Sei sulla pagina 1di 1

BREVE INTRODUZIONE AD UNA VISIONE PERSONALE DI SINISTRO

Il Sinistro è rottura,opposizione,atti infuocati,movimento su stabilità,buio su luce,occultamento.

Nell'esoterismo occidentale (negli elementi non di origine induista) il termine sinistro deriva dalla
teoria cabalistica Lurianica del Male la quale dice,in sunto,che Dio avrebbe caricato di troppo
potere la colonna di Sinistra(Rigore) dell'albero Sephirotico facendo andare in pezzi Gevurah,da
questi frammenti(gusci)prende vita il mondo Qliphotico.
Il termine Sinistro in questa accezione Antinomica rischia di diventare svilente,legandosi ad un
concetto di codipendenza da un errore di Dio e fisicamente (Qliphoticamente) legato alle Sephiroth
attraverso le schegge perdute.
Quindi questo aspetto derivato del termine sinistro non mi piace,l'Antinomico mi sta stretto
filosoficamente (seppur nella pratica può essere valido per i suoi scopi).
Altro discorso,sempre in tema cabalistico, è la Teoria delle 2 Luci formulata da Nathan di Gaza,che
rimane sempre(concettualmente) Sinistra in una certa accezione di opposizione, ma Anti-cosmica e
quindi non dipendente dal punto di vista strutturale,non è una derivazione dell'Albero
Sephirotico ,ma una risposta ad esso scaturita dall'opposizione dualistica tra esistenza e non
esistenza. Quindi è Altro in senso dualistico e sinistro solo nel modus non per una derivazione di
tipo strutturale/dipendente.

Vediamo il Sinistro non come un Percorso ma come un modus operandi,un


atteggiamento,un'attitudine,il Percorso lo possiamo definire (è) Oscuro e il Sinistro ne è parte
integrante nell'attitudine di contrasto verso un qualsiasi sistema dualistico da affrontare. Lo è nella
quantità e nell'utilità dei propri scopi e della propria natura.

In certi parametri il Sinistro è un allenamento dell'indole,che può variare di intensità da un punto di


vista soggettivo e personale,richiedendo,come nelle sua natura,atti di opposizione,contrasto e
disgregazione (e movimento) anche non completamente necessari da un punto di vista strettamente
legato all'avanzamento spirituale/personale. Questi atti servono al rafforzamento dell'individuo
preparandolo alla difficoltà del Percorso Oscuro e lo rendono più aperto/propenso ad ammantarsi di
buio,a viverlo.
Questi atti possono essere fisici e/o magici.

Ricordiamo che i cosiddetti atti malvagi (opinabili come tali dalla soggettività e dalla morale) non
sono sinistri a priori,infatti vengono perpetrati da entrambe le parti (vedi sentiero Destro) e
quindi,mi ripeto:
il Sinistro è parte integrante del Percorso Oscuro,lo è (il Sinistro) nella quantità e nell'utilità dei
propri scopi e della propria natura.