Sei sulla pagina 1di 10

Numero delle prove del test di ascolto: 3

 
T ES T DI AS CO LT O

AS COL T O . PRO VA N.1


Ascolterai un'intervista radiofonica con Roberto Liovino. Poi completa le seguenti frasi. Scegli una delle quattro proposte di
completamento che ti diamo per ogni frase. Puoi segnare le tue scelte sul quaderno. Alla fine del test di ascolto devi scrivere le tue
scelte nel foglio delle risposte. Annerisci la casella corrispondente alla tua scelta dalla n.1 alla n.7.
    1.   Secondo Roberto Liovino le celebrazioni verdiane a Genova sono motivate dal fatto che Giuseppe Verdi
A)       è nato a Genova.
B)       ha studiato a Genova.
C)       ha debuttato a Genova.
D)       ha passato lunghi periodi a Genova.
 
    2.   Roberto Liovino sostiene che Giuseppe Verdi aveva un carattere genovese perché era
A)       timido e sfuggente.
B)       riservato e parsimonioso.
C)       avaro ma di indole buona.
D)       avido ma generoso con i bisognosi.
 
    3.   Alcuni enti genovesi hanno beneficiato
A)       di fondi elargiti dagli eredi di Giuseppe Verdi.
B)       di un finanziamento da parte del Comune per le celebrazioni verdiane.
C)       di una somma cospicua lasciata in eredità da Giuseppe Verdi.
D)       di una rendita vitalizia ricavata dai diritti di autore delle opere di Giuseppe Verdi.
 
    4.   Giuseppe De Amicis, oltre che un grande amico, era
A)       l'incaricato di fiducia per commissioni personali.
B)       il gestore del patrimonio della famiglia Verdi.
C)       il rappresentante legale degli interessi di Giuseppe Verdi.
D)       il manager degli impegni musicali di Giuseppe Verdi.
 
    5.   Giuseppe Verdi era così goloso che
A)       tornava a Genova apposta pur di mangiare un dolce.
B)       quando non era a Genova si faceva spedire i dolci.
C)       portava con sé da Genova grandi scorte di dolci.
D)       si faceva inviare per posta le ricette dei suoi dolci preferiti.
 
    6.   Il volume presentato in occasione delle celebrazioni verdiane intende mettere in risalto
A)       il rapporto tra la musica e la cultura.
B)       la collaborazione tra Verdi e i direttori del teatro di Genova.
1.     C)       la rilevanza della musica per il periodo storico del Risorgimento.
2.     D)       il legame tra Verdi e Genova.
    7.Le celebrazioni verdiane si concluderanno alla fine del 2001 con
A)       una festa di beneficenza.
B)       un convegno su Giuseppe Verdi.
C)       un concorso per giovani compositori.
D)       un ricevimento al Conservatorio di Genova.
AS CO LT O - PRO VA N. 2
Ascolterai una lezione universitaria di Storia Medioevale. Il Medioevo è il periodo storico compreso tra il 476 e il 1492. Poi
completa le seguenti frasi. Scegli una delle quattro proposte di completamento che ti diamo per ogni frase. Puoi segnare le tue scelte
sul quaderno. Alla fine del test di ascolto devi scrivere le tue scelte nel foglio delle risposte. Annerisci la casella corrispondente alla
tua scelta dalla n.1 alla n.7.
    1.La prima lezione di Storia Medioevale servirà al professore per
A)       consegnare la bibliografia relativa al corso di Storia Medioevale.
B)       spiegare dettagliatamente la Guida dello Studente.
C)       illustrare agli studenti la struttura del corso.
D)       dare consigli agli studenti su come fare una tesina.
    2.Per il professore l'analisi del tema dei giochi e della festa nell'Italia del Medioevo consentirà di
A)       soffermarsi su un aspetto del Medioevo finora trascurato.
B)       analizzare anche altri aspetti della vita del Medioevo.
C)       cogliere l'aspetto cruciale della storia del Medioevo.
D)       ripercorrere le principali tappe storiche del Medioevo.
3.Le lezioni del professore saranno articolate in
A)       una parte espositiva del professore e una parte dedicata alla discussione comune.
B)       un'ora di spiegazione del professore e un'ora di riassunto delle cose dette.
C)       una trattazione del professore e una relazione di uno studente su un argomento scelto.
D)       un'ora di spiegazione del professore e un'ora di lettura di documenti particolari.
4.Le lezioni di Storia medioevale si terranno
A)       ogni quindici giorni.
B)       due volte alla settimana.
C)       una volta alla settimana.
D)       quattro volte alla settimana.
5.Il professore consiglia agli studenti di leggere il manuale
A)       all'inizio del corso, perché serve a inquadrare meglio l'argomento.
B)       quindici giorni prima dell'esame, perché così lo ricordano meglio.
C)       mentre scrivono la tesina, come opera di consultazione.
D)       secondo i ritmi di studio individuali.
6.Il professore suggerisce agli studenti di scrivere delle tesine perché
A)       costituiscono un ottimo esercizio per la scrittura della tesi finale.
B)       abituano gli studenti a redigere correttamente una bibliografia.
C)       evitano il pesante stress che in genere provoca l'esame orale.
D)       consentono di trattare un argomento in modo autonomo e completo.
 7.   Le tesine devono contenere
A)       le note e i riferimenti bibliografici.
B)       una bibliografia completa sul tema trattato.
C)       le fonti dei documenti antichi.
D)       una riproduzione delle pagine manoscritte.
AS CO LT O - PRO VA N. 3
Ascolterai una trasmissione radiofonica che offre suggerimenti per trovare lavoro. Poi rispondi alle seguenti domande.
I.                    In che modo l'Eurispes ha potuto riscontrare la discordanza tra le richieste del mercato e le aspettative di chi non ha
lavoro?
 
