione della domanda di aiuto fino alla
scadenza dell'impegno a mantenere la
destinazione d'uso dell'investimento realizzato, nel
caso in cui risultasse beneficiario dell'aiuto
previsto dal bando in esame;
d) iscrizione nell'Elenco Regionale degli Operatori
Agrituristici.
La misura è applicabile in tutto il territorio
regionale ad esclusione dei poli urbani (aree di tipo
A), come individuati al capitolo 3.1.1.1 del
Programma di Sviluppo Rurale delle Marche anni
2007-2013:
• Comune di Ascoli Piceno
• Comune di Ancona
• Comune di Macerata
• Comune di Pesaro.
Sono ammessi ai benefici investimenti finalizzati e
funzionali all'esercizio dell'agriturismo e faranno
riferimento alla trasformazione di locali e/o di edifici
esistenti nel fondo, in strutture ricettive di dimensione
e caratteristiche compatibili con l'attività agricola
dell'azienda e con la dotazione strutturale ed
infrastrutturale delle aree rurali.
La compatibilità con l'attività agricola aziendale è
riferita all'obbligo, come previsto dalla vigente
normativa, che questa resti sempre prevalente
rispetto a quella agrituristica. La compatibilità con
strutture ed infrastrutture è, invece, riferita al fatto
che l'intervento deve assicurare integrazione e
continuità con i tratti del paesaggio e dell'ambiente
rurale.
La domanda di adesione alla presente misura si
compone di una parte informatizzata e di allegati in
forma cartacea.
Il bando prevede una procedura a "bando aperto" che
consente, senza soluzione di continuità, la possibilità
di presentare domande sino al 16 novembre 2009.
Nell'ambito dell'intero periodo stabilito per la

12
n. 8 –2008
presentazione delle richieste, sono individuate due
sottofasi temporali così articolate:
I Sottofase - dall'1 settembre 2008 fino al 10
dicembre2008;
II Sottofase - dall'11 dicembre 2008 fino al 16
novembre 2009.
***********
La Regione Marche ha approvato il bando a
valere sulla Misura 3.1.1 a) Interventi per
l'agriturismo a valere sul Piano di Azione Bieticolo
Saccarifero (PABS).
Il bando è riservato agli imprenditori agricoli, così
come individuati dall'articolo 2135 del codice civile,
"ex bieticoltori" che hanno sottoscritto contratti di
fornitura con Società produttrici - che hanno dismesso
zuccherifici e rinunciato alla relativa quota - nelle tre
annate di produzione antecedenti la chiusura
dell'impianto e per produzioni conferite all'impianto
medesimo.
E' possibile richiedere ed ottenere i benefici per
investimenti finalizzati e funzionali all'esercizio
dell'agriturismo e faranno riferimento alla
trasformazione di locali e/o di edifici esistenti nel
fondo, in strutture ricettive di dimensione e
caratteristiche compatibili con l'attività agricola
dell'azienda e con la dotazione strutturale ed
infrastrutturale delle aree rurali .
La compatibilità con l'attività agricola aziendale è
riferita all'obbligo, come previsto dalla vigente
normativa, che questa resti sempre prevalente
rispetto a quella agrituristica. La compatibilità con
strutture ed infrastrutture è, invece, riferita al fatto
che l'intervento deve assicurare integrazione e
continuità con i tratti del paesaggio e dell'ambiente
rurale.
La domanda unitamente al business plan deve essere
obbligatoriamente compilata ed inviata entro il 10
dicembre 2008.
***********
Per il sostegno alle cooperative operanti nelle
Marche, previsti dalla L.R. 16 aprile 2003, n. 5, è
stato emanato il bando di accesso ai contributi per
programmi di animazione economica, supporto,
formazione e informazione, a sostegno di "Progetti
sperimentali, internazionalizzazione, sviluppo di
nuove forme di cooperazione" finanziati a valere
sull'art. 6 della citata normativa.
I programmi di animazione sono riferiti in particolare
a:
1) progetti sperimentali per lo sviluppo, la
valorizzazione e l'integrazione delle imprese
cooperative nelle aree del territorio regionale che
presentano particolari condizioni di svantaggio socio-

