Sei sulla pagina 1di 7

ATTO COSTITUTIVO

ASSOCIAZIONE “CONFEDERAZIONE SOVRANITA’ POPOLARE”

Art.1 Costituzione, Denominazione, Sede, Durata


1. E’ costituita​ ​ai sensi della legge 106/2016 l’Associazione di Promozione Sociale
denominata “Confederazione Sovranità Popolare”, con sede in Roma e durata illimitata nel
tempo.

Art. 2 Scopo sociale


Il fine dell’associazione è quello di creare e diffondere a tutti i livelli una nuova cultura politica
che, partendo dal modello disegnato nella Costituzione repubblicana del 1948, sappia far
tesoro ​delle esperienze intercorse​, analizzandole compiutamente, per poter adattare quei
principi sacrosanti alla nuova realtà delle relazioni internazionali.
Riassumiamo in estrema sintesi i valori fondanti nei punti seguenti:
1. Una società che antepone la persona con le sue relazioni sociali agli interessi dei poteri
economici.
2. Il diritto ad un lavoro dignitoso per tutti, strumento di partecipazione al progresso
materiale e spirituale della nazione.
3. Il riconoscimento della piena sovranità Popolare, per una Democrazia partecipata e
compiuta.

Art. 3 Soci
1. Sono Soci le Persone Fisiche, le realtà associative​ ​e le imprese che ne facciano esplicita
richiesta, dichiarano di riconoscersi nelle presenti finalità e nello Statuto (Allegato A) e di
volersi attivare per rispettarle e realizzarle.
2. L’associazione si costituisce in modo confederato

Art. 4 Organi Sociali


Sono organi dell’Associazione :
1. L’Assemblea dei Soci, organo sovrano deliberante
2. Il Consiglio Direttivo, organo di indirizzo e coordinamento
3. Il Presidente, organo di rappresentanza esterna
4: Il Consiglio di Garanzia, organo di garanzia sul rispetto delle finalità statutarie

Art. 5 Aree Operative


I soci contribuiscono personalmente al raggiungimento dei fini sociali partecipando ad una o
più delle seguenti funzioni​:
1. Centro Studi di Politica
2. Azione Culturale
3. Azione Politica
4. Azione Economica
5. Organismi di funzionamento interno dell’associazione

1
Art. 6 Partecipazione economica
La quota di partecipazione per il primo anno è fissata in € 100,00 per le associazioni, ed in €
15,00 per gli individui.
Le associazioni confederate acquistano il diritto di essere menzionate nell’elenco delle
associazioni costituenti.
Le quote vengono utilizzate per coprire le spese relative ai server che ospitano il sito
internet, alla piattaforma informatica che consente lo svolgimento delle riunioni ed altre
eventuali spese di utilità societaria che verranno approvate.

Art 7 Nomina organi statutari


Sono nominati dall’Assemblea costitutiva le seguenti persone negli incarichi statutari che,
per questa volta, durano in carica per un solo anno:

--

--

--

--

Roma, lì ______

Firma dei soci fondatori

–––
––– ..

2
ALLEGATO “A” - STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE

Art.1 Costituzione, Denominazione, Sede, Durata


1. E’ costituita ai sensi della legge 106/2016 l’Associazione di Promozione Sociale senza fini
di lucro, a statuto fondato sulla democrazia responsabile e partecipata, per la diffusione di
buona cultura e buona pratica politica.
2. L’Associazione è denominata : “Confederazione Sovranità Popolare”
3. L’Associazione ha sede in Roma
4. l’Associazione ha durata illimitata nel tempo.