II.                 Quali sono le figure professionali attualmente più richieste dalle aziende?
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
 
III.               Di che cosa si occupa la società Jobs and Adverts Italia?
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
 
IV.              Quali figure professionali ricerca la Jobs and Adverts Italia?
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
 
V.                 Chi è in cerca di lavoro dove può trovare i profili delle figure professionali richieste dalla Jobs and Adverts Italia?
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
 
VI.              Che tipo di contratto offre la Jobs and Adverts Italia?
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
 
VII.            Come deve fare chi è interessato per contattare la Jobs and Adverts Italia?
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
 
VIII.         Quali figure professionali ricerca la cooperativa Ancora?
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
 
IX.              Che tipo di contratto offre la cooperativa Ancora?
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
 
X.                 Chi è interessato, che cosa deve fare per contattare la cooperativa Ancora?
 
___________________________________________________________________________________________
 
 
Сomprensione della Lettura - Prova n. 1
Leggi attentamente il seguente testo tratto da una rivista divulgativa.
Schiavi delle password, ribellatevi!
Bisogna ricordarle tutte a memoria: la sigla per accendere il computer, quella per Internet, quella per fare prelievi al bancomat, il
pin del cellulare… e se la testa scoppia? Una nuova scienza, la biometria può sostituire la memoria.
 