13
n. 8 –2008
economico o nelle zone rurali;
2) progetti sperimentali volti a sostenere iniziative di
aggregazione tra cooperative, programmi di
internalizzazione, sviluppo di nuove forme di
cooperazione tra utenti nei settori delle
telecomunicazioni, dell'energia e del gas.
Il contributo previsto è concesso ai soggetti attuatori
dei programmi di animazione economica, ovvero le
organizzazioni regionali delle associazioni cooperative
riconosciute con Decreto ministeriale: Confederazione
Cooperative Italiane (Confcooperative), Lega
Nazionale Cooperative e Mutue (Legacoop),
Associazione Generale Cooperative Italiane (AGCI),
Unione Nazionale Cooperative Italiane (UNCI).
Le Associazioni dovranno presentare domanda di
contributo entro il 20 ottobre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

10. MOLISE
A seguito dell’emanazione del decreto con il
quale il Ministero del Lavoro ha prorogato fino al 30
novembre 2008 le attività del programma PARI, la
Regione Molise ha disposto la riapertura dei termini
per l’adesione ai bandi pubblicati il 1° agosto 2008.
Per quanto concerne in particolare gli avvisi pubblici
relativi all’attivazione dei tirocini formativi destinati
alle “donne in reinserimento lavorativo” ed agli “ex
lavoratori autonomi”, il termine ultimo per la
presentazione delle domande di adesione è stato
differito al 14 novembre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

11. PIEMONTE
Cuneo: allo scopo di favorire la formazione per
i datori di lavoro di aziende a rischio di incendio basso
che svolgono direttamente i compiti del servizio di
prevenzione e protezione, nonché di prevenzione
incendi e di evacuazione, è stato deliberato la
concessione di un incentivo a fondo perduto a fronte
delle spese sostenute dai partecipanti al corso di
formazione previsto dal presente bando.
Sono ammesse a presentare domanda le imprese
commerciali aventi sede legale e/o unità operativa
nella provincia di Cuneo. Il contributo erogabile è
pari al 50% delle spese sostenute al netto di Iva. Al
fine dell'ammissione al contributo le spese sostenute
al netto di Iva non dovranno essere inferiori a Euro
200. Il contributo massimo erogabile non potrà
superare Euro 300 per ogni impresa.
Le domande dovranno essere spedite entro il termine
perentorio del giorno 10 novembre 2008.
***********
Ancora contributi per le imprese della

14
n. 8 –2008
provincia di Cuneo allo scopo di favorire la
formazione per i lavoratori incaricati di svolgere i
compiti di pronto soccorso aziendale (D.Lgs. 81/2008
- D.M. 388/2003), attraverso la creazione di un
incentivo a fondo perduto a fronte delle spese
sostenute dai partecipanti al corso di formazione
previsto dal presente bando.
Sono ammesse a presentare domanda le imprese
commerciali aventi sede legale e/o unità operativa
nella provincia, regolarmente iscritte al Registro delle
Imprese i cui addetti abbiano partecipato al corso di
formazione oggetto del presente bando.
Il contributo erogabile è pari al 50% delle spese
sostenute al netto di Iva. Al fine dell'ammissione al
contributo le spese sostenute al netto di Iva non
dovranno essere inferiori a Euro 120.
Le domande dovranno essere inviate entro il termine
perentorio del giorno 31 ottobre 2008.
***********
Ancora aiuti alle imprese collocate nella
provincia di Cuneo, allo scopo di formare con un
apposito corso una persona designata al ruolo di
responsabile servizio prevenzione e protezione e/o
addetto al servizio antincendio in attività di incendio
basso in ottemperanza alle disposizioni di legge. E’
stata quindi deliberata la concessione di un incentivo
a fondo perduto a fronte delle spese sostenute dai
partecipanti a corsi di formazione. Sono ammesse a
presentare domanda le imprese commerciali aventi
sede legale e/o unità operativa nella provincia di
Cuneo.
L'iniziativa prevede l'erogazione di un contributo a
fondo perduto a fronte delle spese sostenute dalle
imprese per la partecipazione al corso: sono
considerate ammissibili all’incentivo le spese
documentate relative al costo di partecipazione al
corso.
Il contributo erogabile è pari al 50% delle spese
sostenute al netto di Iva.
Al fine dell'ammissione al contributo le spese
sostenute al netto di Iva non dovranno essere
inferiori a Euro 130,00. Le domande dovranno essere
inviate entro il termine perentorio del giorno 5
novembre 2008 a pena di esclusione.
***********
Con la presente iniziativa nella provincia di
Alessandria si propone di migliorare la qualificazione
del personale operante nelle micro, piccole e medie
imprese della provincia di Alessandria promuovendo
la sua partecipazione ad iniziative di formazione e di
aggiornamento professionale.
L’intervento consiste nell’assegnazione di contributi a
fondo perduto per il cui calcolo, sono prese in

