Sei sulla pagina 1di 12

Tempo

noi cinque sorelle, quelle dei riflettere. L'affetto era sempre disinteressato e garanti- libero Non divida l'uomo ciò che “Credevo foste già sposati!”, partecipanti al coro
miei genitori, ma anche to. Facebook ha unito ovviamente anche gli amici perfidi che lo sanno
quelle immancabili degli Insegnando in una scuola nel centro città, sono poi benissimo che sono sposato da tre decenni, “Ma allora
a le amici che quotidianamente venuta in contatto, tramite alcuni dei miei alunni, con
i tori animavano la nostra casa, l'Istituto Sant'Antonio che li ospitava. Le suore della “Ma papàaaaaaaaaaaa… Nel tuo finora avete vissuto nel peccato?”, “Era ora che vi
E d profilo su Facebook non hai neanche regolarizzaste”, “Cosa aspettavate, di diventare
comprese quelle delle perso- carità si dedicavano con dedizione materna a tanti nonni?”.
ne che si prendevano cura di bambini, così ho conosciuto bimbi di tutte le nazioni, ai scritto che sei sposato con la mamma!”
quali ho aperto spesso e con naturalezza le porte della Ecco, io detesto Facebook. Ho aperto una mia pagina All'inizio ho cercato di rispondere spiegando, come ho
essa. fatto qui. Poi ce l'ho data su. E' inutile. E' una battaglia
Le voci erano diverse: i bambini parlavano il mia stessa casa. Tutti seduti intorno al tavolo, insieme solo perché si deve, col mestiere che faccio, essere
alle mie figlie, sedeva il bimbo nigeriano accanto trovati e poter trovare chiunque dentro la rete sociale. impari. Facebook ha sempre ragione: è lui che sancisce
linguaggio dei bambini attraverso i giochi che spesso si cosa è vero e cosa no, chi sei e chi non sei. Puoi anche
inventavano, i grandi si “ raccontavano”, si scambiava- all'italiano dai capelli rosso fuoco, la cinesina accanto Ma di me ho pubblicato volutamente meno informazio-
no i vissuti della giornata. all'indiano; in casa si è respirata, così, aria di “famiglia ni possibili, e una sola foto. Però quando mia figlia, con essere sposato da trent'anni davanti a Dio e agli uomini,
Le persone che si prendevano cura della casa allargata”, anche se non proprio nella comune accezio- tono scandalizzato, mi ha rimproverato la ver gognosa ma sei ancora single finché non ti sposi davanti a
accoglievano, vigilavano con discrezione, partecipava- ne in cui oggi si intende la famiglia. disaffettività coniugale elettronica, mi sono sentito un Facebook.
no, anzi si sentivano parte integrante della famiglia, alle Sono passate da casa, Gloria, una bimba nigeriana E allora m'arrendo. Però a questo punto pretendo i
che abbiamo visto crescere quasi in casa nostra, e poi, in po' in colpa. Allora ho provveduto a completare il mio
quali si affiancavano due donne anziane che avevano profilo. “Coniugato con Daniela”.Che in fondo è una regali di nozze da tutti quelli che mi hanno mandato i
visto crescere mia madre nella sua casa paterna, poi noi, estate, alcune lettrici di francese che, finché non messaggi di felicitazioni. Virtuale un corno, mica ve la
trovavano alloggio dalla Francia in Italia, erano ospiti cosa che sanno tutti, anche perché tra un paio di setti-
e la nostra casa era anche la loro. mane festeggeremo i trent'anni di matrimonio. potete cavare così.
presso di noi.
Bambini, adulti, anziani coabitavano nella mia casa Ognuno ha raccontato la sua storia, il proprio E zac! Rapido come un lampo, Fb ha spedito a tutti i Michele Smargiassi
paterna. Le voci erano diverse ma riecheggiano in bagaglio di vita. miei “amici” la notifica: “Michele ha cambiato la sua (BLOG Bologna C@rogna)
armonia senza che nessuna si sovrapponesse all'altra, Un momento veramente significativo per me è stato
quasi in un intreccio sinfonico e il tutto formava una situazione sentimentale. Ora è sposato”.
l'ingresso in casa di Selemuna. Entrata come collabora- Bene, è stata una giornata dura. I messaggi pubblici e le
“grande famiglia”, mai chiusa nel proprio recinto, trice domestica, è stata presto per tutti noi una figura dai Orizzontali:
sempre aperta all'accoglienza in perfetta integrazione. email private hanno cominciato a piovere già dopo
tratti speciali. Quando terminava il suo lavoro, le pochi minuti. “Congratulazioni!”, “Non sapevo!”, 1) Si in inglese
Nella casa calava il silenzio assoluto solo la sera, chiedevo di sedere con noi, perché volevo ascoltarla. 3) Stati Uniti d'America
quando mia madre esigeva che non si andasse a letto Attraverso lei l'Etiopia e l'Africa sono entrate in casa 6) E così via…
troppo tardi. nostra, con la descrizione di paesaggi lontani e scono- 1 2 3 4 5 9) Curriculum Vitae
Noi bambini aspettavamo con ansia le festività in sciuti a tutti noi. La sua storia, fatta anche di guerra e 10) Lo è la casa ospitata nella nostra
occasione delle quali in casa si preparavano grandi prigionia, presentata da lei era molto più di quella letta comunità
feste. A Carnevale ci si vestiva a maschera e nella nostra nei libri. Il tutto incantava anche le mie figlie, che 6 7 8 9 12) Stato di comodità, benessere,
lunga sfilata si può dire che si potevano “leggere” i vivevano con la loro immaginazione quelle sue storie comfort
nomi dei diversi mestieri del tempo attraverso i parteci- 13) Doppie in torrone
fatte di costumi e tradizioni, ma anche sof ferenze 14) Legge Regionale
panti: il figlio del contadino, del fabbro, del ciabattino, sconosciute alla nostra vita quotidiana, che Selemuna 10 11
dell'insegnante, del medico, dell'avvocato, tutti acco- 15) Frutto tropicale dalla buccia dura
ammantava del suo senso di profonda spiritualità, il e legnosa
munati dalla gioia di vivere insieme quel momento e di vissuto della propria religione, il vivere il mondo della
portare agli altri la nostra allegria di mascherine. 12 13 17) Le prime nel dio dei venti
natura e degli animali. 18) Azione Cattolica
Quando in estate si andava in vacanza al mare o in Con lei condivido tutt'oggi la gioia di prendere un tè 19) Contrapposto al profano
campagna, la famiglia, già numerosa di per sé, si preparato a casa sua e sorseggiato insieme secondo i 21) Saluto romano a Maria
arricchiva sempre di una nostra cuginetta o di una canoni della sua terra, o il gustare piatti della cucina 14 15 16
22) Sigla automobilistica di Ancona
nostra amica con cui condividere le vacanze. etiope, o semplicemente lo scambio di una conoscenza 24) La Molagenchi ausiliaria della
I ricordi sono tanti, non potrei enumerarli, ma li più approfondita delle reciproche tradizioni. La nostra casa famiglia parrocchiale
17 18
porto tutti dentro di me come un patrimonio prezioso da è un'amicizia profonda, che costruiamo insieme da
cui ho attinto. Così, crescendo, ho potuto capire che quasi venti anni. Verticali:
l'apertura all'altro è un arricchimento reciproco, è Credo che debba molto ai miei genitori se non ho 2) Sono 4 nelle carte francesi
19 20
“tessere insieme” qualsiasi aspetto della vita; la chiusu- mai alzato muri nei rapporti con l'altro. Fondamentale 4) Poco intelligente
ra e le barriere portano divisione, inaridimento, il Nulla. perché nasca l'attitudine all'accoglienza, alla “diversi- 5) Persona con eccessiva misura
Da adulta, il mio mondo sono stati i bambini, in tà”, è quindi la famiglia. E' un valore che non si dovreb- nello spendere
21 22 23
famiglia come nel mio lavoro di insegnante. E certa- be trascurare nel percorso educativo, poiché la persona 7) Cognome di Milena, educatrice
mente devo molto ai vissuti dell'infanzia se ho fatto in aperta all'accoglienza, conoscerà sempre la gioia di presso la casa famiglia
parrocchiale
questo campo delle indimenticabili esperienze. costruire insieme, e “tante” persone aperte 24 8) I n i z i a l i d e l l ' a u t o r e d e l l a
Diversi anni fa, appena giunta a Bari, fui chiamata all'accoglienza contribuiranno a tessere le maglie di un commedia “La Locandiera”
ad insegnare in uno dei quartieri allora disagiati della tessuto sociale che, se variegato ma integrato, potrà 10) Farfalla notturna
città. Dopo un primo impatto traumatico, volli rimanere arricchire, mai impoverire ogni aspetto del mondo in 11) Acerbo
dieci anni a svolgere proprio lì il mio lavoro perché le cui ci muoviamo, vicino o lontano che sia. 16) Lo divenne il verbo per venire ad
diverse realtà con cui interagivo mi facevano toccare a Flora De Vergori abitare in mezzo a noi
volte da vicino diverse problematiche familiari diffici- 16) carne 19) set 20) car 23) BA
19) Luogo dove si girano le riprese di
li, al quale mi sono avvicinata con rispetto. Così, ho Flora darà la sua testimonianza assieme ad alcuni verticali: 2) semi 4) sciocco 5) avaro 7) Ciocca 8) CG (Carlo Goldoni) 10) falena 11) agro
un film
scoperto che anche i cosiddetti “disagiati”, potevano migranti domenica 16 gennaio, (pomeriggio), presso la eo 18) AC 19) Sacro 21) AVE 22) AN 24) Teresa
20) Auto in inglese
dirmi qualcosa, e comunque la mia vicinanza (a volte parrocchia di S.Antonio in occasione della Giornata Mondiale 23) Bottalico Angelo, strepitoso
orizzontali: 1) Yes 3) USA 6) ecc 9) cv 10) Famiglia 12) agio 13) or 14) l.r. 15) cocco 17)

andando nelle case) più che dare, riceveva molto su cui del Migrante. pianista della nostra comunità
Soluzioni:

2 11
È in arrivo...
ba t t s
et e i
ma
s

Una Biblioteca carica di Libri!!!


