Sei sulla pagina 1di 13

FALSE TRADUZIONI della BIBBIA - 1

Un altro esempio di cattiva traduzione dei testi sacri e di errata interpretazione degli stessi da parte di studiosi e religiosi superficiali, la possiamo scoprire anche nei vangeli; purtroppo le varie chiese cristiane hanno riposto fiducia illimitata, come parola di dio su quelle false traduzioni. vedi: False traduzioni - 2 + Discordanze fra i Vangeli + Prime 7 parole della Genesi Anche per il nuovo testamento, parte della Bibbia, valgono le stesse considerazioni sulle false traduzioni, omissioni (vedi Atti 18: 19-21) ecc.; inoltre nei Vangeli abbiamo ancor pi, delle vere e proprie incongruenze fra i vari autori che li hanno scritti, uno dice una cosa diversa dallaltro ed il colmo che i religiosi cristiani non riescono a comprendere che quei testi andrebbero rivisti alla luce di nuove e pi complete considerazioni anche per il fatto che nessuno di questi vangeli stato scritto nel primo secolo dellera cristiana, perch se andiamo a rivedere le lettere, che i primi vescovi della chiesa cristiana nascente del primo e secondo secolo si scrivevano fra loro, NESSUNO di essi ha mai citato un solo brano di questi vangeli, anzi essi parlavano di altri testi o vangeli che i cristiani di oggi dichiarano deuterocanonici (al di fuori del canone), cio ritenuti dai cristiani falsi e non ispirati. Molto probabilmente, siccome il canone del nuovo testamento stato fissato dalla chiesa cattolica, questa li ha canonizzati a suo uso e consumo ed i protestanti e gli evangelici non hanno avuto la forza spirituale di capire linganno della loro madre spirituale, la chiesa cattolica. Invece i testi veri ed originali sono stati bruciati sulle piazze ai tempi delle persecuzioni dei primi secoli e successivamente quando la gerarchia religiosa clericale volle prendere il potere temporale, alcuni di questi testi probabilmente sono stati nascosti anche nelle stanze segrete del Vaticano. Comunque certi brani sono rimasti di quei testi e da questi si trae la conclusione che i vangeli che conosciamo contengono storture ed inesattezze molto importanti anche sui temi di fede. Altre traduzioni falsate nelle bibbie oggi in commercio: Nel vangelo di Giovanni cap. 1 versi da 1 - 5: Nel Principio (cioe' nelle idee i principi) e' la Parola (il linguaggio = figurato, immaginato, parlato) e la parola E' dio(dio=parola=linguaggio); essa la parola (cioe' il linguaggio = figurato, immaginato, parlato), al principio era con dio (ripetizione del concetto precedente proprio perche' dio e' il linguaggio !). Ogni cosa e' stata fatta per mezzo di essa (la Parola = linguaggio, figurato, immaginato, parlato) e nulla di cio' che e' stato fatto e' stato fatto senza di essa. Nel principio, la parola = (linguaggio figurato, immaginato, parlato) vi e' la Vita e la Vita (movimento e percezione di esistenza) era la luce = (conoScienza) degli uomini; la Luce = (conoScienza ) brilla nelle tenebre=(tenebre = ignoranza) e l'ignoranza non lo ha compreso......... Il concetto e' IDENTICO a quello espresso nelle prime parole della Genesi verso 14: E la parola (il linguaggio = figurato, immaginato, parlato) e' stata fatta carne (alcuni traducono: si e' fatta carne.... questo e' un concetto piu' preciso, infatti la parola genera le cose perche' fa passare le idee i "Principi" delle iDee dal soggetto (dalla sua mente) all'OGGETTO = Carne = fisicita') e quindi abita fra noi, infatti la parola (il linguaggio = figurato, immaginato, parlato, abita fra ed in noi !) e deve essere piena di Grazia e Verita' (infatti la Parola nell'Uomo DEVE essere piena di grazie e VERITA') l'evagelista continua dicendo che Gesu' parlava in quel modo proprio perche' era figlio di questi "principi" = iDee !!! ecc. ecc. Queste sono.....Sacre parole di Verita' divina.... ma solo per coloro che NON sono ignoranti.....ma che cercano attraverso dio=Linguaggio, la conoScienza = Luce, Verita'...e la Verita' vi fara' LIBERI........ E' uscito un nuovo libro dello studioso Bart Ehrman (USA), intitolato: "Misquoting Jesus", nel quale l'autore illustra e dimostra dopo attenti studi, che nei vangeli vi sono diverse manipolazioni, aggiunte di versi ed errori, cioe' false traduzioni, che sono mancanti negli scritti piu' antichi. L'autore ora agnostico, precedentemente era stato un acceso fondamentalista evangelico. >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

BIBBIA Nuovo Testamento = Il manifesto della fazione piu influente - La corruzione della Bibbia Come stata manipolata la Bibbia e perch. La visione teologica di un gruppo Nei quattro Vangeli del Nuovo Testamento non c' una singola parola che sia stata direttamente scritta da qualcuno che abbia conosciuto personalmente Ges. La maggior parte dei libri del Nuovo Testamento che ci sono pervenuti sono stati scritti dai primi missionari cristiani, come Pietro, Paolo e altri, partiti per un viaggio di sola andata, che scrivevano per rimanere in contatto con la comunit che avevano lasciato. Di tali lettere venivano fatte delle copie, probabilmente in modo ben poco professionale; non c' dunque da stupirsi del fatto che contenessero molti errori, n che molte epistole siano andate perdute, o non siano riuscite a diventare cos famose da essere inserite in quello che alla fine sarebbe diventato noto come il Nuovo Tesiamento. Si incomincia dunque a vedere che quello che chiamiamo Nuovo Testamento, ben lungi dall'essere stato integralmente ispirato da Dio in una volta sola, era una raccolta di documenti scritti lungo un periodo di sessanta o settant'anni da persone mollo diverse con scopi e punti di vista mollo diversi, e sopravvissuti per una serie di circostanze fortunate, mentre altri, probabilmente altrettanto ispirati ed elevati, non riuscirono a sopravvivere. Ora, tutti gli scritti arrivati fino a noi sono riusciti a salvarsi perch erano quelli appoggiati dal gruppo uscito vittorioso nella lotta con le altre fazioni cristiane. Tale gruppo condannava le altre versioni come se avesse avuto i diritti esclusivi sulla comprensione di ci che Cristo aveva detto, insegnato e di chi egli era. Nonostante la molteplicit di denominazioni e congregazioni, attualmente esistenti all'interno della Chiesa, che sostengono di seguire il messaggio di Ges, o addirittura di essere Tunica interpretazione autentica dei suoi insegnamenti, noi riteniamo che il Cristianesimo sia in grado di trasmettere la verit su Ges. , per, molto difficile sostenere che il Cristianesimo attuale sia la versione migliore di quello che Ges fu, insegn e fece, ed ancor pi difficile, per chiunque abbia una mente aperta, pensare alla Bibbia come a una serie di libri direttamente trasmessi da Dio, completamente formati e divinamente ispirati, poich non possediamo il testo originale e non siamo nemmeno sicuri di che cosa esso potesse dire con precisione. All'interno delle 20.000 denominazioni e chiese attualmente esistenti, la visione dominarne sempre quella di Ges come persona pienamente divina, il figlio di Dio venuto a morire e soffrire per i nostri peccati e a placare la sete di vendetta del suo padre celeste. Allo stesso modo, per, avrebbe potuto trionfare una qualsiasi delle altre visioni, e certamente oggi il mondo religioso sarebbe molto diverso da com'. La nostra indagine si rivolge alla serie di lesti che la fazione vittoriosa ha scelto di canonizzare come raccolta di libri sacri. Molti pensano che la maggior parte dei cambiamenti peggiorativi accaduti in seno al Cristianesimo abbiano avuto luogo all'epoca dell'imperatore Costantino, e particolarmente in seguito al Concilio di Nicea, nel 325; ma ci d cui stiamo parando accadde ben prima di Costantino. Nei primi tre secoli i libri del Nuovo Testamento furono copiati in modo non professionale e dato il numero di generazioni che separano quei lesti del quarto secolo dagli originali, la probabilit d'errori o, peggio, di alterazioni intenzionali dei lesti, estremamente elevata. Certi antichi documenti vennero esclusi, in pane o completamente, dal corpus dei testi sacri, perch contenevano argomenti ritenuti a ragione bizzarri e privi di valore, ma vennero anche banditi altri documenti sublimi che presentavano un'immagine di Ges diversa da quella appoggiata dal gruppo al potere. Oggi si stima che siano 400.000 i punti in cui i testi pi antichi del Nuovo Testamenti) attualmente esistenti differiscono l'uno dall'altro; secondo l'affermazione di un eminente studioso della Bibbia nel testo del Nuovo Testamento ci sono pi variazioni che parole. Stando a un luogo comune, Ges avrebbe commesso un errore affermando che al tempo in cui Re David, in preda alla fame, durante la guerra, si rec al tempio con i suoi uomini per fare offerte a Dio, l'alto sacerdote era Abiatar invece di Abimelec. Questo ed altri errori riportati nel Nuovo Testamento avrebbero dimostrato che Ges non era un onnisciente figlio di Dio, dacch alcuni sostennero che non fosse stato Ges a sbagliarsi, bens chi aveva scritto i Vangeli. In tal caso, per, era la tesi dei documenti direttamente ispirati da Dio che non poteva pi reggere. Fu soltanto molti anni pi lardi, quando incontrai gli insegnamenti della Scuola di Antica Saggezza (Ramina), che fui ispiralo verso una direzione completamente nuova per i miei studi e ricerche: non era soltanto degli errori storici che bisognava preoccuparsi, ma piuttosto di un ritratto completamente errato

