Sei sulla pagina 1di 3

Rai Educational – Dip.

Affari Sociali – Ministero Pubblica Istruzione

“IO PARLO ITALIANO”


Corso di Italiano per Immigrati
Lezione 1 – Puntata 3

Input testuale prima lezione (terza puntata)

AL BAR

Personaggi: Yan, Adolphe, Klaudia, barista Mario

Interno giorno: È un piccolo bar a Testaccio. Ad un tavolo due avventori sorseggiano una
bibita e sfogliano un giornale. Il barista è occupato a vuotare i fondi della macchina del
caffè. Entrano Yan e Adolphe chiacchierando animatamente. Hanno con sé borse e
agende, come se provenissero da un incontro di lavoro. Yan si dirige subito verso il
bancone sorridendo, seguita da Adolphe.

Yan: (sorridendo) Ciao Mario (poggiando sul bancone l’agenda e strofina le mani per
scaldarle).

Mario (ancora indaffarato): Ciao Yan. (Rivolgendo lo sguardo sia su Yan che su Adolphe)
Cosa prendete?

Yan: Per me un caffè, grazie. (rivolgendosi ad Adolphe) Tu cosa prendi?

Adolphe: Anch’io un caffè, grazie. Lungo.

Mario: Per te il solito?

Yan: Caffè macchiato caldo.

Mario (accingendosi a fare i caffè) Macchiato caldo. Ma dove lo bevi il caffè come lo faccio
io, in Cina?

Yan (ridendo): Quando tornerò a Shangai ti porterò con me.

Mario: In Cina!

Yan: Sì apriamo un bar: “Da Mario e Yan: caffè al Paradiso”, però del tè me ne occupo io,
perché qui in Italia lo fate veramente male.

Adolphe: Però il cioccolato “in tazza”. Si dice così? - è buonissimo!

Mario: (voltandosi e poggiando sul bancone i piattini ed i cucchiaini) È buonissimo e fa


bene. (rivolgendosi a Yan) Dovresti prenderlo una cioccolata ogni tanto.
(rivolgendosi a Adolphe) Beve solamente caffè.

Yan (ridendo): Non è vero, io non sono golosa.

Lz 1 testoscenetta 1
Rai Educational – Dip. Affari Sociali – Ministero Pubblica Istruzione

Mario (posando i caffè sul bancone): Ecco qui, il caffè macchiato caldo per Yan e lungo
per… (si ferma con fare interrogativo)

Yan: Scusate, Mario ti presento Adolph.

Adolphe (porgendo la mano a Mario): Adolphe Nzobatatyia. Piacere.

Mario (porgendo a sua volta la mano ad Adolphe dopo essersela strofinata sul grembiule):
Piacere, Mario Rossi.

Adolphe: Zucchero un po’?

Yan: Grazie. (cominciando a bere il suo caffè) Se Adolphe troverà una casa, anche lui
diventerà un tuo cliente.

Adolphe: Speriamo… È faticoso arrivare tutti i giorni a Roma con il pullman da Velletri.
Arriva sempre in ritardo.

Dalla porta del bar entra Klaudia. Ha l’aria esausta.

Yan (voltandosi verso la porta): Ecco Klaudia… Ciao, sei arrivata finalmente!

Klaudia: (avanzando verso il bancone): Ciao Yan. (le due ragazze si baciano sulle
guance) Ho aspettato l’autobus per più di mezz’ora…

Mario: Un caffè prende signorina?

Klaudia: No, grazie.(appoggiandosi al bancone). Preferisco un bicchiere d’acqua, per


favore.

Yan (rivolta a Klaudia): Conosci già Adolphe?

Klaudia (sorridendo): Non ancora.

Adolphe Adolphe, piacere.

Klaudia (porgendo la mano) Piacere,

Adolphe: Piacere mio.

Klaudia: Klaudia.

Mario: mette sul bancone un bicchiere d’acqua, che Klaudia beve rapidamente: Ecco il
bicchier d’acqua per lei.

Klaudia: Grazie

Yan: Avevi molta sete!

Klaudia (posando il bicchiere): Un po’…

Lz 1 testoscenetta 2
Rai Educational – Dip. Affari Sociali – Ministero Pubblica Istruzione

Adolphe: (rivolto a Mario, cercando il portafoglio nella tasca): Mario, quant’è?

Mario: Due caffè sono duemilaquattrocento lire.

Mario emette lo scontrino e Adolphe paga il conto, mentre le due ragazze si staccano dal
bancone.

Yan: (facendo a Mario un cenno di saluto) Ciao Mario. Ci vediamo domani

Klaudia e Adolphe: (uscendo): Arrivederci.

Mario: (occupato con la cassa) Arrivederci, ragazzi.

Adolphe: (prendendo il resto) Grazie. Ciao.

Mario: Ciao e in bocca al lupo per la casa.

Adolphe: Crepi il lupo.

I tre protagonisti escono. Mario fischietta asciugando un bicchiere.

Lz 1 testoscenetta 3