Art. 2 Scopo sociale


1. L’associazione favorisce la collaborazione fra diverse realtà associative esistenti che
operano nei settori della cultura, della politica e dell’azione socio-economica, con il fine di
creare e diffondere a tutti i livelli una nuova cultura politica che, partendo dal modello
disegnato nella Costituzione repubblicana del 1948, sappia far tesoro ​delle esperienze
intercorse​, analizzandole compiutamente, per adattare quei principi sacrosanti alla nuova
realtà delle relazioni internazionali.
2. Pur escludendo la partecipazione diretta dell’Associazione ad elezioni politiche o
amministrative, l’associazione promuove la formazione di nuove realtà politiche e
l’aggregazione di realtà esistenti che intendano farlo, secondo standard etici definiti e
condivisi.
3. L’associazione favorisce la definizione e l’applicazione, da adottare negli statuti delle
formazioni politiche, di “modalità a democrazia responsabile e partecipata”, tali da garantire
ai cittadini partecipanti l’effettivo esercizio della piena sovranità popolare.
4. L’associazione favorisce la creazione di soggetti giuridici autonomi (anche con risvolto
economico: fondazioni, imprese)​ ​e collegati per l’attuazione delle specifiche iniziative
individuate operanti, a mero titolo di esempio, nei settori degli scambi economici, ​della
formazione e dell’informazione​.
5. il documento allegato, “IMPEGNATI AL SERVIZIO DEL PAESE”, interpreta ed integra lo
scopo sociale.

Art. 3 Logo dell’associazione


Il logo che rappresenta l’associazione è il seguente:

3
Art. 4 Soci
1. Sono Soci le Persone Fisiche, le realtà associative​ ​ed anche imprenditoriali​,​ ​che ne
facciano esplicita richiesta, dichiarando di: riconoscersi nelle presenti finalità; volersi attivare
per realizzarle; condividere e rispettare il presente Statuto; partecipare alla formazione di
successive norme proposte dall’assemblea e di impegnarsi a rispettarle.
2. L’acquisizione della qualifica di socio si acquisisce con l’accettazione della richiesta da
parte del Consiglio Direttivo e l’approvazione definitiva da parte della prima Assemblea utile.
4. La perdita della qualifica di Socio è deliberata dall’assemblea, su proposta del Consiglio
Direttivo o del Consiglio dei Garanti. Nel caso di dimissioni volontarie l’assemblea è
informata.
5. Ogni socio, sia persona fisica individuale, sia associazione, ha diritto ad un voto
nell’Assemblea. Il Socio può farsi rappresentare per delega. E’ ammessa una sola delega:
nessun socio può rappresentare più di un delegato.

Art. 5 Quota associativa


La quota di partecipazione per il primo anno è fissata in € 100,00 per le associazioni, ed in €
15,00 per gli individui.
La quota per gli anni successivi viene fissata dall’assemblea.
Le quote vengono utilizzate per coprire le spese relative ai server che ospitano il sito
internet, alla piattaforma informatica che consente lo svolgimento delle riunioni ed altre
eventuali spese che si rendessero necessarie per il buon funzionamento dell’associazione.
Le associazioni confederate acquistano il diritto di essere menzionate nell’elenco delle
associazioni costituenti della Confederazione.

Art. 6 Organi Sociali


Sono organi dell’Associazione :
1. L’assemblea dei soci, organo sovrano deliberante
2. Il Consiglio Direttivo, organo di indirizzo e coordinamento
3. Il Presidente e il Vice Presidente, organo di rappresentanza esterna
4: Il Consiglio di Garanzia, organo di garanzia

Art. 7 Assemblea dei Soci


1. L’assemblea dei Soci è l’organo sovrano dell’Associazione, composta da tutti i soci
regolarmente iscritti ed in regola con il versamento della quota annuale.
2. E’ presieduta dal Presidente o, in sua assenza, da persona designata dall’Assemblea.
3. E’ convocata almeno una volta all’anno dal Presidente su apposito ordine del giorno,
comunicato per iscritto almeno quindici giorni prima e corredato della documentazione
necessaria. E’ convocata tutte le volte in cui ne facciano richiesta il​ ​Consiglio Direttivo o un
decimo degli associati su specifico ordine del giorno, comunicato per iscritto almeno quindici
giorni prima e corredato dalla documentazione necessaria.
4. L’Assemblea può svolgersi in forma fisica, oppure in via telematica​, ​su apposita
piattaforma messa a disposizione dall’associazione​.