di Ges e della sua opera. Oltre ai refusi e ai salti di riga, o di frase, dovuti alle successive copiature, spesso sotto dettatura, gli errori pi gravi, tuttavia, erano quelli causati dalle modifiche deliberatamente apportate al testo, allo scopo di favorire la visione teologica della particolare fazione a cui il copista apparteneva; in altre parole, lo scrivano voleva essere sicuro che i testi delle Scritture dicessero ci che lui voleva, visto che all'epoca erano in corso molte guerre teologiche, e le copie venivano fatte all'interno del loro contesto. difficile immaginare quanto diversa, fratturata e perturbata fosse la situazione nel II e III secolo, e quanto diverse fossero le varie credenze, al punto che alcuni gruppi che si definivano Cristiani credevano in cose che oggi non chiameremmo affatto cristiane. Allo stesso modo, per, avrebbe potuto trionfare una qualsiasi delle altre visioni, e certamente oggi il mondo religioso sarebbe molto diverso da com'. La nostra indagine si rivolge alla serie di testi che la fazione vittoriosa ha scelto di canonizzare come raccolta di libri sacri Piccole, rilevanti variazioni Come gli Ebrei dei tempi antichi, alcuni Cristiani credevano che ci fosse soltanto un Dio; altri, che non riuscivano a conciliare con quest'idea la divinit di Cristo e lo Spirito Santo, dicevano che forse gli Dei erano tre, o addirittura trenta; alcuni credevano in un Dio diverso per ogni singolo giorno dell'anno. Cera chi diceva che il Vecchio Testamento fosse stato rivelato da un Dio inferiore, e non da quello autentico, mentre altri sostenevano che il mondo non fosse stato affatto creato dal vero Dio bens da uno spirito maligno come luogo di reclusione in cui gli esseri umani venivano sottoposti a prove e tribolazioni. Riguardo a Ges, il caos era ancora peggiore: alcuni gruppi credevano che Ges fosse divino, altri che fosse umano, e pretendesse soltanto di essere divino; alcuni pensavano che egli fosse venuto sulla Terra allo scopo di salvare gli uomini dalla vendetta di Dio, e che per questo tosse morto; altri non credevano che tosse questa la regione della sua venula, altri ancora che non fosse affatto morto, o fosse morto soltanto per tre giorni. Ciascuna di queste credenze avrebbe potuto benissimo emergere nel Cristianesimo come quella dominante, e noi oggi crederemmo in cose del tutto diverse da quelle in cui crediamo. A quell'epoca non esisteva ancora una raccolta di libri universalmente riconosciuta come il Nuovo Testamento; certamente i libri contenuti nel Nuovo Testamento erano gi stati scritti ed erano venerati, ma esisteva un'enorme quantit di altri scritti, alcuni dei quali in seguito vennero inseriti nel Nuovo Testamento per poi esserne espulsi, mentre alcuni non ebbero mai la minima possibilit di entrarne a far parte per il semplice motivo che erano appoggiati da uno di quei gruppi, che agli occhi del partito al potere, sosteneva una nozione stravagante di Dio o di Ges. Chiunque consideri l'evidenza oggi inizier a vedere che la torma di Cristianesimo che fini per trionfare aveva molto pi a che fare con il potere e l'influenza che con la verit divinamente rivelata riguardo a chi o che cosa Ges fosse, e a ci che era venuto a insegnare. Come abbiamo detto, i copisti avevano il potere di introdurre un piccolo cambiamento per appoggiare una particolare visione, e spesso lo facevano. Ad esempio, molti manoscritti pi tardi della prima lettera di Timoteo 3.16, parlano di Ges come di Dio reso manifesto nella carne, mentre i manoscritti anteriori non dicevano questo, bens '"Cristo, che si manifestalo nella carne". Il cambiamento piccolo - uno scambio tra le lettere greche theta e omicron - ma la differenza grande: in quei testi Ges chiamato Dio, mentre prima non lo era. Allo stesso modo, nel Vangelo di Luca 2,33, quando si narra della presentazione di Ges al tempio, i testi pi antichi dicono: "Suo padre e sua madre si meravigliarono d quanto gli venne detto", mentre in alcune delle versioni pi tarde riportano: "Giuseppe e sua madre si meravigliarono...", poich nel frattempo era diventato molto importante che Maria fosse considerata eternamente vergine; lo stesso cambiamento s ritrova anche altrove. In Luc. 22.17-19 durante l'ultima cena Ges dice agli Apostoli: Questo il mio corpo, ma guardate: la mano di colui che mi tradisce sul tavolo. Ma su diversi manoscritti posteriori si ritrova un cambiamento che ci molto familiare: Ges disse: questo il mio corpo che stato dato per voi, fate questo in memoria di me. E, a proposito del calice: Questo il calice della nuova alleanza nel mio sangue, versato per voi. Questa rappresenta una novit, concepita per inserire l'idea che Ges fosse venuto allo scopo di morire per noi.