lI e l
v e
te o aL la voro
r ri t o r i ta da
la tu

F inalmente si comincia!!!!!
Finalmente, dopo tanto
faticare per arricchire la nostra
cui lo si è portato via… Ci teniamo
però a sottolineare che se un libro si
perde, si rovina o non viene ricon-
guardando con occhio attento al
meglio della produzione editoriale
per i più piccoli e sognando una
colorata Biblioteca di S tefano con segnato, la biblioteca richiederà il sezione dedicata ai genitori.Voi che
tanti titoli interessanti, le porte risarcimento della perdita subìta frequenterete la biblioteca potete
verranno spalancate a tutti coloro con l'acquisto di una copia identica, però aiutarci, presentando proposte
vorranno venirci a trovare per quando è possibile, o con altra dello e idee per migliorare questo servi-
scegliersi con comodo un bel libro stesso valore segnalata dalla zio, suggerendoci l'acquisto di libri
da chiedere in prestito e leggere a biblioteca. non posseduti dalla biblioteca o
casa con calma o in biblioteca con Tanta gente della comunità, donandoci dei testi che ritenete
gli altri. importanti per la forma-
Ebbene sì da LUNEDI' zione dei ragazzi, testi a
10 GENNAIO ogni voi particolarmente cari,
giorno, dal lunedì al purché in ottime condizio-
venerdì, dalle ore 18,30 ni.
alle ore 20,30 la bibliote- I testi già presenti in
ca sarà aperta per acco- biblioteca sono stati
gliere grandi e piccoli tra accuratamente scelti e
le sue braccia,.. ops,.. valutati da personale
mura! competente e appassiona-
Per prendere un libro in to proprio perché voglia-
prestito sarà necessario mo che i ragazzi abbiano il
prima di tutto iscriversi meglio: è proprio per
(gratuitamente) presso di questo che ci riserviamo
noi facendosi accompa- di scegliere, tra il materia-
gnare da un genitore o un le che ci verrà donato,
parente che dovrà avere cosa utilizzare e cosa no,
con sé un documento di considerando non solo la
identità; se avete più di 12 validità dei contenuti o
anni, le altre volte che ci l'importanza del titolo, ma
verrete a trovare per anche quanto la grafica e
prendere o restituire un le eventuali illustrazioni
libro la presenza possano conquistare i
dell'adulto non sarà piccoli che hanno già
necessaria. difficoltà ad avvicinarsi
Sarà possibile ottenere alla lettura. Ciò rappre-
il prestito di un solo libro senta un'ulteriore atten-
per volta (per 30 giorni) e zione nei confronti dei
si potrà richiedere un secondo libro ognuno secondo le proprie capaci-
tà, ha contribuito a creare questo ragazzi, per questo vi chiediamo di
solo dopo aver restituito quello già fare voi stessi una prima valutazio-
in possesso. Nel caso in cui il lettore piccolo tesoro che è la Biblioteca di
Stefano per i ragazzi, quindi è ne nel caso in cui deciderete di
avrà bisogno di maggior tempo, donarci alcuni testi.
potrà richiedere una proroga del giusto che nessuno rovini o sottrag-
ga agli altri qualcosa che è ormai di E poi?... Nulla,… basta chiedere
prestito per ulteriori 15 giorni alle bibliotecarie e venire a curiosa-
venendo ad avvisarci in biblioteca tutti e serve a far crescere più
gioiosi e più ricchi piccoli e grandi. re… vi aspettiamo a braccia
Al termine del periodo di prestito aperte,… Anzi a libro aperto!
si dovrà restituire il libro alla La biblioteca sta partendo con un
biblioteca nelle stesse condizioni in numero di libri che non è grandissi-
mo, ma si propone di crescere Angela Resta
10 3
ba t t s

Parliamo di Concilio, perché... RI-SCIARPE


et e i
ma Bene Comune. Nessun lavoro,
s nessuna occupazione, nessun
lI
e l

alla festa di S. Marcello terri t o r i o


v e compito, nessuna professione, niente
ro è escluso purché concorra al progres-
aL lav o so materiale e spirituale della società.
d a
ta E' l'oggettivazione della dignità e
la tu
dell'eticità del lavoro. Solo

I
all'articolo 36 si specificherà che
... Fu uno spettacolo guardato dalla verso cui tende l'azione della Chiesa no in cuor loro” e, in generale, esiste anche, se non soprattutto, una l laboratorio“sArte della quelli più lenti di un mestiere
Luna, come disse papa Giovanni: “Si e, insieme, la fonte da cui promana “l'esperienza data da una più profon- soggettività del lavoro e che, chi lo
direbbe che persino la Luna si è ri-creazione” continua la antico che viene riscoperto,
tutta la sua virtù”: il resto, come disse da intelligenza delle cose spirituali”. effettua, “... ha diritto ad una retribu-
affrettata stasera, osservatela in alto, una volta san Tommaso delle sue zione proporzionata alla quantità e sua attività anche nel2011! Nei ridando una nuova vita a ciò che
a guardare questo spettacolo”. opere, “è paglia”. ... Pensò pluralistico: le altre qualità del suo lavoro e in ogni caso locali di via Salvemini, 2 tre solitamente viene considerato
denominazioni cristiane, ortodosse e sufficiente ad assicurare a sé e alla
... Rappresentò il papa con la ... Pensò concreto: le chiese sono protestanti, sono più ancora che famiglia un'esistenza libera e donne della comunità rom di “scarto o rifiuto”. L'obiettivo
carezza della mano e non con la quelle locali, dove noi viviamo, chiese, “comunioni cristiane”: e dignitosa.”. Bari-Japigia, affiancate dai più alto di questa esperienza è
bacchetta in mano: né la bacchetta mentre la chiesa universale, il popolo allora camminiamo mano nella Il Concilio Vaticano II nella
magica né quella del maestro che dà ragazzi dell'associazione “Ri- la costruzione di una realtà
di Dio, si presenta piuttosto come “un mano. "Gaudium et Spes " (67) af ferma:
le bacchettate ai bambini. “Date una popolo adunato nell'unità del Padre, “Con il lavoro, l'uomo provvede belle, la nuova vita delle cose”, lavorativa stabile per le tre
carezza ai vostri bambini e dite: del Figlio e dello Spirito Santo”. ... Pensò liberale: la libertà religiosa abitualmente al sostentamento trasformano scarti di tessuto sarte, che vogliono impegnarsi
questa è la carezza del papa. non è anatema ma “è in piena rispon- proprio e dei suoi familiari, comuni-
Troverete qualche lacrima da denza con la libertà ca con gli altri, rende un servizio agli in bellissimi abiti e accessori; proprio come hanno fatto i loro
asciugare, dite una parola propria dell'atto di fede uomini suoi fratelli e può praticare lavorano con entusiasmo e uomini con la cooperativa
buona: il papa è con noi, cristiana”: perciò la verità una vera carità e collaborare attiva-
specialmente nelle ore della perseveranza, cercando di Artezian.
(i valori ritenuti non mente al completamento della divina
tristezza e dell'amarezza”. negoziabili) va affermata creazione.”. E dopo aver ricordato migliorare le proprie abilità Sabato 15 gennaio e domeni-
non con la legge, “con che Gesù “ha conferito al lavoro una manuali e creative, in un per- ca 16 gennaio le “sArte della
... Il Concilio seguì il “papa un'azione coercitiva, né elevatissima dignità, lavorando con
buono” e ripeté: “Le gioie e con artifizi indegni del le proprie mani a Nazareth.” aggiun- corso di condivisione ed eman- Ri-creazione” saranno presen-
le speranze, le tristezze e le Vangelo, ma anzitutto ge: “Di qui discendono, per ciascun cipazione che è iniziato a ti alla festa di S. Marcello con
angosce degli uomini con la forza della Parola uomo, il dovere di lavorare fedel-
d'oggi, dei poveri soprattut- settembre 2009. A scandire i un banchetto, al quale sarà
di Dio”. mente, come pure il diritto al lavo-
to e di tutti coloro che ro.”. tempi del laboratorio non sono possibile acquistare delle
soffrono, sono pure le gioie e ... Pensò una Chiesa Parlando di lavoro, qui ed ora, certo i ritmi a cui marcia la originalissime e raffinate
le speranze, le tristezze e le povera, che non deve dovremmo usare i seguenti termini:
angosce dei discepoli di porre “la sua speranza nei crisi, flessibilità, precarietà, cassa nostra società basata su una sciarpe per i freddi mesi che ci
Cristo”. privilegi of fertigli integrazione, chiusura di attività, produzione senza limiti, ma aspettano!
dall'autorità civile. Anzi globalizzazione, delocalizzazione,
... Pensò positivo: via i essa rinunzierà disoccupazione, contratti a termine,
profeti di sventura, niente all'esercizio di cederti contratti atipici, disdetta contratto e
nemici ad ogni angolo, “anzi diritti legittimamente tante altre parole vecchie e nuove che
la chiesa confessa che molto acquisiti, ove constatasse comunque ricordano il passato e ci
giovamento le è venuto e le che il loro uso potesse far proiettano in un futuro senza certez-
può venire perfino a motivo dubitare della sincerità ze.
della opposizione di quanti ... Pensò realistico: attenzione alla della sua testimonianza”. A nessuno “Se costui, (il lavoratore) costretto
la avversano o la perseguitano”. realtà quotidiana, non solo alle fischiano le orecchie? dalla necessità o per timore di
Scritture, perché altrimenti non peggio, accetta patti più duri i quali,
... Pensò evolutivo: “il presente capiamo la volontà di Dio: infatti, la ... Non sappiamo se e quando ci sarà perché imposti dal proprietario o
turbamento degli animi e la trasfor- sua “rivelazione avviene con eventi e un concilio vaticano III. Possiamo dall'imprenditore, volenti o nolenti
mazione delle condizioni di vita” non parole intimamente connessi”. permetterci di trascurare il secondo? debbono essere accettati, è chiaro
dipendono da chissà quale maledi- Teniamocelo stretto. che subisce una violenza, contro la
zione divina ma dal passaggio “da ... Pensò costruttivo: la Tradizione quale la giustizia protesta.”.
una concezione piuttosto statica ecclesiale per crescere ha bisogno Nicola Colaianni Sembrano parole scritte oggi ed
dell'ordine ad una concezione più contemporaneamente di tre gambe: invece le ha scritte papa Leone XIII
dinamica ed evolutiva”. non solo “la predicazione di coloro Martedì 18 alle ore 20:15 discuteremo nell'enciclica Rerum Novarum
che con la successione episcopale con mons. Agostino Marchetto di “perché (capitolo 34 penultimo capoverso) il
... Pensò essenziale: in fondo in hanno ricevuto un carisma certo di parlare ancora di Concilio oggi”. Siete 15 maggio 1891.
fondo, ciò che conta per i credenti è la verità”, ma anche “la riflessione e lo tutti invitati! Mario Lamanna
liturgia, perché essa “è il culmine studio dei credenti, i quali le medita-
4 9
ba t t s
e i
S A C R A L I TA’ E L A I C I TA’ et ma
lI
te
r ri t o r i
o DEL LAVORO... CHE NON C’E’ Nonno Pasquale s
e
v
aL
la tu
tada la
l
voro
e

