Sei sulla pagina 1di 24

Anno III - N.

13
26 APRILE 2011
DISTRIBUZ. GRATUITA
40.000 COPIE

GIORNALE NAZIONALE
D’INFORMAZIONE FUMETTISTICA
INTRO

Che stiate sfogliando questo giornale nelle


sale del Sant’Elmo, sotto il cielo della
Mostra d’Oltremare, davanti a un monitor
(o touchscreen) in PDF, o ancora nella
vostra scuola o fumetteria (da questo
numero, infatti, il primo free-press italiano
dedicato alla Nona Arte sarà disponibile
anche nei negozi del circuito Alastor)...
benvenuti a un nuovo appuntamento con
Comic-Soon!
L’occasione di uscita di questo numero è
l’edizione 2011 del Napoli Comicon (non-
ché dell’evento “gemello” GameCon), e
intorno a essa ruotano i contenuti delle
prossime pagine, a partire dal pezzo di
apertura, che si sofferma sugli eventi della
fiera e sui Premi Attilio Micheluzzi. Si
prosegue con chiacchierate con Tuono
Pettinato (che presenta Garibaldi, in
mostra presso la Scuola Italiana di
Comix), Ratigher (che ci parla del suo
primo libro “solista”, Trama), Émile
Bravo (in mostra col suo Riccioli d’oro a La NAPOLI COMICON 2011
Feltrinelli Libri & Musica di Chiaia, e che
terrà un laboratorio di fumetto per giova- Fumetto & Musica. dal 29 aprile al 1° maggio, la XIII edizione del salone
nissimi presso l’Institut Français de internazionale del fumetto.
Naples) e Sauro Ciantini. Ringraziamo il
creatore del mitico Palmiro per aver rea- pag.3
lizzato la vignetta introduttiva di questo
numero, e segnaliamo ai lettori che l’auto-
re terrà una conferenza al pubblico la mat- RATIGHER ÉMILE BRAVO SAURO
tina di domenica 1° maggio. Non perdete- E TUONO Da Spirou a CIANTINI
la, ne vedrete delle belle! PETTINATO Riccioli d’oro Io e Palmiro
Completano il sommario il secondo Blog
di Carta (ospite: Matteo Stefanelli), il Trama e
terzo capitolo di Ritorno al Futuro, un Garibaldi
focus sul Topolino di Floyd
Gottfredson, pietra miliare a cui è dedica- pag.6 pag.10 pag.17
ta una delle iniziative editoriali candidate
ai Micheluzzi, e pezzi di approfondimento
sulle attività di Golden e della Scuola del CASTEL SANT'ELMO E MOSTRA
Fumetto di Pescara. D'OLTREMARE: I COLLEGAMENTI
A rileggerci sul numero 14, in uscita a
giugno, e nel frattempo sul nostro porta- Anche se spostarsi in una città grande
le on-line! come Napoli può spaventare, muoversi tra
Daniele Mancino le due sedi del Napoli Comicon (Castel
Sant’Elmo, al Vomero, e la Mostra
d’Oltremare, a Fuorigrotta) è semplicissi-
mo:
Comic-Tweets p. 3
In auto: prendere la tangenziale allo svin-
colo Vomero (via Cilea) o Arenella (nei
Blog di Carta p. 8 pressi di via Giacinto Gigante), entrambi
distanti circa un chilometro dal Castello.
Ritorno al Futuro p. 9 Uscire a Fuorigrotta, e da lì seguire le indi-
cazioni per piazzale Tecchio.

Golden p. 14 Con i mezzi pubblici: prendere la


Funicolare di Montesanto, a via Morghen,
a pochi passi dal Castello. Una volta giun-
Floyd Gottfredson p. 18 ti al capolinea, Montesanto, prendere la
Metropolitana Cumana, scendendo alla
fermata Mostra, a Piazzale Tecchio, pro-
Scuola del Fumetto di Pescara p. 19 prio davanti la sede della fiera. Sauro Ciantini (Palmiro) è presente al Comicon allo stand DOUbLe SHOt!

(rivista in registrazione) Redazione Tespi - Corso Vittorio Emanuele II, 154 - 00186 Roma; web: http://www.comic-soon.com; e-mail:
Prossima uscita: 10 GIUGNO info@comic-soon.com. Comic-Soon ® Tespi srl. Responsabile editoriale: Daniele Mancino; responsabile
20.000 COPIE A SLOWORLD E NELLE pubblicità e diffusione: Valentino Sergi (diffusione@comic-soon.com); grafica e impaginazione: Maryam
MIGLIORI FUMETTERIE E SCUOLE DI FUMETTO Funicelli. I copyright, dove non diversamente indicato, sono degli aventi diritto.
2 Comic-Soon n.13
NAPOLI COMICON: E TREDICI! non solo al Castel Sant’Elmo e alla punti vendita della nota catena libraria
Mostra d’Oltremare, ma in vari luoghi (a Milano, Napoli, Roma e Torino).
di Daniele Mancino della città, e che sono segnalati nella L’importanza di una simile iniziativa
loro interezza sul sito http://comi- sta nel dare un valore non solo “sim-
con.it e sul catalogo ufficiale del bolico”, ma anche concreto, a simili

G
iunto alla sua tredicesima Le mostre, da sempre uno dei punti di Comicon. premiazioni, e ci auguriamo - come
edizione, il Napoli Comicon forza del Comicon, ruoteranno in Un altro appuntamento simbolo della probabilmente accadrà - che si espan-
si riconferma come un gran parte su questo tema, a partire da fiera è quello dei Premi Attilio Miche- da col tempo ad altre realtà librarie e
appuntamento di primo piano del quella principale, intitolata La Nona. luzzi. La cerimonia di consegna si fieristiche.
panorama fieristico italiano, e inaugu- Sinfonie nell’Arte Fumettistica, ma anche terrà venerdì 29 aprile nella sala Audi- Noi di Comic-Soon abbiamo pensato di
ra un nuovo corso. Dopo il ciclo dedi- Echi di Tamburo, dedicata al genio di torium del Sant’Elmo, e in essa con- segnalare i nominati ai Premi impe-
cato ai quattro colori base della stam- Stefano Tamburini. Il rapporto tra fluiranno anche il premio del pubblico gnandoci in una sfida inedita: prepara-
pa tipografica, l’edizione di quest’an- Fumetto e Pittura, invece, vede come della rivista XL e il Premio Nuove re per ciascun titolo o autore un vero
no segna l’introduzione di un nuovo protagonista indiscusso il maestro Strade, in collaborazione col Centro e proprio tweet, una recensione in non
filo conduttore: il rapporto tra Fumet- Aldo Di Gennaro, ospite di prestigio Fumetto Andrea Pazienza e rivolto più di 140 caratteri. Il risultato è qui di
to e altre Arti. Musica, in particolare, della fiera, mentre un’altra mostra sarà agli autori emergenti. Una novità seguito, e, al di là di chi vincerà gli
ma non solo. Uno spunto dalle innu- incentrata sull’arte di Guido Crepax importante è rappresentata dall’accor- ambiti riconoscimenti, contiamo di
merevoli potenzialità, che modelleran- prestata ai classici della Letteratura. do tra l’evento e Feltrinelli: i libri vin- aver realizzato un utile “vademecum”
no questa e le prossime edizioni del Questi sono solo alcuni degli tanti citori godranno, infatti, di un’esposi- che aiuti a orientarsi tra le migliori
festival partenopeo. eventi in programma, che si terranno zione di rilievo sugli scaffali di alcuni opere uscite lo scorso anno.

COMIC-TWEETS
I candidati ai Premi Attilio Micheluzzi in meno di 140 caratteri
di L e o n a r d o C o r n o , F e d e r i c a L i p p i , D a n i e l e M a n c i n o , A n d r e a M a z z o t t a , R . A m a l S e r e n a , V a l e n t i n o S e r g i e A l e s s i o T r a b a c c h i n i