Altri esempi si ritrovano in diversi punti dei Vangeli. Nel Vangelo di Marco, Ges non viene rappresentato come quella creatura mite e smidollata che ritroviamo in tante opere d'arte e racconti cristiani, ma come una potente autorit con cui non si discute. Nel caso dell'uomo guarito da una malattia della pelle, Marco descrive Ges come irato, mentre nei Vangeli posteriori "si adir" venne cambiato in "prov compassione". Un altro cambiamento fondamentale riguarda la storia dell'adultera, raccontata in Gv 7.53-8.12, che non si ritrova nei manoscritti pi antichi, ed narrata in uno stile assai diverso da quanto la precede e la segue. Pu darsi che sia stata scritta a margine del manoscritto pi antico e che qualche scrivano l'abbia inserita, e infatti nelle diverse stesure la si ritrova in punti diversi del testo; in ogni caso, chiunque abbia scritto quella storia, essa originariamente non faceva parte del Nuovo Testamento. Anche il capitolo 21 di Giovanni sembra essere un'aggiunta rispetto al Vangelo originario, che con il capitolo 20 sembrava finire in modo piuttosto strano, con le donne spaventate, e senza che la Resurrezione venisse annunciala a nessuno. Lo stesso vale per gli ultimi 12 versetti del Vangelo di Marco: nelle versioni moderne, dopo che Ges apparso a Maria Maddalena e poi agli altri discepoli, dice: E questi sono i segni che accompagneranno coloro che credono: scacceranno i demoni in mio nome, parleranno in lingue sconosciute, prenderanno in mano i serpenti, e andranno per il mondo a proclamare il Vangelo. Tutto questo molto familiare ai Cristiani pentecostali, che basano su questo passaggio alcuni dei loro comportamenti; ma questo passaggio originariamente non si trovava nel Vangelo di Marco. Secondo alcuni, senza quei versetti il racconto sarebbe finito troppo bruscamente, inoltre essi hanno consentito l'opera di conversione in tutto il mondo. Altri tuttavia ritengono che il finale avrebbe dovuto rimanere cotn'era, poich tipico di Marco sbalordire il lettore nei finali, e l'intero tema del Vangelo di Marco era che i discepoli non compresero mai Ges, fino all'amara fine, n mai capirono davvero che cosa egli fosse venuto a fare e insegnare. Gli insegnamenti segreti Parlando della corruzione delle Scritture sorge un problema ancora pi grande: la domanda, di estrema importanza, : sono esistiti dei Vangeli segreti, che non si trovano affatto nel Nuovo Testamento ? E se sono esistiti, perch non sono nel Nuovo Testamento ? Forse perch quei Cristiani consideravano che il vero Ges fosse quello che venne bandito ? Nel 1958 Morton Smith, studioso di teologia a Gerusalemme, fece quella che fu definita una delle scoperte pi significative del XX secolo. Dopo aver conseguito un dottorato all'Universit Ebraica di Gerusalemme e un altro, sulla Palestina antica, a Harvard ed essere diventato professore di storia antica alla Columbia University, Smiih si rec nel famoso monastero ortodosso d Mar Saba, risalente al V secolo. Una volta l egli inizi a lavorare nella biblioteca, esplorando una gran quantit d volumi antichi fino a trovarne uno a cui mancavano la copertina e la pagina arrecante il titolo, che riusc a identificare come un'edizione degli scritti di Ignazio di Antiochia, dell'inizio del secondo secolo. Sul retro del libro c'erano tre pagine bianche, e su d essi Smith scopri una lettera in lingua greca, che dallo stile appariva scritta nel XVIII secolo. Smith fotograf le tre pagine tre volte, tanto per essere sicuro, e non le tradusse subito; quando lo fece, scopri che si trattava di una copia di una lettera di Clemente Alessandrino, scritta intorno al II secolo d.C, che condannava il gruppo cristiano dei seguaci di Carpocrate. I Carpocraziani basavano il loro culto sulla visione che, poich Dio aveva creato ogni cosa, ogni cosa doveva essere posseduta in comune, compresa la propria moglie o sposa, e di conseguenza praticavano tanto lo scambio di mogli quanto l'attivit sessuale durante le celebrazioni liturgiche nelle loro chiese. Il problema era che essi rivendicavano il diritto ad agire in tal modo su un Vangelo segreto di Marco, che presumibilmente non era lo stesso incluso nel Nuovo Testamento. Clemente asseriva che Marco aveva narrato il ministero di Ges sulla base di quanto aveva udito da Pietro mentre si trovava a Roma, ma non aveva divulgato gli insegnamenti segreti di Ges ai suoi discepoli. Per la seconda volta, dunque, emergeva l'esistenza di insegnamenti segreti che Ges non divulgava alle masse, ma solo a chi era progredito nella comprensione e nella pratica degli stessi. Nel decennio precedente, infatti, era avvenuta la famosa scoperta dei rotoli di Qumran, nel basso Egitto, manoscritti copti del 350 rappresentanti copie di manoscritti molto pi antichi. Fra questi, la scoperta pi notevole fu quella del Vangelo di Tommaso, avvenuta nel 1945, che si apriva con la frase: Questi sono gli insegnamenti segreti di Ges, messi per iscritto dal suo fratello gemello Tommaso. Dopo duemila anni di potere del partito vittorioso che credeva che Ges fosse venuto per soffrire e

