Sei sulla pagina 1di 5

Il Nevada (in inglese: ascolta[?·info], /nəˈvædə/) è uno Stato federato situato negli Stati Uniti occidentali.

Viene collocato tradizionalmente nella regione del sudovest e talvolta in quella delle Montagne
Rocciose degli Stati Uniti d'America. Lo Stato è il 7° più ampio, il 35° più popoloso, e il 9° meno
densamente popolato dei 50 stati degli Stati Uniti. Quasi tre quarti delle persone del Nevada vivono
nella Contea di Clark, che contiene l'area metropolitana di Las Vegas-Paradise in cui si trovano le tre
più grandi città dello Stato fuse insieme. La capitale del Nevada è Carson City. Lo Stato è ufficialmente
conosciuto come The Silver State ("Lo Stato d'argento") e il motto è All for our Country ("Tutto per il
nostro Paese").
Il Nevada è in gran parte desertico e semiarido, trovandosi quasi interamente all'interno del Gran
Bacino. Le aree a sud di esso si trovano all'interno del deserto del Mojave, mentre il Lago Tahoe e
la Sierra Nevada si trovano sul confine occidentale. Circa l'86% del territorio dello Stato è gestito da
varie giurisdizioni del governo federale degli Stati Uniti, sia civili che militari.
Gli abitanti di questo Stato si chiamano "nevadani" (Nevadans). Prima del contatto con gli europei, il
territorio che oggi comprende lo Stato era abitato dai nativi americani delle tribù dei Paiute, Shoshone,
e Washoe. Lo Stato faceva parte del Vicereame della Nuova Spagna, diventato in
seguito Messico nel 1821 (anno dell'indipendenza messicana). Gli Stati Uniti ottennero il territorio
nel 1848 dopo la vittoria nella Guerra messicano-americana e l'area fu poi incorporata come parte
del Territorio dello Utah nel 1850. La scoperta del filone d'argento di Comstock nel 1859 portò ad un
boom demografico che determinò la creazione del Territorio del Nevada, separato dalla parte
occidentale del Territorio dello Utah nel 1861. Il 31 ottobre 1864 il Nevada divenne il 36º Stato
dell'unione.
Il Nevada è noto per le sue leggi libertarie. Con una popolazione di poco più di 40.000 persone, il
Nevada era di gran lunga lo Stato meno popolato nel 1900. Tuttavia, la legalizzazione del gioco
d'azzardo ed i veloci procedimenti di matrimonio e divorzio nel XX secolo trasformarono il Nevada in
un'importante destinazione turistica. Lo Stato è l'unico in cui la prostituzione è legale in 12 contee,
escluse quelle di Clark e di Washoe, comprendenti rispettivamente Las Vegas e Reno, nonché
a Carson City. L'industria del turismo rimane la più grande fonte di occupazione e guadagno del
Nevada, con il settore minerario che continua ad essere un settore particolarmente rilevante
nell'economia locale, facendo del Nevada il quarto più grande produttore di oro al mondo.

Indice

 1Storia
o 1.1Prima del 1861
o 1.2Separazione dal Territorio dello Utah
o 1.3Formazione dello stato (1864)
 1.3.1Avvento del gioco d'azzardo
 1.3.2Test nucleari
 2Geografia fisica
o 2.1Clima
 3Origini del nome
 4Politica
o 4.1Contee
 5Economia
o 5.1Intrattenimento e turismo
o 5.2Attività minerarie
o 5.3Allevamento di bestiame
 6Società
o 6.1Evoluzione demografica
o 6.2Città
o 6.3Religione
 7Cultura
o 7.1College e università
 8Sport
 9Altri progetti
 10Collegamenti esterni

Storia[modifica | modifica wikitesto]


Prima del 1861[modifica | modifica wikitesto]
Francisco Garcés fu il primo europeo a vedere l'area, determinando quindi l'annessione del Nevada
come parte dell'impero spagnolo nel territorio nord-occidentale della Nuova Spagna.
Amministrativamente, la zona del Nevada faceva parte della Comanderia Generale delle Province
Interne nel Vicereame della Nuova Spagna. Il Nevada diventò parte della provincia dell'Alta California
nel 1804, quando la California spagnola si divise. Con la Guerra d'indipendenza del Messico vinta nel
1821, la provincia dell'Alta California divenne un territorio del Messico e non uno Stato a causa della
piccola popolazione. Jedediah Smith entrò nella valle di Las Vegas nel 1827, e Peter Skene Ogden
viaggiò lungo il fiume Humboldt nel 1828. A seguito della Guerra messicano-statunitense e il Trattato di
Guadalupe Hidalgo, il Messico perse definitivamente l'Alta California nel 1848. Le nuove aree acquisite
dagli Stati Uniti continuarono ad essere amministrate come territori. Come parte della Cessione
messicana (1848) e la successiva Corsa all'oro californiana che usò l'Emigrant Trail che passava
attraverso il Nevada, l'area dello Stato fu parte prima del Territorio dello Utah, poi divenne Territorio del
Nevada (2 marzo 1861, dal nome della Sierra Nevada).

