Sei sulla pagina 1di 2

UNITA 58 - I PRINCIPI I RICAVI E I DIVIDENDI

1 Da quale dato di quale documento inizia il calcolo per determinare il reddito


imponibile o la perdita fiscale di una società di capitali: Dall'utile o perdita del conto economico
2 Quale è il principio generale per imputare i ricavi nell'esercizio: La competenza
3 Per quanto tempo è deducibile la perdita fiscale dai redditi degli anni successivi:
Senza limiti di tempo
4 Quali sono i beni strumentali: Quelli che prestano la loro utilità in più esercizi
5 Le azioni di proprietà di una società possono generare ricavi per la stessa:
Si se sono iscritte nell'attivo circolante
6 Il dividendo è espressione della ricchezza prodotta dall'impresa: Sempre
7 In generale i ricavi comportano l'emissione di una fattura con o senza IVA: Con IVA
8 Quale è il principio per la tassazione dei dividendi di una società di capitali: Per cassa
9 In quale misura i dividendi provenienti da una società italiana non concorrono alla
formazione del reddito della società percipiente: 0,01
10 In quale esercizio una società deve effettuare una variazione in diminuzione del
reddito pari ai dividendi che le spettano:
Nell'esercizio in cui sono stati deliberati ma non pagati dalla società partecipata
UNITA 59 - I PROVENTI IMMOBILIARI E GLI INTERESSI ATTIVI
1 I proventi immobiliari come concorrono alla formazione del reddito:
Secondo il principio di competenza
2 Cosa genera la cessione di beni strumentale: Plusvalenza
3 Cosa rapprentano gli interessi attivi:
Rappresentano il frutto dell'investimento di una somma di denaro effettuato dall'impresa
4 Il costo dei beni strumentali come partecipa alla formazione del reddito:
In più esercizi in base alle quote di ammortamento fiscalmente ammesse
5 Chi stabilisce la misura delle quote di ammortamento fiscale:
Il Ministero delle Finanze con appositi Decreti
6 Definizione di interessi attivi moratori e loro tassazione:
Rappresentano gli interessi dovuti a seguito di inadenpimento di una obbligazione e possono
essere tassati per cassa
7 Definizione di interessi attivi corrispettivi e loro tassazione:
Rappresentano gli interessi concordati tra le parti per l'impego di somme di denaro e sono
tassati per competenza
8 Quale è la differenza tra beni merce e beni strumentali:
I beni merce formano oggetto dell'attività dell'impresa e generano ricavi i beni strumentali
partecipano all'attività fornendo la loro utilità in più esercizi e possono generare plusvalenza
9 Definizione di interessi attivi dilatori e loro tassazione:
Rappresentano gli interessi concordati tra le parti per il rinvio del termine di scadenza di una
obbligazione e sono tassati per competenza
10 Cosa genera la cessione di beni merce: Ricavo

UNITA 60 - LE PLUSVALENZE E LE SOPRAVVENIENZE ATTIVE


1 Quali beni possono determinare una plusvalenza: I beni strumentali
2 Le sopravvenienze attive si riferiscono da un evento dell'esercizio o di un esercizio
precedente: Ad almenno un esercizio precedente l'evento
3 In quante rate decrescenti si possono rateizzare le plusvalenze: In nessuna
4 La rinuncia dei soci ad un loro credito genera: Una sopravvenienza attiva non tassabile
5 Le plusvalenze possono essere tassate in modo rateizzato: Si a determinate condizioni
6 La sopravvenienza attiva può generarsi:
Dall'estizione di un debito registrato negli anni pregressi in misura inferiore a quella a suo
tempo contabilizzata
7 Se si realizza una plusvalenza si può ottenere una riduzione della tassazione:
Si se si verificano le condizioni per la rateizzazione e si rateizza
8 La cessione del contratto di leasing può generare: Una sopravvenienza attiva
9 Quale valore si assume per la determinazione della plusvalenza in caso di
autoconsumo di un bene: Il valore normale del bene
10 Le plusvalenze esenti in che misura concorrono a formare il reddito di esercizio:
5% se ricorrono delle condizioni