Per lo più capita dopo le ferie: la vita diventa un incubo solo per colpa di quattro cifre.
Inesorabile, il monitor del computer avviato dopo settimane di vacanze chiede la password, ma la testa è vuota. E senza codice
segreto non parte. Così come non si prelevano soldi al bancomat, non si accende il cellulare, non si entra in Internet, non si legge
l'estratto conto online... Chi dimentica un codice è perduto, come un padrone di casa che non può rientrare.
Per milioni di persone la vita è scandita e complicata da codici di lettere e numeri che ballano nella memoria. Per dirigenti e per
chi svolge mansioni delicate è anche peggio: le password e i cosiddetti pin vanno cambiati più frequentemente. Le sigle criptate
vengono perciò dimenticate o confuse, con serie conseguenze. La memoria umana del resto non è adatta a essere ripostiglio di una
sfilza di codici. La memoria a breve termine di una persona mediamente intelligente può ricordare contemporaneamente nove cose,
dopo di che comincia a perdere colpi. Eppure, per il momento non è in vista la liberazione dalla dittatura delle password, anzi la
società dell'informazione si va perdendo nel caos di un'enorme quantità di dati. Ogni giorno mille persone chiamano il numero verde
d'emergenza bancomat per bloccare l'uso della carta. Nei fine settimana si possono raggiungere anche duemila telefonate per carte
smarrite o rubate. Purtroppo molti non possono essere aiutati subito: per bloccare il bancomat si deve conoscere il numero del conto e
non è facile ricordarselo. C'è chi poi ricopia o incolla il codice segreto sulla tessera bancomat. Quando viene smarrita la carta e già
mezz'ora dopo viene registrato un tentativo abusivo di prelievo, i tecnici deducono che il pin era stato incautamente annotato sulla
carta. Secondo una stima di un istituto di ricerche americano, dal 20% al 50% delle telefonate ai numeri verdi aziendali è dovuto a
password dimenticate. Un'azienda con 2500 computer installati può spendere più di un miliardo e mezzo all'anno per sostituire i
codici di accesso dei dipendenti smemorati. "La memoria umana e il mondo dei computer sono a un giro di boa" afferma uno
psicologo del Massachuttes Institute of Technology di Boston "una password non deve poter essere indovinata, ma la memoria
umana, contrariamente al computer, non è predisposta per memorizzare fatti privi di connessione logica". La capacità di ricordare
aumenta quando gli stimoli sono "sensati", aggiunge un professore tedesco di psicologia della memoria; peccato che per la maggior
parte delle persone i codici cifrati siano insensati.
Se i numeri che restano impressi nella memoria sono quelli abbinati a una connessione logica, gli espedienti fai-da-te per ricordare
non sono affidabili. E quando davanti a un bancomat la sequenza giusta non viene proprio in mente, meglio lasciar perdere: dopo
qualche tentativo a vuoto la carta viene inghiottita.
La sicurezza aumenta, purtroppo, proprio se la successione di numeri e lettere è casuale. Chi sceglie per password le cifre della
data di nascita, o sequenze banali tipo 1234, o il nome della moglie o del figlio, facilita la vita ai falsari.
In Internet c'è chi offre password tramite software che però pescano dal vocabolario di un database, da «a» a «zuzzurellone». Ma
questo significa che molte password possono essere scoperte rapidamente con un sistema di screening automatico. Un consiglio: una
password dovrebbe contenere caratteri senza senso, anche segni di punteggiatura, e non dovrebbe essere una parola contenuta in alcun
vocabolario.
Insomma, l'homo informaticus non sfugge al dilemma: password poco sicura, o password difficile da ricordare? Una terza
possibilità la dà la biometria che è una branca della scienza le cui applicazioni promettono l'identificazione personale per mezzo di
caratteristiche fisiche. Questa nuova frontiera della ricerca è in pieno sviluppo. Quasi cento miliardi sono stati per esempio investiti lo
scorso anno nelle "portinerie mute" che identificano le persone automaticamente. Questa cifra è destinata a raddoppiare ogni due anni.
In tutto il mondo vengono già usati migliaia di sistemi biometrici. Per esempio i controlli dei pendolari tra Canada e Stati Uniti
vengono sbrigati con una macchina che analizza la voce di chi passa il confine ogni giorno e la confronta con una banca dati.
Molti dispositivi per il controllo d'accesso scannerizzano le caratteristiche della mano o del viso, per esempio dei dipendenti di
un'azienda. Così avviene nella tipografia del governo tedesco. E la società Sagem costruisce cellulari che funzionano solo se l'utente
autorizzato vi mette la mano sopra.
Tra un paio d'anni, anche la gran massa dei clienti di banca potrà usufruire delle nuove tecniche. Una banca di Francoforte ha
appena testato un bancomat che controlla l'identità dei clienti con una telecamera che fissa l'occhio, misura l'iride, fa il confronto con
una banca dati e solo se i dati coincidono eroga i contanti.
È possibile verificare anche il modo individuale di digitare una password: alcuni sfiorano appena la tastiera, altri martellano sui
tasti. Il software Biopassword misura il ritmo di battitura e, in caso di dubbio, rifiuta l'accesso ai dati del computer, per esempio a un
bambino che conosce il codice del padre, ma non è in grado di imitarne il tocco. I rilevamenti vengono effettuati anche attraverso le
vene del polso, la forma dell'orecchio, le unghie, il movimento delle labbra. Il sistema Scentinel fiuta l'identità dell'utente per mezzo
di un naso elettronico. Tuttavia, l'identificazione per mezzo di caratteristiche fisiche è agli inizi. I test mostrano che i programmi di
identificazione del viso meno sofisticati possono essere ingannati tenendo una foto davanti all'obiettivo. E anche i sensori di impronte
digitali possono essere mandati in tilt.
 
Comprensione della lettura - prova n.1
Le seguenti frasi riguardano il testo che hai letto. Completa le frasi. Scegli una delle quattro proposte di completamento che ti diamo.
Puoi segnare le tue scelte sul quaderno, ma devi scriverle nel foglio delle risposte. Annerisci la casella corrispondente alla tua scelta
dalla n. 1 alla n.7.
    1.   È provato scientificamente che è difficile ricordare le sequenze dei caratteri di una password perché
A)       i caratteri che la compongono sono più di nove.
B)       sono troppo numerose da ricordare.
C)       sono tutte sigle criptate.
D)       vengono cambiate continuamente.
 
    2.   Il servizio di emergenza del bancomat blocca l'uso di una carta smarrita o rubata più velocemente se l'utente
A)       telefona il più presto possibile.
B)       ha segnato la password sulla carta.
C)       ricorda il numero del conto in banca.
D)       ha memorizzato il codice segreto.
 
    3.   La sicurezza della password aumenta se
A)       si scelgono le cifre della data di nascita.
B)       si sceglie il nome di un familiare.
C)       non si scelgono sequenze progressive.
D)       non si sceglie una successione di numeri casuale.
 
    4.   Una password dovrebbe contenere
A)       caratteri senza senso e anche segni di interpunzione.
B)       una parola a caso presa dal vocabolario di un data base.
C)       una parola presa da un vocabolario di lingue straniere.
D)       una combinazione casuale di segni di punteggiatura.
 
    5.   La biometria è una scienza che consente di
A)       far misurazioni automatizzate nel campo della biologia.
B)       identificare le persone attraverso le caratteristiche fisiche.
C)       inserire la password ricavandola dalle impronte digitali.
D)       imparare tecniche di memorizzazione della password.
 
    6.   Il sistema della biometria è
A)       in fase di sperimentazione nei posti di frontiera.
B)       già impiegato nelle banche di tutto il mondo.
C)       già presente in molte aziende del mondo.
D)       una consuetudine nelle banche di Canada e Usa.
 
