Sei sulla pagina 1di 9

SL4i (2003), 93-102

M . PEREIRA

Alchimia occitanica e pseudolullismo alchemico.


Osservazioni in margine a una recente ricerca
E ' b e n n o t a 1 ' i m p o r t a n z a dei testi a l c h e m i c i a t t r i b u i t i ai d u e g r a n d i a u t o r i
catalani, R a m o n Llull e A r n a u d e V i l a n o v a , nella s t o r i a d e l T a l c h i m i a tardo-
m e d i e v a l e . T u t t a v i a , n o n o s t a n t e il r e c e n t e fiorire di studi sui tesli a b b i a m e s s o in
luce molti a s p e t t i i m p o r t a n t i d e l l e d o t t r i n e a l c h e m i c h e in essi e l a b o r a t e e in
particolare T a r t i c o l a t a c o n n e s s i o n e con p r o b l e m a t i c h e m e d i c h e e f a r m a c o l o g i c h e ,
focalizzata a t t o r n o alla ricerca a l c h e m i c a d e l T e l i x i r , gli autori di q u e s t e o p e r e n o n
sono stati identificati e il c o n t e s t o d e l l a loro p r o d u z i o n e e a n c o r a q u a s i c o m p l e -
tamente inesplorato.
Molti e l e m e n t i interessanti e m e r g o n o ora dallo studio di una filologa, S u z a n n e
1
Thiolier-Mejean, c h e m e t t e al c e n t r o della p r o p r i a a t t e n z i o n e a l c u n i testi m i n o r i
appartenenti al p e r i o d o e al l u o g o in cui si e b b e uno degli sviluppi piu significativi
deiralchimia nel m e d i o e v o : la r e g i o n e o c c i t a n i c a nel X I V s e c o l o , d o v e la
diffusione d e l T a r t e della t r a s m u t a z i o n c fu a m p l i s s i m a e s i c u r a m e n t e c o l l e g a t a con
quclla dcl m o v i m c n t o francescano spirituale, e d o v e m a t u r d sia sul p i a n o dottrinale
2
che su q u e l l o p r a t i c o - r i c e t t a r i s t i c o la c o n n e s s i o n e fra a l c h i m i a e medicina.
f a u t r i c e si o c c u p a d ' a l c h i m i a a p a r t i r e da un i n t e r e s s e f i l o l o g i c o - l i n g u i s t i c o p e r
i testi in l i n g u a d ' O c ; la s u a s c e l t a e a m p i a m e n t e m o t i v a t a p e r c h e , c o m e h a n n o
4
m e s s o in e v i d e n z a L o l a B a d i a ' e Lluis C i f u e n t e s , n u m e r o s i e i m p o r t a n t i testi
scientifici e, fra q u e s t i , un n u m e r o r i l e v a n t e di o p e r e a l c h e m i c h e , v e n n e r o scritti
o tradotti p r e c o c e m e n t e n e l l e l i n g u e r o m a n z e p a r l a t e n e l l a r e g i o n e p r o v e n z a l e ,

1
S. Thiolier-Mejean, AlchimteMedievaleenpays a"Oc, «Centre cTEnseignement et de Recherche
d' Oc n° 10» (Paris: Presses de 1'Universite de Paris-Sorbonne, 1999).
:
Su questo tema getta ampia hice un volume recentissimo, Alehimia e medicina, a e. di C.
Crisciani e A. Paravicini Bagliani, «Micrologus Library» 7 (Firenze. 2003).
' L. Badia, Texto.s eatalan.s tarilomedievais i «Ciencia de natiire.s» (Barcelona: Reial Academia
de Bones Lletres. 1996).
' L. Cifuenles i Comamala, La ciencia en cata/d a I Eilal Miljana i e/ Renaixement, «ColTeccio
Blaquerna» (Universitat de Barcelona - Universitat de les llles Balears, 2002).
94 MICHELA PEREIRA

r o s s i g l i o n e s e e c a t a l a n a . G i a alla fine del X I X sec. la p r e s e n z a di una « s c u o l a » di