MIGLIOR FUMETTO la narrazione rapisce il lettore e chiede ragazzina irriverente e il suo mondo ciale 1 (Sergio Bonelli Editore)
in riscatto una lacrima e un’emozione, fatto di colori sottili e animali più saggi Un West dipinto in modo accurato e
Acqua Storta di Valerio Bindi/MP5 pagate volentieri. - A.M. dei loro padroni. - V.S. maniacale per il “poker col morto”
(Meridiano Zero) con protagonista Poe, la spalla di
Storia di camorra e di passione, neris- Hasta la Victoria! 4 di Stefano Casini My Name Is Palmiro 2 di Sauro Ned. - V.S.
sima e squarciata di luce. (Grifo Edizioni) Ciantini (DOUbLe SHOt)
Bianco/nero icastico e crudele come Casini gioca con i colori e le atmosfere Si ride, ci si commuove, si piange e si Vanna Vinci per Gatti Neri Cani
un nuovo alfabeto di segni. - A.T. ora calde, ora lente e ora dinamiche battono i denti dalla paura insieme Bianchi 2 (Kappa Edizioni)
della narrazione con la padronanza dei all’anatroccolo che evolve nella sua Il tratto denso e le atmosfere trasog-
Anna Politkovskaja di Francesco grandi maestri. - A.M. sfiga d’amore. - A.S. nanti dell’autrice dipingono mondi e
Matteuzzi/Elisabetta Benfatto emozioni quotidiani con il fascino del
(BeccoGiallo) Interni 3 di Ausonia Rat-Man di Leo Ortolani nuovo e dell’imponderato. - A.M.
La forza, la passione e il coraggio di (DOUbLe SHOt) (Panini Comics)
una giornalista fedele a se stessa per Ausonia ridefinisce il reale tramite Che altro si può dire di Rat-Man? È MIGLIOR SCENEGGIATORE
tutta la vita e oltre raccontata con nuove chiavi di lettura oniriche. Il suo Rat-Man! - F.L.
intelligenza e talento. - A.M. tratto è droga per gli occhi che crea Ausonia per Interni 3
una dolce dipendenza. - A.M. Telescherno di Stefano Disegni, su (DOUbLe SHOt)
Ciao Ciao Bambina di Sara Magazine Sette (Corriere della Sera) La conclusione della trilogia di
Colaone (Kappa Edizioni) Lilith di Luca Enoch Lo spirito caustico e l’ironia dis- Interni prende una deriva narrativa in
La storia di un’immigrata italiana in (Sergio Bonelli Editore) sacrante di Disegni non stancano mai. grado di reinventare le regole del
Svizzera fa da sfondo a un sapiente La seducente Lilith viaggia nel tempo Non si salva nessuno. - F.L. fumetto. Da non perdere. - A.S.
ritratto della gioventù italiana negli combattendo una battaglia moral-
anni 50. Appassionante. - V.S. mente dubbia. Bello, angosciante e MIGLIOR DISEGNATORE Alessandro Bilotta per Valter Buio
profondo, in puro stile Enoch. - A.S. (Star Comics)
Cinquemila Chilometri al Secondo Daniele Caluri per Don Zauker – Le avventure di uno psicanalista di
di Manuele Fior (Coconino Press) Valter Buio di Alessandro Inferno e Paradiso (DOUbLe SHOt) fantasmi sullo sfondo di una Roma
Opera che vince e convince in Italia e Bilotta/AA.VV. (Star Comics) Don Zauker non è solo una delle cose magnifica e segreta, in una miniserie
all’estero, conquista con i suoi toni Le avventure di uno psicanalista di più brillanti del nostro panorama pervasa di agrodolce nostalgia. - V.S.
narrativi e grafici caldi e avvolgenti. - fantasmi sullo sfondo di una Roma fumettistico, ma è anche disegnato -
A.M. magnifica e segreta, in una miniserie pardon - da Dio. - D.M. Makkox per La Vasca, Amoremio,
pervasa di agrodolce nostalgia. - V.S. Perline, su Canemucco (Coniglio Edi-
Quaderni Ucraini. Memorie dai Manuele Fior per Cinquemila tore)
Tempi dell’URSS di Igort MIGLIOR SERIE DAL DISEGNO Chilometri al Secondo Genio e sregolatezza al servizio della
(Mondadori - Strade Blu) NON REALISTICO (Coconino Press) narrazione pura. La magia di un’e-
Cronaca di un viaggio nella storia di Il tratto caldo e avvincente di un mozione trasposta su carta stampata
un paese oltre i confini della povertà, A Come Ignoranza 4.5 e 5 di Daw autore che ha stregato tutta l’Europa e (su uno schermo del computer). -
un raffinato esempio di graphic jour- (ProGlo) che non smette di stupire in ogni sua A.M.
nalism. - V.S. Da quando ho visto la strada che in nuova opera. - A.M.
realtà è un mugnaio molto alto, ho Gianfranco Manfredi per Magico
MIGLIOR SERIE DAL capito che il mondo necessita di più MP5 per Acqua Storta Vento Speciale 1 (Sergio Bonelli Edi-
DISEGNO REALISTICO Daw. Per impazzire del tutto. - D.M. (Meridiano Zero) tore)
MP5 dai murales al fumetto, riot grrrl La potenza narrativa di un maestro
La Vasca, Amoremio, Perline Kika, la Ragazza dei Gatti di Massi- e artista a tutto tondo. Da tenere d’oc- del fumetto italiano capace di tingere
di Makkox, su Canemucco mo Cavezzali/Andrea Camerini, su chio, sempre. - F.L. il west con i colori del mistero. -
(Coniglio Editore) Lupo Alberto (McK Publishing) A.M.
Una storia struggente e violenta dove Una strip tenera e leggera su una Fabio Pezzi per Magico Vento Spe-

Comic-Soon n.13 3
Mauro Uzzeo per John Doe 81 (3): Il Mondo d’Alef-Tau di Alejandro infanzia, in grado di divertire MIGLIOR WEB FUMETTO
L’Uomo con la Macchina da Presa Jodorowsky/Marco Nizzoli qualunque generazione. - F.L. A Panda Piace di Giacomo
(Editoriale Aurea) (Comma 22) Bevilacqua
Felice esordio alla regia di una delle Il trionfo attraverso il superamento Quel Pomeriggio di un Giorno da (http://pandalikes.blogspot.com/)
più innovative serie da edicola con della difficoltà è la metafora che Jodor- Conigli di Tuono Pettinato in Won- Tenera e irriverente, la striscia che ha
una storia dedicata al cinema e ai owsky e Nizzoli raccontano con poe- derland: Quando Alice Se Ne Andò conquistato il pubblico del web sino
(suoi) padri. - V.S. sia in chiave fantasy. - A.M. (NPE) a diventare un fenomeno editoriale
Una delle menti più brillanti del giunto al bis. - V.S.
MIGLIOR FUMETTO ESTERO Scalped di Jason Aaron/R.M. Guéra fumetto italiano contemporaneo
(Planeta DeAgostini) rivisita il Bianconiglio in chiave pulp. InkSpinster di Deco
Il Cielo Sopra il Louvre di Jean- Un pugno nello stomaco, una sceneg- Applausi. - F.L. (http://www.inkspinster.com/)
Claude Carrière/Bernard Yslaire giatura coinvolgente e inossidabile. Se La zitella d’inchiostro non smette di
(001 Edizioni) cercavate il nuovo titolo di punta della Mark Twain di Piero Fissore/Stefano dire la sua, con il pungente sarcasmo
Intenso affresco storico incentrato Vertigo l’avete trovato. - D.M. Voltolini su Giornalino 47 che da sempre la contraddistigue. -
sul rapporto tra Maximilien de Robe- (Edizioni San Paolo) F.L.
spierre e il celebre pittore Jacques- Scott Pilgrim. Una Vita Niente In otto tavole Fissore e Voltolini cele-
Louis David. - V.S. Male di Brian Lee O’Malley brano il famosissimo romanziere, per Crazy Nena di Serena Romio
(Rizzoli Lizard) il centenario della sua morte. - L.C. (http://serenaromio.blogspot.com/)
Hiroshima. Nel Paese dei Fiori di Manga, videogiochi e attualissima pop Ironia agrodolce accompagnata da un
Ciliegio di Fumiyo Kono culture contaminano felicemente un’- Tombra di Sergio Ponchione in Won- tratto che strizza l’occhio ai grandi
(Ronin Manga) opera che è già cult. - F.L. derland: Quando Alice Se Ne Andò maestri dell’umorismo francese. -
Lo sguardo di tre generazioni che (NPE) A.M.
vivono nel domani della tragedia Vinland Saga di Makoto Yukimura Una grottesca storia sul Tricheco e il
nucleare giapponese. Lirico e com- (Star Comics) Carpentiere di Carroliana memoria, Rusty Dogs di AA.VV.
movente. - V.S. La forza e la passione del popolo narrata come solo l’autore del patafisi- (http://rusty-dogs.blogspot.com/)
vichingo raccontato tramite una nar- co Obliquomo poteva fare. - L.C. Emiliano Longobardi e un’impressio-
Luna Park di Hong In-Hye razione dinamica e appassionante. - nante lista di disegnatori mettono in
(Planeta DeAgostini) A.M. Il Come e il Quando di Paolo piedi un progetto noir ambizioso e
Il diario a fumetti della giovane Luna, Bacilieri su ANIMAls, gennaio 2010 da seguire con attenzione. - D.M.
disordinata e alla moda, nonché alter MIGLIORE RIEDIZIONE (Coniglio Editore)
ego dell’autrice. Un manhwa fresco e DI UN CLASSICO La semplicità del quotidiano narrata, Flaviano’s di Flaviano Armentaro
divertente. - D.M. per sottrazione, nella sua eccezionalità (http://flavianoarmentaro.blogspot.c
Le Follie Invernali di Mumin di attraverso un tratto che non smette om/)
Malinky Robot di Sonny Liew Tove Jansson (Black Velvet) mai di stupire. - A.M. Innovare, sperimentare e stupire.
(Lavieri Comics) Continua il meritorio recupero, in con- Le tre parole chiave per un giovane
Un mondo evocativo, fantastico e fezione pregiata, del tenerissimo autore dallo stile poliedrico. - A.M.
deformato, raccontato con un segno Mumin e del suo imprevedibile
caricaturale, sia dolce che possente. mondo. Un’opera che non ha età. - GARIBALDI CONTRO BIMBO FANGO
Una gioia per gli occhi. - A.M. D.M. Uno scontro tra titani nel centocinquantesi -
Mia Mamma (è in America, ha Le Panoramiche di Jacovitti di
mo anniversario dell'Unità d'Italia
conosciuto Bufalo Bill) di Jean Benito Jacovitti (Nuovi Equilibri) di Alessio Trabacchini e R. Amal Serena
Regnaud/Émile Bravo L’esplosiva arte grafica e narrativa del
(BAO Publishing) maestro Jacovitti elevata alla massima