    7.   Attualmente esiste un programma di identificazione Biopassword che consente di identificare oltre alla password
A)       le impronte digitali sulla tastiera.
B)       la velocità di digitazione.
C)       lo stile della digitazione.
D)       la firma digitale.

Сomprensione della Lettura - Prova n. 2


Leggi attentamente il seguente bando.
 
PROGRAMMA INTERCULTURA
 Intercultura è un'associazione che si occupa di scambi interculturali per studenti delle scuole superiori.
Obiettivo principale di Intercultura è l'immersione in una cultura diversa dalla propria che consenta ai giovani di imparare a
confrontarsi con gli altri, parlare lingue nuove, diventare cittadini del mondo.
Il lavoro di Intercultura si concretizza nei Programmi di invio: per periodi che vanno dalle quattro settimane ad un intero anno, lo
studente italiano è ospitato all'estero presso una famiglia selezionata e frequenta una scuola locale.
Prima di poter affrontare l'esperienza all'estero, i ragazzi vengono selezionati attraverso test attitudinali e colloqui personali che
servono a verificare la maturità e la capacità di affrontare un'esperienza così complessa. Prima della partenza, i ragazzi partecipano a
corsi di preparazione che aiutano ad inquadrare meglio il significato di questa esperienza. Infine, durante il programma, Intercultura
offre ai ragazzi un'assistenza nella città straniera in cui abitano e nella scuola che frequentano, garantita da volontari esperti e da
professionisti.
I programmi annuali si svolgono da luglio o agosto al luglio dell'anno successivo e prevedono sempre l'ospitalità presso una famiglia
selezionata e la frequenza di una scuola media superiore. Al termine del programma i ragazzi possono proseguire gli studi in Italia
senza perdere l'anno, previa prova integrativa sulle materie concordate con il Consiglio di Classe.
I programmi semestrali e trimestrali prevedono che le famiglie degli studenti italiani ospitino nei sei o nei tre mesi successivi al
rientro del figlio un coetaneo straniero. L'età dei partecipanti è compresa tra i 15 e i 17 anni.
Ai programmi bimestrali, che si svolgono dalla fine di giugno alla fine di agosto, possono partecipare giovani dai 16 ai 17 anni.
I programmi estivi hanno una durata minima di quattro settimane fino ad un massimo di sei tra i mesi di luglio e agosto. L'età per
partecipare è compresa tra i 15 e i 19 anni.
Ai programmi di Intercultura si partecipa per concorso. Il candidato deve indicare la fascia di reddito e tre destinazioni alternative
che saranno vagliate dalla Commissione di Selezione di Intercultura. In caso di domande eccedenti i posti e le borse di studio a
disposizione, Intercultura si riserva la possibilità di proporre fasce di reddito e destinazioni alternative.
Per iscriversi ai programmi di Intercultura è sufficiente compilare un modulo e versare la quota di iscrizione di L.70.000.
Le date di scadenza per il concorso sono:
        10 novembre 2000
solo chi si iscrive entro tale data può richiedere una borsa di studio Intercultura in base al proprio reddito (riduzione della quota di
partecipazione);
        31 gennaio 2001
chi si iscrive entro tale data concorre all'assegnazione dei posti residui pagando l'intera quota di partecipazione (fascia 4),
indipendentemente dal reddito familiare.
CONDIZIONI DI PAGAMENTO
Lire 1 milione, a titolo di deposito cautelativo, alla compilazione della documentazione definitiva (mese di dicembre per la prima
scadenza e mese di febbraio per la seconda scadenza). Nel caso in cui la Commissione Borse di Studio dovesse proporre una
destinazione diversa da quelle indicate dal candidato o una quota di partecipazione più elevata di quella richiesta, il candidato avrà il
diritto di ritirarsi, comunicando la propria decisione per iscritto, entro il termine prefissato; in questo caso il deposito di lire 1 milione
sarà restituito entro il termine del mese successivo. Gli altri versamenti sono stabiliti come segue: 20% della quota, a titolo di caparra,
al momento della accettazione del candidato (mese di febbraio per la prima scadenza e mese di marzo per la seconda scadenza) e
saldo 30 giorni prima della partenza.
 
I VIAGGI
Tutte le partenze sono previste dall'aeroporto di Roma. Le date effettive di partenza e ritorno vengono comunicate al termine della
fase di selezione, per cui si consiglia di non assumere impegni vincolanti nei periodi immediatamente precedenti e successivi il
programma. Intercultura si riserva il diritto di modificare le località di partenza o le date dei programmi per cause di forza maggiore.
Non sarà possibile in alcun caso prendere in considerazione richieste di viaggi in date o da aeroporti diversi da quelli previsti.
BORSE DI STUDIO
Per chi si iscrive entro la scadenza del 10 novembre 2000, Intercultura mette a disposizione oltre 250 posti gratuiti o sovvenzionati a
favore dei candidati più meritevoli che non siano in grado di pagare il costo del soggiorno all'estero.
Per usufruire di una borsa di studio totale o parziale occorre avere conseguito la sufficienza in tutte le materie nell'anno scolastico
precedente.
 
