Sei sulla pagina 1di 7

COMUNE DI RIONERO SANNITICO

Provincia di Isernia

ORIGINALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Numero 26 Del 08-08-2010

Oggetto: ART.58 D.L. N.112/2008 CONVERTITO IN LEGGE N.113/


2008: PROVVEDIMENTI

L'anno duemiladieci il giorno otto del mese di agosto alle ore 20:45, presso
questa Sede Municipale, convocata nei modi di legge, si è riunito il Consiglio
Comunale convocato, a norma di legge, in sessione Ordinaria in Prima
convocazione in seduta Pubblica.
Dei Signori Consiglieri assegnati a questo Comune e in carica:

CARMOSINO FERDINANDO P FERRITTO DANIELA A


D'AMICO NICOLINO P DI FRANCO CINZIA P
MAMMANA ORESTE P MINICHIELLO TONINO P
IACOBUCCI GIACOMO P ROSSI ARNALDO P
FRATE PARIDE P DI GERONIMO LUCA P
DI VINCENZO DEBORAH P COPPOLA TOMMASO P
DI FRANCO PATRIZIO P

ne risultano presenti n. 12 e assenti n. 1.

Assume la presidenza il Signor CARMOSINO FERDINANDO in qualità di


SINDACO assistito dal Segretario DOTT.SSA GABRIELLA QUARANTA.

Il Presidente, accertato il numero legale, dichiara aperta la seduta

Soggetta a controllo N Immediatamente eseguibile N


IL SINDACO

Visto l’art. 58 del D.L. 25.06.2008, n.112 convertito con modificazioni dalla Legge
6.08.2008, n.133 il quale demanda all’organo di Governo l’individuazione dei beni immobili di
proprietà dell’Ente, non strumentali all’esercizio delle proprie funzioni istituzionali, suscettibili
di valorizzazione ovvero di alienazione mediante la redazione di apposito elenco;
Visto che ai sensi dell’art. 58 del D.L. 25.06.2008, n.112 convertito con modificazioni
dalla Legge 6.08.2008, n.133, è stata operata la ricognizione e l’inserimento degli immobili di
proprietà comunale da alienare negli elenchi redatti sulla base e nei limiti della documentazione
esistente presso i propri archivi e uffici;
Considerato che il comune ha dichiarato lo stato di dissesto finanziario con delibera n.
44 del 27/11/2009 e con decreto del Presidente della Repubblica è stato nominato apposito
Commissario Straordinario di Liquidazione;
Ritenuto pertanto che l’alienazione dei beni comunali compete al Commissario
Straordinario di Liquidazione;
PROPONE

1. di approvare l’elenco degli immobili di proprietà comunale suscettibili di alienazione ai


sensi dell’art. dell’art. 58 del D.L. 25.06.2008, n.112 convertito con modificazioni dalla
Legge 6.08.2008, n. 133;
2. Di dare atto che l’alienazione di tali immobili compete del Commissario Straordinario di
Liquidazione al quale si trasmette il presente deliberato.

Il Sindaco dichiara aperta la discussione.


Interviene il Vicesindaco che espone preliminarmente la necessità di integrare l’elenco
predisposto dall’ufficio tecnico comunale in quanto:
- il terreno identificato con la particella n. 532 del foglio n. 50 rientra per circa 1400 mq
in zona “A” del vigente programma di fabbricazione e pertanto, tale parte, ha un valore
di alienazione maggiore; pertanto occorre distinguere i circa 1400 mq rientranti in zona
“A” dai restanti circa 3069 mq ricadenti in zona con destinazione a verde;
- nell’elenco non risulta inserito l’ex edificio scolastico della Frazione Montalto che va
pertanto aggiunto in quanto non strumentale all’esercizio delle funzioni istituzionali
dell’Ente;
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 26 del 08-08-2010 - Pag. 2 - COMUNE DI RIONERO SANNITICO
- per tutti gli edifici scolastici va precisata la destinazione urbanistica che si propone in
“Turistico-ricettivo e residenziale”.
Il Vicesindaco fornisce la copia integrata dell’elenco dei beni ai consiglieri presenti.