a l c h i m i s t i in q u e s t e r e g i o n i e r a stata i p o t i z z a t a da M a r c e l i n B e r t h e l o l , lo s t o r i c o
della c h i m i c a cui si d e v e un l a v o r o p i o n i e r i s t i c o sulla storia d c l L a l c h i m i a e sulla
5
d o c u m e n t a z i o n e a n t i c a e m e d i e v a l e ad e s s a r e l a t i v a . N e l c o n t e s t o degli studi di
filologia r o m a n z a la n o t i z i a d a t a da B e r t h e l o t e r a stata r i p r e s a da C l o v i s Brunel
6
e, piii r e c e n t e m e n t e , nei Grundriss der Romanische Literatur des Mittelalters.
II forte i n t e r e s s e e m e r s o in q u e s t i u l t i m i a n n i p e r la p r o d u z i o n e s c i e n t i f i c a in
v o l g a r e h a r i p o r t a t o a l l a l u c e fra 1'altro 1'ipotesi di B e r t h e l o t , cui Suzanne
7
T h i o l i e r - M e j e a n si r i f e r i s c e e s p l i c i t a m e n t e nel s u o l a v o r o .
N e l l a p r o d u z i o n e a l c h e m i c a in v o l g a r e s p i c c a n o , c o m ' e n o t o , i testi attribuiti
ad A r n a u de V i l a n o v a e R a m o n Llull. Lo s t u d i o d e H ' a l c h i m i a a r n a l d i a n a e lulliana
ha c o n o s c i u t o n e H ' u l t i m o d e c e n n i o u n a forte r i p r e s a ad o p e r a , p e r il v e r s a n t e
a r n a l d i a n o , di un c o l l a b o r a t o r e d e l l a s t e s s a T h i o l i e r - M e j e a n , A n t o i n e C a l v e t , che
8
ha p u b b l i c a t o il Rosari, t e s t o o c c i t a n i c o del Rosarias a t t r i b u i t o ad A r n a u e
n u m e r o s i studi s u g l i altri testi del c o r p u s ; e di un g i o v a n e r i c e r c a t o r e c a t a l a n o ,
S e b a s t i a G i r a l t , c h e ha a n a l i z z a t o la t r a s m i s s i o n e di q u e s t e o p e r e nelle e d i z i o n i a
9
Stampa. Sul v e r s a n t e l u l l i a n o e t o c c a t o a chi s c r i v e r i p r e n d e r e in m a n o la
q u e s t i o n e del c o r p u s a l c h e m i c o a t t r i b u i t o a Llull e, c o n la c o l l a b o r a z i o n e di
B a r b a r a S p a g g i a r i , a n a l i z z a r e il r a p p o r t o fra t e s t o l a t i n o e t r a d u z i o n e c a t a l a n a
d e l L o p e r a piu a n t i c a e f o n d a n t e del c o r p u s p s e u d o l u l l i a n o , il Testamentum, cui
1
gli s v i l u p p i d e l l a r i c e r c a a l c h e m i c a nel M i d i s o n o c h i a r a m e n t e c o l l e g a t i . " In

5
M. Berthelot. «Sur quelques ecrits alchimiques, en langue provencale, se rattachant a 1'ecole
de Raymond Lulle», in La Chymie au Moyen Age (Paris, 1893; reprint: Amsterdam 1967).
6
Grundriss der roitianischen Liieraliiren des Millelaliers, 8/1: La litteralttrefrancaise aux XlVe
et XVe siec/es (Heidelberg, 1988). Didier Kahn, nel lavoro citato sotto (nota 17), osserva che questo
saggio e ormai superato: in effetti, alcuni recentissimi lavori dello stesso Kahn sono dedicali a tesli
in francese, per lo piii tuttavia risalenti ad epoca successiva a quella del primo diffondersi della
letteratura scicntifica in volgare, alcuni anzi atteslati solo in epoca rinascimentale.
7
Aleliiinie Medievale. p. 19. L'interesse per la letteratura alchemica in volgare e ben
esemplificato nel volume monografico di «Early Science and Mcdicine» IV, 1999, curato da Linda
Voigts; mi sia permesso di ricordare inoltre la mia ricerca specificamente dedicata ai testi alchcmici
in volgare, Alchcmy and l/ie use of vernacuiar languages in tlie Lale Middle Ages, «Speculum» 47,
1999 (ove i testi analizzati sono, per 1'area francese, quelli documentati nei Grundiiss).
8
A. Calvet, Le Rosier alchimique de Montpellier - Lo Rosari. XlVe siecle, «Centre
d ' E n s e i g n e m e n t et de Recherche d ' O c n° 9» (Paris, 1997).
' S. Giralt, Arnati de Vi/anova en la impremla renaixenlista, «Publicacions de 1'Arxiu Historic
de les Ciencies de la Salut» (Barcelona 2002).
"' M. Pereira. B. Spaggiari, / / T e s t a m e n t u m a/chcmico attribuito a Raimondo Lullo. Edizione del
testo lalino e catalano dal manoscrilto Oxford, Corpus Christi College 244, (Firenze: SISMEL -
Edizioni del Galluzzo, 1999).
ALCHIMIA OCCITANICA E PSEUDOLULISMO ALCHEMICO 95

Alchimie Medievale en Pays d'Oc T h i o l i e r - M e j e a n m e t t e al c e n t r o d e l l ' i n d a g i n e