15
n. 8 –2008
considerazione soltanto le spese risultanti dalle
fatture emesse dai soggetti organizzatori
strettamente riferite al servizio didattico formativo
reso dai soggetti stessi (sono quindi escluse le spese
per viaggi, trasferte, missioni, indennità, strumenti,
materiali, ecc.).
I contributi sono pari al 30% delle spese come
definite nell’articolo precedente, con un massimo di
Euro 500,00 per azienda.
Le domande di concessione dei contributi vanno
presentate su appositi moduli entro il 30 giugno
2009 e devono riferirsi a costi per iniziative formative
sostenuti nel periodo 1.7.2008 – 30.6.2009.
info@ufficiesoluzioni.it

12. PROVINCIA AUTONOMA DI


BOLZANO
Pubblicato il bando per il finanziamento di
progetti innovativi e per l'impiego di nuovi ricercatori.
Le agevolazioni possono essere concesse a fronte di
progetti caratterizzati da un forte carattere innovativo
e da un potenziale elevato impatto sui settori
economici di riferimento e possibilmente su altri
settori economici, e appartengono ad una delle
seguenti tipologie:
- 2.1.a Progetti di ricerca industriale realizzati da
imprese, in collaborazione con università e centri di
ricerca.
- 2.1.b Progetti di ricerca di filiera, realizzati da
raggruppamenti di almeno due imprese o da centri di
competenza.
- 2.2 Impiego di personale altamente qualificato (p.
es. nuovi ricercatori).
Sono ammessi ai benefici:
per i progetti della tipologie 2.1
a) imprese con sede legale, oppure unità produttiva,
oppure sede dell'attività di ricerca oggetto di
finanziamento nella provincia di Bolzano;
b) consorzi o associazioni temporanee, già costituite o
da costituire dopo l'eventuale approvazione del
progetto, fra i soggetti di cui al punto a), purché
nessuno dei partecipanti detenga una quota di
partecipazione all'ATI superiore al 70%. All'ATI
possono partecipare anche imprese prive di sede nella
provincia di Bolzano, fermo restando che non possono
ricevere contributi;
c) centri di competenza.
per i progetti delle tipologie 2.2
a) le piccole medie imprese (PMI) con sede legale,
oppure unità produttiva, oppure sede dell'attività di
ricerca oggetto di finanziamento nella provincia di
Bolzano.

16
n. 8 –2008
Le domande potranno essere inviate sino al 28
novembre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