Chi può richiederle
 
Fascia di partecipazione Reddito* da a Famiglie con più di 3 figli
a carico
Fascia 0 (gratuita)** inferiore ai 28 milioni   ***
Fascia 1 (semigratuita) 28 milioni 45 milioni ***
Fascia 2 (sovvenzionata) 45 milioni 70 milioni ***
Fascia 3 (sovvenzionata) 70 milioni 100 milioni ***
Fascia 4 (piena) superiore a 100 milioni    
(*) Si intende reddito imponibile annuo al netto degli oneri deducibili.
(**) Per questi posti è comunque richiesto un contributo di lire 1.500.000 per le spese di selezione, preparazione e assegnazione alle
famiglie.
(***) Nel caso di famiglie con più di 3 figli a carico, le fasce di reddito sopra riportate vengono tutte alzate di 10 milioni.
Intercultura si riserva di prendere in considerazione altri casi particolari di difficoltà economiche, purché adeguatamente
documentati. Le borse di studio vanno ai candidati migliori di ogni fascia di reddito ed il loro numero non può essere aumentato.
 
 Comprensione della Lettura -Prova n. 2
Le seguenti frasi riguardano il testo che hai letto. Completa le frasi. Scegli una delle quattro proposte di completamento che ti diamo.
Puoi segnare le tue scelte sul quaderno, ma devi scriverle nel foglio delle risposte. Annerisci la casella corrispondente alla tua scelta
dalla n. 1 alla n. 7.
    1. I ragazzi selezionati, prima di partire per l'estero
A)       seguono un programma di formazione.
B)       fanno un test attitudinale.
C)       sostengono un colloquio.
D)       fanno un test di lingua.
 
    2.   Un ragazzo di 18 anni può partecipare al programma
A)       semestrale.
B)       bimestrale.
C)       trimestrale.
D)       estivo.
 
3.   Chi si iscrive entro il 31 gennaio 2001 ha la possibilità di
A)       chiedere la riduzione della quota di partecipazione in base al reddito.
B)       concorrere all' assegnazione delle borse di studio.
C)       concorrere ai posti che non sono stati ancora assegnati.
D)       scegliere uno dei posti indipendentemente dal reddito.
 
4.   Chi ha frequentato un anno di studio all'estero, al ritorno in Italia, deve
A)       dare un esame su tutte le materie dell'anno precedente.
B)       recuperare l'anno che ha passato all'estero.
C)       dare un esame solo su alcune materie concordate.
D)       proseguire la scuola saltando un anno.
 
5.   Se la commissione Borse di Studio propone una destinazione diversa da quella indicata, il candidato può rinunciare e avere
diritto alla restituzione
A)       del 20% del deposito di 1 milione di lire entro il mese successivo.
B)       dell'intero deposito di 1 milione di lire entro il mese di febbraio o marzo.
C)       del 20% del deposito di 1milione di lire entro il mese di febbraio o di marzo.
D)       dell'intero deposito di 1 milione di lire entro il mese successivo.
 
6.   Chi ha vinto la selezione può
A)       chiedere di partire dall'aeroporto più vicino alla sua residenza.
B)       subire un cambiamento delle date e dei luoghi di partenza.
C)       chiedere di spostare la data di partenza per impegni vincolanti.
D)       conoscere le date di partenza e di ritorno al momento dell'iscrizione.
 
7.   Uno studente può usufruire di una delle 250 borse di studio se ha conseguito la sufficienza in tutte le materie dell'anno
scolastico
A)       precedente indipendentemente dal reddito.
B)       in corso e risulta tra i migliori della propria fascia di reddito.
C)       in corso e appartiene alla fascia di reddito zero.
D)       precedente e risulta tra i migliori della propria fascia di reddito.

Сomprensione della Lettura - Prova n. 3


Ti presentiamo un’intervista. Nell’intervista mancano le domande. Scrivi le domande per ciascuna risposta.
Ora la mappa del genoma racconterà la vita dell'uomo.
Dall'America una scoperta rivoluzionaria: ecco come la messa a punto della sequenza di lettere che compongono il nostro
patrimonio genetico cambierà radicalmente la medicina e le sue applicazioni.
 
La data del 21 giugno, a detta di tutti, finirà nella storia. Il 97% della mappa del genoma umano è stato trascritto e presentato in diretta
mondovisione. Per la prima volta abbiamo "letto" grazie al computer l'intera sequenza delle "lettere" del nostro patrimonio genetico
anche se ancora non sappiamo cosa c'è scritto. Ci dicono che questo cambierà la nostra vita, ma come e, soprattutto, quando? Lo
abbiamo chiesto ad Andrea Ballabio, uno dei principali genetisti italiani.
 
