Sei sulla pagina 1di 13

L’ordine leale di Wormwood

di Von Glitschka, Glitschka Studios

Von Glitschka vanta 20 anni di esperienza come senior


designer, direttore artistico e direttore creativo. Il suo stile
fresco ed esuberante, destinato a dipartimenti di grafica
in house e studi grafici medi e grandi, gli è valso
numerosi premi nell’ambito del design e
dell’illustrazione.

Nel 2002, Von ha avviato i Glitschka Studios, uno studio


grafico multisettoriale, con clienti quali General Motors,
Microsoft, Upper Deck, Hasbro e IBM.

La sua ispirazione per L’ordine leale di Wormwood:

“Non so mai dire quando o da dove arriverà l’ispirazione.


Il più delle volte viene catturata inizialmente da un
semplice scarabocchio. Quindi, in una fase successiva
prendo lo scarabocchio e lo trasformo in uno schizzo più
definito. Quando il disegno è esattamente come lo
voglio, mi limito ad acquisirlo dallo scanner e inizio a
creare il mio disegno vettoriale.

Il tema di questa illustrazione voleva avere lo scopo di


coinvolgere gli spettatori, facendoli riflettere sul suo
messaggio e leggere nell’opera il significato da essi
desiderato. Se mi chiedeste cosa significa secondo me, ve
lo direi, ma non lo avete ancora fatto.”

L’ordine leale di Wormwood è stato commissionato da Adobe e


creato usando il software Adobe® Illustrator® CS4 software.
Abbozzare il concetto: è il passo più
importante del processo creativo. Qui io
butto giù uno schizzo della mia idea. Notate
l’uso di foglietti adesivi. È un’abitudine che
ho sviluppato negli anni.

Disegnare lo schizzo rifinito: un


abbozzo non è altro che un abbozzo.
Una volta regolate le dimensioni, stampo
l’abbozzo ingrandito ed elaboro uno
schizzo ben definito. Non lascio spazio
per le congetture. Una volta entrato nel
mondo digitale, mi limito a costruire ciò
che ho disegnato. Faccio anche cambia-
menti in corso d’opera, se occorre.

Avere il lavoro già immaginato e com-


posto davanti a voi, migliora enorme-
mente il lavoro successivo e la forza
generale dell’opera.
Costruire la grafica vettoriale: inserisco il
file .tiff dello schizzo rifinito nel suo livello e
seleziono Template in Opzioni livello.
L’immagine viene automaticamente attenuata
e il livello viene bloccato. Su un nuovo livello,
inizio a costruire la mia opera vettoriale a
partire dallo schizzo.
Acquisire lo schizzo con lo
scanner: a questo punto Mi piace costruire tutte le principali forme
acquisisco lo schizzo rifinito vettoriali prima di iniziare a colorare. Coloro i
nel software Adobe® tratti magenta con spessore 0,5 punti. In
Photoshop® CS4 e lo salvo questo modo potrò successivamente
come file .tiff per inserirlo in
Illustrator come guida per il
lavoro.
Completare i tracciati: tutte le forme
vettoriali sono ora costruite e sono
quindi pronto per iniziare a colorare il
contenuto.
Organizzare il contenuto: la prima
parte dell’illustrazione da colorare è il
bordo del serpente.

Avendo già un’idea chiara del disegno


finito, posso pensare a organizzare bene
il contenuto. In questo modo posso
bloccare e isolare i vari elementi più
facilmente.

È una buona abitudine creativa e facilita


la gestione di file dal contenuto molto
complesso.
Costruire l’aspetto finale: inizio a
colorare il contenuto. Uso le nuove
funzioni di sfumatura ellittica e
trasparente di Illustrator.

Niente più strane maschere di


opacità e interpolazioni di forme.
Molto meglio.
Creare i meteoriti: ho applicato le sfumature
ai meteoriti usando il nuovo strumento
sfumatura, davvero intuitivo.

Dopo aver completato un meteorite, ho


creato uno stile grafico a partire da esso e
l’ho applicato alle forme vettoriali di base
degli altri due meteoriti per ottenere lo
stesso effetto.

Se guardate con attenzione, vedrete l’uso di


due effetti di Photoshop nel disegno. Il tutto
risulta estremamente semplice in Illustrator.
Controllare le sfumature: a questo
punto le sfumature possono essere
regolate direttamente sugli oggetti. Non
è necessario aprire un pannello per
modificarle, lo si può fare direttamente.
Controllo completo: i
nuovi controlli per le
sfumature consentono di
lavorare rapidamente
con più sfumature, con
utili feedback visivi nel
corso del lavoro.
Usare le nuove forme sfumate: la possibilità di
creare sfumature ellittiche, combinate con
modalità di fusione e trasparenze, consente di
aggiungere dettagli raffinati.

Confrontate questa immagine con quella finale e


notate l’effetto sull’opera generale.
Usare texture sul suolo: ho applicato una
texture di superficie al file, ne ho
impostato le dimensioni e l’ho colorata,
quindi l’ho applicata all’area di sfondo con
la funzione maschera di ritaglio.
Rendere le sfumature trasparenti:
i nuovi controlli di opacità per le
sfumature consentono di creare
facilmente l’effetto desiderato.

Con la combinazione di trasparenze


di sfumatura, sfumature ellittiche e
maschere di ritaglio, le possibilità
sono infinite.
Completare il lavoro: ecco l’aspetto finale.
Tutto ciò che vedete può essere facilmente
modificato. Potete apportare modifiche in
qualsiasi momento del processo creativo,
senza preoccuparvi troppo degli strumenti,
e concentrando invece tutta la vostra
attenzione sulla creatività.

Non è proprio questo che volete?

Adobe Systems Incorporated


345 Park Avenue
San Jose, CA 95110-2704
Adobe, il logo Adobe e Illustrator e Photoshop sono marchi registrati o marchi di Adobe Systems Incorporated negli Stati Uniti e/o in
USA
altri paesi. Tutti gli altri marchi appartengono ai rispettivi proprietari.
www.adobe.com
© 2008 Adobe Systems Incorporated. Tutti i diritti riservati.