G
La storia del piccolo Jean, e del modo potenza! - A.M. ià nello scorso numero di approfondire la conoscenza di paio di
in cui colma la necessità di dare un Comic-Soon avevamo presenta- loro, poiché le giornate del Napoli
senso alle cose. Commovente. - D.M. Il Mondo dei Ronfi di Adriano to il gruppo di supereroi con il Comicon portano il segno del loro
Carnevali (Struwwelpeter) superpotere di creare fumetti completa- passaggio.
Uno Zoo d’Inverno di Jiro Il surreale e la fantasia si fondono in mente discordanti noto con il nome di Sono Tuono Pettinato (con una
Taniguchi (Rizzoli Lizard) un tratto classico ma evocativo. Una Superamici. mostra risorgimentale e patriottica alla
Il segno evocativo del maestro narra fusione tutta da leggere. - A.M. Questa volta abbiamo deciso di Scuola Italiana di Comix dal 12 aprile
per immagini una storia dai toni al 12 maggio) e Ratigher (a Napoli
autobiografici in cui il mondo ani- Sailor Moon di Naoko Takeuchi con il suo primo libro come autore
male viene ritratto come mai prima. - (GP Publishing) unico, Trama), con i quali abbiamo
A.M. Le avventure della guerriera della Luna fatto delle brevi chiacchierate per voi.
che hanno appassionato innumerevoli
MIGLIOR SERIE A FUMETTI fan tornano in una straordinaria e Al momento in cui scriviamo, di
ESTERA curatissima edizione. - A.M. Trama (Il peso di una testa mozzata),
edito da Grrrzetic, si sa ancora poco:
Bakuman di Tsugumi Obata Gli Anni d’Oro di Topolino di una “festa esclusiva”, due “rampolli
(Panini Comics) AA.VV./Floyd Gottfredson dell’alta borghesia”, “un essere
Riesce a tenere incollati alle pagine (RCS Quotidiani) deforme, coperto di fango e arma-
nonostante la leggerezza del plot. Il topo più famoso del mondo raccon- to di forcone”. Contattato Rati-
Raccontare di un mangaka o di un tato dal maestro dei maestri Disney. gher, gli abbiamo fatto tre doman-
serial killer non fa differenza. - F.L. Un’edizione arricchita da redazionali e de.
approfondimenti senza pari. - A.M.
Ex Machina di Brian K. A.T.: Partiamo dal titolo, che
Vaughan/AA.VV. (Magic Press) MIGLIORE STORIA BREVE ha tante sfumature e, al tempo
Le avventure del sindaco di N.Y.: stesso, un che di definitivo...
politico con una forte coscienza I Ronfi di Adriano Carnevali su Pic R.: Trama si chiama così perché
sociale e un passato da supereroe, in Nic (Superamici) mi piace la parola, per mettere
grado di parlare alle macchine! - A.M. Ripescati direttamente dalla nostra l’accento sulla storia anziché sul

4 Comic-Soon n.13
disegno, anche perché penso di pub- realtà sono vignette del libro ridisegna- Tuono Pettinato, invece, ha anticipato Umanizzarli li rende vicini, sicché
blicare all’estero, dove suonerà molto te da un altro punto di vista. di qualche mese le celebrazioni per il prenderli un po’ in giro alla fine può
simile a Drama, un po’ come se da noi centocinquantesimo anniversario del- servire a riscoprirli.
uscisse una cosa che si chiama Croman- A.T.: Racconti soprattutto l’adole- l’Unità d’Italia, con una biografia del-
zo. Nella stesura della sceneggiatura, scenza. Perché? l’eroe dei due mondi: Garibaldi - Raccon- A.S.: Che approccio hai quando
ho ripreso anche il significato più gra- R.: Parlo dell’adolescenza e dell’infan- to veritiero delle sue valorose imprese, ad uso decidi di raccontare la storia di
fico di texture, inserendo un espedien- zia nel libro. I “buoni” sono due venti- dello giovini menti (Rizzoli Lizard). questi personaggi illustri?
te narrativo alla fine di ogni capitolet- cinquenni, il “cattivo” un bimbo T.P.: Quando si fanno biografie paro-
to... mostruoso, il Bimbo Fango. I venticin- A.S.: Garibaldi non è la prima bio- distiche come queste – almeno parlo
Il senso della Trama verrà poi amplia- quenni in realtà, sono marionette in grafia che disegni: ce ne sono state per me – si tratta di mescolare inven-
to al di fuori del libro: sul numero di mano al destino perché così mi sembra altre, sempre di personaggi illustri zione e realtà storica, e a volte anche
maggio di XL usciranno 4 pagine di l’adolescenza: aperti a tutte le avventu- della storia italiana. Ce ne parli un l’aura di immaginario che circonda
prequel e alla mostra che farò prossi- re della vita, ma per la prima volta po’? questi personaggi.
mamente alla RAM di Bologna espor- rischiano di sanguinare e farsi male. Il T.P.: Prima di Garibaldi avevo fatto Per Garibaldi, ad esempio, ho mescola-
rò illustrazioni che in bimbo invece è il cattivo perché i bam- Galileo, che comunque era più un gioco to testimonianze storiche, personaggi
bini hanno il cervello degli dèi, quelli attorno alle sue scoperte, e delle pseudo- reinventati nel loro esser diventati car-
greci almeno, che sanno che esistono biografie demenziali brevi apparse in albi toon con il mio tratto, citazioni incon-
altri dèi però hanno comunque la sen- collettivi: Matisse Reloaded (Hobby Comics grue e una presa in giro dell’immagi-
sazione di essere immensi e potentissi- 0), Marinetti (Vice) e i Futuristi compa- nario con cui ci è stato tradizional-
mi e immortali e unici. iono brevemente su Hobby Comics 1 e ?). mente raccontato Garibaldi, facendo
Poi c’è stato de Coubertin (Vice) e Meucci il verso al tono retorico ottocentesco.
A.T.: Due parole sulla copertina, è in lavorazione. Darwin è inedito, usci- A volte trovo che la documentazione,
che è colta e potente. to solo per il “Darwin Day” nel 2009. vista sotto uno sguardo ironico, faccia
R: La copertina cita, nell’impaginazio- più ridere di qualsiasi cosa io possa
ne e nei processi tipografici, la glorio- A.S.: Come mai hai deciso di dedi- inventare. Altre volte trovo più effica-
sa collana degli Omnibus Mondadori, che carti alle biografie? ce paragonare un impressionista a
ha visto i suoi fasti negli anni 70/80. T.P.: È una cosa che mi viene sponta- Matrix per render giustizia dello spiri-
Quelle copertine potevano valere i nea quando leggo autori che mi piac- to del personaggio storico in questio-
soldi del volume da sole: dentro ciono o che hanno avuto vite interes- ne.
magari c’era una ciofeca di romanzo, santi e mattissime. Mi piace coniugare
ma potevi immaginarti una storia argomenti alti con un modo molto Per conoscere i Superamici e seguirli
avvincente solo rimirandole. Era demenziale di raccontarli. E poi credo nelle loro avventure surreali, potete
come comprare un marchingegno, che faccia bene togliere un po’ di patina andare sul loro portale http://supera-
non un libro. O come il forziere dei da museo a questi personaggi che soli- mici.com, dove troverete la via giusta
pirati. tamente ci sembrano irraggiungibili. per incontrarli in ogni dove.

