Sei sulla pagina 1di 1

“Amore amaro” è una canzone di Gigi Finizio.

In essa si possono riconoscere due temi dell’amore


riconducibile al pensiero di Platone: la propria metà e l’amore come mancanza.

Le mani, tutto incomincia sempre con le


mani
E ancora non le hai detto che la ami
Anche se lei lo sa
E poi, sai respirare solo se c’è lei
Diventi tutto quello che non sei
Diventi come ti vorrebbe lei
Ma non ti basta mai, oh, mai
E’ talmente innamorato che sta bene solo
Amore, amore, amore amaro, amore mio quando ha lei vicino.
Amore che potrà fermare solo dio
Ma questo amore senza cielo volerà
Nelle tue mani, aah
Amore senza amore, amore che non ho Per conquistarla, lui sta addirittura
Amore che non vincerà se tu non vuoi
modificando il suo modo di essere. Non
Amore grande chiuso dentro una bugia
Senza domani, aah esistono cose impossibili per chi ha
individuato la propria metà.
Domani, domani
Cosa sarà domani
Se per noi due non ci sarà domani
Riprenderò la vita mia di sempre
Ma senza te io non avrei più niente
Quello che prova è un amore amaro, cioè
Più niente, niente non ricambiato. Ma lui la ama così tanto
che solo Dio potrà fermare questo amore.
Amore amore, amore amaro, amore mio
Amore che potrà fermare solo dio
Ma questo amore senza cielo volerà
Nelle tue mani, aah
Amore senza amore, amore che non ho Se questo amore dovesse smettere di
Amore che non vincerà se tu non vuoi esistere, lui proverebbe una grave
Amore grande chiuso dentro una bugia mancanza e non riuscirebbe ad essere
Senza domani, aah, domani
felice.
Amore amore, amore amaro, amore mio
Amore strano, amore pazzo, amore
Senza domani, aah, domani

In questa canzone si possono riconoscere alcuni temi di cui abbiamo discusso in classe negli altri
giorni:
1) L’amore è una forza che permette di superare gli ostacoli
2) L’amore è anche una debolezza perché se l’amore tra i due non vincerà, egli non potrà
essere felice.