alcune o p e r e « m i n o r i » c o n n e s s e a l T a l c h i m i a del Rosarius e del Testamentum,
meno rilevanti di q u e s t e u l t i m e nel c o n t e s t o e u r o p e o , o v e i n o m i di A r n a u e Llull
« a l c h i m i s t i » s o n o r i m a s t i nei s e c o l i al c e n t r o d e l l a t r a d i z i o n e e r m e t i c a , ma
altrettanto s i g n i f i c a t i v e p e r la r i c o s t r u z i o n e fine di q u e l T a m b i e n t e di r i c e r c a
a l c h e m i c o - f a r m a c o l o g i c a , c h e d a l l e r i c e r c h e s u l T e l i x i r e m e r s e nel Rosarius e nel
Testamenlum a p p r o d o in pochi d e c e n n i alla dottrina della q u i n t e s s e n z a e s p o s t a dal
francescano spirituale di o r i g i n e c a t a l a n a G i o v a n n i da R u p e s c i s s a , e ne fu il p r i m o
contesto di d i f f u s i o n e .
N o n o s t a n t e p e r m a n g a una forte i n c e r t e z z a s u l T e f f e t t i v a d a t a di c o m p o s i z i o n e
delle due o p e r e p u b b l i c a t e in q u e s t o v o l u m e , I'' Ohratge delsphilosophes e la Soma
di Bernat P e y r e , e n o n o s t a n t e q u a l c h e limite di c a r a t t e r e s o p r a t t u t t o b i b l i o g r a f i c o
nei r i f e r i m e n t i al c o n t e s t o a l c h e m i c o nel s u o c o m p l e s s o ( l i m i t i a g g r a v a t i d a l l a
redazione f r a m m e n t a t a della bibliografia finale), lo s c a v o effettuato dalla s t u d i o s a
francese in un b a c i n o di d o c u m e n t a z i o n e m a n o s c r i t t a p o c h i s s i m o n o t o (la Soma
era stata e d i t a nel 1976 a c u r a di D. L e s o u r d , in u n a p u b b l i c a z i o n e t u t t a v i a quasi
introvabile e i g n o r a t a al di fuori d e l l a F r a n c i a " ) p e r m e t t e di i n t r a v e d e r e intrecci
e rende p o s s i b i l i n u o v e r i c e r c h e c h e forse p e r m e t t e r a n n o di g e t t a r e q u a l c h e luce
sulle m o d a l i t a del p a s s a g g i o d a l T a l c h i m i a d e l F e l i x i r a q u e l l a della q u i n t e s s e n z a e
sui suoi p r o t a g o n i s t i .
Thiolier-Mejean conferma innanzitutto lo stretto rapporto fra alchimia
occitanica e c a t a l a n a , c e n t r a t o sulla figura di A r n a u de V i l a n o v a , di cui sottolinea
il l e g a m e c o n la P r o v e n z a e in p a r t i c o l a r e c o n M o n t p e l l i e r e c o n gli a m b i e n t i
13
spirituali, e a cui r i t i e n e si p o s s a a t t r i b u i r e e f f e t t i v a m e n t e un p i c c o l o g r u p p o di
trattati a i c h e m i c i c h e « f u r e n t s a n s d o u t e e c r i t s a Ia fin d e sa v i e en C a t a l o g n e et
13
en S i c i l i e » . A n c h e A n t o i n e C a l v e t ha r i p r e s o r e c e n t e m e n t e , s e p p u r e riferendosi
M
a testi d i v e r s i , q u e l l a c h e a p a r t i r e da Paul D i e p g e n s e m b r a la p o s i z i o n e piu
diffusa fra gli studiosi d e l F a l c h i m i a a m a l d i a n a , o v v e r o la distinzione fra un g r u p p o

1
D. Lesourd, «Bernat Peyre. Soimi. Somme alehimique en provencal (1309) accompagnee de sa
traduction francatse (1366) attribuee a Bernard de Treves; edition critique d'apres les manuscrits de
la Bibliotheque Nationale. notes et introduction». Anagrom (Folklorc francaise) 7-8 (1976), pp. 3-
36.
'-' Thiolier-Mejean. Alchimie Medievale, pp. 16-19.
" Ivi. p. 35.
" P. Diepgen. Arnald' iind' die Alchemie, «Archiv f. Geschichte der Medizin», 1910. Lo status
quaestionis sulPalchimia amaldiana nel 1994 era ricostruito nel mio contributo «Arnaldo da Villanova
e 1'alchimia. UnTndagine preliminare» in Actes de la I Trobada Internacional d'Estudis sobre Arnau
ile Vilanova, volum 2. Institut d ' E s t u d i s Catalans, Barcelona 1995. I numerosi studi successivi di
Antoine Calvet sono da lui ripresi nella monogralia. in corso di stampa. Etudes sur Arnand de
Villeneuve et Talchimie.
96 MICHF.LA PEREIRA

