Sei sulla pagina 1di 34

24/05/2010

Buone prassi contro le


cadute dall’alto in
edilizia: l’esperienza
delle grandi opere
infrastrutturali

Seminario
“Il rischio di caduta dall’alto
in edilizia”
Lucca 21 maggio 2010
1 giugno 2010
1
Ing. Alessandro Matteucci – Td.P. Dott. Alessandro Muller
Dipartimento di Prevenzione - ASL 10 Firenze

1
24/05/2010

Possibili integrazioni alla normativa vigente

Art. 2 comma 1 D. Lgs. 81/08

v) buone prassi: soluzioni organizzative o


procedurali coerenti con la normativa vigente e
con le norme di buona tecnica, adottate
volontariamente e finalizzate a promuovere la
salute e sicurezza sui luoghi di lavoro attraverso
la riduzione dei rischi e il miglioramento delle
condizioni di lavoro.
3

Ing. Alessandro Matteucci – Dipartimento di Prevenzione - ASL 10 Firenze

Possibili integrazioni alla normativa vigente

Art. 2 comma 1 D. Lgs. 81/08

z) linee guida: atti di indirizzo e coordinamento


per l’applicazione della normativa in materia di
salute e sicurezza predisposti dai Ministeri, dalle
regioni, dall’ISPESL e dall’INAIL e approvati in
sede di Conferenza permanente per i rapporti tra
lo Stato, le regioni e le province autonome di
Trento e di Bolzano.
4

Ing. Alessandro Matteucci – Dipartimento di Prevenzione - ASL 10 Firenze

2
24/05/2010

Le note interregionali

Toscana – Emilia Romagna

41 note integrative alla normativa

Realizzazione di
grandi opere infrastrutturali:

Opere prevalenti gallerie e viadotti

3
24/05/2010

Galleria - Impermeabilizzazione della volta

Assenza parapetti

Rischio:
Caduta dall’alto

4
24/05/2010

10

5
24/05/2010

Gallerie

Lavori al fronte di scavo:

utilizzo di ponte sviluppabile su carro.

Operazioni in cui viene utilizzato:


Posa centine,
Inserimento tubi (infilaggio)
Inserimento esplosivo
11

Problematiche incontrate:

- Impiego di attrezzature intercambiabili ad


esempio posa centine e cestelli per
trasporto operai.

- Utilizzo di sistemi di trattenuta per gli


operatori impiegati sul cestello.

12

6
24/05/2010

13

14

7
24/05/2010

15

16

8
24/05/2010

Riferimento normativo:

Allegato VI - Disposizioni concernenti l’uso


delle attrezzature di lavoro

Paragrafo 4
Attrezzature per il sollevamento di persone.

4.1 – Sui ponti sviluppabili e simili gli operai


addetti devono far uso di idonea cintura di
sicurezza

17

Nota interregionale 41:


lavori al fronte di scavo

Protezioni al cestello per caduta di gravi dall’alto.

18

9
24/05/2010

Pozzi per fondazioni di pile

19

Percorso esterno
tramite scala
verticale

Scala protetta

20

10
24/05/2010

Altre soluzioni:

Ponti sospesi

Ascensori da cantiere

Verifiche periodiche
(vedi allegato VII D. lgs. 81/08
con modifiche D. lgs. 106/09)

21

Ponte sospeso

22

11
24/05/2010

Viadotti (viadotto Aglio – A1)

23

24
Ing. Alessandro Matteucci – Dipartimento di Prevenzione - ASL 10 Firenze

12
24/05/2010

Viadotti

2 fasi peculiari per il rischio di caduta dall’alto:

1. Realizzazione della pila del ponte

2. Realizzazione dell’impalcato del ponte

25

Pila di un viadotto

26

13
24/05/2010

Pila di un viadotto

27

Elemento di cassaforma

28

14
24/05/2010

Sistema di ancoraggio ponte a sbalzo

29

Sistema di ancoraggio
ponte a sbalzo

30

15
24/05/2010

Sistema di ancoraggio ponte a sbalzo

31

Particolare assieme di ancoraggio

32

16
24/05/2010

33

ISPESL
Linea guida per la scelta, l’uso e la
manutenzione dei sistemi collettivi di
protezione dei bordi
PARAPETTI PROVVISORI
RETI DI PROTEZIONE
SISTEMI COMBINATI

UNI EN 13374 – 2004


Sistemi di protezione temporanea dei bordi.
Specifiche di prodotto e metodi di prova.

