Sei sulla pagina 1di 8

IC “ C OSTIERO ” DI VICO EQUENSE -CLASSE V-E

Magic Friends http://anna-classionline.blogspot.it


Data 28 FEBBRAIO 2018 GIORNALINO SCOLASTICO ANNO 1 - N.3

Editoriale
In questo nuovo numero del
giornalino di classe tratteremo
nuovi argomenti, come l’Open
day, la recensione di un film
molto commovente “Wonder “
e, a tal proposito, vi inviteremo
a non essere bulli ma a essere Il giorno 16 febbraio, di animali che non l’ippopotamo pigmeo
tutti quanti amici, anche se il
lato esteriore, cioè il fisico, è siamo partiti per Ro- vediamo quotidiana- e gli uccelli acquatici.
diverso, come nel caso di que-
sto ragazzino. ma, per recarci al Bio- mente come: Ararauna Per ultimo, prima della
In questo giornalino troverete parco e al Senato. e Armadilli. Dopo, ci pausa pranzo, abbia-
anche i migliori testi della no- Quando siamo partiti siamo diretti verso le mo visto i cammelli, il
stra classe: non testi noiosi, ma
testi che vi faranno capire tutto eravamo molto eccita- giraffe e i rapaci not- casuario, il guanaco e
il lavoro che abbiamo fatto du-
rante questi ultimi due mesi. ti!!! Arrivati allo zoo, turni. Lungo la via ab- l’orso bruno. Dopo a-
Infatti, dietro tutto questo siamo andati subito a biamo incontrato alcu- ver visto questi ultimi
splendido lavoro di redazione
hanno “faticato” ben ventuno fare il biglietto di en- ni felini, come la tigre animali, ci siamo diret-
di noi con il supporto delle due trata e immediatamen- bianca, le foche grigie, ti nella zona del lago e
nostre care maestre: Anna
Guarracino ed Argia d’Esposito. te ci siamo allontanati gli ippopotami anfibi, lì abbiamo fatto la
Per l’Open day ci siamo divisi in per ammirare specie gli elefanti Asiatici,
piccoli gruppi con un’orga- Continua a pag. 2
nizzazione di redazione con i
fiocchi!
Sommario
Abbiamo scelto tre fotografi
che si sono affiancati ai compa- > Open day: inter-
gni reporter che, muniti di block vista ai genito-
notes, sono stati incaricati di ri.
prendere appunti e di intervi-
stare docenti, dirigente e geni- pag. 2
tori per ben documentare REDAZIONE… IN AZIONE
l’evento. > Identità mali-
Vogliamo farci conoscere in tut- Noi, inviati speciali del Nel suo discorso ha det- gna.
to l’istituto per il nostro giorna-
lino di classe che speriamo vi “Magic Friends”, muniti to: - L’ Istituto Compren pag. 3
piaccia, come gli altri numeri. di tesserino giornalisti- sivo “Costiero” di Vico > Inverno addio.
Questo per noi è l’ ultimo anno
di scuola Primaria e lo vogliamo co, in occasione dell’O- Equense è Scuola dell’ pag. 4
trascorrere al meglio del me-
glio. pen day, siamo andati Infanzia, Scuola Primaria > Visita al Sena-
Certo sarà l’ultimo anno, ma all’incontro con i geni- e Scuola secondaria di to.
non sarà questo l’ultimo gior- pag. 5
nalino e di questo ne siamo feli- tori, organizzato nella primo grado. Compren-
ci. > Guerra perché?
sala mensa della scuola. de il Plesso Istituto
È nostro dovere farvi divertire e pag. 6
Qui, oltre ai genitori “Giovanni Pascoli”, a via
suscitare in voi tante emozioni. > Wonder: un ca-
c’era la nostra dirigen- Sconduci (Scuola dell’
Saluti dai vostri carissimi so su cui riflet-
direttori. te, Debora Adrianopoli, Infanzia e Scuola Prima- tere.
Yvonne De Martino che stava presentando ria) e anche l’Istituto pag. 7
Pietro Formato la scuola e i laboratori. Continua a pag.4
Magic Friends - Docente responsabile: Anna Guarracino
IC “COSTIERO” DI VICO EQUENSE — CLASSE V-E (MAGIC FRIENDS N.3)