In principio Dio creò il cielo e la


terra. (Gen 1,1)
La nostra storia inizia con Dio al
Padre Nostro che passeggia nel
giardino di Eden tenendo sottobrac-
cio Adamo ed Eva ed amorevolmente
sarebbe stato a prima vista logico,
visto che uscivamo, (passati attraver-
so una guerra persa), da un regime
P asquale ci ha accompagnati in
questi ultimi quattr o anni,
iniziando all'età di 82 anni la sua
quelli qui oggi presenti, sia coloro
che non sono potuti intervenire
fisicamente).
siamo arrivati così presto, che il
lido era ancora chiuso).
· Girare tutta Roma in lungo e in
lavoro. spiegare loro le regole del vivere. C'è dittatoriale. attività di volontario del doposcuola. Queste non sono le mie “ultime largo, visitare tutti i monumenti e i
Creare, essere, separare, fare, piena sintonia tra il Creatore e le sue Ancora più sorprendente può Puntuale con la sua cartellina blu, parole” verso Te (per me sei sempre luoghi di maggiore interesse,
avvenire, plasmare, soffiare, benedi- creature che sono nude e non sentono rilevarsi il confronto con alcune ogni pomeriggio, per tutto il tempo che
ci ha donato è stato per i ragazzi un
presente, anche se è ovvio, in andare allo zoo, in bicicletta a villa
re, consacrare, piantare. Alcuni di vergogna perché il peccato non li ha Costituzioni di paesi stranieri. un'altra forma), bensì solo una serie borghese, in barca a remi nel
questi verbi ricorrono più volte nei ancora tentati. Ad esempio il primo articolo della segno continuo di gener osità e
attenzione. Pasquale non si limitava a di cose che ci tenevo a dirT i e che laghetto, pranzare al sacco fuori,
primi due capitoli della Genesi. Avverrà più tardi.Allora si romperà Costituzione Francese recita: "La forse non Ti ho mai detto esplicita- ecc….
Sono verbi del pensare e dell'agire. la relazione con Dio e la loro nudità si Francia è una Repubblica indivisibi- spiegare la matematica e la geometria,
ma desiderava che i ragazzi compren- mente. · Mania delle manie, salire in un
Dio lavora e, alla fine di ogni vestirà di dolore, sofferenza, sudore. le, laica, democratica e sociale. ".
dessero che i teor emi avevano una Molto di quello che sono io oggi autobus ed in metropolitana e farsi
giorno, controlla: "…. E Dio vide che Resta tuttavia intatta la sacralità Il primo emendamento della loro utilità e un loro fascino. Servivano (con tutti i difetti del caso è ovvio), il giro da capolinea a capolinea e
era cosa buona.” (Gen della missione da compiere che, Costituzione Americana dice: "Il per costruire oggetti, orientar ci nello
1,10.12.18.21.25); “Dio vide quanto attenzione, è antecedente al peccato Congresso non promulgherà leggi porta la Tua impronta: precisione ritorno (una volta fummo costretti a
spazio, tracciare percorsi. Intorno al maniacale nelle cose che faccio con farci il doppio giro in metropolitana
aveva fatto, ed ecco, era cosa molto originale: lavorare per soggiogare e che favoriscano qualsiasi religione, o suo tavolo si radunavano così giovani
buona.” (Gen 1,31). Ed infine riposa: dominare non in modo dispotico e che ne proibiscano la libera profes- maggiore voglia, interesse per tutto a Roma, perché mi ero scordato il
occhi curiosi che assistevano alle ciò che abbia qualcosa di tecnico e cappello nella cabina del macchini-
“Dio benedisse il settimo giorno e lo dissennato ma coltivare e custodire sione, o che limitino la libertà di evoluzioni della riga e del compasso
consacrò, perché in esso aveva con cura ed amore. Si può ben dire, parola, o di stampa; o il diritto delle con lo stesso incanto con cui si
scientifico, cura delle cose a cui sta, a cui Tu mi facesti accedere e
cessato da ogni lavoro che egli quindi, che il lavoro è una “fonda- persone di riunirsi pacificamente in seguono carte e foulard nelle mani di sono particolarmente af fezionato, l'unico modo per recuperarlo era
creando aveva fatto.” (Gen 2,3). mentale dimensione dell'umano assemblea, e di fare petizioni al un prestigiatore. “Pasquale, si tropp valori essenziali ed importanza aspettare che la metro arrivasse a
Certo, sono parole umane, che essere, con la quale la vita dell'uomo governo per riparazione di torti". fort”, era l'esclamazione finale che della famiglia. destinazione, per poi cambiare
tuttavia rivelano l'irresistibile è costruita ogni giorno” (Giovanni Valga ancora come esempio il accompagnava la risoluzione di Tra le migliaia di cose che insieme senso di marcia e tornare indietro).
passione del Sommo Costruttore per Paolo II, “Laborem Exercens”). primo articolo della Dichiarazione problemi impossibili. Poi, dopo aver abbiamo fatto, ne ricordo alcune · Appunto, farmi accedere,
l'uomo: e fu il Big Bang dell'amore. Tanto tempo dopo sarà lo stesso Universale dei Diritti dell'Uomo (10- mostrato l'anima contenuta nei er goli, che per me rappresentano molti fra i quando potevi, alle cabine di
Correndo il rischio di sembrare carpentiere Gesù a dare al lavoro 12-1948): "T utti gli esseri umani compassi e goniometri, cer cando di momenti più belli della mia vita e comando e nei locomotori di treni,
blasfemi si potrebbe dire che Dio si regale dignità lavorando con nascono liberi ed eguali in dignità e non essere osservato, li regalava ai cioè: metropolitane, cumane, funicolari,
auto-realizza e si auto-rivela lavoran- Giuseppe a Nazareth (Mc 6,2-3 e Mt diritti. Essi sono dotati di ragione e di ragazzi. A noi tutti del doposcuola · Nel primo anno a Roma, trovarTi ecc. anche quando non Te lo
do e ….donando. Altri quattro verbi 13,55) e scegliendo poi i suoi primi coscienza e devono agire gli uni manca molto nonno Pasquale, ci nella chiesa vicino P.zza di Spagna, chiedevo, perché sapevi che era una
indicano con precisione quale sia il discepoli mentre erano al lavoro (Mt verso gli altri in spirito di fratellan- manca non solo il suo aiuto quotidia-
no, ma soprattutto l'incoraggiamento
ogni mattina, verso le ore 07:30 da mia passione e grande desiderio.
dono e quale sia la missione che ne 4,18-22; Mt 9,9; Mc 1,16-20). za.". dove poi mi accompagnavi a piedi a · Nel periodo che io ero a Napoli,
deriva. Il primo articolo della Costituzione Quasi tutte le Costituzioni, nei a cr edere sempr e e comunque nei
giovani. Circa due mesi fa mi telefonò. scuola per poi venirmi a riprendere darci appuntamento, quando venivi
“Dio creò l'uomo a sua immagine;a Italiana (22-12-1947) inizia con le preamboli o esplicitamente nei primi e lasciarmi sotto casa, tutti i giorni a trovarmi da Roma, alla testa del
Con voce soffer ente mi pr egò di
immagine di Dio lo cr eò; maschio e seguenti parole: ”L'Italia è una articoli, fanno riferimento ai valori dal Lunedì alVenerdì. binario n.15 della S tazione di
salutare tutti i ragazzi e i volontari e mi
femmina li cr eò. Dio li benedisse e Repubblica democratica fondata sul della Rivoluzione Francese: Libertà, assicurò che si sar ebbe ripr eso e · Nel secondo e terzo anno a Napoli Centrale o al binario 3 e 4 di
disse loro: «Siate fecondi e moltipli- lavoro”. Uguaglianza, Fraternità. sarebbe tornato a salutar e i ragazzi. Roma, parlare del più e del meno quella di Mergellina per poi andare
catevi, riempite la terra; soggiogate- Nell'articolo quarto questo princi- La Costituzione Italiana ne aggiun- Noi Pasquale ti aspettiamo ogni nel tragitto in macchina da casa alla insieme a casa con l'autobus o la
la e dominate sui... »”. (Gen1,27-28) pio fondamentale viene raf forzato e ge uno e lo mette al primo posto: il pomeriggio pr ovando a studiar e nel
“Il Signore Dio prese l'uomo e lo chiarito: “La Repubblica riconosce a Lavoro. scuola media e viceversa, ogni funicolare.
modo che tu ci hai indicato. giorno, e vedere la Tua auto par- · Nello stesso periodo, prendere da
pose nel giardino di Eden, perché lo tutti i cittadini il diritto al lavoro e Sembra quasi che i Costituenti Riportiamo di seguito la testimo-
coltivasse e lo custodisse. ” (Gen promuove le condizioni che rendano volessero af fermare che senza cheggiata all'uscita di scuola, solo il treno il fine settimana (dopo
nianza che suo nipote ha letto durante
2,15). effettivo questo diritto. Ogni cittadi- Lavoro non può esserci per ogni la Messa delle sue esequie.
sempre in perfetto orario preciso scuola, di corsa per paura di perder-
Il Sommo Artigiano dona all'uomo, no ha il dovere di svolgere, secondo singola persona né Libertà, né come un orologio svizzero. lo) per venire da Te e nonna a
fatto a sua immagine e somiglianza, le proprie possibilità e la propria Uguaglianza, né Fraternità. · Insegnarmi a guidare all'età di Roma, dove Tu venivi a prendermi
tutta l'opera della Creazione e gli
passa il testimone: “Gli hai dato
potere sulle opere delle tue mani,
scelta, un'attività o una funzione che
concorra al progresso materiale o
spirituale della società.”.
E' importante sottolineare come la
nostra Costituzione oltre a parlare del
diritto al lavoro, specifichi anche il
N onno,
questi che sto per leggere
sono alcuni pensieri che ioTiziano,
14/15 anni la Tua Fiat Mirafiori
rossa, consapevole del popò che ci
avrebbero fatto se una pattuglia ci
alla stazione per poi riaccompa-
gnarmi in treno fino Napoli il
lunedì mattina; in quello stesso
tutto hai posto sotto i suoi piedi” (Sal Può sembrare stupefacente che i dovere di ogni cittadino di svolgere: tuo nipote, ho ritenuto di dedicarTi; avesse beccato… momento ci salutavamo in stazio-
8,7). nostri Padri Costituenti abbiano "... un'attività o una funzione che in questo senso, credo di poter · Andare durante il periodo estivo, ne, io andavo di corsa a casa per
“Ecco Io ho portato a termine il mio scelto come primo valore dell'Italia concorra al progresso materiale e parlare anche a nome dei familiari e sulla spiaggia del Lido di Ostia pranzare e andare a scuola lo stesso
lavoro, ora tocca a voi, mi raccoman- Repubblicana e democratica il spirituale della società". di tutti quelli che Ti conoscono (sia dalla mattina prestissimo sino a pomeriggio e Tu riprendevi il treno
do!”. Pare quasi di vedere e sentire il Lavoro e non la Libertà, come Sembrerebbe una definizione del tarda sera (una volta addirittura
8 5
Swarga Dwar
ba t t s