morire per nostri peccali, non c'erano pi molte prove di un punto di vista diverso; ma anche se ci fossero stati altri Vangeli diversi da quelli inclusi nel Nuovo Testamento, sarebbero stati banditi e distrutti, come era accaduto a tutte le altre copie del Vangelo di Tommaso. Dopo la crocifissione di Pietro a Roma, Marco si trasfer da Roma ad Alessandria, dove, afferma Clemente, egli compose un secondo Vangelo pi spirituale. Questo Vangelo, Secondo Smith, dipingeva un'immagine molto diversa di Ges, che egli defin mago, uno che poteva manipolare la natura attraverso capacit mistiche. Il problema era che non si poteva accertare con sicurezza l'autenticit della lettera. Quando Smith mostr le fotografie della lettera ritrovata ad esperti, essi concordarono che per lessico e stile essa sembrava autentica; ma coloro che volevano negare con forza la possibilit che esistessero un Vangelo o degli insegnamenti segreti, sottolineavano il fatto che Smith era stato l'unico studioso occidentale a vederla con i suoi occhi. Nel 1976 un professore di religioni comparate all'Universit Ebraica di Gerusalemme si rec a Mar Saba, rintracciando il libro scoperto da Smith, e lo port a Gerusalemme per far datare l'inchiostro con cui era stata scritta la lettera, ma non fu trovato nessuno in grado di farlo tranne la polizia israeliana, e quel libro era troppo prezioso per lasciarlo nelle loro mani. Alcuni anni pi tardi si scopr che la lettera era stata ritagliata dal libro per essere cutodita al sicuro, e il bibliotecario di Mar Saba conferm di averlo fatto di persona, e naturalmente disse d non ricordare dove s trovasse. Credenza e culto Ora, io ritengo che in questo consista la vera manipolazione delle Scritture, e non soltanto nell'alterazione dell'attuale testo del Nuovo Testamento. La linea del ramo principale del Cristianesimo era quella che vedeva in Ges la capra e l'agnello dello Yom Kippur, la cerimonia dell'espiazione in cui la capra si prendeva simbolicamente carico dei fardelli degli uomini e era condotta nel deserto, mentre l'agnello veniva sacrificato sull'altare del tempio. Ovviamente, questo non il Cristo del Vangelo di Tommaso. Dunque, del tutto possibile che altre forme d Cristianesimo avrebbero potuto imporsi al posto di quella del Ges dello Yom Kippur, e magari sarebbero state molto pi accurate riguardo a quello che Ges fu e disse, e soprattutto fece. In altre parole, la dottrina cristiana che ci familiare avrebbe potuto non diventare mai quella standard, con la sua credenza in un unico Dio, nell'inestricabile intreccio della natura divina e umana del Cristo, avrebbe potuto non esistere un credo come quello oggi recitato in tutte le chiese, forse non ci sarebbe stato nessun Nuovo Testamento, o un Nuovo Testamento con libri completamente diversi. Il Cristianesimo sarebbe comunque diventato una delle principali religioni del mondo, se fosse stata favorita un'altra visione di Ges al posto d quella dello Yom Kippur ? Secondo la mia umile opinione, tutto quello che Ges fu venne convertito in un culto della personalit di un Dio che richiede di essere continuamente adorato e placato, e ovviamente in un intenso culto della personalit d Cristo. All'interno di tale visione siamo costantemente immersi nella colpa, in un ottovolante emozionale che passa dal cielo all'inferno. qui che entrano in gioco i Vangeli segreti, poich se gli insegnamenti pubblici come riportati dal Nuovo Testamento sono per la moltitudine - che non ha fatto grandi progressi - e se qualcosa andato perduto a causa della vittoria di questa particolare fazione dello Yom Kippur, quanto abbiamo perso veramente cruciale rispetto a quello che Ges venuto a fare in questo mondo. La tragedia che se ne conoscessimo i dettagli questo ci conferirebbe un enorme potere personale di trasformazione ed evoluzione al di l della condizione d vittime che ci familiare. La vittoria della fazione ortodossa dello Yom Kippur all'interno del Cristianesimo costata un gran prezzo, pagato dal messaggio di Cristo alle donne, oggetto della prossima conferenza. Canicole (Mcal Ledwith3 2006) la libera riduzione di una teleconferenza tenuta da Mical Ledwith gi professore di teologia sistematica in Irlanda ed ora preside dell'Universit ai Maynooth College - e disponibile integralmente a pagamento su:http://www.shotkinslitute.com/courses/ml/miceal2.htm Traduzione e cura di Valeria Valli. Per saperne di pi sulla visione e le ricerche di Mical Ledwith: http://www.bamburgeruntverse.com Tratto da: Scienza e Conoscenza n 18 >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La dottoressa Laura Schlesinger una famosa giornalista della radio americana; nella sua trasmissione dispensa consigli alle persone che telefonano. Qualche tempo fa, Laura ha affermato che l'Omosessualit, secondo la Bibbia (Lev.18:22) un abominio, e non pu essere tollerata in alcun caso. La seguente una lettera spedita alla dott.ssa Laura SCHLESINGER. Cara Dottoressa Schlesinger, le scrivo per ringraziarla del suo lavoro educativo sulle leggi del Signore. Ho imparato davvero molto dal suo programma, ed ho cercato di dividere tale conoscenza con pi persone possibile. Adesso, quando qualcuno tenta di difendere lo stile di vita omosessuale, gli ricordo semplicemente che nel Levitico 18:22 si afferma che ci un abominio. Fine della discussione. Per, avrei bisogno di alcun consigli da lei, a riguardo di altre leggi specifiche e come applicarle. Vorrei vendere mia figlia come schiava, come sancisce (Esodo 21:7). Quale pensa sarebbe un buon prezzo di vendita ? Quando sull'altare sacrificale accendo un fuoco e vi ardo un toro, so dalle scritture che ci produce un piacevole profumo per il Signore (Lev.1.9). Il problema con i miei vicini: loro, i blasfemi, sostengono che l'odore non piacevole. Devo forse percuoterli ? So che posso avere contatti con una donna quando non ha le mestruazioni (Lev.15: 19-24.). Il problema come faccio a chiederle questa cosa ? Molte donne s'offendono. Il Levitico ai versi 25:44 afferma che potrei possedere degli schiavi, sia maschi che femmine, a patto che essi siano acquistati in nazioni straniere. Un mio amico afferma che questo si pu fare con i filippini, ma non con i francesi. Pu farmi capire meglio ? Perch non posso possedere schiavi francesi ? Un mio vicino insiste per lavorare di Sabato. Esodo 35:2 dice chiaramente che dovrebbe essere messo a morte. Sono moralmente obbligato ad ucciderlo personalmente ? Un mio amico ha la sensazione che anche se mangiare crostacei considerato un abominio (Lev. 11:10), lo sia meno dell'omosessualit. Non sono affatto d'accordo. Pu illuminarci sulla questione ? Sempre il Levitico ai versi 21:20 afferma che non posso avvicinarmi all'altare di Dio se ho difetti di vista. Devo effettivamente ammettere che uso gli occhiali per leggere... La mia vista deve per forza essere 10 decimi o c' qualche scappatoia alla questione ? Molti dei miei amici maschi usano rasarsi i capelli, compresi quelli vicino alle tempie, anche se questo espressamente vietato dalla Bibbia (Lev 19:27). In che modo devono esser messi a morte ? Ancora nel Levitico (11:6-8) viene detto che toccare la pelle di maiale morto rende impuri. Per giocare a pallone debbo quindi indossare dei guanti ? Mio zio possiede una fattoria. E' andato contro Lev. 19:19, poich ha piantato due diversi tipi di ortaggi nello stesso campo; anche sua moglie ha violato lo stesso passo, perch usa indossare vesti di due tipi diversi di tessuto (cotone/acrilico). Non solo: mio zio bestemmia a tutto andare. E' proprio necessario che mi prenda la briga di radunare tutti gli abitanti della citt per lapidarli come prescrivono le scritture? Non potrei, pi semplicemente, dargli fuoco mentre dormono, come simpaticamente consiglia Lev 20:14 per le persone che giacciono con consanguinei ? So che Lei ha studiato approfonditamente questi argomenti, per cui sono sicuro che potr rispondere a queste semplici domande. Nell'occasione, la ringrazio ancora per essere cos solerte nel ricordare a tutti noi che la parola di Dio eterna ed immutabile. Sempre suo.