13. PUGLIA
Sono prossimi i bandi a favore delle aziende
turistiche pugliesi ai sensi del nuovo POR Puglia
2007-2013.
Probabilmente i nuovi bandi vedranno come soggetti
beneficiari tutti coloro che operano nel settore
turistico, con particolare attenzione verso le aziende
che vorranno ristrutturare immobili esistenti come
masserie, castelli, case rurali.
La nuova programmazione Por Puglia 2007-2013
prevede comunque delle novità per quanto riguarda le
percentuali relative all’incentivo concedibile.
Occorre attendere la pubblicazione dei nuovi bandi e
prepararsi con anticipo alla loro pubblicazione.
(E’ POSSIBILE PRENOTARSI
GRATUITAMENTE ALLA PROGETTAZIONE
TECNICA PER ACCEDERE AI BANDI POR
PUGLIA 2007-2013: info@ufficiesoluzioni.it)
***********
E’ stato pubblicato un Bando per promuovere la
costituzione di tre imprese cooperative nella
provincia di Lecce rivolto a donne appartenenti alla
fascia di età superiore ai 32 anni affidando alle
Associazioni CONFCOOPERATIVE e LEGACOOP
l’individuazione, lo start up e l’assistenza tecnica delle
3 cooperative per un periodo di 2 anni dalla
costituzione delle cooperative stesse.
Obiettivi specifici:
- promuovere un’azione positiva per il riequilibrio
dell’occupazione femminile nel Salento;
- consentire alle donne ulratrentaduenni, che
rimangono ai margini della produzione della ricchezza
e del benessere di entrare nel mercato del lavoro;
- sostenere le aggregazioni spontanee di donne che si
occupano di antichi lavori femminili, lavori che vanno
scomparendo ma che, invece, destano grande
interesse da parte degli estimatori dell’artigianato
locale e dei prodotti di nicchia;
- impedire che l’inadeguatezza delle strutture di
conciliazione-lavoro, come asili nido e la forte
incidenza delle responsabilità familiari, non
consentano alle donne l’ingresso nel mercato del
lavoro;
- individuare nelle cooperative la forma societaria
meno rischiosa e più democratica per sviluppare il
sogno di diventare imprenditrici.
Un importo di 30.000 Euro verrà erogato previa
stipula dell’atto d’intesa tra Provincia di Lecce-
Servizio Politiche del Lavoro e Lega delle Cooperative
e Confcooperative, nella misura di 15.000 Euro

17
n. 8 –2008
all’atto della costituzione delle 3 cooperative,
10.0000,00 Euro a 1 anno di distanza dalla
costituzione delle cooperative e i restanti 5.000 Euro
a distanza di 2 anni dalla costituzione delle 3
cooperative.
Le candidature per partecipare al bando possono
essere presentate entro il 31/10/2008.
info@ufficiesoluzioni.it

14. SARDEGNA
Attivato il bando “Posadas” a valere sul
territorio della Regione Sardegna rivolto alle
piccole, medie e grandi imprese, singole o associate,
operanti nei settori del turismo per il finanziamento di
strutture ricettive che intendano realizzare piani di
sviluppo aziendali. Il circuito «Posadas» è il circuito
regionale di strutture di tipo alberghiero realizzato in
edifici di pregio, di valenza storica o abitazioni iscritte
da almeno cinquanta anni nel catasto. Esso è
agevolato attraverso un pacchetto integrato di
agevolazione caratterizzato da un unico piano di
sviluppo aziendale con gestione unitaria, un solo
marchio distintivo e un unico piano integrato di
promozione ma con la realizzazione degli investimenti
in diverse unità produttive.
Le domande di agevolazione devono essere validate
sul sistema informatico nel periodo dal 16 ottobre al
26 novembre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

15. TOSCANA
Sono stati stanziati 15mila euro a favore delle
imprese della Provincia di Firenze per sostenere le
spese sostenute a partire dal 18 luglio 2008 per prove
finalizzate alla certificazione di apparecchiature e
dispositivi elettrici ed elettronici effettuate presso un
laboratorio notificato presso il ministero dello
Sviluppo Economico per un importo non inferiore a
500 euro. La certificazione è un importantissimo
mezzo di tutela per i costruttori che sono ritenuti
responsabili dei danni causati da un prodotto difettoso
a meno che non possano dimostrare di aver adottato
tutti i controlli necessari anche attraverso strutture
appositamente accreditate.
Sono ammesse le spese sostenute a partire dal Il
contributo è pari al 30% delle spese ammesse fino a
un massimo di 1.000 euro.
La domanda va inviata, entro il 31 dicembre.
***********
Sono previste delle agevolazione per le quali le
beneficiarie sono le imprese della provincia di
Grosseto che assumono a tempo indeterminato
donne disoccupate/inoccupate, con contratti di lavoro
part-time, full time a partire dal 1° gennaio 2008.

