Sei sulla pagina 1di 97

Diocesi di Prato Ufficio Catechistico Diocesano, 2018

Ristampa 2019 riveduta e corretta

Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale


Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Testi: Elena Ciabatti, Serena Casini, Sara Meoni


Traduzione in simboli CAA: Simone Motta
Illustrazioni: Laila Francioni, www.dolcisogni.it
Voce narrante: Sara Meoni

L'autore dei simboli è Sergio Palao e la loro fonte è il portale ARASAAC (http://catedu.es/arasaac/),
che ne consente l'utilizzo con licenza CC (BY-NCSA).

Alcuni dei simboli utilizzati sono stati messi a disposizione, sul portale ARASAAC, dall’Ufficio
Catechistico Nazionale della CEI - settore per la Catechesi delle Persone Disabili, autrici simboli:
Maria Grazia Fiore, Sr. Veronica Donatello, Fiorenza Pestelli
FRANCO AGOSTINELLI
Vescovo di Prato

È un’iniziativa ed un lavoro che merita compiacimento la proposta presentata dall’Ufficio Catechistico


Diocesano. Non voglio soffermarmi sui contenuti del lavoro in oggetto, che credo siano senz’altro lodevoli;
vorrei piuttosto esprimere alcune considerazioni sulle motivazioni che hanno spinto l’équipe diocesana ad
assumersi questa fatica. La prima la deduco dal sottotitolo del libro che dice così: “In cammino tutti insieme”.
Questo per dire che il catechismo non è per taluni privilegiati, ma per tutti senza esclusione; anzi se c’è
qualcuno che merita una particolare attenzione e supplemento d’impegno sono proprio i bambini e ragazzi
che devono misurarsi con qualche difficoltà. Non possiamo lasciare indietro nessuno; tutti meritano di avere
una chiesa accanto che si fa carico di chi fa fatica a mantenere il passo degli altri. Si tratta, come possiamo
renderci conto sfogliando il libro, dei nostri giovanissimi con bisogni comunicativi complessi. Con loro
vorremmo tentare di comunicare la conoscenza della vita e dell’insegnamento di Gesù attraverso l’uso delle
immagini. Oggi si dice che la nostra è la civiltà dell’immagine; se è vero per tutto, lo è soprattutto per chi
deve misurarsi con difficoltà con la parola scritta. Allora ecco l’immagine che parla, che racconta, che spiega,
che stimola la fantasia e la comprensione. Credo che, da questo punto di vista, il lavoro dell’Ufficio
Catechistico può servire indistintamente per tutti i bambini e ragazzi dei nostri gruppi catechistici
parrocchiali.

Un’altra considerazione vorrei aggiungere, che riguarda le famiglie; è proprio dalla loro richiesta che nasce
questo progetto. E’ per noi una grande testimonianza quella dei genitori che con amore accompagnano i loro
figli e vogliamo aiutarli nel loro inserimento e quello dei loro figli nella vita comunitaria della parrocchia,
insieme a tutti gli altri coetanei, attendendo alla loro formazione spirituale. La parrocchia sarà così la casa di
tutti, senza discriminazione alcuna, dove tutti sono accolti e inseriti da protagonisti nel comune cammino
dell’iniziazione cristiana.

Auspico che questo strumento, nato dalla passione degli operatori del settore catechistico e dalla richiesta
delle famiglie, possa essere accolto dai parroci, dai catechisti e dai collaboratori che in parrocchia sentono la
responsabilità della missione dell’annuncio che il Signore ci chiede e ci affida.

Il Vescovo

 Franco Agostinelli

Pag. 1
Tre parole buone da vivere bene
Questa prima pubblicazione della collana «Il CAAtechismo» vuole aiutare le Parrocchie della nostra Diocesi
ad aprirsi ai bisogni dei fanciulli e dei ragazzi che usano il linguaggio della Comunicazione Aumentativa
Alternativa. Già da tempo la scuola pubblica e le famiglie che sperimentano questi bisogni, si sono adoperate
nel trovare linguaggi efficaci e alternativi capaci di trasmettere il sapere e di favorire l’integrazione nei vari
ambiti sociali dei ragazzi con bisogni comunicativi complessi.

