Sei sulla pagina 1di 2

Prefettura di Monza e della Brianza

Ufficio territoriale del governo


Monza, (data del protocollo)
Prefettura Monza Brianza - Enti locali - Prot. Uscita N.0000529 del 11/07/2011

Al Sig.Sindaco Al Sig. Presidente del Consiglio Comunale Comune di Seveso

Oggetto: sentenza TAR Lombardia 1604/2011 E pervenuta formalmente allo scrivente, da parte dei consiglieri ricorrenti, la sentenza n.1604/2011 emanata dal T.A.R. Lombardia. La relativa documentazione, peraltro, stata qui inviata, in posta elettronica, anche dal Sig. Sindaco. Come noto il TAR Lombardia ha annullato le delibere impugnate (C.C. n. 14/2010, avente per oggetto: Surrogazione del Sig. Tallarita Nicola, cessato dalla carica di consigliere per accettazione della nomina ad assessore; C.C. n. 15 del 19.05.2010, avente per oggetto: Integrazione deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 29.04.2010 avente ad oggetto: Esame ed approvazione del bilancio di previsione 2010, della relazione previsionale e programmatica 2010/2012 e del bilancio pluriennale 2010/2012; C.C. n.16 del 19.05.2010, avente per oggetto: Approvazione del rendiconto della gestione dellesercizio finanziario 2009) perch assunte in difetto del quorum richiesto ai fini della valida costituzione del Consiglio. In merito alle questioni che si pongono in sede di esecuzione della citata sentenza e ai poteri del Prefetto richiamati dai ricorrenti, si rappresenta quanto segue. Nella fattispecie non sussistono i presupposti per lavvio della procedura di scioglimento, in quanto la normativa vigente subordina lintervento sostitutivo del Prefetto ad una inerzia del Consiglio comunale nel

Prefettura di Monza e della Brianza


Ufficio territoriale del governo
provvedere, nei termini prescritti, allapprovazione del bilancio, ipotesi non verificatasi nel caso in questione. La situazione rappresentata, quindi, non riconducibile a quella disciplinata dallart. 1 del decreto-legge n. 225/2010 le cui disposizioni, per costante giurisprudenza, devono essere considerate di stretta interpretazione, in quanto i provvedimenti conseguenti alla loro applicazione incidendo sullautonomia delle amministrazioni locali - valore di rilievo costituzionale appaiono giustificate solo a fronte di gravi violazioni di legge (cfr. T.A.R. Sicilia, 19 gennaio 2006, n. 154). Va peraltro rilevato che, entro il 31.08.2011, scadenza del termine per lapprovazione del bilancio 2011, lente dovr provvedere ad approvare - con il quorum precisato dalla citata sentenza in prima convocazione, ovvero con quello prescritto dal regolamento in seconda convocazione il rendiconto della gestione dellesercizio finanziario 2009, in quanto lart. 172 del d. lgs. 267/2000 prescrive che al bilancio di previsione debba essere necessariamente allegato il rendiconto deliberato del penultimo esercizio antecedente quello cui si riferisce il bilancio di previsione. Analogamente il Consiglio comunale dovr procedere ad approvare la delibera relativa allintegrazione del bilancio di previsione del 2010, in quanto anchessa propedeutica e strettamente correlata al bilancio di previsione per il corrente anno. Il Sig. Sindaco vorr fornire tempestive notizie in ordine ai sopra citati adempimenti. Il Sig. Presidente del Consiglio comunale pregato di far avere copia della presente nota ai Consiglieri comunali. Il Prefetto (Saccone)
Originale firmato agli atti

Interessi correlati