di testi a l c h e m i c i e f f e t t i v a m e n t e a t t r i b u i b i l i al m e d i c o di B o n i f a c i o VIII e il
successivo accrescersi del c o r p u s . S u i r a r g o m e n t o lo s t e s s o C a l v e t sta per
p u b b l i c a r e u n o s t u d i o d ' i n s i e m e , c h e ci a u g u r i a m o p o s s a dire u n a p a r o l a decisiva.
Di s i c u r o , c o m u n q u e , la m a g g i o r p a r t e dei testi a l c h e m i c i « a r n a l d i a n i » e tutti
q u e l l i « l u l l i a n i » s o n o o p e r a di a u t o r i i cui n o m i ci s o n o s c o n o s c i u t i . U n o degli
e l e m e n t i p r e g e v o l i d e l l a r i c e r c a di T h i o l i e r - M e j e a n e d u n q u e a v e r r i c h i a m a t o
1 ' a t t e n z i o n e e r a c c o l t o a l c u n i dati su d u e a l c h i m i s t i d e l l a r e g i o n e catalano-
o c c i t a n i c a , J a c m e d e S a i n t S e r i n ( o S e r n i n ) e B e r n a t P e y r e , il s e c o n d o d e i quali
e 1'autore di u n o dei d u e trattati pubblicati nel v o l u m e , la Soma, nel q u a l e il p r i m o
e citato. J a c m e d e Saint S e r i n / S e r n i n (le d u e grafie c o m p a i o n o e n t r a m b e ) s e m b r a ,
da m o l t i i n d i z i , lo s t e s s o p e r s o n a g g i o c h e un t e s t o d e l 1 4 7 5 c h e t r a c c i a la storia
della tradizione alchemica, la Conversafio philosophorum, conservata nel
m a n o s c r i t t o V e n e z i a , Biblioteca N a z i o n a l e M a r c i a n a , lat. V I . 2 I 5 ( 3 5 9 9 ) , d e n o m i n a
« J a c o b u s d e S a n c t o S a t u r n i n o » , a f f e r m a n d o c h e ha s c r i t t o trattati s u l T e l i x i r in
l i n g u a v o l g a r e ; lo s t e s s o p e r s o n a g g i o e n o m i n a t o in un p o e m a a l c h e m i c o scritto
in l i n g u a c a t a l a n a , t r a d i t o d a un m a n o s c r i t t o c o m p i l a t o a N a p o l i n e l X V s e c . e
oggi c o n s e r v a t o nella biblioteca della Lehigh University ( B e t h l e h e m , P e n n s y l v a n i a ) ,
1
i m p o r t a n t e t e s t i m o n i a n z a d e l l a d i f f u s i o n e di testi a l c h e m i c i d ' o r i g i n e c a t a l a n a . "
A B e r n a t P e y r e 1'autrice ha d e d i c a t o m o l t a a t t e n z i o n e , g i u s t a m e n t e , p e r c h e il
m o d o in cui egli si d e n o m i n a e da n o t i z i e di se nella Soma ci m e t t e di fronte a un
a l c h i m i s t a c h e si p r e s e n t a s e n z a n a s c o n d e r s i p r o g r a m m a t i c a m e n t e n e l F a n o n i m a t o
o d i e t r o u n o p s e u d o n i m o . A p a r t e 1 ' i n d i c a z i o n e d e l n o m e (ieu, Bernat Peyre,
autrement lo Grant Bernaf), questo ricorda 1'atteggiamento del Magister
T e s t a m e n t i , c h e n e l Testamentum s u c c e s s i v a m e n t e a t t r i b u i t o a LluII a p r e m o l t i
spiragli autobiografici, s e n z a t u t t a v i a c h e d a essi s i a s t a t o a n c o r a possibile
r i c o s t r u i r n e a l t r o c h e un i d e n t i k i t s e n z a n o m e . L ' i d e n t i f i c a z i o n e di B e r n a t P e y r e
s e m b r e r e b b e a prima vista piu facile, m a n o n e cosi, soprattutlo perche molti
p e r s o n a g g i di q u e s t o n o m e c i r c o l a n o nella letteratura a l c h e m i c a fra X I V e X V s e c .
e sono troppo poco e troppo confusamente documentati perche si possa
d i s t i n g u e r n e i tratti. T h i o l i e r - M e j e a n data la Sonia al 1 3 0 9 , m e n t r e un m a n o s c r i t t o
francese del X V s e c . n e indica u n a data p r o b a b i l m e n t e piu corretta (1366);
1'autrice r i t i e n e 1'autore un f r a n c e s c a n o , p e r c h e egli si d i c h i a r a menor entre los
JIIs de l'ars secreta, m a p i u v e r o s i m i l m e n t e q u e s t a e u n a m o d a l i t a t o p i c a di

15
M. Pereira, «L'alquimia a Catalunya medieval», in Ramon Pares i Farras (coord.), La ciencia
en /a histdria del.s Paisos Catalans, vol. I (Dels arabs a la Revolucio Cientitica, dir. per Joan Vernet,
Julio Samso, Jose M". Lopez Pifiero i Victor Navarro), (Barcelona: Institut d ' E s t u d i s Catalans, in
corso di stampa).
ALCHIMIA OCCTTANICA E PSHUDOLULISMO ALCHHMICO 97

definirsi, t a n t o p i u c h e nel m a n o s c r i t t o P a r i s BN lat 1 1201 1'autore e i n d i c a t o


