Sei sulla pagina 1di 23

LE FASI DEL PIANO STRATEGICO

● 1° gennaio 2015 NASCE LA CITTA’ METROPOLITANA

● 2015-2018 - Dalla visione ai progetti bandiera


Il Patto per la Città Metropolitana di Bari, la co-pianificazione

● 2019-2020 - Dai progetti bandiera a


Lezioni apprese, le idee e i progetti dei Giovani Talenti, la partecipazione

● 2021-2030 - Piano Strategico Metropolitano


L’attuazione, il parco progetti, il ciclo di programmazione 2021-2027
IL REGOLAMENTO PER LA PARTECIPAZIONE

La partecipazione ai processi decisionali del PSM è stata istituzionalizzata con


l’approvazione del Regolamento per la Partecipazione Individuale e Collettiva
che istituisce 3 tavoli metropolitani di partecipazione:
● Tavolo Interistituzionale della Città Metropolitana di Bari
● Tavolo delle Associazioni e della Cittadinanza Attiva
● Tavolo dei Talenti e delle Nuove Generazioni
e il Comitato Economico Sociale con ruolo consultivo permanente.
GLI ORGANI DI ACCOMPAGNAMENTO

In supporto agli attori del processo decisionale del PSM è affiancato, in qualità di
supporto tecnico e validazione scientifica:
● Tutor del Tavolo dei Talenti e delle Nuove Generazioni
● Comitato Tecnico Scientifico
● Comitato di Indirizzo con ruolo di indirizzo culturale permanente.
LA GOVERNANCE DEL PROCESSO

Comitato di Indirizzo Comitato Economico Sociale

Comitato Tecnico TAVOLO DEI TALENTI E


Tutor
Scientifico DELLE NUOVE GENERAZIONI

AZIONI DI PIANI
CAMBIAMENTO Piattaforma “Partecipa” Position paper DI AZIONE
SOCIALE SETTORIALI

TAVOLO DELLE ASSOCIAZIONI


E DELLA CITTADINANZA ATTIVA TAVOLO INTERISTITUZIONALE
IL PROGRAMMA DEL PROCESSO

- Revisione dello stato dell’arte


- Percorso formativo con
approfondimenti tematici - Confronto tra i tavoli del modello di
governance e gli organi di
accompagnamento - Redazione dei Piani d’Azione degli 11
- Attivazione forum tematici della assi strategici
piattaforma Partecipa - Sperimentazione e animazione
- Co-progettazione dei tavoli tematici territoriale
- Disseminazione sui territori
GLI 11 ASSI STRATEGICI

RIGENERAZIONE URBANA
1 AGENDA DIGITALE 7 E SOCIALE DELLE PERIFERIE

RIQUALIFICAZIONE URBANA
2 MOBILITÀ SOSTENIBILE 8 E SOCIALE DEI CENTRI STORICI

ATTRATTORI NATURALI
3 E CULTURALI 9 AGRICOLTURA 4.0

ISTRUZIONE, LAVORO E ENERGIA SOSTENIBILE E


4 INNOVAZIONE SOCIALE 10 CAMBIAMENTI CLIMATICI

HOUSING SOCIALE E INCLUSIONE


5 ATTIVA
11 INDUSTRIA 4.0

6 WATERFRONT METROPOLITANO
L’EVENTO ZERO: BARI, 5-6 SETTEMBRE

OBIETTIVO.
● Presentazione del Percorso Partecipativo
● Condivisione delle basi della conoscenza del Piano strategico
● Co-definire una traccia che guiderà tutto il percorso successivo

OUTPUT.
MAPPA ESPERIENZIALE E DOMANDE APERTE

GRUPPI DI LAVORO.
● Lavoro e Giovani
● Innovazione Sociale e Conoscenza
● Bellezza e Attrattività del Territorio (2)
● Qualità della Vita e dell’Ambiente
L’EVENTO ZERO: LA VISION DELLE NUOVE GENERAZIONI

BELLEZZA E ATTRATTIVITÀ DEL TERRITORIO / 1.


L’EVENTO ZERO: LA VISION DELLE NUOVE GENERAZIONI

BELLEZZA E ATTRATTIVITÀ DEL TERRITORIO / 1.

LA VISIONE: UN TERRITORIO FACILE

● Come conciliare una visione di sviluppo territoriale rispettosa e


consapevole delle specificità culturali, ‘lenta’, delicata e ambientalmente
compatibile, con la sostenibilità economica che la piccola imprenditoria
turistica richiede?