FALSE TRADUZIONI della BIBBIA


Un altro esempio di cattiva traduzione dei testi sacri (Bibbia) e di errata interpretazione degli stessi da parte di studiosi e religiosi superficiali, la possiamo scoprire anche nei vangeli; purtroppo le varie

chiese cristiane hanno riposto fiducia illimitata, come parola di dio su quelle false traduzioni. vedi: Comandamenti Mosaici Falsificati + Falsificazioni Storiche + FALSIFICAZIONI del Cristianesimo + Rivisitando i Vangeli + Vangeli segreti Anche per il nuovo testamento, parte della Bibbia, valgono le stesse considerazioni sulle false traduzioni, omissioni (vedi Atti 18: 19-21) ecc.; inoltre nei Vangeli abbiamo ancor pi, delle vere e proprie incongruenze fra i vari autori che li hanno scritti, uno dice una cosa diversa dallaltro ed il colmo che i religiosi cristiani non riescono a comprendere che quei testi andrebbero rivisti alla luce di nuove e pi complete considerazioni anche per il fatto che nessuno di questi vangeli stato scritto nel primo secolo dellera cristiana, perch se andiamo a rivedere le lettere, che i primi vescovi della chiesa cristiana nascente del primo e secondo secolo si scrivevano fra loro, NESSUNO di essi ha mai citato un solo brano di questi vangeli, anzi essi parlavano di altri testi o vangeli che i cristiani di oggi dichiarano deuterocanonici (al di fuori del canone), cio ritenuti dai cristiani falsi e non ispirati. Molto probabilmente, siccome il canone del nuovo testamento stato fissato dalla chiesa Cattolica, questa li ha canonizzati a suo uso e consumo ed i protestanti e gli evangelici non hanno avuto la forza spirituale di capire linganno della loro madre spirituale, la chiesa Cattolica. Invece i testi veri ed originali sono stati bruciati sulle piazze ai tempi delle persecuzioni dei primi secoli e successivamente quando la gerarchia religiosa clericale volle prendere il potere temporale, alcuni di questi testi probabilmente sono stati nascosti anche nelle stanze segrete del Vaticano. Comunque certi brani sono rimasti di quei testi e da questi si trae la conclusione che i vangeli che conosciamo contengono storture ed inesattezze molto importanti anche sui temi di fede. ESEMPIO: "..Scoprire che il cristianesimo non altro che un'insieme di scatole cinesi, poste l'una dentro l'altra e che non contengono assolutamente nulla, non vuol dire gettare alle "ortiche" il concetto del trascendente! Dio pu esistere o no, a prescindere dal cristianesimo !.." Rivisitando i Vangeli - Marco: cap.10 [46]E giunsero a Gerico. E mentre partiva da Gerico insieme ai discepoli e a molta folla, il figlio di Timo, Bartimo, cieco, sedeva lungo la strada a mendicare. [47]Costui, al sentire che c'era Ges Nazareno, cominci a gridare e a dire: "Figlio di Davide, Ges, abbi piet di me!". [48]Molti lo sgridavano per farlo tacere, ma egli gridava pi forte: "Figlio di Davide, abbi piet di me !". "..il figlio di Timo, Bartimo.." Questo passaggio EMBLEMATICO circa l'infantile proterva falsaria dei "padri" che ha trasformato modi di dire, espressioni in nomi e viceversa. Qui abbiamo "il figlio di Timeo, Bartimeo,": va da s che da come riportato dall'evangelista (il falsario o i falsari di turno) Bartimeo appare inequivocabilmente come un nome. In realt stata puerilmente fusa l'espressione "bar Timeo" (cio figlio di Timeo) in modo da ottenere Bartimeo, un nome di persona !! Nel contesto neotestamentario a volte si proceduto anche in senso opposto, separando ci che era un nome o un attributo in modo da avere un'espressione. E' il caso, ad esempio, di "barjona", riferito a Simon Pietro. Barjona (o bargiona) in aramaico aveva un senso compiuto e significava "partigiano", "ribelle alla macchia". Del resto, dagli stessi vangeli sappiamo che Pietro era uno zelota, appartenente, cio, al movimento della lotta attiva contro i romani. L'"evangelista", invece, nel caso di Pietro, trasform l'attributo "barjona" in bar Giona, cio in figlio di Giona !! Identica cosa per "Bartolomeo" (bar Tolomeo: figlio di Tolomeo, nome di origine greca). Ancora pi eclatante il caso di "Barabba". In questo caso si fusa l'espressione "bar Abba" per ottenere il pseudo-nome Barabba! "Bar Abba" in aramaico significava letteralmente "figlio del padre"; in senso lato per, tale espressione significava "figlio di Dio", in quanto "Abba" (padre) era uno dei tanti sinonimi con il quale gli ebrei si riferivano a Dio, dal momento che la Legge proibiva ad essi di nominare la parola "Dio" (Yhaweh, la forma vocalizzata del tetragramma YHWH). Dunque, palese che Barabba in realt era l'espressione "figlio di Dio". Ges, in quanto nazareno, era definito "figlio di Dio", dal momento che i nazareni appartenevano a quella comunit che era definita da molti secoli "b'nei Amen/Amon/Ammon", cio "i figli di Amen/Ammon", come riportato anche nella stessa Bibbia.

Dal momento che Amen/Ammon era il loro Dio (e praticamente di tutti gli ebrei, visto che si trattava dello stesso Yhaweh), l'espressione "b'nei Amen/Ammon" aveva il significato di "figli di Dio". Gli ebrei del tempo sapevano benissimo che tale espressione usata dai nazareni per definire s stessi, aveva un carattere puramente simbolico e che non voleva assolutamente dire essere "realmente" figli di Dio: perci tale espressione non appariva loro (agli ebrei del tempo) blasfema. Un'altra mistificazione (tra le tante) riguarda il termine "canaanites" presente nei vangeli ed unito al nome di un "altro" Simone, tra i 12 apostoli: cio Simone il canaanites. L'esegetica cattoconfessionale tende a far credere che l'aggettivo "canaanites" voglia significare "abitante di Cana". Anche in questo caso l'aggettivo canaanites(1) aveva un preciso significato in aramaico e voleva dire "ribelle, combattente partigiano". Alla luce di ci, non ci vuole molto ad intuire che Simone lo Zelota, detto Pietro, Simone il Canaanites e Simone l'Iscariota (fatto passare per padre di Giuda "Iscariota") sono in realt la stessa, identica persona, dal momento che "iscariota" deriva da un termine ebraico (eskeriots o ekeriots) che traduceva la parola latina "sicarius" (sicario). I sicari, cos chiamati perch usavano il "sica" (un particolare pugnale usato dai soldati dell'esercito romano), appartenevano all'ala pi oltranzista del movimento irredentista degli zeloti. Note: (1) Non peregrina l'ipotesi che tale termine potrebbe avere origini molto antiche, nella storia ebraica e potrebbe essere connesso all'epoca in cui gli "everim" (cio quelli "di l dal fiume" o "quelli che passarono il fiume": in pratica gli stessi che successivamente vennero definiti "benei Ammon" o Ammoniti) dilagarono nel territorio ad ovest del Giordano: cio la Canaanea. La dominazione degli "everim" (eberim[*]: parola da cui, molto probabilmente, deriv il termine "ebrei") dur per almeno una paio di secoli, caratterizzando profondamente la cultura religiosa di buona parte della Palestina, poi essi vennero rimpiazzati nel dominio dalle trib israelitiche del nord della Palestina. Ritornando all'origine del termine "canaanites" probabile che durante la dominazione degli "everim", siano rimaste delle sacche irredentiste di canaanei che agivano alla maniera di tutti i guerriglieri partigiani del mondo e di tutte le epoche storiche. Questi irredentisti canaanei, probabilmente, venivano indicati dai dominatori con il termine reso poi con la parola "canaanites", il quale aveva per loro un significato spregevole, simile a banditi. [*] tenere presente che nei linguaggi semitici la parola "everim" diventa "evrim" o "ivrim" (pronunciata "ebrim") By Elio - Eliofiore_S@libero.it