come Bernardum Petri Treverensem maiorem per antifrasim dictam, qttia statare
minoris. Si osservi c h e G i o v a n n i da R u p e s c i s s a cita un Bernarcas magntis nel suo
Liber de consideratione qtiintae essentiae, scritto v e r s o il 1 3 5 1 ; e c h e nella Soma
si tratta delle s o s t a n z e da cui si e s t r a e piii facilmente lo spirito della q u i n t e s s e n z a ,
indicando q u e l l e c o n t e n u t e nella figura individuorum del Liber de secretis naturae
sett de qninta essentia p s e u d o l u l l i a n o , s c r i t t o d o p o il t e s t o r u p e s c i s s i a n o , di cui
costituisce una versione «lullificata».
Sulla figura di « B e r n a r d o » a n c h e C a l v e t a v e v a d a t o alcuni r a g g u a g l i . in parte
1
diversi, n e l l ' i n t r o d u z i o n e al Rosario di M o n t p e l l i e r ; " m e n l r e D i d i e r K h a n e
tornato r e c e n t e m e n t e s u l F a l c h i m i s t a B e r n a r d o di T r e v i , v i s s u t o nel X I V s e c . p e r
chiarirne i rapporti con il s u p p o s t o a u t o r e di trattati alchemici in francese c o m p o s t i
17
alla fine del s e c o l o s e g u e n t e , B e r n a r d o T r e v i s a n o . K h a n , c h e e m o l t o critico con
Ia d a t a z i o n e p r o p o s t a da T h i o l i e r - M e j e a n p e r la Soma in p r o v e n z a l e ( 1 3 0 9 ) e con
Ie soluzioni che 1'autrice propone riguardo ai problemi sollevati dalle
subscriptiones dei m a n o s c r i t t i c h e ne t r a m a n d a n o il t e s t o , d i m o s t r a in m o d o
c o n v i n c e n t e c h e il Livre attribttito al T r e v i s a n o p r e s e n t a a l c u n i tratti in c o m u n e
con la p r o d u z i o n e di B e m a r d o di T r e v i ; p r o p o n e di identificare q u e s f u l t i m o con
B e r n a r d o di F r a n c o f o r t e ( n o n m e g l i o c o n o s c i u t o , del r e s t o ) ; n o t a i n o l t r e c h e un
altro testo a t t r i b u i t o a B e r n a r d o T r e v i s a n o , la Parole delaisse o Verbum dimissum
ha fra le s u e fonti la Soma di B e r n a t P e y r e .
L'intera serie di p e r s o n a g g i di n o m e « B e m a r d o » andra c o m u n q u e ulteriormente
a n a l i z z a t a , t e n e n d o s e m p r e b e n p r e s e n t e il t a s s o d ' i n c e r t e z z a m o l t o e l e v a t o c h e
e s t r u t t u r a l m e n t e l e g a t o alla t r a d i z i o n e m a n o s c r i t t a dei testi a l c h e m i c i , dove
p o c h i s s i m i s o n o i t e s t i m o n i p r e c e d e n l i il X V s e c : e p o c a in cui 1'intcrcsse p e r la
t r a s m u t a z i o n e si diffuse in m a n i e r a i n c o n t r o l l a t a , d a n d o l u o g o a una p r o d u z i o n e
scritta v a s t i s s i m a , c r e s c i u t a su u n a t r a d i z i o n e c h e nel s e c o l o p r e c e d e n t e s e m b r a
aver a v u t o c a r a t t e r i s t i c h e e confini abbastanza definiti, ma c h e ci e stata
t r a m a n d a t a p e r lo piu da t e s t i m o n i tardi, o v e le possibili stratificazioni s u c c e s s i v e
testuali e l i n g u i s t i c h e d e v o n o e s s e r e a t t e n t a m c n t e v a l u t a l c E s o p r a t t u t t o a n d r a n n o
p r e s e in c o n s i d e r a z i o n e t u t t e le t e s t i m o n i a n z e r e l a t i v e ad a l c h i m i s t i di n o m e
« B e r n a r d o » a t t e s t a t i fra X I V e X V s e c .
N e T h i o l i e r - M e j e a n ne K a h n h a n n o p r e s o in c o n s i d e r a z i o n e , per e s e m p i o , quel
Bernardits de Grava, citato in un m a n o s c r i t t o p s e u d o l u l l i a n o c o m e a l c h i m i s t a c h e
l a v o r a v a ad A v i g n o n e nel 1 4 1 9 , cui si p u o forse a c c o s t a r e un a l t r o « B e r n a r d o »

"' Calvet, LeRosier, pp. xxxix-xl.


17
D. Kahn, Recherches sur /e Livre atlrihue aupretendu Bernard le Trerisan, in Aleliimia e
medicina (cit. sopra, nota 2), pp. 265-336; sulla Soma in particolarc pp. 315-320.
98 MICHELA PEREIRA

l s
a u t o r e di una G/ossa a un t e s t o p s e u d o l u l l i a n o . Eppure, u n g / o s a d o r anonimo
1
e c i t a t o nel t e s t o di B e r n a t P e y r e , ' ' e 1'opera di c o m m e n t o di q u e s t o g l o s s a t o r e
v i e n e r i c o n d o t t a a un a l c h i m i s t a b e n n o t o , H o r t u l a n u s , a u t o r e fra 1'altro di un
20
c o m m e n t o alla Tabu/a smaragdina e, in a l c u n i m a n o s c r i t t i , c o n s i d e r a t o autore
d e l l a Potestas divitiarum: o v v e r o di q u e l t e s t o p s e u d o l u l l i a n o di cui la Obratge
de/s Philosophes risulta e s s e r e in pratica una v e r s i o n e . Didier K a h n ha identificato
le g l o s s e r i p o r t a t e n e l l a Soina di B e r n a t P e y r e c o n q u e l l e a p p o s t e al Te.xtits
alkimie, d a t a t o 1325 e a n c h ' e s s o c o l l e g a t o a l f a t t i v i t a di H o r t u l a n u s , s o t t o l i n e a n d o
c h e le g l o s s e s o n o riportate in o c c i t a n i c o nella v e r s i o n e d ' o c , m a in latino in quella
2
d'oil d e l l a Soma. ' G l o s s e di r i l e v a n t e i m p o r t a n z a c a r a t t e r i z z a n o a n c h e Ie due
traduzioni in lingua d'oil (francese e anglo-normanno) del Testamentum
p s e u d o l u l l i a n o , e f f e t t u a t e nel c o r s o del X I V s e c o l o , e si r i t r o v a n o in d u e dei tre
22
r a m i d e l l a t r a d i z i o n e latina del t e s t o . N o t i a m o , in p r o p o s i t o , c h e la p r e s e n z a di
g e n e r i letterari tipici d e l l ' i n s e g n a m e n t o di s c u o l a ( c o m m e n t o , g l o s s a ) s e m b r a
c o n f e r m a r e 1'esistenza di q u e l l a t r a d i z i o n e d ' i n s e g n a m e n t o cui faceva riferimento
B e r t h e l o t ; m e n t r e gli intrecci fra v o l g a r e e latino c o n v e r g o n o c o n c i o c h e Linda
V o i g t s ha d e f i n i t o Ia relative equality n e l f u s o d e l l e d u e l i n g u e n e l L a m b i t o della
2
I e t t e r a t u r a s c i e n t i f i c a , ' rifiutando di c o n s i d e r a r e gli scritti in l i n g u e volgari c o m e
o p e r e di l i v e l l o i n f e r i o r e o p u r a m e n t e d i v u l g a t i v e . R i c o r d i a m o i n o l t r e c h e o p e r e
c o m e il Testamentum, il Codicillus, il Rosariuscontengono una forte o p z i o n e per
la lettura d e l F a l c h i m i a nei termini di una o r i g i n a l e filosofia naturale, e c h e proprio
fra la fine del XIII e i p r i m i d e c e n n i del X I V s e c . si a s s i s t e ad u n o s v i l u p p o di
r i c e r c h e filosofiche al di fuori delle u n i v e r s i t a , c h e trova s b o c c o nella p r o d u z i o n e
2 4
di t r a d u z i o n i e di testi o r i g i n a l i in l i n g u e v o l g a r i . A p a r t i r e da tutte queste