Eventi scolastici di rilievo


Continua dalla prima pagina...

pausa pranzo. Qui c’erano i


gabbiani che ci rubavano i
panini. Più tardi, abbiamo
notato che i nostri compa- .. Ma qui riportiamo, per ragione di spazio, solo l’ intervi-
gni della scuola media si e- sta a un genitore di nome Cristina
rano allontanati e così ci sia-
Cosa ne pensa del giornalino? Un’ iniziativa originale. Complimenti
mo divisi involontariamen-
alla allieva Yvonne!!! Gli articoli sono interessanti e ben elaborati dagli
te: noi ci siamo diretti verso
alunni.
i lemuri e altri volatili, men-
tre loro sono andati al Quale pagina le piace di più? La prima pagina con l’editoriale e
l’ultima “Allegramente”.
“Rettilario”. Dopo circa 30
minuti dall’uscita dello zoo A lei è piaciuta la nostra aula? Si, mi piace ed i colori sono vivaci.
siamo arrivati al Senato do- Cosa ne pensa dell’ Open day? L’idea dell’Open day mi è piaciuta e
ve ci hanno mostrato alcune l’intervento della Preside è stato soddisfacente.
stanze tra quelle più impor- REDAZIONE
Ha partecipato solo alla spiegazione della
tanti, tra cui l’aula dei Sena- Direttore:
preside? No, anche al Clil
tori dove approvano le leggi Yvonne De Martino
(perché hanno il potere le- Il clil le è piaciuto? Si, per me è stato molto
bello. Vice direttore:
gislativo). Sono 315 i Sena- Pietro Formato
tori e poi ci hanno mostrato Le è piaciuto vedere noi redattori spiegare il Redattori:
il baule che custodiva la menabò? Si, preparatissimi: la specialità l’ho Federica Aiello
bandiera italiana quando fu vista in voi, Pietro e Yvonne.
Ferdinando Apuzzo
portata da Torino a Firenze Leila Asturi
nel 1861 e da Firenze a Ro- Ciro, Yvonne e Pietro Giuseppe Cafiero
ma nel 1867. Quando siamo Jaedon Ruben Capriola
andati nella aula dei Senato- Luca De Chenno
ri e del Presidente del Consi- Chiara De Feo
glio, il signore che ci guidava Francesca De Simone
ci ha spiegato come funzio- Asia Desiderio
na il lavoro dei Senatori e Antonio Doriano
altre cose, ad esempio co- Martina Esposito
me si fa ad abrogare una Josep Jayaweera A. P.
legge. Luca Manganaro
Gabriel Pisa
Questa gita è stata fantasti-
Francesca Rapesta
ca. Ancora non ci credo di
Francesca Savarese
essere stato al Senato!
Pasquale Sorrentino
Ferdinando Apuzzo Giulia Trignano
Luca De Chenno Ciro Volpe
Leila Asturi
Francesca Rapesta
Magic Friends - Docente responsabile: Anna Guarracino (n.3-28 febbraio 2018-) pag. 2
IC “COSTIERO” DI VICO EQUENSE — CLASSE V-E (MAGIC FRIENDS N.3)

In classe… con classe


Racconto giallo: Identità maligna
C’era una coppia di fidanzati che si stava per lasciare. La ragazza si riteneva una fidanzata perfetta in tut-
to, ma il suo ragazzo, Lucio, le continuava a dire che era finita tra loro due. Allora Carla, la fidanzata, lo
invitò a bere un drink al bar ma dentro ci aveva messo un veleno dall’effetto letale: era il veleno più forte
che esisteva al momento sul mercato.