18
n. 8 –2008
I destinatari sono le donne :
- che abbiano compiuto il 35° anno di età al momento
dell’assunzione;
- che siano iscritte nell’elenco anagrafico dei servizi
per l’impiego delle Province della Toscana in qualità di
disoccupate/inoccupate.
Le risorse, assegnate in base all’ordine di ricevimento
delle domande presentate, sono erogate alle singole
imprese beneficiarie in un’unica soluzione fino ad
esaurimento delle risorse disponibili per l’anno 2008.
Il contributo concesso per ogni domanda ammissibile
è:
- € 4.000,00 per ogni assunzione a tempo
indeterminato full time;
- € 2.500,00 per ogni assunzione a tempo
indeterminato part-time.
Le domande sono ritenute ammissibili se l’impresa
richiedente:
1. non ha in corso procedure di licenziamento
personale;
2. procede alla creazione di un nuovo posto di lavoro
a tempo indeterminato rispetto all’organico a tempo
indeterminato dei 12 mesi precedenti la data di
assunzione per la quale si presenta la domanda di
agevolazione;
3. si impegna a non interrompere il rapporto di lavoro
se non per giusta causa o giustificato motivo nei tre
anni successivi alla costituzione del rapporto di
lavoro;
4. è in regola con le assunzioni previste dalla Legge
68/99 sul collocamento mirato ai disabili.
La scadenza per inviare la domanda è fissata per il
28 novembre 2008.
***********
Ancora per le aziende della provincia di
Grosseto sono previste delle agevolazioni in
particolare:
Sono beneficiarie le nuove imprese, PMI, costituite dal
25 maggio 2004 a “prevalente partecipazione
femminile”, ovvero:
- le imprese individuali il cui titolare sia donna;
- le società di persone e le società cooperative in cui il
numero di donne socie rappresenti almeno il 60%
dei componenti la compagine sociale;
- le società di capitali in cui le donne detengono
almeno i 2/3 delle quote di capitale e costituiscano
almeno i 2/3 del totale dei componenti dell'organo di
amministrazione, in possesso del requisito di
indipendenza operanti nei settori dell' industria,
artigianato, commercio, turismo e servizi.
La sede oggetto dell'investimento deve essere
localizzata nelle aree Ob.2 docup 2000/2006.
Le spese ammesse all'agevolazione sono:

19
n. 8 –2008
- impianti generali;
- macchinari e attrezzature;
- brevetti;
- software;
- opere murarie e relativi oneri progettazione e
direzione lavori;
- studi di fattibilità e piani di impresa, comprensivi
dell'analisi di mercato, studi per la valutazione
dell'impatto ambientale;
- spese relative all'acquisizione di servizi reali.
Nel caso di acquisto di attività preesistenti la
domanda può riferirsi anche al costo per l'acquisto
dell'attività stessa, limitatamente al valore relativo a
macchinari, attrezzature, brevetti, software da
utilizzare per lo svolgimento dell'attività.
Le agevolazioni saranno concessi sotto forma di
contributi in conto capitale nella misura del 50%
dell'investimento ammesso.
Termine ultimo per presentare la domanda per
l’agevolazione è fissata per il 30 novembre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