18
Avevo accennato a questo possibilc accostamento in The alchemical corpus attrihuted lo
RaimondLutl(London, 1989), p. 9 nota 18.
" Alchimie Medievale, p. 6 3 .
:
" Sui commenti alchemici si puo vedere C. Crisciani, «Commenti in alchimia: problemi.
conlronti. anomalie» in II commento jiloso/ico nell'Occidente Latino (secoliXlll-XIV) (Turnhout:
Brepols, 2002); su Hortulanus e la tradizione ermetica J.M. Mandosio, «La Tahu/a Smaragdina e i
suoi commentatori medievali», in La Irad/zione ermetica da mondo lardo-anlico alRinaseimenlo (in
corso di stampa).
: l
Kahn, Recherches sur le Livre, pp. 316-317.
" II problema e analizzato n e l l i n t r o d u z i o n e storica del volume citato sopra (nota 10), allc pp.
XLIII-XLV.
2 3
L. Voigts, « W h a f s the WordV Bilingualism in Late Medieval English», Speculum 71 (1996).
pp. 813-26.
u
Si veda il recentissimo volume l.e/ilosq/ie in volgare, a c. di N. Bray e L. Sturlese (Turnhout:
Brepols, 2003). che non contiene, tuttavia, contributi specificamente dedicati a testi della tradizione
alchemica.
AUTIIMIA OCCTTANICA F. PSEUDOKUKISMO AI.CIIKMICO 99

osservazioni la r i c e r c a a l c h e m i c a nella r e g i o n e o c c i t a n i c a e c a t a l a n a si c o n f e r m a
dunque nel s u o c a r a t t e r e di i n d a g i n e scientifica e filosofica, per q u a n t o effettuata
al di fuori del c o n t e s t o u n i v e r s i t a r i o , e - a s s i e m e a q u a n t o o r m a i s a p p i a m o s u g l i
25
sviluppi della r i c e r c a m e d i c a e s u l l e s u e r i c a d u t e sociali in a r e a c a t a l a n a invita
26
ad a p p r o f o n d i r e 1'indagine sul c o n t e s t o i s t i t u z i o n a l e c h e l ' h a resa p o s s i b i l e .
C ' e un a s p e t t o c h e tutti gli s t u d i piu r e c e n t i c o n f e r m a n o , ed e il c a r a t t e r e
Ibndante del Testamentum p s e u d o l u l l i a n o r i s p e t t o a q u e s t a t r a d i z i o n e di r i c e r c a
a l c h e m i c a . A n c h e il t e s t o de\V Obratge dels Philosophes, cui Thiolier-Mejean
dedica g r a n p a r t e del l i b r o , p r e s e n t a n u m e r o s e c o r r i s p o n d e n z e c o n tre o p e r e
alchemiche p s e u d o l u l l i a n e a p p a r t e n e n t i a strati d i v e r s i del c o r p u s : Testamentum,
1
Apertorium e Potestas Divitiarum? d i v i e n e cosi n e c e s s a r i o , n o n c h e p o s s i b i l e
proprio g r a z i e a l T e d i z i o n e offerta da T h i o l i e r - M e j e a n , e f f e t t u a r e un c o n f r o n t o
testuale r a v v i c i n a t o fra q u e s t e o p e r e .
Un e l e m e n t o , c h e c i r c o l a in e s s e e in m o l t i altri d o e u m e n t i del corpus
pseudolulliano o ad e s s o v i c i n i , e una ricetta a l c h e m i c a c o n t e n e n t e un i n g r e d i e n t e
particolare, 1'erba d e t t a lunaria, c h e s e m b r a a v e r g o d u t o di u n a particolare
notorieta fra gli a l c h i m i s t i c a t a l a n i e o c c i t a n i c i d o p o e s s e r e stata i n t r o d o t t a c o m e
2 8
ricetta «di Ermete». A n c h e sul p i a n o della p r a t i c a a l c h e m i c a e a l c h e m i c o -
farmacologica, infatti, o v e 1'importanza della tradizione pseudolulliana e arnaldiana
e i n d i s c u s s a , e n t r a m b i i testi editi in q u e s t o v o l u m e p r e s e n t a n o e l e m e n t i di
notevole i n t e r e s s e s o p r a t t u t t o p e r quel c h e c o n c e r n e le ricette e i loro i n g r e d i e n t i :
la lunaria da una p a r t e , le s o s t a n z e da cui si e s t r a e con piu facilita la q u i n t e s s e n z a
dalTaltra, c a r a t t e r i z z a n o le d u e o p e r e c e n t r a l i del c o r p u s p s e u d o l u l l i a n o (i gia
ricordati Testamentum e Liber de secretis naturae sett de quinta essentia) e
possono e s s e r e r n e s s e in r e l a z i o n e c o n 1 ' a f f e r m a z i o n e , c o n t c n u t a ncl Codicillus,