ll giorno dopo Lucio si trovava a scuola, e, a un certo punto, cadde a terra. Lo portarono immediatamente
all’ospedale. I medici non capivano niente, perché non c’era nessuna traccia di sangue e lì entrò in gioco
Giulio, il detective, che già aveva mandato in prigione più di millecinquecento persone che ne avevano
combinato di tutti i colori. L’investigatore iniziò a esaminare il corpo del ragazzo e scoprì, dopo aver osser-
vato con la massima attenzione, che era stato avvelenato e presumibilmente dalla sua stessa ragazza che
il giorno precedente era andato a bere il drink con lui, perché lui, già al momento, aveva avvertito un pic-
colo malore alla pancia. La ragazza fu convocata per l’interrogatorio e, alla fine, venne portata in galera
dove rimase per tutta la vita (aveva avuto l’ergastolo). Il detective questa volta era riuscito a risolvere un
caso molto difficile, solamente in due settimane. Però la ragazza continuava a ribadire che non era stata
lei, perché era ancora rinchiusa nella sua identità maligna. Ferdinando Apuzzo

Racconto storico: Una schiava e un flagello


Ciao, sono una semplice schiava Egizia che serve il Faraone. Lo servo da
quando ero piccola e me la sono cavata! A volte mi chiede ordini quasi
impossibili! Ma sento che sotto la corazza, apparentemente dura, ha un
cuore grande dove c’è un piccolissimo spazio anche per me.
-Oh… mi sta chiamando! Devo andare!
-Dimmi… hai preso tu... il mio… flagello?! Mi chiede.
-No, mio Padrone! No!- Rispondo.
-Bene… torna al tuo posto! Visir, vieni subito qui! Urla.
-Che succede Faraone?!- Chiede il Visir.
-Il mio flagello è sparito! Ora tu, andrai dal popolo e chiederai informazioni! Dice disperato.
-Sì! Acconsente il Visir.
Ascolto e capisco di cosa si tratta: qualcuno ha rubato il flagello del Faraone. Strano, il Faraone
non se ne allontana mai. Chi può esser stato? La mia ipotesi è quella che qualcuno che gli sta
sempre vicino gliel’abbia rubato.
Dopo qualche giorno vedo il Visir che si rivolge al Faraone:
-Mio Signore, ho il permesso di interrogare i sacerdoti? Gli chiede.
-Sì, ovviamente!- Gli risponde il Faraone, mio padrone.
Di sera vedo il Visir che si infiltra nella stanza dei sacerdoti. Vi entro anch’io. Mi nascondo subito
dietro un mobile. Dopo venti strazianti minuti, il Visir se ne va a mani vuote.
Entro così in scena io: voglio provare anch’io a cercare il flagello. Dopo un po’ noto uno strano
tappeto appeso al muro e lì dietro ci trovo il flagello del Faraone.
Glielo consegno immediatamente e lui mi ripaga rendendomi libera e questo è un bel passo a-
vanti per me!
Leila Asturi
Racconto storico... continua a pag. 4

Magic Friends - Docente responsabile: Anna Guarracino (n.3 - febbraio 2018-) pag. 3
IC “COSTIERO” DI VICO EQUENSE — CLASSE V-E (MAGIC FRIENDS N.3)

Sentimenti ed emozioni... in primo piano


Continua dalla prima pagina...