Il Natale senza
et e i
per Roma e lì, io puntualmente ma
piangevo. s
e l

Gesù bambino La Porta del Cielo


Potrei continuare per molto, ma v e
questo credo basti a confermare in aL voro
tutti, l'idea che ciascuno (io in la
ta da
primis) ha diTe. la tu
E' naturale che dovrò abituarmi ad

L
una forma di Tua presenza, che non
è più quella fisica, poiché per me
già ci sei ora spiritualmente; per
e feste sono terminate.
Ma non so cosa si è
nella grotta dove lo attendeva-
no Maria e Giuseppe.
È domenica mattina, la celebrazio-
ne della mattina sta finendo e
usciamo dalla sala in uno stato lieve-
insanguinati dalle ideologie, ma
tuttora evocatori di riscatto sociale.
Padre Torriani da quasi vent’anni è
l’Asia e l’Africa per salvare le anime
degli infedeli; ma ora, dopo 27 anni
che vivo coi poveri e coi lebbrosi, ho
questo Ti parlo al presente e per festeggiato, visto che Gesù Ed il giorno di Natale tutti a mente ipnotico. Mentre un gruppetto collaboratore del Progetto AIFO a capito alcune frasi del Vangelo come
questo, in questi giorni, abbiamo bambino non è nato! messa, ricordo il presepe che di ex-malati di lebbra continua a Mumbai. quella che “ gli ultimi saranno i primi
tutti cercato di gestire la cosa nella suonare i tamburi e a cantare bajan, In una lettera ci racconta di sei ”; vivendo con i lebbrosi, pietre
maniera più umana possibile (non Mia sorella neo nonna ha padre Eusebio costruiva con padre Carlo ci offre un pezzettino della giovani arrivati con “l’idea di aiutare la scartate da sempre e da tutti, ho capito
tralasciando nessun particolare). festeggiano la vigilia di Natale tutti i personaggi che si muo- noce di cocco franta poco prima: è una gente”, di “lavorare per la missione”, che cosa significa che il Regno di Dio
Per questi motivi, Ti ringrazio per a casa del figlio con i consuoce- vevano e che riuscivano a farci via di mezzo tra la puja, l’of ferta di “fare qualcosa di buono”, ritrovatisi è fondato su una pietra scartata: Gesù
tutto quello che hai fatto per me e rituale induista, e l’eucarestia. Una invece a vivere un’esperienza trauma- Cristo.
ri e a mezzanotte si son dati gli rimanere con la bocca aperta. scelta che consente a tutti, anche ai tica. Ho capito allora, che se voglio
contestualmente Ti chiedo di
auguri con ricco scambio di Non esisteva babbo natale, “credenti non religiosi”, la condivisio- “ Perché? La risposta è che prima di salvarmi devo mettermi con gli ultimi,
continuare, nei prossimi giorni, a
doni. ma la cara befana che ci porta- ne. poter agir e il bene occorr e una i lebbrosi, perché loro sono i “poveri
starmi vicino, unitamente alla mia Ci troviamo nell’ ashram creato trasformazione interior e o una cristi “ che ora soffrono, come Cristo
ed alla Tua famiglia ed a tutte le Nessuno però ha tolto va i doni o il carbone, e sul venticinque anni fa da padre Carlo personale conversione: tutti devono ha sofferto per noi, per salvarci.
persone che Ti conoscono. l'ovatta dal corpicino del presepe c'erano tanti piccoli Torriani, missionario del PIME, per prima cosa far e esperienza dei Ogni volta che vengo in Italia, ho
Tra le molte persone oggi presenti nell’area musulmana di Taloja propri limiti, della personale incapaci- l’impressione che il nostr o mondo
bambinello nella grotta del doni che si vincevano con la
insieme a Te, sono certo che un (Bombay). Qui padre Carlo si è tà, della pr opria inutilità. Come occidentale stia soffocando nel
abbraccio affettuoso viene da tutti presepe per farlo nascere. Se tombola, era il rito con il quale fermato dopo i suoi primi 14 anni in ammonisce il Vangelo, “quando avete consumismo, che finirà per consumare
quelli che Ti apprezzano per le ne è accorta la padrona di casa si toglieva il presepe. India. Anni di studente di Scienze fatto il vostro dovere dite : non siamo questa nostra civiltà occidentale.
ripetizioni di matematica e fisica il giorno dopo. Quanti ricordi ed emozioni sociali, un anno trascorso in uno slum, che servi inutili ”.E padr e Carlo che, Non ricordo più perché sono partito
che tu davi, in alcuni pomeriggi in tra i lebbrosi e nella povertà estrema, nello slum ha conosciuto l’angoscia 27 anni fa, ma so perché parto ora :
A casa di mio fratello oltre che noi bambini vivevamo in ancora anni come cercatore di malati di dell’essere inutili, pr osegue: ” non per salvare gli infedeli, ma per
questa parrocchia, ai ragazzi.
Nonno, ci aggiorniamo nei l'albero di natale si faceva quei giorni nell'attesa della lebbra con l’associazione per il L’esperienza dell’inutilità è qualcosa salvare me stesso mettendomi con gli
servizio del popolo, la Lok Seva che accade a tutti quelli che partono ultimi.”
prossimi giorni; a Te vorrei dedica- anche il presepe, quest'anno nascita di Gesù.
Sangam, fondata per curare i lebbrosi con grandi ideali e cr edo che sia Natale, notte di speranza e
re, più che un semplice saluto, un non c'era e anche lì non è nato Oggi non c'è più attesa, senza segregarli, nei loro luoghi di essenziale per mantenersi umili. Festa dell’amore!
grande applauso.
Gesù, ma solo auguri senza il emozione… non c'è nemmeno vita. Infine, Swarga Dwar, la “ Porta Soltanto dopo aver accettato la nostra Per chi vivrai questa notte?
Grazie a Te e a tuttiVoi presenti. del Cielo ”, un luogo di spiritualità e inutilità saremo in grado di accettar e Per te solo ? pover’uomo!
Tuo nipote, festeggiato. Gesù !
lavoro. Qui il lebbroso non è un di fare quel poco che è possibile”. Per i tuoi? Per i tuoi bambini?
Tiziano Chiumeo Il nostro caro Babbo Natale La mia non è una resa, ma una mendicante che chiede l’elemosina o E’ attraverso questo cammino, alla Va bene, ma non è abbastanza.
importato dagli U.S.A. la fa da dura costatazione, un' amara un ammalato che ha bisogno di servizi scuola dei lebbrosi, che Padre Torriani Il Natale deve essere un atto d’amore
sanitari; è un Giobbe, un profeta che ci sostiene di aver operato l’unica grande universale.
padrone su tutto ciò che si può realtà da sovvertire e credo
parla del nostro futuro: la morte. E ce conversione della sua vita. Quella di se Grazie a voi quel giorno, un vecchio
commerciare, comprare, che ne abbiamo la capacità. ne parla in nome di Dio, perché ci stesso, come disse all’uf ficiale non sarà più solo,
vendere, si è impadronito della Forse è presto pensare al ricorda che la morte non è la nostra fine inquirente poco prima di ottenere, un bambino sorriderà……
(come la lebbra non è stata la fine per forse anche grazie a questa risposta, la …..che dall’immenso braciere del
parola “Natale” ed ha fatto prossimo Natale, ma non è mai lui), la morte è come una porta: la cittadinanza indiana. Natale, sprizzi anche per loro una
scomparire il presepe con la troppo tardi far nascere Gesù porta del regno dei cieli. “Quando, per la Giornata Mondiale scintilla d’Amore.
sacra famiglia, è riuscito a in ogni momento nelle nostre Chi vive qui coltiva il riso, le cipolle dei Malati di lebbra, sono stato (R. Follereau)
per nutrirsi tutto l’anno, munge dalle chiamato a dare la mia testimonianza Il 30 gennaio 201 1 GIORNA TA
convertire noi cristiani nella case. bufale il latte necessario per i bambini, nelle scuole medie, mi sono sentito MONDIALE DEI MALA TI DI
nuova religione “più hai, più Parliamo ai nostri figli, rac- produce la marmellata di mango anche chiedere varie volte per ché sono LEBBRA, migliaia di volontari
consumi e meglio è”. contiamo le storie del piccolo per la vendita. andato in India, perché mi sono messo saranno presenti in tantissime piazze
La preghiera. Nell’ashram si prega a lavorare per i lebbr osi. Ogni volta italiane e anche sul sagrato della nostra
Da piccolo, ricordo quando noi Gesù, in fin dei conti, è nato da con tutti, perché la salvezza è per tutti. che mi sento fare questa domanda, non parrocchia per of frire “Il Miele della
bambini con le candele accese poco. Per questo nella cappelletta, una so come formular e la mia risposta. Solidarietà, il cui ricavato sarà
seguivamo nostro cugino con il Babbo Natale ? Mandiamolo... colonna centrale porta sulle sue Non perché mi mancano le motivazio- destinato ai ProgettiAIFO inAfrica, ed
facciate i simboli di tutte le principa- ni, ma per ché sono così molteplici e in Mozambico in particolare.
Bambinello e cantando “tu a far compagnia alla befana. li r eligioni, compresa l’animista, e personali che ho sempre paura di non Marilena Paltera
scendi dalle stelle” lo accom- Nicola perfino la falce e martello del movi- essere capito. Quando ero ragazzo ci Referente Gruppo AIFO di Bari
pagnavamo per farlo nascere mento laico dei lavoratori nel ‘900, dicevano che dobbiamo partire per Info 080 5026066 340 2439382
6 7
Swarga Dwar
ba t t s