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
Per la prima volta abbiamo decifrato l'intero patrimonio genetico: il genoma. La data della comunicazione è stata scelta in base alle
esigenze dell'azienda che più ha contribuito a questi studi e alla volontà degli Stati Uniti di porre il "marchio di Stato" alla scoperta.
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
È l'insieme dei geni raccolti nel DNA, sostanza che forma i cromosomi, a loro volta situati nel nucleo di ogni cellula del nostro corpo.
Il DNA è la molecola informazionale che dice alla cellula che cosa deve fare.
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
Il genoma, contenuto dalla cellula maschile e quella femminile al momento della fecondazione, presiede a tutte le funzioni vitali e
dirige la crescita e quindi tutte le caratteristiche del corpo: aspetto, speranze di vita, predisposizione a certe malattie. Al limite, anche
l'intelligenza e il carattere.
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
Diciamo che conosciamo il linguaggio e le regole per interpretarlo. Ma potremmo dire che iniziamo da ora la lettura di un libro
composto da 3 miliardi e 300 milioni di lettere. Della maggior parte del DNA non conosciamo la funzione. Per ora conosciamo la
funzione di vari geni, ma non come interagiscono.
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
Il primo passo sarà la prevenzione. Attraverso test genetici sempre più perfezionati potremmo conoscere la predisposizione a certe
malattie o anche bloccarne l'insorgenza alla prima apparizione: per es. intervenire sul tumore quando è ancora microscopico.
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
Poi si passerà alla terapia genetica. Scoperto il problema, la disfunzione, la patologia, si potrà intervenire direttamente sul genoma
inserendo il gene mancante o sostituendo quello difettoso responsabile della malattia; delle medicine definitive insomma. Tempo dieci
anni.
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
Abbiamo già individuato correlazioni tra i geni e il diabete, l'ipertensione, varie cardiopatie e diversi tipi di tumore, come quello della
mammella e poi malattie neurologiche come l'Alzheimer, la schizofrenia……Ma la ricerca sui rapporti tra genoma e salute è appena
all'inizio; poi ci saranno i trapianti.
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
Con la tecnica genetica potremo clonare in laboratorio un singolo organo partendo da una cellula del paziente, superando così
definitivamente il problema del rigetto in chirurgia. In pratica, si potrà ricostruire tutto il corpo.
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
Ogni Stato dovrà inventarsi un comitato di scienziati, filosofi, psicologi, economisti per adattare le leggi ai progressi di una scienza
che andrà sempre più veloce.
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
 
L'Italia, che vanta tanti genetisti, è rimasta indietro per la cronica mancanza di fondi. Ora però anche l'Italia ha un suo "Progetto
Genoma", ci stiamo muovendo e nella fase dell'applicazione ci saremo anche noi.
 

Numero delle prove del test di analisi delle strutture di comunicazione: 4.


Tempo a disposizione per lo svolgimento del test: 1 ora
 
T ES T DI ANAL IS I DEL L E ST RUT T URE DI CO MUNICAZ IO NE
strutture di comunicazione - Prova n. 1
Completa il seguente testo. Devi inserire negli spazi gli elementi che mancano.
 
CH I SFO NDA IL S O FFITT O DI CRIS T ALL O
 
Sono entrate ___________(0) tempo ___________(1) professioni maschili. Raggiungono risultati migliori a scuola e sono le
protagoniste della nuova occupazione: ___________(2) trecentomila posti in più registrati ___________(3) il '97 e il '98 il 67 per
cento è andato ___________(4) donne. ___________(5) a un certo punto il percorso di carriera si blocca e ___________(6) il potere
sembra ___________(7) portata di mano, il cosiddetto soffitto di cristallo impedisce lo slancio finale ___________(8) la stanza dei
bottoni. ___________(9) il top management resta una prerogativa maschile. In Italia sono ventimila le donne dirigenti.
___________(10) ampia la presenza a livello dei quadri: ___________(11) cinquantamila, il 15 per cento. Tirando le somme, le
donne ___________(12) occupano posizioni di alto livello rappresentano il 17 per cento ___________(13) totale: pochissime in
confronto agli Stati Uniti ___________ (14) il 48 per cento di donne manager. A che cosa è dovuta ___________ differenza?
"___________(16) a una cultura aziendale che ___________(17) almeno vent'anni negli Stati Uniti tende a bilanciare la presenza di
uomini e donne ___________(18) condizioni di reale parità, con una politica retributiva paritaria, e in generale con una
___________(19) trasparenza dei meccanismi di crescita e di promozione" spiega Isabella Ferrara, amministratore delegato di uno
studio legale internazionale ___________(20) ha collaborato con l'American Chamber of Commerce ___________(21) realizzare la
ricerca Donne e carriera: Italia e Stati Uniti a confronto. Il rapporto indaga ___________(22) differenze organizzative e di cultura
del lavoro che esistono ___________(23) i due Paesi. "Caratteristiche peculiari delle donne sono la voglia di cambiare, l'accettazione
della sfida e la capacità di apprendere ___________(24) colleghi migliori con umiltà" continua Ferrara. "Sono elementi di punta che
possono aumentare la competitività di un'azienda moderna".

strutture di comunicazione - Prova n. 2


Ti presentiamo una lettera di risposta a una lettera di protesta. Scrivi la lettera di protesta.
  