4
5. L’Assemblea fisica è valida in prima convocazione se presente fisicamente e per delega
almeno il 25% degli associati. In seconda convocazione se presente almeno il 10% degli
associati.
6. L’Assemblea telematica è disciplinata da apposito regolamento, proposto dal Comitato
Direttivo ed approvato dall’Assemblea fisica, previa predisposizione di idoneo strumento
informatico funzionale allo scopo. Il Regolamento dovrà prevedere tempi adeguati per la
valutazione preventiva degli argomenti su cui è necessario deliberare, e la messa a
disposizione nell’ambiente informatico del materiale illustrativo.
7. L’Assemblea nomina e revoca, motivando, il Presidente dell’Associazione ed i
partecipanti agli organi sociali; approva l’accettazione e l’esclusione dei soci, motivando
esplicitamente la non accettazione o la loro esclusione.
8. Approva il bilancio preventivo, il rendiconto e la quota sociale annua proposti dal Comitato
Direttivo.
9. Le delibere richiedono l’approvazione di metà più uno dei votanti presenti o delegati.
10. Le modifiche allo Statuto richiedono il voto favorevole della maggioranza dell’assemblea
che rappresenti almeno il 50% dei soci, ma devono essere proposte e comunicate​ ​per email
almeno un mese prima a tutti i soci,​ ​con la sottoscrizione di almeno il 5% dei soci.

Art. 8 Consiglio Direttivo


1.Il Consiglio è composto da 10 membri​, ​il presidente, il vicepresidente ed altri 8 membri
nominati dall’Assemblea che restano in carica per tre anni (con l’eccezione dei membri
nominati dall’Assemblea costitutiva, che durano in carica per un solo anno). L’Assemblea
nomina anche 5 membri supplenti, i quali subentrano ad eventuali membri che non fossero
più disponibili a proseguire il mandato.
2. Il Consiglio è responsabile della funzione di indirizzo e coordinamento e del regolare
svolgimento delle attività deliberate dall’assemblea.
3. Il Consiglio nomina fra i suoi membri: un Coordinatore per ognuna delle Articolazioni
Operative il Segretario, coordinatore della Segreteria e responsabile dei tesseramenti, della
contabilità e del funzionamento interno dell’associazione. Il Consiglio nomina in supporto al
Segretario la figura del Tesoriere e due persone di fiducia per i Servizi Informatici.

Art. 9 La Presidenza
1. La Presidenza è costituita dal Presidente e dal Vicepresidente, i quali sono eletti
dall’Assemblea e restano in carica per tre anni.
2. Il Presidente ha la rappresentanza ufficiale dell’associazione verso terzi. Il Vicepresidente
ne fa le veci del presidente in caso di sua assenza.
3. In caso di necessità il Presidente può delegare la rappresentanza per funzioni specifiche
anche ad altri membri del Consiglio Direttivo.

Art 11 Il Consiglio di Garanzia


1. E’ composto da 5​ ​membri eletti dall’Assemblea.
2. Predispone il Codice Etico dell’associazione, sottoponendolo all’approvazione
dell’Assemblea.
3. Garantisce la coerenza dell’azione degli organi sociali con lo Statuto e con il Codice Etico.

5
4. Esprime un parere ufficiale di coerenza con gli obiettivi sociali sui progetti che nascano
all’interno dell’associazione, i quali potranno dotarsi ufficialmente del marchio di qualità “di
sovranità popolare”, con utilizzo del logo

Art. 12 Aree Operative


Tutti i soci sono invitati a contribuire personalmente al raggiungimento dei fini sociali
partecipando ad una o più delle seguenti funzioni, in base all proprie conoscenze e
competenze:
1. Centro Studi di Politica
2. Azione Culturale
3. Azione Politico-istituzionale
4. Azione Socio-economica
Ciascuna delle aree operative avrà un proprio Coordinatore, che è un membro del Consiglio
Direttivo e garantisce la coerenza dell’azione della rispettiva area operativa con le delibere
assembleari e con le azioni di indirizzo del Consiglio.
5. Tutti i soci possono richiedere di partecipare, previa presentazione di un documento che
descriva i propri interessi e gli ambiti delle proprie conoscenze e competenze. La richiesta è
approvata dal Consiglio Direttivo. La non approvazione è motivata ed è appellabile in
Assemblea.