Comic-Soon n.13 5
BLOG DI CARTA gli artisti che i
2. Matteo Stefanelli produttori in
grado di fare pro-
di Andrea Mazzotta prie, nella “tavo-
lozza” delle pro-
sul piano della libertà espressiva e for- prie risorse creative e strategiche, i
A.M.: Il titolo del tuo blog, Fumet - nale è stata a lungo una paradossale male (che non è solo questione ‘diari- nuovi materiali, linguaggi e modelli
tologicamente (http://fumettologi- risorsa (il vantaggio per i comics, spes- stica’) è accompagnato dai limiti della comunicativi del digitale. Bastino due
camente.wordpress.com/), è la so non abbastanza compreso, di essere dispersione e della transitorietà: in esempi: sono rari, in Italia, i fumetti
consacrazione del detto nomen stato un “media non-mainstream”), ma a Internet tutto “resta”, eppure la spinta di qualità prodotti ad hoc per la Rete
omen. lungo è diventato un problema, contri- dell’attualità spesso produce oblio, o (e quasi nessun autore di primo piano
Fumettologicamente si occupa di buendo a renderlo “invisibile” e cultu- una memoria fragile. Per questo le ci si è dedicato: nessun “caso Tron-
critica fumettistica in modo origi- ralmente “poco attrezzato” di fronte logiche degli aggregatori e dei social dheim”, per capirci); e gli editori
nale rispetto allo standard italia- alle sfide della globalizzazione, della network sono una risorsa cruciale nostrani si sono mossi per ora con
no, analizzando spesso il media digitalizzazione, o dell’integrazione tra anche per la critica e per la produzione un’idea di ambiente digitale che somi-
“fumetto” più che le singole storie i soggetti produttivi dell’industria cul- del migliore fumetto online: perché glia a un’edicola di “pseudo-pidieffe”,
che di esso si avvalgono. È questo turale. Inoltre, il boom di manga e gra- possono aiutare – come nuovi “timo- che non affronta le sfide dei diversi
lo spirito con cui è nato? phic novel ha trovato in Internet un ni” del nostro navigare online – l’affer- modelli di business, della differente
M . S . : Lo spirito è proprio quello: luogo d’elezione, anche generazionale, mazione delle esperienze più autore- relazione col pubblico, e delle nuove
discutere non tanto delle opere, per lo sviluppo di nuove competenze voli, o quelle realmente radicate all’in- esperienze visuali implicate dai
quanto del fumetto “a 360°”, come critiche che faticavano ad emergere terno di reti sociali. dispositivi tecnologici.
un qualsiasi ambiente culturale. Le negli spazi tradizionali.
opere e gli autori ovviamente mi inte- Il futuro della critica non è facile A.M.: Sul tuo blog dedichi un’enor- A.M.: C’è un argomento di cui
ressano, e spesso ne scrivo. Ma limi- prevederlo. Ma certamente la sua effi- me attenzione per le nuove tecnolo- avresti voluto parlare nel tuo blog
tarsi a questo produce l’effetto biz- cacia passerà inevitabilmente dal met- gie e per come queste interagisco- ma che ti sei autocensurato, e nel
zarro che i fumetti paiano “piovere tere a frutto i saperi più articolati che no con la capacità di trasmettere la caso, perché? Internet è strumen-
dal cielo”, senza che si conosca e si in Rete hanno trovato spazio. Là dove Nona Arte. Come cambierà secon- to che rimuove alcuni limiti per i
discuta anche di come prendono saperi vecchi e nuovi si rimescoleran- do te il fumetto grazie al progresso critici e i giornalisti, li accresce o
forma: in quali contesti sociali, arti- no insieme, avremo i nuovi “luoghi” scientifico, nel breve periodo? non li influenza in alcuno modo?
stici, produttivi. Per questo sul blog della critica fumettistica anni 2000. M . S . : A me pare inevitabile occuparsi M . S . : Forse un caso c’è. Avrei volu-
ho scelto di offrire del fumetto Alcuni casi recenti lo dimostrano: la di trasformazione tecnologica, anche to parlare della causa per diffamazio-
un’idea un po’ più articolata - o per morte e rinascita della rivista decana quando si riflette sul fumetto. Perché ne intentata dal fumettista Roberto
certi versi meno ‘implicita’ - di quan- Comics Journal, sotto la guida dello staff si tratta di un cambiamento che attra- Cardinale a Gipi e due giovanissimi e
to non accada negli spazi di discus- del multi-blog ComicsComics; o il suc- versa tutto, le pratiche creative come i bravi critici. Ne ho discusso con
sione tradizionali, come la stampa cesso del sito/blog Comics Alliance, che modelli di consumo: i media non sono diversi autori, oltre che coi due ragaz-
culturale, la critica specializzata, le ha ridefinito il profilo delle profession- “contenuti”, ma ambienti, e la digitaliz- zi, e ho deciso, per ora, di lasciar per-
(poche) aule universitarie. Fumettologi- alità tradizionali di riviste come Wizard zazione - volenti o nolenti - ci mette dere, perché - come ha riportato la
camente si occupa quindi di fumetto in (non a caso recentemente chiusa). tutti davanti al fatto che il nostro stampa (Il Corriere delle Alpi) - “le
due sensi: come un oggetto, e come Mancano ancora, forse, vere punte di ambiente è cambiato. Siamo entrati parti sarebbero vicine a un accordo
una scusa. Perché la “fumettologia” - eccellenza intellettuale. E in Italia pare nell’epoca del post-fumetto: un linguag- risarcitorio che comporterebbe il riti-
che è quella sorta di disciplina che tutto più lento e faticoso. Ma il gio fondato sulla piattaforma tecnolo- ro della querela”.
cerco di praticare - non è che questo: panorama mi pare tutt’altro che immo- gica del giornale o del libro (e sul In generale, Internet rimuove molti
descrivere non solo le opere ma il bile. dispositivo pagina), che d’ora in poi ostacoli, ma ne crea anche di nuovi
campo specifico che le modella, e convivrà con la smaterializzazione che prima non c’erano. Della possibi-
insieme usare questo campo come A.M.: Tu sei il referente italiano digitale (e col dispositivo schermo). lità di discutere di questioni un
occasione per riflettere sul più ampio della classica Wikio per la categoria Convivrà, appunto: il fumetto resterà tempo “invisibili” ho detto all’inizio.
contesto che ci circonda. Con i pregi Fumetti e illustrazione. Ogni mese un’esperienza legata al disegno narrati- Ma un confine problematico esiste,
e i limiti di un blog, ovviamente: non Wikio stila un elenco dei blog più vo percorribile o sequenziale, ma le ed è quello tra pubblico e privato,
un discorso strutturato, ma una colle- visitati. Hai quindi un’idea molto sue forme (cartacea e digitale) prende- ovviamente: un blog è uno strumen-
zione frammentaria - ogni tanto chiara di cosa si muove in questo ranno strade sempre più caratterizzate. to personale, ma anche un oggetto
anche divertita (e spero divertente) - sottobosco digitale. Ritieni che il Ci attende un fumetto cartaceo sem- pubblico, e ciò che scrivi è pur sem-
di fenomeni, pratiche, dibattiti. blog, nella sua forma di “diario”, pre più “materico”, così come un pre un’azione, una scelta che ti inseri-
possa essere un valido strumento di fumetto digitale sempre più “sinteti- sce nei vincoli del “fare le cose in
A.M.: Internet, i blog e i siti e la comunicazione o per la natura co”, partecipativo e variamente inte- pubblico”. Le opportunità nascono
relativa semplicità e abbattimento estremamente transitoria degli arti- rattivo (e distante dall’esperienza di allora dal coltivare la trasparenza e un
di costi che gli sono propri, stanno coli può nascondere più che rivela- ‘sfogliare le pagine’). rapporto più informale, fatto - come
aiutando o danneggiando la criti- re? ha detto bene Makkox - “di dialogo,
ca “fumettistica” italiana e mon- M . S . : Ho accettato l’invito dello staff A.M.: Al di là della tecnologia futu- confronto e onestà di parola, di sen-
diale? Si va verso un perdita di di Wikio perché, un anno fa, ritenevo ra, attualmente in Italia, c’è da timento”. Ma un blog per quanto pri-
professionalità o verso un aumen- che i principali aggregatori di blog non parte di chi realizza fumetti digita- vato non è identico a casa propria,
to della stessa grazie alla maggio- avessero un livello di indicizzazione li una piena padronanza dei mezzi non è la bacheca di un social net-
re facilità di comunicazione? accettabile. L’assenza di troppi blog a disposizione? Qualitativamente la work, non è l’album di foto che tieni
M . S . : Poni un tema che non coin- utili, rilevanti o autorevoli era eccessi- nostra produzione come si colloca nel cassetto, non è il tavolo al bar con
volge solo il fumetto, ma l’informa- va, e l’effetto è noto: nei risultati dei rispetto al resto dell’Europa e del- gli amici: ci si avvicina spesso, ma c’è
zione e la critica in generale. E la mia motori di ricerca, se le fonti indicizza- l’America? sempre qualcosa di privato che non
opinione - se devo tentare un bilan- te meglio sono quelle di scarsa qualità, M . S . : Anche in Italia stanno maturan- ha ragione di essere raccontato. Per
cio complessivo, per il fumetto - è la visibilità dei contenuti più accurati e do esperienze fumettistiche native digi- me il blog è uno strumento di lavoro
positiva. Non tanto perché la qualità affidabili è penalizzata. Ora il panora- tali particolarmente stimolanti, dicia- splendidamente informale: l’oggetto
media del dibattito si sia alzata, però. ma mi pare migliorato (ricordate l’epo- mo da Coreingrapho in poi. Però siamo è anche privato (il mio lavoro), ma fil-
Quanto per il fatto che la Rete ha col- ca in cui tra i primi risultati di ricerche ancora indietro con i quattro mercati trato da obiettivi che privati non
mato una lacuna storica: la scarsità di fumettistiche comparivano improbabi- leader (Giappone, Sud Corea, Francia, sono. Con tutto ciò che si perde (‘rac-
spazi per il dibattito culturale sul li forum o le “Guide di Supereva”?). Stati Uniti). Il gap delle competenze è contarsi’) e si guadagna (offrire con-
fumetto. Che per un medium margi- Sul ruolo dei blog, certo, il guadagno ancora tosto, e sono ancora pochi sia tenuti specifici).