Il Natale senza
et e i
per Roma e lì, io puntualmente ma
piangevo. s
e l

Gesù bambino La Porta del Cielo


Potrei continuare per molto, ma v e
questo credo basti a confermare in aL voro
tutti, l'idea che ciascuno (io in la
ta da
primis) ha diTe. la tu
E' naturale che dovrò abituarmi ad

L
una forma di Tua presenza, che non
è più quella fisica, poiché per me
già ci sei ora spiritualmente; per
e feste sono terminate.
Ma non so cosa si è
nella grotta dove lo attendeva-
no Maria e Giuseppe.
È domenica mattina, la celebrazio-
ne della mattina sta finendo e
usciamo dalla sala in uno stato lieve-
insanguinati dalle ideologie, ma
tuttora evocatori di riscatto sociale.
Padre Torriani da quasi vent’anni è
l’Asia e l’Africa per salvare le anime
degli infedeli; ma ora, dopo 27 anni
che vivo coi poveri e coi lebbrosi, ho
questo Ti parlo al presente e per festeggiato, visto che Gesù Ed il giorno di Natale tutti a mente ipnotico. Mentre un gruppetto collaboratore del Progetto AIFO a capito alcune frasi del Vangelo come
questo, in questi giorni, abbiamo bambino non è nato! messa, ricordo il presepe che di ex-malati di lebbra continua a Mumbai. quella che “ gli ultimi saranno i primi
tutti cercato di gestire la cosa nella suonare i tamburi e a cantare bajan, In una lettera ci racconta di sei ”; vivendo con i lebbrosi, pietre
maniera più umana possibile (non Mia sorella neo nonna ha padre Eusebio costruiva con padre Carlo ci offre un pezzettino della giovani arrivati con “l’idea di aiutare la scartate da sempre e da tutti, ho capito
tralasciando nessun particolare). festeggiano la vigilia di Natale tutti i personaggi che si muo- noce di cocco franta poco prima: è una gente”, di “lavorare per la missione”, che cosa significa che il Regno di Dio
Per questi motivi, Ti ringrazio per a casa del figlio con i consuoce- vevano e che riuscivano a farci via di mezzo tra la puja, l’of ferta di “fare qualcosa di buono”, ritrovatisi è fondato su una pietra scartata: Gesù
tutto quello che hai fatto per me e rituale induista, e l’eucarestia. Una invece a vivere un’esperienza trauma- Cristo.
ri e a mezzanotte si son dati gli rimanere con la bocca aperta. scelta che consente a tutti, anche ai tica. Ho capito allora, che se voglio
contestualmente Ti chiedo di
auguri con ricco scambio di Non esisteva babbo natale, “credenti non religiosi”, la condivisio- “ Perché? La risposta è che prima di salvarmi devo mettermi con gli ultimi,
continuare, nei prossimi giorni, a
doni. ma la cara befana che ci porta- ne. poter agir e il bene occorr e una i lebbrosi, perché loro sono i “poveri
starmi vicino, unitamente alla mia Ci troviamo nell’ ashram creato trasformazione interior e o una cristi “ che ora soffrono, come Cristo
ed alla Tua famiglia ed a tutte le Nessuno però ha tolto va i doni o il carbone, e sul venticinque anni fa da padre Carlo personale conversione: tutti devono ha sofferto per noi, per salvarci.
persone che Ti conoscono. l'ovatta dal corpicino del presepe c'erano tanti piccoli Torriani, missionario del PIME, per prima cosa far e esperienza dei Ogni volta che vengo in Italia, ho
Tra le molte persone oggi presenti nell’area musulmana di Taloja propri limiti, della personale incapaci- l’impressione che il nostr o mondo
bambinello nella grotta del doni che si vincevano con la
insieme a Te, sono certo che un (Bombay). Qui padre Carlo si è tà, della pr opria inutilità. Come occidentale stia soffocando nel
abbraccio affettuoso viene da tutti presepe per farlo nascere. Se tombola, era il rito con il quale fermato dopo i suoi primi 14 anni in ammonisce il Vangelo, “quando avete consumismo, che finirà per consumare
quelli che Ti apprezzano per le ne è accorta la padrona di casa si toglieva il presepe. India. Anni di studente di Scienze fatto il vostro dovere dite : non siamo questa nostra civiltà occidentale.
ripetizioni di matematica e fisica il giorno dopo. Quanti ricordi ed emozioni sociali, un anno trascorso in uno slum, che servi inutili ”.E padr e Carlo che, Non ricordo più perché sono partito
che tu davi, in alcuni pomeriggi in tra i lebbrosi e nella povertà estrema, nello slum ha conosciuto l’angoscia 27 anni fa, ma so perché parto ora :
A casa di mio fratello oltre che noi bambini vivevamo in ancora anni come cercatore di malati di dell’essere inutili, pr osegue: ” non per salvare gli infedeli, ma per
questa parrocchia, ai ragazzi.
Nonno, ci aggiorniamo nei l'albero di natale si faceva quei giorni nell'attesa della lebbra con l’associazione per il L’esperienza dell’inutilità è qualcosa salvare me stesso mettendomi con gli
servizio del popolo, la Lok Seva che accade a tutti quelli che partono ultimi.”
prossimi giorni; a Te vorrei dedica- anche il presepe, quest'anno nascita di Gesù.
Sangam, fondata per curare i lebbrosi con grandi ideali e cr edo che sia Natale, notte di speranza e
re, più che un semplice saluto, un non c'era e anche lì non è nato Oggi non c'è più attesa, senza segregarli, nei loro luoghi di essenziale per mantenersi umili. Festa dell’amore!
grande applauso.
Gesù, ma solo auguri senza il emozione… non c'è nemmeno vita. Infine, Swarga Dwar, la “ Porta Soltanto dopo aver accettato la nostra Per chi vivrai questa notte?
Grazie a Te e a tuttiVoi presenti. del Cielo ”, un luogo di spiritualità e inutilità saremo in grado di accettar e Per te solo ? pover’uomo!
Tuo nipote, festeggiato. Gesù !
lavoro. Qui il lebbroso non è un di fare quel poco che è possibile”. Per i tuoi? Per i tuoi bambini?
Tiziano Chiumeo Il nostro caro Babbo Natale La mia non è una resa, ma una mendicante che chiede l’elemosina o E’ attraverso questo cammino, alla Va bene, ma non è abbastanza.
importato dagli U.S.A. la fa da dura costatazione, un' amara un ammalato che ha bisogno di servizi scuola dei lebbrosi, che Padre Torriani Il Natale deve essere un atto d’amore
sanitari; è un Giobbe, un profeta che ci sostiene di aver operato l’unica grande universale.
padrone su tutto ciò che si può realtà da sovvertire e credo
parla del nostro futuro: la morte. E ce conversione della sua vita. Quella di se Grazie a voi quel giorno, un vecchio
commerciare, comprare, che ne abbiamo la capacità. ne parla in nome di Dio, perché ci stesso, come disse all’uf ficiale non sarà più solo,
vendere, si è impadronito della Forse è presto pensare al ricorda che la morte non è la nostra fine inquirente poco prima di ottenere, un bambino sorriderà……
(come la lebbra non è stata la fine per forse anche grazie a questa risposta, la …..che dall’immenso braciere del
parola “Natale” ed ha fatto prossimo Natale, ma non è mai lui), la morte è come una porta: la cittadinanza indiana. Natale, sprizzi anche per loro una
scomparire il presepe con la troppo tardi far nascere Gesù porta del regno dei cieli. “Quando, per la Giornata Mondiale scintilla d’Amore.
sacra famiglia, è riuscito a in ogni momento nelle nostre Chi vive qui coltiva il riso, le cipolle dei Malati di lebbra, sono stato (R. Follereau)
per nutrirsi tutto l’anno, munge dalle chiamato a dare la mia testimonianza Il 30 gennaio 201 1 GIORNA TA
convertire noi cristiani nella case. bufale il latte necessario per i bambini, nelle scuole medie, mi sono sentito MONDIALE DEI MALA TI DI
nuova religione “più hai, più Parliamo ai nostri figli, rac- produce la marmellata di mango anche chiedere varie volte per ché sono LEBBRA, migliaia di volontari
consumi e meglio è”. contiamo le storie del piccolo per la vendita. andato in India, perché mi sono messo saranno presenti in tantissime piazze
La preghiera. Nell’ashram si prega a lavorare per i lebbr osi. Ogni volta italiane e anche sul sagrato della nostra
Da piccolo, ricordo quando noi Gesù, in fin dei conti, è nato da con tutti, perché la salvezza è per tutti. che mi sento fare questa domanda, non parrocchia per of frire “Il Miele della
bambini con le candele accese poco. Per questo nella cappelletta, una so come formular e la mia risposta. Solidarietà, il cui ricavato sarà
seguivamo nostro cugino con il Babbo Natale ? Mandiamolo... colonna centrale porta sulle sue Non perché mi mancano le motivazio- destinato ai ProgettiAIFO inAfrica, ed
facciate i simboli di tutte le principa- ni, ma per ché sono così molteplici e in Mozambico in particolare.
Bambinello e cantando “tu a far compagnia alla befana. li r eligioni, compresa l’animista, e personali che ho sempre paura di non Marilena Paltera
scendi dalle stelle” lo accom- Nicola perfino la falce e martello del movi- essere capito. Quando ero ragazzo ci Referente Gruppo AIFO di Bari
pagnavamo per farlo nascere mento laico dei lavoratori nel ‘900, dicevano che dobbiamo partire per Info 080 5026066 340 2439382
6 7
ba t t s
e i
S A C R A L I TA’ E L A I C I TA’ et ma
lI
te
r ri t o r i
o DEL LAVORO... CHE NON C’E’ Nonno Pasquale s
e
v
aL
la tu
tada la
l
voro
e

