Sei sulla pagina 1di 16

p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:26 Page 1

2
CAPITOLO
I segreti degli
alimenti per animali

LIVELLO1
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:26 Page 2

I
VNA 1 • CAPITOLO 2

Indice

1 Il controllo della qualità

1.1 Ingredienti e lavorazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5


1.1.a Specifiche degli ingredienti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5
1.1.b Procedure di ricevimento e verifica degli ingredienti . . . . . . . . . . . . . .5
1.1.c Procedure di manipolazione degli ingredienti
nello stabilimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5
1.2 Fornitori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6
1.3 Qualità dei prodotti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6
1.4 Durata di conservazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7

2 Il processo di produzione degli alimenti per animali

2.1 Cibi secchi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8


2.2 Cibi umidi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .10

3 Ingredienti comuni degli alimenti per animali

3.1 Ingredienti contenenti carboidrati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .11


3.2 Ingredienti contenenti fibre . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .12
3.3 Ingredienti contenenti proteine . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .12
3.4 Ingredienti contenenti grassi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .13
3.5 Additivi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .14
• Sommario dei punti chiave
• Domande di autovalutazione

2
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 3

VNA 1 • CAPITOLO 2
Risultati
dell’apprendimento
Alla fine di questo modulo, sarete in grado di:
• riassumere e descrivere il complesso processo di produzione degli alimenti
per animali
• spiegare ai vostri clienti la modalità di produzione degli alimenti per animali
• spiegare ai vostri clienti alcuni ingredienti contenuti negli alimenti per animali.

3
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 4

1
VNA 1 • CAPITOLO 2

Il controllo della qualità

Per poter consigliare ai proprietari come nutrire i loro animali, è importante che siate
Fatto interessante
sicuri della qualità dei cibi che raccomandate nel vostro ambulatorio veterinario.
Le buone prassi di controllo della
Non esistono requisiti legali che impongano ai produttori di alimenti per animali di
qualità includono revisioni interne
adottare procedure di controllo della qualità, per cui qualsiasi programma da essi
di procedure e sistemi, come pure
adottato non è soggetto a regolamentazione e rimane di loro esclusiva responsabilità.
revisioni esterne condotte da terzi.
Ciò significa che la qualità degli alimenti può variare enormemente da un prodotto
all’altro. Per poter giudicare la qualità di un prodotto, dovrete conoscere le differenze
che esistono con altri.
IL CONTROLLO DELLA QUALITÀ

Fatto interessante Dite ai vostri clienti che...


Uno degli aspetti che può realmente Alcune aziende investono ingenti Alcuni produttori eseguono diversi test
influire sulla qualità di un prodotto fondi nello studio e nell’adozione di per valutare la qualità degli ingredienti
è la variabilità degli ingredienti. processi di produzione di classe grezzi e dei prodotti finiti; altri, fanno lo
Molti produttori di cibi per animali mondiale (benchmarking); altre, invece, stretto indispensabile.
sostituiscono un ingrediente con un fanno molto poco. Alcune utilizzano
altro. Ad esempio, possono usare ingredienti di qualità elevata; altre
maiale piuttosto che pollo, a seconda acquistano quelli più economici.
dell’ingrediente economicamente
meno costoso in un determinato
momento.
Ciò significa che per l’azienda diventa
meno dispendioso produrre il cibo
e, quindi, è possibile venderlo ad un
prezzo inferiore. Alcuni produttori
di cibi per animali possono avere
addirittura 24 formule per ottenere
lo stesso prodotto.
Hill’s utilizza quella conosciuta col
termine di formula fissa. Il che vuol
dire che gli ingredienti non variano da
un lotto all’altro, anche se il loro prezzo
potrebbe variare. Alcuni animali sono
molto sensibili alle variazioni degli
ingredienti e, particolarmente quelli
in età avanzata, non gradiscono che
il loro cibo subisca dei cambiamenti.
Hill’s cambia una formula solo per
migliorarla o perché un determinato
ingrediente non è più disponibile o
ancora perché non soddisfa gli elevati
requisiti di qualità dell’azienda.