VANGELI SEGRETI
I vangeli nascosti (dei quali i piu rappresentativi sono: vangelo dei nazareni, quello degli ebioniti, di s. Tommaso ecc., la didach) e tenuti segretati da TUTTI i cristiani per migliaia di anni, sono fra i documenti piu antichi e piu vicini alla realta storica diGesu il Nazareno, ma sono stati scartati dalla chiesa cattolica con la selezione iniziata nel Concilio di Nicea del 325 e ratificata in quello di Laodicea del 363 (era volgare). I primi scritti detti impropriamente apocrifi sono molto piu antichi di quelli detti canonici. La tradizione storica di quella scelta, cosi riferiscono gli storici cattolici, ci dice che dio avrebbe espresso la sua volonta con 3 eventi miracolosi: 1. dopo che i vescovi avevano pregato, solo i 4 vangeli canonici, mescolati agli altri, avrebbero preso il volo fino a posarsi sull altare. 2. su un altare furono poggiati tutti i vangeli in competizione: i falsi caddero tutti a terra, mentre i 4 vangeli non si mossero. 3. una colomba (lo spirito santo, viene riferito) volo sulla spalla di ogni vescovo sussurrando allorecchio la scelta giusta. Ecco come vennero scelti e resi "canonici" !?!?! I 4 vangeli canonici al contrario e storicamente furono scritti in realta piu tardi e da persone che NON avevano mai conosciuto direttamente Gesu e neppure furono i discepoli dei discepoli di Gesu..per cui. Nei primi 30-60 anni dellera volgare estata la fase orale delle primissime trascrizioni.

La seconda fase, inizio del secolo II, nella quale si diffuse la scrittura di tutti i vangeli apocrifi e non, ma nessuno prevaleva sugli altri. La terza fase, III secolo, inizio la prevalenza di alcuni vangeli sugli altri. La quarta fase, IV secolo, in cui si decise la canonizzazione di alcuni e di bandire gli altri ! I primi scritti cristiani furono le lettere di Paolo, la Didach, ed i Vangeli trovati nei papiri di Ossirinco, in quegli scritti, i detti, non vengono riferiti a Gesu.lo saranno solo successivamente ripetuti e/o elaborati soprattutto nei vangeli canonici. Questo potrebbe significare che i detti erano insegnamenti di un variegato movimento riformatore dellebraismo di cui Gesu era considerato la figura piu importante ma non la sola ne lunico punto di riferimento dei vari gruppi riformatori della religione ebraica. Finche questi gruppi rimasero vicini allebraismo fino agli anni 70 era volgare, non fu necessario specificare da chi provenissero i detti, ma poi per differenziarsi ed allontanarsi dagli ebrei, si inizio ad accentrare il tutto sulla figura di Gesu, seguendo un preciso disegno di distacco, specie da quando si inizio a parlarne lontano dalla Palestina, in quanto non aveva piu senso il presentarsi come riformatori dellebraismo, bensi si otteneva piu attenzione e credulita,come cristiani iniziatori di una nuova religione.. vedi: Vangelo aramaico + Vangeli + Apocrifi + Falsificazioni della Bibbia + Falsificazioni Storiche

RICERCA Parole nel SITO FALSIFICAZIONI STORICHE


Ecco come si falsifica la Storia nel corso millenni e dei secoli, e da parte di CHI ? La piu' grande falsificazione, mistificazione della storia e' quella inerente le nostre origini, cioe' chi siamo veramente e da chi proveniamo ? Per avere pi certezze nella ricerca delle o della Verit, quando si studia la storia, che purtroppo sempre scritta ad uso e consumo dei vincitori e di coloro che ci controllano, occorre avere laccortezza e soprattutto la Voglia di riCercare e studiare, oltre alle storie dei vincitori anche quelle dei vinti, ed infine anche quelle di coloro che non hanno avuto nessuna parte nelle vicende narrate, ma che parlano di quei tempi ed avvenimenti. Ritrovamenti archeologici In TUTTI gli scritti ritrovati su tavolette, iscrizioni su pietra, ecc.,, in TUTTE le varie parti del mondo, cosi come .le piu' antichetradizioni di tutte le tribu' della Terra, si ritrovano le descrizioni sulle nostre origini e sono TUTTE simili, indicandoci come Homo Naturalis, di cui alcuni ceppi di famiglie di questo Homo Naturalis, furono ibridati con degli Extraterrestri (alieni di varie specie, forme e razze) provenienti dalle varie zone del Cosmo (Pleiadi, Orione, Sirio, ecc., o da altre dimensioni), per sfruttare gli umani (Homo Naturalis) dopo averli soggiogati e resi schiavi e mescolato (ibridato) la specie umana, che divenne Homo sapiens, con il loro seme (sperma contenente il loro DNA) sia con fecondazioni artificiali, sia con congiunzioni carnali, generando gli antichi "eroi" e giganti (in altezza e conoscenza) che furono noti nell'antichita' e che divennero i capostipiti delle famiglie che controllarono il mondo fin dall'antichita' e che successivamente nel tempo, si autoproclamarono di "sangue blu o stirpe reale", "famiglie" dalle quali discendono gli individui che controllarono il mondo fin da allora. Visto che tutte le tradizioni antiche parlano e descrivono in modo simile, anche se con nomi diversi gli stessi avvenimenti, dobbiamo accettare per vere quelle descrizioni, per cui non e' possibile che quella non sia la realta' dei fatti, che gli "antichi storici" ci hanno tramandato anche per iscritto e che i "moderni storici", al servizio di certi personaggi umani che controllano il Pianeta (discendenti diretti di quegli extraterrestri ed a conoscenza, perche' "iniziati" ai loro scopi = dominio degli umani terrestri, che oggi potremmo chiamare Illuminati), hanno cercato e fanno di tutto per impedirci di conoscere la Verita' sulle nostre origini, mistificando la Storia con le loro "storie", che fin dalle origini della ibridazione hanno fatto insegnare nelle varie scuole non iniziatiche ed ancora oggi insegnano alle scuole primarie e secondarie fino ed alle universita'..da loro controllate, vedi anche: Angeli extraterrestri ed umani Si rimanda, per i particolari del tema, ad altri scritti di studiosi che hanno affrontato seriamente il problema della ricerca delle modalita' e dei particolari sulle nostre antiche origini. La prova di cio' che affermiamo e' anche questa, naturalmente essa e' solo un piccolo esempio delle immense e variefalsificazioni dei fatti storici accaduti, che i nostri "controllori" ci propinano: Tutto il mondo e' a conoscenza di cio' che ci hanno propinato sul "Nazismo": che e' stato un regime