Separazione dal Territorio dello Utah[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del Nevada nel 1861

Il 2 marzo 1861, il Territorio del Nevada si separò dal Territorio dello Utah e adottò il suo nome attuale,
abbreviazione derivata da Sierra Nevada (spagnolo per "catena montuosa innevata").
Il Nevada contava meno di 40.000 abitanti quando assunse lo status di Stato, molto meno rispetto alla
popolazione iniziale di qualsiasi altro Stato (anche se ciò non rappresentava un ostacolo giuridico alla
statualità).

Formazione dello stato (1864)[modifica | modifica wikitesto]


Otto giorni prima delle elezioni presidenziali del 1864, il Nevada divenne il 37º stato a far parte
dell'Unione. La statualità si è avuta il 31 ottobre per favorire la rielezione di Abramo Lincoln l'8
novembre e garantire il predominio repubblicano post-guerra civile nel Congresso, grazie all'economia
del nuovo Stato basata sull'attività mineraria e per questo più vicina agli Stati industrializzati. Tuttavia, si
vide in seguito che Lincoln ed i repubblicani vinsero le elezioni facilmente, potendo anche fare a meno
di rendere il Nevada uno Stato dell'Unione.
Il Nevada è uno dei soli due Stati che espansero significativamente i loro confini dopo l'ammissione
all'Unione (l'altro è il Missouri, che acquisì un ulteriore territorio nel 1837 grazie all'acquisto del Platte).
Nel 1866 una striscia larga 53 miglia (85,3 km) del territorio dello Utah fu annessa al Nevada,
determinando lo spostamento verso est di quello che ancora oggi è il confine tra i due.
Lo Stato ha raggiunto i suoi attuali confini meridionali il 18 gennaio 1867, quando assorbì parte della
Pah-Ute County nel territorio dell'Arizona a ovest del fiume Colorado, in sostanza, tutta l'area del
Nevada attuale a sud del 37º parallelo. Il trasferimento avvenne in seguito alla scoperta dell'oro nella
zona e si pensò che il Nevada sarebbe stato meglio in grado di gestire l'atteso boom della popolazione.
Questa zona comprende la maggior parte di quello che ora è la Contea di Clark.
L'attività mineraria del Nevada fu la più rilevante per l'economia dello Stato per molti anni. Il settore
minerario portò all'industria della speculazione e a immense ricchezze. Tuttavia, sia le attività minerarie
che la popolazione diminuirono nel tardo XIX secolo. Ma il ricco ritrovamento di argento di Tonopah
nel 1900, seguito da scoperte a Goldfield e Rhyolite, favorirono una nuova crescita della popolazione
dello Stato.
Avvento del gioco d'azzardo[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco d'azzardo fu legalizzato in modo da far riprendere lo Stato dalla Grande Depressione e favorendo la
costruzione di Las Vegas

Il gioco d'azzardo non regolamentato era comune nelle prime città minerarie del Nevada, ma fu messo
fuori legge nel 1909 come parte di una crociata contro il gioco d'azzardo a livello nazionale. A causa
della possibile diminuzione della produzione mineraria e del declino del settore agricolo durante
la Grande Depressione, il Nevada legalizzò nuovamente il gioco d'azzardo il 19 marzo 1931, con
l'approvazione da parte della legislatura. Il governatore Fred B. Balzar firmò le leggi sul divorzio e sul
gioco d'azzardo legalizzato più liberali degli Stati Uniti. Le riforme furono approvate appena otto giorni
dopo che il governo federale presentò il contratto di costruzione di 49 milioni di dollari dell'epoca per
Boulder Dam (ora Hoover Dam).
Test nucleari[modifica | modifica wikitesto]
Il Nevada Test Site, 65 miglia (105 km) a nord-ovest della città di Las Vegas, fu fondato l'11
gennaio 1951, per la sperimentazione di armi nucleari. Il sito si compone di circa 3500 km² (1500 miglia
quadrate) di deserto e terreno montagnoso. I test nucleari al Nevada Test Site iniziarono con la bomba
di 1 kilotone di TNT (4,2 TJ) sganciata sul Frenchmen Basin il 27 gennaio 1951. L'ultimo test
atmosferico fu condotto il 17 luglio 1962 ed i test sotterranei di armi continuarono fino al 23
settembre 1992. L'area è nota per avere la più alta concentrazione di armi nucleari fatte esplodere
negli Stati Uniti.
Oltre l'80% della superficie dello Stato è di proprietà del governo federale. La ragione principale è che
ai proprietari non furono concessi terreni dalle dimensioni sufficienti per essere praticabili nelle
condizioni aride che prevalgono in tutto il deserto del Nevada.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]