4
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 5

VNA 1 • CAPITOLO 2
IL CONTROLLO DELLA QUALITÀ
Gli aspetti di un programma di produzione di qualità sono: Fatto interessante
Alla Hill’s Pet Nutrition, il processo
1.1 Ingredienti e lavorazione di produzione deve essere conforme
alle Migliori Prassi Operative. Questo
I punti chiave per produrre alimenti per animali di qualità elevata sono: significa che ogni parte del processo
• controllo delle materie prime deve soddisfare una rigida serie di
standard qualitativi.
• conoscenza delle materie prime
• controllo del processo di produzione

Questo si ottiene nel modo seguente:


a. verificando che la qualità degli ingredienti consegnati allo stabilimento
di lavorazione corrisponda alle esigenze del produttore di cibi per animali
A tal fine, si dovranno eseguire i seguenti controlli:
• purezza dell’ingrediente
• condizioni dell’ingrediente dopo la consegna
• composizione delle diverse sostanze nutritive presenti nell’ingrediente.

b. verificando che gli ingredienti non vengano danneggiati presso lo stabilimento


di lavorazione
• definendo procedure di manipolazione che garantiscano l’attenta e delicata
manipolazione di tutti gli ingredienti
• conservando gli ingredienti per il periodo di tempo più breve possibile
• adattando le condizioni di immagazzinamento agli ingredienti e monitorandole
attentamente.

c. assicurando che il controllo della qualità e tutti gli aspetti della lavorazione delle
materie prime siano meticolosamente documentati.

5
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 6

1.2
VNA 1 • CAPITOLO 2

Fornitori
Gli alimenti per animali contengono molte materie prime provenienti da diversi
fornitori. Poiché è estremamente importante che gli ingredienti grezzi siano di qualità
elevata, è di fondamentale importanza adottare un programma di valutazione della
qualità dei prodotti dei fornitori.

1.3 Qualità dei prodotti


Persino dopo essersi assicurati che le materie prime siano della migliore qualità e siano
state manipolate correttamente nello stabilimento, i produttori devono controllare che
il cibo per animali venga da essi prodotto utilizzando sempre una formula di qualità
costante. Affinché questo accada, nelle diverse fasi del processo produttivo occorre
prelevare campioni di prodotto. In questo modo, se qualcosa dovesse non andare per
il verso giusto, sarà possibile identificare e localizzare immediatamente il problema,
Dite ai vostri clienti che...
facilitandone la soluzione.
Hill’s richiede ai propri fornitori di
certificare (e cioè dichiarare per Il campionamento dovrebbe avvenire nelle fasi seguenti:
iscritto) che le loro materie prime sono • al ricevimento di ciascun lotto di materie prime
conformi ai rigidi requisiti di Hill’s. • quando il prodotto esce dall’estrusore o dal forno/mixer
• quando il prodotto esce dall’essiccatore
IL CONTROLLO DELLA QUALITÀ

• dopo l’applicazione di qualsiasi rivestimento


• al confezionamento del prodotto finito.
Per garantire una qualità costante dei prodotti, occorre stabilire la frequenza di
campionamento. Una buona frequenza iniziale corrisponde ad un campionamento
minimo eseguito ad intervalli di 30 minuti.
Dite ai vostri clienti che...
Tutti gli ingredienti di carne usati negli
alimenti per animali Hill’s provengono
da animali certificati come idonei per
il consumo umano.