!S
II riferimento c ai numerosi lavori fioriti attorno alKedizione ic\V Opera Medica Omnia di
Arnau de Vilanova curata dal compianto Luis Garcia Ballester e da Michael McVaugh. In particolarc,
si puo vedere di queslTiltimo, Medicine before tl/e Plague. Praetitioner.s and tlieir Pa/ients in the
Crown of Aragon 1285-1345(Cambridge UP, 1993).
Sicuramente 1'alehimia godeite a lungo del favore dei sovrani catalani, comc si evince da molti
elementi gia messi in luce da Jose Ramon De Luanco, I.a alquimia en Espaha, 2 vol. (Barcelona,
1897; rist. Barcelona: Editorial Alta Fulla. 1998); elementi ripresi in considerazione da chi scrive nello
studio in corso di pubblicazione citato sopra, nota 15; e, restringendo il fuoco d'osservazione alla corte
maiorchina, in Alle origini dell alchimia medievale. Presenza di alchimi.sii e svilappo delle dottrine
ii/cliemic/ie nelle Isole Baleari (seco/iXIII-XV) in corso di pubblicazione in Hi.stdria de la ciencia
a les Ille.s Balear.s, vol. I, Del periode isldmic al segle XVII.
2 1
Si tratta, rispettivamente. dei nn. 1.63, 1.2 e 1.56 nel catalogo di opere alchemiche
pseudolulliane pubblicato in The alchemical corpi/.s, (cit. sopra, nota 18), pp. 64-96.
;
" Sulla lunaria nel corpus ermetico v. V. Segre Rutz, «Gli erbari di Ermete». in la iradizione
ermetica da mondo lardo-anlico al Rinascimenlo, cit. sopra.
MICHELA PEREIRA

c h e A r n a u d e V i l a n o v a a v e v a i n s e g n a t o a l F a u t o r e di q u e s f o p e r a ( p r o b a b i l m e n t e
10 s t e s s o Magister Testamenti o un suo discepolo) il m o d o corretto delle
circulationes ( d i s t i l l a z i o n e ) u s a n d o s o s t a n z e vegetabi/es. S e m b r e r e b b e c i o e che
11 p a s s a g g i o d a l F e l i x i r alla q u i n t e s s e n z a fosse s t a t o e l a b o r a t o dagli a l c h i m i s t i del
M i d i a t t r a v e r s o un l a v o r o c o l l e t t i v o , u n o s c a m b i o di e s p e r i e n z e e 1'elaborazione
di molti testi, di cui F o p e r a rupescissiana e quella pseudolulliana sulla quintessenza
s o p r a r i c o r d a t e s o n o le p u n t e e m e r g e n t i . E una ricerca tutta da fare, cui i materiali
a p p o r t a t i da T h i o l i e r - M e j c a n offrono stimoli importanti ma senza condurre a
conclusioni sicure, anzi spesso proponendo interpretazioni o datazioni che
andranno attentamente riconsiderate.
Fra le v a r i e p r o p o s t e i n t e r p r e t a t i v e d e l f a u t r i c e , la piu i n t e r e s s a n t e e forse
q u e l l a piii c h i a r a m e n t e l e g a t a alla s u a f o r m a z i o n e filologica. in q u a n t o r i g u a r d a
le m o t i v a z i o n i d e l l a p s e u d o e p i g r a f i a , c h e h a n n o fatto v e r s a r e m o l t o i n c h i o s t r o
s e n z a a p p r o d a r e a n e s s u n a c o n c l u s i o n e c e r t a e v a l i d a in g e n e r a l e . Suzanne
T h i o l i e r - M e j e a n , o l t r e a s o t t o l i n e a r e c h e f u s o d e g l i p s e u d o n i m i i n d i c a la non
v o l o n t a di a f f e r m a r e la p r o p r i e t a intellettuale, il s e n s o d e l l a t r a d i z i o n e , una forma
di humilitas a s s a i c o n s o n i a l f a m b i e n t e s p i r i t u a l e e p a u p e r i s t i c o in cui 1'alchimia
si d i f f u s e , p r o p o n e u n ' a n a l o g i a fra p s e u d o e p i g r a f i a a l c h e m i c a e u s o del senhal
nella l e t t e r a t u r a t r o b a d o r i c a , c h e i n d i c a un p o s s i b i l e l e g a m e degli a l c h i m i s t i con
la cultura c h e nel s e c o l o p r e c e d e n t e era stata ridotta al s i l e n z i o dalla crociata anti-
c a t a r a . Si tralta di un i n t e r e s s a n t e s p u n t o d ' i n d a g i n e , c o n s i d e r a n d o a n c h e c h e il
n e s s o fra a l c h i m i a della q u i n t e s s e n z a e c u l t u r a c a t a r a e r a s t a t o s u g g e r i t o diversi
2
anni fa, p e r q u a n t o su b a s e c o m p l e t a m e n t e d i v e r s a , da C a r o l y n A. W i l s o n . " Una
iettttra a t t e n t a del Testamentum m o s t r a infatti c h e , n o n o s t a n t e 1 ' u t i l i z z a z i o n e di
t e r m i n o l o g i a e strumenti concettuali aristotelici, la «filosolia a l c h e m i c a » delFautore
e resa possibile da un c o n t e s t o c o s m o l o g i c o di carattere p l a t o n i z z a n t e c h e richiama
t e m i della lilosofia n a t u r a l e c h a r t r i a n a . in cui si a v v e r t o n o inoltre echi di dottrine
3 0
ilemorfiche e kabbalistiche, c o e r e n t e c o n le d o t t r i n e di o r i g i n e e r m e t i c a sulla