In principio Dio creò il cielo e la


terra. (Gen 1,1)
La nostra storia inizia con Dio al
Padre Nostro che passeggia nel
giardino di Eden tenendo sottobrac-
cio Adamo ed Eva ed amorevolmente
sarebbe stato a prima vista logico,
visto che uscivamo, (passati attraver-
so una guerra persa), da un regime
P asquale ci ha accompagnati in
questi ultimi quattr o anni,
iniziando all'età di 82 anni la sua
quelli qui oggi presenti, sia coloro
che non sono potuti intervenire
fisicamente).
siamo arrivati così presto, che il
lido era ancora chiuso).
· Girare tutta Roma in lungo e in
lavoro. spiegare loro le regole del vivere. C'è dittatoriale. attività di volontario del doposcuola. Queste non sono le mie “ultime largo, visitare tutti i monumenti e i
Creare, essere, separare, fare, piena sintonia tra il Creatore e le sue Ancora più sorprendente può Puntuale con la sua cartellina blu, parole” verso Te (per me sei sempre luoghi di maggiore interesse,
avvenire, plasmare, soffiare, benedi- creature che sono nude e non sentono rilevarsi il confronto con alcune ogni pomeriggio, per tutto il tempo che
ci ha donato è stato per i ragazzi un
presente, anche se è ovvio, in andare allo zoo, in bicicletta a villa
re, consacrare, piantare. Alcuni di vergogna perché il peccato non li ha Costituzioni di paesi stranieri. un'altra forma), bensì solo una serie borghese, in barca a remi nel
questi verbi ricorrono più volte nei ancora tentati. Ad esempio il primo articolo della segno continuo di gener osità e
attenzione. Pasquale non si limitava a di cose che ci tenevo a dirT i e che laghetto, pranzare al sacco fuori,
primi due capitoli della Genesi. Avverrà più tardi.Allora si romperà Costituzione Francese recita: "La forse non Ti ho mai detto esplicita- ecc….
Sono verbi del pensare e dell'agire. la relazione con Dio e la loro nudità si Francia è una Repubblica indivisibi- spiegare la matematica e la geometria,
ma desiderava che i ragazzi compren- mente. · Mania delle manie, salire in un
Dio lavora e, alla fine di ogni vestirà di dolore, sofferenza, sudore. le, laica, democratica e sociale. ".
dessero che i teor emi avevano una Molto di quello che sono io oggi autobus ed in metropolitana e farsi
giorno, controlla: "…. E Dio vide che Resta tuttavia intatta la sacralità Il primo emendamento della loro utilità e un loro fascino. Servivano (con tutti i difetti del caso è ovvio), il giro da capolinea a capolinea e
era cosa buona.” (Gen della missione da compiere che, Costituzione Americana dice: "Il per costruire oggetti, orientar ci nello
1,10.12.18.21.25); “Dio vide quanto attenzione, è antecedente al peccato Congresso non promulgherà leggi porta la Tua impronta: precisione ritorno (una volta fummo costretti a
spazio, tracciare percorsi. Intorno al maniacale nelle cose che faccio con farci il doppio giro in metropolitana
aveva fatto, ed ecco, era cosa molto originale: lavorare per soggiogare e che favoriscano qualsiasi religione, o suo tavolo si radunavano così giovani
buona.” (Gen 1,31). Ed infine riposa: dominare non in modo dispotico e che ne proibiscano la libera profes- maggiore voglia, interesse per tutto a Roma, perché mi ero scordato il
occhi curiosi che assistevano alle ciò che abbia qualcosa di tecnico e cappello nella cabina del macchini-
“Dio benedisse il settimo giorno e lo dissennato ma coltivare e custodire sione, o che limitino la libertà di evoluzioni della riga e del compasso
consacrò, perché in esso aveva con cura ed amore. Si può ben dire, parola, o di stampa; o il diritto delle con lo stesso incanto con cui si
scientifico, cura delle cose a cui sta, a cui Tu mi facesti accedere e
cessato da ogni lavoro che egli quindi, che il lavoro è una “fonda- persone di riunirsi pacificamente in seguono carte e foulard nelle mani di sono particolarmente af fezionato, l'unico modo per recuperarlo era
creando aveva fatto.” (Gen 2,3). mentale dimensione dell'umano assemblea, e di fare petizioni al un prestigiatore. “Pasquale, si tropp valori essenziali ed importanza aspettare che la metro arrivasse a
Certo, sono parole umane, che essere, con la quale la vita dell'uomo governo per riparazione di torti". fort”, era l'esclamazione finale che della famiglia. destinazione, per poi cambiare
tuttavia rivelano l'irresistibile è costruita ogni giorno” (Giovanni Valga ancora come esempio il accompagnava la risoluzione di Tra le migliaia di cose che insieme senso di marcia e tornare indietro).
passione del Sommo Costruttore per Paolo II, “Laborem Exercens”). primo articolo della Dichiarazione problemi impossibili. Poi, dopo aver abbiamo fatto, ne ricordo alcune · Appunto, farmi accedere,
l'uomo: e fu il Big Bang dell'amore. Tanto tempo dopo sarà lo stesso Universale dei Diritti dell'Uomo (10- mostrato l'anima contenuta nei er goli, che per me rappresentano molti fra i quando potevi, alle cabine di
Correndo il rischio di sembrare carpentiere Gesù a dare al lavoro 12-1948): "T utti gli esseri umani compassi e goniometri, cer cando di momenti più belli della mia vita e comando e nei locomotori di treni,
blasfemi si potrebbe dire che Dio si regale dignità lavorando con nascono liberi ed eguali in dignità e non essere osservato, li regalava ai cioè: metropolitane, cumane, funicolari,
auto-realizza e si auto-rivela lavoran- Giuseppe a Nazareth (Mc 6,2-3 e Mt diritti. Essi sono dotati di ragione e di ragazzi. A noi tutti del doposcuola · Nel primo anno a Roma, trovarTi ecc. anche quando non Te lo
do e ….donando. Altri quattro verbi 13,55) e scegliendo poi i suoi primi coscienza e devono agire gli uni manca molto nonno Pasquale, ci nella chiesa vicino P.zza di Spagna, chiedevo, perché sapevi che era una
indicano con precisione quale sia il discepoli mentre erano al lavoro (Mt verso gli altri in spirito di fratellan- manca non solo il suo aiuto quotidia-
no, ma soprattutto l'incoraggiamento
ogni mattina, verso le ore 07:30 da mia passione e grande desiderio.
dono e quale sia la missione che ne 4,18-22; Mt 9,9; Mc 1,16-20). za.". dove poi mi accompagnavi a piedi a · Nel periodo che io ero a Napoli,
deriva. Il primo articolo della Costituzione Quasi tutte le Costituzioni, nei a cr edere sempr e e comunque nei
giovani. Circa due mesi fa mi telefonò. scuola per poi venirmi a riprendere darci appuntamento, quando venivi
“Dio creò l'uomo a sua immagine;a Italiana (22-12-1947) inizia con le preamboli o esplicitamente nei primi e lasciarmi sotto casa, tutti i giorni a trovarmi da Roma, alla testa del
Con voce soffer ente mi pr egò di
immagine di Dio lo cr eò; maschio e seguenti parole: ”L'Italia è una articoli, fanno riferimento ai valori dal Lunedì alVenerdì. binario n.15 della S tazione di
salutare tutti i ragazzi e i volontari e mi
femmina li cr eò. Dio li benedisse e Repubblica democratica fondata sul della Rivoluzione Francese: Libertà, assicurò che si sar ebbe ripr eso e · Nel secondo e terzo anno a Napoli Centrale o al binario 3 e 4 di
disse loro: «Siate fecondi e moltipli- lavoro”. Uguaglianza, Fraternità. sarebbe tornato a salutar e i ragazzi. Roma, parlare del più e del meno quella di Mergellina per poi andare
catevi, riempite la terra; soggiogate- Nell'articolo quarto questo princi- La Costituzione Italiana ne aggiun- Noi Pasquale ti aspettiamo ogni nel tragitto in macchina da casa alla insieme a casa con l'autobus o la
la e dominate sui... »”. (Gen1,27-28) pio fondamentale viene raf forzato e ge uno e lo mette al primo posto: il pomeriggio pr ovando a studiar e nel
“Il Signore Dio prese l'uomo e lo chiarito: “La Repubblica riconosce a Lavoro. scuola media e viceversa, ogni funicolare.
modo che tu ci hai indicato. giorno, e vedere la Tua auto par- · Nello stesso periodo, prendere da
pose nel giardino di Eden, perché lo tutti i cittadini il diritto al lavoro e Sembra quasi che i Costituenti Riportiamo di seguito la testimo-
coltivasse e lo custodisse. ” (Gen promuove le condizioni che rendano volessero af fermare che senza cheggiata all'uscita di scuola, solo il treno il fine settimana (dopo
nianza che suo nipote ha letto durante
2,15). effettivo questo diritto. Ogni cittadi- Lavoro non può esserci per ogni la Messa delle sue esequie.
sempre in perfetto orario preciso scuola, di corsa per paura di perder-
Il Sommo Artigiano dona all'uomo, no ha il dovere di svolgere, secondo singola persona né Libertà, né come un orologio svizzero. lo) per venire da Te e nonna a
fatto a sua immagine e somiglianza, le proprie possibilità e la propria Uguaglianza, né Fraternità. · Insegnarmi a guidare all'età di Roma, dove Tu venivi a prendermi
tutta l'opera della Creazione e gli
passa il testimone: “Gli hai dato
potere sulle opere delle tue mani,
scelta, un'attività o una funzione che
concorra al progresso materiale o
spirituale della società.”.
E' importante sottolineare come la
nostra Costituzione oltre a parlare del
diritto al lavoro, specifichi anche il
N onno,
questi che sto per leggere
sono alcuni pensieri che ioTiziano,
14/15 anni la Tua Fiat Mirafiori
rossa, consapevole del popò che ci
avrebbero fatto se una pattuglia ci
alla stazione per poi riaccompa-
gnarmi in treno fino Napoli il
lunedì mattina; in quello stesso
tutto hai posto sotto i suoi piedi” (Sal Può sembrare stupefacente che i dovere di ogni cittadino di svolgere: tuo nipote, ho ritenuto di dedicarTi; avesse beccato… momento ci salutavamo in stazio-
8,7). nostri Padri Costituenti abbiano "... un'attività o una funzione che in questo senso, credo di poter · Andare durante il periodo estivo, ne, io andavo di corsa a casa per
“Ecco Io ho portato a termine il mio scelto come primo valore dell'Italia concorra al progresso materiale e parlare anche a nome dei familiari e sulla spiaggia del Lido di Ostia pranzare e andare a scuola lo stesso
lavoro, ora tocca a voi, mi raccoman- Repubblicana e democratica il spirituale della società". di tutti quelli che Ti conoscono (sia dalla mattina prestissimo sino a pomeriggio e Tu riprendevi il treno
do!”. Pare quasi di vedere e sentire il Lavoro e non la Libertà, come Sembrerebbe una definizione del tarda sera (una volta addirittura
8 5
ba t t s