6
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 7

1.4

VNA 1 • CAPITOLO 2
Durata di conservazione
Per durata di conservazione si intende la quantità di tempo durante il quale un
prodotto mantiene la propria integrità nutrizionale, microbica, fisica e sensoriale.
In altre parole, la durata di conservazione di un prodotto è il tempo durante il quale
ne viene garantita l’elevata qualità nutrizionale, l’assenza di microbi, la compattezza
e un gusto ottimale. La data di scadenza stampata sulla confezione indica la fine di
questo periodo.
La causa principale di una ridotta durata di conservazione dei cibi secchi è l’ossidazione.
Per ridurre il livello di ossidazione degli alimenti per animali, si possono adottare
diverse precauzioni:
• utilizzo di ingredienti freschi (soggetti ad un livello minimo di ossidazione prima
del loro utilizzo)
• produzione di cibo in condizioni attentamente monitorate
• utilizzo dei corretti materiali di confezionamento.
Poiché molti fattori possono influire sulla durata di conservazione, ad esempio
condizioni di immagazzinamento diverse e impatto fisico durante il trasporto,
è importante valutare la durata di conservazione avvalendosi di diversi test.
Per i prodotti secchi, la durata di conservazione media è di 12–18 mesi, per quelli in
scatola, di 24 mesi.

IL CONTROLLO DELLA QUALITÀ

Fatto interessante
Hill’s sottopone il prodotto finito a diversi test: • campioni di ogni lotto vengono immagazzinati per poter
• campioni di ogni lotto vengono controllati dal punto di essere riesaminati qualora si verificasse un problema
vista dell’odore e dell’aspetto imprevisto
• i prodotti vengono analizzati chimicamente, per garantire • il cibo viene somministrato a cani e gatti per valutarne
il corretto livello di sostanze nutritive l’idoneità, sia presso le abitazioni dei proprietari sia presso
le sedi Hill’s
• lattine e sacchi vengono controllati per assicurarne la
tenuta e l’ermeticità • vengono condotti controlli dell’appetibilità. Soltanto in
Europa, Hill’s effettua 35.000 singoli controlli all’anno.

7
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 8

2
VNA 1 • CAPITOLO 2

Il processo di produzione
degli alimenti per animali
La maggior parte dei proprietari somministra al proprio animale cibi pronti. Questo significa che il mercato è
inondato da un’enorme varietà di cibi per animali. Gli alimenti variano per qualità, ma la maggior parte delle
marche migliori offre diete ben equilibrate, complete e appetibili.
IL PROCESSO DI PRODUZIONE DEGLI ALIMENTI PER ANIMALI

Tramoggia
per mix secco
Imperme- Modella-
Miscelatura Impasto Lievitazione Taglio
abilizazione mento

Pre-
condizionatore
(In alto) La produzione di alimenti di qualità
elevata, per animali è un processo complicato,
che richiede una grande attenzione al dettaglio
in tutte le sue fasi. Sistema di taglio
Estrusore
Motore
dell’estrusore

(A destra) Le fasi utilizzate durante la


cottura per estrusione sono identiche
a quelle necessarie per cuocere il pane.

2.1 Cibi secchi


Il modo più semplice per capire come viene prodotto il cibo secco è quello di
confrontarlo con il pane fatto in casa, in quanto entrambi si ottengono seguendo
una serie di fasi

Punto 1
Raccolta di tutti gli ingredienti:
• Solitamente, gli ingredienti vengono ricevuti in grandi quantitativi sfusi e
immagazzinati sino al loro utilizzo
• Per far parte del cibo per animali, alcuni ingredienti devono essere macinati.
Di solito, la macinatura rende più facilmente digeribile l’ingrediente e consente
di ottenere un alimento secco migliore e più uniforme.

(In alto) Pre-condizionatore. Osservate le pale di Punto 2


miscelazione e trasporto, che iniziano Miscelazione degli ingredienti:
l’operazione di gelatinizzazione degli amidi ed
il passaggio alla successiva stazione di • Questa operazione avviene nella tramoggia per miscela secca e nel pre-
lavorazione della miscela secca. condizionatore.