Art 13 Il Centro Studi (CS)


1. Il Centro Studi è il luogo comune di studio, approfondimento e di elaborazione della
progettualità politica, basata sull’analisi approfondita della realtà socio-economica del paese,
in relazione con il contesto internazionale.
2. Compito del Centro Studi è di definire con chiarezza gli elementi comuni di un programma
politico ideale che sia ispirato ai valori dell’Associazione, nonchè la strategia politica ideale
per perseguirlo.

Art 14 L’Azione Culturale (AC)


1. Compito dei membri dell’Azione Culturale è di promuovere e diffondere le idee elaborate
dal Centro Studi.
2. Crea a tal fine, unendo esperienze diverse, un Polo Universitario per l’unità dei saperi ed
un Gruppo Editoriale comprendente vari canali mediatici.
3. Organizza cicli di convegni sul territorio e accordi con le scuole di ogni ordine e grado.
4. Costituisce un Comitato di Certificazione di Cultura Etica e Politica che organizza corsi di
formazione coerenti con i principi della Confederazione per aspiranti candidati alle elezioni
politiche ed amministrative.

Art 15 L’Azione Socio-Economica (ASE)


1. Compito dei membri dell’Azione Socio-Economica è di realizzare, secondo indirizzi definiti
dal Centro studi, circuiti di economia locale conformi ai principi statutari.
3. Costituisce un Comitato di Certificazione di Cultura Etica ed Economica che organizza
corsi di formazione coerenti con i principi della Confederazione per imprese.

Art 16 L’Azione Politico-Istituzionale (API)

6
1. L’Azione Politico-Istituzionale crea le condizioni per favorire la nascita e l’aggregazione di
partiti politici che intendano dare attuazione concreta ai principi statutari, coerentemente alle
indicazioni prodotte dal Centro Studi di Politica.
2. Dà vita ad iniziative referendarie; a proposte di leggi di iniziativa popolare; a
manifestazioni pubbliche; ad azioni giudiziarie contro soggetti responsabili di gravi violazioni
della sovranità popolare.
3. Costituisce un Comitato di Certificazione di Cultura Etica e Democratica che organizza
corsi di formazione sul “metodo di democrazia partecipata”, coerenti con i principi della
Confederazione, per membri di partiti e associazioni politiche.
4. L’Azione si svolge anche mediante costituzione di Tavoli su aree di reciproco interesse
composti da rappresentanti dei vari partiti e movimenti associati.

Art. 17 Modalità di svolgimento delle attività


1. Le modalità di svolgimento di tutte le attività sociali, svolte negli Organi Sociali e nelle
Aree Operative, sono ispirate a modalità “dia-logiche” e di democrazia partecipata, basate
sulla capacità di informazione completa e trasparente, di ascolto e di rispetto reciproco,
tendenti alla condivisione di soluzioni riconosciute come “bene comune”.
2. Al termine di ogni riunione viene redatto un verbale che riporti le decisioni prese, chi le
deve eseguire ed i tempi di realizzazione. Tali verbali saranno resi pubblici sul sito internet
dell’associazione.
3. Ove ritenuto necessario, ogni Organo o Area può dotarsi di apposito regolamento, da
sottoporre ad approvazione dell’Assemblea.

Art. 18 Rete Territoriale


Può essere costituita una rete sul territorio nazionale per l’efficace svolgimento delle azioni
proposte dagli Organi e dalle Aree Operative e per il coinvolgimento di altre realtà
interessate. Il Consiglio Direttivo elabora una proposta da sottoporre all’Assemblea per la
sua eventuale regolamentazione.

Interessi correlati