8 Comic-Soon n.13
RITORNO AL FUTURO, PARTE 3 LA FESTA DELLE FATE
Breve storia del fumetto dal 2010 a oggi

M
agiche danze di fate, dolci Garda, che intratterrà il pubblico
di Giulio Gualtieri note d’arpa, suoni di cam- con un incontro sul tema “Dalle roc-
panellini e pozioni alche- che del Garda alla Rocca di Sonci-
miche tra battaglie, giochi e sugge- no”. E alle 16 con Roberto Fonta-

L
a prima edizione patrocinata da cessivo numero di contatti. Quando stive emozioni. Arriva a Soncino e na, impareggiabile autore di Guida
Comic-Soon fu la fiera di Napoli venne rimesso online, circa un’ora Belgioioso l’evento fantasy che dal per i viaggiatori della terra di
del 2030. dopo, qualcuno pensò che in fondo era 2008 conquista gli irriducibili Mezzo, che condurrà, attraverso i
Il mercato era stava invaso dalla prima la stessa cosa di quando si faceva la fila sognatori di questo incantato sentieri del suo libro, i visitatori
mondo. verso le meraviglie della Terra di
ondata di virtual e il pubblico era e magari si doveva aspettare un’ora per
La Festa delle Fate anche per il Mezzo, svelando i segreti nati dal
ormai pronto per vivere nuove espe- riuscire ad entrare. 2011, con la magia delle sue meravi- genio di J.R.R. Tolkien.
rienza sensoriali. Gli storici del fumetto fecero a gara a glie, si ripresenta infatti per festeg- La giornata di sabato 30 aprile vedrà
Tutto il Comicon era racchiuso all’in- dire che tutto era rimasto uguale, e giare il periodo del solstizio d’estate invece la presenza di Marilena Fer-
terno di un paio di occhiali collegati a organizzarono una conferenza live in e lo fa nel migliore dei modi. Tra ranti, che alle ore 15 presenterà il
due microcuffie ed era possibile parte- cui ognuno era collegato da casa pro- fate, elfi, draghi e creature del pic- suo libro L’ultima protettrice intrat-
ciparvi da qualsiasi parte del mondo. pria. Solo uno di loro era fisicamente a colo popolo, la Festa delle Fate è tenendo magicamente il pubblico
protagonista presso lo stand di Deja- parlando di “Nelle Lande della Luna
Castel Sant’Elmo era stato completa- Napoli e si ricordò di quando da ragaz-
vu (il bellissimo negozio fantasy di Argentea. Viaggio nel mondo de
mente scannerizzato e ricreato in 3D, zino aveva sentito per la prima volta Bardolino, in provincia di Verona, in L’ultima protettrice”. L’appunta-
con uno speciale effetto per ricreare la parlare di applicazioni scaricabili, a un mostra con le sue esclusività: Les- mento di domenica 1° maggio è con
sensazione reale di osservare il golfo incontro alla fiera di Napoli 2011, Alpes Point e Fata Rossa). Tra uno Paolo Gulisano, uno dei maggiori
di Napoli dalla terrazza panoramica quando il Comicon era ancora una fiera sguardo rapito da un incantesimo e esperti in Italia di letteratura fantasy
del castello. fisica e gli autori dovevano essere pre- la magia delle atmosfere fatate, si che, alle 17:00, parlerà de “ l’Isola
Le conferenze erano del tutto live e senti in carne e ossa agli incontri… potrà anche approfittare di un’occa- che non c’è: il Mito dell’Altrove
sione imperdibile per godere di nella Letteratura Fantasy” e del suo
permettevano un livello d’ascolto
alcuni incontri davvero esclusivi. La ultimo libro di successo sulle orme
migliore di quello tradizionale, spesso Festa delle Fate presenta infatti i di James Matthew Barrie: Alla
inframezzato da fastidiosi rumori suoi più preziosi “gioielli”, straordi- ricerca di Peter Pan. Ma ognuno di
imprevisti. nari artisti che hanno saputo raccon- questi autori si potrà ritrovare suc-
Anche il sistema delle dediche era del tare il mondo del Fantasy in modo cessivamente anche alla Festa delle
tutto migliorato: a ogni lettore spetta- E qui si interrompe la riproduzione gratuita. del tutto personale ed esclusivo, pre- Fate… un evento e un viaggio sor-
va un disegno personalizzato e realiz- Se volete ascoltare il resto, dovete abbonarvi servandone l’incanto e l’appassio- prendente verso l’Isola che non c’è,
nante suggestione. L’appuntamento dove tutto è possibile. Basta credere
zato in tutta calma su di un file rigoro- alla rete digitale G.A.G..
con questi scrittori inizierà lunedì 25 nelle fate!
samente numerato. alle ore 15, con Simona Cremonini, Info: http://www.lafestadellefate.it/.
Sembrava tutto perfetto, finché il ser- impagabile autrice di Leggende,
ver non andò in crash a causa dell’ec- curiosità e misteri del lago di Concessione pubblicitaria

)D@M1DFM@TC^LHKD!Q@UN
@KM@ONKHBNLHBNM
5DMHSD@BNMNRBDQDFKH@TSNQHCDKOKTQHOQDLH@SN’,H@,@LL@
jHM@LDQHB@ G@BNMNRBHTSNATE@KNAHKK
“OQDRRNKNRS@MCA@N
OTAKHRGHMF @B@RSDKR@MS•DKLN  C@K@OQHKD@KL@FFHN

B@MCHC@SNBNLD,(&+(.1%4,$33.$23$1.
@+OQDLHN@SSHKHNLHBGDKTYYH

ZZZEDRSXEOLVKLQJLW
ZZZIDFHERRNFRPEDRSXEOLVKLQJ
ZZZWZLWWHUFRPEDRSXEOLVKLQJ

Comic-Soon n.13 9
INTERVISTA A ÉMILE BRAVO
di Daniele Mancino

F
rancese di origini spagnole, mente originale senza inventare niente
Émile Bravo è l’autore degli di nuovo. La sfida era quella. Così ne ho
acclamati Le avventure di Spirou e mescolate sette e il risultato è il libro che
Fantasio: Diario di un ingenuo (Planeta BAO Publishing ha appena pubblicato.
DeAgostini) e Mia mamma (è in
America, ha conosciuto Bufalo Bill) (BAO D.M.: Ci parli della tua collaborazio-
Publishing), libro vincitore del premio ne con Jean Regnaud? Come è stato
Essentiel di Angoulême e candidato lavorare su una sceneggiatura pro-
quest’anno sia al Premio Andersen che fondamente autobiografica come
al Premio Micheluzzi. quella di M i a m a m m a ( è i n A m e r i c a ,
Bravo è tra gli ospiti del Napoli ha conosciuto Bufalo Bill)?
Comicon, in occasione dell’uscita del É.B.: Jean e io siamo amici da tantissimi
suo Riccioli d’oro e i sette orsi nani (BAO anni. Avevamo già collaborato a diversi
Publishing), oggetto di una mostra che volumi di fumetto, e quando mi ha chie-
si terrà contestualmente presso La sto di illustrare questa storia, per lui co-
Feltrinelli Libri e Musica (piazza dei sì personale, sulle prime volevo rifiutar-
Martiri, Napoli). mi. Conosco personalmente ogni sin-
golo personaggio ritratto in quelle pagi- alle mie domande di giovane lettore: una specie di catena di montaggio al-
D.M.: Ciao, Émile, benvenuto su ne. Mi sentivo troppo coinvolto emoti- perché Spip pensa come un umano? l’americana, in cui faticano a spiccare
Comic-Soon! vamente. Jean ha insistito che, per lo Perché Spirou veste da portiere, anche le personalità degli autori. Però si sta
É.B.: Ciao, e grazie dell’invito! stesso motivo, ero la persona perfetta se non fa quel mestiere? Ed è così che bene, in Italia, c’è l’humus giusto per
per il progetto. ho affrontato la storia. fare grandi cose.
D.M.: Sei uno dei più apprezzati
autori della scena franco-belga, ma D.M.: Il tuo lavoro è fortemente le- D.M.: Grazie alle tue opere pubbli- D.M.: Su cosa sei al lavoro, adesso?
in Italia le tue opere hanno iniziato gato ai bambini. Che significato ha cate da BAO hai girato molto in É.B.: Sto lavorando al completamento
a essere pubblicate solo negli ulti- per te il rapporto tra il linguaggio del Italia, di recente, e avrai avuto modo del nuovo episodio della mia serie Les
mi tempi. Puoi presentare te e la fumetto e l’infanzia, intesa sia come di conoscere bene il nostro Paese. épatantes aventures de Jules, e poi dovrò
tua carriera ai nostri lettori? pubblico di lettori che come “tema” Che idea ti sei fatto dei suoi lettori e mettermi al lavoro proprio su un nuo-
É.B.: Scrivo e disegno fumetti fin da delle tue storie (come su M i a m a m - della scena fumettistica? vo episodio di Spirou.
bambino. Nei primi anni Novanta ho ma)? É.B.: I lettori sono molto appassionati,
avuto la fortuna di condividere lo stu- É.B.: Tematicamente, racconto le storie come in Francia, ma la scena fumettisti- D.M.: Grazie per il tuo tempo!
dio con un gruppo di persone di estre- che avrei amato leggere da piccolo. ca mi pare ancora molto commerciale, É.B.: Grazie a voi!
mo talento, che sono diventate pionie- Ricordo di aver sentito parlare per la
ri di un modo di fare fumetti molto di- prima volta di fisica quantistica all’età di
verso da quello che imperava fino ad dieci anni e di aver pensato: è più avvin-
allora in Francia: Christophe Blain, cente di qualunque storia ci sia nei libri, ed è
David B, Joann Sfar, Lewis Trondheim anche una storia vera! Non esistono storie
e Fabrice Terrin, e poi Fréderic Boilet per adulti o per bambini, solo modi di-
e Marjane Satrapi, per esempio. versi di raccontarle.