8
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 9

VNA 1 • CAPITOLO 2
Punto 3 Fatto interessante
Lavorazione dell’impasto, lievitazione, cottura: Per poter garantire una qualità
• Queste operazioni avvengono nel tamburo dell’estrusore costante nel cibo per animali è
essenziale ottenere una corretta
• Gli estrusori sono macchine dotate di vite che spinge, miscela e cuoce il
miscelazione dei vari ingredienti
materiale. L’estrusore funziona secondo il principio della frizione, che riscalda
secchi. Nel caso questo non avvenga,
e cuoce la miscela
la distribuzione delle sostanze
nutritizie essenziali potrebbe essere
disomogenea o potrebbero mancare
Punto 4 gli ingredienti chiave in un prodotto.
Cottura e taglio:
• L’ultima operazione avviene quando il materiale, simile ad un impasto, viene
fatto passare attraverso le aperture della trafila, che conferisce la forma al

IL PROCESSO DI PRODUZIONE DEGLI ALIMENTI PER ANIMALI


prodotto finale. La trafila rappresenta anche l’ultimo punto di cottura all’interno
dell’estrusore
• Quando il materiale viene fatto passare attraverso la trafila, assomiglia a una
lunga fune. Una lama, posta sulla superficie della trafila, taglia questa fune in
piccoli pezzi, creando i cosiddetti croccantini
• Quando passa attraverso la trafila, il materiale è caldo, e quando viene a
contatto con l’aria di raffreddamento all’esterno dell’estrusore si espande sino al
50%, conferendo al cibo secco per animali la sua familiare consistenza porosa.

Punto 5
Essiccazione e raffreddamento:
• Quando escono dall’estrusore, i croccantini sono caldi, per cui devono essere (In alto) Diversi inserti di trafila. La forma della
asciugati e raffreddati. Queste operazioni hanno luogo in un essiccatore. trafila creerà la forma dei pezzi secchi di cibo
per animali. La trafila qui mostrata produrrà
pezzi di forma ovale, rotonda, triangolare
o a sagoma di pesce
Punto 6
Rivestimento:
• Nello stesso modo in cui alcuni pani dolci vengono glassati dopo essere stati
cotti, anche il cibo secco per animali può essere rivestito.

Al termine di questo processo,


il prodotto secco viene
confezionato e sigillato,
pronto per essere venduto.

9
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 10

2.2
VNA 1 • CAPITOLO 2

Cibi umidi
I cibi umidi sono disponibili in forme diverse. Quelli in scatola, sono i più comuni,
ma di recente, è aumentata la popolarità di prodotti confezionati in contenitori di
lamina di alluminio, o bustine. Tali prodotti sono spesso più costosi e non offrono
necessariamente vantaggi nutrizionali addizionali. Tuttavia, nonostante siano più
cari, alcuni proprietari di animali li acquistano.
Il confezionamento in lattina dei prodotti è un processo basato su tempo e
temperatura. L’obiettivo ultimo è quello di sterilizzare il contenuto mediante:
• le elevate temperature di lavorazione
• le condizioni di sotto vuoto all’interno della lattina
IL PROCESSO DI PRODUZIONE DEGLI ALIMENTI PER ANIMALI

Zona di pre- Zona di raffreddamento


riscaldamento ad aria
Il processo di confezionamento in lattina è un flusso continuo:
Sezione di abbattimento termico (in acqua) 80–100ºC
zione

1. Miscela umida
Sezione di rinvenimento (in acqua) 80–100ºC
menta

Sezione di raffreddamento 18–25ºC

Solitamente, occorre macinare la carne prima di confezionarla in lattina e la


Camera a vapore 116–129ºC

sterilizzazione garantisce una omogeneità di consistenza ed una miscela uniforme


e di ali

di sostanze nutritizie.
Sezion

Riempimento 2. Miscela umida


delle lattine La miscela umida viene mescolata con grani pre-macinati, amidi, gomme, e pre-mix
di vitamine e minerali.

Scarico
3. Vapore e/o acqua:
lattine Alla miscela vengono aggiunti vapore e/o acqua.
L’intera miscela viene riscaldata sotto pressione a temperature specifiche (25–85ºC)
per gelatinizzare gli amidi e iniziare la cottura lenta delle proteine.
(In alto) Diagramma della struttura a torre. Le
lattine entrano nella sezione di alimentazione,
vengono portate a temperatura, entrano nella
sezione di sterilizzazione (camera di vapore) ed 4. Versamento in lattina:
infine nella sezione di abbattimento termico,
per poi essere sottoposte al processo di
La miscela viene versata nella lattina e, prima della sigillatura, sul prodotto viene
raffreddamento. iniettato il vapore che fa spostare l’aria. Quando la lattina viene sterilizzata e
raffreddata, il vapore acqueo condensa e si contrae, formando un vuoto relativo.