Parliamo di Concilio, perché... RI-SCIARPE


et e i
ma Bene Comune. Nessun lavoro,
s nessuna occupazione, nessun
lI
e l

alla festa di S. Marcello terri t o r i o


v e compito, nessuna professione, niente
ro è escluso purché concorra al progres-
aL lav o so materiale e spirituale della società.
d a
ta E' l'oggettivazione della dignità e
la tu
dell'eticità del lavoro. Solo

I
all'articolo 36 si specificherà che
... Fu uno spettacolo guardato dalla verso cui tende l'azione della Chiesa no in cuor loro” e, in generale, esiste anche, se non soprattutto, una l laboratorio“sArte della quelli più lenti di un mestiere
Luna, come disse papa Giovanni: “Si e, insieme, la fonte da cui promana “l'esperienza data da una più profon- soggettività del lavoro e che, chi lo
direbbe che persino la Luna si è ri-creazione” continua la antico che viene riscoperto,
tutta la sua virtù”: il resto, come disse da intelligenza delle cose spirituali”. effettua, “... ha diritto ad una retribu-
affrettata stasera, osservatela in alto, una volta san Tommaso delle sue zione proporzionata alla quantità e sua attività anche nel2011! Nei ridando una nuova vita a ciò che
a guardare questo spettacolo”. opere, “è paglia”. ... Pensò pluralistico: le altre qualità del suo lavoro e in ogni caso locali di via Salvemini, 2 tre solitamente viene considerato
denominazioni cristiane, ortodosse e sufficiente ad assicurare a sé e alla
... Rappresentò il papa con la ... Pensò concreto: le chiese sono protestanti, sono più ancora che famiglia un'esistenza libera e donne della comunità rom di “scarto o rifiuto”. L'obiettivo
carezza della mano e non con la quelle locali, dove noi viviamo, chiese, “comunioni cristiane”: e dignitosa.”. Bari-Japigia, affiancate dai più alto di questa esperienza è
bacchetta in mano: né la bacchetta mentre la chiesa universale, il popolo allora camminiamo mano nella Il Concilio Vaticano II nella
magica né quella del maestro che dà ragazzi dell'associazione “Ri- la costruzione di una realtà
di Dio, si presenta piuttosto come “un mano. "Gaudium et Spes " (67) af ferma:
le bacchettate ai bambini. “Date una popolo adunato nell'unità del Padre, “Con il lavoro, l'uomo provvede belle, la nuova vita delle cose”, lavorativa stabile per le tre
carezza ai vostri bambini e dite: del Figlio e dello Spirito Santo”. ... Pensò liberale: la libertà religiosa abitualmente al sostentamento trasformano scarti di tessuto sarte, che vogliono impegnarsi
questa è la carezza del papa. non è anatema ma “è in piena rispon- proprio e dei suoi familiari, comuni-
Troverete qualche lacrima da denza con la libertà ca con gli altri, rende un servizio agli in bellissimi abiti e accessori; proprio come hanno fatto i loro
asciugare, dite una parola propria dell'atto di fede uomini suoi fratelli e può praticare lavorano con entusiasmo e uomini con la cooperativa
buona: il papa è con noi, cristiana”: perciò la verità una vera carità e collaborare attiva-
specialmente nelle ore della perseveranza, cercando di Artezian.
(i valori ritenuti non mente al completamento della divina
tristezza e dell'amarezza”. negoziabili) va affermata creazione.”. E dopo aver ricordato migliorare le proprie abilità Sabato 15 gennaio e domeni-
non con la legge, “con che Gesù “ha conferito al lavoro una manuali e creative, in un per- ca 16 gennaio le “sArte della
... Il Concilio seguì il “papa un'azione coercitiva, né elevatissima dignità, lavorando con
buono” e ripeté: “Le gioie e con artifizi indegni del le proprie mani a Nazareth.” aggiun- corso di condivisione ed eman- Ri-creazione” saranno presen-
le speranze, le tristezze e le Vangelo, ma anzitutto ge: “Di qui discendono, per ciascun cipazione che è iniziato a ti alla festa di S. Marcello con
angosce degli uomini con la forza della Parola uomo, il dovere di lavorare fedel-
d'oggi, dei poveri soprattut- settembre 2009. A scandire i un banchetto, al quale sarà
di Dio”. mente, come pure il diritto al lavo-
to e di tutti coloro che ro.”. tempi del laboratorio non sono possibile acquistare delle
soffrono, sono pure le gioie e ... Pensò una Chiesa Parlando di lavoro, qui ed ora, certo i ritmi a cui marcia la originalissime e raffinate
le speranze, le tristezze e le povera, che non deve dovremmo usare i seguenti termini:
angosce dei discepoli di porre “la sua speranza nei crisi, flessibilità, precarietà, cassa nostra società basata su una sciarpe per i freddi mesi che ci
Cristo”. privilegi of fertigli integrazione, chiusura di attività, produzione senza limiti, ma aspettano!
dall'autorità civile. Anzi globalizzazione, delocalizzazione,
... Pensò positivo: via i essa rinunzierà disoccupazione, contratti a termine,
profeti di sventura, niente all'esercizio di cederti contratti atipici, disdetta contratto e
nemici ad ogni angolo, “anzi diritti legittimamente tante altre parole vecchie e nuove che
la chiesa confessa che molto acquisiti, ove constatasse comunque ricordano il passato e ci
giovamento le è venuto e le che il loro uso potesse far proiettano in un futuro senza certez-
può venire perfino a motivo dubitare della sincerità ze.
della opposizione di quanti ... Pensò realistico: attenzione alla della sua testimonianza”. A nessuno “Se costui, (il lavoratore) costretto
la avversano o la perseguitano”. realtà quotidiana, non solo alle fischiano le orecchie? dalla necessità o per timore di
Scritture, perché altrimenti non peggio, accetta patti più duri i quali,
... Pensò evolutivo: “il presente capiamo la volontà di Dio: infatti, la ... Non sappiamo se e quando ci sarà perché imposti dal proprietario o
turbamento degli animi e la trasfor- sua “rivelazione avviene con eventi e un concilio vaticano III. Possiamo dall'imprenditore, volenti o nolenti
mazione delle condizioni di vita” non parole intimamente connessi”. permetterci di trascurare il secondo? debbono essere accettati, è chiaro
dipendono da chissà quale maledi- Teniamocelo stretto. che subisce una violenza, contro la
zione divina ma dal passaggio “da ... Pensò costruttivo: la Tradizione quale la giustizia protesta.”.
una concezione piuttosto statica ecclesiale per crescere ha bisogno Nicola Colaianni Sembrano parole scritte oggi ed
dell'ordine ad una concezione più contemporaneamente di tre gambe: invece le ha scritte papa Leone XIII
dinamica ed evolutiva”. non solo “la predicazione di coloro Martedì 18 alle ore 20:15 discuteremo nell'enciclica Rerum Novarum
che con la successione episcopale con mons. Agostino Marchetto di “perché (capitolo 34 penultimo capoverso) il
... Pensò essenziale: in fondo in hanno ricevuto un carisma certo di parlare ancora di Concilio oggi”. Siete 15 maggio 1891.
fondo, ciò che conta per i credenti è la verità”, ma anche “la riflessione e lo tutti invitati! Mario Lamanna
liturgia, perché essa “è il culmine studio dei credenti, i quali le medita-
4 9
È in arrivo...
ba t t s
et e i
ma
s

Una Biblioteca carica di Libri!!!