La neve che cade giù


ci fa felice sempre di più. “A.Scarlatti”, a Largo dei Tigli
(Scuola primaria e scuola Seconda-
Ma il tuo freddo polare ria di Primo Grado).
ci ha fatto congelare. La Nostra scuola segue i bambini
dai tre fino ai tredici o quattordici
Ora mi sa che devi andare… anni. Il peggior nemico dell’ ap-
prendimento è la noia.
ci devi proprio lasciare.
Martina Esposito Gli alunni devono essere accolti e
Luca Manganaro apprezzati per quello che sono:
ognuno ha talenti nascosti.
Qui abbiamo la possibilità di offri-
Continua da pag. 3... (racconto storico) re tante esperienze di formazione:
il test center è il rilascio della cer-
Libera dalle catene tificazione delle lingue, ad esem-
Io sono Dafne, una schiava egiziana e sto insieme a mia mamma. pio. Ma ci sono anche delle aule
Ogni notte prima di dormire, lei mi dice: -Andrà tutto bene. Usci- speciali come: palestre, laboratori
remo da qui. multimediali, laboratori linguistici,
Io mi chiedo: “Perché l’uomo fa schiavo un suo fratello?” laboratori musicali, laboratorio ar-
Ma nessuno mi darà la risposta. tistico, biblioteca e, inoltre, tutte
le aule sono dotate di LIM.
Ogni giorno porto un dolore e un peso sulle spalle: frustata tutta e
incatenata per non farmi scappare verso la libertà che desidero... La nostra scuola mira allo studio e
ce l’hai davanti agli occhi ma non puoi averla. promuove il saper fare delle scel-
Finalmente mamma ha trovato un’uscita segreta, ma poi la vedo te consapevoli con l’orienta-
infilzata da una lancia di un nobile faraone: è stata scoperta! Pro- mento. L’ offerta formativa si ri-
vo tristezza e mi sento incompleta. volge: agli alunni, ai docenti, ai ge-
nitori, al personale amministrativo
In questo momento sento un forte boato: è un terremoto e vedo
il faraone spiaccicato da un masso. e ai collaboratori ma anche al con-
testo territoriale.
Io, impaurita, corro per dieci lunghi giorni e poi svengo dal caldo.
Martina Esposito
Al risveglio mi trovo in una casa e da lì iniziò la mia nuova vita.
Francesca Rapesta Leila Asturi

Magic Friends - Docente responsabile: Anna Guarracino (n.3 -28 febbraio 2018-) pag. 4
IC “COSTIERO” DI VICO EQUENSE — CLASSE V-E (MAGIC FRIENDS N.3)

Cittadinanza Attiva… non cAttiva


VISITA AL SENATO
Il giorno 16 Febbraio, nel pomeriggio, alle ore 16 : 00, ci siamo diretti verso il Senato di Roma.

Passato il controllo dal passaggio secondario, siamo entrati nel cortile dove c’era una grande
fontana del 1500.
Accanto al colonnato abbiamo visto le statue di Vittorio Emanuele II, di Giuseppe Mazzini, di Ca-
vour e di Giuseppe Garibaldi.
Già in quel momento ci trovavamo nel Palazzo Madama, costruito nel 1500 dalla famiglia Medici
con la quale si era imparentata la Regina Margherita d’Austria.
La guida ci ha detto che il prossimo 4 Marzo ci saranno le elezioni dei nuovi senatori che si svol-
geranno al Quirinale. Ci ha spiegato anche che nel 1870 Roma è diventata la capitale d’ Italia ed
il re, in quell’occasione, destinò il Palazzo Madama, a sede dei senatori. Inoltre ci ha ricordato che
il 2 giugno non si va a scuola perché è la festa della Repubblica Italiana.
La guida ci ha spiegato che nel 1948 entrò in vigore la Costituzione Italiana.
In una delle stanze del Palazzo (sala Maccari) abbiamo visto dei quadri che rappresentavano le
cinque virtù dei senatori romani e cioè l’ eloquenza, il rispetto della parola data, il coraggio,
l’onestà e l’oratoria.
In seguito abbiamo visto anche i quadri di Vittorio Emanuele II, re di Roma, Giuseppe Garibaldi e
Giuseppe Mazzini.
(Giulia Trignano, Francesca Savarese e Federica Aiello.)

La Cittadinanza attiva si fonda sul rispetto


delle norme e dei principi contenuti nella
Carta Costituzionale. Per questo abbiamo
studiando i primi 5 articoli iniziali e l’articolo
10 della nostra Costituzione. Tutti questi ar-
ticoli sottolineano il valore della Repubblica
italiana che garantisce al popolo la demo-
crazia, l’uguaglianza e la libertà.
Però ai diritti fanno riscontro i doveri per cui
tutti dobbiamo impegnarci al massimo per
promuovere i valori della convivenza civile
e impedire i comportamenti anticostituzio-
nali.

Magic Friends - Docente responsabile: Anna Guarracino (n.3 -28 febbraio 2018-) pag. 5
IC “COSTIERO” DI VICO EQUENSE — CLASSE V-E (MAGIC FRIENDS N.3)

Una finestra aperta sul mondo


G U E R R A P E RC H É ?