C.A. Wilson, Pliiiosopliers, /osis aiul the IVater o/ Li/e (Leeds: Proceedings of the Leeds
Philosophical and Literary Socicty, 1984).
"' L'analisi dei contenuti filosofici del Testameiiliiiii. condotla nel mio /. oro ilei/ilosq/I. Saggio
sulle iilee i/i iut a/eltimisla clel Treeenlo ( C i S A M . Spoleto 1992). mettc in evidenza nei primi tre
capitoli della parte teorica delFopera (1.1-3) alcuni elementi riconducibili alla lisica timaica elaborala
nel XII s e c , tema che non trova riscontro ncgli aspetti «platonici» delFalchimia mcdievalc messi in
luce da A. Calvet, «Recherches sur lc platonisme medieval dans les oeuvres alchimiques attribuees
a Roger Bacon. Thomas d'Aquin et Arnaud de Villeveuve». Revue iles Seienees Pliilosophiqiies el
Theologiques, 87 (2003), pp. 4 5 7 - 9 7 . Sulla presenza di elemenli confrontabili con il pensiero
cabhalistico. cfr. Fintroduzione alFedizione citata sopra (nota 10). in parlicolare pp. XXVIII-XXIX.
ALCHIMIA OCCITANICA E PSEUDOLULISMO ALCHEMICO 101

q u i n t e s s e n z a : s e m b r a n o a H i o r a r e c i o e in q u e s t e fonti testi e t e m a t i c h e nei q u a l i


non era m o l t o p r o b a b i l e c h e il M a g i s t e r T e s t a m e n t i si fosse i m b a t t u t o d u r a n t e gli
31
studi di m e d i c i n a , m a c h e forse i n c o n t r o q u a n d o d i v e n n e « l i g l i o di E r m e t e » .
coirfegli s t e s s o si d e f i n i s c e nel c a p . 1.68 (guoniam multi sunt Jilii Hermetis, et
nos simi/iter), a c c o s t a n d o s i a q u e l l a t r a d i z i o n e d M n s e g n a m e n t o a l c h e m i c o di cui
ci s f u g g o n o i l i n e a m e n t i p r e c i s i , m a d e l l a cui e s i s t e n z a s M n t r a v e d o n o ormai
numerosi indizi. S o p r a v v i v e n z e di u n a c u l t u r a sconfitta dal p o t e r e della c h i e s a di
Roma, temi e testi marginalizzati nella scolastica parigina che di quella era il fulcro
intellettuale, il l e g a m e con la ricerca m e d i c a cosi a p p r e z z a t a e diffusa nella regione
catalana e nel Midi s o n o i significativi e l e m e n t i c h e , ad una c o n s i d e r a z i o n e attenta
di questa rete di testi a l c h e m i c i , si p r e s e n t a n o c o m e i c o n t e n u t i possibili di q u e l l a
tradizione. II I a v o r o e s o l o agli inizi.

Michela Pereira
U n i v e r s i t a di S i e n a

Abstract

T h e recent r e n c w a l o f studies on M e d i e v a l a l c h e m y has stressed the i m p o r t a n t


d e v e l o p m e n t o f a l c h e m i c a l r e s e a r c h w h i c h t o o k p l a c e in C a t a l o n i a a n d S o u t h e r n
Francc at t h e v e r y b e g i n n i n g o f t h e f o u r t e e n t h c e n t u r y . T h i s r e n e w a l h a s in
particular b r o u g h t to light t h e s t r o n g link e s t a b l i s h e d b e t w e e n a l c h e m y and m e -
dicine, by w a y o f t h e i d e a o f an « e l i x i r » , p r e s e n t e d in t h e a l c h e m i c a l works
atlributed to Llull and V i l a n o v a , w h e r e ideas from different s o u r c e s (not o n l y the
older a l c h e m i c a l t r a d i t i o n , but a l s o the a u t h e n t i c p h i l o s o p h y o f R a m o n Llull, t h e
mcdical r e s e a r c h o f A r n a u d e V i l a n o v a , a n d t h e i d e a s o f R o g e r B a c o n o n t h e
prolongation o f life) w e r e b r o u g h t t o g e t h e r . A l t h o u g h the actual a u t h o r s o f s u c h
central w o r k s a s t h e Testamentum and t h e Rosarius a r e still u n k n o w n , t h e s t u d y
of Catalan and O c c i t a n a l c h e m i c a l texts w r i t t e n by s e m i - u n k n o w n a u t h o r s . largely
d e p e n d i n g on the a f o r e m e n t i o n e d w o r k s , is b e g i n n i n g to t h r o w n e w light on this
outstanding period of Western alchemy.

•" Compiuli verosimilmente a Montpellier. come ho mostrato negli sludi citati alla nota prece-
dente.