5. Sigillatura e sterilizzazione:
La lattina viene sigillata da un coperchio.
Al termine dell’operazione, le lattine passano attraverso una macchina che le
trascina in una struttura a torre. Le lattine passano attraverso le varie fasi del
processo in un ciclo continuo, dall’acqua al vapore e nuovamente all’acqua.
Questo conserva l’alimento e raggiunge la sterilità commerciale (il prodotto è
commercialmente sterile).
• Sterilità commerciale = prodotto privo di agenti patogeni
• Questo significa che il prodotto in lattina non richiede l’aggiunta di antiossidanti
o conservanti.
• La sterilità viene mantenuta grazie al vuoto presente nelle lattine.

6. Raffreddamento 7. Etichettatura e confezionamento

10
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 11

VNA 1 • CAPITOLO 2
Ingredienti comuni degli
alimenti per animali
Per produrre alimenti per animali di qualità uniforme e nutrizionalmente adeguati, è essenziale
iniziare con ingredienti di qualità elevata. In questa sezione esamineremo i seguenti ingredienti:

INGREDIENTI COMUNI DEGLI ALIMENTI PER ANIMALI


CARBOIDRATI FIBRE PROTEINE GRASSI

Prenderemo anche in rapido esame gli additivi più comuni usati nei cibi per animali.
Dite ai vostri clienti che...
È importante ricordare che gli animali hanno bisogno di sostanze nutritizie, non di
Sia Science Plan™ che Prescription
ingredienti. A volte, i cibi per animali vengono commercializzati in base a ipotetiche
Diet™ contengono unicamente
informazioni sugli ingredienti che fanno leva sul compratore ma non garantiscono il
ingredienti di qualità talmente elevata
corretto mix di sostanze nutritizie. Gli ingredienti servono a raggiungere gli obiettivi
che si possono definire ‘idonei per il
nutrizionali e di appetibilità di un prodotto.
consumo umano’.

3.1 Ingredienti contenenti carboidrati


I cereali rappresentano la fonte di carboidrati più tipica.
I cereali più comunemente usati sono:

Mais Sorgo Avena

Dite ai vostri clienti che...


Hill’s Pet Nutrition garantisce la
qualità uniforme degli ingredienti,
lotto dopo lotto, per cui tutti i prodotti
hanno la stessa elevata qualità.
Riso Frumento Orzo

11
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 12

VNA 1 • CAPITOLO 2

I cereali aggiungono principalmente energia ai cibi, ma sono anche fonte di varie


sostanze nutritizie (proteine, grassi, fibre, minerali e vitamine). Ad esempio, il mais è
una buona fonte di acido linoleico e fornisce inoltre aminoacidi essenziali e fibre. Il riso
possiede una elevata digeribilità ed un basso contenuto di fosforo, pur fornendo fibre
utili all’organismo.
Non esistono carboidrati specifici per soddisfare ogni fabbisogno, ma una loro
combinazione viene spesso utilizzata per raggiungere il profilo desiderato in termini
di sostanze nutritizie.

3.2 Ingredienti contenenti fibre


Gli ingredienti contenenti fibre contengono tra il 18 e l’80% di fibra grezza. Le fibre più
comunemente usate nei cibi per animali sono:

Nota clinica
INGREDIENTI COMUNI DEGLI ALIMENTI PER ANIMALI

La cellulosa e le buccette di arachidi


sono ritenuti essere più efficienti nella
diluizione delle calorie rispetto alla
polpa di barbabietole o alla soia non
selezionata, considerate invece utili
ai fini della salute del tratto
gastrointestinale.
Cellulosa Soia non selezionata Crusca di grano

Polpa di barbabietole Buccette di arachidi Fibre di avena

Per espletare diverse funzioni, è possibile usare vari tipi di fibre negli alimenti per
animali. Nessuna fonte o tipo di fibre può fornire, da sola, tutti i benefici che l’insieme
delle fibre presenti negli alimenti per animali può offrire, perché esse variano a seconda
della loro fermentazione, che può essere rapida, media o lenta. La polpa di barbabietole,
la polpa di agrumi e la soia non selezionata rappresentano fonti di fibre a rapida
fermentazione, mentre la cellulosa e le buccette di arachidi costituiscono fonti di
fibre a fermentazione lenta.