16. UMBRIA
La Regione Umbria ha emanato il bando
relativo al Pacchetto Competitività 2008 "Pacchetti
Integrati di Agevolazioni (PIA)", che prevede misure
di sostegno alla competitività ed all'innovazione delle
PMI, promuovendo il consolidamento dei processi di
innovazione e ricerca, la qualificazione, nonché la
crescita dimensionale dell'impresa.
Al fine del raggiungimento delle suddette finalità
sono concessi contributi alle Piccole e Medie Imprese
di produzione e servizi alla produzione, a valere su
progetti che presentino programmi integrati finalizzati
alla realizzazione di Investimenti, TIC, Servizi e
Ricerca industriale & Sviluppo sperimentale.
Tenendo conto delle specificità dei processi di
innovazione che interessano le PMI sono attivate,
nell'ambito del Bando, due distinte linee di
finanziamento:
- PIA RICERCA destinata al sostegno dei Programmi
integrati di innovazione che prevedono l'attivazione di
programmi di Ricerca industriale & Sviluppo
sperimentale.
- PIA INNOVAZIONE destinata al sostegno di altri
programmi integrati di innovazione.
Il contributo concedibile è calcolato in riferimento
all'ammontare delle spese ritenute ammissibili, nel
rispetto di quanto previsto dai Reg. (CE) n.
1998/2006 "Regolamento de minimis" e Reg. (CE) n.
800/2008 "Regolamento di esenzione", considerate al
netto dell'IVA e di ogni altro onere accessorio e
finanziario.

20
n. 8 –2008
Le domande dovranno essere presentate a decorrere
dal 6 ottobre 2008 ed entro e non oltre il 9 dicembre
2008.
***********
Regione Umbria: Pubblicato il "Bando ricerca
e lavoro" a valere sul P.O.R. Umbria F.S.E. 2007-2013
Asse II Occupabilità - Asse IV Capitale umano, per la
presentazione di percorsi formativi integrati connessi
alla ricerca, di base e specialistici, finalizzati alla
specializzazione e all'inserimento lavorativo delle
risorse umane.
Sono finanziabili le seguenti tipologie di intervento:
1) "Percorsi formativi integrati connessi alla ricerca, di
base e specialistici", i cui soggetti beneficiari sono
Università e agenzie formative, anche in ATI/ATS
costituita/costituenda o in Consorzi.
I soggetti candidati alla realizzazione dei progetti
devono essere accreditati per la macrotipologia
"formazione superiore".
2) "Incentivi per l'inserimento occupazionale",
destinati ai imprese che sulla base della propria
struttura e organizzazione, siano in grado
potenzialmente di realizzare le finalità del bando
attraverso l'assunzione a tempo indeterminato dei
destinatari/e dell'intervento senza dover ricorrere a
procedure concorsuali.
Le proposte progettuali relative all'intervento 1)
"Percorsi formativi integrati connessi alla ricerca, di
base e specialistici" devono essere inviate, entro e
non oltre il 30 ottobre 2008.
Le domande di incentivo relative all'intervento 2)
"Incentivi per l'inserimento occupazionale" devono
essere presentate, al momento dell'assunzione del
laureato o della laureata entro e non oltre 30 giorni
dalla conclusione dell'esperienza pratica di ricerca.
info@ufficiesoluzioni.it

17. VENETO
È di 170mila euro il fondo istituito per
sostenere la partecipazione delle imprese della
Provincia di Venezia ad iniziative di formazione e
aggiornamento in materia di sicurezza e salute nei
luoghi di lavoro.
Il bando prevede un contributo a fondo perduto delle
spese sostenute nel periodo 1° gennaio-31 dicembre
2008. Sono finanziati i costi a contenuto didattico-
formativo tenuti ai titolari di imprese individuali, ai
soci di società di persone, agli amministratori di
società di capitale e ai dipendenti. Le domande di
concessione devono essere consegnate o inviate per
posta, entro il 31 dicembre 2008.
info@ufficiesoluzioni.it

