Sei sulla pagina 1di 2

Novena in onore della Beata Vergine Maria

venerata con il titolo di Madonna delle Grazie

LA GRAZIA DEL SERVIZIO DELLA PAROLA (30 agosto)


Dal vangelo secondo Luca (Lc 1,26-38)
26 Nel sesto mese, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, 27 a una
vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava
Maria. 28 Entrando da lei, disse: «Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te». 29 A queste parole ella rimase
turbata e si domandava che senso avesse un tale saluto. 30 L'angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai
trovato grazia presso Dio. 31 Ecco concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. 32 Sarà grande e
chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre 33 e regnerà per sempre
sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
34 Allora Maria disse all'angelo: «Come è possibile? Non conosco uomo». 35 Le rispose l'angelo: «Lo Spirito
Santo scenderà su di te, su te stenderà la sua ombra la potenza dell'Altissimo. Colui che nascerà sarà dunque
santo e chiamato Figlio di Dio. 36 Vedi: anche Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia, ha concepito un
figlio e questo è il sesto mese per lei, che tutti dicevano sterile: 37 nulla è impossibile a Dio». 38 Allora Maria
disse: «Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto». E l'angelo partì da lei.

LA GRAZIA DEL SILENZIO (31 agosto)


Dal vangelo secondo Luca (Lc 2,15-19.42-51)
15 Quando gli angeli se ne furono andati verso il cielo, i pastori dicevano tra di
loro: «Andiamo fino a Betlemme
e vediamo ciò che è avvenuto, e che il Signore ci ha fatto sapere». 16 Andarono in fretta, e trovarono Maria e
17
Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia; e, vedutolo, divulgarono quello che era stato loro detto
di quel bambino. 18 E tutti quelli che li udirono si meravigliarono delle cose dette loro dai pastori. 19 Maria
serbava in sé tutte queste cose, meditandole in cuor suo. […] 42 Quando giunse all'età di dodici anni, salirono
a Gerusalemme, secondo l'usanza della festa; 43 passati i giorni della festa, mentre tornavano, il bambino Gesù
rimase in Gerusalemme all'insaputa dei genitori; 44 i quali, pensando che egli fosse nella comitiva,
camminarono una giornata, poi si misero a cercarlo tra i parenti e i conoscenti; 45 e, non avendolo trovato,
tornarono a Gerusalemme cercandolo. 46 Tre giorni dopo lo trovarono nel tempio, seduto in mezzo ai maestri:
li ascoltava e faceva loro delle domande; 47 e tutti quelli che l'udivano, si stupivano del suo senno e delle sue
risposte. 48 Quando i suoi genitori lo videro, rimasero stupiti; e sua madre gli disse: «Figlio, perché ci hai fatto
così? Ecco, tuo padre e io ti cercavamo, stando in gran pena». 49 Ed egli disse loro: «Perché mi cercavate? Non
sapevate che io dovevo trovarmi nella casa del Padre mio?» 50 Ed essi non capirono le parole che egli aveva
dette loro. 51 Poi discese con loro, andò a Nazaret, e stava loro sottomesso. Sua madre serbava tutte queste
cose nel suo cuore.

LA GRAZIA DELLA MATERNITÀ UNIVERSALE (1 settembre)


Dal vangelo secondo Giovanni (Gv 19,25-27)
25 Stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria di Clèofa e Maria di
Màgdala. 26 Gesù allora, vedendo la madre e lì accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre:
«Donna, ecco il tuo figlio!». 27 Poi disse al discepolo: «Ecco la tua madre!». E da quel momento il discepolo
la prese nella sua casa.
INTERCESSIONI

30 agosto

Preghiamo Dio, fondamento di tutta la nostra speranza. Diciamo insieme:


Benedici i tuoi figli, o Signore.
 Signore, nostro Dio, che hai stabilito con il tuo popolo un’alleanza eterna, fa’ che ricordiamo sempre
le grandi opere del tuo amore.
 Conferma nella carità tutto l’ordine sacerdotale, raccogli i tuoi fedeli nell’unità dello Spirito mediante
il vincolo della pace.
 Aiutaci a costruire insieme con te la nostra città terrena, perché non fatichiamo invano.
 Manda operai nella tua messe, perché sia glorificato il tuo nome fra tutte le genti.
 Accogli fra i tuoi santi i nostri parenti e benefattori defunti, ammetti un giorno anche noi nella gioia
eterna.
31 agosto

Benedetto Dio, che esaudisce i poveri e gli umili e li colma dei suoi beni. A lui rivolgiamo con fede la nostra
supplica:
Mostraci, o Padre, la tua misericordia.
 Solleva, o Padre tenerissimo, le membra doloranti della tua Chiesa, per il sangue di Cristo che consumò
il suo sacrificio vespertino sospeso sulla croce.
 Libera gli oppressi, illumina i ciechi, soccorri gli orfani e le vedove.
 Rivestici della tua armatura, perché possiamo resistere agli assalti del maligno.
 Assisti i tuoi figli, o Signore pietoso, nel momento della morte, siano trovati fedeli e partano nella tua
grazia da questo mondo.
 Accogli nella luce della tua dimora i nostri defunti, perché possano contemplare in eterno il tuo volto.

1 settembre

Dio aiuta e protegge il popolo che ha scelto e lo chiama alla beatitudine del suo regno. Memori dei suoi
benefici, diciamo:
Noi confidiamo in te, Signore.
 Noi ti preghiamo, Signore, per il nostro papa Francesco e per il nostro vescovo Giacomo, guidali e
proteggili con il tuo Spirito.
 Fa’ che i nostri fratelli infermi si sentano partecipi della passione del tuo Figlio, e ne condividano la
grazia e la consolazione.
 Guarda con bontà le famiglie senza tetto, fa’ che abbiano una casa e un posto sicuro nella società.
 Dona e conserva i frutti della terra e del lavoro, perché nessun uomo sia privo del pane quotidiano.
 Accogli fra le braccia della tua misericordia i nostri defunti, concedi loro il riposo eterno.