Sei sulla pagina 1di 3

PAESE :Italia AUTORE :N.D.

PAGINE :23
SUPERFICIE :43 %

23 febbraio 2021

AMBIENTE

Da un montedell'Appennino
lo studiosul bucodell'ozono
Unaricercache havisto ia collaborazionedell'Universitàdi Urbino e del Cnr realizzata
grazieall'Osservatorioclimatico Ottavio Vittori, postosulla vetta del Monte Cimon
URBINO dentifkare quale sia la regione
È anche grazie a un'Osservato- del globo maggiormente re-
rio posto su una delle vette del- sponsabile delle emissioni: l'A-
l'Emilia- Romagna che è stato sia orientale, dove i composti
scoperto un aumentodi tre gas sono emessicome intermedi di
che causanoil buco dell'ozono. produzione dell'industria dei
E questo il risultato raggiunto fluorocarburi », spiega Maione.
da uno studio che ha visto la «Questo studio - aggiunge - di-
collaborazionedell'Università mostra la necessitàdi introdur-
di Urbino e del Cnr che è stato re nel Protocollo di Montreal e-
pubblicato sulla rivista scienti- mendamenti che regolino le e-
fica Pnas.Ciò è stato possibile missioni non intenzionali, che
grazie all'Osservatorio climati- al momentonon sono previsti».
co Ottavio Vittori, posto sulla Ben 197 paesi hanno ratificato
vetta del Monte Cimone, in
Provincia di Modena, e gestito il trattato di Montreal, impe-
dall'Istituto di scienze dell'at- gnandosi a drastichelimitazio-
mosfera e del clima del Consi- ni nella produzione e nell'uso
glio nazionale delle ricerche di questi composti. Tuttavia, ri-
( Cnr-Isac) in collaborazione sulta fondamentale riuscire a
con l'Aeronautica militare. Nel- controllare il rispetto degli ac-
la rivista scientifica vengono ri-
portati i risultati di uno studio cordi. Misurare in continuo i li-
condotto grazie a una collabo- velli di questi gasin atmosferaè
razione internazionale tra ri- uno degli strumenti disponibili
cercatori di tutto il globo tra cui
Jgor Arduini e Michela Maione per questo controllo, imple-
mentato attraverso la messa in
dell'Università di Urbino ( asso-
rete di osservatori che, sotto l'e-
ciati Cnr- Isac), in cui per la pri- gida dell'Organizzazione mon-
ma volta si rileva la crescita dei
diale della meteorologia, misu-
livelli atmosferici globali di tre
rano in tutto il mondo e da mol-
idroclorofluorocarburi ozo-
la cui produzio- ti anni i livelli atmosferici dei
no-distruttori, composti dannosiper l'ozono.
ne ed usosono proibiti dal Pro-
Lo studio conferma l'utilità di
tocollo di Montreal per la pro-
dell'ozono stratosferi- questericerche nel controllo
tezione del rispetto degli accordi inter-
co.
nazionali.
«Lamessain retedelle misure «Nel 2018 i ricercatori della
globali e la relativa analisi mo- Noaa statunitenseavevano ap-
dellistica hanno permesso di i-

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia AUTORE :N.D.
PAGINE :23
SUPERFICIE :43 %

23 febbraio 2021

purato una violazione del Pro-


tocollo di Montreal da parte
della Cina, dove è stata poi ac-
certata la presenzadi impiantì
industriali che dal2013 produ-
cevano illegalmente Cfc-11, un
composto utilizzatoper la crea-
zione di schiume poliuretani-
che fortemente dannoso per
l'ozono », conclude la ricercatri-
ce di Uniurb e Cnr-Isac. " Que-
sta rivelazione ha portato il go-
verno cinese a prendere prov-
vedimenti immediati che han-
no dato dei frutti, come dimo-
strano due articoli appena pub-
blicati su Nature: le emissioni
di CFC-11 dalla Cina orientale
sono tornate a diminuire, con
conseguente limitazione dei
potenziali danni all'ozono stra-
tosferico» .

RISULTATI
DELLO STUDIO
Per la prima volta si
rileva la crescita dei
livelli atmosferici
globali di tre
idroclorofluorocarburi
ozono- distruttori

SOSTANZE
DANNOSE
La loro produzione
ed uso sono proibiti dal
Protocollo di Montreal
perla protezione
dell'ozono
stratosferico

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia AUTORE :N.D.
PAGINE :23
SUPERFICIE :43 %

23 febbraio 2021

È stato scoperto un aumento di tre gas che causano il buco dell'ozono

Tutti i diritti riservati