D.M.: In occasione di Napoli D.M.: Con L e a v v e n t u r e d i S p i r o u e


Comicon presenti R i c c i o l i d ’ o r o e i F a n t a s i o : D i a r i o d i u n i n g e n u o hai
s e t t e o r s i n a n i , una favola che è una avuto occasione di “reinterpretare”
sorta di “summa” di elementi tipi- Spirou e il suo mondo. Come è stato
ci di questo genere narrativo. Ci lavorare su questi personaggi dalla
parli di questa idea? lunga e consolidata storia editoria-
É.B.: Volevo scrivere una favola total- le?
É.B.: Spirou ha vissuto un interim, tra
gli anni della
sua creazione e
il rilancio da
parte di
Franquin, in
cui è passato
da personag-
gio bidimen-
sionale e mac-
chiettistico a
credibile icona
del fumetto
franco-belga.
Che cosa è suc-
cesso in quegli an-
ni, che lo ha fatto
maturare? La ri-
sposta, per me, è
stata la guerra.
Volevo rispondere

10 Comic-Soon n.13
TESPI SBARCA NEL SETTORE DEGLI APRIRE UN NEGOZIO DI FUMETTI
ALLESTIMENTI FIERISTICI SPENDENDO POCO? C’È CHI INVESTE
Eleganza, risparmio e assistenza durante SU DI TE…
tutta la durata dell’avvenimento fieristico Quattro negozi all’attivo per il primo anno
di vita di Golden Store
Q ualche giorno fa si è
conclusa
Torino Comics con
una

record di afflussi, grazie alla


brillante organizzazione fir-
mata Pavesio. L’allestimento
è stato affidato interamente
Q uattro negozi, quattro realtà
che crescono in modo sano e
costante. Battipaglia, il primo
store di proprietà che fu inaugurato in
quello che ormai è il lontanissimo luglio
ra di un minimo di altri due punti ven-
dita in Italia e di altri cinque per il
2012. Il segreto del successo di questo
marchio (di proprietà Tespi srl) sta nel
mettersi in gioco con il proprio affilia-
alla società Tespi. 2010; Pescara, Scandiano, sempre 2010, to. Golden Store infatti consente di
Una pannellatura divisa per i primi due store aperti in franchising aprire un negozio elegante e funziona-
colori e per zone, con tinte secondo la formula Golden; Salerno, il le con una spesa davvero contenuta,
grigie o beige, all’insegna di secondo store con partecipazioni socie- dilazionata del tempo di molti mesi.
una eleganza discreta e tarie da parte del franchisor, inaugurato Aprire un negozio di fumetti diventa
informale, che hanno diviso nel febbraio 2011. facile, si ha un solo interlocutore
la zona mercato dalla zona L’avanzata dei Golden Store è lenta e pronto a rispondere a tutti i dubbi e a
editori. Una sala Moliterni per le con- pannelli delle fiere con lo scheletro in costante. Per il 2011 è prevista l’apertu- rifornire il negozio e l’affiliato di tutto
ferenze (vedi foto) creata con grandi alluminio ottagonale), la scelta di pan- quanto è necessario, ad aiutarlo in
fogli in plexiglass, faretti cromati e nelli in legno ricoperti di stoffa si è rive- tutto, dalle pratiche comunali, al pro-
porte a soffietto in tinta. Faretti di 150 lata vincente per l’atmosfera meno getto del negozio, al mobilio di quali-
kW anziché i soliti, afosi 300. fredda e per la semplicità con cui con tà, pensato appositamente per il setto-
Uno dei punti forti a favore di Tespi – due puntine da disegno si possono fis- re, dalla fornitura di fumetti a quella
oltre a un risparmio assicurato e costi sare manifesti e locandine. dei gadget. Bastano pochi mesi per
che scendono al di sotto dei 20 euro al La società Tespi srl, con sede legale a trovarsi a gestire un negozio in espan-
metro – è l’assistenza continua. Non si Roma e sede operativa degli allestimen- sione, che sa valutare il mercato della
era mai visto in una fiera un gruppo di ti a Salerno, è proprietaria di numerosi propria città, che consente di trasfor-
18 operai più due responsabili circola- marchi e aziende nel settore (Comic- mare una semplice, bellissima passio-
re per tutta la durata di tutte le giorna- Soon, MilanoNera, Nicola Pesce Editore, ne in un lavoro piacevole e redditizio.
te, pronti a soddisfare qualunque Cosplay, Golden Store, un service edito- Durante il Napoli Comicon è possibi-
richiesta con cortesia e velocità, senza riale, ecc.) e si propone di ricoprire un le prendere appuntamento nel pome-
chiedere esorbitanti contributi per il quota di mercato per gli allestimenti fie- riggio, per tutta la durata della manife-
cosiddetto “tavolo extra”. ristici del Fumetto dell’8% nel 2011 e stazione, presso l’apposito stand alla
Sebbene nel magazzino sia disponibi- del 13% nel 2012. Mostra d’Oltremare, oppure scrivere a
ADV_Fude HR.ai 1 18/04/11 11.21
le il buon vecchio Octanorm (i soliti Per contatti: info@tespi.it. info@goldendistribution.it.

Japanese Tradition

Se sei un appassionato di fumetti manga e vuoi provare a realizzare


un disegno degno di un mangaka, con Fude Pen potrai scoprire
come sia semplice e divertente: la speciale punta a pennello è
infatti in grado di creare differenti spessori della linea ed è pertanto
perfetta per ottenere i particolari effetti di luce e di tratto tipici
delle illustrazioni manga.
Fude Pen appartiene alla linea di prodotti
Pentel Brush,una speciale gamma di strumenti
con punta a pennello e serbatoio di inchiostro che
si adatta a differenti utilizzi: Fude Pen per i
fumetti manga, Pocket Brush per la calligrafia
giapponese o per la fumettistica europea,
Colour Brush per le tecniche ad acquerello.

VIENI A TROVARCI AL

DAL 29 APRILE
AL 1 MAGGIO 2011
Pe
rm

ALLO STAND 32
ag
gi
or

in
fo
i

Vai a pag.17 troverai un


rm BUONO SCONTO da usare
az
ion per i tuoi acquisti
im della linea Pentel Brush!
ark
eti n
g@pent e l . i t

14 Comic-Soon n.13
16 Comic-Soon n.13
MY NAME IS SAURO CIANTINI la masturbazione giovanile, l’amo-
re, la poesia realvisceralista descritta
di Stefano Visinoni da Roberto Bolaño nel suo I detecti-
ve selvaggi, e lo sbarco dei Mille. Con

