Sei sulla pagina 1di 2

FONDAMENTI DI INGEGNERIA ELETTRICA ED ELETTRONICA

MODULO DI ELETTRONICA Esercizi Punteggio in 30-esimi


FIEE completo: 1,2,3,4
1, 2 ; Fino a 4
Esame del 14 FEBBRAIO 2014 3 ; Fino a 3
A.A. 2013-2014 4 ; Fino a 5

COGNOME:___________________________NOME: ___________________________MATR:__________

1. Indicare la risposta e motivarla sul foglio protocollo allegato 2. Indicare la risposta e motivarla sul foglio protocollo allegato
Supponendo che la tensione vi(t) sia un segnale periodico di Dato il seguente circuito, assumendo che il BJT abbia |VBE| in zona
periodo T = 0.1 ms e ampiezza di picco A=4 V, e che sia mandata attiva diretta pari a 0.7 V e β = 100, che il valore della tensione tra
in ingresso ad un filtro passa banda ideale (pendenza infinita) collettore e emettitore sia VCE = 10 V, la resistenza di base RB
come schematizzato in figura con frequenze di taglio fL= 19 kHz e risulta:
fH= 21 kHz, il segnale all’uscita del filtro risulta:
RB = 0.7 kΩ
Una sinusoide a frequenza f=19 kHz RB = 1.3 kΩ
Una sinusoide a frequenza f=20 kHz RC
RB = 330 kΩ
Una sinusoide a frequenza f=21 kHz RB = 130 kΩ 10 k Ω
Una tensione costante pari a 4 V RB = 20 kΩ
La somma di due sinusoidi RB
a f=19 kHz e f=21 kHz V 20 V
v (t)
i filtro CE
+ passa vu (t) 10 V
- 2V
banda

3. Indicare la risposta e motivarla sul foglio protocollo allegato 4. Svolgere sul foglio protocollo allegato
Dato il seguente circuito, in cui il convertitore analogico-digitale Dato il seguente circuito determinare:
(ADC) è a 12 bit con un campo di ingresso compreso tra 0 V e la a) Espressione e valore del guadagno vo/vi in continua (DC)
tensione di fondo scala VFS indicata, il valore della risoluzione di b) Espressione della funzione di risposta in frequenza
quantizzazione QVi per la tensione vi risulta: H(ω) = Vo(ω)/Vi(ω).

QVi = 0.341 V VFS = 4.096 V


Dipende dal valore di R R
Uscita 10 kΩ
QVi = 1 mV digitale + R2
QVi = 4.096 V v inADC
ADC v i (t) C
R - 50 nF 10 k Ω vo (t)
v 12 bit
i R1
1 kΩ

4
a) In continua in un condensatore non scorre corrente, dunque C è un circuito aperto. Il circuito si riduce ad
un amplificatore in configurazione non invertente con soli resistori. Nel resistore R non scorre corrente in
quanto le correnti di ingresso di un amplificatore operazionale sono per ipotesi nulle, dunque la tensione v+
all'ingresso non invertente dell'amplificatore operazionale è identica a vi indipendentemente da R. Pertanto, il
guadagno vo/vi in continua vale:
v o R1 + R 2 1 kΩ + 10 kΩ
= = = 11
vi R1 1 kΩ

b) Nel dominio della pulsazione ω, il circuito si presenta come la cascata di due blocchi: il primo costituito da
R e C che formano un filtro passivo passa basso, il secondo costituito da un amplificatore in configurazione non
invertente con guadagno (1+ R2/R1). Passando alle impedenze, la tensione Vo(ω) risulta dunque:
1 ⎛ R2 ⎞
Vo (ω) = Vi (ω) ⎜1 + ⎟
1 + jωRC ⎜⎝ R1 ⎟⎠
Pertanto, l'espressione della funzione di risposta in frequenza è:

Vo (ω) ⎛ R2 ⎞ 1
H (ω) = = ⎜⎜1 + ⎟⎟
Vi (ω) ⎝ R1 ⎠ 1 + jωRC
La funzione H(ω) ha la forma di quella di un filtro passa basso attivo. La frequenza di taglio è fC = 1/(2π RC) =
318.5 Hz.
Osservando inoltre che per ω=0, cioè in continua, la funzione H ha valore (1+ R2/R1) = 11, cioè H(0) = 11, si
ritrova coerentemente per altra via il risultato cui si era pervenuti al punto a).