totalitario criminale germanico, che ha tentato di arrivare al controllo del mondo, e che ha sterminato milioni di ebrei e non, nei campi di concentramento. Questa e' l'informazione che ci e' stata propinata e propagandata dai prePotenti del mondo che raccontano le loro storie, falsificandocerti fatti, per ottenere la disapprovazione totale di certi avvenimenti da parte della popolazione e quindi porsi come i loro salvatori... Rivediamo i Fatti analizzandoli con la nostra mente senza condizionamenti. I Nazisti oltre ad aver attuato una politica solo egocentrica a favore dei soli tedeschi di origini ariane, oggi e' e' noto, furono anche degli accaniti ricercatori di archeologia antica, e furono anche i primi che iniziarono a costruire dischi volanti, razzi (V2), per iniziare l'esplorazione dello spazio; gli attuali americani della NASA non avrebbero potuto arrivare ed iniziare ad esplorare il vicino spazio attorno alla Terra, se non avessero letteralmente RUBATO documenti, carpito segreti, prelevando tutti i principali scienziati (garantendo loro l'immunita' dai crimini nazisti e stipendi importanti...persino la bomba atomica e' stata inventata dai nazisti...prima ancora degli scienziati statunitensi) ..."importantoli" negli USA...il tutto fu "rubato" ai Nazisti alla fine della guerra..che era stata finanziata dalle "famiglie" degli Illuminati... Hitler e' noto, fu finanziato, per la ricostruzione dopo la prima guerra mondiale e l'armamento cosi' importante della Germania, dai suoi soci americani i Rothscild per mezzo della Farben Americana, che era la filiale USA della Farben I.G. Tedesca... vedi i particolari in: Sindacato Rockfeller Cosi quelle famiglie hanno finanziato prima Hitler per poi' far scatenare la 2 guerra mondiale e successivamente dopo qualche anno con le loro armate USA ed "alleati", hanno distrutto la Germania, facendo pagare di nuovo tutti i danni, con gli interessi, al Popolo Tedesco), cioe' alla nuova nazione che scatturi' da quella vittoria da "loro" organizzata.... Come e Perche' i Nazisti durante il loro periodo di crescita, arrivarono a tanto ? perche' in quegli anni avevano studiato (gli scienziati agli ordini delle SS) a fondo al storia antica, che avevano raccolto dalle varie e di innumerevoli spedizioni archeologiche in varie parti del mondo, effettuate prima e durante la prima fase della seconda guerra mondiale, documenti dai quali avevano dedotto la realta' dei fatti sulle nostre origini; Avevano scoperto che l'Homo Naturalis, abitante originario del pianeta Terra, era stato centinaia di migliaia di anni fa' conquistato, controllato ed ibridato in parte, con varie razze aliene, in particolare i rettiliani dalle conoscenze scientifiche molto evolute, alieni che erano arrivati da altri pianeti. In certe fasi e momenti della storia dell'umanita' alcuni uomini piu' saggi ed a conoscenza di queste nostre origini e delle ibridazioni avvenute con gli alieni, hanno cercato, non riuscendovi, di informare e sollevare le popolazioni contro questi "controllori" discendenti dalle famiglie degli ibridati, che ci controllano ancora oggi, infatti nei loro "stemmi" di famiglia, vi sono disegnate ed illustrate lo loro Vere origini (rettili, draghi, serpenti, ecc.). I Nazisti che si erano convinti, dopo aver studiato a fondo la vera storia dell'umanita' tratta da tutti quei documenti antichi ritrovati in giro per il mondo, che la razza pura degli uomini, senza ibridazioni aliene, aveva sembianze bianche, occhi azzurri ed erano biondi come i "nordici" razza non ibridata... E quindi iniziarono un tentativo di purificazione della razza, sbagliando totalmente la tecnica di approccio alla soluzione del problema, che non consiste nel tentare di riproporre una antica razza , ma di aiutare gli attuali umani, anche se molti sono i figli degli ibridati, a capire le proprie origini in modo da riuscire a scrollarsi di dosso il controllo ed il dominio di queste famiglie che oggi ancora governano il mondo a loro modo ed a discapito della popolazione ignara delle origini rettiliane di quelle famiglie, in modo da liberarci una volta per sempre dal loro CRIMINALE dominio ! Quindi proprio per aver "scoperto" la Verita' sui controllori del mondo, fu condannato alla pubblica "gogna" ed al vilipendio dei popoli....anche il,Nazismo ed il suo Furher compirono vari crimini, cosi' come li compirono TUTTE le altre nazioni in guerra, ma di cio' non se ne dovette parlare, cosi come non si deve parlare dei crimini peggiori di quelli dei Nazisti compiuti dagli stati vassalli e sudditi dei Controllori del mondo, attuati anche e proprio oggi, fatti compiuti completa in sordina....da parte dei mass media da "loro" controllati. Altri esempi di falsificazioni anche religiose: vedi: False Traduzioni della Bibbia + Vangeli segreti Dallo studio di tutte queste storie religiose sulle origini del cristianesimo, si evince che vi una sostanziale differenza, nei primi anni dopo la morte di Ges il Nazareno, fra i giudei, giudeo cristiani ed i successivi cristiani. I giudei, non avevano accettato Ges come un figlio di Dio, (non seguivano pi il pensiero Mosaico dellIO SONO, ERO e SARO - YOD HE UAU, HE) alcuni lo riconoscevano come rabbino od un profeta; i loro capi addirittura lo vedevano come un antagonista (destabilizzatore) che toglieva il loro potere sul popolo.

I giudeo cristiani al contrario erano quei giudei che avevano accettato la missione di Ges e quindi lo vedevano come il loro pi grande esponente del momento, un messia, colui che salva dallerrore/malattia, quindi avevano dovuto dividersi dagli altri giudei, perch da questi rifiutati, formando una loro assemblea separata ovvero una nuova ecclesia. I giudeo cristiani erano in quelloccasione uneresia per i giudei imperanti, come lo furono molto pi tardi gli eretici per la chiesa cattolica romana. Allinizio di questa nuova e nascente congregazione, (giudeo cristiani) ogni capo o vescovo nominato dai confratelli per carisma od altro, NON aveva potere sugli altri, ma ognuno esercitava il proprio nellambito della assemblea di cui era capo/vescovo. Queste prime assemblee continuarono a gestire la loro religiosit anche secondo le modalit del codice Mosaico, il Pentateuco ed essi lo praticavano a seconda di come questi era compreso ed attuato da ognuno di essi, quindi non uniformemente in modo uguale, come fra gli stessi ebrei vi erano varie modalit di attuazione della legge Mosaica e la tradizione variava a seconda delle varie scuole, quindi nulla di nuovo sotto il sole. Vi furono subito anche diatribe fra i vari vescovi, che apparentemente furono risolte, (vedi gli Atti degli Apostoli) ma che nel tempo risorsero, scindendo anche la nascente assemblea in nuovi movimenti che si auto definirono comunque tutti quanti discendenti da Ges, per poi dimostrare con le loro nuove ideologie di essere al di fuori di ci che Ges stesso ed i suoi primi seguaci avevano pensato, compiuto (nel senso di mettere in pratica) e quindi divulgato. Tutti questi primissimi vescovi giudeo cristiani (osservavano il Sabato e le feste ebraiche) alcuni, si radunavano anche nel primo giorno della settimana (domenica). Il fatto che si radunassero anche in mercoled o domenica NON annullava per nessun motivo la solenne conferma di Ges in Matteo 5: 17 non sono venuto per abolire la legge od i profeti ma per metterli in pratica (cio per osservarle); egli oltre a tutto osservava il riposo Sabbatico nella lettera e nello spirito Mosaico, che nulla aveva a che vedere con il tipo di osservanza delle strutture abitudinali della tradizione farisaica. Gli stessi apostoli hanno osservato il Sabato e le 7 feste annuali con il riposo sabbatico per ognuna di esse. Che ci sia vero oltre ad essere confermato dagli Atti degli Apostoli 21: 18-20 (verso che in molte edizioni della Bibbia stato tolto) confermato ancor oggi anche dalle varie chiese cristiane che hanno mantenuto comunque (sia pur modificate) nel loro calendario liturgico le feste infra annuali (Pasqua, Pentecoste, ecc.) oltre a quella settimanale (Sabato o domenica). Diversi di loro, i capi/vescovi delle assemblee dei primi cristiani, scrissero ad altri loro pari delle lettere e guarda caso fra questi primi scritti non sono citati i nostri vangeli ma altri vangeli. Solo dopo decenni i pi forti gruppi, dal punto di vista caratteriale, riuscirono ad imporsi meglio degli altri e da questi e da altri nuovi eretici nacquero le varie chiese cristiane, cio le varie ideologie; con pi forte non diciamo pi VERO, in quanto in materia di Verit, la quantit o la forza non sono prove di certezza di essere nel Giusto. La corrente cristiana pi forte del medio Oriente prese potere, potere che in seguito fu preso dalla nascente chiesa o setta chiamata genericamente cristiana, la quale gener in seguito anche quella Ortodossa, la Copta, la Cattolica e tutte le altre sette o chiese; oggi ve ne sono circa 2800. Quindi queste sette o chiese secondarie (cio non originali) in seguito, definirono come autentici, i libri sacri, solo quelli che erano a loro confacenti, anche se gi a met del 1 secolo circa (150 era volgare) si definivano, da parte di alcuni, i 4 vangeli come dotati di struttura quadriforme. Ad onor del vero dobbiamo dire che a noi non interessa assolutamente il fatto che i vangeli siano del tempo o meno di Ges o se egli sia risorto o meno di Sabato o di domenica, ma ci che interessa maggiormente sapere se i cristiani, cio quelli che dicono essere discepoli di Ges, fanno affermazioni vere oppure essi le spacciano per parola di Ges, falsificando il semplice e chiaro senso delle sue parole riferite dai vangeli, pur di affermare i loro nuovi principi: 2 Tim. 4: 3 verr un tempo nel quale gli uomini non sopporteranno pi la santa dottrina... e si daranno una folla di dottori secondo i loro propri desideri... e si gireranno verso le favole Tito 1:16 faranno professione di conoscere dio, ma lo rinnegheranno con le loro opere...