Anche la Chiesa di Prato si è mossa in questa direzione e ha pensato di tradurre in CAA il catechismo
dell’iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi. L’obiettivo è proprio quello di comunicare più
efficacemente l’esperienza di Gesù avendo premura di includere e integrare i fanciulli e i ragazzi nei percorsi
di catechesi e nella vita parrocchiale.

Questa piccola opera è stata pensata e curata dal settore «Catechesi delle persone disabili» dell’ufficio
catechistico diocesano, in collaborazione con le famiglie che sperimentano questi bisogni comunicativi. È
stata concretizzata da un gruppo di catechiste ed è supportata da illustrazioni appositamente create. Il piano
dell’opera prevede la pubblicazione di altri cinque libri che accompagneranno i ragazzi nella conoscenza di
Dio, della sua Chiesa, attraverso l’esperienza dei sacramenti della Riconciliazione, dell’Eucaristia e della
Cresima.

La struttura di questa pubblicazione è pensata per comunicare in modo semplice i passaggi fondamentali
indicati dal catechismo della Chiesa italiana. «Il CAAtechismo», pertanto, è una proposta di cammino valida
non solo per chi usa la comunicazione aumentativa alternativa, ma anche per tutti gli altri fanciulli o ragazzi.
Questo aspetto è molto importante perché non vogliamo proporre uno strumento per dividere i gruppi né
per marginalizzare chi ha una disabilità, ma per camminare tutti insieme.

Dobbiamo accogliere, integrare includere chi ha una disabilità nella vita delle nostre Parrocchie cercando di
aiutare tutti a sentire la Chiesa e gli ambienti parrocchiali come la propria casa. Così facendo rispondiamo
all’invito di Gesù che dice: «lasciate che i bambini vengano a me, non glielo impedite» (Mc 10,14) che
significa: favorite in tutti i modi che tutti, ma proprio tutti, sperimentino la gioia di stare con me.

I simboli che sono stati utilizzati in questa pubblicazione e in quelle a venire, sono tratti dal portale spagnolo
di risorse e materiale grafico per la Comunicazione Aumentativa Alternativa «Arasaac» il cui uso è
completamente gratuito. La collana «Il CAAtechismo», pertanto, è priva di diritti di copia ed è quindi
accessibile e divulgabile gratuitamente per gli scopi per la quale è stata creata.

L’Ufficio Catechistico Diocesano

Pag. 2
La Comunicazione Aumentativa e Alternativa(CAA) rappresenta un’area della pratica clinica che cerca di
compensare la disabilità temporanea o permanente di persone con bisogni comunicativi complessi. Utilizza
tutte le competenze comunicative della persona, includendo le vocalizzazioni o il linguaggio verbale
esistente, i gesti, i segni, la comunicazione con ausili e la tecnologia avanzata.

Non si tratta semplicemente di applicare una tecnica riabilitativa, ma di costruire un sistema flessibile su
misura per ogni persona, da promuovere in tutti i momenti e luoghi della vita poiché la comunicazione è per
ognuno di noi necessaria ed indispensabile in ogni momento, e non solo nella stanza di terapia. La CAA è un
sistema multimodale che interviene nei contesti di vita.

Chi utilizza la comunicazione aumentativa alternativa?


I potenziali utilizzatori sono le persone con disabilità cognitiva che possono utilmente utilizzarne le strategie
come veicolo per lo sviluppo di un'esperienza significativa di comunicazione, verso lo sviluppo di una
competenza verbale o come modalità principale con cui la persona esprime le sue scelte e i suoi sentimenti.

Infine la CAA è una proposta interessante per le situazioni in cui la comunicazione è temporaneamente
preclusa lungo i canali tradizionali: in terapia intensiva, in pronto soccorso, per i primi approcci con la lingua
locale da parte di persone straniere.

La CAA non si propone di sostituire il linguaggio verbale


In quanto aumentativa, la CAA prevede la simultanea presenza di strumento alternativo e linguaggio verbale
orale standard, che si accompagna al simbolo visivamente e oralmente, tramite il supporto del partner
comunicativo che la pronuncia ad alta voce.