Una mappa topografica del Nevada

Scenario del Gran Bacino nei pressi di Rachel

Il Monte Charleston

Il Nevada è quasi interamente all'interno del Great Basin, ed è frammentato da numerose catene
montuose nord-sud. La maggior parte di questi intervalli montuosi hanno valli endoreiche tra di loro,
che smentiscono l'immagine di una piatta distesa di terra suggeritaci dal termine Gran Bacino.
Gran parte del nord dello Stato è all'interno del Gran Bacino, un deserto mite che sperimenta
temperature calde nelle temperature estive e fredde in inverno. Di tanto in tanto, l'umidità del Monsone
messicano porta temporali estivi mentre le Tempeste del Pacifico possono ricoprire la zona con la
neve. La temperatura massima registrata nello Stato è stata di 52 °C (125 °F) a Laughlin, a un'altitudine
di 184 m o 605 ft, il 29 giugno 1994. La temperatura più fredda mai registrata è stata -47 °C(-52 °F) a
San Jacinto nel 1972, nella parte nord-orientale dello Stato.
Il fiume Humboldt attraversa il Nevada da est a ovest nella sua parte settentrionale, terminando il suo
corso nell'Humboldt Sink vicino a Lovelock. Diversi fiumi nascono dalla Sierra Nevada ad est, tra cui il
fiume Walker, il Truckee e il Carson. Nella parte meridionale dello stato nasce invece il fiume
Amargosa, che scorre in modo intermittente in superficie e che alimenta l'acquifero della Valle della
Morte.
Le catene montuose, alcune delle quali hanno picchi attorno i 4000 m (13000 ft), ospitano alte e
lussureggianti foreste sopra pianure desertiche, creando isole di cielo per le specie endemiche. Le valli
sono spesso situate a non meno di 900 m (3000 ft) di altitudine. La cima più alta dello Stato è il
Boundary Peak con i suoi 4.005 metri.
La parte meridionale dello Stato, dove si trova la zona di Las Vegas, è all'interno del deserto del
Mojave. L'area riceve meno pioggia in inverno, ma è più vicina al Monsone messicano in estate. Il
terreno è situato più in basso rispetto al resti dello Stato, per lo più al di sotto dei 1200 m (4000 ft),
creando le condizioni per le calde giornate estive e per le notti invernali fredde (dovute alla temperatura
di inversione).
Il Nevada e la California condividono il più lungo confine diagonale (rispetto alle direzioni cardinali),
lungo poco più di 640 km (400 miglia). Questa linea inizia a Lake Tahoe quasi a 6,4 km (4 miglia) al
largo, in direzione del confine, e continua fino al fiume Colorado, dove i confini del Nevada, California
e Arizona convergono, 19 km (12 miglia) a sud-ovest del ponte Laughlin.
La più grande catena montuosa nella parte meridionale dello Stato è quella delle Spring Mountains,
appena ad ovest di Las Vegas. Il punto più basso dello Stato è lungo il fiume Colorado, a sud
di Laughlin.

Clima[modifica | modifica wikitesto]


Il Nevada è lo Stato più secco degli Stati Uniti. Si compone per lo più di deserto e regioni climatiche
semiaride, in cui le temperature estive diurne a volte possono salire fino a più di 52 °C (125 °F) e le
temperature invernali notturne possono raggiungere temperature come -46 °C (-50 °F). Mentre gli
inverni nel nord del Nevada sono lunghi e abbastanza freddi, la stagione invernale nella parte
meridionale dello Stato tende ad essere di breve durata e mite. La maggior parte del Nevada
comunque riceve scarse precipitazioni durante tutto l'anno, con il lato sottovento della Sierra
Nevada (versanti orientali e nord-orientali) che è il più piovoso. La piovosità media annua è di circa 180
mm (7 pollici), ma le parti più umide arrivano ad avere fino a 1000 mm (40 pollici) di pioggia.

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]


"Nevada" è un aggettivo che in spagnolo significa innevato, coperto di neve. Il nome deriva dalla catena
montuosa della Sierra Nevada nell'ovest dello Stato.

Politica[modifica | modifica wikitesto]


La capitale del Nevada è Carson City e l'attuale governatore è dal 2011 Steve Sisolak (democratico).
La vice-Governatrice è Kate Marshall. I due senatori dello Stato sono Catherine Cortez Masto e Jacky
Rosen. L'ex senatore del Nevada, Harry Reid, era portavoce dei Democratici a Washington e fu il primo
parlamentare del Nevada a ricoprire la carica di "speaker" ufficiale del Senato, posizione di estremo
rilievo, in seguito alla vittoria del partito nelle elezioni di mid-term di fine 2006.
A causa dell'incredibile espansione di Las Vegas negli ultimi anni, si è assistito a una progressiva
divisione tra la politica del Nevada del Nord e del Nevada del Sud. Il nord ha conservato a lungo il
controllo delle posizioni chiave nel governo dello Stato, anche se l'area di Las Vegas è più grande di
diverse volte rispetto alla Contea di Washoe. Ciò ha causato un risentimento in entrambe le parti, in
quanto il nord vede il sud come un potenziale gruppo di "prepotenti" che si basano sulla regola della
maggioranza, mentre il sud considera il nord come la "vecchia guardia" che cerca di governare come in
un'oligarchia. Queste dispute interne sono spesso sconosciute ai forestieri.
In Nevada è in vigore la pena di morte; dal 1976 ad agosto 2004 si sono registrate 11 esecuzioni,
mentre i detenuti nel braccio della morte sono 87.
Il Nevada è l'unico Stato degli Stati Uniti nel quale la prostituzione è legale e regolamentata.