Fatto interessante 3.3 Ingredienti contenenti proteine


Gli ingredienti dei cibi per animali, Tipiche fonti proteiche in polvere usate negli alimenti per animali disponibili
inclusa la carne ricavata dai in commercio sono:
muscoli, sono, per loro natura, dei
sottoprodotti. Alcuni dei sottoprodotti
usati nei cibi per animali sono
ingredienti ritenuti idonei al consumo
umano, come il maiale ed il fegato,
la trippa e la milza di manzo. Molti
sottoprodotti, come il fegato, hanno
un’appetibilità migliore rispetto alle
carni ricavate dai muscoli usate nei
cibi per cani e gatti.
Farina di sottoprodotti Farina di agnello
del pollame

12
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 13

VNA 1 • CAPITOLO 2
Dite ai vostri clienti che..
La differenza principale tra ‘carne
fresca’ e ‘farina di carne’ riportata
sull’elenco degli ingredienti consiste
nel fatto che la ‘carne fresca’ contiene
molta più acqua. Ciò significa che
può comparire prima sull’elenco degli
ingredienti, come se l’alimento avesse
Farina di pesce Farina di semi di soia qualità diverse, nonostante il fatto
che il profilo nutrizionale non sia
cambiato. Non si conoscono i vantaggi
della ‘carne fresca’ rispetto a quelli
degli alimenti a base di ‘farina di
carne’, ad eccezione della percezione
soggettiva del proprietario
dell’animale.

INGREDIENTI COMUNI DEGLI ALIMENTI PER ANIMALI


Uova in polvere Farina glutinata
di granoturco

I livelli di proteine e di altre sostanze nutritizie che gli ingredienti proteici apportano
ad una formulazione variano enormemente.
I cani sono onnivori e hanno un fabbisogno proteico inferiore rispetto ai gatti. Quindi,
le formulazioni per cani sono più flessibili e possono includere una maggiore quantità
di proteine vegetali. La farina di semi di soia è una fonte eccellente di aminoacidi
importanti e gustosi; tuttavia, poiché i cani preferiscono i tessuti animali alle verdure,
conviene aggiungere proteine animali alle formulazioni. È opportuno, e spesso
ottimale, una miscela di tessuti animali e di verdure.

3.4 Ingredienti contenenti grassi


Gli ingredienti contenenti grassi contengono oltre il 50% di materia grassa.
Gli ingredienti contenenti grassi solitamente usati nei cibi per animali sono:

Grassi animali: Oli vegetali:


• grasso di maiale • semi di soia
• sego di bue • girasole
• grasso di pollame • granturco

La scelta di grassi di qualità elevata garantisce una ossidazione


più lenta e migliora l’appetibilità del prodotto finito.
Gli antiossidanti servono ad evitare l’irrancidimento durante
il riscaldamento dei grassi ed a prolungare la durata di
conservazione dei prodotti secchi. Alcune vitamine, minerali
e altre sostanze fungono da antiossidanti biologicamente attivi.
La loro funzione non è quella di impedire l’irrancidimento degli
alimenti, ma di offrire all’organismo il supporto necessario per
evitare i danni causati dai radicali liberi. Gli antiossidanti
presenti nei cibi hanno poco o nessun effetto sull’organismo.