34

17
24/05/2010

Viadotti

Realizzazione dell’impalcato.

35

Realizzazione del pulvino

36

18
24/05/2010

Particolare della realizzazione del pulvino

37

Realizzazione dell’impalcato

38

19
24/05/2010

Macchina speciale per la realizzazione dell’impalcato

39

40

20
24/05/2010

41

Impalcato con
struttura metallica

42

21
24/05/2010

43

44

22
24/05/2010

Tecniche simili vengono utilizzate


anche in edilizia tradizionale

45

46

23
24/05/2010

47

Normativa di riferimento

48

24
24/05/2010

Normativa applicabile:
art.127, 128 e 129 oltre Allegato XVII par. 2.1.6 e 2.1.7
D. Lgs. 81/08

CNR 10027/85 – Strutture di acciaio per opere provvisionali.


Istruzioni per il calcolo, l’esecuzione, il collaudo e la
manutenzione.

Circolare Ministero del Lavoro n. 80 del 7 luglio 1986

Lettera Ministero del Lavoro prot. 22793/OM-04 del 14


maggio 1998

Lettera Ministero del Lavoro prot. 22383/PRI del 14 maggio


1998
49

Art. 127. Ponti a sbalzo


1. Nei casi in cui particolari esigenze non permettono
l'impiego di ponti normali, possono essere consentiti ponti
a sbalzo purché la loro costruzione risponda a idonei
procedimenti di calcolo e ne garantisca la solidità e la
stabilità.

50

25
24/05/2010

Art. 128. Sottoponti


1. Gli impalcati e ponti di servizio devono avere un sottoponte
di sicurezza, costruito come il ponte, a distanza non
superiore a m 2,50.
2. La costruzione del sottoponte può essere omessa per i
ponti sospesi, per i ponti a sbalzo e quando vengano
eseguiti lavori di manutenzione e di riparazione di durata
non superiore a cinque giorni.

51

Art. 129. Impalcature nelle costruzioni in


conglomerato cementizio

1. Nella esecuzione di opere a struttura in


conglomerato cementizio, quando non si provveda
alla costruzione da terra di una normale impalcatura
con montanti, prima di iniziare la erezione delle
casseforme per il getto dei pilastri perimetrali, deve
essere sistemato, in corrispondenza al piano
raggiunto, un regolare ponte di sicurezza a sbalzo,
avente larghezza utile di almeno m 1,20.

52

26
24/05/2010

Allegato XVIII – Viabilità nei cantieri, ponteggi


e trasporto di materiali.

53

Lettera protocollo 22793/OM . 4 del 14 maggio 1998.

Oggetto: Artt. 25 e 26 del D.P.R. 7 gennaio 1956, n. 164 -


Richiesta di parere in merito ai ponti a sbalzo e relative
mensole metalliche.

L'attuale ordinamento giuridico in materia di prevenzione


degli infortuni ed igiene del lavoro non prevede in via generale
che la fabbricazione ovvero l'impiego sui luoghi di lavoro delle
attrezzature in argomento siano subordinati ad un preventivo
accertamento di rispondenza alle disposizioni di sicurezza loro
applicabili da parte di organi pubblici.

54

27
24/05/2010

Normativa applicabile:

Non esiste una norma UNI di riferimento per le casseforme

Non applicabile il Pi.M.U.S.

Piano di Sicurezza e Coordinamento

Piano Operativo di Sicurezza


55

Check list
di corretta esecuzione del montaggio

56

28
24/05/2010

57

Terre armate

Rischio di caduta dall’alto durante le fase di


posa delle gabbie e di costipazione del terreno.

58

29
24/05/2010

59

60

30
24/05/2010

61

62

31
24/05/2010

Ipotesi di soluzione:

• Parapetto normale

• Linea vita con sistema anticaduta

63

64

32
24/05/2010

65

66

33
24/05/2010

67

Grazie dell’attenzione

34