Pertanto, il Vicesindaco propone di integrare la proposta all’ordine del giorno con i seguenti
punti:
- aggiungere alla fine del primo “Visto”: “denominato “Piano delle alienazioni e
valorizzazioni”;
- aggiungere dopo il “Considerato”:
“Che il Commissario Straordinario di Liquidazione con nota del 06/07/2010, in atti al
protocollo generale dell’Ente n. 25702010, ai fini dell’accertamento delle possibili entrate
per la gestione della massa passiva, ha espressamente richiesto l’inventario dei beni
patrimoniali disponibili non indispensabili per i fini dell’Ente;
Dato atto che a norma del comma 2 del citato articolo 58 “l’inserimento degli immobili
nel piano ne determina la conseguente classificazione come patrimonio disponibile e ne
dispone espressamente la destinazione urbanistica; la deliberazione del Consiglio
Comunale di approvazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni costituisce
variante allo strumento urbanistico generale”
Ritenuto altresì di dover precisare la destinazione urbanistica degli ex edifici scolastici
da valorizzare e dimettere, riportati nell’elenco;”
- approvare l’elenco degli immobili comunali con le integrazioni illustrate.

Interviene il Consigliere Minichiello il quale sostiene che:


- non si doveva scrivere visto l’art. 58, ma l’inefficacia dell’Amministrazione comunale
perché si è messo il patrimonio in mano al Commissario e non si è saputo amministrare;
- l’Amministrazione è incapace di amministrare perché c’è un grande patrimonio per cui
non si capisce perché è stato fatto il dissesto;
- non si capisce quale sia stato il criterio per l’inserimento dei beni che sembrano essere di
più.

Il Vicesindaco afferma che la normativa che prevede l’obbligo di approvare l’elenco già esiste
da alcuni anni e che probabilmente la precedente Amministrazione in sede di approvazione dei
bilanci non ne ha mai tenuto conto.

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 26 del 08-08-2010 - Pag. 3 - COMUNE DI RIONERO SANNITICO


Il Vicesindaco precisa che la sua è una proposta di integrazione costruttiva e chiede alla
minoranza di fare le proprie proposte.

Il Consigliere Minichiello afferma che gli amministratori stanno svendendo il patrimonio e non
sanno amministrare.
Interviene il Consigliere Coppola che chiede quale sia stata la logica di inserimento dei terreni
nell’elenco.
L’ing. D’Amico precisa che l’elenco è stato predisposto dall’Ufficio Tecnico comunale tenendo
conto degli immobili ricadenti nel perimetro del centro urbano che hanno già una destinazione
urbanistica e che la valorizzazione e l’eventuale variante urbanistica dei terreni posti nelle zone
più esterne è stata rimandata all’approvazione del piano regolatore.
L’ing. D’Amico precisa inoltre che, in ogni caso, eventuali integrazioni che si dovessero
rendere necessarie dall’esame della documentazione presente presso gli uffici dell’ente, saranno
sottoposte all’esame del consiglio comunale.

Il Sindaco propone pertanto l’approvazione del seguente testo integrato della proposta all’ordine
del giorno.

IL CONSIGLIO COMUNALE

Visto l’art. 58 del D.L. 25.06.2008, n.112 convertito con modificazioni dalla Legge
6.08.2008, n.133 il quale demanda all’organo di Governo l’individuazione dei beni immobili di
proprietà dell’Ente, non strumentali all’esercizio delle proprie funzioni istituzionali, suscettibili
di valorizzazione ovvero di alienazione mediante la redazione di apposito elenco, denominato
“Piano delle alienazioni e valorizzazioni”;

Visto che ai sensi dell’art. 58 del D.L. 25.06.2008, n.112 convertito con modificazioni
dalla Legge 6.08.2008, n.133, è stata operata la ricognizione e l’inserimento degli immobili di
proprietà comunale da alienare negli elenchi redatti sulla base e nei limiti della documentazione
esistente presso i propri archivi e uffici;

Considerato che il comune ha dichiarato lo stato di dissesto finanziario con delibera n.