13
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 14

3.5
VNA 1 • CAPITOLO 2

Definizione Additivi
I termini conservante e additivo
vengono spesso usati come sinonimi Il termine ‘additivo’ comprende tutto ciò che migliora il valore nutrizionale,
ma hanno un significato diverso l’appetibilità o l’aspetto di un prodotto. Gli additivi includono:
(vedi Capitolo 3).
Vitamine
I conservanti sono delle sostanze
aggiunte agli alimenti per ritardarne Minerali
la decomposizione o il deterioramento
in condizioni di utilizzo o di
Coloranti
immagazzinamento normali. • I coloranti naturali (ad es. carotenoidi) e sintetici vengono spesso aggiunti al cibo
per animali per aumentare l’interesse dei consumatori.
Quindi, tutti i conservanti sono degli
additivi ma non tutti gli additivi Esaltatori del gusto
svolgono la funzione di conservanti.
• In generale, ai cani piacciono i grassi, gli zuccheri, le carni ed i concentrati di carne
• I gatti preferiscono ingredienti a base di carne e acidi inorganici ai grassi e agli
ingredienti dolci.
INGREDIENTI COMUNI DEGLI ALIMENTI PER ANIMALI

Definizione
Un concentrato di carne è un estratto Emulsionanti, stabilizzanti e addensanti
o essenza di carne altamente
• Gomme, glicerina, gliceridi e amidi modificati vengono impiegati per impedire
appetibile contenente aromi
la separazione degli ingredienti e creare la parte di salsa o gelatina che compone
concentrati. Il concentrato di carne
il cibo umido per animali. Tipi di gomme:
viene usato come esaltatore del gusto.
• alginati (alga bruna)
• carageenan (alga rossa)
• gomma di guar (endosperma macinato della pianta di guar)
• gomma di xanthan (prodotto microbico)
• carbossimetilcellulosa di sodio (cellulosa modificata idrosolubile).
Poiché la maggior parte degli alimenti per animali disponibili in commercio sono
Fatto interessante
concepiti per essere alimenti completi, l’arricchimento delle sostanze nutritizie con
La maggior parte degli ingredienti vitamine e minerali rappresenta l’uso più importante e benefico degli additivi negli
dal nome “insolito”, che sembra alimenti per animali.
di origine chimica sono, in realtà,
sostanze nutritizie.

14
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 15

VNA 1 • CAPITOLO 2
Sommario
Sommario dei punti chiave Domande di autovalutazione
1. Le procedure di controllo di qualità per la produzione 1. Perché il processo di macinatura è molto importante
di alimenti per animali non sono né richieste né nella produzione di cibi per animali?
regolamentate, ma Hill’s Pet Nutrition le ha 2. Cosa accade se il cibo per animali non viene
comunque adottate. correttamente miscelato?
2. Il controllo della qualità inerisce ingredienti e processi, 3. Come si mantiene nei cibi in lattina la sterilità
fornitori, qualità dei prodotti e durata di conservazione. commerciale?
3. Il cibo secco per animali viene prodotto mediante una 4. In generale, perché è importante il controllo della qualità
serie di fasi, proprio come il pane. nella produzione di cibi per animali?
4. Gli ingredienti del cibo secco per animali vengono 5. A cosa servono le prassi di controllo di qualità di:
miscelati in una tramoggia e in un pre-condizionatore,
i. ingredienti e lavorazione
cotti nel tamburo di un estrusore e modellati in
croccantini, o pezzetti, da una trafila. ii. fornitori

5. La produzione di cibo in lattina per animali comporta iii. qualità dei prodotti
la macinatura della carne, la miscelazione dei cereali, iv. durata di conservazione?
l’aggiunta di vapore o acqua, il riempimento della lattina
e la sua successiva sigillatura e sterilizzazione.
6. Gli ingredienti comuni dei cibi per animali includono:
cereali, fibre, fonti di proteine, grassi animali e vegetali
e additivi, quali vitamine e minerali.

15
p22623_gg_hill's_2011_vna_it_chapter_2_Italian 05/12/2011 11:27 Page 16

226113 IT 110278

LIVELLO1 ™Marchi di fabbrica di proprietà della Hill’s Pet Nutrition, Inc. ©2011