P
resente al Napoli Comicon, una bella spruzzata di umorismo.
l’autore di Palmiro (il cui secon- Insomma: un vero casino che di
do volume, edito da DOUbLe certo mi farà sudare sette camicie.
SHOt, è tra i candidati ai Premi Se no, che senso ha vivere?
Micheluzzi) si racconta ai nostri lettori.
Tralasciando i fumetti, hai lavo-
S.V.: Ciao, Sauro! Prima domanda rato anche per il merchandising
d’obbligo, anche se non sei propria- di Palmiro, come illustratore e
mente un “esordiente” nel campo come animatore. Che differenza
dei fumetti. Come potresti presen- c’è tra questi “mestieri” e quello
tarti ai nostri lettori? del fumettista? Qual è la dimen-
S . C . : Nel 1992 ho avuto la fortuna sione che preferisci di più? vole originali a Lucca. La vita è troppo
d’incontrare sulla mia strada un ana- A me piace variare, perché la noia di- breve per perder tempo a leggere cazza-
troccolo piccolo brutto e nero di nome d’attore”, in vari generi classici. Anche strugge la Creatività, e anche la miseria. te, anche se a colori, piene di virtuosi-
Palmiro, e dopo alcuni anni di successi per distrarlo un po’, e fargli dimenticare Dall’unione di questi due spauracchi cer- smi inutili, e rilegate in oro zecchino. Il
a Las Vegas e sulle navi da crociera di la sua Fidanzata Lontana che ormai lo co di sperimentarmi in più cose possibi- fumetto nasce per raccontare storie,
Comix, dopo tante belle soddisfazioni, accoltella alla schiena dai tempi di Comix! li. Mi piacciono anche le jam session e il non per buttar via effetti speciali o gio-
ci siamo presi una pausa di riflessione lavorare in coppia (vedi con Massimo care all’illustratore. Come il fumetto
(come si fa tra fidanzati). Ma invece di Negli anni 90 hai collaborato con Cavezzali). Solo incontrando nuovi umoristico serve semplicemente a far
lasciarci, e andare ognuno per la pro- Comix e Cuore, due riviste di satira di mondi sei costretto a restare vigile, a rin- ridere. Oggi, ma sempre con grande cir-
prio strada, è riscoppiato l’amore. Per riferimento. Come hai iniziato la col- novarti, a non assopirti come davanti al- cospezione, ho ripreso a comprare
questo ho deciso di riprendere questa laborazione con loro e come vedi ad la televisione. qualche libro. Mi piace Manuele Fior,
seconda fase palmiriana della mia vita. oggi la satira in Italia? Vedi un futuro mi piace Ausonia, continua a piacermi
nel nostro paese per questo tipo di Perché hai scelto una realtà come Rat-Man di Leo Ortolani, uno dei pochi
Qual era il tuo sogno da bambino? pubblicazioni? Soprattutto pensando DOUbLe SHOt per riproporre in che mi faccia ridere, mi piacciono mol-
diventare autore di fumetti? Quali alla realtà francese dove ogni settima- edizione “definitiva” le storie di to le strisce di Deco, conosciuta su
sono le letture che ti hanno ispirato na escono almeno tre settimanali di Palmiro? Balloons (il blog delle strisce), e sono co-
a prendere questa strada? questo genere. Li ho invitati a cena, ma solo una parte stretto a dire - per onestà - che mi pia-
Da piccolo mi piaceva disegnare ma In realtà non mi ritengo un Satiro, so- dell’Associazione (perché non sono mi- ce anche Liniers, amato tantissimo alla
non ho mai sognato di fare il fumettista. prattutto non mi piace avere un unico liardario e loro mangiano alla grande!), e DOUbLe SHOt e che per farmi spazio
Leggevo e amavo il Paperino di Carl grande bersaglio: il nostro poi ho cercato di studiarli. (classica invidia del pene) un giorno sa-
Barks, ricalcavo i disegni di Jacovitti, ma Presidente del Consiglio. Ormai sono diffidente verso rò costretto a uccidere.
è solo con la scoperta della rivista Mad, Anche se capisco che sia dif- l’essere umano, specie se gio- I fumetti che non dovrebbero mai man-
che ho capito che mi piaceva fare del- ficile non cadere in tentazio- vane, specie se giovane e fu- care in una libreria, li ignoro, perché
l’umorismo disegnato. Specialmente ni! Ma il compito della satira mettista, soprattutto se gio- non sono un esperto. Quelli che mi
cose demenziali alla Don Martin. non dovrebbe essere quello vane e anche editore di fu- danno eterno piacere sono tutti gli Zio
di ripetersi negli anni, cam- metti, ma hanno saputo con- Paperone di Carl Barks, qualsiasi cosa
My name is Palmiro - À la recherche biando solo il nome del ber- quistarmi con la loro umani- pubblicata su Krazy Kat, tutti i libri di
du temps perdu è giunto al secondo saglio, ma inventarsi nuovi tà, anche se protetta sotto Calvin & Hobbes, i Cannibale con
volume, e si presenta come una spe- tranelli, colpi di scena, per due dita di cotenna. Amano Pazienza (anche Pentothal o Pompeo, ma
cie di “summa” di tutte le storie che smascherare il Re e metterlo a nudo. veramente il fumetto, sono onesti e bru- non tutto perché s’è raggiunta davvero
ruotano intorno al papero. Ma a un Trovo poi il paragone con la Francia esa- talmente sinceri, sia nel bene che nel ma- l’indecenza!). Quasi tutta l’Opera di
primo volume che era una specie di gerato, ormai paragonerei l’Italia più a un le, e questo costa fatica specie in un mon- Hugo Pratt, Il Garage Ermetico di
excursus delle storie passate hai de- paese del terzo mondo: una vecchia Alfa do di anguille. Moebius, Arzach e altre storie, tutto Alack
ciso di fare seguire un secondo volu- Romeo scalcagnata, truccata solo per da- Sinner: Nel Bar fuori o dentro sempre e
me di storie inedite. Puoi descriver- re l’impressione di poter fare chissà cosa, Ma la fidanzata di Palmiro... insom- in ogni luogo, tutto Reiser, magari
ci le storie di questo volume? e con la carrozzeria sempre lucida come ma, c’è qualcosa di autobiografico L’estate indiana di Manara (e Pratt),
Avevo semplicemente molta voglia di specchietto per l’allodole. nelle storie che racconti? Mattotti (anche quello noioso ma sem-
disegnare. Perché possedere uno pro- Ovvio che sì. Anche se la mia fidanzata pre bello da vedere), Nicolas de Crécy,
prio stile scarno ed essenziale, anche se Palmiro non è “solo” una striscia a lontana non ha mai raggiunto un livello e il Trondheim di La Mouche. Devo con-
ritenuto “elegante”, ti priva a volte del- fumetti, ma è diventato un volto noto così alto di cattiveria. Sono un sognato- tinuare?
la soddisfazione di scarabocchiare, anche grazie a molte campagne di re, magari incattivito dall’età, ma non mi
sporcare, divertirsi coi tratteggi o con marketing. Come ti spieghi questo vergogno a disegnare cuoricini anche se
le pennellate di colore. In più volevo te- successo? vengono quasi subito trafitti da una col-
stare il paperello con alcune “prove Ne resto sorpreso ogni volta anch’io. Ha tellata!
davvero un buon impatto su “svariate ca-
tegorie merceologiche”, come si dice tec- Segui il mercato dei fumetti in Italia?
nicamente, e questa varietà mi costringe C’è qualche autore che ti piace parti-
ogni volta a tenere sempre sveglio il cer- colarmente? E, in generale, quali so-
vello, cercando di evitare di farlo prostitui- no i fumetti che secondo te non do-
re, anche se questo “mestiere” adesso va vrebbero mancare in nessuna libre-
molto di moda! ria?
Credo che un autore di fumetti non do-
Ci puoi svelare in anteprima cosa vrebbe leggere solo fumetti, è molto pe-
conterrà il terzo volume della ricoloso. Specie da giovani. Come nelle
Recherche? buone diete bisogna variare il più possi-
Vorrei tentare una storia più ambiziosa bile. Dopo un lungo anno sabbatico, ho
(già ho i brividi) e cercare di unire senza ripreso a leggere fumetti grazie all’appa-
ritegno alcuno temi come l’adolescenza, rizione di Gipi e alla visione delle sue ta-

Comic-Soon n.13 17
FLOYD GOTTFREDSON E si può dire che la
Gli anni d’oro del collezionismo Disney sfida è stata vinta, del
momento che a
dicembre 2010 l’ope-
di Valerio Paccagnella
ra è giunta a compi-
mento, consegnando

C
’era una volta l’epoca buia del più senso tenere sullo scaffale numeri nelle mani di ogni
collezionismo Disney, in cui i su numeri di Classici o Grandi Classici in appassionato un vero
nomi degli autori di fumetti cui sono presenti una o due storie meri- e proprio tesoro.
Disneyani erano celati sotto il marchio tevoli, mischiate ad altre poco interes- Certo, è stato neces-
Walt Disney e gli appassionati poteva- santi: è scomodo, dispersivo, ed esteti- sario qualche com-
no solo andare a intuito per ricono- camente brutto. È così cresciuta la promesso: il propor-
scere i loro autori preferiti. voglia di ragionare diversamente, per tissimi problemi in più. Il formato stri- re l’opera totalmente a colori, oppure
A questa seguì un’età argentea in cui i raccolte integrali e cronologiche degli scia e la gran quantità di inediti avevano iniziare la pubblicazione cronologica
nomi degli autori venivano corretta- autori migliori. Una simile forma men- da tempo reso molto difficile proporre in medias res per fidelizzare il pubblico
mente riportati in calce sotto la prima tis è lontana anni luce dalle politiche questo materiale al grande pubblico, con l’apice stilistico di Floyd, salvo poi
tavola di ogni loro storia, e in cui final- della Disney Italia, ma ha trovato terre- per cui un’iniziativa del genere richiede- sul finale recuperare le annate perdute,
mente si poteva iniziare a parlare di no fertile nelle edicole grazie alle sem- va uno sforzo immane per recuperare, cosa del resto avvenuta anche con
fumetto Disney con cognizione di pre crescenti iniziative editoriali che i restaurare e ritradurre ogni singola stri- Barks. E sinceramente quella decina di
causa. Un bell’aiuto in questo senso quotidiani propongono in allegato. Per scia apparsa dal 1930 al 1975 sui quoti- volumi di sole strisce autoconclusive
venne dalla testata Zio Paperone, la squadra di filologi composta da Luca diani americani. Il materiale però è degli ultimi anni di carriera sono risul-
espressamente dedicata a un pubblico Boschi, Alberto Becattini e Lidia meraviglioso, per cui decisamente ne tate piuttosto pesanti, ma nessuna di
di collezionisti, che pur partendo dal Cannatella è stato così possibile nel valeva la pena: si tratta dell’epopea di queste piccole ombre può offuscare
nobile proposito di raccogliere tutta 2008 proporre La Grande Dinastia dei Mickey Mouse, una serie di storie matu- l’immensa luce dell’aver finalmente
l’opera di Carl Barks doveva comun- Paperi controparte nostrana dell’ameri- re, avventurose, divertenti, e per giunta reso possibile ciò che pochi anni fa
que piegarsi alle regole editoriali dei cana Carl Barks Library. legate da una blanda continuity. che veniva dato per infattibile. All’estero
periodici del tempo, ignorando ad Due anni dopo la sfida si è ripetuta, descrivono il percorso dell’americano stanno già adoperandosi per ripercor-
esempio l’ordine cronologico. ancora più ardua, per Gli Anni d’Oro di medio dai ruggenti anni del New Deal rere i nostri passi, mentre in Italia non
Col nuovo millennio siamo però Topolino, la cronologica integrale delle fino all’imborghesimento del dopo- resta che aspettare che questo nuovo
entrati in una terza era, in cui il colle- strisce di Floyd Gottfredson, che di guerra. Un documento storico ma nel corso ci consegni dopo Barks e
zionista Disney si è ormai reso conto per sé costituiva un inedito mondiale. contempo un prodotto appassionante e Gottfredson anche l’opera integrale di
che col moltiplicarsi delle pubblicazio- Se per Barks bastava attingere alle ver- attualissimo che potrebbe davvero far Romano Scarpa e Don Rosa,
ni in suo possesso, è diventato neces- sioni delle storie pubblicate su Zio capire al pubblico quali siano le poten- godendoci nel frattempo le storie che
sario operare una selezione. Non ha Paperone, Gottfredson presentava mol- zialità del fumetto Disney. hanno reso grande il Topo di Walt.