21
n. 8 –2008
Aiuti nazionali, Europei
ed altre opportunità
INVITO ALLA PRESENTAZIONE DI PROGETTI –
PER ATTIVITÀ A SOSTEGNO DELL'ECONOMIA
SOCIALE da parte di Banca Etica: viene messa a
disposizione una domma di € 300.000 per erogare
contributi volti sostenere progetti innovativi di ricerca
o di sostegno al microcredito (anche nella forma di
fondi rotativi). Ai soggetti presentatori è richiesto di
dimostrare la capacità dei progetti di sostenersi nel
corso del tempo e di dare effetti duraturi e non
limitati al periodo di erogazione del contributo stesso.
Possono richiedere il contributo: Enti privati senza
scopo di lucro, Cooperative sociali di cui alla L.
381/1991, Università e Centri di Ricerca, Enti
religiosi.
Il Progetto presentato deve riguardare una delle
seguenti attività:
• attività di sperimentazione
• attività di sostegno al microcredito
• attività di ricerca e monitoraggio
e rientrare nei seguenti settori:
• Cooperazione nord sud
• Questione sociale
• Ambiente
• Sistema finanziario
• Pace e non violenza
• Responsabilità sociale e ambientale
• Agricoltura biologica
• Turismo sostenibile
• Architettura ecologica
• Energie rinnovabili
Le domande di presentazione dei progetti devono
essere inviate entro il 31 dicembre 2008.
***********
E’ stato promosso un concorso volto a
valorizzare, tramite apposite pubblicazioni, le imprese
che si sono distinte nel campo dell’innalzamento della
qualità della produzione - dal punto di vista del
rapporto tra etica e mercato - e nel concreto sviluppo
delle pari opportunità. Per questi motivi possono
partecipare le imprese, attive in tutti i settori
economici, che negli ultimi tre anni abbiano
realizzato:
1) azioni di promozione delle donne in luoghi e
funzioni di responsabilità;
2) misure per la conciliazione dei tempi di vita e di
lavoro;
3) progetti per la tutela dell’ambiente, salute e
sicurezza;
4) progetti per la valorizzazione del territorio e del
suo sviluppo;

22
n. 8 –2008
5) progetti di bilancio sociale;
6) progetti di ricerca, innovazione e qualità.
Il premio previsto consiste nel dare visibilità alle
imprese vincitrici sui siti istituzionali e attraverso
un’apposita pubblicazione che verrà diffusa su tutto il
territorio nazionale.
Le domande di partecipazione devono essere inviate
con raccomandata a/r entro il 31dicembre 2008.
***********
Indetto il 9° Premio giornalistico Nazionale
“Gennano Paone”, suddiviso in sei sezioni –
Quotidiani e Periodici; Televisione; Radio; Agenzie di
Stampa; Web; Stampa Estera;sul tema “Turismo
Natura” in Italia.
Possono concorrere al premio sia i giornalisti italiani
iscritti all’Ordine (professionisti e pubblicisti) che i
giornalisti stranieri, con articoli ed inchieste pubblicati
su quotidiani, periodici e agenzie di stampa, nonché
con servizi trasmessi dalle emittenti televisive e
radiofoniche pubbliche o private e con servizi
pubblicati da testate giornalistiche online, nel
periodo compreso dal 01.11.2007 al 31.10.2008.
Il montepremi è di € 6.000,00 suddiviso tra le varie
categorie.
***********
Scade il 30.11.2008 il termine per partecipare
al Programma - obiettivo per l'anno 2008 per la
promozione dell’occupazione femminile, per il
superamento delle disparità salariali e nei percorsi di
carriera, per il consolidamento di imprese femminili,
per la creazione di progetti integrati di rete
lanciato dal Ministero del lavoro, della salute e
delle politiche sociali.

info@ufficiesoluzioni.it

23
n. 8 –2008
Eventi formativi,
premi, corsi, seminari, workshop
Inizierà ad ottobre alla Camera di Commercio di Ferrara un
ciclo di tre incontri formativi destinati a migliorare le competenze tecniche
di imprenditrici e aspiranti imprenditrici della provincia di Ferrara. Questo
il calendario:

Argomento Relatore
Il Business Plan: da libro dei sogni a
Giovedì 30 ottobre Gianfranco
strumento consapevole di avvio e
2008 Ardenti
gestione di impresa
Mercoledì Approcci e metodi per allargare il
Marco Zanni
12 novembre 2008 Business in mercati competitivi
Pricing e redditività aziendale:
Mercoledì 3 strategie e metodi concreti per Giorgio
dicembre 2008 migliorare i profitti attraverso la Gandellini
gestione ottimale dei prezzi