I Tim. 3: 1- 5 Questa parola certa, se qualcuno aspira alla carica di vescovo, egli desidera unopera eccellente. Occorre dunque che il vescovo sia irreprensibile, marito di UNA SOLA donna (la poligamia esisteva e non era stata condannata da Ges; il vescovo DEVE essere anche e giustamente sposato, sobrio, moderato, regolato nella sua condotta, ospitale, adatto allinsegnamento. Non dedito al vino, n violento, ma indulgente, pacifico e disinteressato. Occorre che diriga bene la propria casa e che tenga i suoi figli (quindi deve averne) nella sottomissione ed in perfetta onest; (fai attenzione alle parole seguenti) perch se qualcuno non in grado di dirigere la propria casa, come potr avere cura della chiesa di dio ?. Questo quanto dice il testo biblico ! Sembra proprio la fotografia con le modalit di comportamento dei vescovi cristiani e cattolici in particolare, celibi, senza figli e molto parchi ! Ges disse: Non chi dice signore, signore, entrer nella casa del padre mio, ma solo colui che far la Sua volont ! Timoteo fa unottima e giusta osservazione, come pu parlare sensatamente di sesso e famiglia, un certo clero che non dovrebbe fare sesso e che non ha una famiglia propria ? questi sono i veri misteri del regno dello spirito dei cattolici ! Altri esempi delle pi macroscopiche falsificazioni nelle traduzioni: Togliere e sostituire addirittura alcuni dei 10 Comandamenti, togliere il 2 che parla del non fare immagini, n di servirle (questo per giustificare le immagini e le statue nelle chiese) e quindi tagliare il 10 in due per far quadrare i conti. Modificare quello che dice Non Assassinare in non uccidere, che tuttaltra cosa. Oppure cambiare il 4 (riposo del Sabato) e sostituirlo con la domenica; rif. per i Comandamenti: Esodo 20 e malgrado che anche Ges sia stato favorevole allosservanza della Legge vedi Mt. 5: 17-18 Non sono venuto per abolire la Legge od i profeti, ma per mettere in pratica (i suoi dettami). Ve lo dico in verit (cio solennemente) fin tanto che non passeranno il cielo e la terra, non sparir nemmeno uno iota (la pi piccola lettera dellalfabeto ebraico) od un sol tratto di lettera, (della stessa legge) che tutto non sia compiuto (nel senso di mettere in pratica), quindi fargli dire che la legge mosaica stata da Lui abolita, un NON senso. Mt. 28: 19-20 fate di tutte le nazioni dei discepoli... insegnando loro ad osservare tutto ci che vi ho prescritto. Pi chiari di cos si muore, eppure i cristiani hanno cambiato, falsificato e pervertito anche le parole di Ges. Questi sono veri abomini; ricordiamo ci che sta scritto nella Bibbia, cap 22 dellApocalisse: Chiunque aggiunge... o toglie qualche cosa, dio gli toglier...; ovviamente tutto ci valido, se accettiamo il fatto che queste scritture sono SACRE ! In Esodo sta scritto che i Comandamenti sono stati incisi sulla pietra dal DITO di DIO, questo proprio per indicare ed affermare limmutabilit di questi ORDINI DIVINI per luomo; poi improvvisamente dopo circa 100 anni e pi, dal tempo di Ges, arrivano certi sedicenti suoi discepoli cristiani che si permettono di Togliere, Cambiare, Falsificare e costruire ideologie, sette, chiese, organizzate su false affermazioni ! Commento NdR: Se Ges risorgesse oggi NON entrerebbe di certo in una chiesa cristiana; povero Ges, come lo hanno preso in giro, gli hanno fatto dire delle vere e proprie cazzate ! Naturalmente tutto cio' ha senso solo se si crede all'autenticita' dei Vangeli e/o della Bibbia. >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> Datazione dei Vangeli In unepoca come la nostra, in cui il fervore religioso appare la causa di ogni male per alcuni e la soluzione per altri, dove un romanzo che nega tutto ci che le Religioni raccontano su Ges vende pi di venti milioni di copie in pochi mesi, ha ancora senso chiedersi se quello che raccontano i Vangeli accaduto realmente ? Ha ancora senso interrogarsi sulla misura in cui questi antichi scritti si avvicinano alla storicit delle origini del cristianesimo? Secondo una vecchia corrente di pensiero che trova oggi sempre pi consensi, i Vangeli sarebbero il

risultato di un processo secolare di mitizzazione del Cristo che culminerebbe nella sua divinit. E risaputo che laffidabilit di uno scritto tanto maggiore quanto pi la sua stesura vicina ai fatti narrati. Domandarsi quindi se i Vangeli sono scritti tardivi o testimonianze dirette di uomini vissuti insieme a Ges, una questione seria per lo storico e per ognuno di noi in genere. Larcheologia, la paleografia, le pi progredite tecniche scientifiche, sono in grado di fornire unadeguata risposta? La Narkas, in qualit di associazione archeologica, ha deciso di rivolgere questa domanda ai propri consulenti scientifici e di esaminare la questione da un punto di vista puramente accademico senza entrare minimamente nel campo teologico o dottrinale. Questanno quindi ci scostiamo da quelli che sono i nostri temi consueti sullevoluzione darwiniana e lorigine della vita per esaminare avvenimenti molto pi vicini temporalmente ma, crediamo, intimamente legati al medesimo concetto di un Disegno Intelligente che anima luomo sin dalla sua comparsa sul nostro pianeta. http://www.antikitera.net/forum2/topic.asp?TOPIC_ID=409