● È possibile costruire una rete territoriale delle occasioni e dei valori, che
sfrutti la forza propulsiva della città di Bari senza indebolire il resto dei
suoi nodi?
L’EVENTO ZERO: LA VISION DELLE NUOVE GENERAZIONI

BELLEZZA E ATTRATTIVITÀ DEL TERRITORIO / 2


L’EVENTO ZERO: LA VISION DELLE NUOVE GENERAZIONI

BELLEZZA E ATTRATTIVITÀ DEL TERRITORIO / 2


ATTRATTIVITÀ DELLE BELLEZZE DEL TERRITORIO

Siete disposti a collaborare* per una


gestione integrata** delle politiche***?
* in senso orizzontale (tra le Amministrazioni dei 41 Comuni) e verticale
(con professionisti e imprese dei vari settori, associazioni e cittadini)
** che garantisce l’inclusività, la connettività e la condivisione
*** dalle scelte alle azioni
L’EVENTO ZERO: LA VISION DELLE NUOVE GENERAZIONI

INNOVAZIONE SOCIALE E CONOSCENZA


L’EVENTO ZERO: LA VISION DELLE NUOVE GENERAZIONI

INNOVAZIONE SOCIALE E CONOSCENZA

Può il piano* dare il la**


ad un’orchestra metropolitana***?
(dell’innovazione sociale e della conoscenza)

* il piano come il piano forte dell’orchestra


** come il primo violino dare l’impulso, l’avvio
*** ad una strategia armonica e sincronizzata, corale
L’EVENTO ZERO: LA VISION DELLE NUOVE GENERAZIONI

QUALITÀ DELLA VITA E DELL’AMBIENTE.


L’EVENTO ZERO: LA VISION DELLE NUOVE GENERAZIONI

QUALITÀ DELLA VITA E DELL’AMBIENTE.

● Può il piano mettere in discussione l’attuale modello di


sviluppo del territorio, riconoscendo le criticità locali come
risorse?

● Può la comunità metropolitana mettere in rete le singole


identità superando i confini?
L’EVENTO ZERO: LA VISION DELLE NUOVE GENERAZIONI

GIOVANI E LAVORO
L’EVENTO ZERO: LA VISION DELLE NUOVE GENERAZIONI

GIOVANI E LAVORO

● Il nostro tavolo ha lavorato all’ideazione di prototipi utili ad incanalare la vostra energia per fare
meno fatica nel raggiungere l’obiettivo più grande di tutti: ridurre il tasso di disoccupazione
giovanile.

● È possibile pensare alla sinergia tra un ECOSISTEMA APERTO e una PIANIFICAZIONE


STIMOLANTE in cui tutti gli attori del mondo del lavoro accedono ad uno spazio facile da
intercettare, sia fisico che digitale?

Un luogo di incontro tra i professionisti, le comunità e i bisogni del territorio di riferimento:

un luogo in cui far nascere opportunità di formazione e di orientamento;


un luogo in cui poter scegliere se restare o tornare;
un luogo in cui alimentare l’economia circolare e garantire la capillarità.
LA FASE 1: IL TRASFERIMENTO DI CONOSCENZE

OTTOBRE - DICEMBRE: CICLO DI INCONTRI DI APPROFONDIMENTO TEMATICI

● Innovazione sociale nei processi di pianificazione strategica


● Lo spazio pubblico e le periferie
● La mobilità nell’area metropolitana di Bari
● La cultura nei processi di sviluppo locale
● Waterfront metropolitano e piani delle coste
● Turismo e cultura
● Industria 4.0 e nuovi processi produttivi
● Trasporti e Mobilità Sostenibile
● Paesaggio rurale e innovazione in Agricoltura
● Gestione del territorio ed Energie sostenibili
LA FASE 1: IL TRASFERIMENTO DI CONOSCENZE

OTTOBRE - DICEMBRE: CICLO DI INCONTRI DI APPROFONDIMENTO TEMATICI


LA FASE 2: LA CO-PROGETTAZIONE DIFFUSA

GENNAIO - FEBBRAIO: 2 EVENTI PUBBLICI DI CONFRONTO

● Tavolo Giovani > Tavolo Interistituzionale,


Tavolo Associazioni e Cittadinanza Attiva,
Comitato Economico Sociale

● Tavolo Giovani > Comitato Tecnico Scientifico


Comitato di Indirizzo,
Best practices Piani Strategici
LA FASE 2: LA CO-PROGETTAZIONE DIFFUSA

MARZO - MAGGIO: 3 INCONTRI DEI TAVOLI TEMATICI

● OBIETTIVO: Passare dai progetti bandiera


a politiche integrate

Tocca a noi!
LA FASE 2: LA CO-PROGETTAZIONE DIFFUSA

GIUGNO - SETTEMBRE: OUTPUT E DISSEMINAZIONE

● Position paper correlati alla redazione dei Piani


d’Azione degli 11 Assi Strategici

● Prototipazione di Azioni di cambiamento sociale