Il comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile della


CCIAA di Lecco, al fine di stimolare la ricerca e promuovere la riflessione
e gli studi sulle materie nel cui ambito di legge svolge la propria funzione,
bandisce un concorso provinciale per l’assegnazione di due Premi alle
migliori tesi di laurea quinquennale a ciclo unico e/o Diploma specialistico
di secondo livello dedicate all’approfondimento delle tematiche relative all’
”imprenditoria femminile”.
Sono ammessi a partecipare al bando i laureati delle aree
giuridico/economiche/gestionali che abbiano conseguito la laurea
quinquennale a ciclo unico e/o diploma specialistico di secondo livello con
tesi discusse dal 1.1.2007 sino al 28.11.208, data di scadenza del
presente bando, con una votazione di almeno 105/110, ad esclusione di
quanti abbiano già partecipato ad analoghi premi banditi dal sistema
camerale italiano.
L’accesso è riservato a colore che al 31.12.2007, non abbiano superato il
27° anno di età. L’ammontare dei premi è pari a:
1° premio: € 2.000
2° premio: € 1.000
Per partecipare al concorso la domanda dovrà essere presentata entro il
28.11.2008.

Al via la quinta edizione del Premio Vespucci, riconoscimento alle


idee e ai progetti imprenditoriali più brillanti e innovativi, che valorizzano
l’ingegno e il ‘saper fare’ toscano.
Per i partecipanti in palio 63mila euro a supporto dello sviluppo dell’idee
progettuali vincenti presentate al premio. La partecipazione al Premio è
gratuita. Le domande devono pervenire entro le 12 del 20 ottobre 2008
a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno oppure essere consegnate
direttamente alla Segreteria organizzativa. Il Premio prevede quest’anno
otto categorie in gara: Sezione Brevetti, Progetti, Impresa-Ricerca,
Design, Ricerca, Invenzioni, Start Up e Premio di Laurea. Tra le novità, le
categorie “Invenzioni” riservata ai privati e professionisti dotati di spirito
innovativo; “Start Up” dedicata alle idee più originali, che abbiano dato
vita ad attività lavorative di successo ed il “Premio di Laurea” in tema di
tecnologie e/o gestione dei processi produttivi. Ulteriore opportunità, per
le imprese candidate, è quella di essere selezionate per presentare la
propria idea di business agli investitori istituzionali, come fondi di
investimento o Venture Capital specializzati, e a investitori informali in
capitali di rischio (Business Angels). Le proposte, ritenute idonee,
potranno essere anche presentate presso gli Incubatori presenti sul
territorio regionale.
La cerimonia di premiazione si terrà a Firenze il 28 novembre 2008.

Scade il 29.11.2008 il termine ultimo per presentare la domanda per


il “Premio per l’innovazione” destinato a 2 imprese con sede nella
provincia di Reggio Calabria che verranno premiate per la loro
propensione all’innovazione radicale e che, al contempo, hanno
saputo creare valore. Ammonta a € 5.000 il valore del premio che
verrà assegnato a ciascuna Piccola e Media Impresa che nel periodo

24
n. 8 –2008
01/11/2007 - 29/11/2008 abbia realizzato prodotti o processi
innovativi.

next newsletter: entro il 15/11/2008


A cura di:

SONO SEMPRE DI PIU’ I LIBERI PROFESSIONISTI “PRIVI DI


STABILE ORGANIZZAZIONE” CUI VENGONO RESTITUITE LE
SOMME PER IRAP PAGATA

VUOI RECUPERARE L’IRAP GIA’ VERSATA?

I NS AVVOCATO E DOTTORE COMMERCIALISTA CURANO PER TUO


CONTO TUTTE LE FASI DELL’ITER DI RIMBORSO PRESENTANDO
RICORSO, FORTI DELLE RECENTI PRONUNCE
GIURISPRUDENZIALI!!

Richiedi assistenza con sms al n. 331/4202996 indicando tua e-mail, oppure scrivi a
@ufficiesoluzioni.it
info@

25
n. 8 –2008