44 del 27/11/2009 e con decreto del Presidente della Repubblica è stato nominato apposito
Commissario Straordinario di Liquidazione;
DELIBERA DI CONSIGLIO n. 26 del 08-08-2010 - Pag. 4 - COMUNE DI RIONERO SANNITICO
Che il Commissario Straordinario di Liquidazione con nota del 06/07/2010, in atti al
protocollo generale dell’Ente n. 25702010, ai fini dell’accertamento delle possibili entrate per la
gestione della massa passiva, ha espressamente richiesto l’inventario dei beni patrimoniali
disponibili non indispensabili per i fini dell’Ente;
Dato atto che a norma del comma 2 del citato articolo 58 “l’inserimento degli immobili
nel piano ne determina la conseguente classificazione come patrimonio disponibile e ne dispone
espressamente la destinazione urbanistica; la deliberazione del Consiglio Comunale di
approvazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni costituisce variante allo strumento
urbanistico generale”

Ritenuto pertanto che l’alienazione dei beni comunali compete al Commissario


Straordinario di Liquidazione;

PROPONE

1. di approvare l’elenco degli immobili di proprietà comunale suscettibili di alienazione ai


sensi dell’art. dell’art. 58 del D.L. 25.06.2008, n.112 convertito con modificazioni dalla
Legge 6.08.2008, n. 133;
2. Di dare atto che l’alienazione di tali immobili compete del Commissario Straordinario di
Liquidazione al quale si trasmette il presente deliberato.

IL CONSIGLIO COMUNALE

VISTA la proposta del Sindaco,


VISTA la proposta di integrazione presentata dal Vice-Sindaco;
PRESO ATTO degli interventi dei consiglieri;
Con 8 voti favorevoli espressi per alzata di mano e 4 voti contrari (la minoranza)

DELIBERA

Di APPROVARE la proposta come sopra formulata con i relativi allegati così come integrati
dalla proposta del vice-sindaco.

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 26 del 08-08-2010 - Pag. 5 - COMUNE DI RIONERO SANNITICO


Il presente verbale viene letto, approvato e sottoscritto.

Il Presidente Il Segretario
CARMOSINO FERDINANDO DOTT.SSA GABRIELLA QUARANTA

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 26 del 08-08-2010 - Pag. 6 - COMUNE DI RIONERO SANNITICO


Si attesta la copertura finanziaria per l’assunzione dell’impegno di spesa ai sensi degli artt.49 e 151,
comma 4, del D.lgs.n.267/2000.

Il Responsabile del servizio finanziario

…………………………………………

Parere di regolarità contabile


Visto con parere favorevole ai sensi degli artt.49 e 151, comma 4, del D.Lgs.267/2000.

Il Responsabile del servizio finanziario

………………………………………….

Parere di regolarità tecnica


Visto con parere favorevole ai sensi del 1^ comma dell’art.49 del D.Lgs 267/2000.

Il Responsabile del servizio interessato

……………………………………………
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE

La presente deliberazione è pubblicata all’Albo Pretorio in data odierna ed ivi resterà


ininterrottamente in libera visione per quindici giorni consecutivi a norma dell’art.124,1^ comma,
del D.Lgs.18.8.2000 n.267.

Rionero Sannitico, li 22-09-2010


Il Responsabile delle Pubblicazioni
Eleonora Veneziano

____________________________________________________________________________

CERTIFICATO DI ESECUTIVITA'

La presente deliberazione è divenuta esecutiva il , ai sensi dell'art. 134, comma 4 del


TUEL 267/2000.

Rionero Sannitico, li
IL SEGRETARIO COMUNALE

_____________________________________________________________________

CERTIFICATO DI ESECUTIVITA'

La presente deliberazione è divenuta esecutiva il 04-10-2010, per il decorso termine di 20 giorni


dalla pubblicazione all’Albo Pretorio.

Rionero Sannitico, li 04-10-2010


IL SEGRETARIO COMUNALE

_____________________________________________________________________

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 26 del 08-08-2010 - Pag. 7 - COMUNE DI RIONERO SANNITICO