Egregio Sig. Rossi,
 
con la presente intendo rispondere alla sua protesta relativa al rumore degli inquilini dell'appartamento di mia proprietà posto
sopra la sua abitazione. Mi dispiace se il loro comportamento arreca disturbo al condominio, però ritengo che sia un problema che Lei
e gli altri condomini dovete risolvere direttamente con gli studenti a cui ho affittato l'appartamento. Il contratto di affitto prevede che
vivano nell'appartamento 7 persone, date le grandi dimensioni dell'immobile, però non ha una clausola che vieti la presenza (stabile e
non) di altre persone, per cui non posso far niente a livello formale, né tantomeno intendo sciogliere il contratto. Per quanto riguarda
le spese dell'ascensore - che lei dice è continuamente occupato dai miei inquilini e dai loro amici - o di altre spese condominiali, io
non intendo pagare nessuna quota aggiuntiva a meno che l'assemblea del condominio non deliberi cambiamenti nella ripartizione delle
spese delle parti comuni. Quanto alla lavatrice in funzione di notte non posso far altro che consigliarle di chiamare l'Ufficio Sanitario
per fare un accertamento del livello del rumore nel suo appartamento.
 
Distinti Saluti
 
Paolo Giannelli
 
Ti presentiamo la risposta a una fax che conteneva una richiesta di informazioni. Scrivi il fax di richiesta di informazioni.

Hotel Residence MIRAMONTI


Via Giolitti 45
Vigo di Fassa
fax 045 8623112
 
 
Egregio Signor Coletti
 
in riferimento alle richieste pervenuteci nel Suo fax del 10 novembre 2000, La informiamo che la nostra struttura Le può offrire sia la
formula hotel sia la formula residence per il suo soggiorno in Val di Fassa. Se sceglie la formula hotel, dato che ha due bambini avrà
una sistemazione in Family Suite; il costo del trattamento di mezza pensione è di £ 170.000 al giorno per gli adulti, mentre i bambini
di età inferiore a 6 anni hanno una riduzione del 50%. Le ricordiamo che il pranzo per i bambini è offerto gratuitamente dal ristorante
Peter Pan dove è garantito anche un servizio di vigilanza; per gli adulti il prezzo per il pasto è di £ 25.000 a persona. Se invece
sceglie la formula residence avrà una sistemazione in un bilocale con angolo cottura dove troverà tutto l'occorrente per cucinare. Il
prezzo della sistemazione in residence è di £ 1.700.000 a settimana, comprensivo dei costi della pulizia quotidiana dell'appartamento e
dei consumi. Se però lo desidera, può abbinare alla formula residence la mezza pensione con un'aggiunta di £ 70.000 al giorno per gli
adulti e della metà per i bambini.
Restiamo a Sua disposizione per qualsiasi chiarimento.
 
Nella speranza di ospitarLa presto insieme alla Sua famiglia nella nostra struttura
Le porgiamo distinti saluti
 
La direzione
 
 
Vigo di Fassa, 15 novembre 2000
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________

STRUTTURE DI COMUNICAZIONE. PROVA N.3


Completa il seguente testo tratto da un giornale. Scegli una delle proposte di completamento che ti diamo. Puoi segnare le tue
scelte sul quaderno, ma devi scriverle nel foglio delle risposte. Annerisci la casella corrispondente alla tua scelta dalla n. 1 alla n.
15.
Come si diventa guida alpina: i (0) ________corsi__________ e le prove
 Diventare guida alpina è lungo, caro e complicato. Gli alpinisti che vogliono passare al professionismo devono mettere in (1)
__________________ cinque anni di corsi, più di cento giornate in montagna, una quindicina di milioni di spesa. Quest'ultima viene
in parte (2) __________________ a chi vive in una delle regioni autonome alpine. Gli (3) __________________ provenienti da altre
parti d'Italia devono invece pagarla per (4) __________________. L'iter per diventare guida alpina non inizia con l'(5)
__________________ ai corsi organizzati dall'Associazione Guide Italiane Alpine: per essere (6) __________________ occorre
presentare al Collegio Regionale competente un curriculum di scalate di alta difficoltà su roccia, ghiaccio e misto e di gite di sci-
alpinismo, compiute in più zone delle Alpi. Per chi ha fatto (7) __________________ sull'Himalaya ha valore solo il raggiungimento
della vetta. Anche il curriculum più ricco non (8) __________________ il candidato dalla prova attitudinale che (9)
__________________ l'accesso al corso-guida. Il corso (10) __________________ in tre sezioni fondamentali, dedicate alla roccia, al
ghiaccio e allo sci-alpinismo alle quali si aggiungono lezioni ed esami teorici di meteorologia, sicurezza e materiali, neve e valanghe e
altre materie, oltre ad alcune prove di specializzazione. Può essere accettata una votazione (11) __________________ solo nella parte
teorica: se si ottiene in una prova pratica si deve (12) __________________ il corso. Alla fine l'allievo ottiene il brevetto di aspirante
guida che gli consente di (13) __________________ la professione con qualche limitazione. Dopo due anni di professione, un nuovo
corso di una decina di giorni permette di diventare guida alpina a pieno (14) __________________. Gli accordi internazionali
dell'Unione Internazionale Guide di Alta Montagna permettono di svolgere la professione su tutte le montagne del mondo,
ovviamente anche le guide degli altri paesi possono condurre i loro clienti sui (15) __________________ delle Alpi.
 
