Sei sulla pagina 1di 15

Pierpaolo Romani

Calcio, etica e legalità


Calcio, etica e
legalità
Corso “CALCIO: regole, tecnica, storia e managemet

a cura di Pierpaolo Romani

Coordinatore nazionale dell’associazione “Avviso Pubblico” e


collaboratore dell’Associazione italiana calciatori
Calcio, etica e legalità:
di cosa parliamo?

• Calcio e mafia
• Calcioscommesse
• Calcio, educazione e formazione

© Pierpaolo Romani
Il valore e l’importanza
della conoscenza
Se non si studia, se non si hanno
interessi, non c’è crescita della persona.
Uno sportivo non deve essere Einstein,
ma un minimo ci devi provare a darti
degli strumenti e non solo a gonfiare il
portafoglio.
(Pietro Mennea)
© Pierpaolo Romani
Mappare la conoscenza

Per ogni argomento che ci interessa


esiste un rapporto, una serie di dati,
un’associazione, un’impresa, un mezzo
di comunicazione che se ne occupa.
Fare una mappa delle fonti della
conoscenza

© Pierpaolo Romani
Selezionare le informazioni

Oggi il problema non è la mancanza di


informazione, ma la SELEZIONE
dell’informazione e la COMPARAZIONE
delle notizie (fonti) riguardanti un certo
fatto
o fenomeno.

© Pierpaolo Romani
Calcio e società
• No separazione tra calcio e società
• Il calcio interpreta il contesto sociale
nel quale è inserito. A volte ne
anticipa le dinamiche innovative
• Per capire il calcio occorre conoscere
la società in cui esso è immerso

© Pierpaolo Romani
Calcio e società.
I dati dell’illegalità in Italia

• Corruzione: 60 miliardi (Corte dei Conti)

• Evasione fiscale: 120 miliardi (Ministero Economia)

• Mafie: più di 100 miliardi (Comm. Parl. Antimafia)

ILLEGALITA’ SISTEMICA

© Pierpaolo Romani
Corruzione ed evasione fiscale
L’Italia si trova al 72° posto nella classifica sulla
percezione della corruzione di Transparency
International. È considerata più corrotta di paesi
come: Ghana, Rwanda, Botswana, Bhutan
(Fonte: www.transparency.org)

A livello di evasione fiscale “l’Italia si colloca ai


primissimi posti della graduatoria
internazionale”. Alle spalle solo Messico e
Turchia (Luigi Giampaolino, Presidente Corte dei Conti)
© Pierpaolo Romani
+ illegalità – uguaglianza – credibilità
Il livello di sottrazione illegale e
criminale delle risorse pubbliche in Italia
è particolarmente elevato.
Questo contribuisce a negare diritti,
aumentare la disuguaglianza sociale,
alterare il funzionamento corretto della
democrazia, a far perdere credibilità al
nostro Paese e al calcio.

© Pierpaolo Romani
L’illegalità sconviene anche al calcio

+ ILLEGALITA’ -MENO SICUREZZA


- MENO CREDIBILITA’
+ CRIMINALITA’
- MENO SPONSOR
- MENO DIRITTI TV
- MENO POSTI DI LAVORO
- MENO CAPITALI CIRCOLANTI
(SALARI PIU’ BASSI)
Calcio e sport in Italia
e nel mondo
Dati

© Pierpaolo Romani
Il calcio: numeri a livello mondiale
• 1,6 miliardi di persone nel mondo sono interessate al
calcio
• 265 milioni di calciatori
• 4 milioni di allenatori + tecnici di staff
• 1 milione di arbitri e assistenti
• 1,7 milioni di squadre iscritte a tornei e campionati
ufficiali
(Fonte: G. Teotino, M. Uva, Il calcio ai tempi dello spread, Il Mulino, 2012; Figc, Report Calcio
2011)

© Pierpaolo Romani
Il calcio: numeri a livello nazionale
• Tesserati Figc: 1.359.167 (14% dirigenti, 2%
tecnici)

• Società: 14.451 (1% professionistiche,


78% dilettantistiche)
• Squadre: 70.329 (1% professionistiche,
23% dilettantistiche)
(Figc, Report Calcio 2013)

© Pierpaolo Romani
Quanti praticano sport in Italia
Nel 2012, in Italia, le persone di 3 anni e più che
dichiarano di praticare uno o più sport nel tempo libero
sono 18.284.000 (il 31,1% della popolazione nella
stessa fascia di età). Tra questi il 21,9% si dedica allo
sport in modo continuativo e il 9,2% in modo saltuario.
Coloro che pur non praticando uno sport svolgono
un’attività fisica sono 17 milioni e 154 mila (il 29,2%
della popolazione nella fascia di età considerata),
mentre i sedentari sono circa 23 milioni, pari al 39,2%
della popolazione di 3 anni e più.

© Pierpaolo Romani