Il simbolo diventa allora supporto alternativo che accompagna lo stimolo verbale orale in entrata, e, qualora
sussistano le possibilità, accompagna e non inibisce la produzione verbale in uscita. Di conseguenza, la
Comunicazione Aumentativa non inibisce l’eventuale emergere del linguaggio verbale, ma si propone al
contrario di potenziarlo.

(fonte Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa – Milano)

I CAAtechismi
I CAAtechismi sono libri illustrati con testo integralmente scritto in simboli, pensati per essere ascoltati
mentre l’altro legge ad alta voce. La presenza dei simboli e l’indicazione (modeling) che ne viene fatta nel
corso della lettura sono elementi che sostengono l’attenzione condivisa e rendono più agevole ciò che si
vuole comunicare, con notevoli vantaggi per lo sviluppo emotivo, linguistico, cognitivo e spirituale dei nostri
ragazzi. I CAAtechismi sono liberamente a disposizione di tutti i bambini e non solo di quelli con disabilità
della comunicazione.

Pag. 3
Pagina 7
-

Pagina 10
-

Pagina 15
-

Pagina 18 -

Pagina 23
-

Pagina 29
-

Pag. 4
Pagina 39
-

Pagina 42
-

Pagina 49
- : !

Pagina 58
-

Pagina 61 -

Pagina 67
-

Pagina 70
-

Pag. 5
Pagina 72 -

Pagina 75 -

Pagina 78
-

Pagina 81
-

Pagina 90
-

Pag. 6
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 7
Pag. 8
,

Pag. 9
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 10
Pag. 11
,

___________________________________________

Pag. 12
Pag. 13
.

Pag. 14
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 15
.

Pag. 16
Pag. 17
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 18
,

:
,

, …..
,
,

, .

Pag. 19
, ,

, .

Pag. 20
Pag. 21
, ,

Pag. 22
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 23
“ ”

-
;

- .

Pag. 24
:

-
;
-

;
-
.

Pag. 25
Pag. 26
,

,
.

Pag. 27
,

Pag. 28
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 29
: ,

, .

Pag. 30
Pag. 31
.

Pag. 32
.

Pag. 33
.

Pag. 34
, , .

Pag. 35
.

Pag. 36
, , .

Pag. 37
.

Pag. 38
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 39
Pag. 40
, ,

, .

Pag. 41
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 42
Pag. 43
.

;
:
“ ”
.

Pag. 44
Pag. 45
, ,

, .

Pag. 46
, ,

Pag. 47
Pag. 48
: !

Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 49
: !

Pag. 50
, ,

Pag. 51
.

Pag. 52
, .

Pag. 53
.

Pag. 54
.

Pag. 55
.

Pag. 56
, ,

Pag. 57
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 58
Pag. 59
,

, .

Pag. 60
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 61
.

Pag. 62
.

Pag. 63
.
Pag. 64
Pag. 65
.

Pag. 66
Pag. 67
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 68
.

Pag. 69
Pag. 70
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 71
, .

Pag. 72
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 73
Pag. 74
,

Pag. 75
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 76
Pag. 77
:

, , …

Pag. 78
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 79
Pag. 80
.

Pag. 81
Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 82
:

Pag. 83
.

Pag. 84
, ,

, .

Pag. 85
,

Pag. 86
:

, , ,

Pag. 87
.

Pag. 88
.

Pag. 89
, ,

Pag. 90
-

Puoi ascoltare il contenuto audio dell’incontro

con lo smartphone o il tablet inquadrando questo QR-code

Pag. 91
-

Pag. 92
!!! .

Pag. 93
«Lasciate che i bambini vengano a me, non glielo impedite:
a chi è come loro infatti appartiene il Regno di Dio»
(Mc 10,14)

I CAAtechismi sono libri di catechismo dell’iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi
integralmente scritti in simboli di CAA. I contenuti riportati nella collana, adattati e
semplificati ai bisogni dei nostri ragazzi, seguono il percorso indicato dai catechismi della
Conferenza Episcopale Italiana. Sono stati corredati da immagini appositamente create e
studiate per essere facilmente comprese. La collana, arricchita da un sussidio sulla
preghiera e la liturgia, vuole offrire alle nostre Parrocchie uno strumento capace di
rendere accessibili i sacramenti e la vita della Parrocchia a tutti.

Sistema di simboli ARASAAC