Luca De Chenno

Questa è la guerra!
Tanti bambini morti...
sotto le bombe.
Tanti genitori che si disperano
sui corpi feriti
dei loro figli.
Tante urla di gente sofferente...

Questa è la guerra!
Yvonne De Martino

Chiara, Leila e Pasquale


Magic Friends - Docente responsabile: Anna Guarracino (n.3 -28 febbraio 2018-) pag. 6
IC “COSTIERO” DI VICO EQUENSE — CLASSE V-E (MAGIC FRIENDS N.3)

È un problema di tutti: parliamone...


BULLISMO E CYBERBULLISMO
Recensione al film Wonder
Wonder: un caso A cura di... PASQUALE SORRENTINO

su cui riflettere... Wonder è stato un film interessante e contiene anche una buo-
na argomentazione sul bullismo e sulla paura che questo com-
Il 16 gennaio 2018, siamo andati a vedere “Wonder” al porta nelle vittime (cosa abbastanza brutta).
teatro delle Rose di Piano di Sorrento. Siamo entrati e
Ho notato che Auggie ha subito 27 operazioni e tra queste an-
abbiamo visto che c’eravamo tutti della nostra classe, che la chirurgia plastica al viso.
tranne i malati ovviamente. C’erano anche i nostri com-
pagni della V B. Abbiamo pagato il biglietto e poi la In alcuni momenti, nel film, c’erano molte parti tristi e anche
mamma di Leila ce li ha acquistati e distribuiti e così molte parti felici. Ad Auggie ho notato che gli piace: Star Wars,
Minecraft e anche gli astronauti. Secondo me, gli astronauti gli
siamo entrati tutti a vedere il film, nella sala di lato, a
piacciono da morire.
sinistra. La maestra ci aveva proposto di vedere questo
film perché noi, a scuola, stiamo facendo una campagna E’ stato bello il racconto della sua esperienza perché Auggie
contro il bullismo e, visto che questo film tratta questo più tempo stava a scuola e più si faceva dei nuovi amici e più
argomento, lei riteneva che ci avrebbe potuto far riflette- conquistava nuovi cuori.
re molto e perciò abbiamo accettato volentieri il suo invi- Poi la cosa che mi ha colpito è che tutti quelli che lo trattavano
to. male poi si sono scusati.
A fine primo tempo, tutti noi siamo scesi al piano terra Alla fine della 1^ media, Auggie ha vinto una medaglia per
per andare al bar e prendere delle bibite e dei pop corn. essere stato lo studente “più buono” dell’anno scolastico e tutti
Poi siamo ritornati in sala. Il film è finito verso le 19:00. gli hanno fatto un grande, anzi grandissimo, applauso.
E’ stato molto commovente ed istruttivo: abbiamo capito
E chi sa ora che fine avrà fatto Auggie! Può essere anche che
che non bisogna guardare il lato esteriore delle persone
sia andato sulla luna e sia diventato un astronauta come aveva
ma quello interiore!
da sempre desiderato.
Yvonne De Martino

Io mi sono ispirata agli uccelli e alla Bibbia. Ho disegnato nel cielo un uccello bianco, fedele a Dio:
essere fedele vuol dire essere forte nell’anima. Invece essere forte nel corpo non sempre significa
essere buono, perché il forte rischia di
diventare prepotente e allora vive in un
vuoto assoluto: si sente come uno che non
vede la realtà e maltratta gli altri, come
questi uccelli neri che circondano quello
bianco: a quelli neri ho disegnato gli occhi
vuoti proprio perché non hanno un’anima.
Ma l’uccello fedele manderà lo stesso
messaggi di pace e, giorno dopo giorno,
non si fermerà.
Ci sarà ancora una lacrima di possibilità contro il bullismo! Francesca Rapesta

Magic Friends - Docente responsabile: Anna Guarracino (n.3 -28 febbraio 2018-) pag. 7
IC “COSTIERO” DI VICO EQUENSE — CLASSE V-E (MAGIC FRIENDS N.3)

AllegraMente

Disegni di... Gabriel Pisa

Giulia e Jaedon
Magic Friends - Docente responsabile: Anna Guarracino (n.3 -28 febbraio 2018-) pag. 8

Interessi correlati