lI e l
v e
te o aL la voro
r ri t o r i ta da
la tu

F inalmente si comincia!!!!!
Finalmente, dopo tanto
faticare per arricchire la nostra
cui lo si è portato via… Ci teniamo
però a sottolineare che se un libro si
perde, si rovina o non viene ricon-
guardando con occhio attento al
meglio della produzione editoriale
per i più piccoli e sognando una
colorata Biblioteca di S tefano con segnato, la biblioteca richiederà il sezione dedicata ai genitori.Voi che
tanti titoli interessanti, le porte risarcimento della perdita subìta frequenterete la biblioteca potete
verranno spalancate a tutti coloro con l'acquisto di una copia identica, però aiutarci, presentando proposte
vorranno venirci a trovare per quando è possibile, o con altra dello e idee per migliorare questo servi-
scegliersi con comodo un bel libro stesso valore segnalata dalla zio, suggerendoci l'acquisto di libri
da chiedere in prestito e leggere a biblioteca. non posseduti dalla biblioteca o
casa con calma o in biblioteca con Tanta gente della comunità, donandoci dei testi che ritenete
gli altri. importanti per la forma-
Ebbene sì da LUNEDI' zione dei ragazzi, testi a
10 GENNAIO ogni voi particolarmente cari,
giorno, dal lunedì al purché in ottime condizio-
venerdì, dalle ore 18,30 ni.
alle ore 20,30 la bibliote- I testi già presenti in
ca sarà aperta per acco- biblioteca sono stati
gliere grandi e piccoli tra accuratamente scelti e
le sue braccia,.. ops,.. valutati da personale
mura! competente e appassiona-
Per prendere un libro in to proprio perché voglia-
prestito sarà necessario mo che i ragazzi abbiano il
prima di tutto iscriversi meglio: è proprio per
(gratuitamente) presso di questo che ci riserviamo
noi facendosi accompa- di scegliere, tra il materia-
gnare da un genitore o un le che ci verrà donato,
parente che dovrà avere cosa utilizzare e cosa no,
con sé un documento di considerando non solo la
identità; se avete più di 12 validità dei contenuti o
anni, le altre volte che ci l'importanza del titolo, ma
verrete a trovare per anche quanto la grafica e
prendere o restituire un le eventuali illustrazioni
libro la presenza possano conquistare i
dell'adulto non sarà piccoli che hanno già
necessaria. difficoltà ad avvicinarsi
Sarà possibile ottenere alla lettura. Ciò rappre-
il prestito di un solo libro senta un'ulteriore atten-
per volta (per 30 giorni) e zione nei confronti dei
si potrà richiedere un secondo libro ognuno secondo le proprie capaci-
tà, ha contribuito a creare questo ragazzi, per questo vi chiediamo di
solo dopo aver restituito quello già fare voi stessi una prima valutazio-
in possesso. Nel caso in cui il lettore piccolo tesoro che è la Biblioteca di
Stefano per i ragazzi, quindi è ne nel caso in cui deciderete di
avrà bisogno di maggior tempo, donarci alcuni testi.
potrà richiedere una proroga del giusto che nessuno rovini o sottrag-
ga agli altri qualcosa che è ormai di E poi?... Nulla,… basta chiedere
prestito per ulteriori 15 giorni alle bibliotecarie e venire a curiosa-
venendo ad avvisarci in biblioteca tutti e serve a far crescere più
gioiosi e più ricchi piccoli e grandi. re… vi aspettiamo a braccia
Al termine del periodo di prestito aperte,… Anzi a libro aperto!
si dovrà restituire il libro alla La biblioteca sta partendo con un
biblioteca nelle stesse condizioni in numero di libri che non è grandissi-
mo, ma si propone di crescere Angela Resta
10 3
Tempo
noi cinque sorelle, quelle dei riflettere. L'affetto era sempre disinteressato e garanti- libero Non divida l'uomo ciò che “Credevo foste già sposati!”, partecipanti al coro
miei genitori, ma anche to. Facebook ha unito ovviamente anche gli amici perfidi che lo sanno
quelle immancabili degli Insegnando in una scuola nel centro città, sono poi benissimo che sono sposato da tre decenni, “Ma allora
a le amici che quotidianamente venuta in contatto, tramite alcuni dei miei alunni, con
i tori animavano la nostra casa, l'Istituto Sant'Antonio che li ospitava. Le suore della “Ma papàaaaaaaaaaaa… Nel tuo finora avete vissuto nel peccato?”, “Era ora che vi
E d profilo su Facebook non hai neanche regolarizzaste”, “Cosa aspettavate, di diventare
comprese quelle delle perso- carità si dedicavano con dedizione materna a tanti nonni?”.
ne che si prendevano cura di bambini, così ho conosciuto bimbi di tutte le nazioni, ai scritto che sei sposato con la mamma!”
quali ho aperto spesso e con naturalezza le porte della Ecco, io detesto Facebook. Ho aperto una mia pagina All'inizio ho cercato di rispondere spiegando, come ho
essa. fatto qui. Poi ce l'ho data su. E' inutile. E' una battaglia
Le voci erano diverse: i bambini parlavano il mia stessa casa. Tutti seduti intorno al tavolo, insieme solo perché si deve, col mestiere che faccio, essere
alle mie figlie, sedeva il bimbo nigeriano accanto trovati e poter trovare chiunque dentro la rete sociale. impari. Facebook ha sempre ragione: è lui che sancisce
linguaggio dei bambini attraverso i giochi che spesso si cosa è vero e cosa no, chi sei e chi non sei. Puoi anche
inventavano, i grandi si “ raccontavano”, si scambiava- all'italiano dai capelli rosso fuoco, la cinesina accanto Ma di me ho pubblicato volutamente meno informazio-
no i vissuti della giornata. all'indiano; in casa si è respirata, così, aria di “famiglia ni possibili, e una sola foto. Però quando mia figlia, con essere sposato da trent'anni davanti a Dio e agli uomini,
Le persone che si prendevano cura della casa allargata”, anche se non proprio nella comune accezio- tono scandalizzato, mi ha rimproverato la ver gognosa ma sei ancora single finché non ti sposi davanti a
accoglievano, vigilavano con discrezione, partecipava- ne in cui oggi si intende la famiglia. disaffettività coniugale elettronica, mi sono sentito un Facebook.
no, anzi si sentivano parte integrante della famiglia, alle Sono passate da casa, Gloria, una bimba nigeriana E allora m'arrendo. Però a questo punto pretendo i
che abbiamo visto crescere quasi in casa nostra, e poi, in po' in colpa. Allora ho provveduto a completare il mio
quali si affiancavano due donne anziane che avevano profilo. “Coniugato con Daniela”.Che in fondo è una regali di nozze da tutti quelli che mi hanno mandato i
visto crescere mia madre nella sua casa paterna, poi noi, estate, alcune lettrici di francese che, finché non messaggi di felicitazioni. Virtuale un corno, mica ve la
trovavano alloggio dalla Francia in Italia, erano ospiti cosa che sanno tutti, anche perché tra un paio di setti-
e la nostra casa era anche la loro. mane festeggeremo i trent'anni di matrimonio. potete cavare così.
presso di noi.
Bambini, adulti, anziani coabitavano nella mia casa Ognuno ha raccontato la sua storia, il proprio E zac! Rapido come un lampo, Fb ha spedito a tutti i Michele Smargiassi
paterna. Le voci erano diverse ma riecheggiano in bagaglio di vita. miei “amici” la notifica: “Michele ha cambiato la sua (BLOG Bologna C@rogna)
armonia senza che nessuna si sovrapponesse all'altra, Un momento veramente significativo per me è stato
quasi in un intreccio sinfonico e il tutto formava una situazione sentimentale. Ora è sposato”.
l'ingresso in casa di Selemuna. Entrata come collabora- Bene, è stata una giornata dura. I messaggi pubblici e le
“grande famiglia”, mai chiusa nel proprio recinto, trice domestica, è stata presto per tutti noi una figura dai Orizzontali:
sempre aperta all'accoglienza in perfetta integrazione. email private hanno cominciato a piovere già dopo
tratti speciali. Quando terminava il suo lavoro, le pochi minuti. “Congratulazioni!”, “Non sapevo!”, 1) Si in inglese
Nella casa calava il silenzio assoluto solo la sera, chiedevo di sedere con noi, perché volevo ascoltarla. 3) Stati Uniti d'America
quando mia madre esigeva che non si andasse a letto Attraverso lei l'Etiopia e l'Africa sono entrate in casa 6) E così via…
troppo tardi. nostra, con la descrizione di paesaggi lontani e scono- 1 2 3 4 5 9) Curriculum Vitae
Noi bambini aspettavamo con ansia le festività in sciuti a tutti noi. La sua storia, fatta anche di guerra e 10) Lo è la casa ospitata nella nostra
occasione delle quali in casa si preparavano grandi prigionia, presentata da lei era molto più di quella letta comunità
feste. A Carnevale ci si vestiva a maschera e nella nostra nei libri. Il tutto incantava anche le mie figlie, che 6 7 8 9 12) Stato di comodità, benessere,
lunga sfilata si può dire che si potevano “leggere” i vivevano con la loro immaginazione quelle sue storie comfort
nomi dei diversi mestieri del tempo attraverso i parteci- 13) Doppie in torrone
fatte di costumi e tradizioni, ma anche sof ferenze 14) Legge Regionale
panti: il figlio del contadino, del fabbro, del ciabattino, sconosciute alla nostra vita quotidiana, che Selemuna 10 11
dell'insegnante, del medico, dell'avvocato, tutti acco- 15) Frutto tropicale dalla buccia dura
ammantava del suo senso di profonda spiritualità, il e legnosa
munati dalla gioia di vivere insieme quel momento e di vissuto della propria religione, il vivere il mondo della
portare agli altri la nostra allegria di mascherine. 12 13 17) Le prime nel dio dei venti
natura e degli animali. 18) Azione Cattolica
Quando in estate si andava in vacanza al mare o in Con lei condivido tutt'oggi la gioia di prendere un tè 19) Contrapposto al profano
campagna, la famiglia, già numerosa di per sé, si preparato a casa sua e sorseggiato insieme secondo i 21) Saluto romano a Maria
arricchiva sempre di una nostra cuginetta o di una canoni della sua terra, o il gustare piatti della cucina 14 15 16
22) Sigla automobilistica di Ancona
nostra amica con cui condividere le vacanze. etiope, o semplicemente lo scambio di una conoscenza 24) La Molagenchi ausiliaria della
I ricordi sono tanti, non potrei enumerarli, ma li più approfondita delle reciproche tradizioni. La nostra casa famiglia parrocchiale
17 18
porto tutti dentro di me come un patrimonio prezioso da è un'amicizia profonda, che costruiamo insieme da
cui ho attinto. Così, crescendo, ho potuto capire che quasi venti anni. Verticali:
l'apertura all'altro è un arricchimento reciproco, è Credo che debba molto ai miei genitori se non ho 2) Sono 4 nelle carte francesi
19 20
“tessere insieme” qualsiasi aspetto della vita; la chiusu- mai alzato muri nei rapporti con l'altro. Fondamentale 4) Poco intelligente
ra e le barriere portano divisione, inaridimento, il Nulla. perché nasca l'attitudine all'accoglienza, alla “diversi- 5) Persona con eccessiva misura
Da adulta, il mio mondo sono stati i bambini, in tà”, è quindi la famiglia. E' un valore che non si dovreb- nello spendere
21 22 23
famiglia come nel mio lavoro di insegnante. E certa- be trascurare nel percorso educativo, poiché la persona 7) Cognome di Milena, educatrice
mente devo molto ai vissuti dell'infanzia se ho fatto in aperta all'accoglienza, conoscerà sempre la gioia di presso la casa famiglia
parrocchiale
questo campo delle indimenticabili esperienze. costruire insieme, e “tante” persone aperte 24 8) I n i z i a l i d e l l ' a u t o r e d e l l a
Diversi anni fa, appena giunta a Bari, fui chiamata all'accoglienza contribuiranno a tessere le maglie di un commedia “La Locandiera”
ad insegnare in uno dei quartieri allora disagiati della tessuto sociale che, se variegato ma integrato, potrà 10) Farfalla notturna
città. Dopo un primo impatto traumatico, volli rimanere arricchire, mai impoverire ogni aspetto del mondo in 11) Acerbo
dieci anni a svolgere proprio lì il mio lavoro perché le cui ci muoviamo, vicino o lontano che sia. 16) Lo divenne il verbo per venire ad
diverse realtà con cui interagivo mi facevano toccare a Flora De Vergori abitare in mezzo a noi
volte da vicino diverse problematiche familiari diffici- 16) carne 19) set 20) car 23) BA
19) Luogo dove si girano le riprese di
li, al quale mi sono avvicinata con rispetto. Così, ho Flora darà la sua testimonianza assieme ad alcuni verticali: 2) semi 4) sciocco 5) avaro 7) Ciocca 8) CG (Carlo Goldoni) 10) falena 11) agro
un film
scoperto che anche i cosiddetti “disagiati”, potevano migranti domenica 16 gennaio, (pomeriggio), presso la eo 18) AC 19) Sacro 21) AVE 22) AN 24) Teresa
20) Auto in inglese
dirmi qualcosa, e comunque la mia vicinanza (a volte parrocchia di S.Antonio in occasione della Giornata Mondiale 23) Bottalico Angelo, strepitoso
orizzontali: 1) Yes 3) USA 6) ecc 9) cv 10) Famiglia 12) agio 13) or 14) l.r. 15) cocco 17)

andando nelle case) più che dare, riceveva molto su cui del Migrante. pianista della nostra comunità
Soluzioni:

2 11