 0 a)      corsi b)      tragitti c)      cicli d)      passaggi
1.    a)      calcolo b)      previsione c)      preventivo d)      considerazione
2 a)      rimborsata b)      compensata c)      ricambiata d)      indennizzata
3 a)      esaminandi b)      anelanti c)      aspiratori d)      aspiranti
4  a)      esteso b)      intero c)      totale d)      integrale
5 a)      annotazione b)      inclusione c)      iscrizione d)      adesione
6 a)      ammessi b)      introdotti c)      assunti d)      ricevuti
7 a)      esplorazioni b)      perlustrazioni c)      spedizioni d)      missioni
8 a)      esclude b)      esonera c)      libera d)      svincola
9 a)      ostacola b)      spranga c)      serra d)      sbarra
10 a)      si fraziona b)      si distingue c)      si articola d)      si separa
11 a)      deficiente b)      insufficiente c)      carente d)      inadeguata
12  a)      ripetere b)      risostenere c)      rinnovare d)      replicare
13 a)      attuare b)      esercitare c)      adoperare d)      realizzare
14 a) potere b)      diploma c)      motivo d)      titolo
15 a)      massi b)      muri c)      massicci d)      macigni

STRUTTURE DI COMUNICAZIONE. PROVA N.4


Ti presentiamo un regolamento. Riscrivi il testo in modo che abbia lo stesso significato del testo dato.
Scuola di cucina cecconi
La Scuola di Cucina di Casa Cecconi a Milano offre la La vostra tecnica culinaria potrà affinarsi attraverso un
possibilità di affinare la vostra tecnica culinaria nuovo ciclo di lezioni della Scuola di Cucina di Casa
attraverso un nuovo ciclo di lezioni. Cecconi a Milano.
Quest'anno è stata completamente rinnovata la formula Le attività
delle attività, impostate secondo un interessante
progetto didattico.
I vari corsi previsti consentiranno ai partecipanti di I partecipanti
confrontarsi da vicino con gli antipasti e i primi piatti.
Tutti cucineranno ed elaboreranno insieme Le ricette
all'insegnante ricette da realizzare senza limitazioni.

Le lezioni si terranno due volte a settimana con Ogni settimana


possibilità di scegliere fra due fasce orarie.  
Ci sarà anche un corso speciale "Magia delle feste", L'atmosfera incantata del Natale
dedicato all'atmosfera incantata delle feste di fine anno.
Si prevedono anche insegnamenti sulla creazione degli Si insegnerà anche
addobbi natalizi.
Con fragranti biscotti e dolcetti fatti a mano potrete I vostri bambini
rendere ancora più speciale il Natale per i vostri
bambini.

PRO DUZ IO NE SCRIT T A- PRO VA N.1


Puoi scegliere di trattare uno dei seguenti argomenti. Devi scrivere da 150 a 170 parole.
1. Quella degli sport estremi (deltaplano, parapendio e gli altri ancora più recenti) è ormai una realtà ben radicata e, soprattutto tra i
giovani, i praticanti di queste discipline si moltiplicano. Quali sono secondo te i motivi di questo successo?
2. Chattare che passione! E' il nuovo modo di comunicare in tempo reale senza togliere le dita dal PC. Parlarsi dentro la rete, per
scoprire cosa c'è dall'altra parte. Che cosa pensi di questa forma di comunicazione e perché secondo te viene così tanto
utilizzata?

PRO DUZ IO NE SCRIT T A- PRO VA N.2


Puoi scegliere di trattare uno dei seguenti argomenti. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
1. Dovevi essere all'aeroporto entro un'ora. Hai preso un taxi di corsa. Il tassista ti ha assicurato che saresti arrivato con ampio
margine di tempo, ma a metà strada ha avuto un incidente e ha dovuto fermarsi. Alla fine hai perso il volo anche se lui
continuava a garantire che ce l'avresti fatta comunque. Scrivi una lettera di protesta all'associazione dei tassisti.
2. Hai mandato tuo figlio alla scuola per l'infanzia. Scrivi una lettera alla direzione dell'asilo nido per chiedere informazioni sul
tipo, la qualità e la provenienza dei cibi che vengono somministrati ai bambini.