18 Comic-Soon n.13
SCUOLA DEL FUMETTO DI PESCARA re. Venne fuori col tempo che tra SHINIGAMI, LO SPIRITO
La scuola degli autori Abruzzo, Molise e Marche c’era in real- DELLA MORTE
tà un vivaio di promettenti autori e gio- fumetti racconti cultura horror
di A lb a Di F e r d i n a n d o ( D i r e t t r i ce d e lla S cu ola ) vani professionisti alle prime esperienze
lavorative di cui la nostra scuola era Mensile contenitore progettato e
diventata un punto di riferimento. Nel diretto da Paolo Di Orazio, veterano

E
ssendo una scuola di fumetto, do a divulgarne una conoscenza più 2000 la stessa Scuola Romana ci inco- della letteratura splatter noir e del
parliamo di scuole di fumetto. profonda. La “colpa” di questa sfida è raggiò a diventare autonomi. Così nasce fumetto horror. Storie inedite in
Ogni tanto, puntuale come le stata la passione per questa straordina- la Scuola del Fumetto di Pescara, con la bianco e nero e a colori, ripescate dal
piogge di marzo, torna la questione: ria forma di comunicazione ed espres- voglia di investire negli entusiasmi dei passato di autori italiani e stranieri. In
scuole sì, scuole no. sione che condivide con il cinema il lin- nuovi autori - meno classici, direi - edicola da aprile 2011.
È vero che, spesso, le cose che posso- guaggio sequenziale ma ne rimane ma grazie all’insostituibile aiuto Zombi, stregoneria, vampiri, metamorfosi,
no infastidire dell’idea di mettere in all’ombra. Citando una bellissima inter- dei maestri del bianco e del nero. licantropi, psicopatici, humour nero,
piedi una scuola di fumetto sono due: vista di José Muñoz su Blue n. 68 (anno La nostra caratteristica risiede ancora psichedelia.
l’aspetto puramente speculativo da VI): “Noi fumettari, come diceva Spiegelman, nell’alta professionalità dei docenti, che
una parte e la legittima preoccupa- siamo conciati peggio dei poeti, perché questi sicuramente i lettori di fumetti cono- Le storie dell’orrore scritte e disegnate
zione tra gli addetti ai lavori che non mangiano ma almeno sono rispettati”. scono, ed è questa la nostra piccola per Shinigami fondono l’immaginario
le scuole possano immettere sul Nel 1996 erano dieci anni che Dylan forza. Forza che, nonostante le a volte del cinema anni 70 e 80, dei fumetti
mercato più professionisti di quanto Dog ci inquietava ogni mese. brusche prese di distanza sulla possibi- Warren e EC Comics, della letteratura
il mercato non possa assorbire. Credo, Moltissimi lettori della nostra genera- lità di inserimento nel mondo del lavo- (Poe, Lovecraft, Maupassant), del
si spera, dipenda dalle scuole (non zione si erano formati leggendo il bian- ro, si è trasformata negli anni in soddi- cinema estremo giapponese,
solo di fumetto, mi verrebbe da dire), co e il nero degli argentini su Lanciostory sfazione, nel vedere dei “nostri” lavora- dell’horror visionario di Clive Barker.
dal loro impegno economico, e Skorpio, qualcuno sognava di diventa- re nelle case editrici dei loro insegnanti,
da ciò che offrono. re bravo come Gustavo Trigo, in americane e francesi comprese, a con-
La nostra avventura inizia nell’ottobre pochissimi ebbero l’onore di conoscer- ferma della stessa passione di quando ci Shinigami
del 1996 come succursale abruzzese lo e di averlo come docente, ancor imbarcammo in questa avventura, Grande
della Scuola Romana dei Fumetti, meno di assaggiarne il brasato. Quando ormai sedici anni fa. formato
una delle primissime scuole nel 1996 la Scuola Romana decise di 20x29,5 cm,
di fumetti in Italia. aprire una succursale in Abruzzo, lo 80pp
Lo scopo era quello di portare il fece cercando di portarvi il concetto di (60 a
fumetto in una regione non proprio bottega del fumetto classico: favorire fumetti),
simile al Lazio, al Piemonte o alla quanto più possibile l’incontro tra l’ap- spillato,
Lombardia, cercando di creare uno passionato o l’aspirante disegnatore e € 5,00
spazio in cui “fare” fumetto, provan- chi per mestiere si misura con il mestie-

Comic-Soon n.13 19
a giugno
il 3° vol.
TRICASE COMICS AND GAMES Willer. tolina che verrà stampata in serie lim-
La città di Tricase è onorata di avere tra itata e numerata.

G
rande è l’attesa per la terza sull’antica via della Fede sulle Alpi della i partecipanti alla fiera la casa editrice Domenica 22 maggio 2011 sarà pre-
edizione di Tricase Comics provincia di Cuneo, Mario parlando Astorina di Milano, fondata da Angela sente in fiera uno stand di Poste Ital-
and Games, la manifes- con le persone anziane raccoglie infor- e Luciana Giussani nei primi anni iane per l’annullo filatelico.
tazione dedicata al mondo dei fumetti mazioni, storie e racconti per realizzare sessanta e che da allora, ininterrotta- Tricase Comics oltre agli aspetti ludici
e dei games organizzata dall’Amminis- con il suo “opinel” (Coltellino) e pochi mente, pubblica le avventure di Diabo- assume anche una connotazione di
trazione Comunale - Assessorato alla altri attrezzi i giocattoli di una volta lik. Allo stand saranno proposti volumi carattere sociale con eventi correlati al
Cultura e Politiche Giovanili della città (demore et ‘na vira). Prezzemolo, nei e albi dedicati al Re del Terrore e sarà programma ufficiale. Tra questi c’è
di Tricase (Lecce) in collaborazione giorni della manifestazione, sarà ospite presente Giuseppe Palumbo, da Fumetti in Corsia, uno spettacolo
con volontari, appassionati e associ- nelle scuole materne di Tricase con i ormai dieci anni uno dei disegnatori di organizzato per il Reparto Pediatrico
azioni locali, che si svolgerà dal 20 al suoi meravigliosi spettacoli. punta della testata. Presenza prestigiosa dell’Ospedale Card. Giovanni Panico
22 maggio 2011 presso il Palazzo dei Un parterre di ospiti di grande spesso- è anche quella di Sorprese e Dintorni, per dare un breve ma significativo
principi Gallone, uno dei monumenti re per l’edizione 2011: tra i nomi più l’azienda di Vanzago (MI), che più di momento di serenità e di gioia ai bam-
più importanti del Salento, nel cuore gettonati Gianfranco Tartaglia in arte ogni altra cura il merchandising di Dia- bini che per vari motivi vi sono rico-
pulsante della città. Passpartout, il maestro Paolo Eleuteri bolik, con una vasta gamma di prodot- verati. Con l’azienda Monteco s.r.l.
La rassegna è un contenitore di eventi Serpieri, Paolo Di Girolamo, Giu- ti: oggettistica, pelletteria, gadget... ma verrà realizzata una campagna a
e di attività tra cui uno spazio dedica- seppe Palumbo, Federica Salfo, soprattutto la ricca collezione di diabo- fumetti sull’eccessiva produzione di
to ai videogame e i tornei di carte Domenico Rosa, Giorgio Pontrelli, like statue in resina, a tiratura limitata e rifiuti nelle famiglie.
collezionabili. Nelle scuderie del Enzo Troiano, Walter Trono e la car- numerata, provviste di certificato di Le prigioni di Palazzo dei Principi
Palazzo si terranno tornei di PES toon band dei Raggi Fotonici. Saranno garanzia e di autenticità. Gallone saranno nuovamente aperte
2011 e dimostrazioni di Nintendo Wii, presenti anche la Scuola Internazionale Un appendice delle sale degli stucchi, al al pubblico dove si potranno ammira-
Sony PS3, Microsoft Xbox 360 e Par- di Comics di Pescara e la casa di anima- secondo piano di Palazzo Gallone, sarà re gli splendidi graffiti lasciati dai pri-
rot AR.Drone. Il vincitore del torneo zione dei Deliranti. la fiera dell’usato che si terrà nell’atrio. gionieri. All’interno delle stesse pri-
vincerà una Sony PS3. Sempre le Ampio spazio verrà dedicato ai È prevista anche la realizzazione del gioni verrà allestita una piccola mostra
scuderie saranno il suggestivo luogo collezionisti e agli appassionati del fumetto Tricasecomics n. 1 a cura della curata da Chartacea Vestis dal titolo
dove si svolgeranno i tornei di carte genere, con una vasta area espositiva, casa editrice Minuto d’Arco con i Lontane Nuvole d’Inchiostro.
collezionabili Magic e Yu-Gi-Oh! Non nelle sale della principessa, che migliori lavori del passato concorso a Tricase è ormai divenuto centro attivo
solo giochi elettronici e futuristici, uno accoglierà tavole originali degli autori fumetti e due nuovi progetti assegnati a del fumetto pugliese, in grado di offri-
sguardo verrà rivolto anche al passato presenti, i lavori più meritevoli del con- due giovani disegnatori: Alessandra re una rassegna dai contenuti coinvol-
con i tradizionali giocattoli realizzati e corso a fumetti e del concorso per Melarosa di Bari e Matteo Greco di genti, valorizzando le bellezze artisti-
presentati dall’artista Mario Collino, miniature e diorami. Tra le novità di Copertino (LE) con storie ambientate che e architettoniche di cui è ricca.
in arte Prezzemolo. Pellegrino e quest’anno anche la Japan room dedica- nella città di Tricase. Ogni autore pre-
girovago di Busca, comune situato ta al Giappone e una sala targata Tex sente alla rassegna realizzerà una car- Concessione pubblicitaria

TM

22 Comic-Soon n.13